Autore Topic: Strano destino quello dell'allenatore  (Letto 3831 volte)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4917
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Strano destino quello dell'allenatore
« il: 10 Febbraio 2010, 02:37:25 pm »
Finisce l’avventura ballardiniana alla Lazio, dopo soli 4 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte. Per sostituirlo hanno chiamato un professore dell’anticalcio, profeta del 3-5-2 e dei lanci lunghi a scavalcare il centrocampo  (e forse, per la posizione di classifica che ha oggi la Lazio, una allenatore che pensa prima a “distruggere” che a “costruire”, la soluzione non è affatto malvagia).
Tutto mi potevo immaginare ma dopo le esperienze di Cagliari e Palermo dove Ballardini conquistava vittorie su vittorie mettendo in mostra un calcio brillante, veloce e spumeggiante con verticalizzazioni improvvise (sicuramente più bello a vedersi di quello di Delio Rossi ma un po’ meno concreto) che ti portavano punte e trequartisti davanti al portiere avversario con la palla al piede, alla Lazio di Lotito avrebbe potuto fallire.
Si dice che abbia accettato supinamente “l’ordine” di Lotito (lui che mal sopportava le ingerenze zampariniane) di mantenere fuori squadra  Ledesma e Pandev, sostituendoli con Baronio e Mauri; cambiava continuamente modulo di gioco, al punto che gli stessi giocatori non ci capirono più nulla (la stessa cosa era accaduta a Palermo con Zenga), a turno lasciava fuori uno tra Matuzalem e Foggia perché li riteneva incompatibili.
Strano mondo quello degli allenatori: Allegri è già il futuro promesso allenatore della Juve, quello stesso Allegri che da Ballardini prese lezioni di calcio l’anno scorso, sia a Cagliari che a Palermo (dove fu seppellito da una goleada). Oggi Allegri strizza l’occhio alla Juve mentre Ballardini sguazza nella polvere, per fare l’aziendalista nella squadra sbagliata. Era meglio che si sopportava le ingerenze di Zamparini che dal suo quinto posto in classifica oggi si starà mangiando 2 belle bistecche fiorentine.
Rimane la sostanza di fondo: Reja al posto di Ballardini. Mille volte meglio il secondo (chissà cosa ne pensa Fantadrum ::)) ma nel calcio le stranezze sono sempre di casa.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2422
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #1 il: 10 Febbraio 2010, 03:12:00 pm »
....................Era meglio che si sopportava le ingerenze di Zamparini che dal suo quinto posto in classifica oggi si starà mangiando 2 belle bistecche fiorentine.

Ha lasciato PALERMO perchè quel "tipo" di "Lotirchio" lo aveva già contattato mentre era sotto contratto con noi, così come ha fatto con Reja.
Nel comportamento di Zampa ha trovato la scusa per ottenere anche la buona uscita!!!!

Oggi Tare dichiara che forse non era pronto per una piazza più grande di lui (Lazio, sic!!!), aspetto la stessa risposta che diede a Zamparini!!!!!!!!

Peccato, perchè credo che ha delle grosse potenzialità, ma con questo modo di comportarsi si è giocata "mezza" carriera (l'altra metà alla prossima possibilità).

Saluti
Enzo
PS: Oggi comunque alla luce dei risultati ottenuti, ci ha fatto un favore!!!!!

Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #2 il: 10 Febbraio 2010, 03:53:58 pm »
Catania 'divora allenatori'. Dopo Zenga e Ferrara, tocca a Ballardini
La squadra etnea letale

CATANIA, 10 febbraio - C'è ancora il Catania nel cambio della guida tecnica della Lazio: l'esonero di Davide Ballardini e l'incarico a Edy Reja, ex dei siciliani, arrivano infatti dopo la sconfitta interna di domenica scorsa subita dalla squadra di Lotito con la formazione etnea, che ha vinto 1-0 grazie a un gol realizzato da Maxi Lopez in quell'Olimpico che sarebbe dovuto essere il suo stadio. Per Ballardini il Catania rappresenta, tra l'altro, una sorta di "bestia nera": l'allenatore non ha mai battuto la formazione siciliana, che l'anno scorso gli inflisse la sconfitta più cocente della sua esperienza a Palermo, vincendo il derby al Barbera per 4-0.

