Autore Topic: CATANIA - Genoa  (Letto 10368 volte)

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #45 il: 05 Settembre 2012, 03:22:46 am »
P.S.: appena rientra Spolli e se Legrottaglie continua a garantire questo rendimento, considero interessante vedere Bellusci a destra. Che ne pensate?
Uhm... :-\, a mio parere sarebbe una valida soluzione (anzi, l'unica) nel solo caso di indisponibilità di Alvarez.
Bellusci su quella fascia "spinge" poco, anzi meno, di comu finiu, e pertanto, schierarlo a destra per scelta tecnica, non mi sembra l'ideale...
Lo penso anch'io.
Insieme a Rolin sara' la coppia di centrali di difesa rossazzurri negli anni a venire.

Apprezzo il vostro parere alla mia domanda.
Ma non criticavo le potenzialità di Bellusci come centrale (sebbene a volte faccia benissimo le cose difficili, perdendosi in un bicchiere d'acqua...).
Così come non volevo bocciare Alvarez, che, al netto degli errori, considero un terzino apprezzabile.
Tuttavia, se per caso dovessimo avere una coppia di centrali affiatati, tipo Spolli-Legrottaglie (con Rolin pronto a farsi valere), pur di far giocare Bellusci, lo adatterei a destra, in quanto sa esprimersi molto bene in quel ruolo.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #46 il: 05 Settembre 2012, 01:12:02 pm »
P.S.: appena rientra Spolli e se Legrottaglie continua a garantire questo rendimento, considero interessante vedere Bellusci a destra. Che ne pensate?
Uhm... :-\, a mio parere sarebbe una valida soluzione (anzi, l'unica) nel solo caso di indisponibilità di Alvarez.
Bellusci su quella fascia "spinge" poco, anzi meno, di comu finiu, e pertanto, schierarlo a destra per scelta tecnica, non mi sembra l'ideale...
Lo penso anch'io.
Insieme a Rolin sara' la coppia di centrali di difesa rossazzurri negli anni a venire.

Apprezzo il vostro parere alla mia domanda.
Ma non criticavo le potenzialità di Bellusci come centrale (sebbene a volte faccia benissimo le cose difficili, perdendosi in un bicchiere d'acqua...).
Così come non volevo bocciare Alvarez, che, al netto degli errori, considero un terzino apprezzabile.
Tuttavia, se per caso dovessimo avere una coppia di centrali affiatati, tipo Spolli-Legrottaglie (con Rolin pronto a farsi valere), pur di far giocare Bellusci, lo adatterei a destra, in quanto sa esprimersi molto bene in quel ruolo.
Vero,pero' non credi che perderemmo in fase di recupero ?
Alvarez ,a destra, mi sembra che garantisca meglio anche in fatto di velocita'. In una difesa che gioca molto alta, a ridosso del centrocampo, e che pratica il fuori gioco come arma di inibizione, ha necessita' di avere in organico un elemento veloce che sappia recuperare e rimediare agli errori di applicazione del fuori gioco.
Per tutto il resto sono d'accordissimo con quanto hai scritto sopra. Per te e' il leit motiv per me e' stata la crociata post partita dello scorso anno a difesa del 3-5-2 , del 4-3-3 o del 4-3-2-1.
Che poi sono numeri che vengono fuori dall'atteggiamento degli interpreti e nulla piu'.
Con Montella c'e' stata una rivoluzione copernicana nel gioco del Catania che si realizzo' compiutamente con la venuta di Motta e la possibilita' di avere due cursori che facevano bene sia la fase difensiva che quella di proposizione,liberando Izco dal compito di un lavoro piu' assiduo in zona di difesa.
Montella,piaccia o no,e' un grande allenatore, il cui mentore Spalletti ne ha tessuto le lodi e ne ha apprezzato il lavoro e, a meno di sorprese,  sapra' farsi valere anche a Firenze.Come uomo mi ferisce ancora il comportamento tenuto. Poi, la mancanza di rispetto verso una societa' che si era sperimentata e che l'aveva posto agli onori della cronaca,l'aver abbindolato i tifosi tenendoli sino all'ultimo senza respiro sono fatti che fanno dubitare sulle qualita' umane del personaggio.
Ciao. 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #47 il: 05 Settembre 2012, 05:37:56 pm »
E se la rivoluzione copernicana fosse stata data dal fatto che finalmente dall'anno scorso abbiamo un centrocampo con due cervelli pensanti, dotati di buona tecnica, quali Lodi e Almiron che ci permettono di giocare la palla e non ci costringono ai soliti lanci lunghi a saltare il centrocampo tipici delle squadre senza centrocampisti di qualità?

Anche io concordo con chi ha scritto che Bellusci  a destra può andare bene, ma solo in sostituzione di "comu finiu".
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1835
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #48 il: 05 Settembre 2012, 05:51:07 pm »
P.S.: appena rientra Spolli e se Legrottaglie continua a garantire questo rendimento, considero interessante vedere Bellusci a destra. Che ne pensate?
Uhm... :-\, a mio parere sarebbe una valida soluzione (anzi, l'unica) nel solo caso di indisponibilità di Alvarez.
Bellusci su quella fascia "spinge" poco, anzi meno, di comu finiu, e pertanto, schierarlo a destra per scelta tecnica, non mi sembra l'ideale...
Lo penso anch'io.
Insieme a Rolin sara' la coppia di centrali di difesa rossazzurri negli anni a venire.

Apprezzo il vostro parere alla mia domanda.
Ma non criticavo le potenzialità di Bellusci come centrale (sebbene a volte faccia benissimo le cose difficili, perdendosi in un bicchiere d'acqua...).
Così come non volevo bocciare Alvarez, che, al netto degli errori, considero un terzino apprezzabile.
Tuttavia, se per caso dovessimo avere una coppia di centrali affiatati, tipo Spolli-Legrottaglie (con Rolin pronto a farsi valere), pur di far giocare Bellusci, lo adatterei a destra, in quanto sa esprimersi molto bene in quel ruolo.
Vero,pero' non credi che perderemmo in fase di recupero ?
Alvarez ,a destra, mi sembra che garantisca meglio anche in fatto di velocita'. In una difesa che gioca molto alta, a ridosso del centrocampo, e che pratica il fuori gioco come arma di inibizione, ha necessita' di avere in organico un elemento veloce che sappia recuperare e rimediare agli errori di applicazione del fuori gioco.
Come se l'avessi scritto io  ;-)

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #49 il: 05 Settembre 2012, 11:14:10 pm »
Catanisazzu, in linea di massima hai scritto opinioni analoghe (uguali) a quelle di GP, scritte alcuni post più in alto. E sono opinioni che io stesso ho quotato, ergo, le nostre idee non sono distanti.

Su cosa non sei d'accordo, sull'importanza che ha avuto il nostro ex mister? Ok, ci può stare. A tuo parere il lavoro di Montella è discutibile, a mio parere è stato un lavoro apprezzabile, di ampio spessore tecnico e gestionale; e si vede ancora oggi. Non me ne frega un'emerita cippa se Montella a molti sta antipatico (tu lo defnisci un “facciolo aviario”. Già, va di moda giocare a fare i Brera improvvisati... suvvia, scherzo!).
Io vedo solo il lavoro svolto per conto del Calcio Catania 1946. Sai, io e te siamo tifosi, e per noi i colori della maglia valgono più di qualsiasi cosa. Ma Montella è un professionista, non vede i colori della maglia, bensì la sua carriera. Inoltre, lui, come tutti gli altri – nessuno escluso – vede carriera e contratto. Non è un tifoso come me e come te. Ergo, se se n'è andato perché immagina di fare meglio e perché – molto probabilmente – guadagnerà di più, a me non offende.
Tutti passano. Io resto, il Catania resta, tu resti. Ovunque sia, chiunque di noi tifi Catania, non lo fa per guadagnare, semmai, più tifa e più spende. E te lo dice uno che ha girato l'Italia appresso al Catania, più di quanto non lo abbia fatto per lavoro e per diletto.
Cioé, tu vuoi dire che lo scorso anno giocavamo “orizzontalmente per il campo”, cioé, giocavamo male? “Ritornare miseramente indietro”... Lo abbiamo dimenticato?, dici tu.
Scusa, ma di che corbellerie parli?
E poi, tanto danno alla nostra classifica per il 3-5-2. Ma che cosa scrivi, Catanisazzu, ma di che parli... Ma per favore! Ma levici i manu! Preferisco quelli che non capiscono niente di football, credimi. La tua antipatia per Montella ti fa esagerare.
Evito di dirti quanto è stato apprezzato il gioco del Catania lo scorso anno. Evito di dirti quanti punti sono costati le papere di tutti i portieri schierati. Evito di dirti che Montella ha schierato, talvolta, la squadra in emergenza tecnica nel reparto difensivo, evito di dirti che ha saputo valorizzare buona parte dei calciatori della rosa (da Barrientos a Marchese...) sia tecnicamente e, inevitabilmente, economicamente; evito di dirti che quando i calciatori giocano un buon calcio, imparano ulteriormente a giocare a calcio. Se i nostri oggi sono più forti di ieri, lo devono al fraseggio e all'idea di football maturata lo scorso anno. Mi è concesso questo parere?

E certo, mica è stupido. È intelligente e lo sta dimostrando; e forse, speriamo, farà ancora meglio.

Dici che questo gioco è sempre stato presente nella nostra squadra??? No, Catanisazzu, giocavamo in contropiede.  Dignitosamente in contropiede, perché eravamo modesti tecnicamente. Eccetto il perido di Marino, che faceva giocare bene una squadra tecnicamente limitata. Poi, abbiamo fatto un bel football solo da Montella in poi. Il Catania di Mihajlovic giocava bene, ma sempre in ripartenza.

Detto tutto questo, Maran sta facendo bene e merita fiducia, rispetto e stima. Anche perché, nonostante sia un esordiente in serie A, di certo, non è l'ultimo arrivato. Ha fatto bene in passato. Sarà il tempo a farci confermare questi buoni auspici.
Con una sola puntualizzazione, dire -come di ci tu - che il gioco "non lo sta snaturando, bensì velocizzandolo", è una conclusione affrettata, basata su scarse basi e non riconoscente del lavoro di un allenatore che ha il torto di essersene andato. Perché inevitabilmente riconosci il valore del gioco di base (che fu insegnato da Montella) e perché questa velocizzazione da te tanto sottolineata è ancora da constatare.
Detto questo, siamo tutti con Maran.
[/quote]

Caro Nelson,
su montella abbiamo opinioni completamente diverse. Io non parlo di "facciolo aviario"  tanto per dire o perchè mi sta antipatico (non lo ho mai detto), lo definisco in tal modo perchè come uomo lascia molto a desiderare. La carriera, dici tu, concordo, ma bisogna avere la dignità e le p.a.l.le di dire le cose come stanno, non inventare banalità , da lui stesso definite "patetiche", nel dire che preferisce andare a Roma per motivi familiari ("devo accompagnare i bambini a scuola"). Doveva semplicemente dire che voleva andar via, ma evidentemente, ripeto, le p.a.l.l.e per affermare ciò che pensa non le ha.
Per ciò che riguarda il lavoro svolto a Catania, non vedo nulla di trascendentale o di geniale. Ha avuto un buon organico che gli ha permesso di esprimere le qualità dello stesso organico.
Vedi, Nelson, noi Catanesi siamo conosciuti nel mondo per saperla sempre più degli altri, saliamo in cattedra e dettiamo opinioni su altri, pensando di avere la verità assoluta.
Io mi sono limitato a dire che per me montella non vale così tanto, come tanti vogliono far credere.
l' anno scorso si è ostinato a schierare una difesa a tre, mettendo in atto un gioco rischiosissimo, che ci faceva cominciare le partite con un gol in passivo nel primo tempo. E credimi, non lo sto inventando e non dico corbellerie. Nel secondo tempo, cambiava modulo, schierando la difesa a 4 e la squadra recuperava. Vai a rivedere le partite o, più semplice, i tabellini delle partite e ti accorgerai di quanto dico.
Il gioco orizzontale, al quale mi riferivo, era dato dal continuo palleggio, o fraseggio, come dici tu, bello da vedere, ma senza conclusione in porta. Tutte le squadre del mondo hanno le punte che realizzano, il Catania, l' anno scorso, no. Bergessio recuperava palloni a centrocampo, correva come un forsennato e serviva solo ad attirare difensori. Tattica, dirai tu. Manco per sogno, ti rispondo. Il Catania l' anno scorso ha realizzato pochissime reti su azioni ben formate. Le reti sono arrivate dai calci piazzati (Lodi), dagli angoli (vedi Le Grottaglie e Marchese), da giocate dei singoli (Barrientos e Gomez).
Mi invento anche questo?
A questo punto, spiegami tu, tutta questa bravura di montella, dove sta? Nel recuperare le partite cambiando modulo nel secondo tempo?... complimenti!
Come ha anticipato Aldo, forse abbiamo dei giocatori in centrocampo che ragionano come Almiron e Lodi che prima non avevamo.
Montella... che fine ha fatto? L'anno scorso in "odor" di Roma, era diventato il nuovo Guardiola, ora se ne parla come uno qualunque... guarda caso, Zeman ha preso il suo posto come mago del calcio... o perchè allena la Roma e la stampa lo "pompa" come faceva con lui quando si parlava di Roma?
Sai, nella sua bravura, il mio dubbio è questo.
Senza negare che è capace, per carità, ma non un genio, almeno fin'ora, dopo, felice di essere smentito, ma un genio è tale perchè non sbagliao sbaglia molto poco.
L' anno scorso, per me, ha sbagliato e tanto.
Oggi campiamo di rendita per ciò che montella ha insegnato ai nostri calciatori?
Nelson, una sqradra buona la fanno, prima di tutto i calciatori, dopo l' allenatore. Se a Barrietos, nelle giovanili dell' Argentina si dava il posto di titolare, lasciando Messi, si Messi, hai letto bene, un motivo ci sarà stato, o montella lo ha scoperto? Se Almiron alla sua età, è arrivato a Catania, non ha imparato a giocare per ciò che gli ha insegnato montella; Lodi lo abbiamo apprezzato prima che arrivasse montella; così come Spolli, Legrottaglie, Alvarez, Izco, Biagianti...
Motta è stato un puntello importante in una difesa disastrata dagli infortuni, questo si, ma non per gli schemi dell' aviario.
Io non devo togliere le mani da nulla, perchè non ne ho mai messe, ma non allungarle tu, facendo il saputello della situazione...
Su una cosa concordo, sul fatto che sia ancora prematuro parlare di Maran; io per primo ho scritto che bisogna attendere dicembre per capire dove andremo, ma se il buongiorno si vede dal mattino...


