Autore Topic: Minuto di silenzio per le squadre siciliane  (Letto 36239 volte)

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #75 il: 11 Ottobre 2009, 10:19:10 am »
............. Larry Semon,...



Grande Temply!
Guarda cosa hai tirato fuori dal cilindro, il Grande Ridolini  =D> =D> =D> =D>
davvero, complimenti per la citazione!

 :-\ :-\ :-\ ........ ma non è che adesso anche tu mi diventi intellettuale colto di sx?   :-D :-D :-D

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #76 il: 11 Ottobre 2009, 02:44:20 pm »

In Toscana, per chi non lo sapesse, la quasi totalità delle amministrazioni sono di sinistra.
Nel comune dove risiedo si è votato circa un mese fà.
Per problemi personali sono andato a parlare con entrambi le parti.
Alla fine ho votato a sinistra, perchè ho potuto parlare con persone che hanno ascoltato, mentre dall'altra parte sapete cosa mi son sentito dire: Votare e fate votare per sconfiggere la sinistra!!!

Questo è l'errore più grande: Vincere per sconfiggere l'altro!!!!

Saluti
Enzo
PS: Preciso che non sono andato a parlare dei "miei problemi", ma di tutti coloro vivono le mie stesse problematiche. E devo dire che qualche risultato già si è ottenuto.



 =D>  =D>  =D>

Il motivo per cui questa finta opposizione non mi rappresenta più...ed alle prossime elezioni voterò il Movimento di Peppe Grillo.. ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #77 il: 11 Ottobre 2009, 03:05:11 pm »
Citazione
Su via Rasella l'unica cosa che potrebbe sconvolgere il fatto che i GAP provocarono la strage ben sapendo che i Tedeschi avrebbero reagito (nella migliore delle ipotesi per farli odiare ancora di più dalla gente, lasciando stare le altre possibili motivazioni), sarebbe venire a scoprire che in realtà a mettere la bomba nel cassonetto dell'immondizia furono fascisti camuffati da partigiani. Un pò come le prime Brigate Rosse...

 8-) ...Temply...al solito...ti dimentichi di attaccare i buoi al carro  ::) ...non ci sarebbe stata nessuna via Rasella...ma nessuna cava delle ardeatine...e nemmeno la tragedia delle foibe...se qualcuno negli anni 20 in Italia fermava quel maestro elementare di Predappio ...e negli anni 30 in Germania quel caporale austriaco... ;-)


Citazione
Se poi vogliamo credere che tutto vada male per colpa di questo governo, ancorchè guidato da un tizio col delirio di onnipotenza e controllato da un'opposizione degna di Larry Semon, va bene, ma in questo caso io sono peggio di San Tommaso...


Il problema che il tizio con lo scolapasta in testa e la patta dei pantaloni sempre aperta ::) non è nato politicamente oggi...e nemmeno 15 anni fa...

Quel tizio è nato e si è ingrassato nei tempi d'oro delle larghe intese e del pentapartito...quando non solo la DC e i socialisti se lo sono coccolato...ma pure i comunisti (come ha evidenziato l'inchiesta Unipool!) erano buoni e facevano fare affari d'oro 8D

Quel tizio...sotto lo scolapasta, oltre i capelli di plastica e tre dita di cerone ::) ...nasconde la peggiore partitocrazia di quegli anni...quella dei loschi affari massonico mafiosi...delle tangenti e delle raccomandazioni...che oggi si è riciclata nel cosiddetto Partito delle Libertà ed in Sicilia si è improvvisamente scoperta autonomista  :-D :-D...

Ciao
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8880
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #78 il: 11 Ottobre 2009, 04:47:10 pm »
Citazione
Su via Rasella l'unica cosa che potrebbe sconvolgere il fatto che i GAP provocarono la strage ben sapendo che i Tedeschi avrebbero reagito (nella migliore delle ipotesi per farli odiare ancora di più dalla gente, lasciando stare le altre possibili motivazioni), sarebbe venire a scoprire che in realtà a mettere la bomba nel cassonetto dell'immondizia furono fascisti camuffati da partigiani. Un pò come le prime Brigate Rosse...

