Autore Topic: Il nuovo allenatore del Catania?  (Letto 20186 volte)

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #30 il: 03 Giugno 2011, 01:57:33 pm »
Non capisco come facciate a parlare di carattere fermezza ecc ecc di uno che è stato messo in quel ruolo solo per RISPARMIARE!!!!... La squadra non lo considerava neanche mister ma compagno...Totti faceva la formazione e via ( basterebbe chiedere a Vucinic e Menez)..
ma per favore ...capisco che se non ne cambia due l'anno non è contento, ma Montella no!,,,

Offline pippom

  • Utente
  • ***
  • Post: 198
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #31 il: 03 Giugno 2011, 05:40:36 pm »
Comunque mi sembra che ancora non sia ufficiale.
Il Vate smentisce, Di Marzio conferma. Il Vate non chiude a Torrente e Marcolin.
A chi dobbiamo credere?.
In questi anni seguendo le dichiarazioni di Lo Monaco ho imparato che nel 99%dei casi la smentita e' una smentita e non una notizia data due volte.
Saluti
Pippo

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5469
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #32 il: 03 Giugno 2011, 07:22:08 pm »
Comunque mi sembra che ancora non sia ufficiale.
Il Vate smentisce, Di Marzio conferma. Il Vate non chiude a Torrente e Marcolin.
A chi dobbiamo credere?.
In questi anni seguendo le dichiarazioni di Lo Monaco ho imparato che nel 99%dei casi la smentita e' una smentita e non una notizia data due volte.
Saluti
Pippo

Si saprà il nome del prescelto entro la prox settimana. Per ora possiamo solo fare ipotesi su ipotesi.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2417
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #33 il: 03 Giugno 2011, 08:09:14 pm »
Ciao a tutti.
Naturalmente nessuno ci vieta sulla questione allenatore di esprimere qualche valutazione su questi nomi, sapendo benissimo che la Società spesso poi va da tutt'altra parte.

Dal mio punto di vista eviterei un'altro esperimento alla Atzori, anche perchè, come dice Cantarutti, il mix di allenatore inesperto per la categoria e giocatori nuovi in un ruolo chiave (come si prospetta) potrebbe rivelarsi "esplosivo" e portarci un film già visto.

Per questo Montella, Torrente e lo stesso Marcolin non sono nomi che mi entusiasmano. Anche dovendo scegliere per ognuno ci sono i pro e i contro. Montella sembra un tecnico molto "ambizioso": qualche settimana fa ho letto un articolo in cui si parlava dei suoi moderni metodi di allenamento, dell'attenzione alla tattica, delle abitudini "inglesi" (il riposo il Martedì) e così via. Però sono troppe poche 11 partite in A per giudicarlo, anche se lui dice che di panchine in serie A ne ha fatte tente: ma da allenatore è una cosa, da calciatore tutt'altra.
Di Torrente conosco solo i risultati (qualche immagine del Gubbio presente in rete) e poco altro. Quanto abbia influito su questi risultati la collaborazione con una vecchia volpe come Gigi Simoni non ci è dato sapere.
Di Marcolin conosciamo le sue qualità di tattico, la capacità di "leggere" la partita e il gioco avversario, e la buona esperienza in panchina sia pure come "secondo".
Il vantaggio del tecnico "giovane" è certamente l'entusiasmo e la "sorpresa" positiva che può sempre uscire fuori (vedi Mihajlovic). Dovendo scegliere necessariamente fra i tre, tenterei con Marcolin, non ultimo perchè conosce, anche caratterialmente, la maggior parte dei giocatori.

Il tecnico che ha più storia però è sicuramente Gigi De Canio, sa lavorare coi giovani, (in Inghilterra ha acquisito la mentalità del "manager" che si occupa di tutte le squadre, dalle giovanili alla prima) e anche se ha guidato sempre squadre minori, è tutto sommato un tecnico "vincente". D'altro canto è anche un tecnico di personalità e il rischio è quello di ritrovarsi in una situazione tipo "Giampaolo".
Una decisione difficile, veramente difficile.

