Autore Topic: Palermo serie B 2022/23  (Letto 1156 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8700
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #15 il: 22 Luglio 2022, 11:47:23 am »
Prima amichevole con una squadra della stessa categoria: abbiamo un'idea più chiara delle nostre forze.
Sicuramente l'avrà anche Baldini e società. L'allenatore ha detto che servono almeno 6-7 elementi; Credo siamo tutti d'accordo su questo.
La cavalcata dei play off è stata eccezionale, dove abbiamo visto un Palermo correre e lottare su tutti i palloni fino allo sfinimento. Pensare però che si possa fare un intero campionato in questo modo è utopia. Quando viene meno la freschezza fisica e l'agonismo deve subentrare la qualità tecnica, diversamente si soffrirà oltremodo: è li che il Palermo deve intervenire sul mercato, è lì che serviranno quei 6-7 elementi di cui parla Baldini.
Aspettiamo con fiducia e poi tireremo le somme.

Sono sostanzialmente d’accordo. Aggiungo un paio di spunti di (spero) ulteriore riflessione.

1) quanto valore dare a questa partita, dove ha comunque giocato una squadra di C decimata dalle assenze, con una preparazione fisica precaria (Brunori appena tornato, per esempio) e contro una squadra sicuramente superiore?

2) Baldini dice, secondo me giustamente, che alcuni giocatori non avevano voglia di farla questa partita. A mio avviso queste dichiarazioni sono più preoccupanti delle acclamate carenze tecniche viste ieri. pur con le eventuali attenuanti del punto 1), mantenere una mentalità ultra vincente, come quella mostrata ai play off, non è mai semplice, né scontato, basti pensare ai fallimenti della Nazionale post Mondiale 82 e post Europeo 2021.

3) credo però che tutto questo sia ben chiaro a Baldini, una volta che dichiara anche che “alcuni giocatori andranno via, altri arriveranno”. Insomma, la squadra è veramente un cantiere aperto ed il tempo a disposizione per provare a migliorarla è stato poco, sempre per la questione play off e sarà poco, visto che il campionato inizia fra tre settimane. Bisogna accelerare adesso.

Per il resto vedremo.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2265
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #16 il: 22 Luglio 2022, 01:30:21 pm »


Sono sostanzialmente d’accordo. Aggiungo un paio di spunti di (spero) ulteriore riflessione.

1) quanto valore dare a questa partita, dove ha comunque giocato una squadra di C decimata dalle assenze, con una preparazione fisica precaria (Brunori appena tornato, per esempio) e contro una squadra sicuramente superiore?

2) Baldini dice, secondo me giustamente, che alcuni giocatori non avevano voglia di farla questa partita. A mio avviso queste dichiarazioni sono più preoccupanti delle acclamate carenze tecniche viste ieri. pur con le eventuali attenuanti del punto 1), mantenere una mentalità ultra vincente, come quella mostrata ai play off, non è mai semplice, né scontato, basti pensare ai fallimenti della Nazionale post Mondiale 82 e post Europeo 2021.

3) credo però che tutto questo sia ben chiaro a Baldini, una volta che dichiara anche che “alcuni giocatori andranno via, altri arriveranno”. Insomma, la squadra è veramente un cantiere aperto ed il tempo a disposizione per provare a migliorarla è stato poco, sempre per la questione play off e sarà poco, visto che il campionato inizia fra tre settimane. Bisogna accelerare adesso.

Per il resto vedremo.

punto 1: non tantissimo, ma dà un'idea molto chiara di quello che potrebbe succedere se non giocheremo sempre al massimo. Ricordi che durante il campionato commentavamo che questa squadra avrebbe dovuto sempre correre con il piede fisso sull'acceleratore?  Se era così in C figuriamoci in B.

punto 2 e 3: Baldini ha capito bene come stanno le cose, sà che oltre al clima creato durante i playoff servirà anche elevare il tasso tecnico della squadra. A noi ed ai giornalisti non lo dirà apertamente, ma a Castagnini ed alla società credo di si.

La butto lì, senza troppe pretese, io penso che servano  come il pane un centrale di difesa forte ed affidabile ed un terzino sx; poi se arrivasse anche un centrocampista di livello sarebbe meglio ancora. Gente che fa la differenza, non alternative.
Poi si possono prendere tutti gli altri.

