Autore Topic: Campagna acquisti del Catania  (Letto 29740 volte)

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #15 il: 12 Giugno 2007, 08:33:56 pm »
Infatti, qualcuno dei succitati giocatori, tutti in serie B si doveva avere l'oculatezza di prenderli l'anno scorso, non credo che fossero inarrivabili allora come lo sono adesso,  speriamo che quest'anno non si commetta lo stesso errore, cioè di non prendere qualcuno accessibile adesso, ma di buone prospettive come gli esempi di cui sopra..

Offline Michelangelo

  • Utente
  • ***
  • Post: 492
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #16 il: 13 Giugno 2007, 01:08:49 am »
Vendere i gioielli di famiglia per fare cassa... dopo il disastro economico causato dalle conseguenze del 2 febbraio è difficile immaginare diversamente...
Però se vanno via Spinesi, Vargas e Caserta e non si rimpiazzano con valide punte, il Catania avrà vita difficile nel prossimo campionato, visto che le neopromosse Juve, Napoli e Genoa non reciteranno di sicuro la parte delle matricole.
Spero vivamente nei miracoli di Lo Monaco e Baldini, a caccia di talenti e giovani promesse... :-))

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #17 il: 13 Giugno 2007, 12:21:24 pm »
Vendere i gioielli di famiglia per fare cassa... dopo il disastro economico causato dalle conseguenze del 2 febbraio è difficile immaginare diversamente...
Però se vanno via Spinesi, Vargas e Caserta e non si rimpiazzano con valide punte, il Catania avrà vita difficile nel prossimo campionato, visto che le neopromosse Juve, Napoli e Genoa non reciteranno di sicuro la parte delle matricole.
Spero vivamente nei miracoli di Lo Monaco e Baldini, a caccia di talenti e giovani promesse... :-))



Il Catania non ha bisogno di fare cassa anche perchè non è che abbia fatto grossi investimenti lo scorso anno. Eppoi Pulvirenti è stato chiaro.....!
Il fatto è che questa società ha una politica manageriale ben precisa: bilancio attivo!
Il contro è che in un campionato di serie A non ti puoi permettere il lusso di puntare sulle scommesse, anche perchè se ne sbagli una.....sei finito.
Lo scorso campionato abbiamo imparato dove si arriva giocando con un portiere inadeguato e senza difensori di fascia di ruolo........Vogliamo commettere gli stessi errori?
In serie A ci vuole qualità in mezzo al campo che alla fine si traduce in garanzia. E queste ......costano!
Menegazzo è il giocatore adatto che ti da sicurezza, come lo sono Sorrentino, Moro, Lanna e questi giocatori non li puoi trattare alla stessa maniera di gente come Izco, Biagiani, Minelli.....
Vendere Spinesi lo capisco solo se hai bisogno di soldi....... anche perchè stento a credere che si possa trovare con meno un attaccante del suo livello. Caserta.....se viene Menegazzo, ci potrebbe stare, così pure Vargas.
Parliamoci chiaro, oggi a Catania i giocatori che possono garantirci sicurezza sono pochi: Spinesi, Caserta, Baiocco, Stovini e Cesar..... il resto è da costruire!
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
Ciao
MALATO PO CATANIA

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #18 il: 13 Giugno 2007, 12:35:33 pm »
Mah!!!

io non capisco perchè si dovrebbero vendere, altre squadre, sicuramente a livello del Catania, hanno tenuto i loro gioielli per anni, vedi Cagliari con Suazo anche in serie B,
Lecce con Chevanton, Empoli con Vannucchi, Reggina con Mesto, o squadre come Rimini Cesena e Arezzo, non parlo naturalmente di juve Napoli o Genoa, che hanno continuato a tenere in B gente come Ricchiuti,  Papa Waigo o Floro Flores.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #19 il: 13 Giugno 2007, 02:31:17 pm »


