Autore Topic: Serie C 2020/21: XXIII giornata Avellino-Palermo  (Letto 1637 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8840
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Serie C 2020/21: XXIII giornata Avellino-Palermo
« il: 06 Febbraio 2021, 12:52:57 pm »
Lo apro perché va aperto. Tanto poi Boscaglia metterà Kanoute titolare e partiremo con l’uomo in meno come sempre.

Dopo questa in meno ci sarà pure una partita da qui alla fine. È già un risultato.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2373
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Serie C 2020/21: XXIII giornata Avellino-Palermo
« Risposta #1 il: 07 Febbraio 2021, 05:42:23 pm »
Templare ha messo titolare pure broh e Doda a sx... Praticamente siamo dei benefattori per gli avversari se contiamo pure il regalo di pelagotti.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4917
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Serie C 2020/21: XXIII giornata Avellino-Palermo
« Risposta #2 il: 07 Febbraio 2021, 06:05:53 pm »
E' un'annata che va così. Purtroppo capitano sempre questi sbagli e ci costano punti importantissimi. Poi per due gare di fila è indigeribile. Peccato perchè nel primo tempo ho visto un buon Palermo a cui mancava solo una punta che la buttasse dentro.
E con questa sconfitta temo sia giunto il momento di guardarsi dietro.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2373
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Serie C 2020/21: XXIII giornata Avellino-Palermo
« Risposta #3 il: 07 Febbraio 2021, 06:49:11 pm »
E' un'annata che va così. Purtroppo capitano sempre questi sbagli e ci costano punti importantissimi. Poi per due gare di fila è indigeribile. Peccato perchè nel primo tempo ho visto un buon Palermo a cui mancava solo una punta che la buttasse dentro.
E con questa sconfitta temo sia giunto il momento di guardarsi dietro.
Ormai è un anno che diciamo sempre le stesse cose. Schierare sistematicamente kanute e oggi pure broh è un regalo agli avversari. Oggi per altro anche Doda a sx e il solito palazzi in difesa. Sono scelte che non capisco, a meno che Boscaglia non di voglia fare buttare fuori, non mi sembra tutto questo valore aggiunto.
La società poi non prendendo la punta ha detto chiaramente che quest'anno va bene fermarsi a metà classifica ed evitare i playout. L'anno prossimo si vedrà. Mi va benissimo, ma attenzione a pensare di essere tranquilli, la zona retrocessione è dietro l'angolo.se fallisce la prossima è meglio che comincino a valutare l'esonero di boscaglia e prendere un allenatore che bada al sodo, con poche idee ma chiare.
« Ultima modifica: 07 Febbraio 2021, 06:57:10 pm da turiddu »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8840
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Serie C 2020/21: XXIII giornata Avellino-Palermo
« Risposta #4 il: 07 Febbraio 2021, 07:03:30 pm »
Templare ha messo titolare pure broh e Doda a sx... Praticamente siamo dei benefattori per gli avversari se contiamo pure il regalo di pelagotti.

Mah. Crivello non era infortunato. Martin non esiste praticamente più, Palazzi deve giocare in difesa perché non vede Lancini (non a torto) e Peretti (che invece vedrei bene accanto Somma), quindi rimane Broh o cambiare modulo. Non parliamo di Kanoute che gioca sempre anche se non si vede in campo.

Onestamente non vedo il perché di queste scelte, anche se alcune sono ormai storiche. Forse qualcuno era stanco dall’infrasettimanale. O distratto, vedi Pelagotti, che ha preso un gol che puoi beccare solo se stai pensando se anche il Festival di Sanremo sarà affidato a Draghi o meno.

Mi sa che ormai lo hanno capito tutti che per quest’anno è andata. Manteniamo le distanze dalla quart’ultima e via.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4917
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Serie C 2020/21: XXIII giornata Avellino-Palermo
« Risposta #5 il: 07 Febbraio 2021, 08:54:13 pm »
Mi sa che ormai lo hanno capito tutti che per quest’anno è andata.

Per quest’anno è andata ma bisognerebbe avere già le idee chiare su cosa si vorrà fare l’anno prossimo.
Boscaglia resterà l’allenatore? Se si, le uniche certezze (mie percezioni personali) di Boscaglia sono: Almici, Marconi, Somma e, forse, Accardi per la difesa. De Rose, Luperini e Palazzi per la mediana. Valente, Lucca, Kanoutè (ma chi ci viri?) e Rauti (se ce lo lasciano) per il reparto avanzato. Tutto il resto è da rifare, a cominciare dal portiere che quello attuale non è cosa da proporre in C a chi volesse vincere il campionato.
Ecco, partendo da queste prospettive io mi chiederei se il per il prossimo anno, le cui risorse disponibili secondo me saranno meno di quelle attuali, sia il caso di intervenire così pesantemente nell’allestimento della rosa, correndo di nuovo il rischio di un difficoltoso se non addirittura del tutto mancante, assemblaggio, oppure fare interventi mirati e meno invasivi ma con un nuovo allenatore, uno che faccia calcio pane e salame, più pragmatico, meno razionale e meno arrivista, uno che anteponga alla (presunta) brillantezza delle sue idee e del suo credo tattico, l’estro e la fantasia dei giocatori più tecnici e l’esuberanza e l’intraprendenza di quelli più giovani. Che se l’avessimo fatto quest’anno sta cosa, molto probabilmente saremmo più avanti in classifica (anche se a parlare col senno del poi siamo tutti bravi).
Perché già è difficile fare accettare alla piazza che questo attuale è stato un anno di transizione ma l’anno prossimo si dovrà fare sul serio se non si vuol far saltare il banco. Quindi si veda cosa si dovrà fare di questo allenatore perché se lo trattieni, per rifondare questa rosa e farla diventare competitiva per i primi posti, con riserve di pari livello o quasi dei titolari, ci vorrà il forziere di paperone. E pare che noi non ce l’abbiamo.

8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO