Autore Topic: Salastampa  (Letto 2246 volte)

Offline Melo71

  • Utente
  • *
  • Post: 21
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Salastampa
« il: 03 Maggio 2006, 11:13:15 am »
Domenica scorsa sulla vostra emittente Antenna Sicilia
abbiamo assistito all'ennesima puntata farsa di Salastampa.
Ospiti che col calcio non c'entrano niente si permettono di criticare Spinesi.
Vorrei ricordare a queste persone che a Catania a memoria non ricordo
se negli ultimi 30 anni qualcuno abbia segnato piu' di lui.
Non so chi prepara il palinsensto e chi decide gli ospiti da invitare, però
questo programma da quando la conduce Teghini ha perso di qualita'
e credibilita' spesso dobbiamo vedere ospiti inadeguati opinionisti e calciofili incompetenti.
Ricordatevi che questa e' una trasmissione sportiva e non un talk-show dove invitate un certo Sig. Cantone che per sfogare le sue frustazioni
si permette di attaccare la squadra giocatori e dirigenti del Catania con la squadra seconda in classifica che ha dominato nel corso del campionato,
quindi credo di aver capito il motivo per cui nessun calciatore e dirigente del Catania viene mai nel vostro programma.

Magari questa discussione sul forum vi dara' fastidio e quindi
probabilmente la eliminerete, pero' ci tenevo a scrivere quello che
pensavo cosciente di avere detto solo la verita'.

Melo71

Offline cataniapiu'

  • Utente
  • ***
  • Post: 207
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
SALA STAMPA
« Risposta #1 il: 03 Maggio 2006, 11:26:13 am »
Appogio in toto la mozione. E' il momento di stringersi tutti attorno alla squadra, per raggiungere l'obiettivo da tanti anni agoniato, IN QUESTO MOMENTO LE CRITICHE STANNO A ZERO , NO AGLI "AVVENTURIERI DA
SALOTTO"
FORZA GRANDE MAGICO CATANIA .

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Salastampa
« Risposta #2 il: 03 Maggio 2006, 11:40:33 am »
Condivido cugino!
Secondo me però Teghini non è la mela marcia. Anzi mi pare che svolga bene il suo compito, anche se, come ho letto da qualche parte, non ha un passato interamente rossazzurro.
In questa trasmissione difettano essenzialmente gli ospiti. Questo Cantone certamente non è gradito dalla platea rossazzurra; però, quando gli si chiede qualcosa sul Palermo riesce ad esprimersi in maniera assolutamente scevra da condizionamenti filorossazzurri, cosa assai difficile per un catanese verace.
E' anche vero però che a volte Salastampa riesce ad offrire momenti di cabarettismo puro: domenica scorsa, il calciofilo "Kojac" parlava tranquillamente di combine nelle gare del Torino, mettendo in chiaro imbarazzo Teghini. La domenica precedente hanno detto che a Catania si aspetta la serie A per vedere Ibrahimovic, Trezeguet e Shevchenko (ed io in quel momento pinsai a Gaspare e mi ittai 'ntierra ri risati :P  :P  :P ).
Insomma, la trasmissione Salastampa riesce perfettamente ad unire l'utile al dilettevole :lol:
Chissà, magari anche loro aspettano la serie A per migliorarsi :)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Elephant Catania

  • Utente
  • ***
  • Post: 300
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Salastampa
« Risposta #3 il: 03 Maggio 2006, 12:19:37 pm »
Sono del parere che in Sicilia come qui in Lombardonia, le trasmissioni sportive delle tv locali(anche se non sono da meno quelle nazionali) sono alla ricerca dello show in tutte le forme...soprattutto quello becero!

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Salastampa e Tutto Sport
« Risposta #4 il: 03 Maggio 2006, 01:53:11 pm »
Ciao MELO 71,

Come già discusso sul Muro, mi trovi assolutamente in linea con quanto hai scritto. Per quegli stessi motivi personalmente ho smesso da tempo di assistere a quella trasmissione.

Trovo stupefacente, Melo, e quantomai indegno che ci si meravigli e, nello stesso tempo, ci si indigni per le prese di posizione di giornali come Tutto Sport che hanno da tempo orchestrato un tamburegiante sostegno mediatico e compatto al Torino che in classifica sicuramente è messo peggio del Catania circa le possibilità di promozione diretta, mentre qui da noi l'ambiente giornalistico (fortunatamente non tutto!) e pseudo opinionistico gioca allo sfascio solo per qualche vittoria mancata e per qualche goal sbagliato.

A Torino ci credono.Quello che appare all'esterno è un ambiente compatto, che crede all'aggancio al secondo posto e tutte le componenti sono unite per raggiungere l'obiettivo. Probabilmente, anzi sicuramente,  anche lì  ci saranno polemiche per quello che poteva essere fatto prima e non è stato fatto, ma tutto è messo momentaneamente a tacere ed il messaggio mediatico è chiaro: noi ci crediamo!

Qui da noi no! Qui da noi si assiste alla saga dell'autolesionismo, del cuttigghiu di bassa lega, di critiche senza fondamento, da parte di personaggi che non nomino per noia e per non fargli della pubblicità che non meritano, ma che mi piacerebbe capire a che titolo parlano, chi sono!? Cosa hanno fatto per potersi ergere dal pulpito e fare a gara a chi la spara più grossa!?...Le critiche a Spinesi poi, veramente rasentiamo la farsa mista al ridicolo, condita all'incompetenza calcistica all'ennesima potenza :roll:

Eppure il Catania è lì, al secondo posto a quattro partite dalla fine e a + 5 dal terzo posto. Per non parlare, poi, dei numeri riguardanti le vittorie, i goal fatti, la prolificità dell'attacco, numeri che da soli dovrebbero indurre al sostegno pieno ed incondizionato, alla fiducia ed al plauso per questa Società, numeri che se li avessero a Torino avrebbero fatto tre volte tanto di quanto stanno facendo oggi con una situazione, obiettivamente, quasi impossibile.

Invece ci ritroviamo qui ad assistere all'ennesima apparizione in Tv del nostro A.D. che, sbigottito, è costretto a difendere ciò che nessuna persona, anche minimamente normale, in una città normale, si sognerebbe di metter in dubbio.
All'ennesima messa in scena della saga del "non è possibile che saremo promossi, facciamoci male, molto male". L'autolesionismo che, per usare i sinonimi di Templare di qualche post fa, viene chiamata "obiettività" o "sportività" .

Eh già, così si fa del bene al Catania, a Pulvirenti a cui si dedicano sperticate lodi...così si risponde adeguatamente a Tutto Sport, proprio così. E si perchè poi hanno pure la faccia, questi personaggi, di dirsi indignati per la campagna mediatica pro Torino.

A me sta gente mi ha stancato e, personalmente, mi fa solo pena!
Il mio sogno, caro Melo, è quello di guardarli in faccia il 28 maggio e poi fare quello che fece il grande Totò in "Totò a Colori" quando premiò l'autore della copia di un Picasso!

Un caro saluto
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est