Autore Topic: O.T. Lampedusa  (Letto 10625 volte)

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #60 il: 06 Ottobre 2013, 08:20:46 am »
Eran trecento, erano giovani e forti e sono morti.
Sono andati a lottare per degli ideali, per migliorare la propria vita e quella degli altri.
Non c’ è differenza. Erano su una barca anche loro. Una barca carica di speranze. E di vita.
Quanto ancora il mondo deve vedre questi scempi?
La storia insegna ed il tempo è galantuomo.
Niger, Congo, Eritrea… scempi orditi da popoli civili, che hanno depredato e continuano a sfruttare, lasciando miseria, fame e sub-cultura, nel nome della civiltà, dei diritti umani e della cultura che gli sfruttatori vantano di avere nel proprio mondo civile.
Anche da noi avviene la stessa cosa.
La Sicilia terra di bonifica di soldi maleodoranti, tossici, chimici, che arricchiscono i leghisti promotori del federalismo fiscale all’ italiana.
Nessun rimpianto per i nostri conterranei morti a centinaia per i fumi ammorbanti delle industrie di raffinerie.
Le loro morti commemorate a champagne da qualche ricco industriale nordico sdraiato in una comoda vasca con idromassaggio, in qualche parte del mondo, dentro la stanza di un lussuosissimo hotel.
Non ho mai visto tanto clamore per questo.
Il perbenismo spinge alla meraviglia ed allo sdegno per dei disgraziati che meritano rispetto per la spettacolarita che i media arroganti ci inculcano.
Ma lì si ferma lo sdegno. Oltre non va.
Non ho mai visto sdegno per i centinaia di padri di famiglia e di bambini che muoiono in una stanza di ospedale per l’ unico torto che hanno commesso… respirare l’ aria o bere l’ acqua di Gela, Priolo, Monfalcone…
Ma quelle non sono morti sensazionali.
Sono morti ordinarie ed ordite da melma che, forse, finanzia giornali, tv e politicanti.
In barba ai diritti civili che tanto sventoliamo.
Questa è la vera vergogna.
I migranti.
Non vi è facile soluzione.
Da una parte la partenza della disperazione. Dall’ altra, la disperazione di chi li accoglie.
Sempre fra disperati si gioca la partita.
Da una parte un disperato che vuole l’ obolo al semaforo, dall’ altra un disperato che sa che dopo centro metri deve fermarsi perché non ha da comprare la benzina. E i propri figli reclamano il cibo.
Da una parte un venditore abusivo disperato che deve vendere, per mangiare, sdraiato su un marciapiede davanti ad un negozio, dall’ altra un negoziante disperato che vede sdraiato davanti il proprio negozio un venditore abusivo che non paga le tasse che per lui significano la fine della propria tranquillità e del cibo dei propri figli.
In tanti si uccidono e continueranno a farlo.
Nell’ indifferenza comune.
Ma non sono su un barcone in mezzo al mare.
Ma sono esseri umani anche loro.
Quando finirà questa battaglia fra disperati?
La demagogia ha l’ uscio aperto sul tanto decantato “fare”.
Non è certo  facendo arrivare oltre confine l’ idea che chi nasce qui diventa cittadino italiano da subito. E con lui, conseguentemente, i propri genitori e, conseguentemente, gli altri componenti del nucleo familiare.
Non è questa la soluzione. Questa è speculazione politica vestita da perbenismo.
A parole, è giustissimo. Coi fatti, impossibile.
Chi li manterrà?
Chi di noi sarà capace di dare loro il proprio pane.
Chi di noi sarà capace di sfamare i figli altrui, lasciando morire di fame i propri?
Chi di noi vivrà in miseria, per garantire il benessere di altri?
Chi?
Loro scappano dalla disperazione, noi, anche se disperati, dobbiamo dare accoglienza, curarli e sfamarli, per ciò che ci è possibile fare, ma non illudiamoli in nome della nostra civiltà.
Non siamo più capaci, e non lo saremo in futuro, di mantenere la loro speranza.
Almeno nelle disgrazie, un po’ di serietà. Un po’ di rigore morale… è rigoroso averlo
#STAMUAVVULANNU!

umastru

  • Visitatore
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #61 il: 06 Ottobre 2013, 11:29:40 am »
Ringrazio Marcopa e Catanisazzu per i post inseriti. io solo questo chiedevo, riflessioni partendo da punti di vista diversi. Molti pensano che tutto questo sia inutile, io credo e spero di no.
Antonino Rapisarda.

