Autore Topic: Nonostante tutto... Forza Acireale  (Letto 337486 volte)

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #570 il: 29 Aprile 2009, 09:23:58 am »
Diegos, ma sai di cosa stiamo parlando??

La fase interregionale è la fase in cui si decide quale formazione siciliana sarà promossa dall'Eccellenza. La Nuova Igea, squadra di Barcellona Pozzo di Gotto,è invece in seconda Divisione (ex C2) ed è ovviamente oggi come oggi più forte dell'Acireale, ma nel tempo si cresce.

Tra l'altro non capisco il tuo disprezzo per una squadra come la Nuova Igea, alla quale auguro le migliori fortune e che è stata molti anni nelle siere professionistiche ed è, appena dopo l'Acireale, la squadra "provinciale" più titolata in Sicilia!

Contrariamente a quello che pensi, poi, la sicilia si occupa dell'Acireale, solo che se ne occupa troppo poco e con una certa malevolenza.

Resta in Inghilterra che è meglio, o almeno informati prima di parlare.

Ciao. 

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #571 il: 29 Aprile 2009, 09:42:50 am »
Diegos, ma sai di cosa stiamo parlando??

La fase interregionale è la fase in cui si decide quale formazione siciliana sarà promossa dall'Eccellenza. La Nuova Igea, squadra di Barcellona Pozzo di Gotto,è invece in seconda Divisione (ex C2) ed è ovviamente oggi come oggi più forte dell'Acireale, ma nel tempo si cresce.

Tra l'altro non capisco il tuo disprezzo per una squadra come la Nuova Igea, alla quale auguro le migliori fortune e che è stata molti anni nelle siere professionistiche ed è, appena dopo l'Acireale, la squadra "provinciale" più titolata in Sicilia!

Contrariamente a quello che pensi, poi, la sicilia si occupa dell'Acireale, solo che se ne occupa troppo poco e con una certa malevolenza.

Resta in Inghilterra che è meglio, o almeno informati prima di parlare.

Ciao. 

Non immagini come abbia sofferto leggendo il tuo messaggio :-D .....disprezzo?  :-D .....pensavo che il sarcasmo e lo sfotto' facevano parte della citta' di Acireale in provincia di Catania  ::) ...ma davvero? La Sicilia non si occupa dll'Acireale?  Quanto mi dispiace, ci vorrebbero le ronde caro Trunz!  :-D

Si in'inghilterra ci vivo 9 mesi su 12  ::)  gli altri tre mesi dell'anno vivo al mare, Noto, Cefalu', Isole Egadi ha che vita di mer.da!  ::)

Cmq e' vero che quest'anno l'Acireale verra' promosso direttamente in Serie A?  La lega infatti considerando il blasone della citta' di Acirelae in provincia di Catania ha deciso di premiare la parsimonia del paese.

Saluti

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #572 il: 30 Aprile 2009, 09:37:15 am »
Vittoria sul campo e sugli spalti dell'Acireale contro il Ragusa, nonostante il solito ostruzionismo della Lega - che per lo spareggio ha scelto il luogo più lontano possibile da Acireale - e il solito arbitraggio avverso, visto che il mani in area acese era chiaramente involontario, ma orami non ci stupiamo nemmeno più. Il rigore a favore era invece così netto che l'arbitro non ha potuto fare a meno di fischiarlo.

Siamo stati percepiti come degli intrusi nel movimento dilettantistico - e questo in fondo è vero, è colpa di chi ci non ci ha ammesso a categorie più consone dopo il fallimento - ma avremmo meritato maggiore rispetto. La lega sicula, invece, ha fatto di tutto per evitare che fosse l'Acireale a passare, ma ora finirà almeno di r... le scatole, per il momento. La fase interregionale non sarà una passeggiata, ma l'Acireale DEVE vincere, chiunque saranno gli avversari.


N.B. Ma il cronista della Sicilia che ha fatto il commento lunedì l'ha vista la partita? Dal resoconto sembrava che avesse dominato il Ragusa, quando le occasioni serie le ha avute tutte l'Acireale, anche nel secondo tempo. Speriamo che non sia la linea editoriale.   

Minks e poi lo dicono a noi catanesi che siamo vittimisti  :-))
Questa cronaca sembra una produzione "Istituto Luce"  :O

P.S.: naturalmente sono sarcastico.

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #573 il: 30 Aprile 2009, 01:54:58 pm »
Vittoria sul campo e sugli spalti dell'Acireale contro il Ragusa, nonostante il solito ostruzionismo della Lega - che per lo spareggio ha scelto il luogo più lontano possibile da Acireale - e il solito arbitraggio avverso, visto che il mani in area acese era chiaramente involontario, ma orami non ci stupiamo nemmeno più. Il rigore a favore era invece così netto che l'arbitro non ha potuto fare a meno di fischiarlo.

Siamo stati percepiti come degli intrusi nel movimento dilettantistico - e questo in fondo è vero, è colpa di chi ci non ci ha ammesso a categorie più consone dopo il fallimento - ma avremmo meritato maggiore rispetto. La lega sicula, invece, ha fatto di tutto per evitare che fosse l'Acireale a passare, ma ora finirà almeno di r... le scatole, per il momento. La fase interregionale non sarà una passeggiata, ma l'Acireale DEVE vincere, chiunque saranno gli avversari.