Il Catania non ha bisogno di fare cassa anche perchè non è che abbia fatto grossi investimenti lo scorso anno. Eppoi Pulvirenti è stato chiaro.....!
Il fatto è che questa società ha una politica manageriale ben precisa: bilancio attivo!
Il contro è che in un campionato di serie A non ti puoi permettere il lusso di puntare sulle scommesse, anche perchè se ne sbagli una.....sei finito.
Lo scorso campionato abbiamo imparato dove si arriva giocando con un portiere inadeguato e senza difensori di fascia di ruolo........Vogliamo commettere gli stessi errori?
In serie A ci vuole qualità in mezzo al campo che alla fine si traduce in garanzia. E queste ......costano!
Menegazzo è il giocatore adatto che ti da sicurezza, come lo sono Sorrentino, Moro, Lanna e questi giocatori non li puoi trattare alla stessa maniera di gente come Izco, Biagiani, Minelli.....
Vendere Spinesi lo capisco solo se hai bisogno di soldi....... anche perchè stento a credere che si possa trovare con meno un attaccante del suo livello. Caserta.....se viene Menegazzo, ci potrebbe stare, così pure Vargas.
Parliamoci chiaro, oggi a Catania i giocatori che possono garantirci sicurezza sono pochi: Spinesi, Caserta, Baiocco, Stovini e Cesar..... il resto è da costruire!
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
Ciao
MALATO PO CATANIA



Pulvirenti è stato chiarissimo, sia sulla stampa che a telecamere spente: Il Catania è una società solida e non ha bisogno di svendere nessuno per fare cassa...ma non perchè non abbia fatto investimenti lo scorso anno (uno dei tanti luoghi comuni alla catanese!) ma perchè c'è una buona amministrazione nonostante la mazzata tremenda del 2/2 che ha significato un esborso extra che si aggira sui 10 milioni di euro.

Un altro dei tanti danni causato dal 2/2 è stato quello che non ha consentito a Marino (quindi alla società stessa!) di poter far esordire con la dovuta calma i suoi giovani italiani ed esteri più promettenti. Perchè se non ci fosse stata quella maxi squalifica il Catania (e Antonio...mi spiace ricordarlo anche a te...eravamo quarti a fine girone d'andata!) sarebbe stato salvo, come minimo, già ad aprile e avrebbero esordito tranquillamente i Morimoto, gli Izco, gli Iannelli, i Romano, i Biagianti e compagnia bella!

Io vorrei capire una buona volta per tutte, caro Malato, perchè in questa benedettissima città non si possono fare esordire i Primavera più promettenti, i giovani talenti sconosciuti italiani e stranieri come fanno da per tutto...la Reggina, l'Empoli, L'Atalanta, l'Udinese, solo per fare un esempio... senza dover sentire o leggere espressioni come "non si può puntare sulle scommesse" come se qui fossimo alla Juventus...all'Inter o al Milan!

In questi tre anni, Antonio, non mi pare che il Catania di Pulvirenti abbia puntato all'azzardo, ma mi pare che invece abbia sempre messo su squadre che sono state un perfetto mix fra esperienza e scommesse. Commettendo sicuramente qualche errore, come è logico che succeda a chi fa una politica incentrata sulla valorizzazione dei giovani...ma i risultati sono arrivati, abbiamo ragazzi dati in prestio a mezza Italia, abbiamo valorizzato un emerito sconosciuto dalla B argentina come Izco, per Vargas ci sono club prestigiosi come il Liverpool che si sono messi in lista.

Infine, tu scrivi che c'è da costruire salvando si e no un quattro giocatori 8|...tua leggittima opinione ci mancherebbe, anche se mi viene da chiederti quale campionato hai seguito quest'anno :-D :-D. Fortunatamente non la pensa così la Società che invece razionalmente potenzierà, a mio parere, questo organico che ha bisogno di solo di interventi mirati per fare un campionato dignitoso e raggiungere l'obiettivo indicato dal presidente più volte: "se quest'anno siamo arrivati tredicesimi, l'anno prossimo vogliamo arrivare dodicesimi"

Ciao ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Fein

  • Utente
  • ***
  • Post: 144
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #20 il: 13 Giugno 2007, 02:45:42 pm »
Non mi affeziono mai a calciatori.
Per me la società può cedere chi vuole.Quello che m'importa è che alla fine del mercato si arrivi con una squadra competitiva.E soprattuto che garantisca valide alternative in ogni ruolo.
Alternative che non possono essere Millesi,Sardo,Rossini,Falsini,Minelli,Izco e compagnia bella.
E' statisticamente provato che per tutte le squadre neopromosse in A il campionato più difficile è sempre il secondo,quello della riconferma.
I nostri amici di Messina possono confermarcelo:convincersi che una squadra che il primo anno di A ha fatto bene non necessiti di molti aggiustamenti,può essere pericolosissimo.
A Messina,dopo un grande campionato di A culminato con il settimo posto,tutti si convinsero che in fondo non era necessario rinforzare più di tanto la squadra.Sappiamo come finì.
Ricordiamoci semplicemente alcuni dati oggettivi:
-Il Catania è una delle squadre con l'eta media più elevata della serie A.
-La nostra difesa negli ultimi 2 campionati ha beccato complessivamente oltre 100 reti.
Pensare che possano bastare 2-3 innesti per mettere a posto le cose,è assolutamente utopistico.
Al di là di 6-7 giocatori,come ricorda Malato,tutti gli altri non garantiscono adeguate certezze di rendimento.
In questo senso voglio sperare che siano delle voci destinate a restare tali,quelle che vogliono il ritorno di Sedivec,l'acquisto del 34 enne Cozza e del 40enne Berti.
Ancora siamo alla fase iniziale.Sono fiducioso che la società non commetterà gli errori commessi in passato.Adesso servono i fatti.

Offline tomsriver

  • Utente
  • ****
  • Post: 502
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #21 il: 13 Giugno 2007, 05:00:15 pm »
E' statisticamente provato che per tutte le squadre neopromosse in A il campionato più difficile è sempre il secondo,quello della riconferma.
I nostri amici di Messina possono confermarcelo:convincersi che una squadra che il primo anno di A ha fatto bene non necessiti di molti aggiustamenti,può essere pericolosissimo.
A Messina,dopo un grande campionato di A culminato con il settimo posto,tutti si convinsero che in fondo non era necessario rinforzare più di tanto la squadra.Sappiamo come finì.
Ricordiamoci semplicemente alcuni dati oggettivi:
-Il Catania è una delle squadre con l'eta media più elevata della serie A.
-La nostra difesa negli ultimi 2 campionati ha beccato complessivamente oltre 100 reti.
Pensare che possano bastare 2-3 innesti per mettere a posto le cose,è assolutamente utopistico.
Al di là di 6-7 giocatori,come ricorda Malato,tutti gli altri non garantiscono adeguate certezze di rendimento.
In questo senso voglio sperare che siano delle voci destinate a restare tali,quelle che vogliono il ritorno di Sedivec,l'acquisto del 34 enne Cozza e del 40enne Berti.


Ed aggiungo io (l'ho scritto già, ma non mi stancherò di ripeterlo all'infinito) che il prossimo campionato al posto di squadre come il Messina, L'Ascoli, il Chievo, subentreranno squadroni che dispongono di notevoli risorse economiche (oltre che di protezioni nel "palazzo"), quali Juve, Napoli, Genoa.
Di fatto la lotta per la permanenza in A sarà ristretta ad un lotto massimo (abbondo per eccesso) di 7 - 8 squadre.
Anch'io ho fiducia nella dirigenza, che peraltro ha già dimostrato di essere all'altezza; perciò attendo con estremo interesse l'evolversi di questa campagna di rafforzamento.

Offline drum

  • Utente
  • ***
  • Post: 474
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #22 il: 13 Giugno 2007, 05:29:37 pm »
Anch'io ho fiducia nella società.
 Una cosa deve essere chiara: bisogna avere per ogni ruolo almeno due giocatori validi. Considerati validi ad agosto e, se qualcuno si rivelerà inadeguato, fare dei piccoli aggiustamenti a gennaio. Per validi non intendo il "nome", può anche essere un primavera, ma ci deve essere la certezza quasi matematica dell'allenatore di trovarsi di fronte ad un "discreto" talento, e non ad una semplice scommessina.

Per il resto: assolutamente via Pantanelli, assolutamente via Sardo.


Qualcuno sa se la prelazione per lo sconto é scaduta domenica o ci sono dei rinvii?

Offline etneointoscana

  • Utente
  • **
  • Post: 87
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #23 il: 13 Giugno 2007, 06:06:13 pm »
certamente andra' fatto qualche innesto rinforzando  la difesa che l'anno scorso ha fatto diverse figure barbine  :$ :$
1  io in difesa toglierei PANTANELLI sia per le papere dell'anno scorso e sia per l'eta'..
    non confermerei SOTTIL (vedesi sopra)
    confermerei VARGAS CESAR e STOVINI (quest'ultimo pur nn esente di papere  e' comunque un combattente nato e affiancato da un buon difensore fa' la sua onesta figura....
    Sempre per la difesa un difensore che potebbe far bene alla nostra causa e'     PRATALI ma nn so' se l'empoli vorra' disfarsene....se no' MANDELLI LANNA tutta gente che in A con IL chievo ha giocato onestamente diversi anni.......
2  per il centrocampo un giocatore giovane e di belle speranze e' BOUDIANSKI dell'ascoli che potrebbe essere un valido sostituto a centrocampo(l'anno scorso ha fatto un bellissimo fine campionato)...poi certo..... VANNUCCHI sarebbe un sogno......poi anche in serie B ci sono validi giocatori ( AMOROSO, LODI,NOCERINO,ALLEGRETTI)....
3  l'attacco.....se SPINESI andasse via ci vorrebbe un bel centravanti da 10 gol come minimo....a me piace FLORO FLORES e' giovane e credo abbia una luminosa carriera davanti a se'.......

