Autore Topic: Nonostante tutto... Forza Acireale  (Letto 343238 volte)

Offline ACI ROSSAZZURRA

  • Utente
  • *
  • Post: 23
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #105 il: 11 Agosto 2006, 05:59:01 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
Post serio.

E' finito l'annus horribilis per i tifosi acesi. Sarei un mentitore se non dicessi che avevo capito già da un paio d'anni come sarebbe andata a finire. Era chiaro che pulvirenti aveva interesse a fare sopravvivere per un paio di anni l'Acireale per evitare di essere coinvolto nelle procedure fallimentari, ma a quanto pare le ciambelle non gli sono riuscite col buco. Ci sarà chi se ne occuperà e forse ci sarà un po' di giustizia.

Ora ci toccherà girovagare per i campi di promozione (noi che non avevamo mai conosciuto neppure l'eccellenza!). Il declino dell'Acireale riflette il declino di un'intera città, che ha accettato supinamente di sottomettersi all'arrogante vicino, non reclamando i suoi diritti e facendo in modo che ci si approfittasse della nostra mitezza (si ccè 'u muru vasciu s'apparanu i manu). Abbiamo delegato ad altri la nostra squadra, la nostra città, il nostro futuro e questi sono i risultati: Acireale in promozione, Terme allo sfascio, Pozzillo con la canna d'ossigeno, Carnevale incredibilmente sconosciuto in raffronto alla sua bellezza, fuori dalle città Unesco del barocco, fuori dal giro degli operatori turistici e persino dei locali alla moda, commercio e agricoltura a terra.
Tutti hanno arraffato dalla vacca grassa e generosa, lasciandoci le briciole e a volte nemmeno quelle.
Forse il bagno di sangue di quest'anno può farci bene. Lo choc della squadra precipitata tra i dilettanti può svegliare quanti avevano mollato. Ma non sarà facile riprendersi. Non sarà facile che la tifoseria resti compatta alle prime difficoltà - e ce ne saranno, inevitabilmente - con squadre di cui non conoscevamo nemmeno l'esistenza. Non si pensi che ritornare in alto avendo tutti contro possa essere facile. Nessuno avrà la mano gentile con noi, e la stessa Lega - legata ai noti centri di potere - lo ha già fatto capire, non conecedendoci nemmeno l'ingresso nell'eccellenza, che non veniva negato a nessuno.
Dovremo vincerli i campionati, perché se arriveremo secondi o terzi (vero ct?) nessuno ci ripescherà, perchè si ha piacere che il nostro blasone venga appannato, perché abbiamo osato metterci contro i padroni del vapore e rifiutare una comoda C1 al loro servizio.
Il coraggio si paga: dobbiamo esserne coscienti e pronti a pagare fino in fondo. Se ne saremo capaci, rinasceremo più forti.



Alla faccia della serietà !!!

Ma adesso smettila di farneticare che ti stai rendendo ridicolo
con il rischio di far cadere nel ridicolo anche i tuoi concittadini.
Di chi è la colpa di tutto quello da te elencato, sempre dei catanesi?
o di chi ci amministra, e quindi nostra che non siamo capaci di
scegliere meglio, o perchè siamo buoni solo ad autocommiserarci
come fai tu, invece di sollevarci le maniche cercando di risolvere
i nostri problemi da soli.

E poi  smettila di sparare c.zz.te a raffica, Acireale capoluogo
di provincia, ancora tutta la Sicilia ti sta ridendo dietro,
un capoluogo di provincia nello stesso agglomerato urbano
di un'altro, perchè se non te ne sei reso conto, ormai
con l'espansione di Acicatena in direzione Catania, tuo
malgrado fra qualche anno diventeremo un unico agglomerato,
potrei capire questa richiesta da Caltagirone che sta a 70 km.
di distanza.
L'Acireale che faceva la politica di valorizzare i giovani,
me lo dici qualche nome di giocatore valorizzato
che poi sia finito in nazionale o quanto meno in una
grande squadra di serie A.
E poi smettila di dipingerci come dei santi, abitanti del
paradiso terrestre, certo che ad Acireale si commettono meno reati
che a Catania, ad Aci Bonaccorsi o a Viagrande se ne commettono
meno che ad Acireale e a Palermo più che a Catania, a Roma
più che a Palermo ecc.. ecc.., in tutti i posti ci sono i buoni e i cattivi,
è solo una questione di proporzioni, dove c'è più popolazione
(e più interessi) ci sono più cattivi e qiundi più reati, o no?