ALTRI ESONERI - Il Catania aveva messo involontariamente del suo anche in un altro esonero: quello del suo ex tecnico Walter Zenga, sostituto al Palermo da Maurizio Zamparini con Delio Rossi, il 23 novembre scorso, due giorni dopo il pareggio per 1-1 nel derby siciliano al Renzo Barbera. Prima di Ballardini la società etnea aveva inoltre avuto un ruolo indiretto nel cambio alla guida tecnica della Juventus, passata da Ciro Ferrara a Alberto Zaccheroni: la crisi della squadra bianconera si era acuita dopo la sconfitta, il 20 dicembre scorso, per 2-1 a Torino ad opera dei rossoazzurri. Ma anche lo stesso Catania ha cambiato tecnico in corsa: l'8 dicembre scorso, due giorni dopo avere perso a Siena 3-2, Gianluca Atzori era stato sostituito da Sinisa Mihajlovic.
 =D> =D> =D>

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #3 il: 10 Febbraio 2010, 04:54:42 pm »
Mille volte meglio il secondo (chissà cosa ne pensa Fantadrum ::)) ma nel calcio le stranezze sono sempre di casa.


Ma si ti quoto Sergio... Ballardini é un ottimo tecnico che é stato però mangiato dall'incompetenza del suo Presidente. Strano, non l'avrei mai detto...avrei scommesso che la Lazio avrebbe fatto bene quest'anno. :-\

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #4 il: 10 Febbraio 2010, 06:17:15 pm »
tutto vero tutto bello ma io per quel brunello di Ballardini c'ho prio!!!...pezzo di presuntuosazzo!!!

Offline tano 49

  • Utente
  • ***
  • Post: 256
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #5 il: 10 Febbraio 2010, 08:10:25 pm »
Povero Ballardini ha Finito la sua corsa prima di cominciarla .La sua presunzione lo ha tradito ,ma aparte tutto bisogna penzare che Lolito e' stato anche buonocon lui perche Zamparini lo avrebbe esonerato molto prima.Il destino degli Allenatori e' designato dallo spogliatoio solamente lui decide quando e come l'allenatore puo essere idoneo.Mai sono stato un simpatizante di Ballardini primo per non sapere leggere la partita cosa primordiale per un allenatore secondo per i cambi in emergenza e l'ha dimostrato anche a Roma .Ma tutto questo appartiene al passato ora per Ballardini cominciano anni di purgatoio perche dovra cominciare d'accapo pultroppo la fortuna arriva una sola volta nella vita e lui non l'ha approfittata

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8840
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #6 il: 10 Febbraio 2010, 08:52:27 pm »
Quella di Ballardini é una storia quasi inspiegabile. Ufficialmente é andato via da Palermo perchè non gradiva le ingerenze di Zamparini a livello tecnico, ma si é andato a fiondare nella società peggiore nel suo momento peggiore, perchè se Lotito quello che é lo sanno tutti (gestione pessima del rapporto con i giocatori), lui é riuscito pure ad azzeccare l'anno dell'addio di Delio Rossi, che dei tifosi laziali era l'idolo e aveva ottenuto risultati importanti con quattro lire di budget (e, aggravante, Sabatini come DS, aggiungerebbe Occasionale  ::) ::) ::))

Secondo me Ballardini con Zamparini ha agito d'impulso, in preda ad un delirio di onnipotenza ("senza di me questa squadra retrocedeva"), forse ha provato a forzare la mano per ottenere di più, non a livello economico, ma di libertà d'azione. Se non ricordo male Zamparini ha dichiarato a caldo e non solo che Ballardini voleva fare il Ferguson. Forse é tutta lì la faccenda, solo che Ballardini ha giocato a poker con l'avversario sbagliato...

Risultato? Ha indirettamente danneggiato il Palermo (penso alla scriteriata decisione di prendere Zenga in sua sostituzione) e direttamente la Lazio e se stesso. E forse ha fatto un danno troppo grosso per riprendersi subito.

Concordo con Sergio sul giudizio tecnico, anche se con gli stessi difensori al netto di Carrozzieri Rossi ha messo a posto una difesa che con lui era lo scorso anno la banda del buco. In un'amichevole estiva fra il Palermo di serie C e il Napoli di serie A Sonzogni disse a Zeman: spiegami i tuoi schemi d'attacco ed io ti spiego i miei di difesa e diventiamo imbattibili. Il boemo gli rispose: no, tanto io faccio sempre un gol più di te. Ballardini é come Zeman, forse Rossi, che di Zenko é stato l'allievo prediletto, qualche informazione con Sonzogni se l'é scambiata...  ;-)
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Michelangelo

  • Utente
  • ***
  • Post: 492
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #7 il: 07 Novembre 2011, 09:47:03 pm »
La Fiorentina ha esonerato Mihajlovic, arriva Delio Rossi...