comunque credo che senza svenarsi la societa' potrebbe acquistare dei buoni giocatori utili alla nostra causa senza guardare il NOME e senza prendere giocatori che hanno  35 anni in su'(nn ci servono)......

Offline tomsriver

  • Utente
  • ****
  • Post: 502
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #24 il: 14 Giugno 2007, 08:33:14 am »
Catania Lo Monaco 'Spinesi e Caserta via solo per soldi'
 
22:22 del 13 giugno
 
L'amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco ha escluso un possibile scambio Spinesi-Bucchi con il Napoli. Intervenuto a Marte Sport Live, emittente radiofonica napoletana, ha sottolineato: "Se il Napoli vuole Spinesi e Caserta deve fare un'adeguata offerta economica. Spinesi è il quinto cannoniere della Serie A, ha segnato 17 gol la stagione scorsa e 110 reti negli ultimi cinque campionati. Non potremmo mai accettare una proposta di scambio con Bucchi. Lo stesso vale per Caserta: ci priveremmo del centrocampista solo in cambio di soldi".
Lo Monaco ha poi parlato di De Zerbi: "Lo riprenderei subito. Per me è un gran bel giocatore, io non lo avrei mai ceduto, ma il Napoli fece un'offerta economica a cui non si poteva rinunciare. La stessa offerta economica che potrebbe indurci a dar via Spinesi e Caserta".
 
 /Da: Calciomercato.com

P.S.: questo si chiama ragionare !!! Il Napoli ormai pesca sul sicuro nella piazza catanese: dopo De Zerbi voleva soffiarci i migliori giocatori per un piatto di lenticchie !!!!!!

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #25 il: 14 Giugno 2007, 11:13:38 am »
Gaspare s’abbenerica!
Il fatto che non ci siano stati investimenti corposi non è un luogo comune ma una realtà. D’altronde non è riduttivo anzi, è motivo d’intraprendenza!
Il Catania lo scorso anno ha fatto una campagna acquisti in virtù di quelle che erano le sue prerogative ed il campionato che doveva affrontare. Investire più di quanto disponi prevedendo un certo mercato, tra incassi, tv e plusvalenze è un’arma a doppio taglio………. Il Catania è rimasto pressappoco com’era con l’aggiunta di qualche innesto necessario. Conseguenza di questa strategia è stata quella di ripresentarsi ai binari di partenza con una società forte e senza disavanzi di bilancio, in modo tale poter tranquillamente programmare una stagione difficile ed impegnativa come quella che si presenta. Non vedo cosa ci sia di deleterio.

Il 2/2 ha causato più danni a Catania ed i catanesi che al Catania!
Certo danno c’è stato ,ma non penso sia stato così grave come si vuol far intendere!
Comunque al di là di tutto, son convinto che il 2/2 è  stato determinante  più per quello che ha provocato al livello umano che economico.
Inoltre Pulvirenti ha detto chiaramente che il Catania non bisogno di fare cassa e questi non mi sembrano segnali di sofferenza economica.

Gaspare io non dico che sia sbagliato investire sui giovani, ma in serie A hai bisogno anche di qualità ed esperienza. Se tu hai una squadra con due, tre giocatori che ti garantiscano qualità e sicurezza, allora puoi permetterti di far giocare anche un primavera titolare fisso!
Ma se ad ogni partita annaspi vistosamente, le tue promesse rischi di bruciarle anzitempo, vanificando l’ investimento in se stesso! Eppoi caro Gaspare non mi citare l’Atalanta, l’Udinese e L’Empoli perché sai benissimo che accanto ai giovani hanno sempre affiancato gente di un certo calibro come Doni, Migliaccio, Zampagna, Di Natale, Iaquinta, Zapata,  Almiron, Vannucchi, Buscè ………..
Si è vero noi abbiamo lanciato Izco più per necessità che per virtù: bravo giocatore e promettente, ma non mi sembra che sia sul livello di Foggia , Quagliarella o di Rossi.
L’unico giovane che secondo me è una grande talento è Morimoto e speriamo di poterlo vedere all’opera nella sua pienezza.

