Autore Topic: Ultima amichevole: Palermo-Real Zaragoza 4-2. Amichevole?  (Letto 1265 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8781
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Ultima amichevole: Palermo-Real Zaragoza 4-2. Amichevole?
« il: 20 Agosto 2007, 01:09:39 am »
Due espulsi (tutti ispanici), tre ammoniti, un tentativo di ginocchicidio su Amauri (il destro, quello convalescente) non andato a segno, forse solo per l'intervento celeste dell'Angelo Custode del Brasiliano, 23212 spettatori paganti per un amichevole nella settimana di Ferragosto contro una squadra che non aveva certo l'appeal del Real Madrid o del Barcellona.

Immischiate tutti questi ingredienti, aggiungeteci 3 gol ed un assist di Amauri ed ecco Palermo-Real Zaragoza di domenica 19 agosto 2007, tutto fuorch un'amichevole estiva.

Cosa mi piaciuto. Mi piaciuta la partita e mi piaciuto il Palermo nell'insieme. Mancavano Jankovic, Migliaccio, Cavani, Matteini, Biava, Matusiak, mancavano in tanti, ma in campo si vista una squadra. Una squadra spuntata nel primo tempo, con la banda bassotti all'attacco, ma giocando palla a terra si riusciti lo stesso a vedere buone trame e qualche occasione da gol. Nel secondo tempo, con gli Spagnoli in dieci ed Amauri in campo, si invece vista una squadra devastante in attacco, quella che leggendo i nomi sulle "figurine" ci aspettiamo tutti, almeno tutti quelli che fanno 90100 di CAP.

Mi piaciuto Amauri. Non un Amauri al 100%, gli manca ancora qualcosa, gli manca lo scatto di quando stai benone, ma tanto bastato per creare il panico nella retroguardia avversaria e fare saltare i nervi a Djogo, il tentato ginocchicida di cui sopra. Pronti via gran stacco di testa e gol sfiorato. Seconda palla di testa, assist meraviglioso per Miccoli e gol. Terza palla di testa, palo e gol. Rigore, angolino rasoterra e gol. Allo scadere, gran tiro da fuori area e gol. Fra il secondo ed il terzo gol personale una forbice assassina alla gamba destra, il ginocchio che si piega, la rissa successiva ed il rosso per Gjogo. E non un Amauri al 100%...

Mi piaciuto Miccoli, che controlla la palla come pochi, che smarca al volo il compagno verso l'area incrociando la gamba come Maradona, che segna un gol e ne sfiora un altro dopo un minuto con un tocco sublime. Prende tutto lui Miccoli: punizioni, angoli, ci manca poco che vada anche in porta, poi si ricorda che ha tutto tranne i centimetri e torna indietro verso l'area avversaria.

Mi piaciuta la difesa. Sembra un paradosso, visti i due gol, ma sono stati anche gli unici due tiri in porta degli avversari, il Palermo non stato mai in affanno, merito anche del grande lavoro dei tre a centrocampo e mi riferisco a Guana, Simplicio e Tedesco.

Mi piaciuto Bresciano, che nel 4-3-3 del primo tempo ha fatto l'ala sinistra non disdegnando di dare una mano al centrocampo. Mi piaciuto perch ci ha messo l'anima quando una settimana fa era gi un Citizen.

Mi piaciuto Pisano, non ha sbagliato nulla, si proposto poco, ma si sa che questo non il suo forte.

Mi piaciuto lo sguardo di Colantuono. Non me ne voglia nessuno, ma nulla a che vedere con la paura che si leggeva in quello di Guidolin. Potr fare peggio del veneto, Colantuono, per carit, deve ancora dimostrare tutto, ma io in panchina voglio gli occhi della tigre e non il tremore del coniglio. Questione di carattere.

Cosa non mi piaciuto. Non mi piaciuto per niente Fontana. Distratto e poco reattivo, due tiri e due gol. Il primo stata una pantanellata (si pu dire, ho chiesto il permesso a Lomonaco ::)), tutt'altro che irresistibile il tiro di Oliveira. Il secondo era pi difficile da prendere, ma il Fontana dello scorso anno ci arrivava lo stesso, quello di oggi non ce l'ha fatta. Aspettiamo il campionato, sperando che Alberto si sia giocato stasera la giornata no.

Non mi piaciuto prendere due gol su due tiri. Mi ricorda il Palermo iniziale di Delneri, bello a vedersi, soffriva anche poco, ma ogni tiro contro era un gol. Liberiamoci da questa sindrome, vista per tutto il ritiro, al pi presto.

Non mi piaciuto Brienza. Mi sembrato l'unico pesce fuor d'acqua dell'intera squadra. Una di quelle partite in cui ne avverti poco la presenza e non sono state poche negli ultimi due anni.


Questa stata stasera Palermo-Real Zaragoza, almeno ai miei occhi. Adesso ci aspetta la Roma vicecampione d'Italia, fresca di Supercoppa e ricca di campioni. Non sar facile per il Palermo, ma non sar una passeggiata nemmeno per loro. Firmo da adesso per uno 0-0...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo quello cosiddetto "geometrico", perch prevede l'utilizzo della squadra.