Autore Topic: Avellino-Catania  (Letto 14126 volte)

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #90 il: 03 Novembre 2014, 06:46:28 pm »
Il problema, secondo il pio parere, non è solo leto.

Il problema principale sono tutti questi infortuni muscolari che costringono l'allenatore

a schierare ogni domenica una formazione diversa.

quattordici infortuni muscolari non possono essere attribuiti alla sfortuna.

se aggiungiamo che alcuni giocatori come almiron e rolin sono indisponibili dall'inizio del campionato

ci accorgiamo che qualcosa non è andata per il verso giusto.

quando finirà tutto questo ?????????

bohhhh.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2445
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #91 il: 03 Novembre 2014, 07:15:36 pm »

Santo, gli uomini si utilizzano sfruttando al massimo le loro qualità migliori, se io , tu Gp e altri nel forum che di mestiere facciamo altro ci accorgiamo che Sannino non lo fa, ma oltretutto i risultati confermano la nostra visione, mi spieghi come fa la società a non accorgersene, sono diventati tutti p.az.z.i? A volte lo penso.
"U Mastru"


Il giocatore fuori ruolo é giustificabile solo in condizione di carenza di organico. Ma questo non era il caso del Catania di sabato scorso: l' undici di partenza poteva assomigliare a quello vincente di mercoledì e continuare sulle ali dell'entusiasmo. Non lo ha fatto ed ora deve riprendere di nuovo tutto il progresso nell'autostima personale e della squadra.
Piu' passa il tempo e piu' mi convinco che al di là dei soliti Rosina, Martinho e Calaiò non abbiamo gente di categoria.
Allenatore e società si devono convincere che bisogna disfarsi di gente come Cani e Leto, inadeguati e inutili alla causa. Leto non è giocatore che si può adattare ai ritmi e allo spirito che anima un campionato difficile come la serie B. Visto che era il piu' richiesto nella sessione estiva di calciomercato che lo diano in prestito a gennaio. Cani dal canto suo è improponibile per i bisogni del Catania se proposto come alternativa a Calaiò. Da buttare nella mischia negli ultimi spezzoni di partita quando saltano gli schemi e il gioco è convulso, per il resto non è cosa.

Ma possiamo permetterci altri due mesi di quest'altalena di risultati? E poi, il mercato lo farà la stessa persona che aveva puntato su questi giocatori: sarà in grado questi di valutare quali giocatori servono sul serio al Catania per tentare un aggancio al treno promozione oppure rimarrà fermo nelle sue certezze estive? Ed infine c'è la volontà o la consapevolezza di dovere intervenire  oppure si aspetterà il recupero o l'esplosione dei giocatori chiave dello "squadrone"?
Troppe incognite. Da un anno e mezzo aspettiamo l'evolversi in positivo delle tante "incognite" presenti nel Catania.

Secondo me i giocatori che devono dare il massimo e portare il Catania più avanti possibile sono quelli dell'attuale rosa, titolari e rincalzi. Non ci sono alternative.... A gennaio qualche integrazione, ma la stagione è nelle mani (nei piedi) e nella testa degli attuali componenti della rosa.

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #92 il: 03 Novembre 2014, 07:21:24 pm »
quando finirà tutto questo ?????????

Presto LUIS..presto..Ancora sei mesi e poi andremo nella nostra categoria di peritinenza.. 8D

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #93 il: 03 Novembre 2014, 07:41:59 pm »
a gennaio devi operare nei ruoli dove o per motivi di testa(Frison)o per motivi tecnici(Cani)o per motivi fisici(Almiron)stiamo pagando dazio
i 3 movimenti in 3 ruoli chiave con ragazzi di categoria(Terracciano che rientra,Pavoletti e Brighi tutto calciatori alla portata e pronti per la categoria)

Non ciccamu pulici a iatta

Ma sono discorsi prematuri

sabato giochiamo

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #94 il: 03 Novembre 2014, 08:55:36 pm »
quando finirà tutto questo ?????????