Sia chiaro che io non metto in dubbio l’operato della società in materia di gestione dei tesserati, ma dico solo che quest’anno più che mai abbiamo bisogno di certezze in alcuni ruoli cardini e mi sembra che Lo Monaco se ne sia accorto visto i nomi che circolano…….

Il campionato appena concluso l’ho gustato fino in fondo caro Gaspare e ti posso dire che se il prossimo anno ci ripresenteremo con la stessa difesa di quest’anno, saranno più le collere che le soddisfazioni! Lo scorso anno c’erano Messina, Ascoli e Chievo, che ci hanno portato 7 punti, quest’anno ci sono al loro posto Juventus, Napoli e Genoa che sicuramente non giocano per salvarsi………..

Si, io ho citato solo pochi uomini poiché sono questi che ti danno un’intelaiatura di una squadra di serie A, il resto possono contribuire ma non danno sicuramente le garanzie  cercate ed in ogni modo no ho detto che gli esclusi debbano essere ceduti, ma sicuramente non possono essere considerati certezze di ruolo.

Gaspare io vedo il mercato da tifoso e può darsi che mi sbagli,  ma se non impariamo a ragionare diversamente non si arriva da nessuna parte.
Sono cosciente del fatto che abbiamo una grande Società, la migliore che una squadra siciliana abbia mai avuto, ma ciò non significa che il mio punto di vista debba essere sempre lo stesso di quello del mio Presidente!
Ti vogghiu cca saluti!
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA

Offline Animarossazzurra

  • Utente
  • **
  • Post: 98
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #26 il: 14 Giugno 2007, 01:04:14 pm »
Non mi affeziono mai a calciatori.
Per me la società può cedere chi vuole.Quello che m'importa è che alla fine del mercato si arrivi con una squadra competitiva.E soprattuto che garantisca valide alternative in ogni ruolo.
Alternative che non possono essere Millesi,Sardo,Rossini,Falsini,Minelli,Izco e compagnia bella.
E' statisticamente provato che per tutte le squadre neopromosse in A il campionato più difficile è sempre il secondo,quello della riconferma.
I nostri amici di Messina possono confermarcelo:convincersi che una squadra che il primo anno di A ha fatto bene non necessiti di molti aggiustamenti,può essere pericolosissimo.
A Messina,dopo un grande campionato di A culminato con il settimo posto,tutti si convinsero che in fondo non era necessario rinforzare più di tanto la squadra.Sappiamo come finì.
Ricordiamoci semplicemente alcuni dati oggettivi:
-Il Catania è una delle squadre con l'eta media più elevata della serie A.
-La nostra difesa negli ultimi 2 campionati ha beccato complessivamente oltre 100 reti.
Pensare che possano bastare 2-3 innesti per mettere a posto le cose,è assolutamente utopistico.
Al di là di 6-7 giocatori,come ricorda Malato,tutti gli altri non garantiscono adeguate certezze di rendimento.
In questo senso voglio sperare che siano delle voci destinate a restare tali,quelle che vogliono il ritorno di Sedivec,l'acquisto del 34 enne Cozza e del 40enne Berti.
Ancora siamo alla fase iniziale.Sono fiducioso che la società non commetterà gli errori commessi in passato.Adesso servono i fatti.


Certo che paragonare la società di Franza a quella di Pulvirenti è un azzardo più di quello di assereire che una squadra che è stata per quasi tutto il campionato sopra una decina di altre squadre (non scriviamo quarti a fine girone d'andata altrimenti gli obbbiettivi si arrabbiano!) è da riconfermare quasi in blocco 8| :-D :-D
Mettere Izco e Minelli fra quelli che hanno deluso idem! 8|

Ognuno la pensa come vuole, dico solo due cose: che sposo in toto quanto scritto da Gaspare (purtroppo :^( :-D :-D ) e poi vorrei sapere quali sono questi errori del passato visto che in tre stagioni siamo arrivati in A e ci siamo rimasti un altro anno! 8| :-D :-D :-D Cosa volevi lo scudetto, la qualificazione Champions?  8D Mah!!!
"Si sa che la gente da buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio, si che la gente da buoni consigli se non può dare più cattivo esempio…"

Fabrizio De Andrè da “Bocca di Rosa”

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #27 il: 14 Giugno 2007, 02:01:27 pm »
Citazione da: Animarossazzura
e poi vorrei sapere quali sono questi errori del passato visto che in tre stagioni siamo arrivati in A e ci siamo rimasti un altro anno!