#STAMUAVVULANNU!

Offline Papè Satàn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #50 il: 06 Settembre 2012, 02:04:43 pm »
...quello che mi ha veramente infastidito è l'interstardrisi di Gomez in azioni personali che si concludevano in un nulla di fatto, mentre quando come al solito saltava l'uomo creando superiorità numerica passava subito la palla il Catania diventava pericolosissimo.

Ed eccoci su uno dei leit-motiv della scorsa stagione di cui da tempo non si parlava più :-D
A pensarci bene non ne abbiamo discusso nemmeno di presenza, e si che potevamo  ::)
Papu ...
Se dopo aver seminato in dribbling tre avversari avesse anche avuto la fortuna di azzeccare il corridoio giusto, cosa sarebbe successo?
Io dico che a gente come Gomez, ma anche Castro e lo stesso Barrientos, non si può negare l'espressione del genio che è in loro, non è giusto chiamarlo egoismo, della sregolatezza dobbiamo farcene una ragione, sono in campo per questo.
5 le sbaglia? Una sarà una prodezza  =D>
Grazie Papu (e ... forza Pitu)  ::)
Non gli ho fatto l'appunto per rispetto ai suoi bambini  ;-)  :-D
L'avevo sottinteso nel post prima con Oggi i suoi bersagli sono altri
A U Mastru gli riesce difficile capire che il valore aggiunto della qsquadra non e' ne Barrientos ne Lodi. Alejandro Gomez e' il classico giocatore da cui non si puo' prescindere. A due sue buone prestazioni sono corrisposte due risultati utili e cosi' sara' in appresso,chiaramente anche con il contributo degli altri compagni.
Azzardo il paragone solo per farmi capire: i vari Baggio ,Rivera e i tanti talentuosi del calcio non li facevano uscire anche quando fiteunu comu u bancu da tunnina perche' in qualsiasi momento ci si poteva aspettare la prodezza o il colpo di genio che poteva cambiare la partita.
E' successo con la Roma.La stanchezza del Papu era evidente anche dagli schermi televisivi ma cio' non ha impedito che rimanesse in campo.
Mi arrendo, non riesco a farmi capire da sti due individui. Passi per GP, ma anche tu Pape!
Allora, il Papu in quindici giorni si è sparato due partitoni, ma mentre contro la Roma per quel poco che ho visto, saltato l'uomo cercava il compagno per cambiare gioco o cercare lo scambio, nel primo tempo contro il genoa saltato il primo cercava il secondo, il terzo...... facendo innervosire i compagni che magari nel frattempo si erano smarcati.
Tanto e vero che la cosa migliore che gli ho visto a fare nel primo tempo e stato uno scatto sul fondo su un pallone considerato perso che ha ributtato al centro creando una grossa occasione per noi.
Quindi GP il paragone con i vari Rivera, Baggio e compagnia cantante centra come i cavoli a merenda. ::) ::) ::) ::)
Quelli erano gente che come dici tu fetevano per una partita sana e poi eccolo lì, il colpo di genio. Con le dovute proporzioni li accosterei di più a un Pitu o a Lodi.
Gomez è un puffo di fascia, uno spedy Gonzalez che preferisce la pelota al formaggio.
"U Mastru"

La migliore cosa che?????  ... e dire nel primo tempo che era proprio dal tuo lato ;-)
Rivedi il film della partita e ti godrai nell'ordine:
  • eran passati solo 5 minuti che Gomez lancia benissimo Bergessio che non riesce a impattare il pallone
  • dopo il 15° ripartenza del Catania con Gomez stavolta nella fascia destra che supera in velocità l’avversario, cross basso al centro per Barrientos che tira male sfiorando il palo alla sinistra del portiere
  • intorno al 20° angolo a seguito di un bellissimo cross a giro di Barrientos, sulla ribattuta tiro di Gomez parato da Frey
  • ancora intorno al 25°, prima, Gomez per Almiron, tiro forte, ma fuori di un soffio
  • dopo, Gomez partecipa all'azione insistita del Catania con tutti i suoi uomini in campo, la difesa respinge
  • vicini al 40° Gomez si beve la fascia sinistra ma la difesa respinge
  • dopo Almiron lancia Gomez che si divora due giocatori e passa a Biagianti che sbaglia il tiro

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #51 il: 06 Settembre 2012, 02:41:29 pm »

La migliore cosa che?????  ... e dire nel primo tempo che era proprio dal tuo lato ;-)
Rivedi il film della partita e ti godrai nell'ordine:
  • eran passati solo 5 minuti che Gomez lancia benissimo Bergessio che non riesce a impattare il pallone
  • dopo il 15° ripartenza del Catania con Gomez stavolta nella fascia destra che supera in velocità l’avversario, cross basso al centro per Barrientos che tira male sfiorando il palo alla sinistra del portiere
  • intorno al 20° angolo a seguito di un bellissimo cross a giro di Barrientos, sulla ribattuta tiro di Gomez parato da Frey
  • ancora intorno al 25°, prima, Gomez per Almiron, tiro forte, ma fuori di un soffio
  • dopo, Gomez partecipa all'azione insistita del Catania con tutti i suoi uomini in campo, la difesa respinge
  • vicini al 40° Gomez si beve la fascia sinistra ma la difesa respinge
  • dopo Almiron lancia Gomez che si divora due giocatori e passa a Biagianti che sbaglia il tiro