Vedremo. Loro sanno cosa fare, io faccio solo il tifoso.




Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4864
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #17 il: 27 Luglio 2022, 11:09:40 pm »
Per me per quest'anno potevano assecondare le richieste di Baldini, anche se non in linea con i progetti societari, gli facevi fare l'anno e come finiva si cuntava. In C non si ci finiva di sicuro. Oggi si è creato un terreno pericoloso su cui camminare perchè Baldini per Palermo era (ed è) un Dio ed a mali cose il popolo avrebbe saputo tenerlo a bada. Invece se chi prenderà il suo posto non otterrà i risultati attesi, il malcontentio generale sarà difficile da contenere. Perchè con Baldini, male che vada, il campionato di transizione lo si poteva far digerire alla piazza, con le frasi fatte e i luoghi comuni che si tirano fuori all'uopo. Il nuovo arrivato avrà invece il dovere di vincere subito, sarà sempre sotto osservazione, non gli saranno perdonati errori. Errori da evitare assolutamente perchè potrebbero generare l'errore più grande che sta a monte, quello che potrebbe avere conseguenze drastiche: la frattura tra siocietà e tifoseria.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2265
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #18 il: 28 Luglio 2022, 12:40:00 am »
Oggi per un momento mi è sembrato di essere ancora sotto la gestione di qualche anno fa in cui si riusciva a cambiare allenatore già durante il ritiro ( Pioli).
Che dire? Ormai è andata, grazie Baldini e grazie castagnini. Adesso guardiamo al futuro e cerchiamo di non complicarci troppo la vita.
Ranieri non mi dispiacerebbe affatto.
Vedremo.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8700
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #19 il: 28 Luglio 2022, 02:22:07 am »
Oggi per un momento mi è sembrato di essere ancora sotto la gestione di qualche anno fa in cui si riusciva a cambiare allenatore già durante il ritiro ( Pioli).
Che dire? Ormai è andata, grazie Baldini e grazie castagnini. Adesso guardiamo al futuro e cerchiamo di non complicarci troppo la vita.
Ranieri non mi dispiacerebbe affatto.
Vedremo.

Va detto che Baldini e Castagnini non li ha esonerati nessuno, si sono dimessi, rinunciando a contratto e soldi e questo va a loro merito. Comunque sono curioso di sentire cosa dira' Baldini domani. Il personaggio lo conosciamo tutti, questi colpi ce li ha, ma, saranno gli anni che aumentano pure per me e con essi l'esperienza, in questa situazione non mi sento di prendere le parti di nessuno.

Se posso pero' aggiungere una sensazione di pancia, dico che i presupposti su cui si stava impostando la stagione e cioe' "se siamo un gruppo unito come lo scorso finale di stagione, allora andiamo in A", non mi piacevano per niente, perche' una favola come quella vissuta e decantata in questi mesi secondo me e' irripetibile basandosi solo sul gruppo e la volonta' dei singoli.

In B serve altro. Magari Baldini e Castagnini avevano delle idee interessanti, ma se non collimavano con quelle della proprieta', ci sarebbe poco da discutere. Secondo me le cessioni di Giron, Dall'Oglio e la prossima probabile di Luperini, sono state ritenute inaccettabili dal vecchio blocco tecnico, mentre il nuovo management punta ad una squadra giovane e piu' futuribile. Potrebbe essere questa una chiave di lettura ed in questo caso non avrebbe torto nessuno.

Aspettiamo di vedere chi saranno nuovo tecnico e DS. Io so che sono strano e probabilmente restero'  isolato, ma a me uno come De Zerbi, che a quanto pare ultimamente ha fatto suo il 4-2-3-1 come modulo, non dispiacerebbe affatto. In fondo il Palermo di Baldini giocava un calcio spettacolare, come da anni non vedevamo a Palermo, pur concedendo qualcosa in fase difensiva. Un profilo come quello di De Zerbi, non necessariamente lui, ma qualcuno che cerchi spettacolo e divertimento e non solo il risultato, sarebbe per certi versi in continuita' con quanto costruito in questi 7 mesi dall'ex tecnico.

