Autore Topic: Il Pomofiore  (Letto 11511 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
Il Pomofiore
« il: 26 Maggio 2008, 02:12:40 pm »
Già proprio così ..... della serie ..... spoglia la margherita!
Forse non tutti si ricorderanno dell'avvincente spettacolo di Gianni Creati (sicuramente i "datati" come me non avranno difficoltà nel ricordarlo), dove alla fine di una serie esilarente d'imitazioni, il tutto si concludeva con un anelato streeptease da parte della show-girl di turno.
Ieri sala stampa mi ricordava proprio il Pomofiore, con un Teghini in versione Gianni Creati, un palco di ospiti a fedele imitazione del grande museo delle cere londinese e Lo Monaco in veste di pregiata show-girl; però alla fine lo streep ....... lo ha lasciato fare a Randazzo, che si è spogliato d'ogni velleità di riuscire nell'intento di mettere il grande dirigente di fronte alle proprie responsabiltà!
Ieri è stato veramente ... cabaret!
Come la penso?
Una cosa bisogna riconoscere: la società Calcio Catania oggi, dal punto di vista imprenditoriale, è un'isola felice nonchè fiore all'occhiello della nostra cultura. E di questo bisogna darne atto al duo Pulvirenti-Lo Monaco che hanno saputo trasformare una società derelitta ad un passo dal tracollo, in una fiorente impresa, modello da imitare come gestione pulita e vincente!
E' chiaro però che quando si parla di calcio questo non basta e bisogna guardare sempre l'altra faccia della medaglia, quella che vede i sogni dei tifosi e le aspirazioni di certi ambienti, che è quello che alla fine, a gente come me interessa del prodotto calcio.
Il centro commerciale .... pardon ...  ::) sportivo, è un'iniziativa lusinghera di cui non si può non essere d'accordo. Cambierebbe il rapporto tra società ed ambiente e sarebbe un patrimonio prezioso da custodire gelosamente, però ........ consentitemi: io penso che al tifoso vero, quello che ha come passione le sorti della sua squadra, quello che considera l'abbonamento come un necessità più che un passatempo, quello che di una sconfitta ne fa un'atroce sofferenza e di una vittoria un godimento sensuale, interessi vedere la sua squadra ben attrezzata che ogni tanto si concede qualche ambizione, più che passare qualche domenica in un centro benessere con la promessa alla fine d'assistere ad un ... allenamento. Ciò non significa che non sono d'accordo con il centro sportivo, ma semplicemente la vedrei come una priorità impreditoriale più che sportiva!
Il resto della trasmissione è stato un interrotto show di Pietro Magno, con pensieri ai limiti del razionale e una forte componente autocelebrativa!
L'unico che in questo teatrino ha cercato di fare quello che .... "si doveva fare" (Teghini impari!) è stato Randazzo, che ha focalizzato l'attenzione sulle tematiche che tutti noi ci espettavamo si affrotassero, facendo osservazioni giuste , domande pertinenti e ... risposte appropriate. Il grande Pietro, come al solito, di fronte al concreto ha reagito con demagogia (penso conosca il significato....) e presunzione. Comunque alla fine ci ha pensato il solito Teghini a riportare la trasmissione sui binari giusti .... la totale autocelebrazione del personaggio!
Secondo me Lo Monaco dovrebbe evitare qualsiasi tipo di confronto con i media e l'opinione pubblica; dovrebbe solamente fare quello per cui .. si presenta, l'Amministratore Delegato, che ha il compito fondamentale di amministrare nel modo migliore la società di cui fa parte (che non sono uova con due tuorli  ;-))!
La maggior parte dei suoi interventi ieri hanno avuto dell'allucinante! Esempio:

"Patanè così come ...altri (sarà stato Teghini uno degli ...altri?  8|) devono la loro notorietà grazie al calcio Catania!". E pensare che di fronte ad una bestemmia del genere è dovuto intervenire Randazzo (palermitano!) per rivendicare il fatto che Patanè era già noto prima che lui approdasse nel catanese, mentre Teghini .... era assorto in estasi!