 ::) ::) ::)
 =D> =D> =D>

La giocata di Gomez e la conclusione di Almiron è per veri appassionati di football.
Eh, sarebbe stato un gran gol.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #52 il: 06 Settembre 2012, 02:57:44 pm »

La migliore cosa che?????  ... e dire nel primo tempo che era proprio dal tuo lato ;-)
Rivedi il film della partita e ti godrai nell'ordine:
  • eran passati solo 5 minuti che Gomez lancia benissimo Bergessio che non riesce a impattare il pallone
  • dopo il 15° ripartenza del Catania con Gomez stavolta nella fascia destra che supera in velocità l’avversario, cross basso al centro per Barrientos che tira male sfiorando il palo alla sinistra del portiere
  • intorno al 20° angolo a seguito di un bellissimo cross a giro di Barrientos, sulla ribattuta tiro di Gomez parato da Frey
  • ancora intorno al 25°, prima, Gomez per Almiron, tiro forte, ma fuori di un soffio
  • dopo, Gomez partecipa all'azione insistita del Catania con tutti i suoi uomini in campo, la difesa respinge
  • vicini al 40° Gomez si beve la fascia sinistra ma la difesa respinge
  • dopo Almiron lancia Gomez che si divora due giocatori e passa a Biagianti che sbaglia il tiro

 ::) ::) ::)
 =D> =D> =D>

La giocata di Gomez e la conclusione di Almiron è per veri appassionati di football.
Eh, sarebbe stato un gran gol.
...e gli "animali" di Sky l'hanno giudicato un tiro sbagliato  >:(  ::)  8D
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #53 il: 06 Settembre 2012, 03:33:48 pm »

Caro Nelson,
su montella abbiamo opinioni completamente diverse. Io non parlo di "facciolo aviario"  tanto per dire o perchè mi sta antipatico (non lo ho mai detto), lo definisco in tal modo perchè come uomo lascia molto a desiderare. La carriera, dici tu, concordo, ma bisogna avere la dignità e le p.a.l.le di dire le cose come stanno, non inventare banalità , da lui stesso definite "patetiche", nel dire che preferisce andare a Roma per motivi familiari ("devo accompagnare i bambini a scuola"). Doveva semplicemente dire che voleva andar via, ma evidentemente, ripeto, le p.a.l.l.e per affermare ciò che pensa non le ha.
Per ciò che riguarda il lavoro svolto a Catania, non vedo nulla di trascendentale o di geniale. Ha avuto un buon organico che gli ha permesso di esprimere le qualità dello stesso organico.

Francamente, di quel che dice o pensa Montella m'importa poco o niente. Le scuse, la mancanza di “coraggio” nel dire apertamente le proprie intenzioni, mi lasciano indifferente. Non sprecherò parole e tempo per rammaricarmi di non stimarlo come persona. Io vedo solo il lavoro professionale svolto quando era alle dipendenze della Società che gestisce la squadra per cui facciamo il tifo. Ha voluto andarsene? Ok, vada, adesso c'è Maran. Ha detto sciocchezze? Vebbé, chi è il prossimo? Insomma, a me non importa di quel che pensa.
Montella non è un genio? E chi lo ha mai detto? Però per me ha lavorato bene e quel che ha fatto è stato apprezzabile, accrescendo ulteriormente il potenziamento della squadra.
Hai ragione, non c'è niente di geniale, ma qualcosa di “trascendentale” c'è. Il buon organico lo abbiamo, è vero, ma abbiamo potutoaverne certezza grazie a chi lo ha gestito bene. Senza un buon coach non si va da nessuna parte. A Montella non si può negare di aver valorizzato il gruppo che aveva a disposizione.  Non è cosa scontata. Se poi tu pretendevi un genio, non so che dirti. Ma ci arriveremo nelle prossime riflessioni.

Vedi, Nelson, noi Catanesi siamo conosciuti nel mondo per saperla sempre più degli altri, saliamo in cattedra e dettiamo opinioni su altri, pensando di avere la verità assoluta.
Io mi sono limitato a dire che per me montella non vale così tanto, come tanti vogliono far credere.
l' anno scorso si è ostinato a schierare una difesa a tre, mettendo in atto un gioco rischiosissimo, che ci faceva cominciare le partite con un gol in passivo nel primo tempo. E credimi, non lo sto inventando e non dico corbellerie. Nel secondo tempo, cambiava modulo, schierando la difesa a 4 e la squadra recuperava. Vai a rivedere le partite o, più semplice, i tabellini delle partite e ti accorgerai di quanto dico.


Vedi Catanisazzu, tu dici che noi catanesi siamo conosciuti nel mondo, ecc.. ecc..
Io credo che noi siamo conosciuti nel mondo nella testa tua e di quelli convinti di essere la capitale del mondo nel parlare di se stessi. Ma di che parli?
Comunque, pur volendo tener fede alla tua ideologia di catanesi conosciuti nel mondo per voler salire in cattedra, vorrei farti notare che ti sei “limitato” a criticare le scelte tattiche di Montella con una convinzione che non avrebbe avuto nemmeno un addetto ai lavori. Sei salito in cattedra e hai fatto un'analisi ipercritica del suo operato, facendo riferimento a moduli e tabellini (figurati se mi rileggo i tabellini..., ma qualche partita me la rivedrei volentieri).
Io, invece, mi sono limitato a difendere il buon lavoro svolto da un mister che ha fatto bene e ha fatto divertire i tifosi con un'idea di calcio cui Catania non era abituata.
Nessuno nega che abbia commesso degli errori correggendosi a partita in corso. Ma, complessivamente, mi è piaciuta è l'idea di calcio, oggettivamente riconoscibile; e soprattutto mi piaceva il carattere della squadra, abile nel rimontare delle partite che potevano sembrare compromesse. Un mix di qualità, carattere e agonismo che altre squadre non avevano.

ll gioco orizzontale, al quale mi riferivo, era dato dal continuo palleggio, o fraseggio, come dici tu, bello da vedere, ma senza conclusione in porta. Tutte le squadre del mondo hanno le punte che realizzano, il Catania, l' anno scorso, no. Bergessio recuperava palloni a centrocampo, correva come un forsennato e serviva solo ad attirare difensori. Tattica, dirai tu. Manco per sogno, ti rispondo. Il Catania l' anno scorso ha realizzato pochissime reti su azioni ben formate. Le reti sono arrivate dai calci piazzati (Lodi), dagli angoli (vedi Le Grottaglie e Marchese), da giocate dei singoli (Barrientos e Gomez).
Mi invento anche questo?