Una volta di piu', staremo a vedere.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2265
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #20 il: 28 Luglio 2022, 08:07:43 am »
Certo, le dimissioni fanno la differenza, ma la sensazione che ho avuto è stata la stessa vissuta molte volte in quegli anni.
Su De Zerbi non hai tutti i torti, anche perché loro si sono presentati dicendo che raramente cambiano allenatore, quindi si potrebbe pensare in questo senso che prenderanno una persona giovane, oltre che incline al gioco proposto da Guardiola.
Baldini è un cane sciolto, questo è un merito ed anche un limite.
Come dici tu: vedremo, ora più che mai.

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2399
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #21 il: 28 Luglio 2022, 02:37:20 pm »
Buongiorno a tutti !!!
Ieri sera sono rimasto sbalordito dalla notizia e ho aspettato la conferenza stampa di oggi per capire le motivazioni.
Purtroppo ho capito poco, perchè dalle dichiarazioni di Castagnini/Baldini sembra che la proprietà si voleva sbarazzare di loro.
Non ho capito pure se per mancanza di fiducia o perchè c'è qualcos'altro dietro (campagna acquisti).

Non mi sento di giudicare nessuno, ma posso solo fare varie considerazioni:
1) Baldini pensava che bastava la stessa squadra per stare tranquillamente in B, ma dagli allenamenti e dall'amichevole di Pisa ha capito che stava imboccando una strada sbagliata e allora ha deciso di mollare. In questo caso va dato merito di rinunciare all'ingaggio, ma si è comportato da codardo.
2) Il City Group stava preparando la spallata (come dice lui) e la campagna acquisti era mirata ad un eventuale sostituzione di Baldini non appena i risultati erano negativi. Ma mi sembra molto fantasiosa.
3) dalle dichiarazioni di Baldini, sembra che i calciatori sono rimasti delusi dal trattamento della nuova proprietà. Forse si aspettavano forti aumenti di ingaggi o maggiore fiducia nelle loro capacità.  Qui secondo me sbaglia, perchè secondo me è lecito pensare che questa squadra possa tornare a fare le stese prestazioni "preplayoff" dell'anno scorso e quindi non idonee al campionato di B, nemmeno per mantenere la categoria.

Intanto la tifoseria è divisa, anche perchè si aspettava una campagna acquisti faraonica, dimenticandosi che la nuova proprietà ha parlato di mantenimento della categoria e non di champions league !!!

Io credo che un buon allenatore e qualche giocatore d'esperienza ci potrebbe garantire la permanenza in B, mentre Baldini con la sua "fede" rischiava grosso, perchè se va bene una volta non è detto che va bene sempre.

Non mi aspetto veleni da ambo le parti, perchè le dimissioni sembrano celare una risoluzione consensuale del "volemosebene".

Per giudicare aspetto, invece, il nome del nuovo allenatore e l'organico calciatori definitivo.