Il bravo Sinisa voleva gustare la Champions... alla fine ha dovuto arrendersi rimanendo in classifica alle spalle del suo ex-Catania... Strano destino quello dell'allenatore... ::)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #8 il: 08 Novembre 2011, 12:34:00 am »
Si,davvero uno strano destino quello dell'allenatore,basti pensare che in estate i Della Valle costrinsero Mihajlovic a rimanere a Firenze quando invece poteva andare all'Inter.
Ha subito una campagna acquisti improntata tutta al risparmio e ha dovuto allenare gente come Gilardino,Montolivo e Vargas che invece volevano salpare dalle rive dell'Arno per approdare in altri lidi dove le loro richieste economiche sarebbero state soddisfatte.E paga anche il momento di contestazione dei tifosi nei confronti dei dirigenti,meno presenti nella vita della societa' e troppo attenti a fare quadrare i bilanci.Ma ancora piu' strano e' che Mihajlovic si aggiunge alla lista nera degli allenatori che forse troppo prematuramente hanno voluto lasciare Catania...e non si capisce come,puntualmente dopo,le loro carriere subiscano una brusca frenata..che sia di monito per Montella?......attento Vincenzino,non ti fare ammaliare dalle sirene dei contratti di altri club...pensaci prima di lasciare Catania...anche perche' l'ottemperanza del contratto e' un grande messaggio di riconoscenza verso chi ha avuto fiducia e in avvenire puo' essere scambiato con i dovuti riconoscimenti dalle societa' interessate...
Pensaci Vincenzino...pensaci  ;-)  :-D
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #9 il: 08 Novembre 2011, 12:41:16 am »
GP che dire: hai anticipato quanto stavo scrivendo riguardo Mihailovic;
c'è da dire che Sinisa ha dovuto farsi carico anche di una ingiustificata antipatia da parte di quasi tutta la tifoseria viola che non gli ha perdonato niente anzi... a volte gli ha attribuito anche colpe non sue ma acclaratamente della società viola.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #10 il: 08 Novembre 2011, 09:15:44 am »
GP e CAPRA...quest'ennesimo esonero di un ex del Catania dovrebbe servire da lezione a certe "teste buone per consumare shampoo" che parlano a vanvera di tecnici che se ne scappano da Catania per colpa dell'orco  8-)

Ovviamente il condizionale è d'obbligo...perchè già serpeggia l'ennesima giaculatoria vittimista per Montella  8-) ....come a dire il lupo perde il pelo, ma...non ci casca mai a lingua!  8D 
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1956
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #11 il: 08 Novembre 2011, 04:09:23 pm »
GP e CAPRA...quest'ennesimo esonero di un ex del Catania dovrebbe servire da lezione a certe "teste buone per consumare shampoo" che parlano a vanvera di tecnici che se ne scappano da Catania per colpa dell'orco  8-)

Ovviamente il condizionale è d'obbligo...perchè già serpeggia l'ennesima giaculatoria vittimista per Montella  8-) ....come a dire il lupo perde il pelo, ma...non ci casca mai a lingua!  8D 

Non mi e' chiara la correlazione...
Gli allenatori che hanno fatto piu o meno bene a Catania, a mio avviso Miha e Zenga, sono andati via secondo il mio modestissimo punto di vista quando arrivati ad aprile e iniziando a pensare al prossimo anno si fanno due conti nelle loro tasche e scoprono che le possono riempirle meglio. Non c'e' nessun orco, il nostro AD vuole risparmiare sull'allenatore (e non solo qu quello!!!) e piuttosto che alzare il contratto o tenersi uno che non ci vuole stare...lo lascia libero.
Io credo poco alla versione che sento in giro...che ilsignolomonaco non permette agli allenatori di essere parte attiva nel mercato estivo e per questo se ne vanno...perche' non sono coinvolti nel progetto...questi badano alle tasche e basta...e sono anche molto molto miopi...cioe' vedono solo nell'immediato.
C'e' infatti una considerazione da fare sul loro livello di stupidita' e presunzione particolarmente elevato poiche' non capiscono che andare via quando si e' ancora fragili sulle proprie gambe avendo in fondo fatto due-tre campionati in squadre con ambizioni relative...per finire in squadre molto ambiziose tipo Palermo o Fiorentina (che poi se queste ambizioni sono giustificate poco conta...anzi conta ma al contrario)...significa essere cacciati alle primissime difficolta' e rischiare di sparire...devo dire che non ho la minima idea di dove sia Zenga oggi.

