Autore Topic: cosentino dimettiti  (Letto 28654 volte)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #15 il: 27 Dicembre 2013, 07:46:22 pm »
 :-D Floccari u megghiu in ciccolazioni,'ndo cessu Bianchi e De Luca..giusto per i gol in casa e poi è un attaccante completo e moderno...come il pane un centrocampista che sappia smistare  il gioco e un esterno di attacco con le caratteristiche che accennavo sopra...solo cosi' si esce dalla confusione..
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2460
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #16 il: 27 Dicembre 2013, 09:23:49 pm »
:-D ... tutte le ragioni(?) espesse in questo topic sulla cacciata di Cosentino non mi trovano d'accordo....può restare in quanto non so quanto incida nelle decisioni tecniche,ha l'incarico di operatore di mercato e può essere affincato da un AD (Corvino?)....

Scusa GP ma mi sono perso qualcosa. Cosentino non è l'incaricato "responsabile" del mercato del Catania? Quello che deve andare in giro per il mondo a trovare giovani talenti calcistici da portare a Catania ed idonei a realizzare il progetto tecnico del Catania o semplicemente giocatori (non importa se giovani o vecchi) "utili" al progetto medesimo?
Da come lo descrivi tu pare che sia un semplice esecutore che cerca di esaudire le richieste altrui, come ai tempi di Lo Monaco, con la differenza che adesso è anche "vice - presidente" della società.

Pantaleo Corvino ha dichiarato più volte di voler rientrare nel "grande giro" (leggasi in una società di medio-alta classifica con un progetto sportivo di medio lungo termine e ben chiaro mirato alla conquista dello scudetto). Quand'anche si convincesse a venire a Catania, perchè uno come lui (facciamo l'elenco dei campioni che in una quindicina di anni ha scoperto in ogni parte del mondo?) dovrebbe subire le decisioni del "responsabile" del mercato del Catania nonché vice-presidente Pablo Cosentino? Uno al suo livello (sicuramente con meno scoperte ma con un palmares ed esperienza internazionale superiore), Sergio Gasparin, mi pare abbia già detto l'anno scorso: no, grazie!
« Ultima modifica: 27 Dicembre 2013, 09:27:32 pm da vasco »

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #17 il: 28 Dicembre 2013, 10:09:04 am »
Leto portato da cosentino.

Il Presidente lo ha ringraziato in diretta.

Al momento inutile.

Biraghi e' un calciatore appena sufficiente per la B

Peruzzi....si vdera'.


Santo...il Presidente a Corner ha rivelato che Leto è stato preso da Gasparin...semmai il suo procuratore era (o è!?) Cosentino...non distrarti  ;-)

Peruzzi e Biraghi sono ampiamente all'altezza...e comunque il problema non sono loro, ma l'ostinazione a tenere in panchina quella cosa chiamata De Canio...sui nomi che si fanno e si faranno, ribadisco che se sono o meno smuntacabini, al di là che tu possa aver avuto ragione su Tachtsidis (per me è solo questione caratteriale e non tecnica!), lo deve dire il campo e dopo un certo numero di partite...non tu  :-D

Pantaleo Corvino?...mah! Interessante e valido senza dubbio...ma non sottovaluterei un signore che per amore della maglia e la città è rimasto a vivere a Catania e che come "parafulmini" all'interno dello spogliatoio sarebbe molto utile:

JONATHAN SPINESI!!

 
« Ultima modifica: 28 Dicembre 2013, 10:11:06 am da GASPARE »
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #18 il: 28 Dicembre 2013, 10:16:48 am »
Ma infatti gaspare il tifoso mutu e pipa

Come *** si permette di dire che un calciatore e smuntacabine
Bisogna dargli almeno 10 psrtite di tempo.

