Autore Topic: L'abisso.  (Letto 8646 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8807
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« il: 10 Dicembre 2006, 01:17:43 am »
Quello che esiste fra la squadra al momento terza in classifica ed il resto della truppa, Livorno in testa. Una voragine per qualità, rendimento e al momento anche punti, davvero imbarazzante. Alla faccia di chi dice che questo campionato è competitivo almeno come quello dello scorso anno. Può essere più livellato, magari più divertente, ma la differenza fra il Palermo e il Livorno o la Sampdoria è il doppio di quella già consistente fra lo stesso Palermo e l'Inter prima in classifica e con lo scudetto virtualmente in tasca.

Andiamo alla partita. A senso unico. Poco da dire se non osservare come non appena recuperati un paio di uomini ed avere effettuato una settimana di allenamento classica, senza partite in mezzo, il Palermo sia ritornato quella macchina di gol e di spettacolo delle prime dodici giornate di campionato.

Amauri un gigante inarrestabile, la sua elevazione da fermo sul gol é da paura, Bresciano nuovamente uomo ovunque, deve soltanto riallineare il mirino con la porta avversaria piuttosto che con l'uscita della curva, Simplicio giusto cocktail di quantità e qualità, con l'aggiunta di due ciliegine, Di Michele spettacolo e rammarico, perché per colpa di quella parte di cervello più scadente che appartiene alla razza umana, a breve dovrà con tutta probabilità prendersi qualche semestre di riposo.

Il Livorno? Chi l'ha visto. La novità, oltre alla prima sconfitta a Palermo da quando si é ritornati in serie A, è l'astinenza di Lucarelli contro noi rosanero. Fino ad ora ci aveva fatto male per ben dodici volte, stasera si è concesso un turno di riposo.

Programmino della settimana per Francesco Guidolin: ricordarsi di schierare una squadra con molti titolari mercoledì contro il Celta, per provare a vincere e quindi a qualificarci. Oltretutto i ragazzi della Primavera modello "corsa e cafiate" (anche oggi hanno strapazzato il Napoli per 4-0) meritano un po' di riposo.

Della Roma iniziamo a parlare mercoledì sera. Dopo le 22:30.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

sonar

  • Visitatore
L'abisso.
« Risposta #1 il: 10 Dicembre 2006, 04:48:59 am »
Rientro da fuori a notte inoltrata e trovo L'ABISSO.
Chi fù, chi succiriu, ci fù tirrimotu??!! :D
E io che pensavo che eri in silenzio stampa :?
Meno male ca vincisturu altrimenti il Forum entrava in asfissia.
Certo dopo aver fatto la figura dei peracottari con l'inter, e preso un punto in cinque gare, non vincere oggi sarebbe stato traumatico per voi ma soprattutto per Guidolin che starebbe ancora a ntapparisi a testa ndo muru.
la vittoria vi ha fatto uscire dal coma, ma ormai  i buoi sono scappati, e  classificarvi per la C. L. senza Juve, Milan e Fiorentina è come per il Catania raggiungere la salvezza, come dire niente di trascendentale.

La tua bocca (quella sì abissale) serve solo a far passare la voglia di guardare con simpatia gli eventuali successi del Palermo.


"Ucca ca si vanta cachicci!"

Offline Claudio rosanero

  • Utente
  • ***
  • Post: 295
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #2 il: 10 Dicembre 2006, 10:13:46 am »
Gol tutti brasiliani, finalmente Simplicio e Bresciano hanno dato qualcosina in più.
Amauri il più forte attaccante della Serie A per non dire altro....
Di Michele ha fatto quello spettacolare passaggio di tacco in volo :shock: , peccato che Bresciano non abbia capitalizzato, altrimenti quelle immaggini avrebbero fatto il giro del mondo.
SFORBICIATA DI AMAURI IN AREA, TRAVERSA di Di Michele, occasioni di Caracciolo..... già, Caracciolo, finalmente incitato dal pubblico, da 3 giornate a questa parte sta dando il meglio di sé, purtroppo è troppo sfigato, grazie a lui il gol del 3 a 0, poi una serie di belle occasioni.