Il tuo è solo vittimismo, il classico attegiamento di chi
anzichè dare la colpa dei propri guai alla propria incapacità,
non sa fare di meglio che darla agli altri, scaricando
su di loro la propria frustrazione.

Mi ripeto cerchiamo di darci da fare senza cercare l'aiuto
dei "forestieri" come li chiami tu, cominciando proprio
dalla squadra, qualche impernditore acese la prenda
portando avanti un progetto come si deve.

Scusami ma quando ci vuole, ci vuole.

Mauro Spina

  • Visitatore
Testa di Trunzo
« Risposta #106 il: 11 Agosto 2006, 07:31:14 pm »
:lol:  :lol:  :lol:  :lol: ...caro Aci Rossazzurra :lol:  :lol:  :lol: ...tu pensi di rivolgerti ad un essere normale, che riesca a comprendere il linguaggio umano!?  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol: ...Pensi che abbia capito l'ennessima ovvietà che gli si risponde all'ennesimo maniacale vaniloquio!?

Gia solo da quel "post serio" fa ridere a crepapelle  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol: ...la serietà e l'onestà sta a lui quanto a me sta la possibilità di dirigere la Filarmonica di Vienna!! :lol:  :lol:  :lol:  :lol: ...ma questo tizio se travolgesse qualcuno con la macchina, avrebbe il coraggio di rimproverargli il fatto di essere passato di la giusto quando ci sta transitando lui 8)  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:

Loro non hanno colpa di nulla, è il mondo intero che complotta contro questi quattro mononeuronici (bellissima definizione e azzeccatissima di Gaspare!! :lol: ), per cui pensi che riesca a comprendere ragionamenti seri!?
Sia io che quel suo concittadino Sulujaci lo abbiamo sbuggiardato e lui continua, tanto, come ho già detto, via internet siccome non ci si mette la faccia nè il nome si possono fare tutte le malefigure possibili, vedi pure che grande coraggio ha il nostro Testa Leggia!!

Ciao

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #107 il: 14 Agosto 2006, 01:45:05 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
Veramente dietro l'operazione Virtus CT - Acireale (che io non approvo) c'è proprio pulvirenti, che per qualche strana ragione (qualche interpretazione peraltro l'avrei) non vuole lasciarci in pace, creando divisioni al nostro interno. Vada ad occuparsi del ct, a meno che non abbia altro in mente (la Roma?).


Non ho letto di nessun coinvolgimento di Pulvirenti in questa operazione, non è che è una tua opinione.
Ti rispondo per l'ultima volta con un consiglio da amico. Finché non prenderai atto che le vostre sconfitte dipendono da voi stessi, che avete cacciato Pulvirenti (che vi ha lasciato il bilancio a posto, che che tu ne dica, e credo che tu non non abbia alcun elemento per dire il contrario)per affidarvi a gestori non altrettanto "illuminati" e che hanno meritato la retrocessione, non riuscirete mai a risalire, perché troverete sempre degli alibi che vi impediranno di porre rimedio atali errori. Poi se preferisci, puoi continuare a inventarti complotti ridicoli per giustificare qualunque figuraccia per la tua squadra che, senza offesa, non è che attragga poi così tanti interessi econo0mici  o politici da indurre qualcuno a sporcarsi le mani.
In bocca la lupo.
Ciao!

Mauro Spina

  • Visitatore
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #108 il: 15 Agosto 2006, 11:56:32 am »
Citazione da: "bua"
Citazione da: "Testa Dura"
Veramente dietro l'operazione Virtus CT - Acireale (che io non approvo) c'è proprio pulvirenti, che per qualche strana ragione (qualche interpretazione peraltro l'avrei) non vuole lasciarci in pace, creando divisioni al nostro interno. Vada ad occuparsi del ct, a meno che non abbia altro in mente (la Roma?).


