Autore Topic: Acireale di Catania in serie D  (Letto 1333 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Acireale di Catania in serie D
« il: 26 Maggio 2020, 08:10:43 pm »
Acireale è la parte di Catania più all'avanguardia: sono falliti così tante volte che non se ne rendono più nemmeno conto. Noi altri, invece, siamo così indietro che ci facciamo tutti questi problemi per il marchio, la matricola, la continuità societaria et similia.
Gli Acitani sono davvero avanti anni luce.
Redazione, sciocca meretrice

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #1 il: 26 Maggio 2020, 10:35:05 pm »
Troppo forti ad Acireale, come mi manca il passeggio all'incrocio tra Via Cavour e Via Umberto! Tutte le volte che parcheggio vicino al vecchio Comunale, mi chiedo se i guai per i locali non siano venuti con il nuovo stadio, un po' come, con le giuste proporzioni, per noi è stato un investimento troppo oneroso il nuovo centro sportivo.
Redazione, sciocca meretrice

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 352
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #2 il: 28 Maggio 2020, 02:22:41 pm »
Peccato, caro Marco Tullio che Via Umberto ad Acireale non esiste, esiste solo nella tua Catania.

Ad Acireale il fastoso corso principale, degno di una città di maggiori dimensioni (non parliamo poi delle piazze principali e del complessivo assetto della città) si chiama, caro mio, Corso Umberto.

Smettila di far finta di tifare per una squadra che evidentemente detesti e di fingere di conoscere la mia città. Grazie.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #3 il: 28 Maggio 2020, 05:01:23 pm »
Sì, 'mbare, Corso Umberto, naturalmente, lapsus fu, meraviglioso scenario dei miei passeggi acitani, su cui peraltro c'è l'unica libreria che conosco ad Acireale, ma mi hai capito lo stesso e hai intuito anche per quale meccanismo mentale abbia chiamato via un corso.  Io non detesto nessuno, tanto meno un altro Catanese. Ti dirò di più, se dovessimo fallire, nel cosiddetto derby tra il nuovo soggetto e l'Acireale, non è detto che non faccia il tifo per la squadra catanese di più lungo "corso", cioè per l'Acireale di Catania: quanti anni di storia ha l'attuale società? Cinque, sei? Comunque prima del 2020. Io non conosco Acireale? Forse non quanto vorrei, ma la mia dimora estiva da quarant'anni è la frazione di Capomulini e quindi qualcosa avrò pure imparato.
Redazione, sciocca meretrice

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 352
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #4 il: 28 Maggio 2020, 09:34:46 pm »
Vedo che, tanto per il piacere di denigrare futilmente, non ri sei accorto nemmeno delle altre librerie di Acireale, che sono molte per una popolazione di 50.000 abitanti e per le medie italiane (e ancor peggio siciliane) di lettura.

Oltre alla Ubik di Corso Umberto ti segnalo la Mondadori di via Scionti, la libreria indipendente Punto e Virgola e Athena in Corso Sicilia....  Quattro in meno di un chilometro, nemmeno a Trieste... ci sono città più grandi che non ne hanno nemmeno una.

E poi caro Marco Tullio, non sai nemmeno che in questi anni Acireale è terra di scrittori... Non solo la Cassar Scalia o la Grasso, ma anche Davide Pappalardo, Russo, Cantarella, D'Anna, Maimone, ecc. ecc., tutti con romanzi uno più bello dell'altro... e mi sa che ne scordo parecchi.

Perciò piantala, dedicati ai tuoi incunaboli e ai classi greco-latini, che in quelle materie sei più bravo.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #5 il: 28 Maggio 2020, 10:13:53 pm »
Caspita, sono impressionato, la prossima volta che passeggerò per Acireale andrò alla ricerca delle librerie che mi hai menzionato; comunque, la tua è una malevola interpretazione, perché non intendevo denigrare alcunché, tanto meno una così splendida realtà catanese: io ho accennato alla libreria di Corso Umberto solo per farti capire che conosco quella strada per averla percorsa di persona e non per sentito dire.
Redazione, sciocca meretrice

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #6 il: 04 Giugno 2020, 05:38:12 pm »
Comunque complimenti: in cinque anni ad Acireale si sono ripresi; dal rischio di una sola libreria a tre librerie e una cartolibreria.
https://catania.meridionews.it/articolo/34361/acireale-50mila-abitanti-e-una-sola-libreria-serve-che-il-comune-investa-sulla-cultura/
Per 50.000 abitanti non è certo male.
Redazione, sciocca meretrice

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 352
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #7 il: 08 Giugno 2020, 05:18:32 pm »
L'articolo lo avrai scritto tu... ed è del 2015 dopo che aveva chiuso il Mondadori in Corso Umberto... che ha riaperto in Via Scionti...  Effettivamente Athena è una cartolibreria, ma dimenticavo Fiamingo e Veritas... Bonanno, invece, si è trasformato in editore, di un certo rilievo... Alla fine ce ne sono sei... Il solito catanese denigratore... Aggiornati, mio caro...

https://www.mondadoristore.it/negozi/punti-vendita/Mondadori-Bookstore-Acireale/3282/

https://acireale.ubiklibri.it/


Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #8 il: 08 Giugno 2020, 08:35:27 pm »
Semmai siamo i soliti Catanesi denigratori, perché sei Catanese anche tu e, quanto a denigrare, mi fai scuola e doposcuola...
Redazione, sciocca meretrice

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 352
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #9 il: 09 Giugno 2020, 08:32:39 am »
Senti carissimo Marco Tullio.
Noi acesi non siamo catanesi, chiaro?
Non lo siamo mai stati e non vogliamo esserlo. Siamo un'altra città, e questa cosa devi rispettarla. Puoi odiarci, disprezzarci, tutto quello che vuoi, come fai capire chiaramente. Ma esiste una linea invalicabile, oltre la quale la provocazione è insopportabile. Punto.
Capisco che la cosa ti dia fastidio, ma stacci.
Se non accetti questo minimo di naturale e civile convivenza, e vuoi continuare a provocare in questo modo, prego gli amministratori del forum di sbatterti fuori.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #10 il: 09 Giugno 2020, 12:05:41 pm »
Sei tu che devi starci: sei circondato dalla nostra provincia, di cui inesorabilmente fa parte Acireale, che per di più confina con il nostro territorio urbano. Lo sanno ad Acitrezza, Acicastello, Giarre, Paternò etc. Le genti si mescolano ed è difficile poi distinguere: il Signor Trovato è Catanese Catanese o Acitano Catanese? Boh! E non puoi regolarti con la popolazione acese a seconda della convenienza: quelli buoni e di successo sono Acitani, anche se poi scavando scavando risulta che si sono trasferiti ad Acireale, ma vengono da un'altra parte, e quelli tinti sono immancabilmente tutti Catanesi immigrati, venuti da fuori. Anche tu sei per me carissimo, praticamente un fratello.
Redazione, sciocca meretrice

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 352
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #11 il: 10 Giugno 2020, 08:40:36 am »
L'ipocrisia pelosa è uno dei peggiori vizi che si possono trovare in un uomo.
Passo e chiudo.
nb. sei sempre impreciso, il comune di Acireale non confina con quello di Catania. Studia di più.
« Ultima modifica: 10 Giugno 2020, 08:42:21 am da Trunz »

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #12 il: 10 Giugno 2020, 10:31:57 am »
Hai ragione, sai com'è, Acicastello non si fa così tanti problemi e ho finito per dimenticare che è un comune a parte, ma la sostanza non cambia: 15 km li puoi fare anche in bicicletta, anche se il traffico della strada statale Orientale Sicula lo sconsiglia. "Ipocrita" deriva dal greco, come saprai certo tu che studi tanto, e significa "attore", che nel teatro greco portava anche una maschera: io mi chiamo Marco Tullio davvero, tu invece ti nascondi dietro uno o più nomignoli "Trunz", "Testa dura" e chissà quale altro, allo scopo di portare divisione dove c'è unità. Tu puoi fare tutto quello che vuoi: puoi imbrattare carte che nessuno leggerà per dimostrare che Acireale è tutta un'altra razza rispetto a Catania, riempire i social di messaggi altrettanto deliranti, puoi radunare un esercito i cui aderenti si contano nel palmo di una sola mano, boicottare i prodotti catanesi e tirare bombe, ma Acireale si trova nella città metropolitana di Catania, con la quale ha, per natura di cose, dei legami tradizionalmente così forti che separarla dal resto equivarrebbe ad asportare un organo da un corpo vivo, con la differenza che un organo lo puoi spostare e un territorio rimane dove è sempre stato. Ciao, 'mbare. stammi bene.
Redazione, sciocca meretrice

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4727
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #13 il: 10 Giugno 2020, 09:53:14 pm »
prego gli amministratori del forum di sbatterti fuori.

Trunz, per cortesia, già siamo rimasti i parenti ra zita.....
A volte vado a rileggere vecchie pagine di questo forum, un ambiente eccezionale seppur con tutti i suoi conflitti e le sue divisioni ed è un peccato constatare che non ci sono più alcune brave penne, che abbiano rinunciato per frequentare posti non proprio così salubri come questo. Credo che chi è rimasto, oltre ad essere tutelato va anche apprezzato per la sua costanza e perseveranza.
Il Professore lasciatelo stare che se (il suo) Dio vuole quest’anno ritorna il derby e ci potremo divertire. :-D
Acireale sicuramente meglio di Bagheria e non è un paragone di poco valore, il grosso centro palermitano è stato nei secoli scorsi la preferita residenza estiva della nobiltà palermitana. Quello che ai più sembra apparentemente un paesotto di contadini e vaccari, pieno case rurali e di stalle, in realtà è ricco di ville seicentesche (sono circa una 50ina) con interni mozzafiato che hanno lasciato sbalordito qualsiasi visitatore. Eppure viene tralasciato dai maggiori itinerari turistici. Misteri della nostra terra. ::)
Buon campionato per l'anno prossimo.
(p.S. nel caso dovesse capitarvi di disputare qualche "stracittadina", mi raccomando: fateci lo stesso scherzetto che avete fatto a noi. ;-)
Filippo Raciti - Tonino Currò - che le vostre anime riposino in pace

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2688
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Acireale di Catania in serie D
« Risposta #14 il: 13 Giugno 2020, 02:21:36 am »
Ma per curiosità, Sergio, a chi ti riferisci quando parli di bravi penne che hanno lasciato questo forum per luoghi meno salubri? Marco_69? Gaspare? Effettivamente il muretto dove scrivono al momento è salubre quanto una cloaca a mezzogiorno d'estate.
Redazione, sciocca meretrice