Finalmente si riparte!

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #3 il: 10 Dicembre 2006, 11:03:25 am »
Templare, bonariamente ti dico che hai detto una gran... cassata.

Ma se l'anno scorso lo scudetto lo aveva vinto dopo 10 giornate la giuventus?

Ma se l'anno scorso alla fine del girone di andata ci stavano 20 punti fra la quinta in classifica e la sesta? :shock:  :shock:

Almeno ora per lo scudetto e la champion nulla e' deciso, segno di un innalzamento dei valori (altrimenti Milan e Florentia nonostante le penalizzazioni avrebbero fatto un sol boccone di tali squadre squinternate e scarse tecnicamente :wink: )

A Palermo mai avete avuto una squadra cosi' forte, per questo siete in cima


Ti potrei fare altri 2-3 esempi lampanti ma tantu iai a testa rura :D

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #4 il: 10 Dicembre 2006, 11:49:54 am »
Ciao ragazzi.
Vedete perché insistevo col dire che era meglio snobbare la Coppa Italia?
I risultati si sono visti.
Infatti, il Palermo ha avuto una settimana di riposo in cui si è potuto allenare per come si deve e ieri sera ha fatto una partita magistrale: nulla da dire.
Ma voi pensate veramente che il Palermo abbia una formazione tale da potere competere in tre competizioni?
Sì, certo, si mettono le riserve e i Primavera, ma non sono certo i titolari, c'è un abisso.
Però, è anche vero che l'allenatore è testardo e lo si vede con le formazioni che mette in campo.
Anche se ieri il Palermo ha vinto, io avrei messo le due punte e non solo Amauri in avanti: perché non Amauri insieme con Caracciolo?
Dopotutto, bisognerebbe dare qualche chance a quest'ultimo: mica gioca così male da essere perennemente escluso.
Io lo vedo in ripresa e, secondo me, sarebbe un errore cederlo a gennaio: diamogli più fiducia e i gol li farà pure lui!

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8807
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #5 il: 10 Dicembre 2006, 01:32:18 pm »
X Sonar, un giorno un Tale disse: "Vedete la pagliuzza nell’occhio del fratello ma non la trave nel vostro". Vedi che puoi fare.

Da parte mia nessuna ipocrisia, mai. Quello che vedo dico. Non è detto che sia giusto, anzi probabilmente é tutto errato, ma sono le mie sensazioni e non me le toglie nessuno. E finora ho visto che le quarte forze del campionato, Livorno e Catania, con Inter, Roma e Palermo hanno raccolto la bellezza di 0 punti e rispettivamente 9 e 14 gol. Un abisso per me.

Così come nettissima è la differenza fra Inter, Roma e Palermo, con la prima che é già stata nella Capitale e a Palermo portandosi i tre punti con relativa tranquillità.

Io vedo e scrivo. Se poi così ti faccio passare quel poco di simpatia con cui accogli le vittorie del Palermo me ne rammarico. Se la cosa è così importante per te non leggere e passa oltre, no?

X Santo, non oso nemmeno pensare di smuoverti dalla tua posizione. Rimani con la tua idea che un campionato senza Fiorentina, Milan, Lazio e Juventus sia tecnicamente più forte. Io rimango della mia per cui il Palermo lo scorso anno con questa squadra, che reputo anche io la più forte della nostra storia, poteva anche essere terzo (ma non ne sono affatto convinto) a questo punto del campionato, ma certamente non con undici punti di vantaggio sulla quarta e con tutto questo abisso tecnico e fisico visto ieri sera.

Buona domenica ad entrambi.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8807
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #6 il: 10 Dicembre 2006, 01:41:54 pm »
Citazione da: "Claudio rosanero"
Gol tutti brasiliani, finalmente Simplicio e Bresciano hanno dato qualcosina in più.


Ti piaciunu i brasiliani, eh? Però anche i mannarini... :lol:  :lol:  :lol:


Citazione


Caracciolo, finalmente incitato dal pubblico, da 3 giornate a questa parte sta dando il meglio di sé, purtroppo è troppo sfigato, grazie a lui il gol del 3 a 0, poi una serie di belle occasioni.


