Autore Topic: [PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico  (Letto 49863 volte)

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #210 il: 19 Marzo 2013, 08:34:40 pm »
Altra brutta tegola sulla testa di  mister Pulvirenti e, ovviamente, di noi sostenitori.
Anche Addamo, com'era prevedibile, si becca una sanzione stratosferica dal Giudice Sportivo.

SQUALIFICA PER QUATTRO GIORNATE EFFETTIVE DI GARA

ADDAMO Sem (Catania): per avere, al 27░ del secondo tempo, a giuoco fermo, all'esterno del rettangolo di giuoco, colpito volontariamente un avversario con un calcio ad una gamba; inoltre, alla notifica del provvedimento disciplinare, rivolgeva al Direttore di gara espressioni insultanti.

Con Addamo sono stati ancora pi¨ severi, perchŔ hanno valutato la recidivitÓ del giovane centrocampista, che anche in Coppa, nella gara di andata a Napoli, si era beccato una squalifica di 5 turni per lo stesso identico motivo.

Addamo con questa bravata mette a serio rischio l'ultma parte della regulare season, saltando tutte e quattro le ultime partite. Sarebbe un danno enorme non poter chiudere entro i primi due posti.
Non pu˛ essere sufficiente sostituirlo con Katsetis, come aveva giÓ suggerito Santo, potrebbe essere provvidenziale il supporto ancora di Fabio Sciacca.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #211 il: 19 Marzo 2013, 08:59:36 pm »
Pape'

Io credo che Katsetis possa bastare.Ma lo dico solo sul referto di alcuni amici,mai visto giocare

Sciacca credo venga aggregato almeno per  prssime due partite cercando di tenre a distanza o aument5are il distacco

Secondo te che eri presente e' corretta la decisione?andata veramente cosi'?

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #212 il: 19 Marzo 2013, 10:58:48 pm »
No. non vedo ancora in Katsetis sto gran fulmine di Dio, una cosa Ŕ giocare negli Under 17 dove pu˛ anche essere il migliore fra compagni e avversari, altra cosa giocare contro gente pi¨ grande di 2 anni.
Con Addamo perdiamo il regista della squadra, Katsetis Ŕ un trequartista offensivo come Garufi o il nuovo ragazzo Marciano.

Per l'azione del rosso ti dico che ha sorpreso tutti e che non eravamo in grado di giudicare perchŔ il tutto si Ŕ svolto nel punto pi¨ lontano possibile, fuori dal campo addirittura. Certo, ti posso assicurare che almeno gli insulti sono proprio inventati perchŔ abbiamo visto tutti Addamo portarsi le mani ai capelli e disperarsi sino alla fine.
Purtroppo Addamo Ŕ uno di quelli additati fra gli arbitri, come lo era Mascara nel primo anno di A. Troppe volte ha contestato veementemente le decisioni arbitrali. E poi quel precedente di Napoli ha fatto il resto.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #213 il: 20 Marzo 2013, 03:09:20 pm »
Seconxo te esiste il rischio concreto di perxere la qualif diretta?


Sciacca regista allora

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #214 il: 21 Marzo 2013, 01:31:15 am »
Santo, i fatti sono che fra Petkovic e Addamo perdiamo due pregevoli finitori, gente che apre corridoi e pesca compagni liberi con estrema naturalezza, oltre che essere risolutivi in fase conclusiva (7 gol in due), nonchŔ i rigoristi.
Certo devo anche dire ad  onor del vero che lo Sciacca regista del primo tempo non aveva dato i frutti sperati, tanto da destinarlo a playmaker basso nella ripresa, riconsegnando ad Addamo le chiavi della regia con migliori risultati.
Per˛ Fabio non conosceva bene i ragazzi ed ovviamente il maggior tempo a disposizione (si ricomincia mercolediý 3 aprile a Reggio, partita tradizionalmente fra le pi¨ ostiche) non pu˛ che favorirlo nella fase di ricerca dell'amalgama con il resto della squadra.

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #215 il: 26 Marzo 2013, 11:25:20 am »
Weekend di fermo a causa delle partite delle Nazionali per la Primavera, che ha dispustato un'amichevole contro l'Under 21 di Malta. La partita vinta per 2-1 dai maltesi ha visto l'impiego di tutti i giocatori in organico. Per il Catania ha segnato Maran imbeccato da Garufi. Ancora segnalo, ma lo avrete visto nella diretta streaming, la presenza e l'impiego di Aveni, Cabalceta, Barisic e Petkovic nell'incontro di sabato al Massimino contro le Old Glories con gol di Cabalceta.

Gli Allievi Nazionali sono sempre quarti in classifica, posizione valida per i play-off che danno accesso alla fase finale, difendendosi dagli attacchi di Napoli e Ternana, che espugna il campo del Palermo. Ricordiamoci che gli Allievi del Catania hanno registrato la loro presenza nella Final Eight consecutivamente nelle due stagioni precedenti, arrivando addirittura ad un soffio dalle semifinali in quella 2011-2012. Vittoria netta grazie al 4-0 firmato da Di Grazia, Scapellato (doppietta per lui) e Rossetti. Fra questi, davvero opportuno il ritorno al gol del bomber Andrea Di Grazia, che raggiunge il secondo posto della classifica marcatori a quota 16 reti, ambendo cosý all'aggancio di quella prima posizione che ha giÓ ricoperto per una lunga fase del torneo.

I Giovanissimi Nazionali invece, a Torre del Grifo, vincono lo scontro diretto con la capolista Napoli e si confermano secondi, tenendo a distanza Palermo e Reggina. I "piccoli" rossazzurri (giocano i 98 e qualche 99) trovano dunque i tre punti della matematica ammissione ai 16mi di finale, vincendo per 1-0. Graziano (attaccante 99 prelevato a gennaio dalla "Cantera Ribolla" di Trapani) al 20░ del primo tempo realizza la rete della vittoria. Da segnalare la prodezza del portiere catanese Biondi che devia sulla linea un pallone del napoletano Negro. La squadra dei Giovanissimi vanti la migliore difesa del girone con appena 12 reti subite e il minor numero di sconfitte (3) in condominio proprio con il Napoli.

umastru

  • Visitatore
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #216 il: 30 Marzo 2013, 02:41:35 pm »
Ma mi domando e dico, ma lo devo scrivere io che i giovani liotri sono andati a Reggio a prendersi tre punti importantissimi?
Papeeeeee, o Papeeeee........
"U Mastru"

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #217 il: 03 Aprile 2013, 12:09:52 pm »
Chiedo venia Nino  :-D
Curando da qualche settimana la stessa rubrica su cc.com, mi vien  proprio difficile poi scrivere qui e sul Diario di Bua  :-P
GiÓ ieri ho aggiornato DiarioRossazzurro e relativa pagina Facebook, adesso provvedo qui  ::)

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #218 il: 03 Aprile 2013, 12:12:56 pm »
REGGINA - CATANIA 1-2 (0-0)

Era difficile realizzare i tre punti contro la Reggina, squadra sempre ostica e che non regala niente a nessuno. Grazie alla doppietta di Barisic i tre punti conquistati valgono oro, perchŔ ottenuti senza Petkovic ed Addamo, ambedue squalificati, e con il pensiero a giorno 3 aprile quando i biancocelesti della Lazio affronteranno la Roma a Trigoria in un derby non propriamente facile. In campo, spazio sin dall'inizio a tutti e tre i difensori esterni di prima fascia, sono presenti infatti De Matteis e Franchina rispettivamente schierati a destra e sinistra, e Maran che veste l'insolita maglia n. 7 per piazzarsi in mediana a fianco di Diop e Gallo. Garufi in panchina, come anche - a sorpresa - l'attaccante Aveni, che viene sostituito da Barisic, con l'innesto a destra di Simone Caruso che oggi indossa la maglia n. 10. Inizia il primo tempo e Caruso tira dal limite dell'area, ma Cordova ribatte, poi il centrale costaricense Cabalceta colpisce di testa la traversa. Non c'Ŕ rigore per l'arbitro quando Salandria tocca il pallone in piena area di rigore. Ancora Caruso colpisce di testa ma la palla sfiora il palo. Nemmeno una stoccata di Maran ha miglior fortuna, perchŔ Licastro respinge. Nella ripresa , in campo dal 1░ minuto il capocannoniere Aveni (14 reti per lui) in sostiuzione di uno spento Zekovic. Subito il nuovo entrato Aveni fa la torre per Barisic che spreca e tira alto da due passi. Gol sbagliato, gol fatto. De Matteis entra in contatto con Fiorino e per l'arbitro Ŕ rigore. Condemi che trafigge Messina, 1-0 per la Reggina. Entrano anche Bonaventura e Katsetis che rilevano Maran e Gallo. Alla mezz'ora il Catania pareggia con Barisic. I giovani rossazzurri ci credono e si lanciano all'attacco e al quarantesimo avviene il meritato sorpasso del Catania. E' ancora Barisic, terza doppietta per lui, 12 reti complessivamente sino ad oggi, a portare in vantaggio i suoi con un tiro alla sua maniera dalla sinistra verso il palo lontano. Dopo tre minuti di recupero, partita finita, vince il Catania per 2-1. Prossimo incontro, sabato 6 aprile, fra le mura amiche di Torre del Grifo, contro il Vicenza. Mancano tre partite ormai alla fine della regular season e i giovani rossazzurri hanno la reale possibilitÓ di accedere per la prima volta direttamente alla Final Eight.

REGGINA - CATANIA 1-2

REGGINA (3-5-2): Licastro, Cordova, Sorrentino, Akuku Orly; Varricchio, Maimone, Salandria, Condemi, Akuku Guy; Fiorino, Russo. A disposizione: Anishchenko, Benenati, Coppolaro, Cianci, Ammirati, Fedele, Aloi, Bramucci, Caruso, Mariani. Allenatore: Cevoli

CATANIA (4-3-3): Messina, De Matteis, Cabalceta, Brugaletta, Franchina; Gallo, Diop, Caruso; Maran, Zekovic, Barisic. A disposizione: Ficara, Cannone, Mozzicato, Bonaventura, Garufi, Katsetis, D'Ancora, Aveni, Canale, Marciano. Allenatore: Pulvirenti

ARBITRO: Carlo Amoroso di Paola
ASSISTENTI: Fazio e Allegra

CATANIA 50
LAZIO(*) 47
PALERMO(*) 45
NAPOLI(*) 44
ROMA(*) 43

(*) una partita in meno

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #219 il: 04 Aprile 2013, 09:51:21 am »
Si chiude la 10ma giornata di ritorno, dopo l'anticipo del Catania a Reggio. La Lazio vince per 1-0 sulla Roma e riconferma il 1░ posto della classifica in condominio con il Catania. Stravince il Palermo ad Ascoli con il risultato di 1-4. Il Napoli fermato a sorpresa sullo 0-0 dal Lanciano. Alla fine, Catania sempre appaiato alla Lazio al comando della classifica del girone C, il testa a testa per lo sprint finale Ŕ giÓ lanciato. Allo stato attuale, per˛, per effetto della classifica avulsa, Ŕ la Lazio a detenere la prima posizione.

