Autore Topic: Da Pellegrino a Sannino  (Letto 14868 volte)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #45 il: 17 Settembre 2014, 12:56:28 pm »
M. Po Catania, non mi piace l'atteggiamento di censore a qualunque costo....si e' riempito di pathos una normale arrabbiatura a una minkiata dell'allenatore....fosse stata concordata, nulla questio, ma dopo 5 min. vuol dire ca non capisci nenti e sei nel pallone, non hai controllo emotivo per uscire da una situazione che dall'inizio era gia'sbagliata...ma come, hai il centrocampo che ti va in sofferenza, i perugini avevano sempre l'uomo in piu', Verre che faceva il Platini della giornata, e tu mi fai uscire un centrocampista per fare entrare 'ncannaruzzunu , 'mpalu da luci ca non cunchiuri 'nkazzu ?
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2453
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #46 il: 17 Settembre 2014, 01:32:55 pm »
Il gesto in sé non é certo bello: non ci sono giocatori sopra l'allenatore. E ciò credo sia ben chiaro anche all'AD altrimenti non avrebbe chiamato un allenatore dalla "schiena diritta" come Sannino.
Piuttosto questo avvicendamento a sole 3 giornate dall'inizio, che a molti di noi che avrebbero preferito aspettare qualche altra partita, ha fatto storcere il naso, probabilmente origina da un rapporto non armonico tra squadra e allenatore, che evidentemente chi é dentro le cose aveva percepito. Se Leto ha fatto platealmente quello che gli altri suoi compagni forse pensavano, se pur da biasimare sul piano formale, avviene in un contesto che poche ore dopo avrebbe portato alla sostituzione dell'allenatore.
Ora si riparte con Sannino e credo che la musica cambierá, e di molto...

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #47 il: 17 Settembre 2014, 01:45:02 pm »
Citazione
Il problema è che a questi giocatori non ci sono alternative. Quindi possiamo solo sperare che il sistema inizi a funzionare e che il nuovo allenatore porti tutta la squadra ad un livello uniforme di rendimento.

Su questo non sono d'accordo, abbiamo provato finora i vari, Parisi, Escalante, Barisic, Jankovic, Garufi, Aveni? no.
L'anno scorso in una situazione d'emergenza gu fatto esordire Gjomber, risultato!
uno dei migliori in campo, se non il migliore, il problema è che bisogna avere il coraggio di farli giocare questi ragazzi, come fanno tutte le altre squadre di B.

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #48 il: 17 Settembre 2014, 01:54:43 pm »
Secondo me sull'episodio del calcio alla bottiglia si sta un po' esagerando.

Sicuramente è un gesto fastidioso, ma non condivido il furore popolare che ha causato e il coinvolgimento emotivo di molti tifosi o i proclami a gran voce con l'invito a metterlo fuori rosa.

Prendo le distanze dal facile moralismo e direi che mi sembra esagerato puntare il dito solo su un giocatore, soprattutto in un momento di svolta (si spera) come questo.

Per quanto riguarda Leto, il mio parere è sempre lo stesso: fin ora, e in più di un anno, non ha fatto nulla. Tante belle parole, tanta attesa, ma pochi fatti. E la delusione attuale è dovuta solo alla scarsa condizione di forma. Ma non è l'unico.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #49 il: 17 Settembre 2014, 01:59:26 pm »
Trovo scandaloso che Leto  non sia stato multato dopo la sceneggiata di sabato. Una palese mancanza di rispetto nei confronti di...tutti, specialmente perché non è la prima volta. Roba da rescissione del contratto, visto l'inconsistenza del suo contributo alla causa da quando è qui.
Ma fa parte della scuderia dell'AD e quindi può permetterselo.
Ecco perché non sono ottimista.

Ps.S.: "multo chi non si impegna, non chi si arrabbia".
Allora non hai che l'imbarazzo della scelta.
=D> =D> =D> =D> =D>
"U Mastru"

Non riesco a non accanirmi perché Leto mi pare l'equivalente moderno del Fresi del 2005.
Solo che Fresi è stato cacciato alla prima sessione utile, mentre Leto mantiene le stimmate del campione inesploso da aspettare.

 8-) ...peccato che Salvatore Fresi aveva 36 anni...mentre Sebastian Leto ne ha 28...

...e peccato pure che Fresi quando veniva sostituito se ne rientrava direttamente negli spogliatoi ridendo...