Citazione da: Ivan
Ricchiuti è sempre stato un mio pallino, lo dicevo nei miei post durante la campagna acquisti del 2006, ed era allora che si doveva prendere, lo stesso discorso vale anche per Nocerino, Regonesi, Floro Flores, PapaWaigo e tanti altri, tutta gente che si doveva avere la lungimiranza di prendere l'anno scorso, adesso penso che non siano più alla portata del Catania, visto anche il tipo di politica che adotta la nostra società.

Ecco un esempio di errore commesso, secondo me, l'anno scorso, non aver preso qualcuno di questi che sicuramente erano accessibilissimi, l'anno scorso, adesso non più, e che sicuramente avrebbero fruttato delle plusvalenze alla società.

Offline Fein

  • Utente
  • ***
  • Post: 144
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #28 il: 14 Giugno 2007, 03:17:57 pm »
Ma dove hai letto che ho paragonato la gestione di Franza a quella Pulvirenti?E' ovvio che non esiste alcun paragone tra una società che ha ottenuto negli ultimi 3 anni una promozione difficilissima,una permanenza altrettanto ardua con un altra società che invece ha ottenuto 2 retrocessioni consecutive dalla stessa categoria,accucchiando per giunta 15 mln di euro di debiti con il fisco.
Ho semplicemente citato un esempio sportivo relativo a quella squadra.
Il Catania,secondo me,che non sono nessuno e non detengo la verità assoluta,ha una discreta ossatura da cui ripartire.
Ma da qui a confermare in blocco una squadra che in alcuni settori ha evidenziato limiti evidenti(100 e passa gol beccati in 2 stagioni) ce ne corre.E ripeto,la rosa ha l'eta media più alta della A.
Izco,sempre secondo me,possiede indubbiamente delle qualità ma andrebbe dato in prestito per giocare con continuità.Magari in B.
Nelle partite che ha disputato,ha messo in mostra cose positive ma ha evidenziato di essere ancora acerbo per una maglia da titolare in A.Lo stesso vale per Minelli.Ricordiamo tutti,per esempio,la sua ingenuissima espulsione contro la Fiorentina per un fallo da mancanza di mestiere.Oppure il rigore stupidamente causato.E' andato sempre in sofferenza quando è stato schierato,specialmente contro attaccanti di una certa caratura.
Poi queste,lo ripeto,sono opinioni personalissime.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Campagna acquisti del Catania
« Risposta #29 il: 14 Giugno 2007, 07:33:32 pm »
Gaspare s’abbenerica!
Il fatto che non ci siano stati investimenti corposi non è un luogo comune ma una realtà. D’altronde non è riduttivo anzi, è motivo d’intraprendenza!
Il Catania lo scorso anno ha fatto una campagna acquisti in virtù di quelle che erano le sue prerogative ed il campionato che doveva affrontare. Investire più di quanto disponi prevedendo un certo mercato, tra incassi, tv e plusvalenze è un’arma a doppio taglio………. Il Catania è rimasto pressappoco com’era con l’aggiunta di qualche innesto necessario. Conseguenza di questa strategia è stata quella di ripresentarsi ai binari di partenza con una società forte e senza disavanzi di bilancio, in modo tale poter tranquillamente programmare una stagione difficile ed impegnativa come quella che si presenta. Non vedo cosa ci sia di deleterio.


S'abbenerica a vossia Malato ;-)

Nulla di deleterio infatti. E' motivo di vanto nel calcio d'oggi.
A parte che l'investimento c'è stato, visto che Vargas è stato definito l'acquisto più alto della storia del Calcio Catania (e già questo dovrebbe farci pensare a chi c'era prima di Pulvirenti, prima di muovere critiche ingiuste!), ma è sintomatico notare come spesso ci riempiamo la bocca con la storia di dover moralizzare il calcio, ma quando una Società intraprende una politica in controtendenza a quelle milionarie di altre (che poi spesso spariscono nel nulla...S.Lodo Petrucci prega per loro!), storciamo la bocca...anche davanti a cotanti risultati.
Certo non è il tuo caso Antonio, per carità...ma quello di parte di nostri concittadini che se non vedono i "soddi" spesi per comprare il "nome" si lamentano e fanno i contabili di Pulvirenti.
Il Catania è rimasto pressappoco com'era perchè era già forte in B...non per nulla l'abbiamo vinta! 8D

Il 2/2 ha causato più danni a Catania ed i catanesi che al Catania!
Certo danno c’è stato ,ma non penso sia stato così grave come si vuol far intendere!
Comunque al di là di tutto, son convinto che il 2/2 è  stato determinante  più per quello che ha provocato al livello umano che economico.
Inoltre Pulvirenti ha detto chiaramente che il Catania non bisogno di fare cassa e questi non mi sembrano segnali di sofferenza economica.


Vedi qui torniamo a fare i contabili di Pulvirenti. Il 2/2 è stato un danno tanto economico quanto tecnico...e non bisogna essere Padoa Schioppa per capire cosa vuol dire trasportare uomini e loggistica in giro per l'Italia.
Detto ciò, il bilancio non da segni di sofferenza perchè è gestito coi controca.z.zi...ma non sottovalutiamo l'entità del danno solo perchè Pulvirenti da gran signore non si mette a cuntari lastimi sulle tv o sui giornali! 8-)

Gaspare io non dico che sia sbagliato investire sui giovani, ma in serie A hai bisogno anche di qualità ed esperienza. Se tu hai una squadra con due, tre giocatori che ti garantiscano qualità e sicurezza, allora puoi permetterti di far giocare anche un primavera titolare fisso! Ma se ad ogni partita annaspi vistosamente, le tue promesse rischi di bruciarle anzitempo, vanificando l’ investimento in se stesso!

Sono un infelice Antonio :^( :-))...ma cosa ho scritto nel post con cui ti ho risposto!? Non ho scritto per caso che in questi anni la politica tecnica della Società è stata quella di fare squadre con un misto di esperienza e scommesse!? 8|...E allora perchè mi scrivi sta cosa qua!? 8|
A parte che, se la memoria non m'inganna, l'unico Primavera che è stato fatto esordire a Catania è stato Iannelli nel periodo di Sonetti in serie B, ma poi Baiocco, Silvestri, Sottil, Spinesi, Mascara, Biso (sto elencando solo quelli in B!), non pensi siano più di due o tre giocatori d'esperienza con cui far esordire le cosiddette scommesse!? ;-) :-D
Se fosse stato per il tuo ragionamento a Catania non avremmo mai scoperto Caserta..o Anastasi. Stessa cosa quando vennero lanciati i Menegasso (buttato 'nda munnizza do Siena!), i Cesar (idem come il Siena dal Chievo!) e compagnia bella! 8D

Eppoi caro Gaspare non mi citare l’Atalanta, l’Udinese e L’Empoli perché sai benissimo che accanto ai giovani hanno sempre affiancato gente di un certo calibro come Doni, Migliaccio, Zampagna, Di Natale, Iaquinta, Zapata,  Almiron, Vannucchi, Buscè ………..

Ho già elencato con chi hanno esordito le nostre "scommesse", ma molti di questi che hai elencato erano dei signor "nessuno" appena un anno fa, uno su tutti Zapata che si è messo in mostra quest'anno.
Iaquinta l'Udinese lo portò in A dal Castel di Sangro non dall'Arsenal :-D...Migliaccio è diventato un veterano della A!?  :-D :-D
Mi citi alcuni dell'Empoli...L'Empoli ad esempio è l'esempio di squadra che con poco ha ottenuto tanto e senza il ricorso a questo fantomatico, quanto vitale utilizzo del mercato di gennaio, altra pietra delle scandalo a Catania :-D :-D...Mi chiedo cosa avresti detto se Lo Monaco si presentava in A quest'anno anzicchè che con Stovini e Sottil centrali...con Vanigli e Marzoratti :-D :-D :-D...avaia Antoniuzzo!! :-D

Si è vero noi abbiamo lanciato Izco più per necessità che per virtù: bravo giocatore e promettente, ma non mi sembra che sia sul livello di Foggia , Quagliarella o di Rossi.
L’unico giovane che secondo me è una grande talento è Morimoto e speriamo di poterlo vedere all’opera nella sua pienezza.