Di tempo ne abbiamo a iosa

Gaspare

Stai attenti.Alcuni mesi fa ol Presidente aveva lodato cosentino e bonanno prr il colpo Leto


Non ci facemu nesciri i peri fora


Biraghi e' un calciatore da B al momento

Ma sono d'accordo con te.Non lui il problema

Ma Monzon e chi lo ha portato
Perche' se era un calciatore decente Biraghi non avrebbe mai visto il campo e se aveva qualita' sarebbe cresciuto con calma

Peruzzi ha avuto lo stesso impatto di alvarez che poi fu rispedito in arrgentina

Offline franco-ct al nord

  • Utente
  • ****
  • Post: 688
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #19 il: 28 Dicembre 2013, 10:33:04 am »
Scusate, ma da lontano parlo per sentito dire...
È vero che Antenna Sicilia ha detto, in uno dei suoi notiziari, che il 30 prossimo  non potrebbe essere De Canio a guidare l'allenamento? ....
Attendo con ansia vostri riscontri.
Grazie.

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #20 il: 28 Dicembre 2013, 12:19:32 pm »
Ciao Gaspare,

Ma siamo proprio sicuri che il problema sia De Canio, che non mi pare abbia fatto male con una squadra come il lecce di qualche anno fa, sicuramente non composta da campioni, o piuttosto il fatto  che siamo carenti in alcuni ruoli essenziali, cosa che rende difficoltoso esprimere delle trame offensive, e nessun allenatore può fare miracoli ?

Qualcuno diceva che non siamo inferiori  a sampdoria, torino o parma, ma siamo sicuri?
chi sono i nostri eder, gabbiadini, cerci, immobile, biabiany, tanto per fare qualche nome, gente che mette in difficoltà le difese avversarie, forse, e sottolineo forse, allo stato attuale le uniche squadre inferiori tecnicamente sono  livorno, chievo, sassuolo, bologna, che comunque sopperiscono con altre qualità che pare i nostri giocatori non abbiano.

Offline ciccio

  • Utente
  • ***
  • Post: 220
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #21 il: 28 Dicembre 2013, 12:57:24 pm »
Citazione
Ma siamo proprio sicuri che il problema sia De Canio, che non mi pare abbia fatto male con una squadra come il lecce di qualche anno fa, sicuramente non composta da campioni, o piuttosto il fatto  che siamo carenti in alcuni ruoli essenziali, cosa che rende difficoltoso esprimere delle trame offensive, e nessun allenatore può fare miracoli ?

Citazione
Scusa GP ma mi sono perso qualcosa. Cosentino non è l'incaricato "responsabile" del mercato del Catania? Quello che deve andare in giro per il mondo a trovare giovani talenti calcistici da portare a Catania ed idonei a realizzare il progetto tecnico del Catania o semplicemente giocatori (non importa se giovani o vecchi) "utili" al progetto medesimo?
Da come lo descrivi tu pare che sia un semplice esecutore che cerca di esaudire le richieste altrui, come ai tempi di Lo Monaco, con la differenza che adesso è anche "vice - presidente" della società.


Pulvirenti, nella famigerata trasmissione di corner, ha detto espressamente che il mercato lo ha fatto Cosentino quindi, se l'organico attuale è carente almeno in certi ruoli, il responsabile dovrebbe avere un nome. Personalmente mi trovo molto d'accordo con la linea generale di Vasco: una piccola/media società quale il CT "per definizione" deve fare i conti con allenatori e giocatori che vanno e vengono. Questo per esigenze di bilancio e anche per assecondare le legittime ambizioni di chi mira a palcoscenici più prestigiosi. E' assolutamente necessario che all'interno della società (e quindi come riferimento stabile) vi sia una figura (singolo o staff) che mantenga le linee guida di un progetto tecnico ben definito, in cui giocatori e/o allenatori siano funzionali ad esigenze di bilancio ma soprattutto ad esigenze tecniche. Non mi dilungo in discorsi già fatti sul valore dei singoli atleti, sugli infortuni e sulla preparazione fisica ma mi sembra evidente a questo punto della stagione che i nuovi arrivati (più o meno validi) semplicemente non fossero adatti alle caratteristiche tecniche  che il catania aveva fino alla scorsa stagione. Ora, se il mercato lo ha fatto e deciso Cosentino, la colpa è sua e si devono trarre le dovute conseguenze. Se (come sempre nella stessa occasione ha detto Pulvirenti) molte decisioni importanti le aveva prese Maran (cosa che mi sembra in contraddizione con quanto espresso prima e col modus operandi della società) allora avremmo dovuto  aspettarci qualche miglioramento con De Canio.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #22 il: 28 Dicembre 2013, 04:14:32 pm »
Ciao Gaspare,