 8-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #50 il: 17 Settembre 2014, 02:02:39 pm »
Ammettiamo pure che Leto sia un patrimonio della società, un giocatore importante in cui credere ecc. ecc., ma per quanto tempo dobbiamo ancora aspettare prima di poter esprimer un giudizio su di lui, dato che è dei nostri già da 18 mesi? Un altro anno? Due? Tre? Quattro? Cinque? Quanto ancora?

Per quel che mi riguarda, alla luce dello splendido rendimento della scorsa stagione e dell'armonia che, mi risulta, abbia apportato al gruppo, non sarebbe stato il primo puntello per una pronta risalita, anzi, se è vero che il suo contratto era in scadenza a giugno, come è stato più volte riferito dal Presidente, sarebbe stato il primo a cui avrei dato il benservito, dopo averlo ringraziato.

Noi, almeno così ci hanno detto, siamo partiti per vincere il campionato e per quel che mi riguarda, quando si parte con obbiettivi così ambiziosi, occorre limitare al massimo le scommesse e puntare su esperienza, competenza e programmazione. La prima scommessa è stata già persa, insieme a tre mesi di lavoro, vedremo le altre tipo Leto e Monzon, un altro a cui avrei dato il benservito a giugno, e speriamo che abbiate ragione voi che le condividete e loro che le hanno fatte. Con la precisazione che mi fido molto di più delle vostre valutazioni, che ritengo libere e scevre da condizionamenti, anche se, sull'argomento, antitetiche alle mie, che di quelle loro che ritengo viziate da incompetenza e da un intreccio di interessi economici.

FORZA CATANIA! SEMPRE.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #51 il: 17 Settembre 2014, 02:12:43 pm »
Citazione
Il problema è che a questi giocatori non ci sono alternative. Quindi possiamo solo sperare che il sistema inizi a funzionare e che il nuovo allenatore porti tutta la squadra ad un livello uniforme di rendimento.

Su questo non sono d'accordo, abbiamo provato finora i vari, Parisi, Escalante, Barisic, Jankovic, Garufi, Aveni? no.
L'anno scorso in una situazione d'emergenza gu fatto esordire Gjomber, risultato!
uno dei migliori in campo, se non il migliore, il problema è che bisogna avere il coraggio di farli giocare questi ragazzi, come fanno tutte le altre squadre di B.
Ivan, a mio parere, non siamo noi tifosi a dire che non ci sono alternative, fino ad oggi è stato l'allenatore ad affermarlo nei fatti, schierando un solo under 21, all'87' della partita di Vercelli e preferendo ai giovani, giocatori fuori ruolo o fuori forma, se non tutti e due.

Io, come ho già scritto, mi auguro che con Sannino questa situazione cambi radicalmente, perché, se così non fosse, vuol dire che i nostri ragazzi non sono all'altezza ed allora sarebbero guai seri, perchè si sarebbe sbagliato, ed alla grande, l'impostazione dell'intera squadra, in quanto sarebbe assolutamente demenziale il sol pensare di giocare un campionato lungo come quello di B, confidando solo nei 20 over 21.

Da qui ad un mesetto, sull'argomento avremo idee più chiare, al momento non ci resta che aspettare e sperare che la situazione cambi.

Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #52 il: 17 Settembre 2014, 02:46:49 pm »
"l'ultima volta che sono entrato al Massimino c'era uno stadio pieno di "B": adesso il Catania è in B, quant'è strana la vita eh?"

Il sale...portati il sale Mr... :-\
 
Ti servira'.

M'inchia fra mille ruffiani l'unico puro e' venuto qua'.. 8-)

Evabbe'..

Arridemu. >:(

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5536
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #53 il: 17 Settembre 2014, 02:53:09 pm »
Ammettiamo pure che Leto sia un patrimonio della società, un giocatore importante in cui credere ecc. ecc., ma per quanto tempo dobbiamo ancora aspettare prima di poter esprimer un giudizio su di lui, dato che è dei nostri già da 18 mesi? Un altro anno? Due? Tre? Quattro? Cinque? Quanto ancora?

Per quel che mi riguarda, alla luce dello splendido rendimento della scorsa stagione e dell'armonia che, mi risulta, abbia apportato al gruppo, non sarebbe stato il primo puntello per una pronta risalita, anzi, se è vero che il suo contratto era in scadenza a giugno, come è stato più volte riferito dal Presidente, sarebbe stato il primo a cui avrei dato il benservito, dopo averlo ringraziato.

Noi, almeno così ci hanno detto, siamo partiti per vincere il campionato e per quel che mi riguarda, quando si parte con obbiettivi così ambiziosi, occorre limitare al massimo le scommesse e puntare su esperienza, competenza e programmazione. La prima scommessa è stata già persa, insieme a tre mesi di lavoro, vedremo le altre tipo Leto e Monzon, un altro a cui avrei dato il benservito a giugno, e speriamo che abbiate ragione voi che le condividete e loro che le hanno fatte. Con la precisazione che mi fido molto di più delle vostre valutazioni, che ritengo libere e scevre da condizionamenti, anche se, sull'argomento, antitetiche alle mie, che di quelle loro che ritengo viziate da incompetenza e da un intreccio di interessi economici.

FORZA CATANIA! SEMPRE.

Infatti.
A parte che si può essere un ex giocatore anche a 26 anni.
Se tutti quelli che vengono sostituiti reagissero così sai che bel gruppo si creerebbe.

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #54 il: 17 Settembre 2014, 04:14:58 pm »
Ammettiamo pure che Leto sia un patrimonio della società, un giocatore importante in cui credere ecc. ecc., ma per quanto tempo dobbiamo ancora aspettare prima di poter esprimer un giudizio su di lui, dato che è dei nostri già da 18 mesi? Un altro anno? Due? Tre? Quattro? Cinque? Quanto ancora?

Per quel che mi riguarda, alla luce dello splendido rendimento della scorsa stagione e dell'armonia che, mi risulta, abbia apportato al gruppo, non sarebbe stato il primo puntello per una pronta risalita, anzi, se è vero che il suo contratto era in scadenza a giugno, come è stato più volte riferito dal Presidente, sarebbe stato il primo a cui avrei dato il benservito, dopo averlo ringraziato.

Noi, almeno così ci hanno detto, siamo partiti per vincere il campionato e per quel che mi riguarda, quando si parte con obbiettivi così ambiziosi, occorre limitare al massimo le scommesse e puntare su esperienza, competenza e programmazione. La prima scommessa è stata già persa, insieme a tre mesi di lavoro, vedremo le altre tipo Leto e Monzon, un altro a cui avrei dato il benservito a giugno, e speriamo che abbiate ragione voi che le condividete e loro che le hanno fatte. Con la precisazione che mi fido molto di più delle vostre valutazioni, che ritengo libere e scevre da condizionamenti, anche se, sull'argomento, antitetiche alle mie, che di quelle loro che ritengo viziate da incompetenza e da un intreccio di interessi economici.

FORZA CATANIA! SEMPRE.

Infatti.
A parte che si può essere un ex giocatore anche a 26 anni.
Se tutti quelli che vengono sostituiti reagissero così sai che bel gruppo si creerebbe.
Un punto in tre partite porta senz'altro a questo tipo di elucubrazioni. Pensate  per quanto tempo abbiamo aspettato gente come Barrientos e Martinez.....


Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #55 il: 17 Settembre 2014, 04:29:59 pm »
Ammettiamo pure che Leto sia un patrimonio della società, un giocatore importante in cui credere ecc. ecc., ma per quanto tempo dobbiamo ancora aspettare prima di poter esprimer un giudizio su di lui, dato che è dei nostri già da 18 mesi? Un altro anno? Due? Tre? Quattro? Cinque? Quanto ancora?

Per quel che mi riguarda, alla luce dello splendido rendimento della scorsa stagione e dell'armonia che, mi risulta, abbia apportato al gruppo, non sarebbe stato il primo puntello per una pronta risalita, anzi, se è vero che il suo contratto era in scadenza a giugno, come è stato più volte riferito dal Presidente, sarebbe stato il primo a cui avrei dato il benservito, dopo averlo ringraziato.

Noi, almeno così ci hanno detto, siamo partiti per vincere il campionato e per quel che mi riguarda, quando si parte con obbiettivi così ambiziosi, occorre limitare al massimo le scommesse e puntare su esperienza, competenza e programmazione. La prima scommessa è stata già persa, insieme a tre mesi di lavoro, vedremo le altre tipo Leto e Monzon, un altro a cui avrei dato il benservito a giugno, e speriamo che abbiate ragione voi che le condividete e loro che le hanno fatte. Con la precisazione che mi fido molto di più delle vostre valutazioni, che ritengo libere e scevre da condizionamenti, anche se, sull'argomento, antitetiche alle mie, che di quelle loro che ritengo viziate da incompetenza e da un intreccio di interessi economici.