Il Catania giocava un calcio inconcludente? Ok, come vuoi. Non insisto.

Il Catania era protagonista di rimonte. Secondo te è per lo spessore infinito del nostro organico o per una mantalità  che dipende anche da chi gestisce il gruppo?
Se saprai rispondere alla domanda, capirai che Montella non era un allenatore fortunato in quanto allenava una squadra forte, bensì un bravo leader che valorizzava calciatori di talento e faceva crescere calciatori dignitosi.

Il gioco orizzontale...

Su Bergessio ti è sfuggito un dettaglio importante: se Barrientos e Gomez riuscivano ad alternarsi tra una fascia e l'altra al fine di essere imprevedibili, si deve proprio al lavoro di Bergessio. Il talentoso Barrientos, può essere adattato come esterno d'attacco proprio perché al centro dell'attacco c'è uno come Bergessio, che Montella apprezzava proprio per queste capacità. Ti piace un attacco formato da Gomez, Barrientos e Bergessio? Bene, sono d'accordo, ma la soluzione l'ha trovata Montella, caro Catanisazzu. E c'è riuscito. Ti ricordo che la vulgata di allenatori etnei vedeva un centrocampo di lottatori e Barrientos trequartista. Invece, il cosiddetto "facciolo aviario" è riuscito a inventare l'equilibrio facendo coesistere Gomez, Barrientos e i cosiddetti "bradipi" Lodi e Almiron. Avaja, quanto se ne parlava lo scorso anno...
Inoltre, mi sorprende la tua analisi sui gol. Innanzitutto, statisticamente, una percentuale molto alta delle reti realizzate da qualsiasi squadra (con qualsiasi idea di football e con qualsiasi sistema di gioco) scaturisce da azioni su palla inattiva. Inoltre, i calci di punzione di Lodi e le conclusioni dal limite di Barrientos e Gomez sono il valore aggiunto di questa squadra. Ma tutte le squadre fanno un salto di qualità per merito dei giocatori di talento (vorrei ricordarti che domenica abbiamo vinto per un calcio di punizione di Lodi. Ma vorrei anche ricordarti che una doppietta su calcio di punizione contro il Lecce salvò Simeone due anni fa...). Infine, Bergessio ha realizzato 7 reti, tutte su azione, una media bassa se si pensa che era la prima punta, ma discreta se si pensa che ha fatto il centravanti arretrato. Il limite lo scorso anno era non avere un centravanti di riserva che sapesse giocare bene come lui. Ma questa è una mia opinione, forse impopolare.
[/quote]

A questo punto, spiegami tu, tutta questa bravura di montella, dove sta? Nel recuperare le partite cambiando modulo nel secondo tempo?... complimenti!
Come ha anticipato Aldo, forse abbiamo dei giocatori in centrocampo che ragionano come Almiron e Lodi che prima non avevamo.
Montella... che fine ha fatto? L'anno scorso in "odor" di Roma, era diventato il nuovo Guardiola, ora se ne parla come uno qualunque... guarda caso, Zeman ha preso il suo posto come mago del calcio... o perchè allena la Roma e la stampa lo "pompa" come faceva con lui quando si parlava di Roma?
Sai, nella sua bravura, il mio dubbio è questo.
Senza negare che è capace, per carità, ma non un genio, almeno fin'ora, dopo, felice di essere smentito, ma un genio è tale perchè non sbagliao sbaglia molto poco.
L' anno scorso, per me, ha sbagliato e tanto.

Ma chi ha mai detto che Montella è un genio? Per me i genii sono altri e non sono allenatori.
Tu hai espresso opinioni critiche, io ho solo detto che è bravo e il Catania e i suoi giocatori (e i suoi tifosi) potrebbero apprezzare il suo lavoro.
Quello che dice Aldo non è in contrasto con quanto detto da me (e da altri) sin dalle prime  giornate dello scorso campionato. Ergo, se c'è qualità dipende anche e soprattutto da Lodi e Almiron, ma questo lo scorso anno in molti non lo avrebbero detto, perché consideravano molto difficile la coesistenza in campo di Lodi, Almiron, Barrientos, Gomez...

Montella, Zeman, a Riomma ... ma che me ne importa?

Oggi campiamo di rendita per ciò che montella ha insegnato ai nostri calciatori?
Nelson, una sqradra buona la fanno, prima di tutto i calciatori, dopo l' allenatore. Se a Barrietos, nelle giovanili dell' Argentina si dava il posto di titolare, lasciando Messi, si Messi, hai letto bene, un motivo ci sarà stato, o montella lo ha scoperto? Se Almiron alla sua età, è arrivato a Catania, non ha imparato a giocare per ciò che gli ha insegnato montella; Lodi lo abbiamo apprezzato prima che arrivasse montella; così come Spolli, Legrottaglie, Alvarez, Izco, Biagianti...
Motta è stato un puntello importante in una difesa disastrata dagli infortuni, questo si, ma non per gli schemi dell' aviario.


Non ho mai detto che campiamo di rendita grazie a Montella. Intendevo dire che il lavoro di Montella si inscrive in un progressivo potenziamento della nostra squadra. Perché facendo un gioco propositivo e fraseggiando, i calciatori – a mio parere – potenziano delle qualità che altrimenti verrebbero frustrate. È una mia opinione, mi è concessa? Mi è concesso apprezzare il lavoro di Montella? O devo rinnegarlo perché è una persona – come dici tu – senza balls? Che me ne frega a me del carattere e dell'apprezzabilità della persona? Ripeto quanto detto qualche post più in alto: a me importa quel che ha fatto da mister del Catania. Oltretutto ha fatto esprimere al meglio gente come Marchese (che era considerato scarsone più di Capuano), ha valorizzato il talento di Barrientos (cosa probabilmente non facile) e ha gestito la rosa dando un'opportunità quasi a tutti.
Brevemente su Motta: preferisco non esprimermi...

E poi, consentimi di farti notare una cosa esilarante: Messi, sì, Messi, ho letto bene. Avaja, Catanisazzu! E basta con questa favoletta di Messi in panchina e Barrientos titolare. È oggettivamente imbarazzante per lo stesso Barrientos... Ma stai parlando di Messi, ti rendi conto?
Ah, Catanisazzu: Rolin, sì, hai letto bene, già che ci siamo è il nuovo Thiago Silva.

Montella non ha scoperto Barrientos, però ha saputo inserirlo in squadra e ha saputo adattarlo agli schemi del calcio italiano. E se non riconosci anche questa opinione...