Diciamo per sincerità che eravamo sul 2-0 quando è entrato Caracciolo? Ho come la netta impressione che se fossimo stati 0-2 tutto questo incitamento non ci sarebbe stato, anzi su quel pallone su cui è arrivato un pizzico in ritardo a centro area la gente si l'avissi manciatu...

Al di là di tutto mi sembra in forte ripresa, ma vorrei vederlo a fianco di Amauri. Sono convinto che farebbe molto bene. E chissà che una delle due  seconde punte da prendere a gennaio, dando per scontata la squalifica di Di Michele, non possa essere lui.

Ciao!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #7 il: 10 Dicembre 2006, 01:56:59 pm »
Ma qua ti sbagli Templare, Lazio, Milan e Florentia viola ci stanno pure ora, addirittura rinforzate. Anche se gli ridai i punti delle penalizzazioni vi stanno sempre dietro, avanti ci stava la giuventus, eravate 3. Sempre un grande risultato.

Non contano i nomi o il blasone, ma quello che si vede in campo :wink:

Io mi diverto piu' di altri anni

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8807
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #8 il: 10 Dicembre 2006, 02:23:52 pm »
Citazione da: "santopesaro"
Ma qua ti sbagli Templare, Lazio, Milan e Florentia viola ci stanno pure ora, addirittura rinforzate. Anche se gli ridai i punti delle penalizzazioni vi stanno sempre dietro, avanti ci stava la giuventus, eravate 3. Sempre un grande risultato.

Non contano i nomi o il blasone, ma quello che si vede in campo :wink:

Io mi diverto piu' di altri anni


I repeat.

Il Milan ha un'età media altissima, ogni anno che passa a questi livelli diventa micidiale e gli stimoli sempre meno. In più ha perso Shevchenko per il mercato ed una decina di uomini per infortunio. Secondo te si è rinforzato?

La Fiorentina si è tolta Fiore e Brocchi e ha preso il centrocampista più lento del mondo, Liverani e Blasi. Toni convive col suo infortunio, Santana convive con se stesso, l'infortunio fatto persona, la difesa scarsa nei singoli senza Brocchi è ancora più sguarnita e non basta il solo Mutu per risolvere tutti i problemi. Secondo te si è rinforzata?

Detto questo partono entrambe con penalizzazione e psicologicamente è molto diverso partire alla pari con le altre. Questo incide e inciderà su tutto il campionato.

Sul divertimento non credo sia necessariamente legato al valore tecnico del campionato. Sono tanti altri i fattori che fanno divertire in un incontro di calcio. Vediamo comunque da qui a maggio dove arrivano le nostre squadre in Europa e dove (e come) si fermano, anche per rapportarci al resto del mondo. O quasi.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline NOISIAMOILCAPOLUOGO

  • Utente
  • ****
  • Post: 520
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #9 il: 10 Dicembre 2006, 05:07:19 pm »
mi pare che il livello tecnico quest'anno sia PALESEMENTE più basso.
sono sparite le famose squadre di seconda fascia che davano equilibrio al campionato. lazio fiorentina sampdoria parma di un tempo...
e nn si può certo dire che empoli, catania, livorno siano al livello di quelle prima citate.
c'è poco da girarci intorno secondo me.
e ribadisco, mi pare che giornali e tv di tutto il mondo dicano questo...
e nn è farsi prendere in giro, ma constatare un dato di fatto EVIDENTE.
per carità, nessuno ha la verità in tasca ma ho l'impressione che solo gli amici di catania nn se ne siano accorti... sarà per l'entusiasmo del primo anno in A? anche se questo nulla toglierebbe al valore e alle imprese del catania... quindi nn capisco!  :wink:
ciao

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #10 il: 11 Dicembre 2006, 12:27:26 pm »
Come sempre arrivo sempre tardi ed avete gia detto tutto Voi e Bene!!!!!
 :P  :P  :P  :P

L'imprevedibilità del calcio moderno ha reso questo campionato alquanto strano, dove un PALERMO con poche idee a Parma, strapazza poi il Livorno facendo esaltare ed esultare oltre ai tifosi anche gli addetti ai lavori!!!!!! (avete sentito come son saltati in aria i commentatori sky alla rovesciata di Amauri?????)