Qui tre piccole precisazioni:
1)Izco fino a ieri giocava nella pampas co lazu pi pigghairi i viteddi da marchiare :-D :-D...non nella A/B italiana o al Manchester United...sintonizzati :-D :-D ;-)...oggi ha il suo valore e il suo mercato. Certo non come Vargas, ma c'è!

2)Izco è centrocampista puro, non una mezza punta o un attacante...anche qui il paragone non regge ;-)

3) Biagianti, con Mori mettici Biagianti...Antonio, ascolta me che come Totò ho fatto tre anni di militare a Cuneo :-D :-D...Biagianti sarà il futuro Caserta! ;-)

Sia chiaro che io non metto in dubbio l’operato della società in materia di gestione dei tesserati, ma dico solo che quest’anno più che mai abbiamo bisogno di certezze in alcuni ruoli cardini e mi sembra che Lo Monaco se ne sia accorto visto i nomi che circolano…….

Beh...è ovvio che in Società sappiano meglio di noi quello che ci vuole, anche se l'esperienza di questi tre anni mi dice che i nomi che circolano lasciano il tempo che trovano, siamo noi che ci facciamo prendere dall'isteria ad ogni apertura di finestra di mercato! :-D :-D :-D

Il campionato appena concluso l’ho gustato fino in fondo caro Gaspare e ti posso dire che se il prossimo anno ci ripresenteremo con la stessa difesa di quest’anno, saranno più le collere che le soddisfazioni! Lo scorso anno c’erano Messina, Ascoli e Chievo, che ci hanno portato 7 punti, quest’anno ci sono al loro posto Juventus, Napoli e Genoa che sicuramente non giocano per salvarsi………..

Beh...io mi auguro prima di tutto di giocare 19 partita in casa, questa già sarebbe una grande vittoria...e mi auguro pure di avere qualche infortunato in meno, magari potrò dare una valutazione migliore di un campionato.

L'anno scorso c'erano quelle tre...quest'anno ci sono Siena, Livorno, Parma, Reggina e allora!? Il Napoli di Bogliaccino e di quel trio che in C abbiamo buttato (Gatti, Montervino e Giubilato! :-D) lotterà sicuramente per l'UEFA!? :-D :-D

Avaia, ti prego, ma che discorsi sono questi? Poi dici di non usare i luoghi comuni alla catanese :-D :-D...Antonioooo  ;-)

Si, io ho citato solo pochi uomini poiché sono questi che ti danno un’intelaiatura di una squadra di serie A, il resto possono contribuire ma non danno sicuramente le garanzie  cercate ed in ogni modo no ho detto che gli esclusi debbano essere ceduti, ma sicuramente non possono essere considerati certezze di ruolo.

Malato consila comu voi...ma questa squadra, di cui salveresti pochi elementi, ha fatto un grande campionato e un autentico miracolo nel finale (inteso non solo lo spareggio col Chievo a Bologna!) e come ha scritto qualcuno, nonostante quella condizione vergognosa in cui è stata costretta a giocare ha sempre avuto dietro almeno un sei sette squadre che al contrario potevano disporre dei propri stadi con annessi e connessi! Cerchiamo di essere obiettivi davvero...almeno tu Antoniuzzo :-D :-D 8D

Gaspare io vedo il mercato da tifoso e può darsi che mi sbagli,  ma se non impariamo a ragionare diversamente non si arriva da nessuna parte.
Sono cosciente del fatto che abbiamo una grande Società, la migliore che una squadra siciliana abbia mai avuto, ma ciò non significa che il mio punto di vista debba essere sempre lo stesso di quello del mio Presidente!
Ti vogghiu cca saluti!
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA
MALATO PO CATANIA


Appunto Antonio...in fondo è quello che scrivo io da sempre: impariamo a ragionare diversamente...non partiamo sconfitti se questa Società fra i titolari di una rosa da A dovesse mettere "Scommesse", "Primavera" e "Gauchi"...facciamola lavorare in pace, diamo fiducia a questi giovani che si affacciano al calcio di serie A...senza isterie!! :-)) ;-)...Altrimenti diciamoglielo subito allo Zio Nino: "Ne ittari i soddi pi stu centro sportivo dove valorizzare i giovani...cu di soddi po puttari a Catania Tevez e Messi!!" :-D :-D :-D

Ciao Fratello...ti voglio anch'io con la satute...un abbraccio!! ;-)

[/quote]
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est