Autore Topic: Anniversario  (Letto 8429 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4667
Anniversario
« il: 04 Aprile 2006, 02:18:33 pm »
Due anni fa, di questi tempi..... :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  

(P.S. Conta le faccine)
Più conosco gli uomini e più apprezzo il mio cane. (Socrate, Totò, fate vobis)

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2364
anniversario
« Risposta #1 il: 04 Aprile 2006, 07:23:06 pm »
MIIIIIII!!!!!!   PURE LA DATA TI RICORDI??????????????

 :P  :P  :P  :P  :P

 :cry:

Ciao
Enzo
PS: Sono giuste le faccine????
FORZA PALERMOOOOOOOO
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8374
Anniversario
« Risposta #2 il: 04 Aprile 2006, 07:35:40 pm »
La data é indimenticabile, non per il risultato, ma per l'interpretazione che da sponda rossazzurra qualcuno fece, sbagliando completamente l'oracolo...  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:

La data esatta era 04-04-04, lo slogan dei giorni successivi fu 04-04-04 5-0...  :lol:




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4667
Anniversario
« Risposta #3 il: 05 Aprile 2006, 12:39:48 am »
Oracoli o meno, mio caro Templare, quella sonora batosta, che poi fece il paio con una precedente cinquina anch’essa spettacolare, è stata così indigesta per buona parte della carusanza  rossazzurra che per quanto vado leggendo in giro nel web, ci sono alcuni che l’hanno ancora sul gozzo (ed un paio di questi scrivono anche in questo forum) ed aspettano con sospirante smania la prossima edizione del nuovo derby di Sicilia in serie A, con la stessa frenesia con cui il piccolo passerottino nel nido infreddolito e affamato aspetta ansiosamente mamma passera che gli porti calore e ristoro. Stanno montando un attesa su questa prossima gara, incuranti del loro futuro ruolo di matricola che per il suo derby avrà la sventura di affrontare una consolidata grande del massimo campionato italiano, profumata d'Europa. Non so se sarà ancora cinquina, ma ci andremo vicini. Zamparini sa quanto noi ci teniamo a questo derby e, manco se già non ci fossero stimoli particolari di faziosità e campanilismo, l’anno prossimo ci presenteremo a questa gara con un allenatore che quando incontra il Catania viene colto da motivazioni particolari.  :lol:
E aspettiamo :P
Più conosco gli uomini e più apprezzo il mio cane. (Socrate, Totò, fate vobis)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8374
Anniversario
« Risposta #4 il: 05 Aprile 2006, 04:26:48 pm »
Quella cinquina servì solo per fare stare zitti alcuni che anche in quel periodo si sopravvalutavano un pò troppo. Si sa, il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Ma l'elefante? Qualcuno dirà che ha buona memoria.

Per il resto una partita che finisce 5-0 é un allenamento, senza alcun pathos. Molto meglio il derby dell'andata, sofferto, faticato e vinto 2-0 a domicilio. Quelle sono partite, ma i 5-0 o i 5-1 che finiscono a metà ripresa, con l'arbitro che non dà nemmeno un minuto di recupero, sono soltanto delle "volgari esibizioni di potenza"...  :wink:

P.S. non c'entra nulla, ma lo indovini il titolo del film relativo alla frase riportata nel virgolettato?




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
Anniversario
« Risposta #5 il: 05 Aprile 2006, 05:11:21 pm »
Anniversario?.....Ricordo......sentite condoglianze!
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA :mrgreen:

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4667
Anniversario
« Risposta #6 il: 05 Aprile 2006, 07:27:17 pm »
Templare: ha dimenticato di citare Guidolin che dopo il 5-0 faceva ampi segni ai propri giocatori che non era il caso di continuare a infierire; una sorta di tacito rispetto verso il suo collega Colantuono che già perdeva per 5 episodi a zero :P  :P
Il Film? Non so, mi viene in mente "l'invincibile" ma mi sembra un po' esagerato come termine di raffronto. Magari, vista dal loro punto di vista si, effettivamente siamo (e saremo) invincibili o quanto meno ineguagliabili; ce lo vedi tu il Catania che arriva sesto in A, che arriva negli ottavi di coppa uefa ed in semifinale di coppa Italia? A questo punto mi viene in mente un altro titolo di film visto che stiamo parlando di inarrestabile fatasia galoppante: Blade Runner. Il filme era bello ma ti ricordi quante cazzate si vedevano? :P  :P
Più conosco gli uomini e più apprezzo il mio cane. (Socrate, Totò, fate vobis)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8374
Anniversario
« Risposta #7 il: 06 Aprile 2006, 09:39:18 am »
Io credo che un campionato lo possano scattiare un pò tutti. Sulle ali dell'entusiasmo, di una promozione storica magari, si può riuscire a dare il 200% quasi ogni domenica.

Se vogliamo il Messina lo scorso anno aveva una squadra quadrata, affiatata, ma tecnicamente non eccelsa, eppure sfiorò la qualificazione UEFA. Quest'anno prima dei giocatori é mancato l'entusiasmo, complice anche l'estate infernale passata in riva allo Stretto.

Per lo stesso discorso l'anno attuale del Palermo, almeno sul piano dei risultati, non può che essere considerato più che positivo. Altra storia il fatto che si poteva dare molto di più in determinati frangenti e si dovevano evitare certe situazioni poco simpatiche.

Non mi stupirei quindi che il prossimo anno il Catania dovesse dare il 200% ogni partita sul piano dell'entusiasmo. Che poi debbano cambiare almeno mezza squadra per avvicinarsi al livello medio della serie A attuale é un altro discorso.

Il film, che non c'entrava niente col topic, era "L'Esorcista".

Ciao e buona giornata!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."