CLASSIFICA

LAZIO 50
CATANIA 50
PALERMO 48
NAPOLI 45
ROMA 43

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #220 il: 10 Aprile 2013, 12:02:40 pm »
E' il senegalese Ousmane Diop l'artefice del gol del trionfo. Lo stesso trionfo che i compagni gli riservano alla fine, lanciandolo in aria per la gioia. Gli etnei sono al diciottesimo risultato utile consecutivo, ancora al comando della classifica per garantirsi l'accesso diretto alla Final Eight in programma i primi di giugno. Con 53 punti in classifica, Ŕ record di tutti i tempi. In difesa mister Pulvirenti proprone Franchina e Maran sulle fasce, Cabalceta e Brugaletta al centro, in porta l'immancabile Messina. Nella mediana si registra il ritorno dal primo minuto di Sergio Garufi in regia, coadiuvato da Gallo e Diop. In attacco, rimasto precauzionalmente in panchina il catanese Simone Caruso (fra i protagonisti della vittoria a Reggio), tridente composto da Zekovic, Barisic ed Aveni. Nell primo tempo, solito 4-3-3 con Diop leggermente pi¨ basso a protezione della linea difensiva, e Barisic e Zekovic con i ruoli scambiati, rispettivamente al centro e a destra. Garufi sembra avere il pallino del gioco, le sue intuizioni su Zekovic prima ed Aveni dopo non vengono sfruttate adeguatamente. Alla mezz'ora Barisic si libera dall'asfissiante marcature che gli riservano ben tre difensori, palla per Maran il cui cross trova Aveni pronto sul primo palo. Gol, 1-0. Al quarto d'ora del s.t., dopo l'epulsione dell'orobico Pregnolato, tocca putroppo a Cabalceta uscire perchŔ espulso.  Entra De Matteis per Zekovic per ribilanciare la difesa, l'esterno difensivo si pone a destra e Franchina affianca Brugaletta al centro. Pulvirenti chiama il secondo cambio, sarÓ Caruso a rilevare Garufi. Chiara l'intenzione di chiudere la partita. Invece succede quello che mai penseresti, su un'incertezza della difesa etnea che pasticcia, il Vicenza pareggia con El Hasni. Giungono intanto notizie che la Lazio stravince sulla Reggina, e dunque sarebbe sorpasso in testa. C'Ŕ un mani eclatante in area vicentina su tiro di Aveni, ma l'arbitro non assegna il penalty. Pochi minuti dopo Simone Caruso in area appoggia su Gallo che vede Maran sulla destra, cross di quest'ultimo verso il centro, arriva Diop che insacca. 2-1 e tripudio in campo e sugli spalti.  Un brivido fra tifosi e giocatori quando Messina giudica destinata fuori una palla che invece si impenna verso la nostra porta ormai sguarnita, ma Brugaletta ci arriva con una gamba e sulla linea ribatte il pallone che Ŕ poi preda del nostro portiere. Quasi alla fine Katsetis rileva Fabio Aveni, che esce fra gli applausi del pubblico.

Tabellino
CATANIA-VICENZA 2-1 (1-0)

CATANIA (4-3-3) Messina; Franchina, Cabalceta, Brugaletta, Maran; Gallo, Diop, Garufi (dal 61' Caruso); Zekovic (dal 57' De Matteis), Barisic, Aveni (dal 90' Katsetis). A disposizione: Ficara, Mozzicato, Bonaventura, Cannone, D'Ancora, Canale, Marciano, Floridia. Allenatore: Pulvirenti.
VICENZA (4-4-2) Antoniazzi; Pregnolato, Tedesco, Vendrametto, El Hasni; Galiotto (dal 54' Zoppelletto), Sgambato, Fulchignoni (dal 74' Atai Najfi), Bruno; Scarpa, Kosovan (dal 74' Rizzato). A disposizione: Donateo, Del Prete, Bruttomesso, Andriani. Allenatore: Beghetto.
Reti: 32░ Aveni, 62░ El Hasni (VI), 73' Diop
Arbitro: Guccini di Albano Laziale
Ammoniti: Pregnolato (VI), Cabalceta (CT).
Espulsi: 6░st Pregnolato per proteste, 11░st Cabalceta per somma di ammonizioni, 36░st Sgambato per gioco violento.


1. Lazio 53
2. Catania 53
3. Palermo 51
4. Napoli 48
5. Roma 43



Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #221 il: 17 Aprile 2013, 10:46:45 am »
Quattro gol e quattro primati. Sedici vittorie, diciannove risultati utili, 56 punti e primo posto. Limpida vittoria per i ragazzi di mister Pulvirenti che hanno regolato in trasferta l'Ascoli aggiungendo un altro tassello alla qualificazione diretta alla Final Eight.

Il Catania Ŕ privo del difensore Erick Cabalceta e del centrocampista Sem Addamo per squalifica, ritrova per˛ l'attaccante Bruno Petkovic. E' proprio il rientrante Petkovic a portare in vantaggio al 10' del primo tempo il Catania dopo uno scambio con Barisic e battendo il portiere in uscita. Nel secondo tempo, passano soltanto 15 minuti, e Aveni centra la rete su assist di Petkovic. Al 25', Garufi trova la zampata vincente del 3-0 su una punizione calciata alla sua maniera. Alla fine il 4-0, al 43', quando il terzino destro De Matteis indirizzava il suo potente destro all'incrocio dei pali. Primo gol in assoluto per lui nelle squadre del Catania. Tornando alla classifica, Catania e Lazio hanno 56 punti, mentre il Palermo (che ha espugnato Aversa, contro un Napoli con la testa alla finale di Coppa Italia di martedý sera) Ŕ terzo a 54. Napoli e Roma si daranno battaglia a distanza per il 4░ e 5░ posto. Al Catania, anche se il Palermo dovesse avere la meglio sulla Roma, basta un pari per raggiungere per la prima volta la fase finale della manifestazione.

ASCOLI ľ CATANIA 0-4
RETI: 10ĺ p.t. Petkovic, 15ĺ s.t. Aveni, 25ĺ s.t. Garufi, 43ĺ s.t. De Matteis

ASCOLI: Buiatti, Massei, Oddi, Scognamillo, Spinelli, Sorci, Iotti (29ĺ pt Caruso), Battilana, De Iulis (43ĺ st Catinari), Grilli (23ĺ st Casini), Ruzzier. A disposizione: Di Nardo, Palmarini, Tofoni, Del Moro, Cesselon, Pietropaolo, De Grazia. Allenatore: Castoldi-Stallone

CATANIA: Messina, De Matteis, Franchina, Diop, Augustyn, Brugaletta, Barisic (43ĺ pt Caruso), Gallo (21ĺ st Katsetis), Petkovic, Garufi, Aveni (33ĺ st Zekovic). A disposizione: Ficara, Bonaventura, Cannone, Maran, Mozzicato, Floridia, Marciano, Canale. Allenatore: Pulvirenti

ARBITRO: Spinelli di Terni

AMMONITI: Massei e Caruso (A).

Catania 56
Lazio 56
Palermo 54
Napoli 48
Roma 46

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1841
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #222 il: 21 Aprile 2013, 12:09:45 am »
5-1 al Crotone e qualificazione alle fasi finali...
Bravi ragazzi; bravo allenatore; bravissima societÓ.

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #223 il: 21 Aprile 2013, 01:27:21 am »
5-1 al Crotone e qualificazione alle fasi finali...
Bravi ragazzi; bravo allenatore; bravissima societÓ.
=D> =D> =D> il settore giovanile cresce. Santo qualche risultato comincia ad intravedersi se diamo tempo al tempo qualche giocatore lo vedremo fisso in prima squadra l'anno prossimo

Offline PapŔ SatÓn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[PRIMAVERA CATANIA][2012-2013] Thread unico
« Risposta #224 il: 24 Aprile 2013, 11:48:52 am »
E Final Eight fu  =D>
Nella gara valida per la tredicesima ed ultima giornata di ritorno del girone C del Campionato Primavera Tim - Trofeo "Giacinto Facchetti", il Catania centra agevolmente il ventesimo risultato utile consecutivo e il sogno diventa realtÓ. I giovani rossazzurri puntano e ottengono i tre punti, perchŔ se Ŕ vero che un punto sarebbe sufficiente a rintuzzare l'attacco alla seconda posizione da parte del Palermo, non Ŕ detto che la Lazio (priva di quattro squalificati fra cui Falasca e Keita) o la Fiorentina (impegnata in casa dello Spezia nel posticipo) non commettano un passo falso. Nell'uno e nell'altro caso, sarebbe garantito lĺaccesso fra le quattro teste di serie, con il diritto a non incontrare nessuna delle altre tre nei quarti di finale.

GiÓ alle 15 tribuna giÓ con una discreta presenza di pubblico, ma - come sappiamo - in molti arriveranno a gara in corso per riempire la tribuna che, in considerazione della capienza omologata, pu˛ ospitare sino a 1392 intervenuti.

Rientra Cabalceta dal turno di squalifica, mancherÓ per l'ultima volta il regista Sem Addamo. Augustyn in prestito dalla prima squadra.Il Crotone farÓ a meno del capitano Leto, causa un turno di squalifica. Il Catania schiera una formazione con alcune novitÓ in tutti i reparti. In porta spazio al secondo Ficara, in difesa Brugaletta si sposta sulla fascia per fare spazio ad Augustyn, al centro Katsetis per la prima volta dall'inizio, in attacco Simone Caruso al posto di Aveni.

Nemmeno partiti, che al 3░ sulla sinistra scambiano Katsetis Barisic e Caruso, Simone con un bel diagonale in rete. Gol.
Alla mezz'ora ci pensa Augustyn di testa, gol, 2-0 (tre presenze per lui quest'anno in Primavera e duie gol).
La partita si riapre su disattenzione della difesa che permette al Crotone di accorciare le distanze con Mingiano.

Acqua a catinelle per quindici minuti all'inizio del secondo tempo.
Mister Pulvirenti lancia Gallo per Katsetis.
Intorno al ventesimo un indiavolato Caruso dal fondo confeziona un cross per Barisic che si aggiusta la palla e segna, 3-1
Entra Franchina per Brugaletta, applausi al capitano e fascia a Garufi.
Dopo la mezz'ora Petkovic tenta un pallonetto in area e un difensore tocca con la mano, viene fischiato il rigore, trasformato da Barisic (4ta doppietta per lui), gol, 4-1.
Ancora un cambio, Zekovic per Barisic, che esce fra gli applausi, dunque Petkovic si sposta a sinistra.
Proprio Petkovic, nei minuti di recupero, semina il panico in area e serve Zekovic per il 5-1.
E finita, Addamo (ripetiamo unico assente per la nota squalifica) entra in campo per partecipare alla festa con i compagni, staff e dirigenti.
Mister Pulvirenti Ŕ lanciato in aria dai suoi ragazzi.

CATANIA-CROTONE 5-1
Marcatori: pt 4ĺ Caruso, 30ĺ Augustyn, 32ĺ Mingiano; st 18ĺ Barisic, 36ĺ Barisic su rigore, 46ĺ Zekovic 

CATANIA (4-3-3)
1 Ficara; 2 Brugaletta (23ĺ st 16 Franchina), 5 Cabalceta, 6 Augustyn, 3 Maran; 8 Katsetis (2ĺ st 18 Gallo), 4 Diop, 10 Garufi; 7 Caruso, 9 Petkovic, 11 Barisic (37ĺ st 21 Zekovic). Trainer: Pulvirenti. A disposizione: 12 Messina, 13 Bonaventura, 14 Mozzicato, 15 De Matteis, 17 Cannone, 19 Aveni, 20 Marciano, 21 Zekovic, 22 Floridia, Canale.

CROTONE (4-4-2)
1 Rana; 2 Bronzi, 5 Coluccio, 6 Basile (39ĺ st 15 Papaleo), 3 Emma; 4 Marchio,  8 Barillari, 10  (25ĺ st 16 Mittica), 11 Foresta, ; 7 Lanata, 9 Mingiano (39ĺ st 17 Basile). Trainer: Vrenna. A disposizione: 12 Chingari, 13 Zeetti, 14 Milordo.

Ammoniti: Maran, Diop, Gallo.
Arbitro: Intagliata di Siracusa.
Assistenti: Allegra di Messina e Rizzo di Barcellona Pozzo di Gotto.

Nel frattempo giunge conferma che la Lazio ha avuto ragione del Bari, regolato con il perentorio punteggio di 3-0, confermandosi dunque prima del girone C. Ma la Fiorentina nel posticipo di domenica pomeriggio esce sconfitta in casa dello Spezia con il risultato di 2-1 e dunque anche la fiaba del Catania ha il suo dolce finale, con l'investitura a quarta testa di serie, in virt¨ dell'essere la migliore seconda classificata del torneo.

Queste allora le squadre ammesse direttamente alla fase finale che si svolgerÓ in Emilia-Romagna, e precisamente a Cesena e Forlý, e nella Repubblica di San Marino, ove si disputeranno tutte le gare della fase finale, previste dal 2 al 9 giugno.
Juventus, Atalanta, Lazio, Catania, Fiorentina e Milan, con le prime quattro che saranno teste di serie e non potranno dunque scontrarsi fra di loro nei quarti di finale.

Le squadre che mancano per comporre il tabellone delle otto finaliste saranno due fra le otto seguenti, ovvero terze, quarte e migliori quinte dei tre gironi della regular season.
Torino, Genoa, Inter, Chievo, Palermo, Napoli, Cesena e Roma.
Questo il tabellone dei quattro quarti di finale in gara unica, con la prima di ogni coppia di squadre a giocare in casa in virt¨ della miglior classifica al termine della fase a gironi eliminatori.
PALERMO - CESENA
CHIEVO - NAPOLI
INTER - ROMA
TORINO - GENOA

Il Catania affronterÓ dunque ai quarti di finale una fra Fiorentina, Milan e le due vincenti dei play-off.