Autore Topic: Catania 2012/13: L'ALLENATORE  (Letto 18511 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pippom

  • Utente
  • ***
  • Post: 198
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #135 il: 12 Giugno 2012, 08:38:27 pm »
Premettendo che si tifa per il Catania e non per l'allenatore, per i dirigenti o per il presidente, l'augurio di buon lavoro da fare a Rolando Maran è l'augurio che il Catania, sotto la sua guida viva bei momenti e ci faccia divertire.

Detto questo, permettetemi quella piccola, effimera, bella sensazione che il tifoso prova nel commentare gli accadimenti che riguardano la propria squadra.
Nei precedenti post auspicavo che il nuovo allenatore fosse Pasquale Marino. E ciò sulla scorta di una mia personale analisi: sulla panchina del Catania gestione Pulvirenti hanno fatto bene, fino ad ora, alcuni grandi ex giocatori, persone che hanno vissuto esperienze sportivo di altissimo livello, allenati da grandi maestri del calcio, e Pasquale Marino. Per lo stesso motivo l'anno scorso non ero pessimista sulle possibilità del pivellino Montella di fare bene.
Ma questo non è certo un teorema con cui prevedere il futuro. Se, infatti Rolando Maran non rientra nel cliché di cui sopra, ciò non vuol dire che non abbia dei punti importanti a suo favore, che fanno pensare ad una buona scelta.

Innanzitutto la gavetta. Maran è un quarantanovenne che ha fatto tanti anni l'allenatore (e questo lo distingue nettamente dal caso Atzori). E' un allenatore "in ascesa". In tanti anni di gavetta avrà potuto imparare dai suoi errori (e l'errore, per le persone intelligenti è il migliore maestro che possa esistere), e adesso sta mettendo nel suo mestiere tutta l'arte imparata in tanti anni. A questo si aggiunge l'entusiasmo e la voglia di far bene, vero vantaggio competitivo in una lotta che per l'anno prossimo si prevede oltremodo dura (basti pensare alle pancie piene dei tanti campioni di cui era infarcito il Cesena quest'anno): per lottare e vincere servirà gente (giocatori, allenatore, preparatori) non motivata, di più.
Ricordo il caso illustre di un allenatore arrivato in serie A "tardi" (a 46 anni), dopo tanti anni di gavetta in serie B, ma che poi ha fatto grandi cose da essere considerato un maestro di calcio: Osvaldo Bagnoli.
Per questi motivi guardo con fiducia alla scelta della Società (diversa dalla mia preferita), scelta che avrà alla base anche motivazioni che al tifoso non è dato sapere (avranno certamente raccolto informazioni di altro tipo su Maran prima di sceglierlo). Adesso però si apre l'altro grande capitolo, quello dell'allestimento della squadra e della fondamentale struttura tecnica (preparatore atletico ecc.). Perchè Rolando Maran da solo non potrà certamente fare miracoli. E neanche farà sfraceli con una buona squadra e una Società ben organizzata.

Daccordo al 100%  =D> =D>
Saluti
Pippo

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #136 il: 12 Giugno 2012, 11:50:37 pm »
Rolando Maran è il nuovo allenatore del Catania

Il Calcio Catania S.p.A. rende noto di aver affidato la responsabilità tecnica della prima squadra, per la stagione agonistica 2012/13, all'allenatore Rolando Maran. Nel corso di questa settimana, il nuovo tecnico verrà ufficialmente presentato ai giornalisti ed agli operatori dell'informazione.


 :-D ...ah ecco ora è ufficiale...scatenati pure Garry  :-D :-D
Invece mi scateno io. :-D
Gas, sai benissimo quanto io sia filosocietario, so benissimo che con le entrate che ha il Catania  i vari Delio Rossi ma lo stesso Marino ce li possiamo scordare, noi campiamo di plusvalenze e scopriamo allenatori. A volte "u miluni nesci iancu" vedi alla voce Baldini e Atzori, l'unica volta che si erano spese due lire con "Quello" addirittura fini a schifio. Ma almeno si seguiva una linea, 4 3 3, non averlo fatto costò il posto a "Quello", al limite un 3 5 2 offensivo.
Adesso delle due l'una, o Pulvirenti ha deciso di fare cassa con i vari Gomez Barrientos e compagnia cantante che non ha niente a che vedere con il modulo preferito dal ex varesotto, oppure hanno le idee mooolto confuse a livello tecnico. ::) ::) ::)
Tutto questo detto da tifoso sfegatato, che non ringrazierà mai abbastanza il Pulvy per i bei momenti che mi ha regalato, ciò non toglie che quest'anno mi accontento di una salvezza....... spero tranquilla. ::)
"U mastru"