Comunque ricordo sempre le parole del buon Delio: I presidenti passano, gli allenatori passano, i giocatori passano ma il Palermo rimane !!
FORZA PALERMO
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2265
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #22 il: 28 Luglio 2022, 03:37:30 pm »
"... Il gruppo non c'è più.." "... Non sentivo più la fiducia..."
Baldini si è dimesso per queste ragioni. Senza percepire stipendio, e questo gli fa onore; ma la domanda è:
La colpa della distruzione del gruppo di chi è?
Ed ancora: cosa avrebbe dovuto fare la società per fargli sentire la fiducia? Dargli carta bianca nella gestione dei contratti ai giocatori?  Ha detto che il mercato lo hanno gestito lui e castagnini, quindi dov'è il resto del problema?
Comunque, in conclusione guardiamo avanti, io delle dichiarazioni secondo cui col gruppo solo si poteva andare in A non ciò ho mai creduto. Non sfiderei troppo la provvidenza, ti va bene una volta, mica ogni anno.
Andiamo avanti.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4864
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #23 il: 29 Luglio 2022, 04:01:33 am »
“Nella gara di Pisa, la mia santa protettrice mi ha fatto aprire gli occhi”.
Vabbè, queste cose valle a dire ai coglionacci ed agli sprovveduti. Cerchiamo di essere più razionale e razionalizziamo la vicenda per quel che si è potuto capire dalla conferenza stampa di ieri. Durante i playoff Baldini ha promesso grandi cose a tutti, compreso a Castagnini di cui ha subito ottenuto la riconferma mettendo in atto il primo ricatto: “o ci confermate entrambi o vado via anch’io”.
Fatto questo, è riuscito ad ottenere riconferme azzardate (la più incredibile quella di Floriano) e lo ha fatto mettendoci la faccia ma anche sbracando nelle promesse, cioè: col gruppo dello scorso anno io porto il Palermo in A. Ma la gara di Pisa gli ha fatto aprire gli occhi e qui già ha cominciato ad accusare parte del gruppo (“alcuni giocatori non hanno più stimoli, altri sanno di dover andar via e non si impegnano”).
La conseguenza appare subito evidente: questo gruppo appare un po’ debole per affrontare la B e capisce già che sarà prossimo a saltare quando le cose cominceranno a mettersi male. Quindi, dopo il trionfo di qualche mese fa, la pedata nel culo che riceverà a breve, che lo farà andar via da Palermo da perdente. Allora meglio abbandonare la nave adesso così la responsabilità degli eventuali insuccessi non sarà più sua.
Cosa ci riserberà il futuro? Chi sarà il prossimo allenatore? Francamente il nome mi interessa poco, quello che mi preoccupa maggiormente è che questo campionato inizia male perché abbiamo una squadra con qualche lacuna di troppo, al centro e in difesa, e non sarà guidata da chi l’ha ideata e costruita.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2265
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #24 il: 29 Luglio 2022, 09:59:51 am »
Esattamente Sergio, sono sostanzialmente d'accordo con quello che hai scritto.
Inoltre aggiungo che a volte, quasi sempre per la verità, si ha più dignità a stare zitti che a sparare minkiate al vento.
Dopo aver ascoltato la conferenza ( pagliacciata) del duo Baldini-Castagnini, ti posso dire che non abbiamo perso niente ed è meglio che se ne siano andati.
Se ci saranno dei problemi tecnici sono certo che la società interverrà sul mercato per correggere la rotta, del resto non gli manca la forza economica.
Guardiamo al futuro adesso e mettiamoci una pietra sopra.
salutamu

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8700
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #25 il: 29 Luglio 2022, 12:02:13 pm »
Come detto precedentemente, non vorrei espormi con giudizi netti, perché poi alla fine abbiamo solo una lettura parziale dell’avvento. Sono però d’accordo in linea di massima con ENZO, Sergio e Turiddu sull’opportunità di tenere una conferenza come quella di ieri e dopo averne ascoltato le parole…

Ho l’impressione che Baldini si fosse auto-ritagliato un ruolo per cui si credeva autorizzato a decidere su tutto. Alcune considerazioni non stanno né in cielo, né in terra, non si capisce come la linea tenuta da Castagnini la scorsa stagione (“i giocatori in scadenza giochino, si vedrà a luglio se rinnovare”) avrebbe dovuto essere totalmente stravolta quest’anno. Contratti maggiorati? Rinnovi pluriennali? Ma qui si parla di gente avanti con gli anni o che la serie B non l’ha mai vista, se veramente i due pensavano che la nuova proprietà fosse Babbo Natale, non hanno capito nulla del nuovo contesto e degli ultimi 36 anni di calcio e radiazioni a Palermo.

Il gruppo non c’è più da quando? Vada per Pigliacelli due giorni addietro, è appena arrivato, magari ha scambiato per grande gruppo un normale gruppo di giocatori, ma quelli che hanno rinnovato e non mi è sembrato l’abbiano fatto a malincuore? Ce l’hanno sifoniata ad ogni intervista col la coesione del gruppo come arma in più anche per andare in A.

Con il solo gruppo che rende al 200%, realizzi un solo miracolo nella vita e solo per periodi di tempo limitatissimi. Prima del Palermo dei play off 2021/22 c’era già stata l’Italia del Mondiale 1982 e quella, recentissima, dell’Europeo 2021. Entrambe, dopo quell’exploit, si sono sciolte come neve al sole…

In conclusione penso che Baldini e Castagnini abbiano capito che:

1) la grande autonomia concessa da Mirri non era più riproponibile dopo il cambio societario.
2) ci si sarebbe sciolti anche noi come neve al sole, per cui via da vincenti.
3) conseguenza del punto 2) e del delirio di onnipotenza di cui soffriva ormai Baldini, la serie A sbandierata sarebbe stata una boutade come quella dello scudetto di Zenga. Via immediatamente e colpa scaricata non su qualcuno in particolare, ma sulla “distruzione del gruppo”.

