Autore Topic: Serie D 2019/20: XVI giornata Castrovillari 1921-2002- 2003 - Palermo  (Letto 961 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4654
Non riesco a immaginare il putiferio enorme che potrebbe venir fuori qualora questa gara sortisse un risultato diverso dalla vittoria rosanero.
C'è un ambiente a Palermo, a seguito della sconfitta con l'Acireale, più incazzato che depresso. E si perchè non siamo più ritenuti quell'ammazza campionato che eravamo qualche mesetto fà. Siamo battibili, vulnerabili, con una gara accorta e determinata si può bloccare il Palermo. Anche l'ultima in classifica c'è riuscita. Chiunque ci rispetta, questo dobbiamo riconoscerlo. Ma non ci teme più nessuno.
Più conosco gli uomini e più apprezzo il mio cane. (Socrate, Totò, fate vobis)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8367
Re:Serie D 2019/20: XVI giornata Castrovillari 1921-2002- 2003 - Palermo
« Risposta #1 il: 15 Dicembre 2019, 12:11:44 am »
Dai, 10 partite e 10 vittorie... stava diventando troppo noioso. E poi abbiamo una tradizione quasi centenaria di campionati vinti a dicembre e persi in primavera, le tradizioni vanno rispettate!
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2083
Re:Serie D 2019/20: XVI giornata Castrovillari 1921-2002- 2003 - Palermo
« Risposta #2 il: 15 Dicembre 2019, 11:17:36 am »
Non possiamo fare altro che vincere... Il campionato intendo. Qualsiasi altro risultato sarebbe un fallimento. Tireremo le somme a fine stagione. Il resto conta poco o nulla.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8367
Re:Serie D 2019/20: XVI giornata Castrovillari 1921-2002- 2003 - Palermo
« Risposta #3 il: 15 Dicembre 2019, 11:12:03 pm »
Si vinse. Senza troppo entusiasmare, ma il Palermo questo è e il Savoia non potrà sempre vincere all’ultimo secondo. Andiamo avanti.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2083
Re:Serie D 2019/20: XVI giornata Castrovillari 1921-2002- 2003 - Palermo
« Risposta #4 il: 15 Dicembre 2019, 11:29:56 pm »
Abbiamo fatto quello che dovevano fare. Sotto con la prossima. Le altre ci interessano poco finché vinciamo.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4654
Re:Serie D 2019/20: XVI giornata Castrovillari 1921-2002- 2003 - Palermo
« Risposta #5 il: 16 Dicembre 2019, 10:57:41 am »
Pragmatismo oltre ogni limite consentito, è stata questa la ricetta vincente, tranne rare eccezioni scaturite solo in virtù della pochezza altrui, che finora ha permesso al Palermo di veleggiare lassù in classifica e che a una giornata dal termine del girone di andata ci consegna il titolo di campione d’inverno. Non è tantissimo, anzi sicuramente vale quasi zero visto che lo siamo stati anche nei due campionati precedenti, campionati che si sono conclusi senza promozione ed un indegno epilogo di serie D.
C’è un'altra analogia che mi irrita: i 5 punti di vantaggio sulla seconda ma speriamo che quest’anno l’epilogo sia diverso, non foss’altro perché non c’è più l’ignobile innominabile friulano che con le sue solite scellerate sortite, cambio allenatori, licenziamento DS, vendite fittizie della società, baccaglianate varie, società inglesi fantasma improvvisate due ore prima e con 50 € di capitale sociale, sono state tutte iniziative che poi sulla squadra hanno prodotto effetti devastanti quanto un tsunami in una spiaggia affollata di bagnati.
Quest’anno c’è una società sicuramente più povera della precedente ma che ha molta più dignità e molto più amore per la città che rappresenta e molto più rispetto per i suoi tifosi. Tifosi a cui è utile suggerire di non diventare anch’essi uno tsunami, richiedendo a gran voce, ed ormai sempre più insistentemente, l’avvicendamento in panchina. Non ci sono i numeri, 40 punti in 16 gare non possono essere messi in discussione, e non ci sono probabilmente nemmeno le condizioni, visto che, secondo me, le eventuali lacune di questa squadra stanno nella composizione della rosa e non nella sua giuda tecnica.
Ed a proposito di quest’ultima considerazione, c’è un'altra analogia con gli scorsi campionati che mette apprensione, se non addirittura paura: nei due precedenti campionati, arrivati al giro di boa, le nostre avversarie si rinforzavano tutte mentre il Palermo viceversa s’indeboliva cedendo qualche suo giocatore. Le conseguenze sono state prima il riacciuffo e poi il sorpasso. Non riproponiamo lo stesso errore perché quest’anno il fortunatissimo Savoia ha già preso Magrino, sono arrivati gli under Scognamiglio (difensore) e Bozzaotre (centrocampista) e oggi si presenta una squadra ben assortita non solo nel suo 11 titolare ma anche in panchina mentre il Palermo, lo sappiamo tutti, non solo ha gli uomini contati ed una panchina per nulla all’altezza dei titolari ma ha anche perso per tutto il campionato il suo giocatore di maggior talento Santana. Guai a sottovalutare quest’aspetto, guai a ritenere di non aver bisogno di nulla perché ieri a Castrovillari (partite fotocopia di tante altre dove il Palermo, dopo il gol si è concesso di vivere di rendita) si è vinto grazie ad un regalo del giocatore Ferrante che ha scalciato da dietro il nostro Felici e grazie anche al portiere avversario che se fosse rimasto fermo sulla linea di porta sicuramente sarebbe riuscito a parare il rigore abbastanza centrale di Ricciardo. Il resto dei novanta minuti sono stati solo noiosa accademia, ma è calcio di serie D e dobbiamo farcene una ragione.
Più conosco gli uomini e più apprezzo il mio cane. (Socrate, Totò, fate vobis)