se sono veri i dati riportati ogni anno dai maggiori quotidiani sportivi sui monteingaggi e i diritti televisivi delle squadre di serie A, vorrei capire come mai il catania avendo un fatturato di 40 milioni di euro circa di cui 25 milioni erogati da sky e con un fardello di monteingaggi che oscilla tra i 16 e i 18 milioni di euro non si possa permettere un allenatore come delio rossi.
insomma anche per uno sprovveduto è facile capire che soltanto con i soldi di sky il catania non solo copre ampiamente il monteingaggi dei giocatori che costituisce l'85% delle uscite del calcio catania ma rimane in attivo di circa 7 milioni di euro a cui vanno aggiunti sponsor, abbonamenti, incassi,  contributi lega e plusvalenze calciomercato.
fate un po' voi................
naturalmente che il proprietario ci debba guadagnare mi sembra più che giusto.
l'importante è non leggere che non ce lo possiamo permettere.
lo considero un insulto all'intelligenza umana...........................
..inkia Luis, allura si testa dura come il tuo compaesano ! Ti rammendo che al signor Delio rossi la panchina del Catania e' stata offerta per ben tre volte e per tre volte e' stata catagoricamente rifiutata nonostante il Catania gli avesse offerto un buon ingaggio.L'allenatore e' stato avvicinato anche dalla Samp. ed ha declinato l'invito ancora una volta.Come vedi non e' stata una questione di denaro ne di blasone,semplicemente gradirebbe un attimino di pausa o un ingaggio all'estero.
Carusi stamu parennu da finanza...ama fari i tifusi e u restu.. facemini i c.... nostri....



giovanotti, state calmi.
ho solo fatto un commento a quello che diceva umastru in merito alle possibilità economiche del catania per contrattualizzare i vari marino e delio rossi.
i dati sono quelli riportati dai maggiori quotidiani sportivi e comunque ho usato il "se" condizionale in premessa.
non c'è motivo che vi agitate tu e il tuo amico gaspare.
e poi, per favore, gradirei non essere più offeso.......................
fare certi paragoni, non mi sembra proprio il caso............................................. :-))
Luis,io sono calmo e sereno... qui in Olanda non hai motivo per agitarti...
Non volevo offenderti e il tono usato era cansonatorio, ma non nel senso dispregiativo del termine..un affettuoso rimbrotto a un compagno di maglia..
Pero' ,santu carusu,si ntriulu continuu.. un poco di ottimismo da parte tua ogni tanto lo devi mettere fuori..spesso mi pari spitali... :-D
Luis,ma ti pare normale che tutto quello che unanimamente viene riconosciuto come un grande merito della societa',bilanci,amministrazione corretta e quant'altro, debba essere mortificato  dai  soliti attacchi al presidente,dai soliti tifosi che straparlano ?
Credi che non sappiano quanto sia importante in questo preciso momento fare scelte ponderate ed ocutate a costo anche di sacrifici economici ? Stanne pur certo che nella scelta dell'allenatore non si sono lesinate ne energie ne tempo e nemmeno denari, se si fosse verificata l'opportunita' di mettere sotto contratto Delio Rossi.
Ti ricordo che nel rispetto dei ruoli sinanco il presidente credo abbia subito la scelta di Maran,come l'hanno subita molti di noi, ma ognuno deve fare il proprio mestiere e quello del tifoso e' di assecondarne le scelte,aspettando prima il giudizio inappellabile del campo e poi, se e' il caso, se ne puo' parlare...
Ciao e FOZZA CATANIA     
« Ultima modifica: 12 Giugno 2012, 11:55:51 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #137 il: 13 Giugno 2012, 06:58:28 am »
E' arrivato Maran!
In bocca al lupo a Maran...
A quanto leggo, un anno "secco" di contratto 8|
Perchè?
#STAMUAVVULANNU!

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5220
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #138 il: 13 Giugno 2012, 09:39:56 am »
E' arrivato Maran!
In bocca al lupo a Maran...
A quanto leggo, un anno "secco" di contratto 8|
Perchè?

Perché tanto è inutile farli più lunghi. Se le cose andranno bene a dicembre rinnoverà (come Zenga) e dopo due mesi scoprirà di avere esigenze familiari per andare da chiunque lo paghi di più.
Se andrà male ci sarà la rescissione consensuale.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #139 il: 13 Giugno 2012, 09:50:10 am »
E' arrivato Maran!
In bocca al lupo a Maran...
A quanto leggo, un anno "secco" di contratto 8|
Perchè?

 ;-) ...con opzione del secondo, Cata...per il resto mi ha anticipato l'ottimo Bua!
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #140 il: 13 Giugno 2012, 12:02:57 pm »
E' arrivato Maran!
In bocca al lupo a Maran...
A quanto leggo, un anno "secco" di contratto 8|
Perchè?
..agghiri a pigghiari i picciriddi a scola  8D  :-D
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #141 il: 13 Giugno 2012, 06:05:56 pm »
;-) ...con opzione del secondo, Cata...per il resto mi ha anticipato l'ottimo Bua!