Non ho letto di nessun coinvolgimento di Pulvirenti in questa operazione, non è che è una tua opinione.
Ti rispondo per l'ultima volta con un consiglio da amico. Finché non prenderai atto che le vostre sconfitte dipendono da voi stessi, che avete cacciato Pulvirenti (che vi ha lasciato il bilancio a posto, che che tu ne dica, e credo che tu non non abbia alcun elemento per dire il contrario)per affidarvi a gestori non altrettanto "illuminati" e che hanno meritato la retrocessione, non riuscirete mai a risalire, perché troverete sempre degli alibi che vi impediranno di porre rimedio atali errori. Poi se preferisci, puoi continuare a inventarti complotti ridicoli per giustificare qualunque figuraccia per la tua squadra che, senza offesa, non è che attragga poi così tanti interessi econo0mici  o politici da indurre qualcuno a sporcarsi le mani.
In bocca la lupo.
Ciao!



E' tutto inutile Bua, tutto assolutamente inutile :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:
Questo è tarato, non lo hai capito!?
Ma ha ragione pure Sonar: lasciamolo continuare nel suo vaniloquio, almeno abbiamo uno spasso sicuro sul forum :lol:  :lol:  :lol:  :lol:

Pulvirenti che acquista la Roma :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol: ..una bufala messa ad arte, affinchè uno come lui ci creda e la usi come argomento contro di noi!! :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:
Come il tentativo di farlo entrare in calciopoli :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol: ...è Pietoso testa Leggia, ma veramente irresistibile! 8)

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #109 il: 16 Agosto 2006, 12:56:33 pm »
Caro cuginu Mariu,
ti scrivo questa lettera perchè ho capito che le dosi di bromuro che la vecchia zia Agatina (dal Tuo ramo catanese) ti procura giornalmente sono ormai insufficienti.
Con me hai litigato sin da piccolo perché avevi complessi d'inferiorità (va bene, ero un po' cattivello quando ti sfottevo per quel curioso accento un po' villano e un po' malandrino), perché le ragazze acitane ti lasciavano a stecchetto e perché non ti portavo più con i miei amici a vedere le partite dell'Acireale (era tua madre che non voleva: mi diceva "figghittu, a Marittu ci dunanu sempri coppa, magghiu 'u lassi 'a casa"). Il passato torna sempre: ricordo quando avevi sedici anni e non riuscivi a capire cosa significasse ossimoro: ancora non lo sai? Ma sì proprio testa di trunzu! :!:  :!:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:
Ora però vedo che non litighi più solo con me (lì pazienza), ma anche con i palermitani, con gli atletisti, persino con i tifosi del ct un tantino più realistici e meno talebani di te (è sempre così, chi abbraccia una fede in età adulta diventa estremista, come quelli che si convertono da adulti all'Islam).
Comincio a preoccuparmi per la tua salute mentale, che a dire il vero è sempre stata cagionevole.
Pigliati una pastiglia, segui qualche corso di "anger management", fai qualche cosa, insomma. Come fai ad essere così arrabbiato quando la tua nuova squadra è stata promossa in serie A? Il prossimo anno, dopo l'inevitabile retrocessione e il probabile fallimento, che farai?
Un affettuoso saluto acitano dal tuo cugino Testa Dura.

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #110 il: 18 Agosto 2006, 01:01:20 pm »
Rispondo a Bua.


La tua affermazione secondo cui pulvirenti avrebbe lasciato l'Acireale con i bilanci a posto è apodittica. Per quel che mi risulta, elementi contrari sono stati esposti a chi di dovere, che giudicherà.
Però così si spiegherebbero molte cose: perché pulvirenti ha mantenuto per due anni (termine previsto dalle leggi fallimentari) l'Acireale in stato di vita artificiale e perché non ha voluto vendere a soggetti che non poteva controllare. I suoi successori, poi, hanno sfruttato l'occasione per banchettare sulle poche risorse rimaste, ma questo è un altro discorso. Parrebbe però che la ciambella non sia riuscita questa volta con il buco e che si riesca a coinvolgere la vecchia proprietà: lo spero, per giustizia.
Non si tratta, come vedi, di improbabili complotti, ma di banali e logici interessi.

Mauro Spina

  • Visitatore
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #111 il: 18 Agosto 2006, 04:56:22 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
Rispondo a Bua.


