Autore Topic: Arbitri. E segnalinee.  (Letto 2523 volte)

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2407
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Arbitri. E segnalinee.
« Risposta #15 il: 22 Febbraio 2011, 08:38:12 pm »
Forse ho fatto un pò di confusione, riporto il messaggio nuovamente:

Mastru la mia era solo una provocazione, anche se secondo me dal dopo Moggi non è cambiato nulla e le porcherie continuano a succedere come e peggio di prima, Moggi almeno in qualche misura ha pagato  quindi non sarebbe peggio degli altri.Vorrei proprio vedere dopo tutte le nefandezze a scapito del Palermo di quest'anno cosa avrebbero da ridire: ma li hai visti i gol concessi al MIlan e all'inter domenica scorsa? pensi che un reintegro di Moggi dopo 5 anni di allontanamento fosse uno scandalo di fronte a gente che continua indisturbata come se nulla fosse successo e mai ha subito punizioni? Sia chiaro, chi sbaglia deve pagare, e Moggi non sarebbe l'ideale da questo punto di vista, ma qui siamo di fronte a gente che ha fatto come e peggio degli altri, continua a farlo non ha subito punizioni e ipocritamente predica correttezza.
Politica? non mi và di parlare di politica, non è il posto adatto. La storiella sopra però ha delle analogie con quello che successe il secolo scorso: alcuni paesi detentori della "libertà" e della "democrazia" accusarono l'italia di colonialismo... ecc... sappiamo come andò... tutto giusto: libertà e democrazia non si possono mettere in discussione, mai. I paesi che dicono di esserne portavoce però si, sopratutto quando sono andati, andavano, continuaro e continuano ad andare in giro per il mondo a sottomettere ai loro interessi gli altri popoli. Chiudo. Assai m'aalargavu.
ciao

Offline Sarracino

  • Utente
  • ***
  • Post: 115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Arbitri. E segnalinee.
« Risposta #16 il: 23 Febbraio 2011, 08:25:43 pm »
Credo che il motivo del "trattamento"  delle squadre Palermo  e Catania sia da ricercare nella nostra posizione geografica. Penso che a tutto il  "sistema" dia fastidio la presenza di queste squadre  geograficamente decentrate, se ci fate caso (a sentire i commenti dell'ex allenatore Ventura) anche il Bari ha subito gli stessi trattamenti delle squadre  siciliane. Penso quindi  che sia  la nostra presenza che  dia  "fastidio". Questo è un motivo in più per
sostenere il calcio siciliano. Forza Palermo, forza Catania, anzi speriamo  che in un prossimo futuro arrivino in serie A  altre squadre, come Messina, Trapani o Siracusa.     

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Arbitri. E segnalinee.
« Risposta #17 il: 24 Febbraio 2011, 09:15:53 am »
Credo che il motivo del "trattamento"  delle squadre Palermo  e Catania sia da ricercare nella nostra posizione geografica. Penso che a tutto il  "sistema" dia fastidio la presenza di queste squadre  geograficamente decentrate, se ci fate caso (a sentire i commenti dell'ex allenatore Ventura) anche il Bari ha subito gli stessi trattamenti delle squadre  siciliane. Penso quindi  che sia  la nostra presenza che  dia  "fastidio". Questo è un motivo in più per
sostenere il calcio siciliano. Forza Palermo, forza Catania, anzi speriamo  che in un prossimo futuro arrivino in serie A  altre squadre, come Messina, Trapani o Siracusa.     

Mi sembra un discorso fuori dal mondo. Poteva valere quando per raggiungere Catania da Milano bisognava prendere il treno fino a Salerno e poi proseguire in pullman. Oggi è tutto diverso. Quello che conta è che le squadre delle grandi città, quelle con maggiore bacino d'utenza, siano in A, in modo da garantire alle pay-tv il massimo numero di abbonamenti. Questo gioca più a favore nostro che di Brescia o Cesena.