Presto LUIS..presto..Ancora sei mesi e poi andremo nella nostra categoria di peritinenza.. 8D



non babbiare con me, marco.

il mio stato d'ansia non mi permette più neanche di guardare

per intero le partite in tv.

sentiamo, quale sarebbe la nostra categoria di pertinenza ?

non mi rispondere la serie c perché se no mi incazzo davvero. :-\

salvare la serie b, senza fare i play out, sarebbe un buon traguardo per il sottoscritto.




Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #95 il: 03 Novembre 2014, 09:15:17 pm »
a gennaio devi operare nei ruoli dove o per motivi di testa(Frison)o per motivi tecnici(Cani)o per motivi fisici(Almiron)stiamo pagando dazio
i 3 movimenti in 3 ruoli chiave con ragazzi di categoria(Terracciano che rientra,Pavoletti e Brighi tutto calciatori alla portata e pronti per la categoria)

Non ciccamu pulici a iatta

Ma sono discorsi prematuri

sabato giochiamo

Santo queste considerazioni potevano andare anni fa, quando i limiti tecnici erano dettati dal budget e non da incompetenza..
Oggi la situazione è drammatica e fra un pò sarà...irreversibile! Il Catania di quest'anno poteva tranquillamente ammazzare il campionato se solo fosse stato in mani competenti ed esperte, invece ci siamo ritrovati sin da settambre con un tecnico esonerato e con la testa già proiettata a gennaio. Il che è assurdo..!!
Tutti a questo punto si sono resi conto di quanto sia deleterio tenere ancora le redini in mano di Cosentino eccetto Pulvirenti che inspiegabilmente continua ancora ad insistere su questa linea, come se la perdita della serie A e le prospettive di fallimento di questa stagione siano ancora coincidenze fortuite.
Ma tu pensi davvero che il sig. Cosentino dopo che quest'estate, con il budget a disposizione, poteva comprarsi mezza serie B ed ha sbagliato tutto, possa a gennaio riuscire nell'intento di trovare la giusta soluzione tecnica??
Chi ha a cuore il Catania, ora più che mai deve far sentire la propria voce: dalle tribune del Massimino, ai giornali ,al forum, ai muri dei tifosi, dobbiamo chiedere l'allontanamento di Cosentino.
Un punto in sette trasferte contro squadre veramente scarse; peggior difesa del campionato; preparazione atletica pessima;  media da retrocessione...il tutto con una società economicamente attrezzata per un dignitoso campionato di serie A: c'è altro d'aggiungere..??? Un Presidente coscienzioso avrebbe già azzerato il C.D.A., il nostro ancora impreca contro la sfortuna ed attacca stampa e tifosi.... 8|  8|  8|
« Ultima modifica: 03 Novembre 2014, 09:17:36 pm da MALATO PO CATANIA »

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1778
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #96 il: 03 Novembre 2014, 10:52:01 pm »
Sempre guardando il campo vedo una società che conferma un bravo allenatore .....
Barbera o Barolo ? 😄😄😄😄😄😄😄😄
Dolcetto come rosso e Arneis come bianco. ::) Ma se guardiamo i costi e i benefici, rispetto al quaquaraquà è dio in terra.
"U mastru"

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #97 il: 03 Novembre 2014, 10:56:44 pm »
Sempre guardando il campo vedo una società che conferma un bravo allenatore .....
Barbera o Barolo ? 😄😄😄😄😄😄😄😄
Dolcetto come rosso e Arneis come bianco. ::) Ma se guardiamo i costi e i benefici, rispetto al quaquaraquà è dio in terra.
"U mastru"
Allora è Dolcetto. Gran vino.  :-D :-D
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #98 il: 04 Novembre 2014, 05:48:11 am »

Santo, gli uomini si utilizzano sfruttando al massimo le loro qualità migliori, se io , tu Gp e altri nel forum che di mestiere facciamo altro ci accorgiamo che Sannino non lo fa, ma oltretutto i risultati confermano la nostra visione, mi spieghi come fa la società a non accorgersene, sono diventati tutti p.az.z.i? A volte lo penso.
"U Mastru"


Il giocatore fuori ruolo é giustificabile solo in condizione di carenza di organico. Ma questo non era il caso del Catania di sabato scorso: l' undici di partenza poteva assomigliare a quello vincente di mercoledì e continuare sulle ali dell'entusiasmo. Non lo ha fatto ed ora deve riprendere di nuovo tutto il progresso nell'autostima personale e della squadra.