" Questo ragazzino (rivolto ad Attilio Scuderi, che a mio avviso ha rivolto una domanda sensata nonchè pertinente) che tralaltro ho sistemato...., non ha ancora imparato bene a comportarsi". E Teghini ... in trance 8|!

"A Catania per criticare bisogna essere ben informati ed avere la giusta professionalità". Così se domani qualcuno avrà qualcosa da dire riguardo una sostituzione o un giocatore, dovrà per prima studiare il calcio come fenomeno sportivo-sociale e poi andare a Coverciano a ritirare il patentino d'allenatore. E allora si che potrà muovere qualche critica. E Teghini ... in ipnosi  8|!

Ma la cosa dove penso Pietro L'Eterno abbia toccato veramente il fondo, è stato quando il cuore impavido Randazzo  =D> ,gli ha fatto notare che in fondo anche lui deve ringraziare Catania se ha quel pizzico di notorietà in più (cosa che avrebbe dovuto fare Teghini ...: ma lui era .... nella fase rem 8|). Apriti cielo 8|! "Randazzo lei non sa con chi sta parlando...... Io ho vinto ad Acireale 8| ..... Sono stato ad Uidine (sicuramente avrà fatto anche il militare a Cuneo ::)) ..... 3° posto ..... coppa uefa.....scudetto.....trichetrac ..... "

La cosa assurda è vedere come questo personaggio è riuscito ad inculcare nella mente di molti, come la sua presenza e il suo lavoro a Catania sono stati e sono elementi sacri ed irrinunciabili!
Io penso che per fare bene in ogni campo bisogna avere capacità, competenza e serietà e di queste virtù Lo Monaco non è il solito detentore.
Onestamente giocare campionati come quello appena concluso non mi alletta per niente. La serie A è un traguardo d'accordo, ma sentirsi sempre ospiti in questa categoria è una sconfitta!
Da tifoso non mi aspetto coppe europee, scudetti , ecc....., ma semplicemente vedere la mia squadra attrezzata per il campionato che gioca, e quindi ... divertirmi. Il sacrificio per qualsiasi iniziativa che non sia la mia squadra non lo devo fare certo io! Se per andare a passare una domenica in un centro attrezzato per ogni passatempo devo vedere penalizzata la mia squadra in un serie inferiori .... ,non mi sta bene!! Io sono un tifoso e non un cliente!
Per me Lo Monaco ... prima se ne va e meglio è!
Il Catania innanzitutto!
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA
 


Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
Re: Il Pomofiore
« Risposta #1 il: 26 Maggio 2008, 02:45:57 pm »
 =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D>

chapeau Malato...

Purtroppo non ho visto la trasmissione di ieri (sono andato a vedere Gomorra..che consiglio), ma grazie ai vostri racconti e a quello che conosco dei nostri eroi, mi sembra quasi di essere stato un paio d'ore davanti alla TV.

Io, come mi sono sforzato innumerevoli volte, credo che il modo migliore di porsi davanti il Calcio Catania sia quello di complimentarsi e vigilare. Altri, preferiscono osannare, altri ringraziare, altri ancora demonizzare o distruggere.
Ognuno fa quello che vuole...
riguardo ai giornalisti abbiamo detto più volte quello che pensiamo, anzi credo che un paio di noi hanno MOLTO SPESSO evdenziato come ci sia un problema in tal senso. Qui pubblicamente voglio ringraziare la Redazione de La Sicilia che, nonostante si sia parlato anche in termini poco lusingheri di loro colleghi giornalisti anche del medesimo gruppo editioriale, non hanno mai mostrato "sofferenza" nei riguardi di queste critiche. Bravi =D>

Il tema del centro sportivo invece dovrebbe essere ATTENZIONATO con la massima severità. Tutti noi abbiamo ben compreso come debba essere considerato molto positivamente, sia per le ricadute sportive, ma anche su quelle sociali. Tutti noi, credo, vediamo positivamente anche qualche attività commerciale che permetta di limitarne i costi di gestione.
Però....
siccome nessuno é con l'anello al naso, sappiamo anche che, specialmente qui da noi, un buon progetto si può trasformare in qualcosa di diverso, specialmente quando si sta parlando di alcune decine di milioni di euro, specialmente quando si potrebbe parlare di centri commerciale (il vero business degli ultimi 10 anni qui a Catania, un business che crea tanti soldi e appetiti vari, e che normalmente é sottoposto a tante restrizioni che si potrebbero evitare se...), specialmente....
Certo, questa società guidata da Pulvirenti-Lo Monaco ha dimostrato grandissima professionalità, ha dimostrato un'enorme sapienza nella gestione finanziaria e tecnica della squadra. Quindi le premesse sono tutte buone...
però, vigilanza sempre. Perché, fidarsi é bene ma controllare (quanto più minuziosamente possibile) é meglio.

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
Re: Il Pomofiore
« Risposta #2 il: 26 Maggio 2008, 02:58:33 pm »
Malato..ma tu ha fatto caso che quando parlava del Catania..parlava di azienda e non di squadra?

Si e' un mondo diverso, un calcio diverso.
Mi salva la mia passione e null'altro.


Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
Re: Il Pomofiore
« Risposta #3 il: 26 Maggio 2008, 03:12:16 pm »
Mi piacerebbe una puntata di Corner con Lo Monaco e Zamparini presenti.....sarebe tutta da ridere. Mi piacerebbe vedere Lo monaco di fronte a uno più gallo di lui....

 8D
« Ultima modifica: 27 Maggio 2008, 07:29:05 pm da Redazione »

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
Re: Il Pomofiore
« Risposta #4 il: 26 Maggio 2008, 03:55:36 pm »
Citazione
Malato..ma tu ha fatto caso che quando parlava del Catania..parlava di azienda e non di squadra?

Si e' un mondo diverso, un calcio diverso.
Mi salva la mia passione e null'altro.

Marco ieri Pietro il Teribbile ne ha dette di tutti i colori, questa assieme alle altre.....! Certo per lui è un'azienda, cime non dargli torto; la cosa che rilutta ad accettare è che per noi il Catania è tifo, passione e amore.
Capirà?




Citazione
Mi piacerebbe una puntata di Corner con Lo Monaco e Zamparini presenti.....sarebe tutta da ridere. Mi piacerebbe vedere Lo monaco di fronte ad uno più gallo di lui....

Da non perdere Occasionale, per lo più se come opinionista invitano Cantone e come moderatore il sen. Vizzini  ::)


Saluti
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA

« Ultima modifica: 27 Maggio 2008, 07:29:40 pm da Redazione »

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
Re: Il Pomofiore
« Risposta #5 il: 26 Maggio 2008, 04:10:28 pm »
Mi piacerebbe una puntata di Corner con Lo Monaco e Zamparini presenti

Occasionale ti piace il Cabaret...
Di qualunque tipo ::)

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
Re: Il Pomofiore
« Risposta #6 il: 26 Maggio 2008, 07:20:33 pm »
Antonio carissimo...trovo bellissimo il tuo post  =D>

Ma ti chiedo però...perchè banalizzare e ironizzare su una cosa seria come il Centro Sportivo!? Che c'entra con l'arroganza di Lo Monaco!? 8|

Insomma siamo alle solite Fratello...scusami...ma l'antilomonachite diventa stucchevole e antipatica come gli atteggiamenti insofferenti dell'A.D. a qualsivoglia contraddittorio....eppure il deserto infrastrutturale a livello sportivo di questa città è sotto gli occhi di tutti...così come sette anni di amministrazione da barzelletta...perchè questo autolesionismo!? 8|

Pulvirenti...e in qualche maniera pure Lo Monaco domenica sera...ha spiegato l'importanza di dotarsi di un Centro Sportivo sul modello anglosassone o tedesco (non vedo perchè loro si e noi no, anzi ci ironizziamo sopra!)...primo in assoluto in Italia (dovrebbe essere forse motivo d'orgoglio più che di derisione, non credi!?)...e che questo sarà un percorso parallelo a quello degli investimenti che si faranno sulla prima squadra....mi sembra un discorso serio....o per esserlo deve necessariamente solleticare solo la nostra mentalità da Play Station?

Ciao

Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline tomsriver

  • Utente
  • ****
  • Post: 502
Re: Il Pomofiore
« Risposta #7 il: 26 Maggio 2008, 07:29:13 pm »
Malato p.c.
ho seguito quasi tutta la trasmissione e, per certi versi, son d'accordo con te.
Pur assistendo da spettatore neutrale, mi son trovato varie volte a disagio nel constatare la presunzione e l'arroganza dell'A.D. e non dinanzi alle semplici domande dei tifosi (quelle neppure le càcàvà  ::)), ma dinanzi ai dei  giornalisti professionisti tacciati ora di incompetenza, ora di arrivismo, ora di disinformazione !!!

Eppure...........................eppure......................... io, da semplice tifoso, non esito a gridare il mio ""Viva Lo Monaco"". Ed adesso ne spiego le ragioni.

Credo che nella società calcio Catania si manifestino 2 distinte personalità: da una parte, un modesto ma efficientissimo Dr. Jeckil che con la sua competenza è riuscito a far quadrare tutti i conti (economici, sportivi, societari in un ambiente difficilissimo come Catania).  Dall'altra  un forte e prepotente mister Hide che manifesta la sua forza per annientare gli avversari !!!

Ecco: già avrai capito che Lo Monaco è fatto così:  se ne sbatte dei formalismi e delle convenzioni.  Però riesce, sotto la sua.................................emh.....................tirannia, ad amalgamare tutte le componenti indispensabili per far girare al meglio il giocattolo .

Non per nulla, infatti, qualche giorno addietro, peroravo la causa di Zenga quale addetto alle pubbliche relazioni (oltre naturalmente a fare l'allenatore), vista l'allergia vicendevolmente dimostrata in varie occasioni tra l'A.D. e la stampa (soprattutto del nord).

Ecco, adesso la domanda che io ti rivolgo (e rivolgo anche a tutti gli amici del forum), è questa: l'allontanamento dell'A.D. potrebbe determinare una crisi in seno alla società dai risvolti imprevedibili !!! Oramai Lo Monaco lo conosciamo tutti !!! Sappiamo in quale maniera si esprime. Sappiamo che è un accentratore.  Però per quale motivo, per dei semplici formalismi, per delle semplici convenzionalità, dobbiamo rischiare di rompere quel giocattolo ???

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
Re: Il Pomofiore
« Risposta #8 il: 26 Maggio 2008, 08:12:17 pm »
Gaspare e Tom, le vostre giuste osservazioni meritano attenzione e riflessione!

Io dal canto mio non sono affatto contrario al centro sportivo, anzi lo vedo come un progetto vincente di cui tutti indistintamente potremmo trarne vantaggi, ma non accetto che un progetto imprenditoriale importante  come questo venga imposto come priorità assoluta alle prerogative dei tifosi.
Alla gente il centro sportivo interessa nel momento in cui esiste! Il vero interesse dei tifosi è la squadra, il campionato, il derby ..... e tutto ciò che ruota attorno ad esso. Tant'è vero che se fossimo in C vedi quanta eco avrebbe quest'idea. Io penso che qualsiasi progetto imprenditoriale in seno al Calcio Catania sia valido a condizione che si mantegano sempre gli standard a certi livelli.
Dire apertamene che il centro sportivo adesso è più importante della serie A ........ non so se sia in linea con quello per cui la gente fin adesso ha sostenuto.