N.B. Ma il cronista della Sicilia che ha fatto il commento lunedì l'ha vista la partita? Dal resoconto sembrava che avesse dominato il Ragusa, quando le occasioni serie le ha avute tutte l'Acireale, anche nel secondo tempo. Speriamo che non sia la linea editoriale.   

Minks e poi lo dicono a noi catanesi che siamo vittimisti  :-))
Questa cronaca sembra una produzione "Istituto Luce"  :O

P.S.: naturalmente sono sarcastico.

Ovviamente Bua a queto tipo bisogna anche spiegargli che trattasi di "puro sarcasmo" non capisce nemmeno lo scherzo sembra che ad "Acireale" non abbiano un senso dell'umorismo insomma questi Acesi sono troooppo fotti! Infatti avrei dovuto spiegargli che nella prima risposta in relazione al campionato dillettande lo stavo "sfottendo" alla grande :-P ....mi sembra moooolto permaloso il ragazzo ogni scusa e' buona per sparlare sulla citta' di Catania, che dopo tutto resta la citta' a cui Acireale DEVE fare riferimento, (che gli piaccia o no)  ::)  in quanto si trova in provincia di Catania 
:-)) ....infatti credo che le macchine ad Acireale abbiano ancora le targhe  (CT) che vuol dire CATANIA se non mi sbaglio..... :-))

Saluti e arrivederci a presto in "A" trunz la speranza e' l'ultima a morire come diceva Ligabue   ::)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #574 il: 30 Aprile 2009, 03:18:41 pm »
Vittoria sul campo e sugli spalti dell'Acireale contro il Ragusa, nonostante il solito ostruzionismo della Lega - che per lo spareggio ha scelto il luogo più lontano possibile da Acireale - e il solito arbitraggio avverso, visto che il mani in area acese era chiaramente involontario, ma orami non ci stupiamo nemmeno più. Il rigore a favore era invece così netto che l'arbitro non ha potuto fare a meno di fischiarlo.

Siamo stati percepiti come degli intrusi nel movimento dilettantistico - e questo in fondo è vero, è colpa di chi ci non ci ha ammesso a categorie più consone dopo il fallimento - ma avremmo meritato maggiore rispetto. La lega sicula, invece, ha fatto di tutto per evitare che fosse l'Acireale a passare, ma ora finirà almeno di r... le scatole, per il momento. La fase interregionale non sarà una passeggiata, ma l'Acireale DEVE vincere, chiunque saranno gli avversari.


N.B. Ma il cronista della Sicilia che ha fatto il commento lunedì l'ha vista la partita? Dal resoconto sembrava che avesse dominato il Ragusa, quando le occasioni serie le ha avute tutte l'Acireale, anche nel secondo tempo. Speriamo che non sia la linea editoriale.   

Minks e poi lo dicono a noi catanesi che siamo vittimisti  :-))
Questa cronaca sembra una produzione "Istituto Luce"  :O

P.S.: naturalmente sono sarcastico.

Ovviamente Bua a queto tipo bisogna anche spiegargli che trattasi di "puro sarcasmo" non capisce nemmeno lo scherzo sembra che ad "Acireale" non abbiano un senso dell'umorismo insomma questi Acesi sono troooppo fotti! Infatti avrei dovuto spiegargli che nella prima risposta in relazione al campionato dillettande lo stavo "sfottendo" alla grande :-P ....mi sembra moooolto permaloso il ragazzo ogni scusa e' buona per sparlare sulla citta' di Catania, che dopo tutto resta la citta' a cui Acireale DEVE fare riferimento, (che gli piaccia o no)  ::)  in quanto si trova in provincia di Catania 
:-)) ....infatti credo che le macchine ad Acireale abbiano ancora le targhe  (CT) che vuol dire CATANIA se non mi sbaglio..... :-))

Saluti e arrivederci a presto in "A" trunz la speranza e' l'ultima a morire come diceva Ligabue   ::)

Che ci vuoi fare Diegos, bisogna avere pazienza: sono suscettibili quando si parla della loro bandiera, ma sputano allegramente su quella altrui. Per il resto sono anche simpatici, parte quando negano l'evidenza (questo non è sarcasmo). Certo partecipare alla serie B e salvarsi allo spareggio, con una piccola forzatura può essere considerato come "sfiorare la A" (qui sono sarcastico di nuovo). Ad ogni modo per fortuna la maggioranza degli acesi vive nel mondo reale.
Comunque, al di là del campanile, io le province le abolirei tutte, ma poi come farebbero i politici ad accontentare la richiesta di poltrone degli amici?
Non fosse che la questione morale in Sicilia non è mai esistita potrei pure appoggiare l'idea di una provincia acese-taorminese, perché questo li costringerebbe a responsabilizzarsi e non potrebbero addossare ad altri i propri insuccessi. Forse per questo pensano a coinvolgere pure Taormina, così avranno comunque un alibi (ancora sarcasmo).
Ciao!