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #34 il: 03 Giugno 2011, 09:51:19 pm »
dunque...facciamo mente locale. Il meglio in fatto di allenatori (e di risultati, ovviamente) che abbiamo visto da quando siamo tornati in A è stato:
- allenatore riconfermato (Marino, dalla serie B, Walter Zenga)
- allenatore con grande passato da calciatore (Zenga, Mihajlovic, Simeone)
- allenatore carismatico (ancora Zenga, Mihajilovic, Simeone).
Tra gli allenatori in lizza per la panchina rossazzurra Torrente sarebbe il meno adatto in quanto senza trascorsi da giocatore di alto livello. Non può paragonarsi, anche se la carriera potrebbe somigliare, a Pasquale Marino, in quanto quest'ultimo oltre che essere conterraneo è stato anche calciatore rossazzurro.
Torrrente non mi risulta neanche che sia un fuoriclasse in veste di motivatore. Elevato dunque il rischio tecnico di questa scelta (a maggior ragione se cambiano tanti titolari in squadra).
Ricordiamoci ancora di come debuttò Allegri (anch'egli dalla C, vincitore col Sassuolo, direttamente in A) nella massima serie: cinque partite, zero punti (prima del Cagliari erano tutte retrocesse con tale inizio!!!).
Marcolin ha giocato nei tempi d'oro della Lazio, conosce l'ambiente rrossazzurro ma non si sa nulla su come riuscirebbe a dare la carica giusta ai giocatori, al di là della sua immensa preparazione a cui si deve tanto di cappello.
A mio avviso il meglio (o il meno peggio, a seconda delle vedute) che può capitarci, sulla base dei rumours di questi giorni, può essere Vincenzo Montella o Nestor Sensini.
Entrambi hanno alle spalle una grande carriera da calciatori e la componente carisma che in una piazza come la nostra si è rivelata vincente. Il peggio a Catania lo hanno fatto gli allenatori "con i piedi per terra", gli allenatori "consci dei limiti tecnici della squadra e del valore dell'avversario". Baldini era quello del "noi non siamo il Real Madrid" e del "mah...speriamo!" alla domanda "farà bene il Catania in questa trasferta?". Atzori, poveraccio, era un diciottenne neopatentato con in mano un Ferrari (fallimento statisticamente provato a priori da studi sugli ultimi 50 anni di serie A), Giampaolo era quello che in casa "temeva il Chievo, una squadra dai valori importanti" invece di dire "se abbiamo messo sotto torchio Roma e Inter, non vedo perchè non possiamo battere il Chievo, con tutto rispetto".
Zenga e Mihajlovic, come lo stesso Simeone sono stati tecnici ambiziosi e "larger than life", come dice un'espressione tanto cara agli americani, ossia ottimisti, di larghe vedute, possibilisti. Hanno saputo caricare i giocatori dando loro autostima (come può accadere ciò se uno ti dice "noi non siamo il Barcellona", per la serie "unni stamu iennu ??? >:(") mettendo loro benzina in corpo e nella testa.
Che ben vengano Montella o, a sorpresa, Nestor Sensini.
« Ultima modifica: 03 Giugno 2011, 09:57:52 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Papè Satàn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #35 il: 06 Giugno 2011, 01:53:59 am »
... ben vengano Montella ...
Mi sa che ci siamo ormai  8D

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3898
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #36 il: 06 Giugno 2011, 02:18:02 am »
Il Catania del rossimo anno, pare debba fare a meno di Andujar, Silvestre, Carboni e Maxi Lopez, che per il ruolo ricoperto costituiscono la spina dorsale della squadra, quindi sarà una squadra nuova che dovrà trovare equilibri diversi da quelli, a mio avviso già instabili di questa stagione. Per una squadra del genere, per evitare l'errore fatto, in situazione simile, con Atzori, allenatore con alle spalle un solo campionato di serie C1, occorrerebbe un'allenatore esperto che tra i nomi che stanno circolando indicherei in De Canio. Qualsiasi altra scelta Marcolin, il mio preferito, Torrente o Montella mi sembrerebbe a rischio per la pochissima esperienza di tutti e tre, in generale e nella guida di una squadra di serie A.
Inoltre un allenatore già navigato, De Canio, mi darebbe qualche garanzia in più di permanenza pluriennale, mentre un allenatoreemergente, specialmente se con un passato di rispetto come calciatore, se facesse bene potrebbe essere attratto da esperienze di livello superiore e salutarci a fine stagione, more solito.

Detto questo non ho nulla contro Montella e se dovesse arrivare viva Montella. Il giudizio su Montella allenatore del Catania lo rimanderei, come farei comunque con chiunque altro dovesse arrivare, a dopo le prime dieci giornate di campionato.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #37 il: 06 Giugno 2011, 10:45:20 am »
Anch'io preferirei un allenatore come De Canio, per i motivi esposti da Aldo, ma come al solito, la società farà una scelta diversa, e questo secondo meo è uno dei pochi nei, se non l'unico, di questa società, sbagliare quasi sistematicamente l'allenatore che inizia la stagione, errare è umano ma perseverare....

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #38 il: 06 Giugno 2011, 12:19:56 pm »
A quanto pare Montella sarà il nuovo tecnico del Catania  8|  8|
Ora .... io, e penso in molti, ci chiediamo la logica cha ha portato a questa scelta!!
Mi auguro che il campo cancelli immediatamente i dubbi e le perplessità, ma credetimi....  è difficile capire!!!
Il Catania non ha una organico di campioni che come li giri giri fanno le partite, ma gente che deve sudare sette camicie per raggiungere l'obiettivo minimo e la figura del tecnico ha quindi un ruolo importante e determinante.
Di Montella tecnico conosciamo solo uno scorcio di girone con una squadra anarchica per definizione...!
Speriamo bene!!!

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1935
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #39 il: 06 Giugno 2011, 12:44:48 pm »
Cosi come Benigni in "Non ci resta che piangere" cercava di fermare Colombo nella sua partenza alla scoperta dell'America cosi mi sento io di dover fermare Montella alla volta di Catania.
Ma come fare? Accetto suggerimenti!!!
Io temo che LM sia rimasto attratto dalla figura di Montella come allenatore che guarda molto al settore giovanile (fino ad oggi ha fatto solo quello!!!) e potrebbe aver pensato questa fosse la figura giusta da collocare al centro di Torre del Grifo.
Fino alla settimana scorsa le voci romaniste davano Montella in attesa di una risposta definitiva da parte della Roma non ancora certa dell'arrivo di Luigi Enrico (come lo hanno gia' battezzato qui) adesso che questa cosa sembra acquisita Montella e' definitivamente libero...non ci resta che piangere?

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #40 il: 06 Giugno 2011, 01:14:28 pm »
Il Catania del rossimo anno, pare debba fare a meno di Andujar, Silvestre, Carboni e Maxi Lopez, che per il ruolo ricoperto costituiscono la spina dorsale della squadra, quindi sarà una squadra nuova che dovrà trovare equilibri diversi da quelli, a mio avviso già instabili di questa stagione. Per una squadra del genere, per evitare l'errore fatto, in situazione simile, con Atzori, allenatore con alle spalle un solo campionato di serie C1, occorrerebbe un'allenatore esperto che tra i nomi che stanno circolando indicherei in De Canio. Qualsiasi altra scelta Marcolin, il mio preferito, Torrente o Montella mi sembrerebbe a rischio per la pochissima esperienza di tutti e tre, in generale e nella guida di una squadra di serie A.
Inoltre un allenatore già navigato, De Canio, mi darebbe qualche garanzia in più di permanenza pluriennale, mentre un allenatoreemergente, specialmente se con un passato di rispetto come calciatore, se facesse bene potrebbe essere attratto da esperienze di livello superiore e salutarci a fine stagione, more solito.