Ho visto poi una Roma strapazzata dalla Lazio nel derby e, che in una "logica matematica", domenica sera con il PALERMO visto sabato scorso avrebbe poco da sperare, ma purtroppo nel calcio non vi sono logiche ed allora ci sarà da soffrire, e mettendo i piedi a terra FIRMEREI per un pareggio!!!!!!!!!!!!!!!

Come ho già detto in un altro post, adesso occorrerà battere il Celta per rimetterci nella corsia giusta e far tornare tutto come qualche giorno fa. Pertanto mi auguro che Guidolin schieri la stessa squadra di sabato con Caracciolo al posto di Amauri, un piccolo sforzo per ottenere una qualificazione di prestigio e sperare che si possa andare sempre più avanti (la squadra avrà poi tre giorni per rifiatare e basteranno).

Templare scrive:
Citazione
Diciamo per sincerità che eravamo sul 2-0 quando è entrato Caracciolo? Ho come la netta impressione che se fossimo stati 0-2 tutto questo incitamento non ci sarebbe stato, anzi su quel pallone su cui è arrivato un pizzico in ritardo a centro area la gente si l'avissi manciatu...


Concordo pienamente ed aggiungo un particolare che forse giustifica la mancanza del goal dell'attaccante:
In occasione dell'azione citata ho notato che Caracciolo al primo tentativo era andato a terra ed è rimasto a terra nel proseguo dell'azione rialzandosi solo quando ha visto la palla arrivare, mentre se fosse stato lesto a rialzarsi seguendo l'azione avrebbe avuto tutto il tempo per fare goal nel passaggio successivo. (non so se sono stato chiaro???).

Credo che la differenza attuale fra Amauri e Caracciolo è proprio questa, il primo non molla mai anche quando sembra che la palla l'abbia persa mentre il secondo molla un pochino prima (E' SOLO IL MIO PARERE).

In ogni caso partita dopo partita Amauri sembra diventare un vero campione e, scusatemi l'azzardo del paragone, potrebbe nascere un ronaldhino che è capace di fare goal, assist e dare una mano in difesa e centrocampo, insomma un calciatore che tutti vorrebbero avere.

Ciao a Tutti e ......
..... FORZA PALERMOOOOOO
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #11 il: 11 Dicembre 2006, 01:56:58 pm »
ERRATA CORRIGE:

IO ho scritto:
Citazione
Come ho già detto in un altro post, adesso occorrerà battere il Celta per rimetterci nella corsia giusta e far tornare tutto come qualche giorno fa. Pertanto mi auguro che Guidolin schieri la stessa squadra di sabato con Caracciolo al posto di Amauri, un piccolo sforzo per ottenere una qualificazione di prestigio e sperare che si possa andare sempre più avanti (la squadra avrà poi tre giorni per rifiatare e basteranno).


DA STADIONEWS:
11/12/2006 9.51.08
Palermo-Celta: prevendita fiacca
I tifosi palermitani, almeno per il momento, non stanno rispondendo all’appello lanciato da Francesco Guidolin che ha chiesto di riempire lo stadio mercoledì sera nella decisiva partita con il Celta Vigo. Sono soltanto un migliaio i biglietti finora venduti. Emblematico il dato relativo agli abbonati: soltanto 500 su 17.973 hanno esercitato il diritto di prelazione.

Se continuerà così allora è meglio far giocare tutta la Primavera!!!!!!!!!!!!