Io non devo togliere le mani da nulla, perchè non ne ho mai messe, ma non allungarle tu, facendo il saputello della situazione...
Su una cosa concordo, sul fatto che sia ancora prematuro parlare di Maran; io per primo ho scritto che bisogna attendere dicembre per capire dove andremo, ma se il buongiorno si vede dal mattino...

Suvvia, lascia correre. Ho persino sottolineato che avrei preferito leggere le opinioni di chicchessia che non capisce niente di football... Vale a dire che, considerandoti interlocutore gradevole e costruttivo (come tutti i frequentatori assidui di questo forum), non volevo fare a meno di confrontare il mio parere totalmente opposto al tuo sul mister dello scorso anno. Ergo, se dico “levici i manu” è solo per dire che per la mia modesta opinione stai esprimendo un parere che merita controcritica.
Ti garantisco che non farò il saputello ;-). Per farlo dovrei criticare il lavoro di un allenatore, parlando di 3-5-2, tabellini, ecc.. Non l'ho fatto e non lo farò.

Infine: quel che conta è il presente, cioé che Maran faccia bene e faccia esprimere una squadra che ha le potenzialità per far bene. Ha alle spalle un buon lavoro svolto lo scorso anno. Ci sono ampi margini di miglioramento, ergo, siamo tutti con Maran.

Detto tutto questo, Catanisazzu, apprezzo il confronto e ti rinnovo la mia sincera stima e simpatia.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #54 il: 06 Settembre 2012, 11:54:19 pm »
Perdonami Nelson, ma se tu poni dei commenti su ciò che io scrivo, definendolo "facciolo aviario", e ti soffermi a spiegarmi le sue buone ragioni sulla scelta di carriera, non puoi dirmi che non ti interessa il perchè io scriva certe cose; sembra una discussione "marzulliana" : ti fai una domanda e ti dai una risposta. E non è nemmeno cortese nei confronti di chi con te interloquisce. O no?

Questa tua risposta la dice lunga su come si sale in cattedra:

"Comunque, pur volendo tener fede alla tua ideologia di catanesi conosciuti nel mondo per voler salire in cattedra, vorrei farti notare che ti sei “limitato” a criticare le scelte tattiche di Montella con una convinzione che non avrebbe avuto nemmeno un addetto ai lavori. Sei salito in cattedra e hai fatto un'analisi ipercritica del suo operato, facendo riferimento a moduli e tabellini (figurati se mi rileggo i tabellini..., ma qualche partita me la rivedrei volentieri).
Io, invece, mi sono limitato a difendere il buon lavoro svolto da un mister che ha fatto bene e ha fatto divertire i tifosi con un'idea di calcio cui Catania non era abituata."
Nessuno nega che abbia commesso degli errori correggendosi a partita in corso. Ma, complessivamente, mi è piaciuta è l'idea di calcio, oggettivamente riconoscibile; e soprattutto mi piaceva il carattere della squadra, abile nel rimontare delle partite che potevano sembrare compromesse. Un mix di qualità, carattere e agonismo che altre squadre non avevano"


Io non ho mai detto a nessuno "vorrei farti notare" per affermare le mie idee. Io esprimo le mie idee, che possono essere contrarie alle tue, e meno male, ma non per uniformare le tue idee alle mie.
Tu difendi il buon lavoro svolto da montella? Bene. Lo rispetto.
Ma spiegami perchè io devo dire che ah svolto un lavoro eccellente, così come non ho detto che è un incompetente. Ho solo detto, e più volte, anche l' anno scorso, che si ostinava ad impostare un gioco con uno schema che non potevano svolgere gli uomini che aveva. Cosa c' è di strano?
E per questa testardaggine abbiamo perso un bel po' di punti. E allora?
Qualche volta correggeva le partite in corso per gli errori che commetteva all' inizio? Qualche volta sola? Ecco perchè ti parlo di difesa a tre e tabellini... invitandoti a rivederli, partite comprese. Non perchè sono "ipercritico come nemmeno un addetto ai lavori". Io il campionato l' ho visto tutto e commento ciò che ho visto, senza ipercriticità.

Il mondo è bello perchè è vario, Nelson, ed il calcio è lo sport che ognuno vive come vuole, vede come vuole e commenta come vuole.

Ti rinnovo la stima.

 
#STAMUAVVULANNU!

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #55 il: 07 Settembre 2012, 01:35:42 am »
Perdonami Nelson, ma se tu poni dei commenti su ciò che io scrivo, definendolo "facciolo aviario", e ti soffermi a spiegarmi le sue buone ragioni sulla scelta di carriera, non puoi dirmi che non ti interessa il perchè io scriva certe cose; sembra una discussione "marzulliana" : ti fai una domanda e ti dai una risposta. E non è nemmeno cortese nei confronti di chi con te interloquisce. O no?

Perdonami tu, semmai, Catanisazzu.
A me non importa del soprannome breriano “facciolo aviaro”. Ho solo detto che è un tuo punto di vista sulla persona, mentre a me interessa parlare del tecnico.
Inoltre, non ho solo posto dei commenti su ciò che tu scrivi, semmai ho voluto dialogare con te.
E non ho posto domande dandomi una risposta, in maniera “marzulliana”, ho semplicemente risposto alle tue domande quando me le hai poste. Rileggiti e vedrai che i tuoi post sono pieni di punti interrogativi, cui ho risposto ricambiando con la mia opinione. E rileggiti con attenzione, perché non ho detto che non m'importa ciò che scrivi, altrimenti non avrei dedicato molto tempo a confezionare post lungamente argomentati e – tutto sommato – scritti con attenzione; così come non ho giustificato le scelte di Montella riguardo la propria carriera, di cui non me ne frega niente.
Non sono stato scortese, non ho tentato vanamente di imprigionarti in una vignetta marzulliana o sul catanese medio che sale in cattedra. Sono stato, invece,  leale, perché ho voluto manifestarti il mio punto di vista sul Catania, per quanto fosse molto distante dal tuo. Forse, talvolta, sono stato un po' sarcastico, ma la prossima volta eviterò, non vorrei te la prendessi così tanto.
Tuttavia, ti ringrazio per avermi fatto notare cosa sia la cortesia.


