Autore Topic: Si riparte...  (Letto 752 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8269
Si riparte...
« il: 25 Giugno 2019, 01:05:32 pm »
...dalla D, verosimilmente, ma senza più scorie tossiche. Allego il mio post sul sito del Direttore Monastra, uno che Zamparini lo ha sempre visto e valutato per quello che effettivamente era...  :-D :-D :-D

“Dario Mirri (e forse Rino Foschi) unico cuore rosanero. Gli altri erano tutti attori del grande regista. Tra le comparse anche tifosi e giornalisti. È finita nell'unico modo possibile.”

Questa la sintesi su FB di un giornalista palermitano, già nominato da altri. Aggiungerei all’elenco dei responsabili pure il giudice che ha stabilito che il Palermo non doveva essere portato al fallimento in inverno, quando ci sarebbe stato tutto il tempo, per un gruppo VERO, non per prestanome inglesi o romani con sangue siciliano, di rilevare il titolo e salvare la categoria.

I prestanome attuali non hanno ottenuto alcuna fideiussione semplicemente perché nessuno che non sia un “giornalista” locale o un “ammuccalapuna” da stadio (indimenticabile lo striscione “Grazie Daniela”), poteva pensare che dietro questi giochetti di scatole cinesi, di società veicolo, di vendite a 10 euro a fronte di debiti per 50 milioni almeno, non ci fosse ancora la vecchia proprietà.

La Fiorentina è stata venduta a tale Commisso, che si è presentato il giorno dopo in carne ed ossa, senza slides e società veicolo. Il Trapani è stato venduto tre giorni fa a tale Heller, senza slides e società veicolo. E si è iscritto senza problemi in due giorni.

Perché a Palermo non si é presentato un individuo via di mezzo fra il ricchissimo Commisso ed il moderatamente ricco Heller? Semplicemente perché nessun pazzo sarebbe mai andato a prendere un cadavere in decomposizione, con nuovi debiti scoperti giorno dopo giorno, con una contabilità talmente intossicata da non sapere il numero degli illeciti amministrativi in atto quando poteva farlo a luglio, ripartendo da zero, con investimento minimo ed i libri puliti.

I prestanome, quindi, erano l’unica possibilità per Zamparini di evitare l’accusa di bancarotta fraudolenta ed ulteriori guai personali. Pure un idiota avrebbe capito che con la De Angeli dentro, con figure come quella di Albanese, sponsorizzato da tempo da Zamparini, con l’illogicità di un’operazione persa in partenza, la morte del Palermo sarebbe stata solo rinviata ed invece fino ad ieri mattina tutti a scrivere che l’iscrizione era cosa fatta e che si poteva pensare ormai al calcio giocato. Tutti, pure il GdS che ultimamente era sembrato più attento alla realtà della società.

E ora? Piangiamo? Ci disperiamo per la mancata iscrizione in B? Piuttosto iniziamo a gioire, è finita come doveva finire, non esisteva alcun progetto sportivo, bisognava solo evitare il fallimento, le sue conseguenze penali ed il clamore mediatico che avrebbe suscitato. Avrebbero allestito una squadretta con grossi problemi a salvare la categoria, il prossimo anno avremmo potuto trovarci in C con una società “nuova di zecca” e già depressa, potrebbe essere lo stesso adesso, ma con un’altra finalmente non inquinata da scorie del passato e piena di entusiasmo.

Ultimo pensiero per i giornalisti locali. La D è una categoria che sta larga a molti di loro, nuove e vecchie penne. Che traggano insegnamento da questa vicenda e ne facciano tesoro per il futuro.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4489
Re:Si riparte...
« Risposta #1 il: 25 Giugno 2019, 10:01:42 pm »
Ho staccato la spina alle 10 e mezza di ieri sera, quando ho capito come stava andando a finire.
Non ho voglia di commentare nulla.
Bye bye a tutti, ci risentiremo quando riavremo una squadra di calcio seria, indipendentemente dalla categoria.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2024
Re:Si riparte...
« Risposta #2 il: 26 Giugno 2019, 09:49:20 am »
Avevo detto all'amico marco tullio di stare tranquillo che il derby non lo avremmo giocato perchè saremmo ripartiti dalla D.
Inutile dire o aggiungere altre parole, ormai per la verità mi sembra inutile da un paio d'anni a questa parte.
L'unica cosa che posso dire è che finalmente, spero, venga fatta pulizia completa e si possa ripartire liberi dal basso.
Io ero favorevole alla costruzione di una nuova società già prima che si arrivasse a questo inevitabile epilogo, figuriamoci adesso.
Il calcio è uno sport sopravvalutato.-

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8269
Re:Si riparte...
« Risposta #3 il: 26 Giugno 2019, 12:16:38 pm »
Pulizia sì. La complicazione é che la scelta dei nuovi soggetti cui affidare la nuova società ripartente dalla D spetta al Sindaco della città e da noi, purtroppo, il Sindaco è da 30 anni, a parte una parentesi, sempre lo stesso invasato shampoo-sciarriato che ha una certa predisposizione a dare incarichi ai componenti della sua storica cricca e agli amici di questi ultimi.

Lo dico chiaramente e fin da subito, anche se può sembrare prematuro: a me l’idea che il nuovo Palermo vada a imprenditori Palermitani tipo Mirri non entusiasma per nulla. Immagino sarà invece la prima scelta dell’extra-sudato per eccellenza.

Staremo a vedere.

"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2024
Re:Si riparte...
« Risposta #4 il: 26 Giugno 2019, 05:24:07 pm »
Premesso che non vedo più una partita da quasi un anno e penso che questo calcio presto o tardi finirà come l'ippica.....
Templare, a proposito di mirri, io credo invece che potrebbe essere una soluzione. Indicazioni di Orlando a parte, a te cosa non convincerebbe?

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8269
Re:Si riparte...
« Risposta #5 il: 27 Giugno 2019, 10:47:51 am »
Templare, a proposito di mirri, io credo invece che potrebbe essere una soluzione. Indicazioni di Orlando a parte, a te cosa non convincerebbe?

1) famiglia Barbera, ottimo pensando a suo zio Renzo, meno  visto che un altro Barbera, il professore universitario, è stato pure in giunta con l’extra-sudato. E credo che siano tutti troppo vicini, appunto, a quest’ultimo.

2) la limitata disponibilità di risorse economiche, ok forse per la serie D, ma per salire fino in A ed andare poi in abbrivio grazie ai diritti affiancati ad una oculata gestione sportiva/finanziaria, ci vuole ben altro.

Certo, meglio qualunque Mirri che i nomi da brividi degli sciacalli sentiti in queste ore: Ferrero, cordate Lotito e Cairo, De Laurentis... siamo già stati squadra B di Sensi, a questo punto Mirri un gigante, ma meglio pure Ferrara e Polizzi.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2024
Re:Si riparte...
« Risposta #6 il: 27 Giugno 2019, 06:26:22 pm »
Sulla vicinanza politica a questo o quello non mi interesso, per il resto concordo che di sciacalli non ne dobbiamo più vedere, meglio il nulla piuttosto.  Per quanto riguarda la forza economica, a Palermo di grandi nomi non ce ne sono, si potrebbe pensare ad una cordata per ripartire e riportare almeno la squadra in c, poi si vedrà.
Per concludere io personalmente preferisco ripartire così che avere ancora a che fare con tutto lo squallore degli ultimi anni.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8269
Re:Si riparte...
« Risposta #7 il: 28 Giugno 2019, 11:26:18 am »
Sulla vicinanza politica a questo o quello non mi interesso, per il resto concordo che di sciacalli non ne dobbiamo più vedere, meglio il nulla piuttosto.  Per quanto riguarda la forza economica, a Palermo di grandi nomi non ce ne sono, si potrebbe pensare ad una cordata per ripartire e riportare almeno la squadra in c, poi si vedrà.
Per concludere io personalmente preferisco ripartire così che avere ancora a che fare con tutto lo squallore degli ultimi anni.

Turiddu, parlavo ieri al telefono con un mio amico, ex grande tifoso rosanero, nauseato dagli ultimi anni di melma, allontanatosi da stadio e squadra quasi naturalmente. Le macerie lasciate dal delinquente friulano saranno difficili da sgombrare e ricostruire sarà un’impresa.

Non ho dubbio alcuno a definire Zamparini il peggior proprietario mai avuto in 119 anni di storia, per dirne una, Matta e Schillaci non presero una lira dalle casse del Palermo, il secondo anzi ci rimise parecchi soldi, Ferrara il Palermo lo prese in C2 e lo lasciò in B, tutta gente che di diritti tv e milioni di mutualità non vide un centesimo.

Quanto fatto da Zamparini è lo specchio dell’Italia degli ultimi 70 anni, un sistema di potere marcio, la certezza dell’impunità, le coperture politiche. In fondo se Zamparini ha iscritto per almeno tre anni il Palermo senza requisiti e senza che nessuno, a partire dalla Covisoc, avanzasse rilievi, è semplicemente perché l’Italia è marcia, è solo una gara a chi fotte di più il prossimo ed il calcio moderno, col suo ignobile giro di denaro, non può certo essere immune da questo andazzo.

Onestamente anche io scrivo più per rabbia che per reale convinzione di poter vedere cambiare le cose. Il mio interesse verso il calcio italiano è nullo, la mia passione verso il Palermo notevolmente affievolita, guardo con molto distacco e un certo senso di nausea tutte le vicende che riguardano la mia terra, a volte, sempre più spesso, mi sembra di leggere le cronache di Paperolopoli e non quelle di una Nazione che dovrebbe essere il faro ed invece è solo la discarica del Mediterraneo.

Pacienza.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4489
Re:Si riparte...
« Risposta #8 il: 30 Giugno 2019, 10:31:53 pm »
Le suddette società (, Arkus, Sporting, Palermo, ecc) sono attualmente pronte a dare immediata e definitiva esecuzione ai detti bonifici ((…)) e così a saldare i c.d. debiti sportivi e ad attivare la polizza fideiussoria in parola ((…)) non appena codesta spett.le federazione e/o codesta spett.le lega di B comunicheranno alle scriventi che attraverso tali adempimenti, da svolgersi in tempi rapidissimi e comunque entro e non oltre 48 ore dalla ricezione della comunicazione, il Palermo potrà ottenere una piena disamina della sua richiesta di iscrizione al campionato....

Capisco che non è scritto in fluido italiano ma con un po' di attenzione si evince che in caso di cumunicazione positiva, il Palermo chiede 48 ore di tempo per dare esecuzione a tutti bonifici per perfezionare l'iscrizione. Non dà 48 ore di tempo alla lega per avere un parere positivo, come hanno scritto diverse testate tra cui stadionews e tuttomercatoweb. E meno male che fanno i giornalisti.
E' facile immaginare che in caso di parere sfavorevole avrà inizio una battaglia legale che finirà chissà quando. Ma la battaglia legale, se non la farà il Palermo, la farà sicuramente il Venezia.

Fare il tifo per la Arkus o meglio ripartire daccapo con una nuova società senza "incappucciati"?  Sono per la prima soluzione, se non altro per stoppare tutto il fango che ci sta piovendo addosso e per prendermi una meritata rivincita.
Ripartire dalla D sarà difficilissimo. Risalire sino alla B (almeno) è un impresa, anche se passare dalla lega pro dove il Catania ci ha messo le tende in pianta stabile potrebbe essere stimolante. Ma spero che si mantenga la categoria.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2024
Re:Si riparte...
« Risposta #9 il: 01 Luglio 2019, 09:42:19 am »
Io invece da un paio d'anni a questa parte mi sono augurato e l'ho pure scritto, che sarei favorevole alla costituzione di una nuova realtà calcistica.
La Parmonval per esempio ha detto di mettere a disposizione il proprio titolo sportivo: si potrebbe cambiare  nome, colori sociali e ripartire dall'eccellenza. Il Palermo è dei tifosi ripeteva qualcuno... bene, vorrei proprio vedere se i tifosi decidessero di spostare in massa  il proprio sostegno ad una nuova realtà calcistica cittadina ( con maglia rosanero) cosa succederebbe.
Quando i tifosi, di tutte le squadre, prenderanno coscienza che il calcio esiste grazie a loro ed alla loro passione, molti signori del pallone la smetteranno di credersi onnipotenti.


Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8269
Re:Si riparte...
« Risposta #10 il: 01 Luglio 2019, 12:24:15 pm »
Sergio, ma un t’abbastò Zamparini? Ora ti accolleresti pure i suoi prestanome ladri di galline? Gente che ha millantato di avere messo milioni ed ha il coraggio di chiedere l’iscrizione dopo avere mandato alla FIGC soltanto una bozza di tutto (pagheremo, avremo la fideiussione, etc) e per di più in ritardo di una settimana rispetto la scadenza dei termini?

E la B, ma anche la D o la Z la vorresti fare con il Palermo gestito da questi personaggi? Ma mi dedico alla nobile arte della raccolta di luppolo, piuttosto...

La B per me può andare a farsi fot.te.re insieme a Zamparini, il clan Tuttolomondo, la De Angeli, Foschi, la corte dei miracoli zingara, Nestorovski, Trajkoski e Cucinoski.

Scusa la sincerità, ma proprio non ti seguo in questo tuo ragionamento.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4489
Re:Si riparte...
« Risposta #11 il: 04 Luglio 2019, 11:19:03 pm »
Il broker, la pec delle 23.59, i falsi bonifici ai giocatori, secondo me questi non sono affatto sprovveduti, questi sapevano perfettamente cosa facevano, tutto in funzione di un piano studiato a tavolino.
Risollevare il Palermo da 50 mln di debiti, senza nemmeno la serie A, è subito apparso un’impresa impossibile, molto rischiosa e con impegno di molto denaro.
La nuova strategia secondo me potrebbe essere questa: creare le condizioni affinchè il Palermo non venisse iscritto, inscenare la pagliacciata della truffa e attraverso questa fare causa alla FIGC per la conseguente radiazione. E in sede civile, con bravi avvocati, quest’operazione potrebbe loro far fruttare un tot di rimborso che probabilmente ricompenserà gli eventuali euro investiti. Chiaramente del destino della squadra e della serie B non gliene importa niente, non è più quello il campo di battaglia. Insistere sulla truffa ed essere risarciti del danno della mancata iscrizione. (IMHO)
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)