Ma l'undici di partenza di martedì scorso era improponibile perché mancava un giocatore chiave come Rosina.

Io credo che la formazione iniziale mandata in campo contro l'Avellino rispondeva a una precisa logica del modo di schierare la squadra da parte di Sannino, cioè con il 4-4-2. Lo schieramento di Avellino non mi ha sorpreso affatto, anzi io avevo anticipato l'utilizzo di Monzon e Martinho come esterni di centrocampo, anche se auspicavo un loro impiego in quelle posizioni per una partita successiva, magari dopo aver sperimentato lo schema in allenamento durante la settimana.

Si è visto da quasi subito (dalla trasferta di La Spezia) che Sannino non vedeva l'ora di mandare in campo la squadra schierata con il suo schema preferito. Contro l'Avellino gli uomini schierati fuori ruolo seguono una logica mirata a trasformare definitivamente il Catania in una squadra da 4-4-2. Credo che Monzon possa fare benissimo l'esterno di centrocampo (del resto non abbiamo sempre detto che Monzon dovrebbe giocare a centrocampo?), mentre Capuano centrale con Gyomber terzino si può spiegare con la preoccupazione di Sannino di evitare all'anziano capitano la fatica di correre sulla fascia. Tra l'altro CiroPapà è rientrato da un infortunio appena una decina di giorni fa, e ha giocato tre partite in una settimana, e quindi era a forte rischio ricaduta infortunio. Mi aspetto però che contro il Varese Sannino inverta le posizioni dei due giocatori considerato che Capuano, così come tutta la squadra, avrà tutta la settimana (e quindi un po' più di riposo) per preparare la sfida contro i Lombardi.
 
Per quanto riguarda Martinho esterno di centrocampo, il giocatore brasiliano è il più duttile e adattabile della rosa rossazzurra, e Sannino ha pensato bene (dopo aver provato con scarsi risultati prima con Chrapek a La Spezia, poi con Rosina contro il Vicenza, infine con Jankovic contro l'Entella) di cercare di ovviare alla più grossa carenza di organico del Catania in ottica di uno schieramento in campo con lo schema preferito da Sannino, cioè la mancanza di un esterno destro di centrocampo.

Credo che Sannino sia un mediocre allenatore che fatica a ottenere risultati con uno schema diverso dall'unico che sa adoperare. Lo avevo detto ai tempi del licenziamento di Pellegrino che avrei preferito Delio Rossi sulla panchina del Catania. Tra l'altro Sannino sta iniziando a piacermi sempre meno con il suo continuare a mettere le mani avanti, ma non lo considero un allenatore da buttare. Che Sannino giocasse con il 4-4-2 la dirigenza lo sapeva prima di ingaggiarlo, quindi Cosentino e compagnia non si devono meravigliare se a gennaio il tecnico di Ottaviano chiederà l'ingaggio di un forte esterno destro di centrocampo e di un nuovo terzino sinistro da affiancare a Capuano (con lo spostamento definitivo di Monzon a esterno sinistro di centrocampo).

Sempri
FOZZA CATANIA
« Ultima modifica: 04 Novembre 2014, 05:58:46 am da Davide da Miami »

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1778
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #99 il: 04 Novembre 2014, 08:42:20 am »

Santo, gli uomini si utilizzano sfruttando al massimo le loro qualità migliori, se io , tu Gp e altri nel forum che di mestiere facciamo altro ci accorgiamo che Sannino non lo fa, ma oltretutto i risultati confermano la nostra visione, mi spieghi come fa la società a non accorgersene, sono diventati tutti p.az.z.i? A volte lo penso.
"U Mastru"


Il giocatore fuori ruolo é giustificabile solo in condizione di carenza di organico. Ma questo non era il caso del Catania di sabato scorso: l' undici di partenza poteva assomigliare a quello vincente di mercoledì e continuare sulle ali dell'entusiasmo. Non lo ha fatto ed ora deve riprendere di nuovo tutto il progresso nell'autostima personale e della squadra.