 8-) ...Temply...al solito...ti dimentichi di attaccare i buoi al carro  ::) ...non ci sarebbe stata nessuna via Rasella...ma nessuna cava delle ardeatine...e nemmeno la tragedia delle foibe...se qualcuno negli anni 20 in Italia fermava quel maestro elementare di Predappio ...e negli anni 30 in Germania quel caporale austriaco... ;-)

Se é per questo bastava non ci fosse stato il biennio rosso e le violenze socialiste in giro per l'Italia e non ci sarebbe stato nemmeno il raduno di San Sepolcro. Poi tu dirai che sarebbe bastato che l'arciduca d'Austria non venisse assassinato a Sarajevo e non sarebbe scoppiata nemmeno la prima guerra mondiale e via dicendo.

A forza di "se non ci fosse stato" possiamo anche arrivare alle guerre puniche, ma ciò non toglie nulla alla viltà del gesto di via Rasella, non vile per avere fatto fuori un battaglione "nemico", ma per le conseguenze che tutti conoscevano, mettendo a rischio la popolazione.

Pazienza, c'é chi nasce Salvo D'Acquisto e c'é chi nasce GAP...  ::) ::) ::)
« Ultima modifica: 11 Ottobre 2009, 07:46:44 pm da Templare »
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8880
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #79 il: 11 Ottobre 2009, 04:48:44 pm »
............. Larry Semon,...

:-\ :-\ :-\ ........ ma non è che adesso anche tu mi diventi intellettuale colto di sx?   :-D :-D :-D

No, no, impossibile: mi manca la terza narice...  ::) ::) ::)
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #80 il: 13 Ottobre 2009, 05:52:05 pm »
Casorezzo (MI), 13 Ottobre 2009
Caro Templare,
 non mi pare che Salvo D'Acquisto abbia mai aderito... Cordialmente,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8880
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #81 il: 13 Ottobre 2009, 10:17:31 pm »
Casorezzo (MI), 13 Ottobre 2009
Caro Templare,
 non mi pare che Salvo D'Acquisto abbia mai aderito... Cordialmente,
Marco Tullio

Dove ho scritto che Salvo D'Acquisto aveva aderito?

Vedi, per me gli eroi non hanno colore, tanti partigiani avranno fatto azioni eroiche, al di là che combattessero per ideali per cui io non verserei un solo globulo rosso, non ho problemi a dirlo. Ma fra questi certo non c'erano Bentivegna e i compagni che "operarono" in via Rasella.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 384
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #82 il: 14 Ottobre 2009, 11:26:18 pm »
Che c'entra Via Rasella col minuto di silenzio per le squadre siciliane. Mah.

Comunque, visto che ci siamo per chi non lo sapesse, nell'attentato di Via Rasella morirono solo italiani, perché i soldati erano dell'Alto Adige e morì anche qualche passante e un bambino. Non ci ho visto mai niente di eroico e nemmeno un atto di guerra, anche perché fu compiuto al solo scopo di causare una rappresaglia, e i tedeschi purtroppo ci cascarono.

Una vergogna insomma per tutti.

 

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #83 il: 15 Ottobre 2009, 10:58:36 am »
La vergogna è stata soprattutto...dopo le leggi razziali...l'aver mandato al macello milioni di italiani in una guerra folle e criminale...

Tutto è conseguenza di ciò.... >:(



A Temply... senza il Socialismo non sarebbe esistita la politica dell'ultimo secolo e mezzo...e nemmeno il tuo rimpianto Duce...e tu lo sai!  ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Sono IO

  • Utente
  • ***
  • Post: 190
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #84 il: 15 Ottobre 2009, 01:22:39 pm »
Si può essere di destra ci mancherebbe, ma rimpiangere il duce proprio no.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8880
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #85 il: 15 Ottobre 2009, 01:29:07 pm »
La vergogna è stata soprattutto...dopo le leggi razziali...l'aver mandato al macello milioni di italiani in una guerra folle e criminale...

