Autore Topic: Futuro di merda  (Letto 3679 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2337
Re:Futuro di merda
« Risposta #30 il: 28 Dicembre 2019, 12:04:03 pm »
Aldo, diamo per vero tutto, lettera ecc. rimane la illigicità di pagare per evitare penalizzazioni fior di soldi veri.
Evidentemente tengono al futuro sportivo della Società, altrimenti avrebbero mollato.
Stanno stringendo la corda sugli stipendi dei calciatori e su tutto ciò su cui si può risparmiare, mantenendo l'essenziale (mi pare che le squadre giovanili giochino regolarmente). Sono scelte gestionali. Il Catania sostanzialmente é un immobile da vendere insieme ai debiti ed al piccolo patrimonio giocatori delle squadre, dalla prima a scendere. Trovare il compratore é il problema, in quanto a giugno, a detta di Lo Monaco, le risorse si esauriranno.


Io non credo alla proprietà da un bel pò, prima del 23 giugno, da quando arrivò Cosentino. Ho creduto e credo ancora a Lo Monaco, e se alla fine di questa storia mi sarò sbagliato "mi cospargerò il capo di cenere".  Mentre tutti quelli che esultavano agli annunci mirabolanti ed osannavano i grandi nomi, dovrebbero mettersi completamente sotto cenere.

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
Re:Futuro di merda
« Risposta #31 il: 28 Dicembre 2019, 05:49:03 pm »
Ma perché non mi dedico a qualcos'altro?

Infatti, viva la coerenza e il sano realismo, faresti proprio bene a dedicarti ad altro  :-D perche' sei sempre qui dentro a sparare minc. colossali...

Mi dispiace per il Catania calcio pero' e mi dispiace veramente cari catanesi... sembra un vortice ciclico, non c'e' mai pace ai piedi dell'Etna... auguro una ripresa immediata del Catania ma sembra che finiremo come il Palermo se non peggio...

Buon Anno a tutti anche al professore di Casorezzo  ::) :-D

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3617
Re:Futuro di merda
« Risposta #32 il: 28 Dicembre 2019, 06:36:48 pm »
Queste le parole attribuite al miglior dirigente degli ultimi 6.956 anni, nonché risanatore di dissestati bilanci societari, da radio Sportiva.
SULLA LETTERA: “Non è una novità perché i giocatori sono al corrente della situazione da 1-2 mesi. Il Catania non è più in grado di sorreggerla, i debiti sono a livelli pazzeschi. In questi anni non abbiamo avuto un punto di penalizzazione, significa che con gli stipendi siamo a posto. Nessuno sta usando questa comunicazione come mezzo coercitivo, abbiamo solo voluto ricordare ai calciatori quale sia la situazione invitandoli a trovare altre soluzioni”.
SULLA ROSA: “La rosa che abbiamo allestito è altamente competitiva, ma ad oggi non è riuscita a rendere come ci aspettavamo. Il nostro atteggiamento è serio e sereno, la comunicazione era arrivata in via privata. La vita della società è primaria”.
SULLA CESSIONE DELLA SOCIETÀ: “L’unica realtà che si è avvicinata al Catania è quella rappresentata dal sig. Follieri, il resto solo tutte chiacchiere. Catania è una piazza appetibile, chi vuole fare calcio troverebbe le condizioni giuste”.

Vasco, personalmente, se devo scegliere tra credere a lui o a Pinocchio, non ho dubbi, tra il risanatore che ha portato il Catania al fallimento ed il burattino notorio bugiardo, scelgo Pinocchio tutta la vita. :-))
FORZA CATANIA! SEMPRE.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2507
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Futuro di merda
« Risposta #33 il: 28 Dicembre 2019, 08:50:04 pm »
Sono già passati altri dieci anni? Certo nel Regno Unito il tempo scorre in maniera diversa.
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2337
Re:Futuro di merda
« Risposta #34 il: 28 Dicembre 2019, 09:04:35 pm »
Aldo, so benissimo che Lo Monaco é quello de "il Catania é tornato", ed è comprensibile perche ogniuno vanta la propria roba (che doveva dire, siamo dei poveracci?). Però la storia dei "risanamento" é  stata sempre tirata fuori in modo strumentale, per additarlo come bugiardo. Ha sempre parlato di riduzione dell'indebitamento. Se il Catania fosse andato in serie B due anni fa o lo scorso anno ora parleremmo d'altro. Ma non é  stato così  ed ora che non può più  contare sui denari della proprietá, con la contemporanea scomparsa degli incassi da Stadio, i nodi sono venuti al pettine.
Stanno facendo una scelta aziendale di equilibrare i conti riducendo la voce stipendi dei calciatori (se li meritano?). Se ciò serve a far vivere il Catania stanno facendo bene, a mio parere. In attesa che uno più serio di Follieri, con un progetto sportivo si faccia avanti. Per noi che vorremmo vedere il Catania in ben altra serie (superiore), é  pesante da accettare, ma é la realtá. Ed é meglio della serie D e del fallimento. Che avrebbe dovuto arrivarei 4 anni fa con la doppia retrocessione, l'azzeramento del patrimonio giocatori e quella montagna di debiti lasciati da Cosentino, non certo da Lo Monaco.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2507
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Futuro di merda
« Risposta #35 il: 29 Dicembre 2019, 01:20:55 am »
Ma chi ha mai esaltato Cosentino? Su quali basi poi? Dei risultati sportivi? Semmai potremmo rimpiangere Gasparin, che era l'amministratore nella stagione migliore delle otto.
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline katane64