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #575 il: 30 Aprile 2009, 11:01:35 pm »
Vittoria sul campo e sugli spalti dell'Acireale contro il Ragusa, nonostante il solito ostruzionismo della Lega - che per lo spareggio ha scelto il luogo più lontano possibile da Acireale - e il solito arbitraggio avverso, visto che il mani in area acese era chiaramente involontario, ma orami non ci stupiamo nemmeno più. Il rigore a favore era invece così netto che l'arbitro non ha potuto fare a meno di fischiarlo.

Siamo stati percepiti come degli intrusi nel movimento dilettantistico - e questo in fondo è vero, è colpa di chi ci non ci ha ammesso a categorie più consone dopo il fallimento - ma avremmo meritato maggiore rispetto. La lega sicula, invece, ha fatto di tutto per evitare che fosse l'Acireale a passare, ma ora finirà almeno di r... le scatole, per il momento. La fase interregionale non sarà una passeggiata, ma l'Acireale DEVE vincere, chiunque saranno gli avversari.


N.B. Ma il cronista della Sicilia che ha fatto il commento lunedì l'ha vista la partita? Dal resoconto sembrava che avesse dominato il Ragusa, quando le occasioni serie le ha avute tutte l'Acireale, anche nel secondo tempo. Speriamo che non sia la linea editoriale.   

Minks e poi lo dicono a noi catanesi che siamo vittimisti  :-))
Questa cronaca sembra una produzione "Istituto Luce"  :O

P.S.: naturalmente sono sarcastico.

Ovviamente Bua a queto tipo bisogna anche spiegargli che trattasi di "puro sarcasmo" non capisce nemmeno lo scherzo sembra che ad "Acireale" non abbiano un senso dell'umorismo insomma questi Acesi sono troooppo fotti! Infatti avrei dovuto spiegargli che nella prima risposta in relazione al campionato dillettande lo stavo "sfottendo" alla grande :-P ....mi sembra moooolto permaloso il ragazzo ogni scusa e' buona per sparlare sulla citta' di Catania, che dopo tutto resta la citta' a cui Acireale DEVE fare riferimento, (che gli piaccia o no)  ::)  in quanto si trova in provincia di Catania 
:-)) ....infatti credo che le macchine ad Acireale abbiano ancora le targhe  (CT) che vuol dire CATANIA se non mi sbaglio..... :-))

Saluti e arrivederci a presto in "A" trunz la speranza e' l'ultima a morire come diceva Ligabue   ::)

Che ci vuoi fare Diegos, bisogna avere pazienza: sono suscettibili quando si parla della loro bandiera, ma sputano allegramente su quella altrui. Per il resto sono anche simpatici, parte quando negano l'evidenza (questo non è sarcasmo). Certo partecipare alla serie B e salvarsi allo spareggio, con una piccola forzatura può essere considerato come "sfiorare la A" (qui sono sarcastico di nuovo). Ad ogni modo per fortuna la maggioranza degli acesi vive nel mondo reale.
Comunque, al di là del campanile, io le province le abolirei tutte, ma poi come farebbero i politici ad accontentare la richiesta di poltrone degli amici?
Non fosse che la questione morale in Sicilia non è mai esistita potrei pure appoggiare l'idea di una provincia acese-taorminese, perché questo li costringerebbe a responsabilizzarsi e non potrebbero addossare ad altri i propri insuccessi. Forse per questo pensano a coinvolgere pure Taormina, così avranno comunque un alibi (ancora sarcasmo).
Ciao!

Sono d'accordo con te Bua se l'Acireale andasse in B e si salvasse per loro sarebbe come la conquista dell CL (qui sto simpaticamente sfottendo)

Si, Bua come farebbero a soddisfare le richieste degli amici?  Anzi aggiungo perche' non ritorniamo ai "Ducati" ti immagini che fine farebbe Acireale (qui sono sarcastico)

Mi piacciono le parentesi che specificano l'umore, bella questa Bua, perche' cosi' siamo "politicamente corretti  ::)" specifichiamo per ogni paragrafo l'umore giusto! Altrimenti si fa troppo permaloso Trunz, dopo tutto Trunz e Testadura potrebbero essere la stessa persona  :-\ mi dispiace dirlo (ma questa forse e' la verita').

Saluti

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #576 il: 30 Aprile 2009, 11:27:35 pm »
Acireale Ragusa 1-0....

 =D>

Adesso viene il difficile mia nobile e blasonata principessina delle Lumie....

