Autore Topic: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'  (Letto 17722 volte)

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #75 il: 21 Maggio 2011, 09:00:27 pm »
Credo di aver spiegato il senso dell'effimero

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #76 il: 21 Maggio 2011, 09:45:40 pm »
...scusa Vasco,solo per non fare un torto agli olandesi,che magari nel calcio non ci avranno in simpatia,ma in Olanda gli abitanti sono poco meno di 16 milioni....perdonami la precisazione...
Ciao.

GP, perdona a me la precisazione, ma io mi riferisco all'Olanda che è una parte dei Paesi Bassi, la cui popolazione è quella che tu dici...e dove l'area metropolitana di Amsterdam,una delle zone più ricche d'Europa, è di appena 1,5 milioni di persone.

Saluti.

...perchè in sessant'anni il calcio siciliano ha sfornato come grossi giocatori solo Petru u tuccu e Totò occhi spiritati?
Perchè invece dal vivaio dell'Ajax, che conta un bacino d'utenza pari esattamente alla provincia di Palermo, sono usciti innumerevoli campioni? solo una questione di soldi? o magari di strutture, di metodi, di allenatori coscienti, differenti da certi idioti che dalle nostre parti per gelosia (per vincere la "coppa del nonno" offerta da Zaccà Sport...) hanno boicottato tanti giovani promettenti (basta dire agli altri di non passare la palla) giusto quando venivano gli osservatori...? >:(
Finiamola di nasconderci dietro la scusa delle risorse economiche. Se non ci fosse stato il vergognoso individualismo di certi addetti ai lavori, in questi anni avremmo visto sicuramente qualche talento in più emergere. Quello che accade periodicamente in Portogallo, Croazia e Romania. Non credo che da quelle parti si navighi nell'oro...Ciao ;-)

« Ultima modifica: 21 Maggio 2011, 10:02:26 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

umastru

  • Visitatore
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #77 il: 21 Maggio 2011, 10:26:08 pm »
Dai reggi altri cinque anni, che il sorpasso lo vedi. ::) ::)
Poi, io non ho mai tolto niente a Zamparini, anzi, Ma mi ricordo cosa hanno fatto lui e Pulvirenti rispettivamente a Venezia ed Acireale. Capisci che quando il Pulvi dice che il centro è capitale del Catania Calcio io tiro un sospiro di sollievo. Non potra più tornare un Gaucci alla guida del Catania, adesso ci vogliono i soldi, quelli veri.
"U Mastru"
Mastru: realtà sportive superiori ad Acireale e a Venezia, in Italia se ne contano a dozzine. Realtà superiori al Palermo invece sono davvero poche e tutte in buone mani. Che Zamparini si possa ritirare perchè vecchio e stanco ci può anche stare. Che si ritiri invece perchè allettato da avventure più accattivanti lo ritengo poco probabile, per non dire assolutamente impossibile. Inutile adesso strizzarsi il cervello su cosa ci riserverà il domani. Potrebbe essere peggiore del vostro. ma anche migliore. ::)

Dai, non fare finta di non capire, un'investimento immobiliare è più difficile da trasportare di una ventina di giocatori.
Ti ripeto, il giochino lo hanno fatto tutti e due, ma adesso c'è quello che gli economisti fi.gh.i. chiamano con nomi astrusi, mentre i nostri avi li chiamavano " quattru mura".
Capisci che quando Pulvirenti si stufa vende un prodotto più complesso e caro, mentre ad oggi, a  Zamparini se domani gli girano (nzama u signuri, a chi facciamo quattro gol sicuri) si vende i cartellini da le chiavi della sede al sindaco e ti salutu e sonu.
Vedi qual'è la differenza tra i due, uno, investendo di più subito si è lasciato una via d'uscita più rapida e sicura magari con guadagni più ridotti.
L'altro invece forse perchè più giovane ha scelto una strada più lunga e magari più rischiosa, ma se gli va bene tra un pò di anni altro che valore aggiunto.
Forse tutti noi, accecati dal tifo e dalla passione ci dimentichiamo sovente che abbiamo a che fare con due imprenditori di successo, ma soprattutto che quel successo è dovuto a scelte che magari noi non avremmo avuto il coraggio di prendere.
"U Mastru"

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #78 il: 21 Maggio 2011, 11:12:08 pm »
perche' in sessant'anni il calcio siciliano......e' un discorso che coinvolge la sfera sociologica,sono i vizi storici della nostra terra,sono i comportamenti e la cultura che non vanno bene.Quando un allenatore, invece che educare allo sport,istiga alla violenza...rumpici i iammi..non ci fari ciauriari a palla...ammazzalo...quali pricipi e' in grado di trasmettere? e se un padre,invece che limitarsi a fare il genitore,lasciasse il compito di allenare il figlio a chi e' in grado di farlo meglio di lui,non sarebbe piu' proficuo per il ragazzo?
Non so adesso,ma fino a qualche tempo fa questo era l'andazzo.Era prassi interloquire con l'allenatore sul perche' di una esclusione del figlio o sulle modalita' del suo impiego oppure ancora se una prestazione era sotto tono la colpa era sempre dell'allenatore.
Questo per fare degli esempi, ma ne avrei altri mille nel compendio dei peccati catanesi altrettanto degni di nota.
Non e' dunque una questione demografica,ma l'approccio,l' importanza e le aspettative che noi creiamo intorno ad esso che ci differenziano dagli altri e che  non ci fanno giungere buoni risultati.
Nello sport in genere,oltre a quelle "affinita' elettive",di cui parlavo sopra, e poi l'umilta',la costanza,la fortuna e...le strutture sono gli elementi indispensabili per chiunque voglia fare sport ad alti livelli.
Adesso stiamo partendo,abbiamo posto la prima pietra,ma ci vorra' tempo per realizzare realta' come quelle spagnole o olandesi.La societa' ha messo a disposizione gli strumenti idonei e un equipe di tecnici qualificati,spetta a noi adesso chiudere il cerchio dando il nostro contributo cominciando a cambiare mentalita'.  
« Ultima modifica: 21 Maggio 2011, 11:29:06 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5535
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #79 il: 21 Maggio 2011, 11:24:19 pm »
Comunque meglio averlo che nonaverlo, il centro sportivo, visto come eravamo messi a strutture e incapacità di gestione (le gelosie per le palestre del Cibali hanno creato problemi ai tempi della convenzione, figuriamoci...).

umastru

  • Visitatore
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #80 il: 21 Maggio 2011, 11:39:07 pm »
perche' in sessant'anni il calcio siciliano......e' un discorso che coinvolge la sfera sociologica,sono i vizi storici della nostra terra,sono i comportamenti e la cultura che non vanno bene.Quando un allenatore, invece che educare allo sport,istiga alla violenza...rumpici i iammi..non ci fari ciauriari a palla...ammazzalo...quali pricipi e' in grado di trasmettere? e se un padre,invece che limitarsi a fare il genitore,lasciasse il compito di allenare il figlio a chi e' in grado di farlo meglio di lui,non sarebbe piu' proficuo per il ragazzo?
Non so adesso,ma fino a qualche tempo fa questo era l'andazzo.Era prassi interloquire con l'allenatore sul perche' di una esclusione del figlio o sulle modalita' del suo impiego oppure ancora se una prestazione era sotto tono la colpa era sempre dell'allenatore.
Questo per fare degli esempi, ma ne avrei altri mille nel compendio dei peccati catanesi altrettanto degni di nota.
Penso che ogni scarrafone è bello a mamma soia.
Io personalmente vedo il mio primogenito bello alto e intelligente, figurati con un pallone tra i piedi.
Quando finisco di mangiarmi le fette di prosciutto che avevo su gli occhi, mi rendo conto che alto non è a intelligenza è nella media e che come sport lasci perdere il calcio.
Ma rimane il mio bellissimo bambino. Ma che fatica accettarlo.
Figurati in un paese in cui il merito e la bravura è considerato un handicap, qui devi conoscere, se poi non sei bravo chi se ne frega. :^(
"U Mastru"

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #81 il: 21 Maggio 2011, 11:45:26 pm »
Comunque meglio averlo che nonaverlo, il centro sportivo, visto come eravamo messi a strutture e incapacità di gestione (le gelosie per le palestre del Cibali hanno creato problemi ai tempi della convenzione, figuriamoci...).
Vero e'...ma non ci stiamo forse creando troppe aspettative?..diciamo che la societa' sta facendo la sua parte ponendo le premesse per la realizzazione di quel progetto che si sta sviluppando in tempi contenuti,ma che ancora abbisogna di altro in termini di crescita tecnica.
Con il centro sportivo mi pare che sia stato fisiologico il superamento della fase di provincialismo a cui ci avevano abituato i nostri amministratori.
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5535
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #82 il: 22 Maggio 2011, 12:01:18 am »
Comunque meglio averlo che nonaverlo, il centro sportivo, visto come eravamo messi a strutture e incapacità di gestione (le gelosie per le palestre del Cibali hanno creato problemi ai tempi della convenzione, figuriamoci...).
Vero e'...ma non ci stiamo forse creando troppe aspettative?..diciamo che la societa' sta facendo la sua parte ponendo le premesse per la realizzazione di quel progetto che si sta sviluppando in tempi contenuti,ma che ancora abbisogna di altro in termini di crescita tecnica.
Con il centro sportivo mi pare che sia stato fisiologico il superamento della fase di provincialismo a cui ci avevano abituato i nostri amministratori.

In verità sapevamo da 7 anni che sarebbe stato costruito, e da due, una volta superati gli handicap politici, c'era pure la certezza, per cui abbiamo avuto tempo di pensare cosa comporterà. Io credo che ci vorrà tempo per avere ricadute sulla prima squadra, ma anche che sia una dimostrazione che la società vuoel crescere e restare ad alti livelli. Poi è attesa all'ennesima prova dei fatti (che finora ha ssempre superato), ma di sicuro il centro sportivo non scende in campo la domenica e non può vincere le partite:-)

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2452
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #83 il: 22 Maggio 2011, 02:31:37 am »
Il centro sportivo inaugura un modo nuovo di fare sport calcistico che fino ad ora non c'è stato. Per questo sono legittime le aspettative attorno ad esso, ma più per la crescita del movimento calcistico che per i risultati sportivi nel prossimo futuro della prima squadra. Naturalmente occorrerà sciogliere tutte le riserve che sono state qui avanzate in ordine alla mentalità delle famiglie, alla capacità dello staff tecnico, ecc. Certo è che la Società sta lanciando una nuova sfida. Vedremo come si svilupperà.
« Ultima modifica: 22 Maggio 2011, 02:33:51 am da vasco »

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #84 il: 22 Maggio 2011, 09:11:23 am »
Cari Sergio e Templare,
come al solito, fra conterranei, il discorso si imbastisce con considerazioni e critiche sterili ed afinalistiche.
Credo che nessuno, dai Dirigenti ai tifosi, abbia mai detto che,  realizzato Torre del Grifo, il Catania arriverà sicuramente in Champions nel volgere di pochi anni (ma fra prima o poi, sì  ::)).
Il centro sportivo è un valore aggiunto, una struttura che garantisce concentrazione di mezzi e di finalità, sicuramente.
L' attenzione posta al settore di formazione giovanile, la dice molto lunga su quanto si stia progettando a Catania ed alle linee tracciate nel progetto futuro della Società di gestione.
Dai vostri commenti, cari Cuginastri, non traggo conclusioni definite, cioè, o il centro sportivo non serve a nulla, e mi spiegate il perchè, o se serve a qualcosa, mi spiegate a cosa.... sulla considerazione che "è più di ciò che serve", sorvolo e stendo un velo "molto" pietoso.
Nessuno ha mai pensato che il Centro sportivo sfornerà Messi in continuazione, ma vi assicuro che con una culla simile, potrai allevare tanti marmocchi, e, forse, anche un Messi oggi in embrione, che senza il Centro, avrebbero avuto 2 destini... o rimanere sconosciuti nelle mani di qualche stolto e sedicente  "allenatore" di periferia, che nei favoritismi trova la pagnotta giornaliera, o crescere nel vivaio di qualche altro club, che la struttura sportiva possiede.
Il sottoscritto lo ha provato sulla propria pelle... ho abbandonato il calcio a 12 anni perchè qui non trovavo spazio e nel provino fatto a giuventus (ho avuto l' onore di allenarmi nello stesso campo, accanto al Comunale,dove si allenava la prima squadra, nella porta dove Zoff aveva sudato) mi offrivano vitto, alloggio studio e crescita calcistica. Ci fu il veto dei miei; non accettarono di far crescere un figlio a 12 anni, da solo, a 1500 chilometri di distanza.
La mia delusione, quando tornai a giocare fra le pietre e le strade, fra le macchine, con due sacchi di spazzatura come pali, fu enorme. Abbandonai.
Accadeva 35 anni or sono.
Certo, adesso è diverso, ma non tanto. Conscio dell' incertezza come calciatore, non era assodato che sarei diventato l' attuale Buffon della situazione, avrei avuto di certo una chance. Non pensate?
E se ci fosse stato, allora, il Torre del Grifo village, cosa mi sarebbe accaduto?
Sarei diventato un campione o mi avrebbero "ammarronato" in una squadretta di I categoria? Non lo saprò mai, ma di certo i miei mi avrebbero permesso di frequentare anche una buona scuola di calcio.
Comprendete la differenza?
Questa è la differenza di opportunità per molti.
La strategia aziendale è quella di avere, invece, un quartier generale dove tenere sotto stretto controllo l' andamento del gruppo, avere i mezzi e gli strumenti che servono alla preparazione, un settore giovanile sotto stretta osservazione (i risultati dell' attuale settore giovanile vi consiglio di vederli, dalla primavera in giù ::)) , e,  in più, una struttura che frutta ricavi economici commerciali e di investimento( ciò che oggi vale 60 mln di euro fra qualche tempo ne varrà 120 mln = più solidità economica).
Questa è l' opinione della maggior parte della gente di Catania.
Se voi occidentali la trovate una pensata astrusa, nel pieno della oggettività e del rispetto di opinione, spiegatemi il perchè.
Con conterranea stima.
#STAMUAVVULANNU!

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #85 il: 22 Maggio 2011, 10:09:56 am »
Cari Sergio e Templare,
come al solito, fra conterranei, il discorso si imbastisce con considerazioni e critiche sterili ed afinalistiche.
Credo che nessuno, dai Dirigenti ai tifosi, abbia mai detto che,  realizzato Torre del Grifo, il Catania arriverà sicuramente in Champions nel volgere di pochi anni (ma fra prima o poi, sì  ::)).
Il centro sportivo è un valore aggiunto, una struttura che garantisce concentrazione di mezzi e di finalità, sicuramente.
L' attenzione posta al settore di formazione giovanile, la dice molto lunga su quanto si stia progettando a Catania ed alle linee tracciate nel progetto futuro della Società di gestione.
Dai vostri commenti, cari Cuginastri, non traggo conclusioni definite, cioè, o il centro sportivo non serve a nulla, e mi spiegate il perchè, o se serve a qualcosa, mi spiegate a cosa.... sulla considerazione che "è più di ciò che serve", sorvolo e stendo un velo "molto" pietoso.
Nessuno ha mai pensato che il Centro sportivo sfornerà Messi in continuazione, ma vi assicuro che con una culla simile, potrai allevare tanti marmocchi, e, forse, anche un Messi oggi in embrione, che senza il Centro, avrebbero avuto 2 destini... o rimanere sconosciuti nelle mani di qualche stolto e sedicente  "allenatore" di periferia, che nei favoritismi trova la pagnotta giornaliera, o crescere nel vivaio di qualche altro club, che la struttura sportiva possiede.
Il sottoscritto lo ha provato sulla propria pelle... ho abbandonato il calcio a 12 anni perchè qui non trovavo spazio e nel provino fatto a giuventus (ho avuto l' onore di allenarmi nello stesso campo, accanto al Comunale,dove si allenava la prima squadra, nella porta dove Zoff aveva sudato) mi offrivano vitto, alloggio studio e crescita calcistica. Ci fu il veto dei miei; non accettarono di far crescere un figlio a 12 anni, da solo, a 1500 chilometri di distanza.
La mia delusione, quando tornai a giocare fra le pietre e le strade, fra le macchine, con due sacchi di spazzatura come pali, fu enorme. Abbandonai.
Accadeva 35 anni or sono.
Certo, adesso è diverso, ma non tanto. Conscio dell' incertezza come calciatore, non era assodato che sarei diventato l' attuale Buffon della situazione, avrei avuto di certo una chance. Non pensate?
E se ci fosse stato, allora, il Torre del Grifo village, cosa mi sarebbe accaduto?
Sarei diventato un campione o mi avrebbero "ammarronato" in una squadretta di I categoria? Non lo saprò mai, ma di certo i miei mi avrebbero permesso di frequentare anche una buona scuola di calcio.
Comprendete la differenza?
Questa è la differenza di opportunità per molti.
La strategia aziendale è quella di avere, invece, un quartier generale dove tenere sotto stretto controllo l' andamento del gruppo, avere i mezzi e gli strumenti che servono alla preparazione, un settore giovanile sotto stretta osservazione (i risultati dell' attuale settore giovanile vi consiglio di vederli, dalla primavera in giù ::)) , e,  in più, una struttura che frutta ricavi economici commerciali e di investimento( ciò che oggi vale 60 mln di euro fra qualche tempo ne varrà 120 mln = più solidità economica).
Questa è l' opinione della maggior parte della gente di Catania.
Se voi occidentali la trovate una pensata astrusa, nel pieno della oggettività e del rispetto di opinione, spiegatemi il perchè.
Con conterranea stima.
semplicemente 10 e lode, catanisazzu =D> =D> =D> =D>
Questo centro sportivo è da dedicare anche a certi idioti cone quel mio ex compagno di scuola, catanese, figlio di catanesi, disinteressato totalmente al calcio, che dopo la sconfitta in casa con la Lazio ha pensato bene di tempestarmi di sms e telefonate per farmi il c.d. "addannazzu". L'imbecille, il quale lavora grazie alle amicizie politiche di suo padre (in quanto a scuola era un vero disastro ambulante) non si rende conto forse che grazie al Catania, suo figlio di sei anni, se prenderà alla stessa stregua del padre, "a strada d'acitu" a livello di studio, potrà trovare una chance il più grazie al centro sportivo (che tra l'altro dista a un tiro di schioppo da casa sua). C'è ancora tanto da lavorare a livello di mentalità...lo dicevo nei precedenti post. Bisogna stradicare dal DNA di noi isolani ed etnei in particolare la diffidenza verso le cose nostrane.
Abbracci
« Ultima modifica: 22 Maggio 2011, 10:23:46 am da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8862
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #86 il: 22 Maggio 2011, 11:39:50 am »
Cari Sergio e Templare,

Scusami, ma io chi ci trasu? Io sono soltanto impegnato, h24, nella contraerea di Boccadifalco. Guarda, rischio di cadere nell'effimero, ma poichè i tuoi sono ragionamenti e non deliri, una cosa la voglio dire: nel complesso, salvo qualche piccola e piacevolissima eccezione, dite tante cose condivisibili, il problema é che mediamente, generaliter, proprio non riuscite a dirle senza farvi venire il torcicollo guardando fissi 192 km ad ovest. A effimerolandia.

Una buona giornata!

Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #87 il: 22 Maggio 2011, 12:36:55 pm »
Non sei stupido,anzi.Hai capito il discorso dell'effimero ;-)

Na puttari a longu 8D

umastru

  • Visitatore
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #88 il: 22 Maggio 2011, 12:51:25 pm »
Cari Sergio e Templare,
come al solito, fra conterranei, il discorso si imbastisce con considerazioni e critiche sterili ed afinalistiche.
Credo che nessuno, dai Dirigenti ai tifosi, abbia mai detto che,  realizzato Torre del Grifo, il Catania arriverà sicuramente in Champions nel volgere di pochi anni (ma fra prima o poi, sì  ::)).
Il centro sportivo è un valore aggiunto, una struttura che garantisce concentrazione di mezzi e di finalità, sicuramente.
L' attenzione posta al settore di formazione giovanile, la dice molto lunga su quanto si stia progettando a Catania ed alle linee tracciate nel progetto futuro della Società di gestione.
Dai vostri commenti, cari Cuginastri, non traggo conclusioni definite, cioè, o il centro sportivo non serve a nulla, e mi spiegate il perchè, o se serve a qualcosa, mi spiegate a cosa.... sulla considerazione che "è più di ciò che serve", sorvolo e stendo un velo "molto" pietoso.
Nessuno ha mai pensato che il Centro sportivo sfornerà Messi in continuazione, ma vi assicuro che con una culla simile, potrai allevare tanti marmocchi, e, forse, anche un Messi oggi in embrione, che senza il Centro, avrebbero avuto 2 destini... o rimanere sconosciuti nelle mani di qualche stolto e sedicente  "allenatore" di periferia, che nei favoritismi trova la pagnotta giornaliera, o crescere nel vivaio di qualche altro club, che la struttura sportiva possiede.
Il sottoscritto lo ha provato sulla propria pelle... ho abbandonato il calcio a 12 anni perchè qui non trovavo spazio e nel provino fatto a giuventus (ho avuto l' onore di allenarmi nello stesso campo, accanto al Comunale,dove si allenava la prima squadra, nella porta dove Zoff aveva sudato) mi offrivano vitto, alloggio studio e crescita calcistica. Ci fu il veto dei miei; non accettarono di far crescere un figlio a 12 anni, da solo, a 1500 chilometri di distanza.
La mia delusione, quando tornai a giocare fra le pietre e le strade, fra le macchine, con due sacchi di spazzatura come pali, fu enorme. Abbandonai.
Accadeva 35 anni or sono.
Certo, adesso è diverso, ma non tanto. Conscio dell' incertezza come calciatore, non era assodato che sarei diventato l' attuale Buffon della situazione, avrei avuto di certo una chance. Non pensate?
E se ci fosse stato, allora, il Torre del Grifo village, cosa mi sarebbe accaduto?
Sarei diventato un campione o mi avrebbero "ammarronato" in una squadretta di I categoria? Non lo saprò mai, ma di certo i miei mi avrebbero permesso di frequentare anche una buona scuola di calcio.
Comprendete la differenza?
Questa è la differenza di opportunità per molti.
La strategia aziendale è quella di avere, invece, un quartier generale dove tenere sotto stretto controllo l' andamento del gruppo, avere i mezzi e gli strumenti che servono alla preparazione, un settore giovanile sotto stretta osservazione (i risultati dell' attuale settore giovanile vi consiglio di vederli, dalla primavera in giù ::)) , e,  in più, una struttura che frutta ricavi economici commerciali e di investimento( ciò che oggi vale 60 mln di euro fra qualche tempo ne varrà 120 mln = più solidità economica).
Questa è l' opinione della maggior parte della gente di Catania.
Se voi occidentali la trovate una pensata astrusa, nel pieno della oggettività e del rispetto di opinione, spiegatemi il perchè.
Con conterranea stima.
=D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D>
Mi sarebbe piaciuto saper scirvere e spiegare le nostre ragioni come hai fatto benissimo tu, ma ho le scuole basse. ::) ::) ::) ::)
Poi come  si fà a non essere d'accordo con uno che come te ha consumato decine di pantaloni stricanduli sul duro asfalto, o peggio mi sento stare tra due pali su un campo pieno di rena nera con l'unica protezione per le gambe nude l'olio canforato. ::) ::)
Giuro, la prima volta che mi sono tuffato su un morbido prato qui giù al nord mi veniva da piangere dalla gioia. 8D
"U Mastru"

umastru

  • Visitatore
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #89 il: 22 Maggio 2011, 01:06:03 pm »
Cari Sergio e Templare,

Scusami, ma io chi ci trasu? Io sono soltanto impegnato, h24, nella contraerea di Boccadifalco. Guarda, rischio di cadere nell'effimero, ma poichè i tuoi sono ragionamenti e non deliri, una cosa la voglio dire: nel complesso, salvo qualche piccola e piacevolissima eccezione, dite tante cose condivisibili, il problema é che mediamente, generaliter, proprio non riuscite a dirle senza farvi venire il torcicollo guardando fissi 192 km ad ovest. A effimerolandia.

Una buona giornata!


Io, pirsonalmente di persona mi piace fruculiarvi solo per il derby, per il resto posso essere solo cintento delle vittorie del Palermo.
Ma una cosa lasciamela dire, noi giustamente gioiamo per quello che riteniamo un traguardo importante raggiunto. Certo , magari c'è qualcuno che non ha una buona mira e la fà fuori dal vaso, ma da parte vostra è una gara a sminuire ad ridurre la valenza dell'opera in sè.
Vedi,io trovo tutto questo la nostra vera maledizione.
Per esempio, a Catania hanno aperto l'IKEA, io non gioisco perchè lo hanno fatto  sotto, anzi mi in.ca.zzo perchè non si riesce a fare lo stesso a Palermo, il bacino di clienti c'è, si darebbe lavoro  a tanti giovani che con il part time potrebbero provare l'ebrezza come qui giù al nord,  di studiare e lavorare, crescere insomma.
Quindi, va bene gli sfottò e le prese in giro, ma vivadio cerchiamo di non campare d'invidia e di gioire di qualcosa che fà bene alla sicilia.
Con affetto.
"U Mastru" (sapessi come strano, la sinistra che vince a milano ::))
P.S.
Per girare con la maglia rosella per Roma spero che ti basti il tuo "afrore" per tenere lontani gli imbecilli, per non sapere ne leggere e ne scrivere io ti consiglierei  come accessorio indispensabile un bel liccasapuni, così puoi fare a gara con i romani su chi ce la più lungo. ::) ::)
Poi come dite voi, molti nemici molto onore. 8D