Questa tua risposta la dice lunga su come si sale in cattedra:

"Comunque, pur volendo tener fede alla tua ideologia di catanesi conosciuti nel mondo per voler salire in cattedra, vorrei farti notare che ti sei “limitato” a criticare le scelte tattiche di Montella con una convinzione che non avrebbe avuto nemmeno un addetto ai lavori. Sei salito in cattedra e hai fatto un'analisi ipercritica del suo operato, facendo riferimento a moduli e tabellini (figurati se mi rileggo i tabellini..., ma qualche partita me la rivedrei volentieri).
Io, invece, mi sono limitato a difendere il buon lavoro svolto da un mister che ha fatto bene e ha fatto divertire i tifosi con un'idea di calcio cui Catania non era abituata."
Nessuno nega che abbia commesso degli errori correggendosi a partita in corso. Ma, complessivamente, mi è piaciuta è l'idea di calcio, oggettivamente riconoscibile; e soprattutto mi piaceva il carattere della squadra, abile nel rimontare delle partite che potevano sembrare compromesse. Un mix di qualità, carattere e agonismo che altre squadre non avevano"


No, no, non giriamo la frittata, la cattedra l'hai messa in gioco tu, io ho semplicemente risposto.
Sai com'è, caro Catanisazzu, quando un interlocutore pone delle critiche nette e molto definite, si espone alla possibilità di essere criticato. Ebbene sì, il tuo punto di vista mi è parso molto deciso. … e l'ho criticato con altrettanta decisione. Ma questo ti ha dato molto fastidio, perché ho constatato che anziché leggere la mia opinione, hai badato a farne una questione di principio, tant'è vero che hai macroscopicamente sottolineato poche parole estrapolandole dal contesto per farti ragione. “Vorrei farti notare” non è per niente offensivo.
(a proposito, la prossima volta che estrapoli dal contesto qualcosa che ho scritto, estrapola-copia-incolla anche il pezzo precedente che avevi scritto tu. Sai com'è...)

Io non ho mai detto a nessuno "vorrei farti notare" per affermare le mie idee. Io esprimo le mie idee, che possono essere contrarie alle tue, e meno male, ma non per uniformare le tue idee alle mie.
Tu difendi il buon lavoro svolto da montella? Bene. Lo rispetto.
Ma spiegami perchè io devo dire che ah svolto un lavoro eccellente, così come non ho detto che è un incompetente. Ho solo detto, e più volte, anche l' anno scorso, che si ostinava ad impostare un gioco con uno schema che non potevano svolgere gli uomini che aveva. Cosa c' è di strano?
E per questa testardaggine abbiamo perso un bel po' di punti. E allora?
Qualche volta correggeva le partite in corso per gli errori che commetteva all' inizio? Qualche volta sola? Ecco perchè ti parlo di difesa a tre e tabellini... invitandoti a rivederli, partite comprese. Non perchè sono "ipercritico come nemmeno un addetto ai lavori". Io il campionato l' ho visto tutto e commento ciò che ho visto, senza ipercriticità.

Non so se tu abbia rispettato il mio parere, secondo me non badavi alla mia opinione, ma a rispondermi pubblicamente, in quanto mi sono arrisicato a mancarti di rispetto nel criticare la tua opionione, che secondo me era eccessiva e imprecisa.
Inoltre, vorrei ricordarti che tutto è partito da te, in quanto ti sei definito "infastidito" dal riferimento all'allenatore dello scorso anno. Già, sei stato infastidito perché qualcuno (e non credo di essere così originale) ha riconosciuto l'importanza del lavoro svolto dall'ex allenatore. Vai più sù e vedrai che il gioco di stroncature è partito da te.

Il mondo è bello perchè è vario, Nelson, ed il calcio è lo sport che ognuno vive come vuole, vede come vuole e commenta come vuole.

Sono sicuro che hai scritto queste righe con molta sincerità e buona fede. Comunque, ti ringrazio per l'ennesima lezione che mi hai inflitto.
Ad ogni modo, ci mancherebbe, ognuno dica e scriva ciò che vuole, nessuno ha osato negarlo. Tuttavia, a me garba che ognuno scriva ciò che vuole ma ne renda conto con argomentazioni credibili e utili alla riflessione comune, come entrambi abbiamo fatto (con la sola eccezione che tu, in qualche modo, te la sei presa un po' troppo).

Sai Catanisazzu, scrivo in questo forum con una frequenza inferiore ad altri, tuttavia con costanza. A volte mi è capitato di avere opinioni diverse da altri e quando queste opinioni erano estremamente decise – se non ero d'accordo - ho risposto con altrettanta decisione. Semplicemente per il piacere di confrontarci. Ma in quelle occasioni l'argomentazione sfumava come in un vecchio 45 giri sulle note dell'ironia e della farsa. Insomma, finiva con una risata. Se sei d'accordo, ti propongo una risata.

Ti rinnovo la stima.

Grazie.
« Ultima modifica: 07 Settembre 2012, 01:59:50 am da Nelson »
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #56 il: 07 Settembre 2012, 08:05:12 am »
Nelson, tutto è partito da qui:

Ottima squadra, che sa gestire la propria forza e le proprie potenzialità e che sta ampiamente migliorando.
Buona reazione nelle due partite ad oggi disputate, e la prima era davvero difficile.
Abbiamo la fortuna di avere lo stesso gruppo dell' anno scorso, che non ha bisogno di rodaggio per mettere a frutto gli schemi e l' affiatamento; in più, dei rinforzi come Castro e Rolin, che non abbiamo ancora visto.
Concordo con la mancanza di Spolli: il suo rientro dovrebbe dare più equilibrio in difesa. Ho visto un ottimo Alvarez ed un motivato Andujar.
Non concordo con quanto espresso a proposito del passato allenatore. Stiamo vivendo di rendita grazie ad un organico forte, a degli atleti validi e tecnicamente dotati, semmai il grazie dovremmo renderlo a chi allora li ha scovati ed acquistati. Questo riferimento continuo a montella è fastidioso, sia per l' operato della società, che ha fatto di tutto per accontentare il pubblico, sia per l' operato di Maran, che ha reso, da quanto possibile vedere ad oggi, una squadra con schemi molto più veloci, si "verticalizza" di più e si arriva sotto porta più facilmente, dando spazio e possibilità alle punte (in due partite 5 reti). L' anno scorso era una pena vedere la palla andare orizzontalmente per il campo e, quando si era davanti l' area avversaria, ritornare miseramente indietro. Lo avete dimenticato? Quante volte abbiamo imprecato?
Quel "facciolo aviario" era ostinato con il 3-5-2 che tanto danno ha fatto alla nostra classifica e che, imperterrito, continua a fare a Firenze. Nulla in contrario al 3-5-2, ma devi avere una rosa di atleti che possano permettere un gioco così dispendioso di energie.

