Autore Topic: cosentino dimettiti  (Letto 21738 volte)

umastru

  • Visitatore
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #30 il: 29 Dicembre 2013, 08:27:43 pm »
A prescindere dalla situazione attuale, il mio terrore è che Pulvirenti diventi il nostro piccolo Cragnotti, cioè il nostro presidente più vincente di sempre ma anche quello che nascondeva più magagne.
Perché la penso così? Perché la scelta di trasformare il ragioniere nell'amministratore delegato è molto strana al punto che credo che lo si sia fatto perché gli amministratori delegati che avevano un ruolo attivo (LM prima e Gasparin dopo) se ne sono andati perché hanno visto, diciamo così, troppa creatività nel bilancio.
Spero di sbagliarmi,  perché altrimenti siamo davvero a fine corsa, a prescindere dai risultati.

P.S.: quali voci girnano in città sulle "(s)fortune" di Pulvirenti?
A parte il fatto che i Cragnotti e i Tanzi usavano le loro squadre come specchietti per allodole e i buchi giganteschi gli avevano nelle loro società, adesso se per tre mesi non paghi gli stipendi e i relativi contributi scattano le penalizzazioni.
Qui si sta parlando di una annata storta, non ti sembra di esagerare Bua?
"U Mastru"
P.S. Pulvirenti sta facendo un concordato mettendo a disposizione gli utili della sua Holding, Tanzi stampava fatture false e Gragnotti.... lasciamo perdere che è meglio.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5469
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #31 il: 29 Dicembre 2013, 09:08:27 pm »
Infatti spero sia come dici tu.

Tornando a Cosentino,  quando arrivò leto il presidente specifico che l'operazione era merito di Bonanno e Cosentino.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #32 il: 29 Dicembre 2013, 09:11:54 pm »
Bua non credevo ti unissi anche tu allo stuolo di Catanesi"u tunnu gioieni cascau"detto per 30 anni.

Mastru e' stato abbastanza chiaro

Sul discorso economico lo sento da piu' parti.Cosentino arruvau picchi Pulvirenti finiu i soddi


Ma vi ricordo che il Catania ha speso piu' questa stagione che in tutte e 7 le precedenti.

Io sono dell'idea che hanno sbagliato gestione societaria e tecnica

Ci sta.

Basta rimediare o almeno provarci

Sentivo anche da altre parti che i giocatori importanti che dovrebbero venire aspettano il risultato con il bologna.

Ma stiamo scherzando?

Dovevano essere gia' a tdg con il nullaosta della societa' cedente.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #33 il: 29 Dicembre 2013, 09:55:55 pm »

Infatti spero sia come dici tu.


intanto ci provi a tirari sta petra...
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #34 il: 29 Dicembre 2013, 10:12:38 pm »
Bua, Lo  Monaco e Gasparin di fatto sono stati mandati via da pulvirenti e
non il contrario.
Per chi dice che Pulvirenti abbia problemi di soldi e per questo abbia chiamato
cosentino, rispondo che i numeri dicono proprio tutto l'opposto.
Infatti, a differenza degli anni passati, il saldo del calciomercato estivo si è chiuso
poco sopra il milione di euro perché la maggior parte dei soldi incassati sono
stati reinvestiti (male secondo me) per acquistare monzon e peruzzi.
inoltre il monte ingaggi dei giocatori totale al lordo che pesa sul bilancio della
società ammonta a circa 22 milioni di euro superando di ben 4 milioni la media
tenuta negli anni passati.
Sono, però, questi dati appena riportati che mi preoccupano perché tutti questi errori
nel calciomercato estivo avranno un costo che si ripercuoterà sui bilanci futuri per
non menzionare una eventuale retrocessione da prendere seriamente in considerazione
con tutto quello che ne consegue a livello economico e di diritti televisivi che passeranno
da 32 a 1 milione di euro, mitigati dai 15 milioni di euro del paracadute.
Pulvirenti, secondo me, con cosentino credeva di aver risolto alla fonte il problema di reperire
nuovi giocatori argentini da lanciare nel campionato italiano e poi rivendere come ha fatto con lo monaco,
ma finora i risultati gli stanno dando torto.
Secondo me è semplicemente (si fa per dire) un problema di competenza.
Cosentino è un'ottima risorsa ma un direttore generale che decida la strategia a 360 gradi da
attuare per programmare un calciomercato, per esempio quello invernale che si sta per aprire,
che possa rilanciare le speranze di salvezza o la programmazione di una pronta risalita, secondo
me è indispensabile.
un direttore generale che gestisca e controlli lo spogliatoio facendosi sentire con i giocatori al
momento opportuno è indispensabile.
perché questa persona non può essere ne cosentino, ne bonanno e ne naturalmente lo stesso
pulvirenti.
« Ultima modifica: 29 Dicembre 2013, 10:22:45 pm da LUIS »