Troppo facile. E da paraculi.

Per il futuro pare sia Corini il prescelto. Non mi fa impazzire, credo che il suo modo di giocare rispecchi la sua personalità in campo: flemma, attesa, ordine. Preferisco il calcio d’attacco, un gol in più dell’avversario. Si sa.

Ad ogni modo, anche senza Zamparini, a Palermo qualcuno che smorzi sul nascere l’entusiasmo ritrovato dopo anni si trova sempre.

Peccato.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2265
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #26 il: 29 Luglio 2022, 01:25:36 pm »


Ad ogni modo, anche senza Zamparini, a Palermo qualcuno che smorzi sul nascere l’entusiasmo ritrovato dopo anni si trova sempre.

Peccato.

Esatto, era quello che intendevo dire io quando mi è sembrato di tornare indietro nel tempo.
Io sono stanco di gente che si alza la mattina è fà certi exploit, che sia presidente, allenatore o giocatore poco cambia: serve gente seria e disciplinata. Senza disciplina e serietà puoi vincere solo a cul... ehmmm  per un colpo di fortuna più unico che raro.
Vedremo.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4864
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #27 il: 29 Luglio 2022, 10:32:16 pm »
i due pensavano che la nuova proprietà fosse Babbo Natale, non hanno capito nulla del nuovo contesto e degli ultimi 36 anni di calcio e radiazioni a Palermo.


E se ne accorgono a cose fatte? Sicuramente tra società e Baldini qualcuno dei due non ha capito l'altro. E' mai possibile che prima di firmare i rinnovi non si fosse stabilito quale sarebbero stati il nuovo corso e la linea da seguire? Mah! 8-)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4864
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #28 il: 29 Luglio 2022, 10:39:00 pm »
Dopo aver ascoltato la conferenza ( pagliacciata) del duo Baldini-Castagnini, ti posso dire che non abbiamo perso niente ed è meglio che se ne siano andati.

Minkiate in libertà, questo è stata la conferenza del duo. Avrei scommesso di sentir dire a Baldini "me ne vado perchè non mi hanno preso quel giocatore o quel tal altro centrocampista", mi sarei aspettato che avesse detto "me ne vado perchè io voglio fare il 4-2-3-1 mentre la società mi imporrebbe altri moduli più vicino al credo di Guardiola" ma sentir dire "non mi sentivo al centro del progetto" francamente cadono le braccia, al centro del progetto deve esserci il Palermo ed i suoi interessi sono gli unici che vanno perseguiti.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8700
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo serie B 2022/23
« Risposta #29 il: 30 Luglio 2022, 12:55:14 pm »
i due pensavano che la nuova proprietà fosse Babbo Natale, non hanno capito nulla del nuovo contesto e degli ultimi 36 anni di calcio e radiazioni a Palermo.


E se ne accorgono a cose fatte? Sicuramente tra società e Baldini qualcuno dei due non ha capito l'altro. E' mai possibile che prima di firmare i rinnovi non si fosse stabilito quale sarebbero stati il nuovo corso e la linea da seguire? Mah! 8-)

Baldini aveva il contratto automaticamente rinnovato dopo la promozione, il rinnovo a Castagnini è stata una “precisa richiesta” dell’allenatore. Mirri avrà interceduto con la nuova proprietà ed è quello che ne uscirà con le ossa rotte da questa situazione, essendosi esposto “garantendo sulle persone”.

Perché a catena dopo Castagnini, sono arrivati i “rinnovi per riconoscenza”, annuali fortunatamente, di un po’ di giocatori. Idea pure giusta, nell’ottica del preservare un gruppo apparentemente così coeso, ma che è stata assolutamente demolita dal suo stesso fautore, ossia Baldini.

La nuova proprietà se la prende comoda con la nomina del nuovo allenatore, così come quella di DS e giocatori. Personalmente credo che domenica diremo subito ciao alla Coppa Italia, con queste basi sarebbe già un miracolo se non arrivasse una nuova cafiata, dopo quella di Pisa.

Di certo, come già da voi detto, non era questa la maniera giusta per riaffacciarsi, dopo tre anni di inferno, al calcio che “quasi conta”.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...