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #62 il: 06 Ottobre 2013, 11:38:58 am »
Mastru, guarda, io non mi devo vergognare di niente e per forma mentale provo un certo fastidio nei confronti di chi vuole venirmi a dare lezioni. In qualunque campo. Io ho le mie idee, me le tengo strette, provo pietà per le donne ed i bambini morti a Lampedusa come per quelli che muoiono ogni giorno in ogni parte del mondo, ma i minuti di raccoglimento li faccio quando muore un soldato all'estero o quando viene massacrato un missionario in Africa, certamente non in questo caso.

Io sono così oggi, lo ero ieri, lo sarò domani, non piango adesso pi futtiriminni fra 24h. E sono felice che mio figlio sia come me ed abbia fatto lo stesso ieri.

Ora sei pregato di non venirmi più a fare predicozzi e di non invitarmi più a vergognarmi, perché io non lo faccio con te per le tue, per me, incondivisibili idee.

Ti ringrazio in anticipo.

Grazie Templare, perchè mi hai risparmiato di scrivere e faccio mio il tuo stesso pensiero.

Rimarcando che non mi vergogno di niente e pregherei umastru di vergognarsi lui che continua ad offendere solo perchè vuole inculcare un suo pensiero anche agli altri.

Democratici    Mahhhhhh !!!!!!!!!!!!
 8| 8-) 8| 8-)

Saluti
Enzo

Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #63 il: 06 Ottobre 2013, 11:54:35 am »
No, non sei borghese, ma molto peggio.
Come vedi io ho un e mail pubblica e quando parlo di cose serie mi firmo con nome e cognome, ma soprattutto a chi mi contatta non ho nessun problema a dare il mio indirizzo. Io ci metto la faccia e non solo quella sulle cose serie. Quindi datosi che si parla di trecento "persone morte" gradirei un comportamento appropriato, specialmente quando ci si nasconde dietro una tastiera.
Sono morte trecento persone in un colpo solo, persone che cercavano un futuro migliore per loro e per i loro figli, ma soprattutto  tu non riesci a capire che solo trent'anni fà noi eravamo "loro".
Vedi, ci perdo ancora tempo a spiegartelo, si vede proprio che sono invecchiato, vent'anni fà te lo avrei inculcato.
Antonino Rapisarda

Hai sbagliato persona !!!!
Vent'anni fa manco t'avrei calcolato (per non dire altro) !!!!

Spiegarmelo ??? Inculcarmelo ????
Ma vedi un pò che devo leggere alla soglia di 50 anni !!!
 8| 8| 8| 8| 8| 8| 8|

Nascondermi dietro una tastiera ???
In un forum si dà un nickname perchè non ci si conosce con nessuno. Se successivamente ci si incontra di persona (come è successo con Sergio, Templare e Occasionale) in privato si scambiano email, telefono, etc ......

Ti prego di evitarmi, per non farmi scadere nella volgarità !!!!
 :$ 8-) :$ 8-)

Saluti
Enzo
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #64 il: 06 Ottobre 2013, 01:55:31 pm »
Eran trecento, erano giovani e forti e sono morti (C.U.T)

Discorso molto condivisibile.
Noi, noi inteso come le nostre coscienze, siamo piccole barchette trascinate dai media sull'onda dell'impatto emotivo che questa tragedia ha suscitato. I media ti sbattono cadaveri galleggianti in prima pagina, "alle porte di casa nostra" ed ecco che l'idignazione popolare, di massa, prende il sopravvento. 300 morti? C'è stata guerra civile in Egitto, in Libia, in Siria, tanto per citare le ultime, ne sono morti a migliaia. Eppure, come per i morti di Lampedusa, non c'è stato tutto questo clamore, dato che sono rimaste notizie prive di approfondimento. Perchè queste differenze di emotività? Forse perchè per quelli lampedusani ci sentiamo responsabili? Ma responsabili di cosa? Io, tu, comuni cittadini, potevamo ben poco. Forse potevano le istituzioni che ci rappresentano? Sicuramente ma vedo che al di la dei soliti discorsi di facciata, di concreto ci sarà ben poco. Ecco cosa mi da fastidio di tutto questo. Dare modo a certe persone di sfoggiare il loro bigottismo. Troppe chiacchiere, quando occorrerebbe FARE, FARE, FARE, FARE. E magari probabilmente di chiacchiere non ci sarà più l'opportunità per dirle. Perchè non soltanto i cadaveri di Lampedusa erano in fuga da fame e dittature, in cerca di libertà e di un futuro migliore, anche le migliaia di Siriani, Egiziani, Libici, lo furono, e per costoro noi, per quel poco che ci riguarda, non abbiamo aperto topic.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