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3898
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #35 il: 29 Dicembre 2013, 10:47:46 pm »
A prescindere dalla situazione attuale, il mio terrore è che Pulvirenti diventi il nostro piccolo Cragnotti, cioè il nostro presidente più vincente di sempre ma anche quello che nascondeva più magagne.
Perché la penso così? Perché la scelta di trasformare il ragioniere nell'amministratore delegato è molto strana al punto che credo che lo si sia fatto perché gli amministratori delegati che avevano un ruolo attivo (LM prima e Gasparin dopo) se ne sono andati perché hanno visto, diciamo così, troppa creatività nel bilancio.
Io non so se Pulvirenti sia il nostro Cragnotti, ma la decisione di trasformare il ragioniere, per altro e sua insaputa, in Amministratore  Delegato, a me feti ri bruciatu.
Non resta altro che aspettare per vedere come va a finire.  8D
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #36 il: 29 Dicembre 2013, 10:58:37 pm »
A prescindere dalla situazione attuale, il mio terrore è che Pulvirenti diventi il nostro piccolo Cragnotti, cioè il nostro presidente più vincente di sempre ma anche quello che nascondeva più magagne.
Perché la penso così? Perché la scelta di trasformare il ragioniere nell'amministratore delegato è molto strana al punto che credo che lo si sia fatto perché gli amministratori delegati che avevano un ruolo attivo (LM prima e Gasparin dopo) se ne sono andati perché hanno visto, diciamo così, troppa creatività nel bilancio.
Io non so se Pulvirenti sia il nostro Cragnotti, ma la decisione di trasformare il ragioniere, per altro e sua insaputa, in Amministratore  Delegato, a me feti ri bruciatu.
Non resta altro che aspettare per vedere come va a finire.  8D



la ristrutturazione operata questa estate in seno alla società con la scissione delle funzioni amministrative da quelle tecniche ha avuto, probabilmente, lo scopo di dividere i poteri che in passato erano stati troppo accentrati in un unica persona, diciamo un po' come fece la juve nel dopomoggi.
non capisco perché si devono andare a cercare assurde spiegazioni quando il motivo è molto semplice.
« Ultima modifica: 29 Dicembre 2013, 11:00:27 pm da LUIS »

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5469
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #37 il: 30 Dicembre 2013, 12:07:30 am »

Infatti spero sia come dici tu.


intanto ci provi a tirari sta petra...

Ragazzi, ci provo, certo, perché bisogna fare domande per avere risposte ma dalla nostre parti è lesa maestà.
Io non sapevo che Gaucci ci avesse lasciato un sacco di debiti finché non lo ha detto LM, non voglio che la storia si ripeta.
Le risposte del presidente sui motivi della rivoluzione societaria e sul ruolo di Cosentino non sono mai state esaudienti.
E' ovvio che un debito di 30 mln contratto per la WJ dalal Finaria non facilita investimenti sulla squadra.
So che da fastidio fare paralleli con la compagnia aerea, ma anche lì si diceva che sarebbe tornatea  a volare a breve e così non è stato.
Gli uomini passano, il Club resta ed è fondamentale che non scompaia.
Nessuno è senza macchia, occorre vigilare. Sempre.


Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2417
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #38 il: 30 Dicembre 2013, 02:05:36 am »
Il Catania fino a due anni fa era una societá in salute economicamente parlando, con il bilancio in ordine (le società professionistiche sono assoggettate alla verifica dell'equilibrio economico e finanziario e del rispetto dei principi della corretta gestione, secondo il sistema dei controlli stabiliti dalla F.I.G.C., effettuati attraverso la "Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche" - Co.Vi.So.C.). Gli acquisti dell'anno scorso sono stati finanziati attraverso le cessioni (Gomez in particolare) per cui non vedo all'orizzonte grandi pericoli per la societá.

Il vero pericolo in questo momento, forse non ne siamo pienamente consapevoli, é la perdita della categoria che, come faceva notare Luis, abbatterebbe nel giro di due anni gli introiti televisivi, per cui, in caso di non immediata risalita si rischierebbe di dover passare molti anni nella cadetteria (un po' come la Reggina), in mancanza di una forza economica autonoma del Presidente (fiaccata dalle vicende WJ).

Il modello di gestione ripartita é proprio delle grandi società di calcio: la Juventus fin dai tempi della "triade" Giraudo, Moggi, Bettega, aveva suddiviso le responsabilitá: Giraudo della gestione economica, Moggi di quella sportiva, Bettega era il trade d'union fre le famiglia proprietaria e la societá. Mentre nelle societá piccole il modello vincente pare essere quello del DS con poteri di Amministratore Delegato.

Sul procuratore argentino il Presidente é stato chiaro: non é un socio del/nel Catania, ma il responsabile del mercaro. E qui iniziano i guai del Catania. Senza un progetto sportivo ben definito la tipologia di giocatori sará quella dell'estate; e così non va proprio.


Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #39 il: 30 Dicembre 2013, 12:08:57 pm »

Infatti spero sia come dici tu.


intanto ci provi a tirari sta petra...

Ragazzi, ci provo, certo, perché bisogna fare domande per avere risposte ma dalla nostre parti è lesa maestà.
Io non sapevo che Gaucci ci avesse lasciato un sacco di debiti finché non lo ha detto LM, non voglio che la storia si ripeta.
Le risposte del presidente sui motivi della rivoluzione societaria e sul ruolo di Cosentino non sono mai state esaudienti.
E' ovvio che un debito di 30 mln contratto per la WJ dalal Finaria non facilita investimenti sulla squadra.
So che da fastidio fare paralleli con la compagnia aerea, ma anche lì si diceva che sarebbe tornatea  a volare a breve e così non è stato.
Gli uomini passano, il Club resta ed è fondamentale che non scompaia.
Nessuno è senza macchia, occorre vigilare. Sempre.

http://genova.repubblica.it/cronaca/2013/08/06/news/la_crisi_non_risparmia_i_gormiti_aumento_di_capitale_per_giochi_preziosi-64360303/

Ora cosa faranno i genoani? e cosa hanno fatto i giornalisti?
Credo che  per un momento sarebbe ora di tagliarla, caro Bua,perchè credo che tu non possa essere la persona preposta,almeno in questo forum,per odombrare sospetti e congiure da palazzo sulla gestione e sulla salute economica della Catania :ci sono gli organi competenti preposti che lo fanno meglio di altri !
E non è lesa maestà, ma è una maniera oggettivamente corretta per fare il tifoso.
« Ultima modifica: 30 Dicembre 2013, 12:12:36 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5469
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #40 il: 30 Dicembre 2013, 01:07:45 pm »
Io faccio il tifoso meglio che posso,ma ho I mi ei limiti. E poi non voglio tornare al pur esaltante 1993. Preziosi,  con lotito e galliani, è un nostro alleato. Certo non voglio che si segua il suo esempio.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #41 il: 30 Dicembre 2013, 05:53:18 pm »
 8D

...MAH!!!...secondo me Bua era fra i commensali a Savoca...il parallelo fra Gaucci e Pulvirenti ne è la prova lampante!!!...  :-D
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5469
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #42 il: 30 Dicembre 2013, 06:19:13 pm »
Per carità,  dico solo che bisogna fare attenzione,  non si sa mai, specie in un  periodo di transizione.

umastru

  • Visitatore
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #43 il: 30 Dicembre 2013, 08:06:59 pm »
Per carità,  dico solo che bisogna fare attenzione,  non si sa mai, specie in un  periodo di transizione.
Alice... Pardon Bua, che Gaucci fosse un delinquente della peggior risma (Oggi ho la digitazione ottocentesca ::)) Lo sapevano cani e porci ben prima che approdasse alle pendici dell'Etna. Quindi cerchiamo di non confondere la m.e.r.da con la cioccolata. Lo ripeto per la millesima volta se qualcuno ancora non lo avesse capito: Io per formazione culturale, esperienze di vita, idee politiche sono distante anni luce da Pulvirenti, ma detto questo, non posso non ammettere che nei sessanta e passa anni di storia della societa calcio Catania, lui è il miglior presidente mai avuto, l'unico ad aver avuto un "broggetto" e che lo sta realizzando. Certo lo fà per fini di lucro, suo intendo, ma che c.a.z.z.o è fatti un giro a Torre del Grifo! quando ce la siamo mai sognata una struttura cosi! finanziata in parte con i soldi del credito sportivo, che se si presentava non dico Gaucci, ma Il Cavaliere lo prendevano a pernacchie.
Quindi, se si hanno notizie certe bene, se no è solo chuttigghiu. (Lo sò, Gossip fa più Fi.go, ma non riesco ad usarlo ::))
"U Mastru"
P.S. A proposito di giornalisti trattati male, A una prima firma delle pagine sportive della Repubblica fu negato l'accesso a Vinovo per degli articoli appena appena un pò critici verso la vecchia baldr. ops signora. Vedi tutto il mondo è paese, anche se a leggere certe notizie sulla situazione del Catania, altro che vietare l'ingresso...

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5469
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #44 il: 30 Dicembre 2013, 11:28:58 pm »
Per carità,  dico solo che bisogna fare attenzione,  non si sa mai, specie in un  periodo di transizione.
Alice... Pardon Bua, che Gaucci fosse un delinquente della peggior risma (Oggi ho la digitazione ottocentesca ::)) Lo sapevano cani e porci ben prima che approdasse alle pendici dell'Etna. Quindi cerchiamo di non confondere la m.e.r.da con la cioccolata. Lo ripeto per la millesima volta se qualcuno ancora non lo avesse capito: Io per formazione culturale, esperienze di vita, idee politiche sono distante anni luce da Pulvirenti, ma detto questo, non posso non ammettere che nei sessanta e passa anni di storia della societa calcio Catania, lui è il miglior presidente mai avuto, l'unico ad aver avuto un "broggetto" e che lo sta realizzando. Certo lo fà per fini di lucro, suo intendo, ma che c.a.z.z.o è fatti un giro a Torre del Grifo! quando ce la siamo mai sognata una struttura cosi! finanziata in parte con i soldi del credito sportivo, che se si presentava non dico Gaucci, ma Il Cavaliere lo prendevano a pernacchie.
Quindi, se si hanno notizie certe bene, se no è solo chuttigghiu. (Lo sò, Gossip fa più Fi.go, ma non riesco ad usarlo ::))
"U Mastru"
P.S. A proposito di giornalisti trattati male, A una prima firma delle pagine sportive della Repubblica fu negato l'accesso a Vinovo per degli articoli appena appena un pò critici verso la vecchia baldr. ops signora. Vedi tutto il mondo è paese, anche se a leggere certe notizie sulla situazione del Catania, altro che vietare l'ingresso...

Sarà che non sono nè un cane nè un porco quindi come vuoi che possa avere notizie. Io semplicemente cerco di decifrare i fatti, a prescindere ceh siamo primi o ultimi in classifica. io ho sempre condiviso la politica societaria dei piccoli passi. Se nel giro di pochi mesi questo tipo di atteggiamento da padre di famiglia viene stravolto è evidente che debba esserci un motivo e se in società non lo spiegano diventa automatico pensare male.
Comunque la politica del mal comune mezzo gaudio non favorisce certo l'evoluzione. Il fatto che in Cina ci siano le esecuzioni somamrie in piazza non mi fa tollerare le liste nere dei giornalisti di provincia. Fra l'altro questa dirigenza ha avuto la stampa più benevola della nostra storia, anche quando non lo meritava.