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 685
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #577 il: 01 Maggio 2009, 12:05:42 pm »
Trunz... Trunz... Amico mio, fratello acitano... Ma come fai a farti mettere sempre in mezzo?
Ma come si fa? Torno da un viaggio in Francia, mi alzo più tardi del solito, mi appresto a rilassarmi per bene con granita e accessori, faccio una capatina sul forum (evidentemente in fondo mi mancate, anche se non è vero il reciproco) e ti trovo perennemente nelle peste!
Comincio a scocciarmi di dover intervenire spesso a salvarti, anche perché ciò mi costringe a non essere fino in fondo coerente al mio abbandono del forum (se devo rientrare, meglio farlo in pompa magna, con tanto di topic "il ritorno di Testa Dura" e così via, non ti pare?).
Comunque, ormai è fatta. Trunz, rispetto la tua buona fede e la tua vocazione da buon Samaritano, ma hai alcuni difetti (per carità tutti ne hanno, ma è bene conoscerli) e commetti parecchi errori.
Partiamo dai primi. Sei troppo benintenzionato, puntiglioso e suscettibile. Lo hanno capito e sfruttano i tuoi punti deboli per darti fastidio e tentare di ridicolizzarti. Di qui gli errori: credi che gli altri siano altrettanto in buona fede e ipotizzi che vogliano discutere con te quando non è vera né la prima né la seconda delle fattispecie.
Guarda gli interventi di Diegos, ad esempio. E' un classico "antagonista" (categoria classica, secondo una recente ricerca, degli antipatici dei forum di qualsiasi tipo). Di calcio, di Catania e di quello di cui discutiamo non gliene interessa proprio nulla e non ne sa nulla. All'inizio si divertiva a attaccare pesantemente i tifosi del Catania, invocando radiazioni a destra e sinistra, ora si è convertito e attacca tutti gli altri, domani chissà cosa si inventerà. Lui di Nuova Igea e Acireale non ne sapeva un'acca, è perfettamente inutile che tu ti perda di puntigliose precisazioni o altro. Non ti pare? Rileggiti i post precedenti e ciò ti apparirà chiaro.
Bua, invece, è un altro discorso. Rivelatrice è la frase in cui si preoccupa che qualcuno legga questo forum e capisca quello che è accaduto qualche anno fa a danno dell'Acireale e a vantaggio del Catania. Perfettamente comprensibile, non ti sembra? La verità fa male, ma quando si è in maggioranza e si controllano i mezzi di informazione si può sempre tentare di imbrogliare le carte.
In fondo in questo forum che si è detto? Che l'Acireale fu rallentato nella sua corsa per la B perché l'allora Presidente aveva acquistato il Catania (cosa ormai pacifica); che la maggioranza dei giocatori dell'Acireale fu trasferita a Catania senza adeguato corrispettivo (cfr caso Como - Genoa, per capirci); che quest'ultima operazione creò il buco nei conti dell'Acireale tale da farlo fallire ad orologeria.
Cos'altro si è detto? Che la rivalità calcistica tra Acireale e Catania si iscrive in un secolare contrasto tra due città troppo vicine. in un contesto in cui una delle due è diventata troppo grande ed egemone. Tutto evidente e storicamente accertato (che ci siamo dimenticati la vicenda ottocentesca del porto costruito in mezzo alle sabbie di Catania pur di non ubicarlo dov'era logico a Capo Mulini?). Con la costituzione delle città metropolitane, saranno abolite anche le province, e qui potrebbe avere Acireale la sua occasione, a patto che esca defintivamente (d'altronde c'è anche già stata in tal senso una delibera unanime del Consiglio Comunale) dal circuito della città metropolitana, che viceversa ci farebbe diventare una volta per tutte un satellite di Catania, senza nulla in cambio, come sempre  (ve le ricordate le fole sull'Università e su Acireale polo studentesco della città metropolitana di Catania?? L'Università, che Acireale aspetta da secoli, l'hanno fatta a Enna, che non ha un ventesimo delle tradizioni di Acireale, ma che è, guarda caso, capoluogo di provincia).
Non voglio dilungarmi e arrivo alla conclusione. Fai bene, caro San Francesco Trunz, ad alimentare il topic dell'Acireale (tocchiamo ferro per il prossimo futuro), ma ti consiglio di evitare di replicare agli interventi studiatamente e interessatamente provocatori. E'un errore che in passato ho fatto anche io, e mi sono accorto di aver sbagliato.
Forza Acireale.   

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #578 il: 01 Maggio 2009, 02:48:10 pm »
Si torna sempre allo stesso punto, con i soliti tentativi di storpiare la realtà della storia.
La cosa pacifica è che sono molte le squadre che hanno subito il trattamento dell'Acireale, in primis il Catania quando Gaucci andò via. Il buon Pulvirenti avrebbe mantenuto la proprietà dell'Acireale, se non fosse stato cacciato. Avete preferito affidarvi ad altre forze ele conseguenze della vostra pur rispettabile scelta sono sotto gli occhi di tutti.
Il fatto è che sono passati ormai cinque anni e dovreste esservene fatta una ragione, come hanno fatto a Venezia, a Viterbo, a San Benedetto del Tronto, a Como e, appunto a Catania. Chi fra le società "saccheggiate" (fra l'altro l'Acireale trattandosi di squadra di categoria inferiore rispetto al nuovo acquisto, è stata risparmiata avendo dovto rinunciare ad appena 6 giocatori, dei quali uno giocava in granata solo per essere vicino a Catania, e alcuni tecnici e dirigenti, quasi tutti ex-rossazzurri).
Purtroppo per voi la verità è che  il bacino d'utenza rossazzurro ha permesso investimenti che mai e poi mai sarebbero stati possibili ad Acireale, e ha permesso al Catania di cadere in piedi non solo in quell'ultima occasione che tanto ti ha fatto male, ma in innumerevoli altri casi dal 1946 ad oggi.
Quindi, quello che voglio dire, è che se ci fossimo pianti addosso come fate voi, se non fossimo sempre stati vicinissimi alla squadra facendo capire alle istituzioni che il Catania non si tocca, se fossimo stati una città più piccola, avremmo subito la vostra stessa sorte.
Di contro se voi, nonostante il bacino od'utenza limitato e le scarse risorse economiche, aveste fatto quadrato e vi foste rimboccati le maniche, allora sareste probabilmente ancora fra i professionisti e non avreste perso tutti questi anni nella risalita.
Infine, quello che mi preoccupa e che hai volutamente frainteso con la malafede che ti caratterizza e che a quanto pare è il tuo principale valore di vita, è che se un marziano piombasse sulla terra e leggesse questo post, potrebbe credere davvero che l'Acireale sfiorò la Serie A, cosa, purtroppo , non vera. E questo è pacifico e non è nulal di umiliante e che nessuno dovrebbe avere difficoltà ad ammettere.
Non è detto che, cambiando radicalmente registro, non possiate raggiungere obbiettivi mai visti, ma io al posto vostro penserei a fare un passo per volta.
Ciao!

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 685
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #579 il: 01 Maggio 2009, 06:14:20 pm »
Bua, ma chi ha mai detto che l'Acireale ha sfiorato la A?
La storia dell'Acireale è ben nota e conosciamo i nostri limiti: è stato in B dignitosamente per due stagioni, salvandosi il primo anno (in panchina Papadopulo, con cui una volta ho incontrato discussione in aeroporto e ricorda Acireale con grande affetto) con una squadra modesta (a danno di squadroni in cui militavano calciatori come Vieri, Antonioli, Chiesa e Juliano) e retrocedendo quartultima l'anno successivo, con allenatore Silipo (e qui c'è qualche rimpianto, perché l'impianto complessivo era migliore, ma il manico era inadeguato). Vanta una trentina di campionati in C e C1, con molte annate di testa (memorabile quella del 73/74) e un'altra decina in C2. Con pulvirenti presidente è retrocessa in C2 il primo anno per tornare in C1 e fare poi la fine che sappiamo (cinque milioni di Euro di buco e retrocessione addirittura in Promozione).
Dopo Palermo, Messina e Catania (anche il Catania ci metto, lo vedi?) è ancor oggi la squadra più titolata della Sicilia (concorrenziale forse solo il Siracusa, ora più in palla, ma con trascorsi di nota che si perdono nel tempo: mi pare una B negli anni cinquanta).
Ti sembra poco obiettiva la mia ricostruzione? Se la contesti parla di fatti e statistiche, per piacere.
In ogni caso, nessun dubbio che pulvirenti abbia potuto fare a Catania investimenti maggiori che ad Acireale. E chi lo ha mai contestato? Chi ha mai contestato che il bacino d'utenza catanese sia maggiore di quello acese? Catania ha più abitanti di Acireale (295.000 contro 53.000, max 80.000 se si ci mette dentro la gemella Acicatena) e che credi che mettiamo in dubbio l'anagrafe? Nessun dubbio nemmeno che il passaggio di pulvirenti a Catania potesse essere legittimo, anche se trasferirsi da una squadra alla sua acerrima rivale, protandosi armi, bagagli giocatori, vivai e medico sociale non è proprio proprio da gran signore. Ad Acireale, per la verità, non era stato mai molto amato (tra i nostri difettucci c'è anche una certa alterigia, chi lo nega?), quindi avrebbe anche potuto avere qualche attenuante. Piccolo particolare, però: nell'andarsene avrebbe dovuto evitare di frenare macroscopicamente la volta dell'Acireale verso la promozione (questa è stata forse la cosa più schifosa, e chiunque ami una qualsiasi squadra lo ammetterà, oltre che contraria alle leggi dello sport), di svuotare il parco giocatori acese (per chi conosce i bilanci sono l'attivo delle società calcistiche), di destinare al fallimento l'Acireale e di farci la guerra persino dopo, quando eravamo già tra i dilettanti (altro che Maramaldo). Se ci avesse lasciato in B senza debiti e con la squadra a posto non ti preoccupare che ce la saremmo cavata da soli, come oggi e negli anni novanta, e che nessuno avrebbe mortale astio verso il vostro presidente o verso lomonaco. Prima o poi, o anche subito, saremmo tornati in C (o magari sarebbe andata meglio, chi lo sa), ma stai tranquillo che saremmo ancora tra i professionisti.
Certo, e in questo caro Bua dici la verità, i progetti di pulvirenti erano altri. L'Acireale lo avrebbe tenuto volentieri per farne una squadra satellite dove svezzare le promesse più giovani. Nessun dubbio che l'Acireale sarebbe oggi in Prima Divisione; anzi, ti dirò,  con il Catania in A sarebbe persino convenuto portarlo in B, per sviluppare rapporti incestuosi tipo Atalanta-AlbinoLeffe.
Ma per gli acesi una soluzione del genere non sarebbe stata per nulla dignitosa, per nulla accettabile, perché si sarebbe vissuti di luce riflessa, sanzionando quella sudditanza a Catania che sarà anche purtroppo nei fatti ma che è l'unica cosa che ci preme non accettare, così come i pisani non accettano la sudditanza a Livorno o i monzesi quella a Milano (altri casi di città maluguratamente vicine a città più grandi).
Spero che il quadro ti sia finalmente chiaro.
Per il resto, forse per ignoranza (che non è una brutta parola, ma è la semplice sconoscenza dei fatti) dici cose false. Attualmente l'Acireale gode di eccellente salute economica, ma non vanta purtroppo una dirigenza sportiva altrettanto valida (vengono da Paternò....).Inoltre, più quadrato di come hanno fatto gli acesi attorno alla loro squadra non è possibile immaginare: semplicemente, all'epoca un buco di cinque milioni di Euro era di portata eccessiva per chiunque non fosse Berlusconi (ad Acireale e dintorni ci sono discrete imprese e la prima banca del territorio, ma Berlusconi è di altre parti), la tifoseria ha declinato (giustamente) ogni ipotesi di acquistare titoli altrui, la Lega Sicula ha ignorato bellamente i nostri titoli spedendoci addirittura in Promozione e penalizzandoci in ogni modo possibile e immaginabile. Secondo i soliti bene informati, a tale inspiegabile acrimonia non sarebbe estraneo il fatto che qualora tornassimo tra i professionisti ci sarebbe un gruppo economico di una certa dimensione pronto a rilevarci e che ciò darebbe un tantino fastidio a certe organizzazioni che cercano, anche se non c'è terreno tanto fertile, di stendere i tentacoli su Acireale e dintorni, ma preferisco lasciare gossip e dietrologia che lascio agli appassionati del genere. Io mi occupo di bilanci e di fatti, i primi li ho letti, e sono rimasto a bocca aperta per l'indignazione; gli ultimi sono evidenti.
Ad Acireale, quindi, ci si è rimboccati le maniche, altro che, ma contro tutto e contro tutti. Sono stati fatti molti errori, ed essere estranei ai pazzeschi circuiti mafiosi che dettano legge tra i dilettanti non ci ha certo giovato. In ogni caso, non è mai facile risalire per nessuno contro squadre per cui battere l'Acireale è un po' come battere la Juve; lo sapete bene anche voi, visto che per uscire dall'Eccellenza avete avuto bisogno di un pietoso ripescaggio (roba che all'Acireale, così poco amato dai poteri forti e dalle istituzioni, e qui replico a un'altra tua insinuazione, sarà sempre negata).
In ogni caso, caro Bua, hai il tuo Catania in serie A, ma la tua ostilità permanente verso l'Acireale è certo un po' curiosa, e mi fa pensare che, nonostante tutto... noi acesi una prima battaglia (quella per la sopravvivenza e per restare la vostra spina nel fianco) la stiamo vincendo... per la guerra (calcistica) è un altro discorso, ma a poco a poco ci stiamo riattrezzando. Non è escluso che fra tre o quattro anni potremmo reincontrarci dalle parti della Prima Divisione (putroppo per voi, non ci poniamo obiettivi più ambiziosi, anche se Schwarz ha parlato avventatamente di serie B; di conseguenza, occorre che ci veniate incontro :-D).
Forza Acireale. 49 Bye bye's


   
 

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #580 il: 01 Maggio 2009, 09:39:20 pm »
lo sapete bene anche voi, visto che per uscire dall'Eccellenza avete avuto bisogno di un pietoso ripescaggio

 :-))

E' vero..
Ma lo considero un piccolo risarcimento rispetto alla porcata subita appena un anno prima quando con un cavilluccio di forma ci spedirono a giocare nelle sciare. Voi invece..dovete muovervi in fretta. Piu' tempo passa peggio e' per voi.
Voi non siete il Siracusa. Non potete starci dieci anni fra i dilettanti.. ;-)

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #581 il: 01 Maggio 2009, 11:11:14 pm »
Il Siracusa ha un passato molto piu' prestigioso dell'Acireale infatti.  Effettivamente piu' tempo restate nelle categorie dilettanti piu' difficile sara' tornare nelle leghe professionali; ad un certo punto succedera' che i tifosi amaranto dovranno accontentarsi dell'Eccellenza o la Serie "D", francamente attualmente non credo abbiate risorse per fare meglio di cosi'! Se proprio fate il miracolo potrete giocare nella vecchia "Serie C2" piu' di li' non potrete andare, almeno che dietro non abbiate una societa' solida, professionale e coerente con gli obbiettivi che una piccola Citta' (quasi paese) come Acireale puo' raggiungere.  I miracoli sono possibili, ad esempio: nei prossimi 700 anni potrete diventare una squadra di caratura internazionale diciamo tipo "Valencia" dovrete solo avere la pazienza e la bonta' di aspettare un pochino  ::)

Saluti 

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #582 il: 02 Maggio 2009, 01:16:28 pm »
Testa, continui, come sempre a fingere di non capire. Io non ce l'ho con l'Acireale, dal momento che ho più volte augurato le migliori fortune. Io ce l'ho con ogni pericolossissima forma di discriminazione razziale, che è ben ltra cosa dal campanilismo e che trasuda spesso dai tuoi interventi. Sono anche contrario alla sub-cultura del tifo contro, perché svilisce quel che resta di sportivo nel calcio. E anche quella è una delle tue caratteristice, ma contento tu.....Poi che preferiate essere succursale di Messina o Palermo che di Catania non è affar mio. SOlo che ci sono migliaia di acesi che vivono serenissimamente la propria città senza patire in alcun modo la vicinanza al capoluogo di provincia.

Andando ai fatti, il Siracusa ha fatto 5 campionati di B dal 48-49 al 52-53 (su wikipedia trovi tutte le statistiche, forse ha fatto anche altre apparizioni negli anni '30, non saprei), e questo basta ad avere un palamares migliore del vostro. Anche se quei risultati sono lontani nel tempo valgono lo stesso, no? Come valgono gli scudetti assegnati in quegli anni, o quelli del Genoa e della Pro Vercelli etc...
Ad ogni modo, nessuno nega che abbiate una dignitosissima storia.

Hai pure ragione a dire che sono ignorante in materia, solo che da come commentate le vostre partite, parlando sempre di persecuzioni e arbitraggi sfavorevoli, pure quando vincete su rigore, mi pare che non abbiate ancora capito che si risale lavorando con la testa nel sacco, senza piagnucolare. Lo dico per esperienza e il mio è un consiglio prezioso.

E' vero che nel 1993-'94 siamo stati ripescati, ma mi pare ovvio che dovesse essere così, dal momento che fummo inseriti nel torneo ad ottobre, e dunque giocammo tre volte a settimana per recuperare, con una squadra costruita in una settimana. Insomma oltre al danno la beffa: non solo dovevamo partecipare alla C1 in quella stagione, ma il nostro cammino in eccellenza fu falsato. Certo che non penso che l'anno seguente ci sarebbe sfuggito il salto in interregionale, ma questo non lo sapremo mai.
La stagione seguente, in D, fu tutt'altra storia e solo un grande Milazzo ci costrinse a festeggiare all'ultima giornata.

Quello che dicevo riguardo il vostro cammino post Pulvirenti (che si scirive maiuscolo, la grammatica la insegano anche ad Acireale, vero?),  è che sarebbe bastato aspettare almeno una stagione per trovare un acquirente quando Pulvirenti rilevò il Catania, anche perché non penso proprio avesse intenzione di gestire due società, sarebbe stato troppo oneroso.
Invece avete preferito affidarvi a un signor nessuno che seppe solo condurvi al fallimento. Se ti fa piacere pensare che fosse un prestanome di Pulvirenti buon per te, ma la verità non è quella e negarla serve solo a far crescere la frustrazione.


Infine in uno dei post precedenti è stato Trunz a dire che sfioraste la A:

Quanto al tuo augurio di andare in serie A, cerco di prenderlo per poco sfottente, ma non ne sarei sicuro visto iltono generale. Perché per esempio ricordare che non ci siamo mai stati e che non ci saremmo andati vicino, anche se quest'ultima cosa non è vera?

.

Che dire, l'amore gioca brutti scherzi e io ci ho scherzato su, non mi pare nulal di strano.
Ciao!

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #583 il: 02 Maggio 2009, 03:37:48 pm »
Perché scrivo questo post?
Fondamentalmente per due motivi. Il primo: il campionato e’ terminato, la mia squadra salva e gli stimoli sono carenti, dunque posso occuparmi di cose più frivole.
Secondo mi dispiace lasciare che una persona onesta e perbene come Bua venga continuamente presa a scusa per la sopravvivenza di un personaggio  che oltre alla bella prosa ha poco altro da proporre.  Un appunto pubblico alla Redazione: avete finalmente castrato la propensione del suddetto personaggio alla diffamazione lasciandogli  comunque intatta la possibilità di provocare e mentire.
Sulla provocazione occorre avere cristiana carità.
Sulla menzogna..Ecco su quella vorrei parlarne. Mentire non significa non dire la verità. Si  mente  raccontando  anche verità parziali.  Esempio: parli di un ripescaggio dall’Eccellenza di una squadra che si é piazzata  terza, ma ometti di dire che la suddetta squadra e’ stata scaraventata  in Eccellenza con un cavillo.  Varrebbe allora la pena  considerare la storia dei ripescaggi in Sicilia. Saremmo in buona compagnia: Siracusa, Palermo quelle che mi vengono in mente subito. Tra l’altro quei ripescaggi mascheravano retrocessioni sul campo, il Siracusa venne graziato per due stagioni consecutive. In Italia il ripescaggio ha consentito alla Fiorentina di saltare due categorie in un solo anno.
Bua io non sarei preoccupato dalla discesa di un eventuale Marziano su questo Forum. Io sono preoccupato dal fatto che tu continui a certificare l’esistenza in vita a chi non lo merita.
Andare a spiegare la nostra storia qui? Amico mio, questo non è il posto adatto.
Se fosse gestito da uno che ha la tua stessa passione ed il tuo stesso amore per  la propria maglia sarebbe uno spazio interessante. Qui si parla di un calcio che non da nessuna gratificazione estetica: ti piace perché hai  la passione che te lo fa piacere Bua. Ci siamo passati anche noi,  le ricordo ancora quelle domeniche di silenzio, quando tutto il mondo si ubriacava di pallone. Da Lipari, per sapere il risultato, ho atteso la giornata successiva. Ma non mi pento.
Je ne regrette rien…
Niente lustrini, niente paillettes dicevo. Eppure di calcio si dovrebbe e potrebbe parlare. Ci sarebbero cose da dire. Per esempio il fatto che una  presunta superblasonata abbia centrato solo un misero play off..Dopo tre avvicendamenti.  Il fatto che Il Siracusa ci abbia messo Dieci anni a ritornare fra i pro.
L’affannoso salvataggio del Messina. Sarebbe un posto migliore se ci fosse un tuo omologo. Ma non c’e’.
C’e’ uno che si autoalimenta di negatività e tifo contro.  Qui’ dovremmo parlare della nostra storia?
No Bua, non val la pena. E se un Marziano dovesse atterrare qui..Tranquillo capira’ da solo con chi ha a che fare.
P.S. ma qual e’ il regolamento dei play offs di Eccellenza? Chi dovrebbe spiegarcelo parla del porto di Capomulini, vallo a capire…