La tua affermazione secondo cui pulvirenti avrebbe lasciato l'Acireale con i bilanci a posto è apodittica. Per quel che mi risulta, elementi contrari sono stati esposti a chi di dovere, che giudicherà.
Però così si spiegherebbero molte cose: perché pulvirenti ha mantenuto per due anni (termine previsto dalle leggi fallimentari) l'Acireale in stato di vita artificiale e perché non ha voluto vendere a soggetti che non poteva controllare. I suoi successori, poi, hanno sfruttato l'occasione per banchettare sulle poche risorse rimaste, ma questo è un altro discorso. Parrebbe però che la ciambella non sia riuscita questa volta con il buco e che si riesca a coinvolgere la vecchia proprietà: lo spero, per giustizia.
Non si tratta, come vedi, di improbabili complotti, ma di banali e logici interessi.



 :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol: ...Apodittico  :lol:  :lol:  :lol:  :lol: ...Testa Leggia, dai riprendi i panni di quello che sei veramente, non fare l'Apodittico :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:
Pulvirenti ti da troppo aGido, ti ho detto passa in farmaGia e ti pigli i mediGini per la bile, lo dico per te. Non dire poi ca Mo cuGinu non ci pensa a me!! :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #112 il: 31 Agosto 2006, 05:59:33 pm »
L'Acireale esiste ancora. Onore ai mille e passa di Torre Archirafi, anche se gli incidenti con i giarresi dovevano essere evitati, nonostante le gravissime provocazioni.

FORZA ACIREALE. Non sono riusciti a toglierci di mezzo. Stiamo per tornare.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #113 il: 01 Settembre 2006, 10:23:00 am »
Citazione da: "Testa Dura"
Rispondo a Bua.


La tua affermazione secondo cui pulvirenti avrebbe lasciato l'Acireale con i bilanci a posto è apodittica. Per quel che mi risulta, elementi contrari sono stati esposti a chi di dovere, che giudicherà.
Però così si spiegherebbero molte cose: perché pulvirenti ha mantenuto per due anni (termine previsto dalle leggi fallimentari) l'Acireale in stato di vita artificiale e perché non ha voluto vendere a soggetti che non poteva controllare. I suoi successori, poi, hanno sfruttato l'occasione per banchettare sulle poche risorse rimaste, ma questo è un altro discorso. Parrebbe però che la ciambella non sia riuscita questa volta con il buco e che si riesca a coinvolgere la vecchia proprietà: lo spero, per giustizia.
Non si tratta, come vedi, di improbabili complotti, ma di banali e logici interessi.

Secondo me Acireale non ha le potenzialità, come piazza, per fare più di quello che si è fatto, cioè onesti campionati di C1. Lo dico senza polemica. Poi mi attengo ai fatti: nessuna inchiesta su Pulvirenti è in corso riguardo i bilanci. Comunque penso che stiate ripartendo da un altro catanese, o  Massimino e di Aci?
Ciao e in bocca al lupo.

Offline Atletico Nobilitas

  • Utente
  • *
  • Post: 37
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #114 il: 02 Settembre 2006, 06:42:44 pm »
Non mi permetto di giudicare gli "scontri" tra Testa Dura e Mauro Spina, poiché nuovo del Forum e perché non vi conosco ancora bene (anche se la furia di M:Spina già ha interessato pure me  :D ).
Però una cosa la vorrei dire: una società non fallisce dall'oggi al domani, ed io lo so, credetemi:
L'Atletico iniziò a fallire nel 97 quando Proto spendeva vagonate di soldi (molti dei quali non possedeva) per farci approdare in serie B.
Penso che anche l'Acireale abbia iniziato a fallire qualche anno fa, non so se per colpa di Pulvirenti o meno.
In ogni caso, auguro una lieta risalita al glorioso Acireale Calcio.
Dov'é che è finito l'Acireale? In Promozione? No, perché magari l'anno prossimo facciamo il derby...