Ma siamo proprio sicuri che il problema sia De Canio, che non mi pare abbia fatto male con una squadra come il lecce di qualche anno fa, sicuramente non composta da campioni, o piuttosto il fatto  che siamo carenti in alcuni ruoli essenziali, cosa che rende difficoltoso esprimere delle trame offensive, e nessun allenatore può fare miracoli ?

Qualcuno diceva che non siamo inferiori  a sampdoria, torino o parma, ma siamo sicuri?
chi sono i nostri eder, gabbiadini, cerci, immobile, biabiany, tanto per fare qualche nome, gente che mette in difficoltà le difese avversarie, forse, e sottolineo forse, allo stato attuale le uniche squadre inferiori tecnicamente sono  livorno, chievo, sassuolo, bologna, che comunque sopperiscono con altre qualità che pare i nostri giocatori non abbiano.

Ciao a te Ivan...anche io pensavo un gran bene di De Canio e dissi/scrissi che secondo me era un tecnico sottovalutato a dispetto di tanti altri che trovano panchine prestigiose con facilità...detto ciò anche contro la Roma (dove sicuramente, anche se per Santo è una bestemmia, ci sta tutto perdere!) ha dimostrato la sua totale confusione ed inadeguatezza...regalando letteralmente il secondo tempo a Gervinho che Peruzzi stava contenendo alla grande...per non parlare di Bergessio messo sul tre a zero...ma più di tutto, al di là che ci siano dei singoli che hanno deluso alla grande, si vede una squadra demotivata, spenta, quasi rassegnata al suo destino...incapace di sviluppare uno straccio di trama offensiva, anche in trasferte in casa di dirette concorrenti come Samp e Toro...

Mihajlovic, che tatticamente è uno scarparo rispetto a De Canio, guarda che ha fatto con la Samp...e non sono del tutto convinto che Gabbiadini sia superiore a Maxi Lopez, per non parlare di Bergessio...che Eder sia meglio di Castro...
Ivan 8/11 di questa squadra sono gli stessi che hanno fatto il miglior Catania di tutti i tempi...dimmi, casomai, perchè questa fretta a mandar via Maran? Perchè, visto il fallimento di De Canio (5 punti in 9 partite...5 in 8 per Maran!!), questo orgoglio ferito nell'insistere a tenerlo sperando che con gli innesti di gennaio possa girare il vento?

Ovviamente...mi auguro che alla fine abbiano ragione ancora una volta in società, trovandoci magari a pregarli di non mandarlo via per la prossima stagione...ma al momento con questo andazzo non vedo nessuna luce in questo tunnel...e non vedo con quali mezzi il brutto anatroccolo possa trasformarsi in cigno!

Ciao 
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #23 il: 28 Dicembre 2013, 05:27:53 pm »
:-D ... tutte le ragioni(?) espesse in questo topic sulla cacciata di Cosentino non mi trovano d'accordo....può restare in quanto non so quanto incida nelle decisioni tecniche,ha l'incarico di operatore di mercato e può essere affincato da un AD (Corvino?)....

Scusa GP ma mi sono perso qualcosa. Cosentino non è l'incaricato "responsabile" del mercato del Catania? Quello che deve andare in giro per il mondo a trovare giovani talenti calcistici da portare a Catania ed idonei a realizzare il progetto tecnico del Catania o semplicemente giocatori (non importa se giovani o vecchi) "utili" al progetto medesimo?
Da come lo descrivi tu pare che sia un semplice esecutore che cerca di esaudire le richieste altrui, come ai tempi di Lo Monaco, con la differenza che adesso è anche "vice - presidente" della società.

Pantaleo Corvino ha dichiarato più volte di voler rientrare nel "grande giro" (leggasi in una società di medio-alta classifica con un progetto sportivo di medio lungo termine e ben chiaro mirato alla conquista dello scudetto). Quand'anche si convincesse a venire a Catania, perchè uno come lui (facciamo l'elenco dei campioni che in una quindicina di anni ha scoperto in ogni parte del mondo?) dovrebbe subire le decisioni del "responsabile" del mercato del Catania nonché vice-presidente Pablo Cosentino? Uno al suo livello (sicuramente con meno scoperte ma con un palmares ed esperienza internazionale superiore), Sergio Gasparin, mi pare abbia già detto l'anno scorso: no, grazie!
Vasco,guarda che non volevo ne minimizzare ne ampliare i compiti di Cosentino.Ho ripetuto ad litteram quanto riferito da Pulvirenti.Nel caso dovesse venire un Ad, credo che nell'organigramma societario la figura di responsabile del mercato non inficia in alcun modo i suoi compiti in quanto  è subordinato solo al presidente della società.Basta essere chiari sin dall'inizio nell'assegnazione dei compiti.Dove sta scritto che l'Ad è unico responsabile nelle operazioni di mercato? Può benissimo occuparsene collaborando con  delle specificità che andrebbero stabilite per tempo e a priori.
Al Milan Galliani ha la carica di Ad e nel contempo nelle operazioni di mercato è coadiuvato  da Braida, che in verità non so dire con quali precisi compiti.
Al di là di tutti questi dettagli credo che molto dipenderà da come si concluderà il campionato,adesso nell'ambaradan che si è venuto a creare è difficile avere chiare le varie situazioni che si sono venute a creare.
Ciao. 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #24 il: 28 Dicembre 2013, 06:52:52 pm »
Forse avete dimenticato.

Gasparin E' VOLUTO ANDARE VIA perche' Cosentino fu inserito come responsabile unico del mercato.

Per qusto Pulvirenti e' stato costretto a mettere un ragioniere come Ad

Quindi torniamo al punto di partenza

Chi e' il responsabile unico del mercato e della gestione tecnica?
Cosentino.

In che posizione siamo?ultimi

Chi e' il colpevole?Cosentino

E' possibile modificare la struttura societaria con Cosentino dentro?no ,come sopra

fate voi i conti.

Gaspare Gaspare chi gioca al calcio non vuole perdere mai.Si accetta la sconfitta,non si parte battuti.Prima capite il senso ie megghiu ie.





Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #25 il: 28 Dicembre 2013, 08:49:31 pm »

Per qusto Pulvirenti e' stato costretto a mettere un ragioniere come Ad


E' possibile modificare la struttura societaria con Cosentino dentro?no ,come sopra

fate voi i conti.


Santo,vuol dire che purtroppo nell'idea di Pulvirenti la figura dell'AD è superata o quantomeno non è determinante..però d'accordo con te che comunque è stata una grave leggerezza aver determinato un organigramma in cui figurano gente "fuori ruolo" che solo sulla carta hanno un incarico, ma che nella pratica c'è una tessera mancante nel mosaico....
 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2460
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #26 il: 28 Dicembre 2013, 09:00:05 pm »
.......................................................
Al Milan Galliani ha la carica di Ad e nel contempo nelle operazioni di mercato è coadiuvato  da Braida, che in verità non so dire con quali precisi compiti.
..................................................................

GP sai come me che il discorso si riduce ad una ed una sola domanda: chi ha l'ultima parola? Braida collabora con Galliani ma le decisioni sono prese dal "presidente dei presidenti" in dopo aver ascoltato il fido Adriano (....ed accarezzato il cane Dudù).