Riguardo i risultati della società, penso d'essere stato chiaro nel post precedente. Nessuno può mettere in dubbio i meriti di questa dirigenza, anche perchè, usando le stesse parole di Lo Monaco, questa è storia!, come lo è pure ....il resto. Io penso che Lo Monaco sia un ottimo amministratore ....  nulla di più!
Il suo lavoro dovrebbe essere quello di amministrare la società; lavoro che sa fare egregiamente e valorizzerebbe ancor di più. Ma per favore!,vederlo nella veste in cui l'abbiamo visto tutti ..... è una calamità!
Dall'osservazione sul ruolo dell'allenatore, al modo d'interagire con la gente, al suo modo d'intendere il calcio mercato (ricordiamoci che siamo in serie A!!), ..... secondo con queste credenziali non si va da nessuna parte!
E' chiaro che sono delle mie opinioni e nulla più!
Concludo con un appunto su Vargas. Ieri si è parlato parecchio del nostro "gioiello" e come nel pure stile lomonachiano, parrebbe che questo sia uscito dal cilindro del grande Pietro.
Vorrei ricordare un pò a tutti che il calciatore in questione è stato l'acquisto più oneroso del Calcio Catania, quindi non si tratta di un brocco risuscitato ma di un giocatore che già si conosceva bene il suo valore. Nulla toglie Lo Monaco il merito di averlo portato a Catania strappandolo alla concorrenza inglese, ma è giusto dare l'appropriato significato alle .. cose ;-)
Saluti

NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA


Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
Re: Il Pomofiore
« Risposta #9 il: 26 Maggio 2008, 09:28:51 pm »
http://www.cagliaricalcio.net/societa/index.asp?id=2013&id_menu=3

 http://www.pinetina.it/

Malato, in questi link ci sono i centri sportivi di chi oltre al vivaio ci fa impresa...e potrei aggiungere quelli inglesi di Liverpool o quelli olandesi dell'Ajax ;-)...

Che la gente a Catania abbia la mentalità, lo ripeto, da Play Station non è un buon motivo per assecondarla...credo che un buon amministratore debba avere la lungimiranza di vedere oltre il proprio naso... 8-)

Sul calciomercato poi...non so come faccia dire queste cose...forse segui un'altra squadra  ::) o forse la seguo io e non mi sono accorto mai di nulla  ::)

Vargas e Martinez...così come Izco o Biagianti...sono usciti dal cilindro magico di Lo Monaco...vorrei ricordarti quanto scetticismo accompagnò la venuta del peruviano a Catania 8-) che, sfido chiunque, non conosceva nessuno

L'acquisto più oneroso del Calcio Catania è stato Martinez...non Vargas ;-)

Infine:

Il suo lavoro dovrebbe essere quello di amministrare la società; lavoro che sa fare egregiamente e valorizzerebbe ancor di più. Ma per favore!,vederlo nella veste in cui l'abbiamo visto tutti ..... è una calamità!
Dall'osservazione sul ruolo dell'allenatore, al modo d'interagire con la gente, al suo modo d'intendere il calcio mercato (ricordiamoci che siamo in serie A!!), ..... secondo con queste credenziali non si va da nessuna parte!


e mbeh...Antonio...questa, consentimi, più che un opinione (legittima per carità!)...è un capolavoro di contraddizione  ::) ::)...col "suo modo d'intendere il calciomercato" ti ricordo che siamo in A per la terza stagione consecutiva ::)

Ripeto...critica sempre e comunque quand'è credibile e costruttiva...fare i Lo Monaco al contrario lo eviterei 8D

Ciao
« Ultima modifica: 27 Maggio 2008, 07:33:49 pm da Redazione »
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
Re: Il Pomofiore
« Risposta #10 il: 26 Maggio 2008, 10:27:01 pm »
"Comprare a 1 e vendere a 3"

Questo secondo me è un modo sbagliato di gestire il calciomercato. Io direi .... "manteniamo la categoria e se possiamo ... togliamoci qualche sfizio"  ;-)
Ripeto Gaspare, Lo Monaco parla da Amministratore Delegato di una azienda, io parlo da tifoso, ruoli diametralmente opposti ed esigenze diverse. Per Lo Monaco è una professione, per me un divertimento.
Io non guardo in casa altrui, ma se proprio ci devo guardare preferisco adottare modelli come Bergamo, Udine, Chievo ed Empoli.
La loro politica non è comprare e rivendere il doppio, ma curare bene il patrimonio tenendo conto soprattutto dei risultati sportivi. Ed è per questo che li vediamo sempre lì a far spola tra A e B. Certo alla fine queste società fanno forti plusvalenze, ma questo è una conseguenza del lavoro e sopratutto dei risultati.
Può darsi che alla fine Lo Monaco voglia intendere la stessa cosa, ma da quello che dichiara mi sembra di aver capito ben altro.
Vedi che campionato ha fatto quest'anno l'Atalanta che rispetto a noi non è certo il Milan ... e ti rendi conto di come qualcosa vada rivista.
Quest'anno abbiamo rischiato di mandare tutto in fumo e questo non per colpa della vituperata mentalità catanese (che poi è comune un pò dappertutto). Le giustificazioni di Lo Monaco non hanno avuto nè testa e nè piedi: dalla teoria sugli attaccanti a quella sui prestiti. C'è da riflettere!
Ciao

NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA


PS. Scusate gli errori: scrivo di fretta.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5170
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Il Pomofiore
« Risposta #11 il: 27 Maggio 2008, 09:53:25 am »
"Comprare a 1 e vendere a 3"

Questo secondo me è un modo sbagliato di gestire il calciomercato. Io direi .... "manteniamo la categoria e se possiamo ... togliamoci qualche sfizio"  ;-)
Ripeto Gaspare, Lo Monaco parla da Amministratore Delegato di una azienda, io parlo da tifoso, ruoli diametralmente opposti ed esigenze diverse. Per Lo Monaco è una professione, per me un divertimento.
Io non guardo in casa altrui, ma se proprio ci devo guardare preferisco adottare modelli come Bergamo, Udine, Chievo ed Empoli.
La loro politica non è comprare e rivendere il doppio, ma curare bene il patrimonio tenendo conto soprattutto dei risultati sportivi. Ed è per questo che li vediamo sempre lì a far spola tra A e B. Certo alla fine queste società fanno forti plusvalenze, ma questo è una conseguenza del lavoro e sopratutto dei risultati.
Può darsi che alla fine Lo Monaco voglia intendere la stessa cosa, ma da quello che dichiara mi sembra di aver capito ben altro.
Vedi che campionato ha fatto quest'anno l'Atalanta che rispetto a noi non è certo il Milan ... e ti rendi conto di come qualcosa vada rivista.
Quest'anno abbiamo rischiato di mandare tutto in fumo e questo non per colpa della vituperata mentalità catanese (che poi è comune un pò dappertutto). Le giustificazioni di Lo Monaco non hanno avuto nè testa e nè piedi: dalla teoria sugli attaccanti a quella sui prestiti. C'è da riflettere!
Ciao

NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA


PS. Scusate gli errori: scrivo di fretta.

Penso invece che Lo Monaco intenda proprio la stessa cosa. La differenza con le piazze che hai detto è che questo discorso lo hanno intrapreso minimo 20 anni fa (vi ricordate l'Empoli di Ekstroem e Salvemini, il primo in Serie A, un vero miracolo, mi pare datato 86-87!). Inoltre loro hanno le strutture.

Da Lo Monaco vorrei fatto un discorso chiaro su cosa si vuole raggiungere: 7 salvezze consecutive più o meno sofferte stile Reggina, o crescita graduale stile Udinese o Atalanta, cioè guardandosi le spalle ma puntando più in alto? E in quanto tempo? Vorrei sapere a cosa si punta, poi le scelte tecniche spettano a loro. Come quando hanno detto di puntare alla Serie A in tre anni e in effetti, pur non spendendo tanto, hanno battutto i ricconi di Torino, Bologna o Brescia.
Ciao!
Ciao!
« Ultima modifica: 27 Maggio 2008, 07:34:34 pm da Redazione »

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
Re: Il Pomofiore
« Risposta #12 il: 27 Maggio 2008, 10:57:19 am »
Citazione
Da Lo Monaco vorrei fatto un discorso chiaro su cosa si vuole raggiungere: 7 salvezze consecutive più o meno sofferte stile Reggina, o crescita graduale stile Udinese o Atalanta, cioè guardandosi le spalle ma puntando più in alto? E in quanto tempo? Vorrei sapere a cosa si punta, poi le scelte tecniche spettano a loro. Come quando hanno detto di puntare alla Serie A in tre anni e in effetti, pur non spendendo tanto, hanno battutto i ricconi di Torino, Bologna o Brescia.

In questo caso concordo assolutamente con te, ma purtroppo credo che questo non avverrà mai, perchè il confronto ed il dialogo non sono nelle caratteristiche del personaggio.

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1394
Re: Il Pomofiore
« Risposta #13 il: 27 Maggio 2008, 12:12:27 pm »
concordo con te in tutto Malato specialmente su lo monaco, porca paletta ci sono tanti giovani laureati e pure inteliggenti a Catania, Cavaliere Pulvirenti dia la possibilita` a uno di questi giovanotti.

Saluti

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
Re: Il Pomofiore
« Risposta #14 il: 27 Maggio 2008, 09:54:44 pm »
 :-D :-D :-D :-D

Scusami ma non posso che ridere Antonio...perdonami, non è mancanza di rispetto...ma è incredibile quello che scrivi! ::) ::)

Dunque i tuoi modelli sarebbero Bergamo, Udine Chievo ed Empoli!?  :-D :-D...ma davvero!? 8|...Strano, pensavo volassi più in alto...dagli improperi che hai scritto finora contro la Società non mi sembri uno che scenderebbe tranquillamente dalla A alla B...più tosto mi pari uno che era abituato alla Champions League... ::) ::)

E poi coerenza please ::) ::)...ti incaz.zi con Lo Monaco perchè vede primario il Centro Sportivo a costo di una retrocessione...e mi dici che il segreto delle sopracitate società è "....curare bene il patrimonio tenendo conto soprattutto dei risultati sportivi. Ed è per questo che li vediamo sempre lì a far spola tra A e B. Certo alla fine queste società fanno forti plusvalenze, ma questo è una conseguenza del lavoro e sopratutto dei risultati...."  :-D :-D :-D

Fratello te lo giuro...mi pari Lo Monaco che si arrampica sugli specchi davanti l'incalzare di Nino Randazzo.... ::) ::)

Ma da dove credi che esca fuori il patrimonio che queste società curano così bene!?...da Marte o dalla Luna!?...No, viene dalle strutture pubbliche e private (centri sportivi...si...si...centri sportivi! ::) ::) ), viene dal tessuto economico-imprenditoriale di quelle realtà che risultano sempre prime nelle classifica di vivibilità e ricchezza pro capite... 8D

Pulvirenti..per quello che gli offre questa città (nulla!!)...vorrebbe ispirarsi a quei modelli...e tu ancora ce la meni con la storiella che gli altri sono sempre migliori di noi!? 8|

Plusvalenze poi :-D :-D :-D...stiamo vendendo un certo Vargas ad un prezzo sui 15 milioni di euro...abbiamo venduto Caserta, un po' meno...ma la plusvalenza è stata senza dubbio maggiore del costo iniziale del giocatore...

Ci sono squadre dal blasone internazionale che s'interessano ai nostri giocatori: il Valencia e la Roma osservano da tempo Martinez...il Real Madrid...Antonio...il Real Madrid pagherebbe a peso d'oro Vargas...hai un minima idea di cosa vuol dire che il Real Madrid accende i fari su una realtà come Catania il cui più grosso affare nella sua storia è stato quello di regalare Cinesinho alla Juventus o al massimo Tarantino al Napoli di Ferlaino!? :-D :-D...Non credo di aver letto mai qualcosa di simile per i giocatori dell'Empoli...del Chievo...forse dell'Udinese 8D

Ma di che cosa stiamo parlando Antonio...di cosa!? ::)...ri sancieli, ri canni ri cavaddu o parliamo seriamente di calcio!? 

Cerchiamo di essere seri dai...che Lo Monaco ti stia sulle scatole, ci sta...e ci sta criticarlo ferocemente sul suo approccio con la stampa e i tifosi....ma nessuno ci autorizza a denigrare il lavoro e i progetti di questa Società che sta scrivendo pagine di storia...finiamola! 8-)
« Ultima modifica: 28 Maggio 2008, 12:32:09 pm da Redazione »
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est