Atletico Nobilitas

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #115 il: 03 Settembre 2006, 12:17:48 pm »
Citazione da: "Atletico Nobilitas"
Non mi permetto di giudicare gli "scontri" tra Testa Dura e Mauro Spina, poiché nuovo del Forum e perché non vi conosco ancora bene (anche se la furia di M:Spina già ha interessato pure me  :D ).
Però una cosa la vorrei dire: una società non fallisce dall'oggi al domani, ed io lo so, credetemi:
L'Atletico iniziò a fallire nel 97 quando Proto spendeva vagonate di soldi (molti dei quali non possedeva) per farci approdare in serie B.
Penso che anche l'Acireale abbia iniziato a fallire qualche anno fa, non so se per colpa di Pulvirenti o meno.
In ogni caso, auguro una lieta risalita al glorioso Acireale Calcio.
Dov'é che è finito l'Acireale? In Promozione? No, perché magari l'anno prossimo facciamo il derby...



Atletico Nobilitas


Ciao e bentornato! Non discuto su quando siano cominciati i problemi dell'Acireale, certo che tre anni bastano e avanzano per fallire in una realtà di C1, pensa che il Gela fallisce ogni anno:-(
Comunque, se si hanno le prove che sia colpa di Pulvirenti si escono fuori le carte e si va a fare una bella denuncia, altrimenti si sconfina nella diffamazione o si perde credibilità poiché si affermano cose non provate e non dimostrabili e alquanto inverosimili.
Il Catania aveva 10 mln di debiti al momento dell'acquisto dai Gaucci da parte di Pulvirenti, e adesso è senza debiti, grazie a Pulvirenti, che evidentemente non ha imparato adeso a gestire una società.
L'Atletico evidentemente fece il passo più lungo della gamba e poi subentrò la voglia di disimpegnarsi del patron.
Ciao!

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #116 il: 03 Settembre 2006, 04:04:47 pm »
Ciao Bua.

Forse, involontariamente, hai centrato il punto chiave. Ebbene sì, pulvirenti ha ripianato il buco del ct, ma lo ha fatto creandolo ad Acireale. Come? Puramente e semplicemente trasferendo una quantità di giocatori, i vivai, il medico sociale e quant'altro da Aci a ct senza equo corrispettivo. In cambio du questa spoliazione senza precedenti, l'Acireale ebbe in "regalo" il contratto di Monaco, inservibile ma stipendiato principescamente.

N.B. Auguri all'Atletico.

Offline Atletico Nobilitas

  • Utente
  • *
  • Post: 37
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #117 il: 04 Settembre 2006, 01:42:35 pm »
Ciao Bua, grazie per il bentornato.
Ciao Testa Dura e grazie per gli auguri all'Atletico.
Io credo che avete ragione entrambi.
Pensate al Catania, quando Pulvirenti lo acquistò dai Gaucci prese una società senza giocatori e con debiti, ma per fortuna di voi tifosi del Catania calcio il neoproprietario aveva i soldi per ripianare il debito e dei giocatori in dote.
Pensate all'Acireale, chi lo acquisi' dopo Pulvirenti (Di Grazia se non sbaglio) trovò una società senza giocatori (come il Catania) ma senza nessun calciatore in dote (apparte Gennaro Monaco) e probabilmente con un bilancio, se non in positivo, almeno in pareggio o con qualche debituccio.
Però, per sfortuna dei tifosi dell'Acireale calcio, il neopatron di allora non aveva le possibilità di Pulvirenti, anche perché dovette pure comprare tutti i giocatori, a differenza del Catania che qualche elemento se lo è ritrovato, proprio proveniente dall'Acireale.
Se ci pensate bene, le vostre due squadre hanno avuto una situazione molto simile, differente però nel fatto che il Catania ha trovato un proprietario capace ed economicamente ben disponibile; l'Acireale no.

Saluti, alla prossima.



Atletico Nobilitas

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #118 il: 04 Settembre 2006, 03:54:25 pm »
Nobilitas, se mi consenti non trovo la tua analisi corretta.