Tutto è conseguenza di ciò.... >:(



A Temply... senza il Socialismo non sarebbe esistita la politica dell'ultimo secolo e mezzo...e nemmeno il tuo rimpianto Duce...e tu lo sai!  ;-)

La vergogna é stata quella mela che Eva proprio non doveva mangiare. Accussì siamo arrivati alla radice del problema...  :-D :-D :-D

Gaspry, pensa un pò, senza il socialismo non ci sarebbe stato neanche Berlusconi!  ::) ::) ::)
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #86 il: 15 Ottobre 2009, 04:24:23 pm »
Credo che i tempi siano maturi per fare una sana e obiettiva riflessione sui quest'ultimo sessantennio, che, alla fine, ha portato ad una disunità della Nazione (mi piace ancora scriverla maiuscolo!) che, come uno dei tanti effetti, ha portato al disprezzo verso il Sud, e come derviato alla diffusa indifferenza per la tragedia di Messina.
Come acese che ha girato tantissimo sono sempre morto di dolore a venire "dalla quieta" Acireale, dal "Piacere del Sud", dal "posto tranquillo", e nondimeno essere senza tanti complimenti accomunato all'inferno che si presuppone sempre presente nel Sud, dimenticando tutto il resto. Ma tant'è.
Io sono convinto che Acireale si sia salvata fintanto è stata una città sufficientemente "antidemocratica", impenetrabile all'esterno e dominata da un'aristocrazia "pigra ma illuminata" (lo scrive Nino Milazzo in un libro che vi invito a leggere: un italiano di Sicilia"), che governava senza brillanti spunti, ma con senso del dovere, nell'interesse comune e con sguardo paternamente amichevole verso un popolo laborioso e timorato di Dio. Poi sono venuti i "giovani turchi", figli del popolo stesso (gli Aleppo e compagnia bella), ed è stata la valle anche da noi. Forse non siamo crollati (ci siamo solo catanesizzati), ma certo non ci sentiamo tanto bene. Forse era inevitabile, forse no. Non lo so. D'altronde una volta si diceva che in Sicilia, se crolla Acireale, crolla ogni speranza.
Non voglio essere così pessimista ma -ed è qui che voglio arrivare - non c'è dubbio che alla Sicilia e al Sud in genere abbia nociuto, più di ogni altra cosa, proprio la democrazia, e credo che Templare mi darà ragione (d'altronde non si può negare che l'unico regime che ha davvero combattuto la Mafia e che voleva trasformare l'Italia in una vera nazione, Sud compreso, è stato proprio il fascismo).
Penso che le democrazie non funzionino mai davvero bene (la Gran Bretagna è un'aristocrazia camuffata da democrazia: non ci sarà mai un premier working class, e già la Thatcher faceva storcere il naso a molti), ma posti come i nostri, con un grande distacco sociale, morale e comportamentale tra le classi superiori e quelle inferiori sono quanto di più inadatto a un sistema democratico. Sarà politicamente scorrettissimo dirlo, ma è così.

Forza Acireale     

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #87 il: 15 Ottobre 2009, 09:46:01 pm »
ci siamo solo catanesizzati

Il lupo perde il pelo, non il vizio... :-\

Ma..su questo non c'erano dubbi...


Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #88 il: 15 Ottobre 2009, 10:49:44 pm »
Avrei dovuto commentare il resto del tuo post..
Per carita' cristiana mi astengo.. 8-)
E spero che anche gli altri forumisti lo facciano.. :-(

Una curiosita' ce l'avrei, ma la domanda la porro' in privato a chi di dovere ;-)

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 384
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Minuto di silenzio per le squadre siciliane
« Risposta #89 il: 16 Ottobre 2009, 12:54:35 am »
Bello.

Bello e toccante il tuo post, Testa. Ma triste... triste... terribilmente triste.

Si sente l'amore, quello vero non quello fasullo e di maniera verso la Sicilia e la tua, la nostra Acireale. Involgarita e imbruttita, che si inizia a sentire a anche nella cronaca nera, cosa che quando ero ragazzo - ho superato i quaranta era impensabile. Come siamo caduti in basso. Ma io vedo in fondo al tunnel un filo di speranza, o almeno mi illudo che sia così.

Ma si sente anche qualche pregiudizio. Evidentemente vieni dagli strati aristocratici di Acireale e ahi una visione parziale. Non so poi se sia vero che ci sia tanta distanza nei comportamenti tra le varie classi sociali. Rischi di sembrare classista. Non la vedo così, forse perché mio padre era un umile artigiano. Io vedo tanta volgarità anche tra gente di ceto elevato e a volte tanta dirittura nella gente semplice. E i nostri politici dove li collochi? Negli strati superiori o in quelli inferiori?

Nei grandi numeri hai forse ragione, non nei singoli casi.