Ora non possiamo pensare che un Direttore Sportivo di prestigio con compiti di Amministratore Delegato, competente, con anni di esperienza nel mondo del calcio, magari scopritore di una lunga serie di campioni (Corvino), magari che è stato a capo di un pool di squadre di calcio iscritte in diversi campionati europei per conto di una società con sede a Londra (Gasparin), possa "collaborare"con Cosentino subendone le decisioni.
Il Direttore Sportivo in un progetto tecnico serio è colui che sovrintende alla realizzazione di esso, quello che coordina il lavoro di tutti quelli (le vere "risorse") che in questo progetto in qualche modo hanno un ruolo e che a lui devono rispondere; è quello che prende le decisioni se non definitive ma "penultime" (a seconda dello spazio e della fiducia che il Presidente ripone in lui).
La carica di amministratore delegato senza responsabilità nella gestione sportiva può essere ricoperta, con tutto il rispetto, anche da un "ragioniere", come faceva notare Santo.

Dov'é questa figura a Catania? I magri risultati del Catania edizione 2013/2014 dimostrano che una buona società di serie A non può farne a meno e che averne uno bravo alla dipendenze assicura quanto meno una stabilità di risultati (Parma, Atalanta), se non la crescita (Verona). Assemblare una squadra senza tenere conto del progetto complessivo (e ci metto pure l'ambiente catanese, l'adattabilità ad esso, le caratteristiche caratteriali di un giocatore e tanti altri piccoli particolari da non trascurare) porta ai risultati che abbiamo sotto gli occhi.
Insomma, qui sono arrivati per coprire ruoli chiave calciatori che negli ultimi 3 anni avevano giocato 20 partite (Monzon) o ancora troppo acerbi (Tachtsidis) per un ruolo chiave nel modulo "storico" del Catania. Potremmo andare ancora avanti ma sarebbe come battere l'acqua n'do murtaru. Chi, da conoscitore (non solo in fotografia o sul contratto) del calcio e dei calciatori, doveva valutare "preventivamente" queste situazioni?
« Ultima modifica: 28 Dicembre 2013, 09:03:44 pm da vasco »

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #27 il: 29 Dicembre 2013, 11:39:16 am »
Vasco,esattamente.
Forse concettualmente mi sono espresso male,ma la maniera piu' dettagliata da te esposta  mi trova d'accordissimo. 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #28 il: 29 Dicembre 2013, 07:24:05 pm »
Pulvirenti presidente, Cosentino vicepresidente, Milazzo amministratore delegato, Bonanno consigliere, De Profundis allenatore, mi piacerebbe conoscere chi tra loro ha avuto la brillante idea, in queste condizioni di classifica ed in vista dello spareggio salvezza con il Bologna, ha deciso di riprendere gli allenamenti solo dal 30 dicembre. 8| 8| 8|

I felsinei hanno già ripreso ieri, il Livorno addirittura l'altro ieri.

Anche questo mi sembra un ulteriore segnale di debolezza complessiva. :-|
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #29 il: 29 Dicembre 2013, 07:48:52 pm »
A prescindere dalla situazione attuale, il mio terrore è che Pulvirenti diventi il nostro piccolo Cragnotti, cioè il nostro presidente più vincente di sempre ma anche quello che nascondeva più magagne.
Perché la penso così? Perché la scelta di trasformare il ragioniere nell'amministratore delegato è molto strana al punto che credo che lo si sia fatto perché gli amministratori delegati che avevano un ruolo attivo (LM prima e Gasparin dopo) se ne sono andati perché hanno visto, diciamo così, troppa creatività nel bilancio.
Spero di sbagliarmi,  perché altrimenti siamo davvero a fine corsa, a prescindere dai risultati.

P.S.: quali voci girnano in città sulle "(s)fortune" di Pulvirenti?