Autore Topic: [OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet  (Letto 7929 volte)

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet
« Risposta #30 il: 29 Gennaio 2012, 09:13:00 pm »
...anche qui leggo di tutto e di più.
Wind jet spa è una società da € 250 mln di fatturato, con un grado di indebitamento finanziario molto basso rispetto ai volumi espressi, dettato dalla buone risorse prodotte dalle attività correnti, grazie agli immediati tempi di incasso dei biglietti, a fronte dei dilazionati tempi di pagamento dei fornitori.
Bilancio molto simile alla concorrente Blue Panorama (Blu Express), con stesse dinamiche e problematiche.
Queste ultime riguardano principalmente gli elevatissimi costi per la manutenzione e l'utilizzo degli aeromobili (tutti condotti in leasing, come fanno tutte le compagnie lowcost) e, per l'avviamento delle nuove linee aeree. Costi d'esercizio che conducono sovente a perdite in c/economico, che, ribadisco, sono tipiche del settore di appartenenza.
La cessione della Wind Jet va considerata come un semplice passaggio di proprietà, da parte di un gruppo economico che vuole scrollarsi di dosso un'attività dai mille rischi e dall'enorme dispendio di energie mentali, dettati in primis dalla sicurezza, per arrivare poi al cash management  ed ai rapporti con i c.d. "lessor" (proprietari aeromobili).
Qualche anno fa i Puglisi Cosentino vendettero ai Tanzi una sana ed efficiente società chiamata Gala Italia spa (Latte Sole).
Decisero semplicemente di ritirarsi dall'attività industriale (se avessero saputo di quali porcherie si sarebbero macchiati gli ex signori Parmalat, magari ci avrebbero ripensato).
Nel caso Wind Jet , il problema da porsi non è sul destino del gruppo Pulvirenti (che anzi si toglierà dalle "cento messe" di una gestione alquanto impegnativa), che avrà semplicemente valutato una allettante offerta economica, ma di quali saranno le strategie del gruppo CAI, soprattutto in termini di gestione delle risorse umane (le prime, in questi casi, che vedranno avvicinarsi pericolosamente nel lato B l'uccello "***"  >:( >:()
Abbracci
« Ultima modifica: 29 Gennaio 2012, 09:18:34 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet
« Risposta #31 il: 29 Gennaio 2012, 10:48:07 pm »
Quindi, se ho capito bene, secondo te la cessione della compagnia aerea, non e' una dimostrazione di difficoltà del gruppo Pulvirenti, ma solo la scelta di uscire da un settore particolarmente rischioso?
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet
« Risposta #32 il: 29 Gennaio 2012, 11:09:28 pm »
Quindi, se ho capito bene, secondo te la cessione della compagnia aerea, non e' una dimostrazione di difficoltà del gruppo Pulvirenti, ma solo la scelta di uscire da un settore particolarmente rischioso?

...rischioso in termini di sicurezza, di normativa, di controlli da effettuare su ogni area di costo.
Tale scelta sarebbe paragonabile, con le dovute proporzioni, a quella di chi decide di vendere un appartamento per non avere più rotture di c.....con gli studenti inquilini, rinunciando magari a prospettive di crescita dei ricavi, ma curandosi alla grande in salute.
Ciao  ;-)
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5489
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:[OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet
« Risposta #33 il: 30 Gennaio 2012, 12:08:53 am »
Cantarutti, hai notizie dello stato di salute delle altre aziende del presidente? Credo sarebbe importante per capire la reale situazione.

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet
« Risposta #34 il: 30 Gennaio 2012, 08:27:40 am »
Cantarutti, hai notizie dello stato di salute delle altre aziende del presidente? Credo sarebbe importante per capire la reale situazione.