Mi hai risposto in questo modo:
Catanisazzu, in linea di massima hai scritto opinioni analoghe (uguali) a quelle di GP, scritte alcuni post più in alto. E sono opinioni che io stesso ho quotato, ergo, le nostre idee non sono distanti.
Su cosa non sei d'accordo, sull'importanza che ha avuto il nostro ex mister? Ok, ci può stare. A tuo parere il lavoro di Montella è discutibile, a mio parere è stato un lavoro apprezzabile, di ampio spessore tecnico e gestionale; e si vede ancora oggi.

Se avessi scritto solo questo, bene. Avevamo espresso delle opinioni, discutibili, ma opinioni.
Tu continui dicendo:
Non me ne frega un'emerita cippa se Montella a molti sta antipatico (tu lo defnisci un “facciolo aviario”. Già, va di moda giocare a fare i Brera improvvisati... suvvia, scherzo!).
Io vedo solo il lavoro svolto per conto del Calcio Catania 1946. Sai, io e te siamo tifosi, e per noi i colori della maglia valgono più di qualsiasi cosa. Ma Montella è un professionista, non vede i colori della maglia, bensì la sua carriera. Inoltre, lui, come tutti gli altri – nessuno escluso – vede carriera e contratto. Non è un tifoso come me e come te. Ergo, se se n'è andato perché immagina di fare meglio e perché – molto probabilmente – guadagnerà di più, a me non offende.
Tutti passano. Io resto, il Catania resta, tu resti. Ovunque sia, chiunque di noi tifi Catania, non lo fa per guadagnare, semmai, più tifa e più spende. E te lo dice uno che ha girato l'Italia appresso al Catania, più di quanto non lo abbia fatto per lavoro e per diletto.

Nelson, se a te non interessa cosa dice montella o chi per lui, non devi soffermarti spiegando perchè sceglie di andare via.
E, se ti spiego il perchè della mia definizione, non puoi dire che:
Francamente, di quel che dice o pensa Montella m'importa poco o niente. Le scuse, la mancanza di “coraggio” nel dire apertamente le proprie intenzioni, mi lasciano indifferente. Non sprecherò parole e tempo per rammaricarmi di non stimarlo come persona. Io vedo solo il lavoro professionale svolto quando era alle dipendenze della Società che gestisce la squadra per cui facciamo il tifo. Ha voluto andarsene? Ok, vada, adesso c'è Maran. Ha detto sciocchezze? Vebbé, chi è il prossimo? Insomma, a me non importa di quel che pensa.
E dopo continuiamo sullo stesso tono.
Ora, non è per puntualizzare o "rigirare la frittata" non siamo bambini colti con le dita nella marmellata, discutiamo di calcio e siamo abbastanza maturi.
Io ho espresso un mio parere, non ho mai detto che montella mi è antipatico, lo hai detto tu che la penso così. No, non mi sta antipatico.
Io amo molto la coerenza negli uomini, cosa che è sempre più rara, e mi ha infastidito ciò che ha dichiarato dopo Catania-Udinese dello scorso anno e ho apeto un topic o scorso anno, per spiegarlo. Punto.
Poi, sulle sue qualità di allenatore e sul beneficio apportato alla squadra, ognuno ha le sue idee e non ci trovo nulla di strano.
Non ho inteso il tuo tono acceso che hai avuto dall' inizio, come se dovevo ricredermi su come la penso.
Sono rimasto infastidito dal fatto che oggi tutti ( tutti, stampa compresa) i riferimenti al buon gioco che il Catania può esprimere sono riconducibili alla vecchia panchina, quando il valore dei calciatori viene riconosciuto in parte e il sacrificio enorme di una, economicamente, piccola Società come la nostra ha fatto, pur di mantenere la rosa intatta e ripartire con una base non stravolta, affiatata e subito produttiva (si spera). Questo mi ha infastidito molto, perchè, spesso, e non mi riferisco a te, ciò che fa la società non viene notato. E l' ho spiegato ampiamente e argomentando su diversi punti (società, vecchio allenatore e nuovo allenatore).
Quindi, ci rido anch' io Nelson, almeno questo.. ce lo concedono ancora!

#STAMUAVVULANNU!

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5537
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #57 il: 07 Settembre 2012, 09:18:33 am »
Lo Monaco diceva che si incensa Montella perché il mondo del calcio (e della stampa) ha bisogno di creare personaggi.
Forse aveva ragione, ma sinceramente a me il possesso palla prolungato piaceva ed era dovuto anche alle caratteristiche dei nostri funamboli nani. Infatti anche contro il Genoa, nel primo tempo almeno, sembrava volessero per forza entrare in porta con il pallone. Poi oggi la maggioranza dei gol arriva su calcio piazzato, quest'anno ci è capitato già 3 volte su 5.
Il tempo dirà se Montella è bravo e anche se lo è Maran. Intanto l'importante è che il primo sia stato funzionale al nostro progetto tecnico e che lo sia anche il secondo.

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #58 il: 07 Settembre 2012, 09:32:36 am »
Lo Monaco diceva che si incensa Montella perché il mondo del calcio (e della stampa) ha bisogno di creare personaggi.
Forse aveva ragione, ma sinceramente a me il possesso palla prolungato piaceva ed era dovuto anche alle caratteristiche dei nostri funamboli nani. Infatti anche contro il Genoa, nel primo tempo almeno, sembrava volessero per forza entrare in porta con il pallone. Poi oggi la maggioranza dei gol arriva su calcio piazzato, quest'anno ci è capitato già 3 volte su 5.
Il tempo dirà se Montella è bravo e anche se lo è Maran. Intanto l'importante è che il primo sia stato funzionale al nostro progetto tecnico e che lo sia anche il secondo.

Bua, per carità anche a me piaceva molto, ma spesso diventava lezioso ed improduttivo.
Tutto qui!
#STAMUAVVULANNU!

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:CATANIA - Genoa
« Risposta #59 il: 07 Settembre 2012, 11:40:36 am »
Lo Monaco diceva che si incensa Montella perché il mondo del calcio (e della stampa) ha bisogno di creare personaggi.
Forse aveva ragione, ma sinceramente a me il possesso palla prolungato piaceva ed era dovuto anche alle caratteristiche dei nostri funamboli nani. Infatti anche contro il Genoa, nel primo tempo almeno, sembrava volessero per forza entrare in porta con il pallone. Poi oggi la maggioranza dei gol arriva su calcio piazzato, quest'anno ci è capitato già 3 volte su 5.
Il tempo dirà se Montella è bravo e anche se lo è Maran. Intanto l'importante è che il primo sia stato funzionale al nostro progetto tecnico e che lo sia anche il secondo.

Bua, per carità anche a me piaceva molto, ma spesso diventava lezioso ed improduttivo.
Tutto qui!
..........stabilendo il record di punti  ;-)
CATANIA USQUE AD FINEM