Detto questo non ho nulla contro Montella e se dovesse arrivare viva Montella. Il giudizio su Montella allenatore del Catania lo rimanderei, come farei comunque con chiunque altro dovesse arrivare, a dopo le prime dieci giornate di campionato.
...anche Mihajlovic aveva una "grande" esperienza...cinque mesi al Bologna con relativo esonero. ;-)
De Canio invece ci avrebbe dato la certezza di salvarci (forse...) alla penultima o ultima giornata, come da suo clichè di carriera (in Italia e all'estero) 8| 8|
Ciao
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4882
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #41 il: 06 Giugno 2011, 03:04:07 pm »
A quanto pare Montella sarà il nuovo tecnico del Catania  8|  8|
Ora .... io, e penso in molti, ci chiediamo la logica cha ha portato a questa scelta!!

Il target dell'allenatore del Catania, dopo tanti anni sempre uguale, è ormai ben definito. Dev'essere di primo pelo, almeno in Italia, ma molto ambizioso; poche pretese sia a livello d'ingaggio che come "spessore" della rosa che gli verrà messa a disposizione. A fine anno la separazione appare inevitabile perchè se avrà fatto bene avrà altre mire ed altre mete da perseguire (era o non era ambizioso?); se invece avrà fatto male, ammesso che si arrivi a fine campionato, non si farà un altra stagione al Catania.
C'è un altra pista battuta dalla società  lo scorso anno: allenatore già consolidato in cerca di riscatto che già per aver avuto un altra change di medio livello in una panchina di serie A è pronto ad accollarsi anche bassi ingaggi e calarsi mani e piedi nel gramo ruolo dell'aziendalista con tutti gli annessi e connessi del caso. Ma i risultati non sono stati tanto diversi, nè per la società, nè per l'allenatore.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2417
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #42 il: 06 Giugno 2011, 03:42:26 pm »

Marcolin ha giocato nei tempi d'oro della Lazio, conosce l'ambiente rrossazzurro ma non si sa nulla su come riuscirebbe a dare la carica giusta ai giocatori, al di là della sua immensa preparazione a cui si deve tanto di cappello.
A mio avviso il meglio (o il meno peggio, a seconda delle vedute) che può capitarci, sulla base dei rumours di questi giorni, può essere Vincenzo Montella o Nestor Sensini.
Entrambi hanno alle spalle una grande carriera da calciatori e la componente carisma che in una piazza come la nostra si è rivelata vincente.....
Che ben vengano Montella o, a sorpresa, Nestor Sensini.


Adesso che i giochi sembra fatti, accogliendo senza pregiudizi il nuovo tecnico (per valutarlo servirà tempo e partite), mi resta il dubbio se basti il carisma per fare un allenatore.
Cantarutti, nella sua analisi ragionata, risponde affermativamente.

Io credo che servano anche altre capacità, prima fra tutte quella di impostare bene la squadra in campo e saper "vedere" tatticamente la partita. Per questo a me pareva che Marcolin desse "qualche" motivo in più per sceglierlo. Speriamo che Montella, se come pare sarà il nuovo tecnico, abbia anche queste qualità.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3898
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #43 il: 06 Giugno 2011, 04:27:13 pm »
De Canio invece ci avrebbe dato la certezza di salvarci (forse...) alla penultima o ultima giornata, come da suo clichè di carriera (in Italia e all'estero)

Caro Cantarutti, detto da uno statistico come te, conferma la mia opinione che De Canio sarebbe, in effetti, una scelta da ponderare. ;-)
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il nuovo allenatore del Catania?
« Risposta #44 il: 06 Giugno 2011, 06:42:17 pm »
un vecchio adagio catanese recita: ni mancavanu scecchi a fera!!! ::) :-D