umastru

  • Visitatore
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #65 il: 06 Ottobre 2013, 10:23:08 pm »
No, non sei borghese, ma molto peggio.
Come vedi io ho un e mail pubblica e quando parlo di cose serie mi firmo con nome e cognome, ma soprattutto a chi mi contatta non ho nessun problema a dare il mio indirizzo. Io ci metto la faccia e non solo quella sulle cose serie. Quindi datosi che si parla di trecento "persone morte" gradirei un comportamento appropriato, specialmente quando ci si nasconde dietro una tastiera.
Sono morte trecento persone in un colpo solo, persone che cercavano un futuro migliore per loro e per i loro figli, ma soprattutto  tu non riesci a capire che solo trent'anni fà noi eravamo "loro".
Vedi, ci perdo ancora tempo a spiegartelo, si vede proprio che sono invecchiato, vent'anni fà te lo avrei inculcato.
Antonino Rapisarda

Hai sbagliato persona !!!!
Vent'anni fa manco t'avrei calcolato (per non dire altro) !!!!

Spiegarmelo ??? Inculcarmelo ????
Ma vedi un pò che devo leggere alla soglia di 50 anni !!!
 8| 8| 8| 8| 8| 8| 8|

Nascondermi dietro una tastiera ???
In un forum si dà un nickname perchè non ci si conosce con nessuno. Se successivamente ci si incontra di persona (come è successo con Sergio, Templare e Occasionale) in privato si scambiano email, telefono, etc ......

Ti prego di evitarmi, per non farmi scadere nella volgarità !!!!
 :$ 8-) :$ 8-)

Saluti
Enzo
Con sommo piacere.
Antonino Rapisarda.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #66 il: 07 Ottobre 2013, 10:35:13 am »

Provate a rispettare un po' l'altrui pensiero, prima di fare i soliti professorini della ciricoppula...


...MA VAF,FANKU.LO!!!!  :-D :-D ...rispetto...sta gentaglia chiede rispetto...VA-F-F-A-N-C-U-L-O!!!!


...e la chiudo qui davvero!

Ti sei rivelato per quello che sei veramente. Fai una faccia qui e con i tuoi compari su FB te ne esci al naturale. Pensavo fossi un avversario leale, invece sei solo un  poveretto.

Uno dei due cessi di Palermo, una delle mer.de ti saluta per sempre.

p.s. chiedo alla redazione la cortesia di non toccare questo topic: lo ibernino e lo lascino come pietra miliare di questa comunità.

...se ti fa piacere...te lo dico anche qui: SEI UN CES.SO!!...e su questi argomenti non ho una doppia faccia...che scriva su FB che su questo forum...e lo sleale da sempre sei stato tu...perchè, a differenza tua, TU non reggi il confronto...ti ricordo il più clamoroso dei colpi bassi su questo Forum (dunque pubblico, accessibile a chiunque e non solo a chi dai amicizia!) sul mio presunto essere un pubblico dipendente fannullone...dunque non fare la vittima, che non attacca!

A differenza di Umastru, che fa (incredibilmente!!) il buon samaritano, io oltre a non voler bere manco un bicchiere d'acqua alla fontana con quelli come te...macari du scappi ndo cu.lu c'infilu...ok!?

No...NON TI RISPETTO...perchè in ossequio con la gentaglia (come vedi lo ripeto tranquillamente!) che frequenti non hai il coraggio delle tue idee...il facciolo sei tu e non io!

E sai perchè!? (ma lo sai benissimo!)

Perchè quelli come te, come al solito, oltre a non avere rispetto per l'immane tragedia lampedusana, almeno col silenzio...mentite, sapendo di mentire, sul perchè questi disperati arrivano in Italia e indorate la vostra ca.c.ca ideologica con motivazioni politico/giuridiche tra il patetico ed il ridicolo...per non avere il coraggio di ammettere che una NEGRA ministro è inaccettabile (e addirittura Obama presidente USA!)...e lo jus soli (che nel caso di specie non c'entra con lo sbarco di siriani che fuggono dalla guerra!) un attacco all'INTEGRITA' DELLA RAZZA BIANCA!!!