Pero' caro Gas perche' ci metti dentro anche il nostro AD dicendo che viene descritto come un orco...ma chi lo fa?
Sai come dicevano i latini...excusatia non petita accusatia manifesta! (spero sia scritto giusto!!!)

Finisco dicendo che almeno su questo forum (il solo al quale dedico un pochino di tempo) nessuno sta facendo preghierine sottovoce su Montella...ma stiamo tutti dicendo ognuno con le proprie parole...che sta facendo benissimo e che per adesso da una sensazione di essere un grande motivatore.

Fozza Catania

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #12 il: 08 Novembre 2011, 05:05:14 pm »
Non mi e' chiara la correlazione...
Gli allenatori che hanno fatto piu o meno bene a Catania, a mio avviso Miha e Zenga, sono andati via secondo il mio modestissimo punto di vista quando arrivati ad aprile e iniziando a pensare al prossimo anno si fanno due conti nelle loro tasche e scoprono che le possono riempirle meglio. Non c'e' nessun orco, il nostro AD vuole risparmiare sull'allenatore (e non solo qu quello!!!) e piuttosto che alzare il contratto o tenersi uno che non ci vuole stare...lo lascia libero.
Io credo poco alla versione che sento in giro...che ilsignolomonaco non permette agli allenatori di essere parte attiva nel mercato estivo e per questo se ne vanno...perche' non sono coinvolti nel progetto...questi badano alle tasche e basta...e sono anche molto molto miopi...cioe' vedono solo nell'immediato.
C'e' infatti una considerazione da fare sul loro livello di stupidita' e presunzione particolarmente elevato poiche' non capiscono che andare via quando si e' ancora fragili sulle proprie gambe avendo in fondo fatto due-tre campionati in squadre con ambizioni relative...per finire in squadre molto ambiziose tipo Palermo o Fiorentina (che poi se queste ambizioni sono giustificate poco conta...anzi conta ma al contrario)...significa essere cacciati alle primissime difficolta' e rischiare di sparire...devo dire che non ho la minima idea di dove sia Zenga oggi.

Pero' caro Gas perche' ci metti dentro anche il nostro AD dicendo che viene descritto come un orco...ma chi lo fa?
Sai come dicevano i latini...excusatia non petita accusatia manifesta! (spero sia scritto giusto!!!)

Finisco dicendo che almeno su questo forum (il solo al quale dedico un pochino di tempo) nessuno sta facendo preghierine sottovoce su Montella...ma stiamo tutti dicendo ognuno con le proprie parole...che sta facendo benissimo e che per adesso da una sensazione di essere un grande motivatore.

Fozza Catania

Giò...si vede che vivi a Roma  :-D :-D

Guarda che il panorama del tifo non si limita al presente Forum o ai Muri (dove comunque un campione significativo di catanensis lastimosum è presente!  :-D )....io spesso riporto gli umori dello stadio o della piazza...e, credimi, si sentono cose (soprattutto quando il Catania vive qualche periodo negativo: bastano 2 sconfitte di fila!  :-D ) che...per citare Blade Runner...voi umani non potete neanche immaginare  :-D

Ogni stagione nemmeno le blasonate riescono a trattenere allenatori e giocatori...ma Catania DEVE essere un'eccezione...perchè altrimenti è la prova provata che siamo in mano a dei mercenari, incapaci, che ci prendono in giro...e con questa maniera di fare dov'è sto progetto di crescita... 8D

Quel ragionamento che fai tu sul motivo che porta gli allenatori ad andare via...è di una normalità disarmante, quasi da asilo infantile...mentre per certuni a Catania, no. Per certuni non contano i fatti, i numeri, i miglioramenti stagionali in classifica. Nemmeno le dichiarazioni dei tecnici che lasciano Catania che dicono a chiare lettere: "ME NE SONO VOLUTO ANDARE IO! NESSUNO MI HA BUTTATO FUORI!!!! ANZI RINGRAZIO IL CATANIA PER L'OPPORTUNITA' CHE MI HA DATO!!!"...per certuni conta solo potersi lamentare, contano solo le loro opinioni legate al fatto che si deve in qualche maniera attaccare Lo Monaco perchè Lo monaco è isignòlomonaco che non rispetta i tifosi...dette pure critiche costruttive  :-D

Infine su Montella...credimi Giò...ma già il catenensis lastimosum sta iniziando a porre le basi per future campagne vittimiste...lascia che faccia (come ci auspichiamo tutti!) un campionato di livello e poi mi darai atto :ammicco
La verità sai qual'è!?...e che a Catania non ci sappiamo mai godere le cose belle...quando le abbiamo invece di gioirne ci dobbiamo scartavetrare i cogl.ioni su come distruggerele...perchè qui quel famoso detto del potere meglio che trombare è da sempre "lamintarisi è megghiu do fut.t.iri!" 

