Autore Topic: I soliti noti...  (Letto 18171 volte)

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
I soliti noti...
« il: 24 Luglio 2010, 02:53:00 pm »
CATANIA - Quando la politica unisce. Oltre 60 tifoserie di squadre di serie A e altre categorie si sono riunite a Catania per un vertice contro l'odiata "Tessera del tifoso" voluta dal Governo e promossa dalla Figc per diminuire la violenza negli stadi italiani. Oltre 400 rappresentanti di gruppi ultras di tutta Italia sono a rapporto per trovare nuove strategie e promuovere proteste comuni affinché l'iniziativa governativa, che potrebbe ridurre drasticamente il potere dei gruppi organizzati all'interno degli stadi e dei club stessi, venga messa al bando.

DA PARTE LE RIVALITA' - Secondo il quotidiano "La Sicilia", che pubblica la notizia, a Catania si sarebbero incontrati anche gruppi storicamente rivali, ma uniti da obiettivi condivisi come "restare una parte attiva nel calcio" e continuare "a vivere senza sopravvivere". Così insieme si sono seduti ultras del Catania e del Palermo, la cui rivalità costò la vita all'ispettore capo di polizia Filippo Raciti il 2 febbraio del 2007 allo stadio "Massimino" durante il derby, ma anche della Roma e della Lazio, della Juventus e del Napoli, del Milan e dell'Inter, del Bari e del Lecce, del Cesena e di squadra di altre categorie come quelli dell'Atalanta (serie B).

VERSO LO SCIOPERO DEI TIFOSI - Gli ultras si "sentono ingombranti" e  contestano le linee delle società che, sostengono, "con la questione dei diritti televisivi" adesso fanno giocare il "calcio in favore di telecamera, non per il pubblico allo stadio". Durante la riunione è stata "stigmatizzata la posizione degli ultras dell'Inter che hanno detto sì alla tessera del tifoso" e ogni gruppo ha annunciato "iniziative di protesta". L'incontro sarebbe servito, infatti, a "fare il punto della situazione" ma senza "trovare soluzioni da mettere sul tavolo". Anche se c'è una tesi che si sta valutando, sposata da ultras di Catania, Palermo e Lazio: "Lo sciopero dei tifosi a oltranza perché - sostengono - uno stadio senza il tifo è molto più triste di uno stadio senza partite di calcio".


Come sarebbe bello uno stadio pieno di famiglie e appassionati, senza gruppi organizzati, con tante bandiere e allegria. Come sarebbe bello che la tessera del tifoso diventasse lo spartiacque per gli ultras...e che se ne andassero, PER SEMPRE, via dal mondo del calcio. Magari potrebbero darsi al tifo del Wrestling...sport sicuramente a loro più consono.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #1 il: 24 Luglio 2010, 03:03:04 pm »
Anche se c'è una tesi che si sta valutando, sposata da ultras di Catania, Palermo e Lazio: "Lo sciopero dei tifosi a oltranza perché - sostengono - uno stadio senza il tifo è molto più triste di uno stadio senza partite di calcio".

Non ho capito se gli ultras non vogliono più venire allo stadio, che sarebbe un idea meritoria, oppure se pensano di venire lo stesso impedendo con le solite intimidazioni, a chi non la pensa come loro, le stragrande maggioranza, di tifare liberamente. Purtroppo penso che valutino la seconda ipotesi ........ più confacente alla loro natura. ;-)

Pazienza vorrà dire che dopo averci impedito di portare allo stadio i nostri striscioni, ci impediranno pure di gridare FORZA CATANIA!
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #2 il: 24 Luglio 2010, 03:03:59 pm »
PER SEMPRE, via dal mondo del calcio. Magari potrebbero darsi al tifo del Wrestling...sport sicuramente a loro più consono.

Ancor meglio se andassero in gattabuia. E' gente inutile!

Io farei guerra al campanilismo estremo. Nelle menti dei più labili si trasforma in odio verso il rivale. Un odio molto pericoloso. C'è tutta una cultura da rifondare.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

umastru

  • Visitatore
Re: I soliti noti...
« Risposta #3 il: 24 Luglio 2010, 03:44:45 pm »
Il problema come solito sta a monte.
Mi spiego meglio: I cosidetti ultra sono stati tollerati, e spesso usati, vedi cosa ci ha fatto Moggi a Torino, dalle società calcistiche.
Mettici pure uno stato che non riesca a fare rispettare le leggi, anzi, lui steso le infragge!
Eppure la soluzione è lapallissiana, i delinquenti in galera, qualsiasi sia il loro "ceto sociale".
Occhio che le virgolette sono importanti!
Praticamente Nell'italia odierna equivale ad un miracolo.
Tutto il resto è filosofia.....
"U Mastru"

Offline Alod

  • Utente
  • *
  • Post: 35
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #4 il: 24 Luglio 2010, 04:02:46 pm »
E' sempre interessante vedere che si affronta una questione che esiste e che appartiene a tutti con un festival di luoghi comuni. Vedremo che stadi saranno senza tifo, perchè, lo dimostra la storia non si dice tanto per, senza curve che tifano gli stadi sono spenti, senza colori, senza passione e senza audio. Ma al limite alzeremo l'audio delle pay tv con l'audio di fondo delle trombette africane...

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #5 il: 24 Luglio 2010, 04:45:12 pm »
E' sempre interessante vedere che si affronta una questione che esiste e che appartiene a tutti con un festival di luoghi comuni. Vedremo che stadi saranno senza tifo, perchè, lo dimostra la storia non si dice tanto per, senza curve che tifano gli stadi sono spenti, senza colori, senza passione e senza audio. Ma al limite alzeremo l'audio delle pay tv con l'audio di fondo delle trombette africane...

Sarà :-\..ma io sono recentemente stato a Monaco e a Barcellona. Meno recentemente a Parigi...e negli stadi i gruppi ultras non monopolizzavano le curve dove, al contrario, erano presenti diverse famiglie e persone al di fuori dei gruppi organizzati. Le posso assicurare che il tifo era presente, fragoroso e gioioso. Qualche volta pure critico con la propria squadra, ma si stava benissimo. C'erano anche i gruppi organizzati (ricorso a Monaco che erano piazzati in alto a destra nella curva), ma la maggioranza, (anzi la stragrande maggioranza) era formata da singoli e famiglie, e di colori (perchè a nessuno è venuto in mente di attuare strani scioperi), di canti, e di tifo ce n'era tantissimo.

Secondo me si starebbe molto meglio.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2460
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #6 il: 24 Luglio 2010, 05:04:26 pm »
Sarà :-\..ma io sono recentemente stato a Monaco e a Barcellona. Meno recentemente a Parigi...e negli stadi i gruppi ultras non monopolizzavano le curve dove, al contrario, erano presenti diverse famiglie e persone al di fuori dei gruppi organizzati. Le posso assicurare che il tifo era presente, fragoroso e gioioso. Qualche volta pure critico con la propria squadra, ma si stava benissimo. C'erano anche i gruppi organizzati (ricorso a Monaco che erano piazzati in alto a destra nella curva), ma la maggioranza, (anzi la stragrande maggioranza) era formata da singoli e famiglie, e di colori (perchè a nessuno è venuto in mente di attuare strani scioperi), di canti, e di tifo ce n'era tantissimo.

Secondo me si starebbe molto meglio.
Ho un'esperienza analoga e mi trovo daccordo. O il tifo organizzato cambia e si adegua alle regole oppure faccia ciò che vuole. Il problema di questo paese è che le regole sono un optional, in tutti i settori.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #7 il: 24 Luglio 2010, 09:20:24 pm »
Qualche giorno fa ho visto in tv un amarcord di Lulù Oliveira con commento del grandissimo Memo Prenna...

Inutile spiegarvi l'emozione che ho provato...alle parole di Prenna, alle magie del Falco...e soprattutto a com'era il Massimino prima...prima di questo schifo di oggi!
stendardi, bandiere, striscioni, tamburi, fumogeni...una bolgia di colore di passione rossazzurra!

Da qualche stagione, invece, sembra di stare al Teatro Stabile...la prossima stagione immagino, grazie alla magica tessera del tifoso, il Massimino sarà ancora più squallido...

A te piace così Fanta...affari tuoi... 8-)
Continui ad equiparare le tradizioni del tifo italiano con quelle di altri paesi...così tranquillamente senza nemmeno sapere quello che stai scrivendo...giulivo e beato nel tuo dorato mondo, come al solito  ::) ...contento tu, contenti tutti...l'importante che la smetti con questa storia delle famiglie, perchè le famiglie al Cibali ci sono sempre state...ben prima delle tue adorate "punizioni esemplari"  8-)

Spero, invece, che il TAR del Lazio, a cui si sono rivolte molte associazioni non solo ultras per valutarne la PALESE incostituzionalità, mandi affa.ncu.lo questa tessera, il ministro Maroni e i qualunquisti come te, Fanta!  :-D ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #8 il: 24 Luglio 2010, 09:27:30 pm »
Qualche giorno fa ho visto in tv un amarcord di Lulù Oliveira con commento del grandissimo Memo Prenna...

Inutile spiegarvi l'emozione che ho provato...alle parole di Prenna, alle magie del Falco...e soprattutto a com'era il Massimino prima...prima di questo schifo di oggi!
stendardi, bandiere, striscioni, tamburi, fumogeni...una bolgia di colore di passione rossazzurra!

Da qualche stagione, invece, sembra di stare al Teatro Stabile...la prossima stagione immagino, grazie alla magica tessera del tifoso, il Massimino sarà ancora più squallido...

A te piace così Fanta...affari tuoi... 8-)
Continui ad equiparare le tradizioni del tifo italiano con quelle di altri paesi...così tranquillamente senza nemmeno sapere quello che stai scrivendo...giulivo e beato nel tuo dorato mondo, come al solito  ::) ...contento tu, contenti tutti...l'importante che la smetti con questa storia delle famiglie, perchè le famiglie al Cibali ci sono sempre state...ben prima delle tue adorate "punizioni esemplari"  8-)

Spero, invece, che il TAR del Lazio, a cui si sono rivolte molte associazioni non solo ultras per valutarne la PALESE incostituzionalità, mandi affa.ncu.lo questa tessera, il ministro Maroni e i qualunquisti come te, Fanta!  :-D ;-)

Perchè tu fai finta di dimenticare i violentissimi scontri con altri ultras del passato, tu fai finta di dimenticare i simboli fascisti e nazisti presenti nelle curve, tu fai finta di dimenticare i cori del ventennio e contro le forze dell'ordine, tu fai finta di dimenticare veri e propri ricatti delinquenziali alla società da parte di tifosi (va beh..delinquenti) organizzati... tu fai finta di dimenticare molte cose. A proposito, l'aggressione ad Olivera da chi è stata pepretata? Da qualche "singolo" passato là per caso? Ahoo Gaspare "mangi pane scuddato".

Riguardo l'incostituzionalità della tessera del tifoso, da amico, ti consiglio di non proseguire con questo argomento...non sei un giurista, e si vede. ;-)

ciao.

umastru

  • Visitatore
Re: I soliti noti...
« Risposta #9 il: 24 Luglio 2010, 11:38:49 pm »
E' sempre interessante vedere che si affronta una questione che esiste e che appartiene a tutti con un festival di luoghi comuni. Vedremo che stadi saranno senza tifo, perchè, lo dimostra la storia non si dice tanto per, senza curve che tifano gli stadi sono spenti, senza colori, senza passione e senza audio. Ma al limite alzeremo l'audio delle pay tv con l'audio di fondo delle trombette africane...
Sarà pure un luogo comune, ma il rispetto delle regole e delle leggi e ciò che fà una società civile.
Noi invece continuiamo a fare un sacco di leggi e regole nuove, magari utili non lo nego, ma non le facciamo rispettare mai.
Ci siamo ripetuti anche stavolta, anzi ci siamo superati, il buon Maroni è riuscito a far passare una carta ricaricabile come la panacea di tutti i mali.
Praticamente non ti fanno la carta se hai un Daspo in corso. Ma cribbio, con un daspo in corso non puoi andare allo stadio!
non puoi andare nel settore ospiti in trasferta, che dolore, che pena, chissà come farò....
Nel mentre un certo roscio, che ha come hobby quello di accoltellare  tifosi in trasferta nel'urbe, è a piede libero.
E tu mi parli di silenzio negli stadi. Io dopo ben trentasetteanni ho rimesso piede al Cibali l'anno scorso, portandoci il mio bambino. Avevo un certo timore non lo nego, non sono andato certo in curva, ma devo dire che l'atmosfera era più che buona, e anche se il Catania ha perso contro la sampdoria i tifosi si sono comportati più che bene. Ma allora se la società ha fatto la sua parte, perchè lo stato non riesce a fare la sua , tenendo poche "bestie" lontane dallo stadio?
"U Mastru"

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #10 il: 25 Luglio 2010, 01:05:56 am »
.....caspita, ma ci avete fatto caso che,in barba alla democrazia,in Italia sono sempre in pochi a decidere sulle cose e sulla vita degli italiani?......i soliti quattro....quattru strunzi...in politica,nel lavoro e nella vita di tutti i giorni..i soliti quattro che scrivono la nostra storia...anche quella del calcio:
quattru strunzi si mettono d'accordo con le pay-tv
quattru strunzi decidono come si devono dividere i proventi
quattru strunzi compilano e stabiliscono date del calendario
quattru strunzi decidono chi deve vincere il campionato (non sempre)
quattru strunzi decidono chi deve retrocedere (non sempre)
quattru strunzi decidono  come va fatto il tifo e le coreografie negli stadi
quattru strunzi decidono di creare disordini prima,durante e dopo la partita
quattru strunzi decidono di creare la tessera del tifoso
quattru strunzi nel 93 decidono di cancellare il Catania
quattru strunzi ci imposero l'Atletico
quattru strunzi il 2 febbraio....d'oriente e d'occidente...
.....e....cosi' tra questa immensita' s'annega il pensiero mio...e il naufragar mi e' dolce in questo mar.....quasi....perche' proprio e' infinito ma....di quello pessimistico....
E che Dio ce la mandi buona ..sopratutto a Catania e al Catania,ciao a tutti.

CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #11 il: 25 Luglio 2010, 01:56:10 am »
E' sempre interessante vedere che si affronta una questione che esiste e che appartiene a tutti con un festival di luoghi comuni. Vedremo che stadi saranno senza tifo, perchè, lo dimostra la storia non si dice tanto per, senza curve che tifano gli stadi sono spenti, senza colori, senza passione e senza audio. Ma al limite alzeremo l'audio delle pay tv con l'audio di fondo delle trombette africane...

E ci mancava che non intervenisse il difensore d'ufficio degli ultras del Catania. Benvenuto dr. Lodato.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #12 il: 25 Luglio 2010, 02:15:52 am »
quattru strunzi decidono come si devono dividere i proventi

Solo perchè in passato ho seguito attentamente questa vicenda, mi preme fare presente che i quattro strunzi (o poco più, perchè con le strisciate c'erano anche la Roma e la Lazio, la Fiorentina invece fece il Ponzio Pilato e non partecipò alla votazione finale farsa) fino al giorno prima della decisione su come dividere i diritti collettivi erano soli, poi in ventiquattr'ore divennero improvvisamente quindici (Fiorentina sempre Ponzio Pilato) e i veri strunzi per di più futtuti rimasero Palermo, Sampdoria e credo Udinese e Atalanta, che votarono contro quella forma di suddivisione.

I quattro strunzi originali, quelli potenti, divennero tanti, perchè come al solito ai morti di fame basta dare una manciata di cibo avanzato dalla tavola dei ricchi, per volgerli a proprio favore.

I quattro strunzi rinunciarono ad una decina di milioni a testa per distribuirli ai presidenti delle società di terza fascia, facendo sì che le distanze con le squadre di seconda fascia rimanessero inalterate ed invece si riducessero o annullassero quelle fra le squadre di seconda e terza fascia, che così si sarebbero scannate fra loro, lasciando tranquilli i soliti noti.

Si dice che ogni cane ha le pulci che si merita...

Citazione
quattru strunzi il 2 febbraio....d'oriente e d'occidente...

Questa invece non l'ho capita.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #13 il: 25 Luglio 2010, 09:15:56 am »
quattru strunzi il 2 febbraio....d'oriente e d'occidente...

No caro amico, quelli del 2 febbraio è tutta roba orientale. Non riesco proprio a immaginare come si possa credere che a piazza Spedini a guerrigliare con la PS potevano esserci anche rosanero. Vero è che quando le due tifoserie s’incontrano le scintille non sono mai mancate, però, la susseguente degenerazione, tutto quel contesto che ai posteri è stato tramandato con il nome 2 febbraio, è tutta roba d’oriente. ;-)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2409
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: I soliti noti...
« Risposta #14 il: 25 Luglio 2010, 10:29:45 am »
quando si parla di strunzi non si deve indicarne la provenienza, sono strunzi e basta... caro Gp... ma evidentemente tu non hai resistito alla provocazione, si perchè questa è una provocazione bella e buona.
Per me potevano vaenire da qualunque luogo, rimanevano solo strunzi, evidentemente per te andavano giustificati tirando in mezzo, con una bella provocazione anche noi ( occidente, oriente.... che minchiate), insomma mal comune mezzo gaudio...
A Palermo ci sono un sacco di strunzi, ma quel giorno i strunzi venivano da altrove.
ti salutu.