..agghiri a pigghiari i picciriddi a scola  8D  :-D

 :-D :-D :-D Vedo che lo spirito catanese, fortunatamente, è ancora salvo!
La mia era una provocazione che avete colto al volo! ::) ::) ::)
Considerato l' età più matura di Maran, rispetto a quella del velivolo di carta di giornale, speriamo che... non abbia nipotini! ::)
#STAMUAVVULANNU!

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2353
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #142 il: 13 Giugno 2012, 10:23:19 pm »
Ascoltando la conferenza stampa e l'intervista di Maran, ho avuto l'impressione di avere di fronte una persona seria, qualità umana non sempre riscontrabile.

In un mondo pieno di parolai e saltimbanchi qual è quello del calcio, l'avere a Catania persone serie e con il culto del lavoro innanzitutto, quali appaiono Gasparin e Maran, rappresenta un'ottima base per il  migliore proseguimento della storia sportiva del Catania.

Il resto lo dirà il campo.

Offline Michelangelo

  • Utente
  • ***
  • Post: 492
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #143 il: 09 Luglio 2012, 05:26:09 pm »
Maran in conferenza stampa del raduno a TdG:

"L'obiettivo principale è mantenere la categoria. Ci aspetta uno dei campionati di Serie A più duri degli ultimi anni. Bissare i risultati ottenuti nello scorso torneo non sarà semplice, ma se diventeremo in fretta una vera squadra potremo divertirci. Il mio sogno è avviare un ciclo, aprire una strada e percorrerla a lungo''.

Percorrerla a lungo... ?   8| ::)

No, perchè ormai da quando il Catania è in A siamo abituati ad avviare cicli, aprire strade e lasciarle incompiute. Abbiamo avuto solo due categorie di allenatori: quello che va male e dunque non conclude l'anno (Baldini, Atzori, Giampaolo) e il tecnico emergente che invece fa bene e al termine della stagione vola verso altri lidi al richiamo delle sirene (Zenga, Mihajlovic, Montella)... :-D

Auguro a Maran che il suo sogno s'avveri e di avviare un nuovo ciclo veramente, onorando la sua promessa: mantenere la categoria (divertendo senza far penare i tifosi fino all'ultimo giorno di campionato) e diventare l'allenatore di "lungo corso" (si fa per dire) del Catania... =D>

Offline bonfanti58

  • Utente
  • ****
  • Post: 674
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #144 il: 09 Luglio 2012, 06:57:11 pm »
No, perchè ormai da quando il Catania è in A siamo abituati ad avviare cicli, aprire strade e lasciarle incompiute.

Hai ragione Michelangelo: un cantiere sempre aperto...come la SA-RC....

Vabbè, dai che questa è la volta buona (incrociando le dita 8-))

p.s.
e ti scuddasti di Simeone...
Il rosso come il fuoco dell'Etna L'azzurro come il cielo e il mare

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #145 il: 10 Luglio 2012, 12:47:07 am »
Maran in conferenza stampa del raduno a TdG:
 
Auguro a Maran che il suo sogno s'avveri e di avviare un nuovo ciclo veramente, onorando la sua promessa: mantenere la categoria (divertendo senza far penare i tifosi fino all'ultimo giorno di campionato) e diventare l'allenatore di "lungo corso" (si fa per dire) del Catania... =D>
Se il buon giorno si vede dal mattino... i presupposti, per fare bene e continuare sualla traccia del consolidamento della categoria, ci sono tutti.
In chiave di mercato il Catania sinora ha preferito mantenere un profilo basso, e sennza strombazzamenti sta definendo alcune pendenze lasciate in sospeso dall'ex AD ed ha concluso alcune operazioni in entrata grazie al lavoro sottotraccia portato avanti dal trio Gasabo.
Da oggi nella quiete del ritiro di TdG si getteranno le basi tecnico-atletiche per affrontare nella maniera giusta,per il settimo anno consecutivo, il campionato di serie A.
Nella conferenza di apertura ,che ha seguito il benvenuto ai calciatori, l'allenatore Maran ha confermato,oltre alle gia' manifestate doti umane, una grande disponibilita' a mantenere l'identita' tecnica che meglio sposa e si addice alle capacita' dell'organico.Percio' si continuera' col 4-3-3, salvo correggere in itinere in caso di necessita' contingente durante le fasi della partita.
Da oggi dovra' portare avanti il lavoro di "sgrossatura", conoscere e poi valutare al meglio ogni atleta per fare la selezione indicando chi fara' parte degli effettivi.L'elemento principale dei parametri di valutazione sara' la voglia, la disponibilita' al sacrificio e il "sudore della maglia",oltre ,si capisce,alle capacita' squisitamente tecnico-atletiche.Trasmettere ai suoi uomini questi valori sara' un suo primario obiettivo.
Scorrendo i suoi curricula,Maran,a dispetto delle statistiche dell'amico Cantarutti e delle quote dei bookmakers,ha assolto sempre egregiamente quanto gli hanno richiesto le societa' presso cui ha prestato servizio.Se si esclude l'esonero di Bari del 2007, conseguenza della vendita di alcuni giocatori base della formazione pugliese, gli anni di Trieste (2007-09) , Vicenza(2009-11) e l'ultimo di Varese hanno mostrato un allenatore che ha lavorato in campo e negli spogliatoi con puntiglio e dedizione ottenendo buoni risultati.Oltre al tecnico , alle cui squadre fa esprimere un gioco veloce,aggrssivo e spettacolare, va aggiunto l'uomo che mantiene un rapporto armonico con tutti i suoi uomini e da cui sa fare dare il meglio di se'( i migliori anni di Granoche furono con lui negli anni di Trieste). Poi...io parto dal presupposto che gran parte di merito va  alla societa' nella misura in cui sapra' essere capace di fornire un organico completo e ben dotato..se poi ci metti tutte le altre componenti che concorrono all'ottenimento dei risultati il gioco diventa facile anche per l'allenatore, la cui bravura sara' la gestione equilibrata e razionale del gruppo...nel calcio la differenza la fanno i dettagli..se li sapranno cogliere non ci sara' precluso nessun traguardo..o sogno.