  • Utente
  • ***
  • Post: 364
Re:Futuro di merda
« Risposta #36 il: 29 Dicembre 2019, 02:14:08 am »
Situazione ormai fuori di ogni logica, almeno stando ai fatti che ci vengono mostrati. Siamo passati nel giro di poche settimane da dichiarazioni di risanamento quasi compiuto ad affermazioni di debito insostenibile. Il messaggio whatsapp inviato sotto le festività è degno di un negozio di ferramenta, per non parlare della contraddizione tra il Presidente che afferma che esiste solo l'interesse di una cordata italostraniera, laddove l'AD afferma che l'unico interessato sarebbe Follieri. Certamente è forte il sospetto che i giocatori abbiano remato contro, e non solo quest'anno. Non sarebbe stato però più corretto dire prima come stavano le cose? Il Catania è, anche, patrimonio della città e delle centinaia di migliaia di catanesi in giro per il continente e il mondo.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3617
Re:Futuro di merda
« Risposta #37 il: 29 Dicembre 2019, 03:41:43 am »
Ma chi ha mai esaltato Cosentino? Su quali basi poi? Dei risultati sportivi? Semmai potremmo rimpiangere Gasparin, che era l'amministratore nella stagione migliore delle otto.
Caro Marco, chi parla di esaltazione di Cosentino su questo forum o è nuovo o è smemorato, in entrambi i casi dovrebbe andare a rileggerei i post di quei periodo. Ne ricordo uno ad inizio del campionato di B, dove se non siamo arrivati agli insulti, cosa insolita in questo spazio, c’è mancato veramente poco. Con un po’ di pazienza credo che le discussioni di allora, siano ancora reperibili.
FORZA CATANIA! SEMPRE.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2337
Re:Futuro di merda
« Risposta #38 il: 29 Dicembre 2019, 10:21:35 am »
Le basi per il fallimento del Catania le ha poste Cosentino. E puntualmente qualche protesta veniva placata con un annuncio ad effetto: lo stadio, l'acquisto di un "nazionale" o altro per placare la "piazza".


Cosentino non é certo rimpianto - e come potrebbe esserlo -:ma i suoi "meriti" nella situazione di merda che stiamo vivendo sembra che nessuno li riconosca.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2337
Re:Futuro di merda
« Risposta #39 il: 29 Dicembre 2019, 11:05:15 am »
Le pagine del forum che si riferiscono al periodo "Cosentino" sono quelle che vanno dalla 56 alla 30. In esse non c'é  nessun topic, nessuno, con un titolo contrario a Cosentino ed in ogni caso nessun post ha toni minimamente paragonabili a quelli letti in questi mesi contro Lo Monaco.


Naturalmente c'erano tante voci critiche, ma sempre una critica moderata, nulla che portasse a quello che si é visto in questi mesi. Anzi é interessante leggere le continue attestazioni di fiducia verso il presidente ed in ogni caso l'assenza" di qualunque rimpianto verso l'era Lo Monaco: tutti erano comunque meglio di lui.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5205
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Futuro di merda
« Risposta #40 il: 29 Dicembre 2019, 01:01:44 pm »
Non perdo tempo a cercarli, comunque ricordo post con conversazioni piuttosto accese fra me e Gaspare riguardo l'insensatezza di mettere un procuratore a fare l'AD, cosa   che paragono a mettere un attaccante in porta. Ad ogni modo, era soprattutto la stampa che avrebbe dovuto vigilare e chiedere conto e ragione del perché di scelte cervellotiche, peraltro confermate più volte nonostante gli insuccessi del campo.
LM ha avuto grandi meriti, ma negli ultimi anni ha giocato d'azzardo, scommettendo sulla vittoria del campionato per rimettere a posto i conti, salvo poi scoprire che niente può garantire i risultati del campo. Una strategia non degna di un dirigente o sedicente manager.

