Autore Topic: Parma-Palermo  (Letto 2191 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8814
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Parma-Palermo
« il: 16 Settembre 2009, 10:57:53 am »
Topic aperto d'urgenza per la breve (e spero non ammargiata, visto che in questo istante a Palermo la pioggia non cade, ma si sposta lateralmente tipo mini-tornado) vacanza di Occasionale.

Parma e Palermo hanno in comune: Guidolin, Zaccardo, Lucarelli, Dellafiore, Morrone, Blasi, Bovo, Budan, Bresciano, Simplicio, una P, una A, una R e una M. Non male.

L'allenatore lo conosciamo benissimo, con tutti i suoi pregi e difetti ha scritto un pezzo di storia rosanero, il suo tempo a Palermo é finito da un pezzo, adesso a Parma il buon Guidolin sembra avere ritrovato stimoli e tranquillità, con una piazza che quasi certamente non lo assilla come Palermo e gli permette di salvaguardare la salute mentale. Finchè dura quest'ultima ci saranno buone possibilità che il Parma faccia bene in campionato, perchè la rosa allestita, al di là di qualche giudizio minimalista e per certi versi risibile letto qua e là, é buona e il presidente Ghirardi ha un paio di anni di esperienza in più nel settore...

Alcuni giocatori a Palermo o Parma sono stati di passaggio, altri hanno rivestito un ruolo importante. Zaccardo col Palermo é diventato campione del mondo, Morrone ha lasciato ricordi bellissimi (e chi come me lo ha conosciuto personalmente non può che tesserne le lodi umane prima ancora che tecniche), idem da un'altra angolazione Simplicio e Bresciano, che col Parma arrivarono fino in semifinale di coppa Uefa. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per una bella rimpatriata a suon di insaccati, gol e gioco maschio.

Poi c'é Zenga, improvvisamente orfano del suo preparatore dei portieri. Motivi personali nelle dimissioni, speriamo non sia nulla di grave per l'uomo Brambilla e speriamo anche non siano i primi scricchiolii della panchina di WalterOne, come era chiamato fino a pochi mesi fa l'Uomo Ragno. Come farà giocare il Palermo domenica? Se Zenga fa due più due il risultato giusto é 4-2-3-1, il rombo senza Liverani non funziona, si era visto lo scorso anno nelle ultime partite, é stato confermato ora, quando negli ultimi tre mesi fra amichevoli ed impegni ufficiali, davanti la difesa si sono alternati Migliaccio, Bresciano, Nocerino, Tedesco e Blasi, ma i risultati sono stati deprimenti.

4-2-3-1, con Pastore e Simplicio insieme a Cavani e Budan, si può fare, ma se Miccoli deve giocare per forza allora uno dei trequartisti é necessariamente Bertolo o Bresciano e Pastore/Simplicio diventa la staffetta ufficiale rosanero per gli anni duemila. Non vedo alternative tattiche. A pallafaitu si gioca col lungagnone davanti ed un pò di piedi buoni attorno a lui. Gli altri a randellare e a recuperare palla.

Vedremo...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #1 il: 16 Settembre 2009, 01:29:27 pm »
Ciao Templare.
Ma, scusa, non si può giocare sfruttando le fasce con  Balzaretti da una parte e Cassani dall'altra ed in area tenere la torre Budan per sfruttare i cross dal fondo?
Non sarebbe un gioco a palla fà tu...

Ciao

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2414
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #2 il: 16 Settembre 2009, 06:42:16 pm »
Io credo che gli undici iniziali di domenica scorsa non li smuove nessuno.
Se dovesse giocare la carta Budan dall'inizio, o si và verso un 4-3-3 dove Cavani e Miccoli non si toccano e allora i tre centrocampisti dovrebbero essere Blasi-Nocerino-Pastore, e a me sembra un suicidio.
Oppure Budan per Cavani e tutto invariato dietro.
Queste considerazioni li faccio non tatticamente, ma solo cerco di entrare nella mente di Zenga per il "Pallafaitu"!!!

Una cosa comunque è sicura: Domenica mi dovrò preparare un "CATO" per la presenza in campo di un individuo che alla sola vista mi farà vomitare!!!!!
 >:( >:( >:( >:(

Saluti
Enzo
PS: a cosa ci siamo ridotti!!! ad immaginarci gli uomini e non la tattica!!!!

Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline marco7

  • Utente
  • ***
  • Post: 152
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #3 il: 17 Settembre 2009, 10:46:56 am »
io continuo a dire sempre la stessa cosa. Per far giocare questi giocatori si dovrebbe fare il 4-2-13
Cassani Kjiar Bovo Balzaretti
Nocerino Blasi
Simlicio/Pastore
Cavani Budan Miccoli

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2352
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Gioco pure io
« Risposta #4 il: 17 Settembre 2009, 04:12:39 pm »
...gioco pure io a fare la formazione:
Rubinho
Cassani-Kijaer-Bovo-Balzaretti
Migliaccio-Blasi-Bertolo
     Pastore
Budan - Miccoli
 turnover per Nocerino,Bresciano e Cavani.
salutamu.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8814
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #5 il: 20 Settembre 2009, 06:24:44 pm »
Io ormai non ho quasi più niente da dire, perchè quello che pensavo l'ho detto il 5 giugno del 2009. Zamparini é riuscito nell'impresa di dare ad un gruppo storicamente debole in trasferta l'allenatore più scarso in trasferta e pure in casa che esisteva sul mercato, l'allenatore più inadatto a continuare il lavoro intrapreso da Ballardini, da cui per idee dista quanto il Sole da Plutone in posizione di afelio. Cinque partite con quella di Coppa Italia, cinque formazioni diverse, non so quanti moduli, che Zenga fosse questo e potesse andare bene per un determinato tipo di campionato (magari sostenuto da un'adeguata dose di fortuna) lo sapevamo praticamente tutti a Palermo, tranne Zamparini evidentemente, che voleva andare in CL con un allenatore che fra qualche anno non si cacheranno nemmeno in serie B. Contento lui contenti tutti.

Il Palermo schierato nel primo tempo é irrazionale al punto che non sono riuscito nemmeno a capire quale fosse o se ci fosse un modulo, su palla inattiva non ne prendiamo una che sia una, si vedono giocatori che non sanno come mettersi in campo e si pestano i piedi e non sempre ci potrà essere l'exploit di Miccoli o di Budan a mettere le cose a posto.

Se poi qualcuno vuole credere o far credere che questo Palermo faccia pena per la mancanza di Liverani, allora meglio cambiare sport e guardarsi il tennis, possibilmente solo il singolare, perchè non é mai esistita una squadra che dopo un anno in cui ha dimostrato di sapere giocare ad occhi chiusi e tre mesi di allenamenti con il nuovo allenatore, abbia un livello di affiatamento e di organizzazione tattica tipico delle prime amichevoli estive per la mancanza di un solo, sia pur importante, uomo. E' da panico poi pensare che il Palermo attuale faccia schifo malgrado i giocatori corrano e ci mettano l'anima, mi chiedo cosa succederà quando arriverà l'inevitabile momento di stanca durante la stagione o qualcuno di quelli che fanno la differenza decida di non rompersi più il sederino dietro le farneticazioni dell'uomo in panchina

Mi ero ripromesso di aspettare dieci partite prima di dare un giudizio completo, ma se fra dieci partite ci sarà ancora Zenga mi sa che la CL cui mira Zamparini sarà distante una quindicina di punti. Magari ci pensa prima il presidente a rimediare alla colossale minc.hiata fatta a giugno. Giorno 5 per l'esattezza.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2414
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #6 il: 20 Settembre 2009, 06:41:06 pm »

Mi ero ripromesso di aspettare dieci partite prima di dare un giudizio completo, ma se fra dieci partite ci sarà ancora Zenga mi sa che la CL cui mira Zamparini sarà distante una quindicina di punti. Magari ci pensa prima il presidente a rimediare alla colossale minc.hiata fatta a giugno. Giorno 5 per l'esattezza.

Templare mi hai anticipato!!!! Stavo per chiederti di non aspettare tanto!!!!  >:( >:( >:(

Ho sempre accettato tutto da Zamparini, ma in questo momento se lo avessi davanti gli direi chiaramente: MA CHE MINCH.IATA HAI FATTO A PRENDERE ZENGA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 >:( >:( >:( >:( >:( >:(

Non abbiamo più una squadra, nè un gioco!!!!
Nel secondo tempo ci mancava che metteva Migliaccio x Cavani e sarebbe stata la "mossa perfetta"  8| 8| 8|
La dimostrazione che non ne capisce di tattiche stà nel fatto che "perso x perso" mette dentro tutti gli attaccanti per cercare di ottenere un gol di fortuna, così come è successo contro il Bari.
Potrei continuare all'infinito, ma al momento ho le pa.lle così gonfie che non trovo nemmeno la misura "nell'orchidometro Pradel"!!!!!
 >:( >:( >:( :-( :-( :-(

PECCATO!!!!!!!!!!!!

Saluti
Enzo
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #7 il: 20 Settembre 2009, 07:45:54 pm »
Ciao ragazzi.
Con Zenga:

1) Tutti i primi tempi sono sempre regalati agli avversari;

2) Occorre aspettare il secondo tempo per cercare di sistemare le cose in campo, facendo entrare attaccanti su attaccanti (4!!!)

3) Si deve sempre e solo giocare per recuperare il risultato e mai per mantenere un vantaggio

Ma, dico, c'è bisogno di aspettare il secondo tempo per mettere in campo una formazione decente?
Avete visto come si sia trasformata la squadra una volta entrati Miccoli e Budan?
Ma perchè si deve sempre regalare i primi tempi agli avversari?

Ad un certo punto della partita, io rimpiangevo Guidolin ed è quanto dire.

Ciao

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8814
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #8 il: 20 Settembre 2009, 08:04:56 pm »
Comunque nelle interviste (lette e non sentite, per onestà di cose), Zenga sembra essere rimasto deluso dal comportamento di certi giocatori ed in più ammette, bontà sua, gli errori tattici in partenza. Ma é quando dice che il Palermo non doveva prendere gol nei primi quindici minuti che getta la maschera: vuoi vincere e arrivare in Europa e ti preoccupi se l'avversario segna? Ma che mentalità é? Se l'avversario segna subito ce ne andiamo a casa? Se stai sotto dopo un minuto pazienza, se sei forti ed hai la mentalità giusta ne fai due di gol tu nei successivi dieci... Il suo calcio invece é catenaccio, contropiede e c u l o in dosi massicce, non appena va storta una cosa il meccanismo ancorchè primitivo si inceppa e finisce il film.

Ahi, ahi, ahi...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Vecchia Guardia

  • Utente
  • *
  • Post: 23
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #9 il: 20 Settembre 2009, 11:00:18 pm »
Zenga ha dichiarato che da mercoledì ci saranno dei cambiamenti............a partire dalla panchina io mi auguro 8-)
Se prendi un giocatore qualsiasi del Palermo, pure Rubinho, e gli chiedi che ruolo gioca attualmente, tutti prima ci pensano un po e poi dicono "LIBERO".
Il caro WZ è riuscito a rovinarmi il pomeriggio. I sogni da egli prospettati si sono infranti definitavemnte al Tardini....è inutile che ci continiamo a prendere in giro. Questo Palermo farà peggio delle passate stagioni perchè non ha giuoco. Al signor Zenga glielo spiego io cosa vuol dire avere un giuoco. Significa che se lo hai e perdi, si dirà " peccato meritavamo di non perdere, ci rifaremo sicuramente la prossima volta", ma se perdi e non hai dimostrato di averlo, si dice" Che schifo di squadra...così non andremo da nessuna parte"......ALTRO CHE FRASI FATTE.
Consiglierei a Zamparini, se ci tiene alla squadra, di sbrigarsi a prelevare Delio Rossi, prima che ce lo soffiano le altre società. Tanto la farsa di Zenga ormai è finita e non funziona più. Lui il calcio lo conosce solo tra i pali....una parata, un rinvio e vai avanti così. 8D
Secondo me Zamparini è arrabbiato, non per la sconfitta in se per se, ma perchè non puo più rimproverare nulla ai tifosi che non sono corsi in massa alla campagna abbonamenti.
Cosa ha detto Zenga? la piazza palermitana è intelligente a priori e non può incominciare a scaldarsi.
Salve sono la piazza palermitana e pure a priori mi incaz.....  >:(

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #10 il: 21 Settembre 2009, 03:08:45 pm »
Che dire cari compari di forum...io sto peggio di voi.....nel sole di Malta in ferie con la mia Famiglia sono riuscito a farmi tentare da tuttoilcalcio minuto per minuto (si prendono Rai TV e Radio) con il risultato di rovinarmi il pomeriggio in vacanza e una sequenza di va c a c a doverosi di mia moglie.
In aggiunto ho visto il goal, sentito il Bar dello sport e letto qua e là per cui vi dico la mia.

