Autore Topic: Palermo 2019-2020  (Letto 548 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4501
Palermo 2019-2020
« il: 07 Giugno 2019, 10:58:50 pm »
Ma è davvero finita l’era di Zamparini a Palermo? Questa Arkus Network è davvero una società seria, oppure una congrega di prestanomi? E poi, che campionato si appresta a fare il Palermo 2019-2020? Di assestamento, oppure lotta diretta al vertice della classifica? Sono queste le domande più ricorrenti in questi giorni in città.
Secondo me, se siamo in presenza di prestanomi, l'assalto alla A si farà adesso. Zamparini ha già perso due anni di tempo e non vorrà perdere il terzo. Se invece trattasi di nuova società totalmente estranea alla precedente, allora faremo un campionato di consolidamento e parleremo di serie A tra 12 mesi.
Una cosa mi piace rimarcare: erano davvero troppi anni, forse addirittura 15, che non si sentiva uno che diceva "prima prendiamo l'allenatore e poi con lui condividiamo sede e date del ritiro". E neppure si era sentito "sarebbe bello andare in Serie A, ma innanzitutto dobbiamo badare a far quadrare i conti".
Una cosa comunque appare più che scontata: la posizione finanziaria del Palermo è ancora estremamente precaria, e la Arkus Network è una società che deve fare utili. Non è qui né per vincere scudetti e coppe, né, tanto meno, per fare beneficienza ai tifosi. Considerando da dove siamo partiti, se questa proprietà riuscisse a mantenere la serie B per un paio d'anni (massimo), creando le premesse per l'assalto alla Serie A fra tre stagioni, sarebbe già un risultato accettabile.
La scelta di Pasquale Marino come allenatore mi sembra più che ottima, ed anche questa mi sembra una novità perchè il marsalese non è certo il tipo che si fa fare la formazione da altri.
Speriamo bene.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4501
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #1 il: 23 Agosto 2019, 10:10:46 pm »
Finalmente, dopo svariati anni di pessima gestione zampariniana, torno ad essere un abbonato rosanero.
E quest'anno (non)avrò il piacere di applaudire nientepopodimenoche: Roberto Crivello.
Quel video gioioso dov'egli abbraccia il suo compagno Citro, non riesco a mandarlo giù. Lascia il senso dell'irrisione verso gli avversari, la squadra dei tuoi stessi concittadini, per la malefatta compiuta.

E' difficilissimo metter su una rosa che riesca a vincere il campionato a primo colpo per cui oltre il cuore bisogna usare anche la testa. Un giocatore che ha fatto la B, ed anche la A, dovrebbe portare un contributo tecnico non indifferente. Questo è l'unico motivo che possa giustificare il tesseramento di giocatore che ha questo pedigree assolutamente indigesto. Per conto mio, ci fosse stato un altro esterno di simil valore da tesserare, sarebbe stato senz'altro meglio.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8278
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #2 il: 25 Agosto 2019, 11:42:14 am »
Onestamente, dopo anni di umiliazioni interne, la presenza di Crivello piuttosto che quella magari di un Salvo Bianchetti o di un BriganTony, mi lascia totalmente indifferente.

In fondo Crivello è sceso dalla B alla D, ha rinunciato sicuramente a un contratto più importante, lo ha fatto a 27 anni, non a 40 e le dichiarazioni o le manifestazioni infelici, nel suo campo, sono all’ordine del giorno. Sta espiando abbondantemente, a mio avviso.

Un po’ come il discorso Miccoli alla partita della prossima settimana. É stato un co.glio.ne ma ha più volte chiesto scusa per quella infelicissima espressione. Il sudato per eccellenza ancora scusa a Falcone e ai suoi familiari non l’ha chiesta ed è, anzi, pedissequamente, quantunquemente e gesuiticamente presente in prima fila, occhio più artificiosamente umido del capello, ad ogni commemorazione.

Forza Palermo!

"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4501
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #3 il: 25 Agosto 2019, 10:31:27 pm »
É stato un co.glio.ne ma ha più volte chiesto scusa per quella infelicissima espressione.

Ma al di là di ciò che gli è scappato dalla bocca, che potrebbe anche ascriversi ad un fatto accidentale, rimane il fatto che costui aveva stretto amicizie con personaggi diciamo poco trasparenti. La richiesta di scuse, relativamente all'"incidente", non lo riabilita perchè non rivaluta, secondo me, la persona che era. Ed al posto di Mirri avrei fatto a meno di invitarlo perchè costui domani sera riceverà sicuramente tanti applausi. Qui, a Palermo, dove ha oltraggiato uno dei suoi migliori simboli, non solo per ciò che ha detto ma per tutto il resto.

P.S. Per la redazione: ci sono problemi nell'invio dei post.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4501
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #4 il: 26 Agosto 2019, 07:34:01 am »
Da Ilfattoquotidiano:

"Il ritorno di Miccoli al “Barbera” non sarà un ritorno dolce, in molti, infatti, non gli hanno perdonato quelle intercettazioni nell’ambito di un’inchiesta di mafia, in cui l’attaccante insultava più volte Giovanni Falcone: “Vediamoci sotto l’albero di quel fango di Falcone” diceva al telefono a un amico. Miccoli aveva frequentazioni poco raccomandabili a Palermo, come quella con Mauro Lauricella, condannato in primo e secondo grado (sette anni in appello) per “estorsione aggravata dal metodo mafioso”, vicenda in cui è stato processato anche l’attaccante salentino, anch’egli condannato poi a tre anni e sei mesi per estorsione in primo grado. Miccoli avrebbe chiesto l’aiutino al figlio del boss della Kalsa, per far sì che un suo amico ricevesse 20 mila euro."

Il problema mafia è stato, e lo è tuttora, un problema troppo serio per far finta che non fosse accaduto nulla.

Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8278
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #5 il: 26 Agosto 2019, 10:41:48 am »
Da Ilfattoquotidiano:

"Il ritorno di Miccoli al “Barbera” non sarà un ritorno dolce, in molti, infatti, non gli hanno perdonato quelle intercettazioni nell’ambito di un’inchiesta di mafia, in cui l’attaccante insultava più volte Giovanni Falcone: “Vediamoci sotto l’albero di quel fango di Falcone” diceva al telefono a un amico. Miccoli aveva frequentazioni poco raccomandabili a Palermo, come quella con Mauro Lauricella, condannato in primo e secondo grado (sette anni in appello) per “estorsione aggravata dal metodo mafioso”, vicenda in cui è stato processato anche l’attaccante salentino, anch’egli condannato poi a tre anni e sei mesi per estorsione in primo grado. Miccoli avrebbe chiesto l’aiutino al figlio del boss della Kalsa, per far sì che un suo amico ricevesse 20 mila euro."

Il problema mafia è stato, e lo è tuttora, un problema troppo serio per far finta che non fosse accaduto nulla.

Non è delinquente abituale, non c’è motivo per questa insulsa damnatio memoriae, cavalcata peraltro da autentici campioni della carta igienica stampata italiana, gente che prova quotidianamente a demolire il piccolo nemico di turno mentre sorvola, se non addirittura avalla, comportamenti, reati e situazioni moralmente ed enormemente più gravi.

Shite. Punto.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4501
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #6 il: 28 Agosto 2019, 07:49:13 am »
Non è delinquente abituale,

Non è un delinquente abituale ma, proprio qui a Palermo, si è comportato come i delinquenti abituali.
Capisco che quando si raggiunge il successo e si diventa “un nome” sulla bocca di tutti, si viene poi stimati e “avvicinati” da qualsiasi tipo di persone, anche da coloro che non vorresti, e lì diventa difficile poter scegliere a chi dare la mano e a chi no. Però una cosa e fare una foto con un boss, tutt’altro è richiederne i servigi.
Come scrisse qualche giorno fa il quotidiano “la repubblica”: “Qui non siamo davanti al solito caso del campione che a certe latitudini, e molto spesso senza sapere con chi ha a che fare, viene fotografato insieme al mafioso-tifoso. No, qui siamo davanti a comportamenti che testimoniano la condivisione di una "certa Palermo" che, faticosamente, l’altra Palermo sta cercando di cancellare." E siccome il nostro Presidente Dario Mirri dovrebbe far parte di quest’altra Palermo, non avrebbe dovuto invitarlo, e questo non perché siamo una società incapacitata a perdonare ma perché la “guerra” è tuttora in corso e l’esclusione di Miccoli farla diventare simbolica per distanziarsi da una certa cultura che vorremmo non ci appartenesse più.

Non c'era la naecessità di invitarlo e c'erano abbastanza motivi per giustificare il non invito.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8278
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #7 il: 28 Agosto 2019, 05:02:56 pm »
Non è delinquente abituale,

Non è un delinquente abituale ma, proprio qui a Palermo, si è comportato come i delinquenti abituali.
Non c'era la naecessità di invitarlo e c'erano abbastanza motivi per giustificare il non invito.

Tua opinione che chiaramente rispetto, ma non condivido. Mi sembra comunque che Palermo calcistica, da Mirri alla stragrande maggioranza dei tifosi, il parere di Repubblica e degli altri compagni forcaioli a convenienza lo abbiano considerato irrilevante.

Si chiama democrazia, prima o poi lo capiranno pure loro ed invece di fare i maestrini accetteranno ciò che la gente vuole. Forse.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3507
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #8 il: 29 Agosto 2019, 02:07:37 am »
Un sincero e grande in bocca al lupo per il prossimo campionato.
FORZA CATANIA! SEMPRE.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8278
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #9 il: 29 Agosto 2019, 04:28:46 pm »
Un sincero e grande in bocca al lupo per il prossimo campionato.