 :oops:  :roll:  :oops:  :roll:  :oops:  :roll:  :oops:  :roll:

Ciao a Tutti e .......
....... FORZA PALERMOOOOOOOOOOO
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #12 il: 11 Dicembre 2006, 05:33:32 pm »
Quello che esiste fra la squadra al momento terza in classifica ed il resto della truppa, Livorno in testa. Una voragine per qualità, rendimento e al momento anche punti, davvero imbarazzante. Alla faccia di chi dice che questo campionato è competitivo almeno come quello dello scorso anno. Può essere più livellato, magari più divertente, ma la differenza fra il Palermo e il Livorno o la Sampdoria è il doppio di quella già consistente fra lo stesso Palermo e l'Inter prima in classifica e con lo scudetto virtualmente in tasca.

Concordo pienamente :wink:

Andiamo alla partita. A senso unico. Poco da dire se non osservare come non appena recuperati un paio di uomini ed avere effettuato una settimana di allenamento classica, senza partite in mezzo, il Palermo sia ritornato quella macchina di gol e di spettacolo delle prime dodici giornate di campionato.

Naturalmente il fatto di avere sbloccato dopo appena 2' la partita e avere giocato sfruttando gli spazi (non chiamiamolo contropiede, per carita') ha aiutato. Forse.

Amauri un gigante inarrestabile, la sua elevazione da fermo sul gol é da paura,

Ri-confermo!

Bresciano nuovamente uomo ovunque, deve soltanto riallineare il mirino con la porta avversaria piuttosto che con l'uscita della curva, Simplicio giusto cocktail di quantità e qualità, con l'aggiunta di due ciliegine, Di Michele spettacolo e rammarico, perché per colpa di quella parte di cervello più scadente che appartiene alla razza umana, a breve dovrà con tutta probabilità prendersi qualche semestre di riposo.

Sperando che Pozzo vi risarcisca... :lol:

Il Livorno? Chi l'ha visto. La novità, oltre alla prima sconfitta a Palermo da quando si é ritornati in serie A, è l'astinenza di Lucarelli contro noi rosanero. Fino ad ora ci aveva fatto male per ben dodici volte, stasera si è concesso un turno di riposo.

Credo che Lucarelli sia da un po' che si prende turni di riposo, non solo col Palermo...

Col Celta il mio cuore e' con voi... Sperando che poi a Roma non paghiate
dazio. Eventualmente Mr Spalletti sara' lieto di rincuorarvi :wink:
Lui e' uno sportivo. E' da ieri che vaga per i tunnel dell'Olimpico in cerca dei raccattapalle... Voleva complimentarsi pure con loro.
Per questo e' spuntato tardi alla DS. :lol:

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5505
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: L'abisso.
« Risposta #13 il: 11 Dicembre 2006, 06:13:50 pm »
Citazione da: "Templare"
Quello che esiste fra la squadra al momento terza in classifica ed il resto della truppa, Livorno in testa. Una voragine per qualità, rendimento e al momento anche punti, davvero imbarazzante. Alla faccia di chi dice che questo campionato è competitivo almeno come quello dello scorso anno. Può essere più livellato, magari più divertente, ma la differenza fra il Palermo e il Livorno o la Sampdoria è il doppio di quella già consistente fra lo stesso Palermo e l'Inter prima in classifica e con lo scudetto virtualmente in tasca.


Vero, però se guardi la classifica senza penalizzazioni, si nota una Fiorentina che, sia pure ancora staccata, mi pare a 26 punti, mi sembra quasi all'altezza delle prime, o comunque non così staccata. Credo che in futuro, mantenendo Prandelli e se saprà fare investimenti intelligenti, sarà protagonista. Per il resto c'è molto equilibrio e il rebus retrocessione rimane quanto mai incerto.
Ciao!

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8807
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #14 il: 11 Dicembre 2006, 06:31:48 pm »
Citazione da: "marco-69"

Naturalmente il fatto di avere sbloccato dopo appena 2' la partita e avere giocato sfruttando gli spazi (non chiamiamolo contropiede, per carita') ha aiutato. Forse.



Forse sì, forse no. Rimane il fatto che al di là degli spazi certe giocate le cerchi (e possibilmente ti riescono) solo se stai bene con le gambe e soprattutto con la testa.

Incrociamo le dita per il Celta. Per la Roma ne parliamo da mercoledì sera.  :wink:




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.