Autore Topic: Sentenze italiane...  (Letto 8771 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2031
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #60 il: 23 Settembre 2018, 07:49:40 am »
Io ve l'ho detto tempo fa e la mia idea continua a rinforzarsi:
l'intero sistema calcio italiano è una minkiata. Tifare questa o quell'altra squadra è un'illusione, un prendersi in giro. Al diavolo il calcio e tutti i suoi pupari. Che cadano nell'oblio e vengano abbandonati da tutti i tifosi, di qualunque colore. Stadi vuoti, pay TV deserte... Poi vediamo se continueranno a credersi onnipotenti. Calcio=minchiata.
« Ultima modifica: 23 Settembre 2018, 07:52:39 am da turiddu »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8279
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #61 il: 23 Settembre 2018, 01:58:35 pm »
Io ve l'ho detto tempo fa e la mia idea continua a rinforzarsi:
l'intero sistema calcio italiano è una minkiata. Tifare questa o quell'altra squadra è un'illusione, un prendersi in giro. Al diavolo il calcio e tutti i suoi pupari. Che cadano nell'oblio e vengano abbandonati da tutti i tifosi, di qualunque colore. Stadi vuoti, pay TV deserte... Poi vediamo se continueranno a credersi onnipotenti. Calcio=minchiata.

Assolutamente d’accordo. Purtroppo non tutti riescono a separare l’aspetto emotivo da quello razionale, per cui vedrai sempre qualche migliaio di persone alla Favorita come in altri stadi.

Ma prima o poi collassa tutto, non solo il calcio. E magari si ricomincia dalle fondamenta dello Stato.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1053
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #62 il: 23 Settembre 2018, 07:01:43 pm »
Adesso lo avete capito perché mi sono dato al tennis?
Se poi guardate la WTA, ci su cetti fimmineddi!
PS. però non ciu faciti sapiri a me mugghieri

Online Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2169
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #63 il: 23 Settembre 2018, 07:24:53 pm »
Casorezzo (MI), 23 Settembre 2018
Caro Davide,
se è per questo, allora ti consiglio le gare femminili di tuffi: la perfezione sotto forma di glutei e non c'è alcun tipo di barriera etnica che limiti la mia ammirazione sportiva. Mia moglie ne è al corrente, ma sa anche che guardo e basta. Ciao,
Marco Tullio
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1053
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #64 il: 23 Settembre 2018, 07:55:07 pm »
Casorezzo (MI), 23 Settembre 2018
Caro Davide,
se è per questo, allora ti consiglio le gare femminili di tuffi: la perfezione sotto forma di glutei e non c'è alcun tipo di barriera etnica che limiti la mia ammirazione sportiva. Mia moglie ne è al corrente, ma sa anche che guardo e basta. Ciao,
Marco Tullio

Marco Tullio ma i tuffi quando li trasmettono in televisione? Una o due volte all'anno, quando ci sono le manifestazioni di grande spessore. Io dal 23 giugno 2015 ho avuto bisogno di un qualcosa che sostituisse il calcio in tutto e per tutto, e per l'intero corso dell'anno, ed ho trovato nel tennis, tra quello praticato e quello guardato, un passatempo quotidiano. Mia moglie sa che guardo la WTA perché mi piace il tennis (a volte guardiano le partite insieme), e del resto non c'è niente di male ad ammirare qualche bella figliola in mini-gonnellino e top attillato di tanto in tanto.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5170
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #65 il: 24 Settembre 2018, 11:13:37 am »
Bah, parlare di santi in paradiso per il Novara, che tempo fa vinse un altro ricorso sulla immodificabilità del format, ma subì la beffa del Vicenza, ripescato al suo posto, mi sembra assurdo, idem per l'Entella. E vi ricordo l'amcizia di vecchia data di LM con Lotito di cui nessuno mi pare si vergognasse fino a tre anni fa.
Ribadisco che si tratta di una guerra politica per mostrare i muscoli e cercare di alterare gli equilibri che si stavano ocnsolidando in vista delle elezioni.
Il fatto che per una volta che potevamo essere ripescati, per i criteri usati negli ultimi 15 anni (che a me non piacciono), e non lo saremo, va presa per quello che è: una botta di sfiga (che alla soceità costerà parecchi soldi, ma ricordiamoci che in C ci siamo per colpa diquella specie di crisi di mezza età che ha reso (spero temporanemaente) incapca di intendere e di volere il nostro patron.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2226
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #66 il: 24 Settembre 2018, 02:56:20 pm »
Credo che andrà proprio come dice Bua considerati i rapporti di forza fra le parti contrapposte, che sono emersi in tutta la loro potente mediocrità.
Rimane pur sempre una gravissima ferita al diritto ed ai suoi principi su cui si basa non soltanto il "fatto sportivo" ma la stessa convivenza civile fra le persone. Attendiamo la giudice del TAR, tale dott.ssa Germana Panzironi, "romana de roma", imparentata con i dirigenti della FIGC: ma questo non è un reato, anzi è una qualità visto che il conflitto di interesse, le parentele, l'appartenenza alle consorterie non più massoniche sono sfacciatamente esibite alla luce del sole come se fossero la giusta REGOLA, universalmente accettata da chi è titolare di pubblici poteri.
Se la giudice, nel giudizio di merito, dovesse confermare l'esclusione di Catania e Novara dalla Serie B e il mantenimento del format a 19 squadre, si affermerebbe un precedente giurisdizionale innovativo per la vita di tutti giorni:  per cui ciascuno di noi potrebbe essere chiamato a pagare nuovamente le multe per eccesso di velocità prese negli ultimi 10 anni. E a coronamento della portata "innovativa" del proninciamento, chi si appresta a partecipare ad un concorso, potrebbe vedersi escluso perchè, metre è in viaggio in treno per raggiungere la sede del concorso, 5 minuti prima dell'inizio della prova, l'ente banditore potrebbe escludere tutti quelli che hanno viaggiato in treno a vantaggio di quelli che hanno preso altri mezzi..... E che ve pareva, poveri illusi.

Per me il calcio rimane il gioco più bello del mondo, quello che con un pallone si può giocare in una piazza mettendo i giubotti a terra a segnare l'ampiezza della porta. Credo che vada distinto sempre lo sport, qualunque esso sia, che vuol dire benessere e felicità per chi lo pratica e per chi lo guarda, dalla sua organizzazione, dai suoi organismi diriganziali. E' qui il marciume e quel fetore nauseante che emana la sua classe dirigenziale, pari ad una fogna a cielo aperto.


Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8279
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #67 il: 24 Settembre 2018, 03:08:04 pm »
Bah, parlare di santi in paradiso per il Novara, che tempo fa vinse un altro ricorso sulla immodificabilità del format, ma subì la beffa del Vicenza, ripescato al suo posto, mi sembra assurdo, idem per l'Entella.

Dai Bua, è chiaro che non lo penso, come non pensi tu che ci sia un complotto anti Catania, malgrado questa sembri un a opzione molto gettonata dalle tue lande, almeno leggendo in giro.

Il mio era un piccolo esercizio per affermare esattamente quello che dici tu. Stop. E saluti.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5170
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #68 il: 24 Settembre 2018, 05:12:06 pm »
Bah, parlare di santi in paradiso per il Novara, che tempo fa vinse un altro ricorso sulla immodificabilità del format, ma subì la beffa del Vicenza, ripescato al suo posto, mi sembra assurdo, idem per l'Entella.

Dai Bua, è chiaro che non lo penso, come non pensi tu che ci sia un complotto anti Catania, malgrado questa sembri un a opzione molto gettonata dalle tue lande, almeno leggendo in giro.

Il mio era un piccolo esercizio per affermare esattamente quello che dici tu. Stop. E saluti.

AH, scusa, non mi ero accorto fosse una tua osservazione, altrimenti avrei capito l'ironia.
Per concludere direi che la B ERA un bel campionato, ma con 19 partecipanti è una C:GATA pazzesca!
E a quanto ho capito rimarrà così anche il prox anno, sperando che i prossimi fallimenti arrivino in numero dispari così da non avere squadre che riposano:-)

Online U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1484
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #69 il: 24 Settembre 2018, 10:41:56 pm »
Avete Ragione, nessuno ce l' ha con il Catania, Poi Lotito e il Guappo erano amici. Strano però che la storia della B a 19 sia saltata fuori dopo il ricorso del Novara che portava in prima fila il Catania, Strano che Lotito si stia spendendo in questo modo assurdo per favorire il suo vecchio amico, Che voleva comprare la Salernitana. Ma io sono uno sporco complottista.
Antonino Rapisarda.
P.S. Tanto per chiarirci, io quando è venuta fuori la storia che il Catania poteva essere ripescato, non ne ero per niente contento. Preferivo che la società se la sudasse sul campo la B. Ma visto cosa sono stati capaci di scatenare pur di negare un nostro ( per me dubbio ) diritto, la cosa mi ha innervosito parecchio. Non si cambiano le regole a partita in corso.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4502
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #70 il: 25 Settembre 2018, 12:58:08 am »
Per me il calcio rimane il gioco più bello del mondo, quello che con un pallone si può giocare in una piazza mettendo i giubotti a terra a segnare l'ampiezza della porta.

Anche due belli balatuna andavano bene. Bello supersantos g280, dell'arbitro non c'era bisogno, per le punizioni ci si metteva d'accordo tra noi, ed il fallo di mani si diceva "enzi" :-D
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4502
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #71 il: 25 Settembre 2018, 01:01:53 am »
Il fatto che per una volta che potevamo essere ripescati,

La verità è che non ci dovrebbero essere ripescati, perchè non ci dovrebbero essere squadre che falliscono. Ai clubs gli si dovrebbe impedire d'indebitarsi oltre il garantibile e se non ce la fai a salvarti retrocedi com'è giusto che sia. Sono gli organi di controllo che latitano e lasciano molto a desiderare.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5170
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #72 il: 25 Settembre 2018, 12:03:15 pm »
Il fatto che per una volta che potevamo essere ripescati,

La verità è che non ci dovrebbero essere ripescati, perchè non ci dovrebbero essere squadre che falliscono. Ai clubs gli si dovrebbe impedire d'indebitarsi oltre il garantibile e se non ce la fai a salvarti retrocedi com'è giusto che sia. Sono gli organi di controllo che latitano e lasciano molto a desiderare.

Questo vorrebe dire che c'è tutta una organizzazione funzionante, ma qui, come hai visto non si fa sistema, anzi...

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4502
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #73 il: 25 Settembre 2018, 02:24:04 pm »
Il fatto che per una volta che potevamo essere ripescati,

La verità è che non ci dovrebbero essere ripescati, perchè non ci dovrebbero essere squadre che falliscono. Ai clubs gli si dovrebbe impedire d'indebitarsi oltre il garantibile e se non ce la fai a salvarti retrocedi com'è giusto che sia. Sono gli organi di controllo che latitano e lasciano molto a desiderare.

Questo vorrebe dire che c'è tutta una organizzazione funzionante, ma qui, come hai visto non si fa sistema, anzi...

Perchè ci sono i soldi in ballo. Ed essendo così comandano i più forti, anche a dispetto della legalità e della correttezza.
Gli uccelli nati in una gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2226
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #74 il: 25 Settembre 2018, 04:20:06 pm »
Per me il calcio rimane il gioco più bello del mondo, quello che con un pallone si può giocare in una piazza mettendo i giubotti a terra a segnare l'ampiezza della porta.

Anche due belli balatuna andavano bene. Bello supersantos g280, dell'arbitro non c'era bisogno, per le punizioni ci si metteva d'accordo tra noi, ed il fallo di mani si diceva "enzi" :-D
Certo Sergio, come no, anche due belli balatuna o quattru petri, raccattate qua e là...e l'altezza della porta era a piacere, bastava che superasse l'altezza del portiere con le braccia tese in su ed il tiro era "alto".  Il mitico "supersantos" o il "sansiro": costavano 3 mila lire o 5 mila lire, non ricordo bene e li vendevano anche in edicola. Sul basolato irregolare rimbalzavano a "pallapazza", ma chi se ne fregava, l'importante era correre, fintare, stoppare, tirare in porta e "a volte" anche passare al compagno... Era un'infanzia ed una giovinezza semplice, povera, senza firme (se non gli scarabocchi con la penna "bic" ad inchiostro blu sulla cartella in plastica morbida similpelle), vissuta fuori, in strada o in piazza,  ma era tanto, tanto felice.