Grazie.

Rientro in tema Palermo, da quest’anno ritornerò a commentare il calcio giocato, per quello che riuscirò a capire qui a 5100 km di distanza.

Ieri comunque ho fatto l’abbonamento in Nord Superiore, ben sapendo che difficilmente vedrò una sola partita, ma questo dovevo al Palermo e quindi non ci ho pensato due volte ad unirmi ai finora 6500 abbonati.

La fede non ha categoria, la D servirà per tenere lontane dai nostri colori certe resche strisciate e gli orfani del friulano, gli stessi che per ora imperversano sui social tacciando Mirri delle peggiori nefandezze possibili. Forza Palermo!

p.s. non ho aperto il topic sulla prima di campionato col Marsala perché non ho ancora chiaro se si giochi o se la partita verrà rinviata.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4501
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #10 il: 30 Agosto 2019, 07:42:28 am »
Mi sembra comunque che Palermo calcistica, da Mirri alla stragrande maggioranza dei tifosi, il parere di Repubblica e degli altri compagni forcaioli a convenienza lo abbiano considerato irrilevante.

Sarebbe davvero triste se si organizzasse la propria vita a secondo dei pareri altrui. Diciamo che ognuno agisce di testa propria e nella circostanza la stragrande maggioranza delle teste è stata per l”ammuogghia”.
E’ vero, è un dato di fatto. Ma non è certo una cosa positiva. C’è un intera città che puntualmente ogni anno si mobilita in corteo fin sotto l’albero Falcone chiedendo giustizia, legalità, rispetto, ma alla resa dei conti non siamo capaci di tirar fuori il nostro orgoglio.
Che beruschino fosse un mafioso ce l’hanno detto diversi pentiti, ce lo ripetono continuamente anche i magistrati che combattono giornalmente la mafia. E la TV di stato ci mostra questo personaggino con la testa tutta impomatata e il volto gaudente, varcare la soglia del Quirinale ed essere ricevuto con tutti gli onori dal  Presidente, fratello di un morto per mafia. Come questi due possano stringersi la mano, per me rimarrà sempre un mistero.
La cultura della legalità è solo un miraggio ma è un problema nazionale di cui non vedo perché dovremmo essere l’eccezione. Non ero allo stadio lunedì sera, ma se ci fossi stato sarei rimasto indifferente: il massimo che avrei potuto tributargli.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4501
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #11 il: 30 Agosto 2019, 07:46:24 am »
Un sincero e grande in bocca al lupo per il prossimo campionato.
Grazie Aldo, speriamo di risalire la china e di non trovarvi l'anno prossimo.
Poi, se sfortuna vorrà che sarete ancora in lega pro, 'nca facemulu stu derby!  :-D
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8278
Re:Palermo 2019-2020
« Risposta #12 il: 30 Agosto 2019, 11:12:43 am »
Mi sembra comunque che Palermo calcistica, da Mirri alla stragrande maggioranza dei tifosi, il parere di Repubblica e degli altri compagni forcaioli a convenienza lo abbiano considerato irrilevante.

Sarebbe davvero triste se si organizzasse la propria vita a secondo dei pareri altrui. Diciamo che ognuno agisce di testa propria e nella circostanza la stragrande maggioranza delle teste è stata per l”ammuogghia”.
E’ vero, è un dato di fatto. Ma non è certo una cosa positiva. C’è un intera città che puntualmente ogni anno si mobilita in corteo fin sotto l’albero Falcone chiedendo giustizia, legalità, rispetto, ma alla resa dei conti non siamo capaci di tirar fuori il nostro orgoglio.

Due appunti: in italietta capita giornalmente che giornaletti come repubblica o il fatto attacchino il singolo o la singola associazione chiedendone il boicottaggio se non il linciaggio mediatico e 99 su 100 ci riescono. Primo caso che mi viene in mente la vicenda della casa editrice Altaforte al salone del libro di Torino, storia vergognosa degna di chi, in questa ex-Nazione, si distingue soltanto per essere “anti” perché di fondo vuoto di contenuti da proporre.

Secondo appunto: fino a quando in Italia, il sottoscritto ogni 19 Luglio marciava silenziosamente dalla Statua a via D’Amelio reggendo lo striscione del proprio movimento di appartenenza e contemporaneamente rideva in faccia ai parassiti venuti a chiedergli “i soldi per le famiglie dei carcerati” al negozio. Essere dalla parte dello Stato, questa entità italiana che pure fatico a definire tale, non mi costringe a spegnere il cervello e ad uniformarmi al parere del gregge prono al pensiero di chi con l’antimafia si è fatto la carriera. Rimango del mio parere su Miccoli, felice che per una volta i “professionisti” della politica e di certa carta igienica stampata siano rimasti fo.ttu.ti.

Stop, ora parlo solo di Palermo.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."