Anche in questo caso, si sarebbe dovuto pretendere un chiarimento dettagliato su come si pensava di risanare, piuttosto che accontentarsi di generiche rassicurazioni perché tanto lui era quello della serie A e sapeva cosa faceva.

Dopo i treni del gol e le uscite di Pulvirenti che dimostravano una incapacità di intendere e volere, si doveva pretendere la seria ricerca di acquirenti, perché solo i Fortè e gli alberghi non potevano garantire un bel niente e non ci voleva la laurea in economia per capirlo, essendo la C un calvario economico. Farlo adesso è ovviamente inutile perché nessuno con sale in zucca si accollerebbe la situazione debitoria "pazzesca " e "ben nota".

Purtroppo si assiste ad un film visto già a tutte le latitudini, che non va paragonato in alcun modo alle vicende del 1993 quando si lottò contro un sopruso (non per difendere la matricola che nessuno aveva idea di quale fosse), mentre adesso ci si avvia ad un epilogo che è la logica conseguenza di una gestione poco lungimirante e densa di errori amministrativi e tecnici.

Peccato dover leggere oggi sulla Gazzetta nazionale un'analisi asettica dei fatti che mi sarei aspettato di leggere molti mesi fa sulla stampa locale.
Invece da più parti si è sempre detto che il Catania è di chi mette i soldi e quindi si poteva solo aspettare e fare cronaca, cioè subire passivamente, con tanti saluti al tanto enfatizzato valore della tradizione e della storia del Club, nonché al ruolo etico del giornalismo di cui parlava Fava.

Poi continuare a lamentarsi degli incassi fino all'ultimo fa capire che pure Lo Monaco ha dei seri problemi di stabilità mentale e senso di onnipotenza, sarà l'età.

« Ultima modifica: 29 Dicembre 2019, 01:04:01 pm da bua »

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2337
Re:Futuro di merda
« Risposta #41 il: 29 Dicembre 2019, 01:49:37 pm »
Bua, lontano da me accomunare tutti: io rilevo che allora, quando il disastro si stava creando il clima era ben diverso da ora, e come dici tu, non ci voleva un economista a capire in che situazione il Catania si stava cacciando.


Il Catania doveva ricominciare nel 2015, era la cosa piú logica. Ma come si dice: finché c'é vita c'é speranza e sperare ci ha fatto bene a tutti, a me sicuramente che voglio solo vedere il calcio giocato coi colori della mia squadra. Ora i nodi sono venuti al pettine e vedremo cosa succederà nei prossimi mesi.
Ma dare tutte le colpe a Lo Monaco vuol dire scordarsi allegramente del passato.




Per tutto il resto concordo con te sulla responsabilità della stampa e dei mezzi di informazione che troppo spesso vengono meno a quel ruolo (etico) di ricerca e racconto della verità.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2507
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Futuro di merda
« Risposta #42 il: 29 Dicembre 2019, 03:19:04 pm »
Vasco, cerca bene e troverai quello che evidentemente non coincide con la tua tesi.
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2337
Re:Futuro di merda
« Risposta #43 il: 29 Dicembre 2019, 06:19:09 pm »
Vasco, cerca bene e troverai quello che evidentemente non coincide con la tua tesi.


Ho indicato le pagine: trovami un topic con un titolo apertamente ostile a Cosentino.


Per il resto io non ho mai detto che tutti erano ai piedi del Amministratore delegato argentino (promosso ai pieni poteri dopo la retrocessione), ma che mentre creava il disastro, il clima non era certo quello di questi ultimi mesi.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2507
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Futuro di merda
« Risposta #44 il: 29 Dicembre 2019, 06:58:38 pm »
Caro Vasco,
i titoli sono una cosa e il contenuto dei messaggi un'altra; allora potremmo dire per contro che in questa ultima pagina del forum un solo titolo menziona esplicitamente lomonaco, e in una forma decisamente neutra ("Le dimissioni di lomonaco"). Se credi che l'esistenza di cosentino possa compensare la situazione attuale e la totale inutilità della gestione lomonaco (nella migliore delle ipotesi) , in tutta onestà non so che risponderti: siamo con l'acqua alla gola e non m'interessa sapere in che misura sia colpa sua o dei suoi predecessori, ma se in quattro anni il suo contributo è stato questo, ciò significa che professionalmente vale poco. Ma sotto sotto dietro il suo ritorno a Catania si cela qualcosa di poco netto. A presto,
Marco Tullio
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.