FORZA CATANIA! SEMPRE.

Infatti.
A parte che si può essere un ex giocatore anche a 26 anni.
Se tutti quelli che vengono sostituiti reagissero così sai che bel gruppo si creerebbe.
Un punto in tre partite porta senz'altro a questo tipo di elucubrazioni. Pensate  per quanto tempo abbiamo aspettato gente come Barrientos e Martinez.....

Scusami MpC ma non sono d'accordo.

Barrientos non giocava. Aspettavamo il suo recupero e lui stava in tribuna.

Quella dirigenza ragionava diversamente.

E ti faccio anche l'esempio di Dica, che fu messo fuori rosa perché non inserito nel gruppo, anche a costo di rimetterci l'investimento fatto.

Martinez non lo abbiamo aspettato mai. Dopo poche giornate aveva già fatto gol determinanti e si era perfettamente inserito nell'undici titolare. Martinez ha solo avuto alcuni acciacchi, ma ha giocato con discreta regolarità e ha reso anche oltre le aspettative.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5536
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #56 il: 17 Settembre 2014, 04:31:41 pm »
Ammettiamo pure che Leto sia un patrimonio della società, un giocatore importante in cui credere ecc. ecc., ma per quanto tempo dobbiamo ancora aspettare prima di poter esprimer un giudizio su di lui, dato che è dei nostri già da 18 mesi? Un altro anno? Due? Tre? Quattro? Cinque? Quanto ancora?

Per quel che mi riguarda, alla luce dello splendido rendimento della scorsa stagione e dell'armonia che, mi risulta, abbia apportato al gruppo, non sarebbe stato il primo puntello per una pronta risalita, anzi, se è vero che il suo contratto era in scadenza a giugno, come è stato più volte riferito dal Presidente, sarebbe stato il primo a cui avrei dato il benservito, dopo averlo ringraziato.

Noi, almeno così ci hanno detto, siamo partiti per vincere il campionato e per quel che mi riguarda, quando si parte con obbiettivi così ambiziosi, occorre limitare al massimo le scommesse e puntare su esperienza, competenza e programmazione. La prima scommessa è stata già persa, insieme a tre mesi di lavoro, vedremo le altre tipo Leto e Monzon, un altro a cui avrei dato il benservito a giugno, e speriamo che abbiate ragione voi che le condividete e loro che le hanno fatte. Con la precisazione che mi fido molto di più delle vostre valutazioni, che ritengo libere e scevre da condizionamenti, anche se, sull'argomento, antitetiche alle mie, che di quelle loro che ritengo viziate da incompetenza e da un intreccio di interessi economici.

FORZA CATANIA! SEMPRE.

Infatti.
A parte che si può essere un ex giocatore anche a 26 anni.
Se tutti quelli che vengono sostituiti reagissero così sai che bel gruppo si creerebbe.
Un punto in tre partite porta senz'altro a questo tipo di elucubrazioni. Pensate  per quanto tempo abbiamo aspettato gente come Barrientos e Martinez.....

Anche secondo me sono casi molto diversi.
Barrientos ha cominciato a dare problemi di questo genere (tweet dopo Catania-Chievo) alla fine della sua miglior annata e poi è stato confermato controvoglia.
Martinez non mi pare avesse fatto colpi di testa, solo era spesso infortunato.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #57 il: 17 Settembre 2014, 04:40:21 pm »
...forse non ci siamo capiti Aldo, Bua & c. ...Leto, non Leto...Monzon...no Monzon....francamente se non arrivano le vittorie...i proclami restano solo aria fritta...e guardate che a me di stravincere il campionato di B con 1000 punti, non me ne frega nulla...queste cose le lascio ai frustrati, io non soffro di complessi d'inferiorità... a me interessa tornare in A, anche secondo o per via play off...perchè è da 13 mesi circa che alle belle parole corrisponde il nulla cosmico e il mio sangue no acqua, sancieli si fici!!...per quel che mi riguarda...ripeto...aspetterò un altro mese...se l'andazzo rimarrà sempre quello diventerò il peggiore dei disfattisti...
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5536
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #58 il: 17 Settembre 2014, 04:52:16 pm »
...forse non ci siamo capiti Aldo, Bua & c. ...Leto, non Leto...Monzon...no Monzon....francamente se non arrivano le vittorie...i proclami restano solo aria fritta...e guardate che a me di stravincere il campionato di B con 1000 punti, non me ne frega nulla...queste cose le lascio ai frustrati, io non soffro di complessi d'inferiorità... a me interessa tornare in A, anche secondo o per via play off...perchè è da 13 mesi circa che alle belle parole corrisponde il nulla cosmico e il mio sangue no acqua, sancieli si fici!!...per quel che mi riguarda...ripeto...aspetterò un altro mese...se l'andazzo rimarrà sempre quello diventerò il peggiore dei disfattisti...

Per me i risultati sono l'ultimo dei problemi, e sono frutto di una serie di altre cose, come ci ha insegnato il recente passato del Club.
Non abbiamo mai stravinto nulla, non siamo mai ritornati in A immediatamente dopo una retrocessione, se ci riusciamo adesso tanto meglio, se troveremo avversari migliori di noi tanto di cappello, non è tanto per i risultati che mi accanisco, quanto per la risolutezza con ci si giustificano (non da parte di noi tifosi, ma da parte di chi dirige la società).

Il problema è che avverto un cambiamento notevole nella strategia, che se derivasse dall'impoatto di un dirigente esperto che vuole dare la propria impronta non mi preoccuperebbe più di tanto, ma trattandosi di uno che ha cominciato nel ruolo lo scorso anno mi fa temere sia frutto di inesperienza/incompetenza.
Nel caso specifico, ricordo che ai tempi delle espulsioni di Mascara per gomitate la linea di Pulvirenti era: "lo multiamo, ma non massacratelo, ci pensiamo noi a gestire queste cose".
Messaggio chiaro per tutti: giocatore, stampa, compagni e tifosi. Ora si dice che non fa nulla, perseverando nel fornire alibi a chi ha fatto meno del suo dovere.
Non dubito che ci riprenderemo alla grande, ma se una cosa è sbagliata lo è a prescindere dai risultati. Magari mi sbaglio, ma esprimo lo stesso la mia opinione, senza pretese di spacciarla per verità assoluta.

Non mi ritengo disfattista come non mi ritenevo filosocietario qando applaudivo all'illuminata gestione pulvirentiana che ci ha permesso di ottenere ottimi risultati sul campo e nei bilanci.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Da Pellegrino a Sannino
« Risposta #59 il: 17 Settembre 2014, 05:13:28 pm »
...forse non ci siamo capiti Aldo, Bua & c. ...Leto, non Leto...Monzon...no Monzon....francamente se non arrivano le vittorie...i proclami restano solo aria fritta...e guardate che a me di stravincere il campionato di B con 1000 punti, non me ne frega nulla...queste cose le lascio ai frustrati, io non soffro di complessi d'inferiorità... a me interessa tornare in A, anche secondo o per via play off...perchè è da 13 mesi circa che alle belle parole corrisponde il nulla cosmico e il mio sangue no acqua, sancieli si fici!!...per quel che mi riguarda...ripeto...aspetterò un altro mese...se l'andazzo rimarrà sempre quello diventerò il peggiore dei disfattisti...
Ti quoto...era fuori discussione .....
Pero', al di la chesu i maccarruni ca incuna a panza e i chiacchiri si fanu a Cannaluvari, Pellegrino nel caso specifico di Leto ha messo a nudo la sua poca esperienza e se l'e' proprio andata a cercare....in nessun caso , tranne che per infortunio,puoi fare uscire un uomo dal campo solo dopo 5 min.,no 35,del secondo tempo.....e checche' ne dica qualche scienziato del forum , fino a quel momento aveva fatto discretamente , prova ne sia che quella catena di destra ha funzionato meglio che quella di sinistra nonostante Martinho fosse costretto a ricoprire uno spazio di campo che solitamente non ricopre....tutte alchimie mal sperimentate da Pellegrino per fare posto a ddu 'mpurugghia peri di Castro
Leto, Leto...bla bla bla... pur deprecabile per certi versi, perche' ha avuto quella reazione ,ve lo siete chiesto?
La sostituzione operata da Pellegrino e' di una tale inadeguatezza che farebbe inorridire perfino gli insegnanti di Coverciano.
« Ultima modifica: 17 Settembre 2014, 05:30:34 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM