Autore Topic: "LA SICILIA"... Sì, questa è la Strada  (Letto 2302 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tifusodocatania

  • Newbie
  • Post: 10
"LA SICILIA"... Sì, questa è la Strada
« il: 04 Febbraio 2007, 02:01:55 pm »
I Fatti di Catania sono emblematici del disagio in cui versa il Paese. A Sud c'è quel quid in più, ma il malessere è diffuso. La fedda Ragione parte da un dato di cronaca: l'attacco mirato, palese  alle forze dell'ordine, sino all'assassinio del poliziotto. Perché ? E' "La Sicilia", sì proprio la "Sicilia" ha dare la risposta, parlando di "Stato Patrigno". In soldoni si ammazza un Poliziotto per lo Stato che rappresenta. E allora se è così, a niente serve la repressione, ancora meno chiudere uno stadio: non servirebbe neanche a pulire la coscienza.
Irrita profondamente vedere tra i Soloni di questi giorni quel Vito Riggio, che cumula, come tanti altri, allo stipendio faraonico di ben 150 mila euro quale presidente dell'Enac con il vitalizio, perché per qualche legislatura è stato deputato. Dovrebbe vergognarsene, ed invece pontifica di cultura della legalità, lui. L'elenco è lunghissimo e costituisce proprio il volto dello "Stato Patrigno", che toglie risorse ai giovani, per assicurare il lusso a quattro parvenu, consegnando alla guerriglia giovani, che in uno Stato normale sarebbe stati solo giovani. E' inutile cercare la logica in un giovane senza futuro: il teppismo è l'unico sbocco in un Paese malato.
"La Sicilia" ha fatto l'unica cosa che doveva fare: lanciare una sottoscrizione per assicurare un futuro ai figli del poliziotto ucciso,  vesando ben 40 mila Euro. Sì, questa è la strada. Ma non basta, se poi si ospita un Vito Riggio: urge spezzare il cordone ombelicale con lo "Stato Patrigno". Non siamo convinti che possa accadere: ci saranno altri morti.

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
"LA SICILIA"... Sì, questa è la Strada
« Risposta #1 il: 04 Febbraio 2007, 02:34:40 pm »
Ma che state a dire?
Ma credete che i delinquinti ci sono solo in Sicilia?
Avete, per caso, dimenticato quello che è successo e che succede nelle altre parti d'Italia?
Allora, per ogni motorino che vola, per ogni coltellata che succede, per ogni atto delinquenziale, che fa, le regioni chiedono il distacco da Roma?
Il problema non è tanto quello di formare 20 Stati, ma di fare delle leggi severe e non di approvare indulti e condoni vari!
Io non sono mai stato d'accordo alla secessione, al distacco dall'Italia; questo farebbe sì da allontanarci sempre di più dall'Europa la quale non vuole Stati spezzettati, ma uniti.