Ciao
   
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #13 il: 08 Novembre 2011, 05:26:55 pm »

Giò...si vede che vivi a Roma  :-D :-D

Guarda che il panorama del tifo non si limita al presente Forum o ai Muri (dove comunque un campione significativo di catanensis lastimosum è presente!  :-D )....io spesso riporto gli umori dello stadio o della piazza...e, credimi, si sentono cose (soprattutto quando il Catania vive qualche periodo negativo: bastano 2 sconfitte di fila!  :-D ) che...per citare Blade Runner...voi umani non potete neanche immaginare  :-D

Ogni stagione nemmeno le blasonate riescono a trattenere allenatori e giocatori...ma Catania DEVE essere un'eccezione...perchè altrimenti è la prova provata che siamo in mano a dei mercenari, incapaci, che ci prendono in giro...e con questa maniera di fare dov'è sto progetto di crescita... 8D

Quel ragionamento che fai tu sul motivo che porta gli allenatori ad andare via...è di una normalità disarmante, quasi da asilo infantile...mentre per certuni a Catania, no. Per certuni non contano i fatti, i numeri, i miglioramenti stagionali in classifica. Nemmeno le dichiarazioni dei tecnici che lasciano Catania che dicono a chiare lettere: "ME NE SONO VOLUTO ANDARE IO! NESSUNO MI HA BUTTATO FUORI!!!! ANZI RINGRAZIO IL CATANIA PER L'OPPORTUNITA' CHE MI HA DATO!!!"...per certuni conta solo potersi lamentare, contano solo le loro opinioni legate al fatto che si deve in qualche maniera attaccare Lo Monaco perchè Lo monaco è isignòlomonaco che non rispetta i tifosi...dette pure critiche costruttive  :-D

Infine su Montella...credimi Giò...ma già il catenensis lastimosum sta iniziando a porre le basi per future campagne vittimiste...lascia che faccia (come ci auspichiamo tutti!) un campionato di livello e poi mi darai atto :ammicco
La verità sai qual'è!?...e che a Catania non ci sappiamo mai godere le cose belle...quando le abbiamo invece di gioirne ci dobbiamo scartavetrare i cogl.ioni su come distruggerele...perchè qui quel famoso detto del potere meglio che *** è da sempre "lamintarisi è megghiu do fut.t.iri!" 

Ciao
   
=D> =D> =D>

X Giovanni:solo un errore di genere  ;-) :excusatio non petita accusatio manifesta

Ciao.
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Strano destino quello dell'allenatore
« Risposta #14 il: 09 Novembre 2011, 04:00:00 pm »
...il lupo perde il pelo ma non il vizio...di cambiare allenatore..
Ancora tu,cantava Lucio Battisti!Cellino,tra lo stupore di tutti ancora una volta cambia allenatore e affida la squadra al ravennate Ballardini,ex di ritorno in Sardegna,dove gia' aveva allenato uno squarcio di campionato finito con un esonero,e poi un ritorno in corso d'opera conclusosi con una miracolosa salvezza.
I palermitani si possono consolare:in giro c'e' di peggio!In questo mondo pazzo pallonaro non fai in tempo di stupirti per le vicende di Zamparini che,come osservatore,devi annotare una ancora piu' cervellotica e immotivata decisione del presidente del Cagliari.Per Ficcadenti un fulmine a ciel sereno.
Non c'era un sol motivo che potesse giustificarne un comportamento del genere.La squadra naviga con 13 punti a meta' classifica in una zona di sicurezza e,secondo Cellino, e' bastata la sconfitta di domenica con l'Atalanta per giustificarne la decisione di esonero.Di sicuro deve avere le pigne in testa.Pensa di avere una squadra da CL?
Certo che qualcosa non va bene e si deve rivedere a livello normativo la regolamentazione del rapporto societa'-allenatore.I contratti sono carta straccia.Se da una parte e' consentito alle societa' di liberarsi con troppa facilita' del proprio allenatore,dall'altra quest'ultimi,di fronte a offerte migliori,non rispettono i termini  di durata del contratto.Ma che li fanno a fare i contratti.Sono finiti i tempi dove bastava la parola data e una stretta di mano per concludere una qualsivoglia operazione..sono finiti i tempi del confetto Falqui...sono tempi di forte costipazione...
CATANIA USQUE AD FINEM