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #584 il: 02 Maggio 2009, 03:50:42 pm »
Perché scrivo questo post?
Fondamentalmente per due motivi. Il primo: il campionato e’ terminato, la mia squadra salva e gli stimoli sono carenti, dunque posso occuparmi di cose più frivole.
Secondo mi dispiace lasciare che una persona onesta e perbene come Bua venga continuamente presa a scusa per la sopravvivenza di un personaggio  che oltre alla bella prosa ha poco altro da proporre.  Un appunto pubblico alla Redazione: avete finalmente castrato la propensione del suddetto personaggio alla diffamazione lasciandogli  comunque intatta la possibilità di provocare e mentire.
Sulla provocazione occorre avere cristiana carità.
Sulla menzogna..Ecco su quella vorrei parlarne. Mentire non significa non dire la verità. Si  mente  raccontando  anche verità parziali.  Esempio: parli di un ripescaggio dall’Eccellenza di una squadra che si é piazzata  terza, ma ometti di dire che la suddetta squadra e’ stata scaraventata  in Eccellenza con un cavillo.  Varrebbe allora la pena  considerare la storia dei ripescaggi in Sicilia. Saremmo in buona compagnia: Siracusa, Palermo quelle che mi vengono in mente subito. Tra l’altro quei ripescaggi mascheravano retrocessioni sul campo, il Siracusa venne graziato per due stagioni consecutive. In Italia il ripescaggio ha consentito alla Fiorentina di saltare due categorie in un solo anno.
Bua io non sarei preoccupato dalla discesa di un eventuale Marziano su questo Forum. Io sono preoccupato dal fatto che tu continui a certificare l’esistenza in vita a chi non lo merita.
Andare a spiegare la nostra storia qui? Amico mio, questo non è il posto adatto.
Se fosse gestito da uno che ha la tua stessa passione ed il tuo stesso amore per  la propria maglia sarebbe uno spazio interessante. Qui si parla di un calcio che non da nessuna gratificazione estetica: ti piace perché hai  la passione che te lo fa piacere Bua. Ci siamo passati anche noi,  le ricordo ancora quelle domeniche di silenzio, quando tutto il mondo si ubriacava di pallone. Da Lipari, per sapere il risultato, ho atteso la giornata successiva. Ma non mi pento.
Je ne regrette rien…
Niente lustrini, niente paillettes dicevo. Eppure di calcio si dovrebbe e potrebbe parlare. Ci sarebbero cose da dire. Per esempio il fatto che una  presunta superblasonata abbia centrato solo un misero play off..Dopo tre avvicendamenti.  Il fatto che Il Siracusa ci abbia messo Dieci anni a ritornare fra i pro.
L’affannoso salvataggio del Messina. Sarebbe un posto migliore se ci fosse un tuo omologo. Ma non c’e’.
C’e’ uno che si autoalimenta di negatività e tifo contro.  Qui’ dovremmo parlare della nostra storia?
No Bua, non val la pena. E se un Marziano dovesse atterrare qui..Tranquillo capira’ da solo con chi ha a che fare.
P.S. ma qual e’ il regolamento dei play offs di Eccellenza? Chi dovrebbe spiegarcelo parla del porto di Capomulini, vallo a capire…


Capisco la tua amarezza Marco. Per molto tempo ho cercato un confronto, poi mi sono arreso e ho abbandonato il dialogo, poi ultimamente mi sono lasciato nuovamente coinvolgere in modo più distaccato, tanto che alle farneticazioni non faccio più troppo caso.
Comunque hai ragione, nnon vale la pena di frequentare questo post.
Ciao!