Posso dirti semplicemente che con la cessione della Windjet spa il gruppo Pulvirenti si libererà dell'azienda con le maggiori problematiche. Meridi (supermercati Fortè), Platinum Hotels e Calcio Catania godono di ottima salute. Tranquilli e pensiamo ora alla bestia nera Siena (con un nuovo portiere, si spera).
Abbracci
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet
« Risposta #35 il: 02 Febbraio 2012, 09:52:19 pm »
Ho trovato un'analisi interessante sull'integrazione Windjet - Blue Panorama con Alitalia e vi posto il link: http://www.centreforaviation.com/analysis/acquisition-of-blue-panorama-and-wind-jet-ensures-alitalia-will-keep-ahead-of-ryanair-in-italy-67091

Il mercato Italiano è estremamente frammentato. Nessun operatore detiene più del 25% della capacità totale (misurata in numero di posti / settimana).
La sola Alitalia al momento ha il 19% della capacità totale, insieme ad AirOne arriva al 21.9%. Ryanair si attesta al 20.8%.
Con l'integrazione con Windjet e Blue-Panorama, Alitalia incrementerebbe la capacità totale del gruppo a circa il 27%.

Le cose si fanno più interessanti se si considera la capacità di posti offerta per aeroporti, specie quello di Fontanarossa, dove la combinazione Alitalia-AirOne si attesta attualmente al 25.8%.
Con l'integrazione con Windjet e Blue-Panorama, Alitalia a Fontanarossa raggiungerebbe il 76.2% di capacità.

E' quindi troppo facile intuire chi farà i prezzi per le destinazioni da / per Catania, alla faccia della concorrenza e in cuxo agli utenti...

Ovvio che questi numeri non circoleranno MAI sulla stampa di regime, opportunamente zerbinata. Spero invece che l'Antitrust abbia qualcosa da ridire...

I capitani coraggiosi di Alitalia dopo aver perso quote di mercato puntando su Fiumicino come hub ed abbandonando la maggior parte delle tratte intercontinentali più redditizie, specie per la Clientela Business, tenta di tuffarsi nel mercato low cost con il sano vecchio monopolio...

 8-) 8-)
 


Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:[OT] - Matrimonio Alitalia-WindJet
« Risposta #36 il: 03 Febbraio 2012, 01:43:43 am »
Ho trovato un'analisi interessante sull'integrazione Windjet - Blue Panorama con Alitalia e vi posto il link: http://www.centreforaviation.com/analysis/acquisition-of-blue-panorama-and-wind-jet-ensures-alitalia-will-keep-ahead-of-ryanair-in-italy-67091

Il mercato Italiano è estremamente frammentato. Nessun operatore detiene più del 25% della capacità totale (misurata in numero di posti / settimana).
La sola Alitalia al momento ha il 19% della capacità totale, insieme ad AirOne arriva al 21.9%. Ryanair si attesta al 20.8%.
Con l'integrazione con Windjet e Blue-Panorama, Alitalia incrementerebbe la capacità totale del gruppo a circa il 27%.

Le cose si fanno più interessanti se si considera la capacità di posti offerta per aeroporti, specie quello di Fontanarossa, dove la combinazione Alitalia-AirOne si attesta attualmente al 25.8%.
Con l'integrazione con Windjet e Blue-Panorama, Alitalia a Fontanarossa raggiungerebbe il 76.2% di capacità.

E' quindi troppo facile intuire chi farà i prezzi per le destinazioni da / per Catania, alla faccia della concorrenza e in cuxo agli utenti...

Ovvio che questi numeri non circoleranno MAI sulla stampa di regime, opportunamente zerbinata. Spero invece che l'Antitrust abbia qualcosa da ridire...

I capitani coraggiosi di Alitalia dopo aver perso quote di mercato puntando su Fiumicino come hub ed abbandonando la maggior parte delle tratte intercontinentali più redditizie, specie per la Clientela Business, tenta di tuffarsi nel mercato low cost con il sano vecchio monopolio...

 8-) 8-)

I primi risultati:
da Firenze per Catania c'erano 2 voli giornalieri di Meridiana che se comperati in anticipo avevano un costo "decente" adesso solo un diretto Alitalia dall'economicissimo prezzo di 240 €. per un A/R  e poi si lamentano che falliscono..............