La situazione di ct e Acireale dopo il tradimento di pulvirenti non era infatti per niente paragonabile. L'Acireale aveva, forse, una situazione relativamente equilibrata PRIMA del trasferimento di tutti i giocatori validi e persino delle strutture societarie a ct. Dopo, la situazione sarebbe rimasta in equilibrio solo se i giocatori trasferiti fossero stati pagati equamente (ti ricordo che il principale asset delle squadre di calcio è il diritto alle prestazioni dei calciatori). Visto che invece ciò non risulta avvenuto, per non parlare delle rescissioni "veicolate" e il già detto incredibile caso Marino, l'Acireale è stato posto sin da subito in una situazione economica/patrimoniale insostenibile, in quanto sono rimaste le poste passive mentre l'attivo è quasi scomparso. A ciò aggiungasi, come hai detto, che l'Acireale ha dovuto inevitabilmente ricostituire squadra, vivai e assetto dirigenziale e societario. Di converso, con questo trucchetto è stata ripianata almeno parte dell'esposizione debitoria del ct, visto che il ct si è trovato degli asset (i giocatori) in sostanza senza averli pagati.
Naturalmente, come ho già detto più volte, il successore di pulvirenti (un prestanome?) ci ha messo del suo, anche perché sapeva di dover solo  differire di due anni l'inevitabile fallimento. Anche lui, a quanto pare, ha pasteggiato ai nostri danni, così come l'ultimo grande campione (Mauro) che si pagava le corse in autobus con gli incassi, ma non sono stati decisivi.
In definitiva, non andiamo a cercare le ragioni della scomparsa dell'Acireale dove non stanno. Tutto trova origine nel tradimento di pulvirenti. Badate bene che non discuto più di tanto la sua scelta di prendere il ct (siamo stati noi d'altronde a costringerlo ad abbandonare l'Acireale, per ovvia incompatibilità tra due società e città nemiche) quanto di:
1) avere rallentato la corsa verso una promozione in B certa (L'Acireale aveva 46 punti alla ventiduesima giornata, con sei -o otto? - punti di vantaggio sul Crotone; dopo l'acquisto del ct ne ha fatti 14 con singolare  improvvisa trasformazione in brocchi capaci di incassare un 5-0 a Chieti e un 3-1 sul campo dell'ultima in classifica);
2) avere, a scanso di equivoci, pubblicizzato l'acquisto del ct (avvenuto a gennaio) a fine maggio, appena prima i play-off dell'Acireale (c'era qualche giocatore, poi debitamente punito, che voleva fare sul serio);  
2) avere approfittato della contemporanea condizione di proprietario di ct e Aci per fare delle operazioni a tutto vantaggio del ct, ponendo le basi per la scomparsa della gloriosa società granata;
3) avere in ogni modo cercato di evitare che la situazione dell'Acireale si risolvesse positivamente, vendendo la squadra a persona di sua fiducia, ostacolando le manovre di mercato dell'Acireale (es. caso Caserta, che aveva già firmato per i granata) e da ultimo persino favorendo le manovre di una cordata fittizia, che ha ostacolato le altre più serie (es. Virlinzi) e si è ritirata all'ultimo momento quando era tardi per altre soluzioni.

In ogni caso l'Acireale esiste ancora, vince largamente (4-1), mostra una tifoseria più compatta che mai (chi ha mai visto 1.000 e passa tifosi in trasferta per una partita di coppa dilettanti?), a dispetto della rabbia, dell'astio dei catanesi, dei politici e della Lega sicula. Unico obiettivo: reincontrare il ct e batterlo ancora, come Davide contro Golia. Già il prossimo anno accorceremo il gap di due serie. FORZA ACIREALE.

Una precisazione per Bua: Massimino è di Acireale e non ha parentele con gli ex proprietari del ct.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #119 il: 04 Settembre 2006, 04:45:12 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
...
(chi ha mai visto 1.000 e passa tifosi in trasferta per una partita di coppa dilettanti?), a dispetto della rabbia, dell'astio dei catanesi, dei politici e della Lega sicula. Unico obiettivo: reincontrare il ct e batterlo ancora, come Davide contro Golia. Già il prossimo anno accorceremo il gap di due serie. FORZA ACIREALE.

Noi ne abbiamo visti anche di più per trasferte di Eccellenza: sono verso lidi più ficini, fra l'altro, di quelle della serie A!-)
In bocca la lupo per un pronto ritorno fra i prof.
Per la storia di Pulvirenti, nessuno di noi ha accesso al bilancio, quindi sono tutte chiacchere non dimostrabili.

Citazione da: "Testa Dura"
...Una precisazione per Bua: Massimino è di Acireale e non ha parentele con gli ex proprietari del ct.

Grazie, la mia era appunto una domanda perché c'erano alcune coincidenze: oltre al nome mi pare sia un costruttore. Speriamo che abbia lio stesso successo del nostro Angelo.
Ciao!