Autore Topic: Catania: la crisi del settimo anno  (Letto 1585 volte)

Offline rossazzurrostorico

  • Utente
  • ***
  • Post: 153
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Catania: la crisi del settimo anno
« il: 22 Settembre 2013, 06:30:34 pm »
Non nascondiamoci dietro a un dito: la crisi c'è, eccome!
In generale, per diversi motivi, la squadra non può più fare il gioco degli ultimi due anni. C'è da reinventare tutto basandosi su quello che si ha in casa, ma è deleterio insistere con mezzucci vari. Maran deve mettere su qualcosa di nuovo!
Nello specifico, in relazione alla partita con il Parma: Donadoni ci ha messo un tempo a capire che ci stava regalando un uomo e ha sostituito Cassano nel secondo tempo. Maran, al contrario, ha insisitito a regalare un uomo al Parma (Monzon), sino alla fine. Ma che partita stava vedendo?
Svegliamoci tutti!  >:(

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania: la crisi del settimo anno
« Risposta #1 il: 22 Settembre 2013, 07:00:59 pm »
E' vero che abbiamo regalato un uomo al parma, ma questo non era sicuramente Monzon, ma Barrientos, ogni volta che la palla arrivava sui suoi piedi, il gioco si bloccava, anzichè aprire subito si fermava con la palla ai piedi fino a perderla,
se al suo posto ci fosse stato uno dei due ragazzi che sono entrati alla fine, sicuramente qualcosa in più si concludeva, e poi questo 3-5-2, con a destra un terzino puro come Alvarez, non si può proprio vedere.

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania: la crisi del settimo anno
« Risposta #2 il: 22 Settembre 2013, 07:15:57 pm »
Infatti, d'accordo più con Ivan che con Rossazzurro.
Ho visto Barry in debito di forma è/o fuori dal gioco e caparbio ad inventarsi sempre qualcosa che con le buone o con le cattive i parmensi gli interrompevano sul nascere.
Monzon a me non è dispiaciuto, un uomo con la sua stazza fa sempre fatica con i brevilinei ma in ogni caso secondo me stà incominciando a crescere ed a prendere le misure al campionato italiano.
Tornando a Barry ho l'impressione che oggi gli è mancato Leto con cui gli ho visto fare cose belle.
Maran secondo me sta studiando varie soluzioni, mi fido di lui e sono sicuro che troverà il modulo con cui farci divertire.

Saluti

umastru

  • Visitatore
Re:Catania: la crisi del settimo anno
« Risposta #3 il: 22 Settembre 2013, 07:53:39 pm »
Ma ragazzi, che partita avete visto, oggi avevamo cinque centrocampisti che non sapevano cosa fare con il pallone, tanto che il portiere ha cominciato a fare rinvii lunghi nella speranza di imbeccare uno dei due li davanti.
Tanto e vero che preso dalla disperazione il Pituper toccare qualche pallone ha dovuto andarselo a prendere a centrocampo, e se teneva palla e perchè nessuno dei cinque si muoveva per dettare il passaggio. Tanto è stato scarso oggi che ne ha fatti ammonire tre di scudati! ::) ::) ::)
"U Mastru"
P.S. Dimentivavo, ma come dice santo, "la colpa è del greco" ::) ::) ::)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania: la crisi del settimo anno
« Risposta #4 il: 22 Settembre 2013, 08:04:01 pm »
 8-) scusate ma non e' l'ottavo ?...alleggiu,stati sdurrubbannu u sceccu ccu tutti i carrubbi...avete vinto il concorso in magistratura?  :-D
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania: la crisi del settimo anno
« Risposta #5 il: 22 Settembre 2013, 08:14:41 pm »
 :-D Barrientos in fatto di destrezza e velocità non e' mai stato un fulmine di guerra...considerate che ha giocato in un ruolo non suo e ne consegue che la prestazione odierna non e' sugli standard abituali.... metteteci poi che non sa fare cose banali e non avendo a disposizione uomini a cui fornire passaggi ed assist la sua lentezza diventa un fatto macroscopico,vedi quando e' scattato su una ripartenza con due metri di vantaggio sul difensore avversario che lo ha risucchiato in un batter baleno....
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania: la crisi del settimo anno
« Risposta #6 il: 23 Settembre 2013, 02:13:22 am »
Ma ragazzi, che partita avete visto, oggi avevamo cinque centrocampisti che non sapevano cosa fare con il pallone, tanto che il portiere ha cominciato a fare rinvii lunghi nella speranza di imbeccare uno dei due li davanti.
Tanto e vero che preso dalla disperazione il Pituper toccare qualche pallone ha dovuto andarselo a prendere a centrocampo, e se teneva palla e perchè nessuno dei cinque si muoveva per dettare il passaggio. Tanto è stato scarso oggi che ne ha fatti ammonire tre di scudati! ::) ::) ::)
"U Mastru"
P.S. Dimentivavo, ma come dice santo, "la colpa è del greco" ::) ::) ::)

Quoto.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania: la crisi del settimo anno
« Risposta #7 il: 23 Settembre 2013, 02:27:15 am »
:-D Barrientos in fatto di destrezza e velocità non e' mai stato un fulmine di guerra...considerate che ha giocato in un ruolo non suo e ne consegue che la prestazione odierna non e' sugli standard abituali.... metteteci poi che non sa fare cose banali e non avendo a disposizione uomini a cui fornire passaggi ed assist la sua lentezza diventa un fatto macroscopico,vedi quando e' scattato su una ripartenza con due metri di vantaggio sul difensore avversario che lo ha risucchiato in un batter baleno....

Sono d'accordo.

Non è stata una buona prestazione, ma non ha ricevuto alcun supporto dai centrocampisti.  Rimaneva isolato e facilmente ingabbiato nei raddoppi di marcatura.

Al di là della prestazione, non meritava di essere fischiato. Ha dato tutto quello che aveva.


He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)