A Giugno pur avendo un pò di perplessità inviatavo i più scettici ad avere fiducia nella scelta di Zamparini però ritengo che si possa fare un bilancio che non è affrettato solo per il fatto che meritavamo di perdere tutte le partite ufficiale del nuovo mister.

Il punto infatti non è la crisi di risultati il punto che questo è scarso ma proprio scarso.........e mi chiedo se non sia il caso che il Presidente mi dia 1/7 dell'ingaggio per la guida della squadra. Infatti, credo che anche un allenatore di cricket possa fare meglio dell'attuale mister e soprattutto del vate dei calci piazzati che credo abbia studiato da oronzo Canà..........IN AREA DI DIFESA E DI ATTACCO DI TESTA LA PRENDONO TUTTI TRANNE CHE I NOSTRI.

Detto questo.......la chiudo velocemente su Zenga perchè è come sparare sulla croce rossa.....vorrei soffermarmi su le colpe di altri soggetti O almeno su quelle colpe che non sono coperte da elementi di incertezza.

La differenza tra la direzione tecnica e il fare mercato punto e basta sta nel mantenere un credo tecnico o di buttarlo all'aria in modo palese e plateale (es cambio Mazzarri -Del Neri alla Samp). Il duo Ds-Presidente è riuscito a rimanere in mezzo al guado compiendo un grave errore......mi spiego meglio.......Questa squadra con il regista basso e una torre in difesa giocava a memoria? Il rombo cmq era nelle possibilità del nuovo tecnico........BENE allora la società le prime due mosse di mercato che fà sono il regista e la Torre (es : Loria).....a questo punto si completa la squadra per provare delle alternative. Il risultato è che non si può prendere la squadra è dire ..."L'avete presente l'anno scorso? Bene giocate uguale".....il risultato è che si è riusciti nell'impresa di s m i n c h i a r e il modo di giocare dell'anno scorso pur essendo la squadra uguale per 9/11.......

Quindi che il Palermo di Zenga Vio e Pedrazzini sia penoso e che tutti costoro siano sopravvalutati credo che in questo forum sia cosa scontata .................meno scontato è forse che oltre all'errore iniziale la società ne abbia commessi degli altri ormai non recuperabili se non a Gennaio. 

Non vi è dubbio che se Zenga fosse stato scelto da Sabatini già sarebbe esonerato.........io dico solo che se la società si è convinta che è una negghia madornale bisogna agire oggi!!!

Non dimentichi il Presidente che non può fare scelte così sbagliate e sperare di avere sempre 34.000 ultrà..........lui mangia pane sordato........il tifoso no.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #11 il: 21 Settembre 2009, 05:44:03 pm »
In base a quanto dichiarato da Sabatini a TGS studio credo che bisogna licenziare lui prima di Zenga...........

...........ci manca Moris..........
........continuiamo a cercare l'erede di Liverani.............


Ma itivi a cughierei i luppina au largu..............ma che mestiere fate? Venite strapagati per essere più scarsi dei non addetti ai lavori?

Templare mi aspetto un tuo "concordo"...........

Della serie quando il dilettantismo diventa noioso ed indisponente


Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8814
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #12 il: 21 Settembre 2009, 05:48:20 pm »
C'é un problema di fondo nel Palermo, da sempre. Esistono due Zamparini, l'imprenditore freddo e con un'ottima conoscenza del calcio e l'individuo umorale, istintivo, che sembra capire di calcio quanto l'ultimo dei tifosi.

Anni fa si passò dal calcio speculativo basato soprattutto sulle prodezze dei singoli, ma organizzatissimo in difesa, di Guidolin all'idea di calcio champagne di Delneri. Era felice Zamparini, perchè Delneri in effetti faceva calcio spettacolare e sufficientemente redditizio. Fu una sua scelta Delneri, quando Foschi avrebbe voluto portare Novellino, il guaio fu che Zamparini a Delneri affidò un gruppo che era l'ideale, al netto di un centravanti torre, per il suo predecessore, Guidolin. Sappiamo tutti come andò a finire.

Quest'anno é successa qualcosa di ancora peggiore, originata non dal piacere personale di portare a Palermo un allenatore spettacolare e vincente, ma dalla ripicca di sostituire il traditore Ballardini con colui, unico, che in campionato lo aveva battuto due volte su due. Che poi fra Zenga e Delneri (o Ballardini) passi la stessa differenza che c'é fra Capizzi e Ibraimovich é fatto marginale, Zamparini voleva Zenga e l'ha preso, malgrado in due anni in Italia abbia fatto giocare alle sue squadre il calcio più speculativo e brutto a vedersi possibile, malgrado in due anni in trasferta avesse raccolto una decina di punti, malgrado la squadra l'anno precedente fosse stata regolata come un orologio svizzero sulle basi di uno specifico programma tecnico (un solo modulo, un certo tipo di allenamenti, un affiatamento consolidato fra tredici-quattordici elementi in tutto), secondo canoni anch'essi estremi e talvolta incomprensibili, ma comunque assolutamente agli antipodi rispetto alle stregonerie ed al "traffico" di moduli visto in queste cinque partite.

Zamparini senza ombra di dubbio primo colpevole di questa situazione. Poi c'é Sabatini. L'ho difeso spesso togliendolo dalle "grinfie" di Occasionale  ::), ho detto che mi piaceva il suo modo di condurre le trattative, ma soprattutto di gestire lo spogliatoio. Oggi l'ho sentito a TGS e sono sobbalzato quando ha sostenuto che per la sostituzione di Liverani probabilmente ha fatto delle scelte sbagliate non avendo preso un sostituto. Ma benedetto il Signore, che al Palermo per giocare con il rombo come lo scorso anno servisse un giocatore con determinate caratteristiche lo sapevano pure i chiodi dei muri di mia suocera e tu te ne accorgi quindici giorni dopo la fine del mercato e lo vieni a dire pure così candidamente? Ci sono solo tre spiegazione: o sei incapace e remissivo, ma stai bene al presidente e rimani quindi al tuo posto o sei un martire e non vuoi dire che il problema é in quella specie di allenatore che ha preso il presidente oppure ancora non aspetti altro che arrivi giugno per prendere le valigie ed andare via, per cui non te ne fotte niente di quello che dici e ci prendi pure per il c.u.l.o...

Io non voglio continuare a passare per l'avvocato del diavolo, in questo caso del direttore sportivo, ma ho come l'impressione che Sabatini si aspettasse altro da Zamparini e che i colpi di testa del presidente lo abbiano spiazzato al punto di fargli decidere di farsi più o meno i c.a.z.z.i. suoi fino a scadenza di contratto e poi tanti saluti. E' chiaro che quei segnali di risveglio e di attenzione messi in risalto lo scorso anno, al momento mi sembrano un lontanissimo ricordo ed il Palermo nella sua interezza mi sembra un enorme, costosissimo casino più o meno come avveniva nei peggiori anni della gestione Foschi.

Il problema é che ci ritroviamo con quattro punti, arrivati ben oltre gli effettivi meriti di questa squadra, prendiamo gol partita per partita, perdiamo regolarmente in trasferta, in attacco sembriamo avere smarrito la verve dello scorso anno e si prospettano tre turni da fare accapponare la pelle, penso soprattutto alle partite casalinghe contro Roma e Juventus.

Vediamo quanto ci costerà ancora il colpo di pazzia di fine primavera del nostro rissoso, irascibile, carissimo... Zampa di Ferro!  ::)


p.s. la battuta finale é a beneficio di chi negli anni settanta aspettava i cartoni alla Rai il sabato pomeriggio, non pretendo che i più giovano la capiscano...

p.s. 2 letto solo adesso prima di inviare: naturalmente in base a quanto dichiarato da Sabatini, caro Occasionale, concordo con te. Ma quest'aria da martire mi convince sempre di meno... Hai un incapace in società e lo sostieni invece di licenziarlo? Torniamo al problema di partenza: Zamparini insostituibile, d'accordissimo, ma per il suo modo di vedere il calcio, DS e allenatore devono essere i pupazzi e lui chiaramente il puparo. Ciao!
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2352
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Parma-Palermo
« Risposta #13 il: 21 Settembre 2009, 08:07:52 pm »
Abbiamo detto tutto quello che c'era da dire sulla scelta di Zenga e purtroppo l'inizio di campionato sembra non smentire le nostre "perplessità"... per usare un eufemismo;
Io voglio dire semplicemente che si cambia subito allenatore forse non buttiamo al vento l'ennesimo anno, altrimenti possiamo solo giocare per la salvezza.
salutamu.