Ma l'undici di partenza di martedì scorso era improponibile perché mancava un giocatore chiave come Rosina.

Io credo che la formazione iniziale mandata in campo contro l'Avellino rispondeva a una precisa logica del modo di schierare la squadra da parte di Sannino, cioè con il 4-4-2. Lo schieramento di Avellino non mi ha sorpreso affatto, anzi io avevo anticipato l'utilizzo di Monzon e Martinho come esterni di centrocampo, anche se auspicavo un loro impiego in quelle posizioni per una partita successiva, magari dopo aver sperimentato lo schema in allenamento durante la settimana.

Si è visto da quasi subito (dalla trasferta di La Spezia) che Sannino non vedeva l'ora di mandare in campo la squadra schierata con il suo schema preferito. Contro l'Avellino gli uomini schierati fuori ruolo seguono una logica mirata a trasformare definitivamente il Catania in una squadra da 4-4-2. Credo che Monzon possa fare benissimo l'esterno di centrocampo (del resto non abbiamo sempre detto che Monzon dovrebbe giocare a centrocampo?), mentre Capuano centrale con Gyomber terzino si può spiegare con la preoccupazione di Sannino di evitare all'anziano capitano la fatica di correre sulla fascia. Tra l'altro CiroPapà è rientrato da un infortunio appena una decina di giorni fa, e ha giocato tre partite in una settimana, e quindi era a forte rischio ricaduta infortunio. Mi aspetto però che contro il Varese Sannino inverta le posizioni dei due giocatori considerato che Capuano, così come tutta la squadra, avrà tutta la settimana (e quindi un po' più di riposo) per preparare la sfida contro i Lombardi.
 
Per quanto riguarda Martinho esterno di centrocampo, il giocatore brasiliano è il più duttile e adattabile della rosa rossazzurra, e Sannino ha pensato bene (dopo aver provato con scarsi risultati prima con Chrapek a La Spezia, poi con Rosina contro il Vicenza, infine con Jankovic contro l'Entella) di cercare di ovviare alla più grossa carenza di organico del Catania in ottica di uno schieramento in campo con lo schema preferito da Sannino, cioè la mancanza di un esterno destro di centrocampo.

Credo che Sannino sia un mediocre allenatore che fatica a ottenere risultati con uno schema diverso dall'unico che sa adoperare. Lo avevo detto ai tempi del licenziamento di Pellegrino che avrei preferito Delio Rossi sulla panchina del Catania. Tra l'altro Sannino sta iniziando a piacermi sempre meno con il suo continuare a mettere le mani avanti, ma non lo considero un allenatore da buttare. Che Sannino giocasse con il 4-4-2 la dirigenza lo sapeva prima di ingaggiarlo, quindi Cosentino e compagnia non si devono meravigliare se a gennaio il tecnico di Ottaviano chiederà l'ingaggio di un forte esterno destro di centrocampo e di un nuovo terzino sinistro da affiancare a Capuano (con lo spostamento definitivo di Monzon a esterno sinistro di centrocampo).

Sempri
FOZZA CATANIA
Davide il 442 non si può fare senza ali. Nella rosa del Catania non cè un giocatore con quelle caratteristiche.
Quindi se il quaquaraquà insiste ancora con quel modulo dimostra solo di essere un arrogante incompetente.
"U Mastru"

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Avellino-Catania
« Risposta #100 il: 04 Novembre 2014, 10:52:01 am »
Malato
Sannino ha la media di 1.2 punti a partita
Vuole arrivare a 2
Stiamo sotterrando il morto prima che esali l'ultimo respiro

Ma noi a catania siamo cosi
Ci facemu a respirazione bocca a bocca....il massaggio cardiaco ...
No megghiu na mattiddata nta testa accussi ni luvamu u pinseri e possiamo tornare ad imprecare e insultare liberamente senza nessun ostacolo