FOZZA CATANIA
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #146 il: 10 Luglio 2012, 09:20:56 am »
Se il buon giorno si vede dal mattino... i presupposti, per fare bene e continuare sualla traccia del consolidamento della categoria, ci sono tutti.
In chiave di mercato il Catania sinora ha preferito mantenere un profilo basso, e sennza strombazzamenti sta definendo alcune pendenze lasciate in sospeso dall'ex AD ed ha concluso alcune operazioni in entrata grazie al lavoro sottotraccia portato avanti dal trio Gasabo.
Da oggi nella quiete del ritiro di TdG si getteranno le basi tecnico-atletiche per affrontare nella maniera giusta,per il settimo anno consecutivo, il campionato di serie A.
Nella conferenza di apertura ,che ha seguito il benvenuto ai calciatori, l'allenatore Maran ha confermato,oltre alle gia' manifestate doti umane, una grande disponibilita' a mantenere l'identita' tecnica che meglio sposa e si addice alle capacita' dell'organico.Percio' si continuera' col 4-3-3, salvo correggere in itinere in caso di necessita' contingente durante le fasi della partita.
Da oggi dovra' portare avanti il lavoro di "sgrossatura", conoscere e poi valutare al meglio ogni atleta per fare la selezione indicando chi fara' parte degli effettivi.L'elemento principale dei parametri di valutazione sara' la voglia, la disponibilita' al sacrificio e il "sudore della maglia",oltre ,si capisce,alle capacita' squisitamente tecnico-atletiche.Trasmettere ai suoi uomini questi valori sara' un suo primario obiettivo.
Scorrendo i suoi curricula,Maran,a dispetto delle statistiche dell'amico Cantarutti e delle quote dei bookmakers,ha assolto sempre egregiamente quanto gli hanno richiesto le societa' presso cui ha prestato servizio.Se si esclude l'esonero di Bari del 2007, conseguenza della vendita di alcuni giocatori base della formazione pugliese, gli anni di Trieste (2007-09) , Vicenza(2009-11) e l'ultimo di Varese hanno mostrato un allenatore che ha lavorato in campo e negli spogliatoi con puntiglio e dedizione ottenendo buoni risultati.Oltre al tecnico , alle cui squadre fa esprimere un gioco veloce,aggrssivo e spettacolare, va aggiunto l'uomo che mantiene un rapporto armonico con tutti i suoi uomini e da cui sa fare dare il meglio di se'( i migliori anni di Granoche furono con lui negli anni di Trieste). Poi...io parto dal presupposto che gran parte di merito va  alla societa' nella misura in cui sapra' essere capace di fornire un organico completo e ben dotato..se poi ci metti tutte le altre componenti che concorrono all'ottenimento dei risultati il gioco diventa facile anche per l'allenatore, la cui bravura sara' la gestione equilibrata e razionale del gruppo...nel calcio la differenza la fanno i dettagli..se li sapranno cogliere non ci sara' precluso nessun traguardo..o sogno.

FOZZA CATANIA

 =D> ...confermo l'identica sensazione...e ti quoto, GP...

Anche se aspetterò le sentenze che daranno le partite ufficiali...amichevoli e quant'altro m'interessano fino ad un certo punto...prima di dare giudizi veri...

Ma a pelle, ripeto, le sensazioni su "Shezzan" sono positive... ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est