Ma si sà...quando mancano gli argomenti...bisogna cambiare le carte in tavola...fare confusione perchè non si capisca nulla e si possa fare le vittime di purghe staliniane...ed allora berlusconi, i centri sociali, casa Pound...etc etc.

Del resto questa è stata sempre la vostra storia...quella dei spolcri imbiancati, più propriamente dei vigliacchi...avete cercato di far sparire, ieri, oggi ed in futuro, le prove dell'olocausto...negato e nascosto le stragi in Eritrea ed Abissinia con la favoletta degli italiani brava gente e della dittatura all'acqua di rose...i "ragazzi di Salò" uguali, se non vittime, di quelli che hanno fatto la Resistenza...usato le Foibe per leggittimare il vostro "fot,te e chiagne" e per fa passare il concetto del "tutti colpevoli, dunque nessun colpevole"...la strategia della tensione, con le stragi che hanno insanguinato un decennio, con la "difesa dal comunismo"...

NON TI RISPETTO...perchè siete voi stessi la negazione di questa parola...
...perchè cercate di boicattare i Gay Pride e qualsiasi forma di unione civile...in quanto non tollerate nemmeno lontanamente possa esistere una famiglia diversa dalla retorica di quella vostra...

...perchè vi infiltrate, per screditarle, nelle manifestazioni PACIFICHE studentesche e no global...perchè potete manifestare solo voi..ed allora, siccome vi fa comodo, vi appellate a quell'art.21 di quella Costituzione che però non riconoscete e infangate......

...perchè non tollerate una società multietnica che è la base stessa della parola ripetto, anzi la vostra idea di società è quella di razza bianca ed ariana...con una ed una sola religione, quella oscurantista e ipocrita di un cattolicesimo pre concilio Vaticano II...una società che non comprende alcuna forma di democrazia...anzi la parola democrazia nel vostro lessico non esiste nemmeno, perchè la democrazia comporta una serie di regole e contrappesi per voi inaccettabili...mentre nel vostro lessico usate solo la parola libertà...ma la vostra! L'unica! ...la legge delle Jungla, quella del più forte!

IL RISPETTO GENERA RISPETTO!! ...imparate prima a darlo, poi potete pretenderlo!   

...per tutto questo...e chissà cos'altro...MI FATE SCHIFO!

Adesso iberna pure questo post!!


P.S.:...credo che da oggi avrò meno appetito e più insonnia dal fatto che mi hai cancellato dalla tua NOBILE vita...
« Ultima modifica: 07 Ottobre 2013, 10:42:55 am da GASPARE »
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #67 il: 07 Ottobre 2013, 12:17:23 pm »
Casorezzo (MI), 7 Ottobre 2013
Cari miei,
basta, comincio ad avere un po' di terrore a leggere questo filone di messaggi fuori argomento per i toni virulenti che vi trovo inaspettatamente: neanche quando io e Sergio, a inizio degli anni duemila, ci lanciammo in scontri verbali a colpi di clava, in senso figurato, siamo arrivati a questi livelli. Finimmo per stancarci e facemmo tabula rasa. Per il resto, è vero, le vittime di Lampedusa non sono gli unici morti, forse, se fossero giunti a destinazione, avrebbero potuto delinquere o che so io, forse erano musulmani, o forse, dal momento che la maggior parte erano Eritrei, erano copti e quindi non avevano nessun interesse a togliere i crocifissi dai pubblici uffici, forse erano solo degli straccioni senza dignità, sporchi, brutti e cattivi, ma un centinaio di morti sulla soglia di casa sono un numero che fa riflettere e, anche se non posso farci nulla, anche se non so nemmeno che cosa si dovrebbe fare per prevenire disgrazie del genere, almeno per un attimo avrò pietà di questi uomini e poi, com'è naturale, tornerò a pensare ai miei problemi, quelli seri e quelli frivoli.  A presto,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8880
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #68 il: 07 Ottobre 2013, 12:29:36 pm »
Casorezzo (MI), 7 Ottobre 2013
Cari miei,
basta, comincio ad avere un po' di terrore a leggere questo filone di messaggi fuori argomento per i toni virulenti che vi trovo inaspettatamente

E perché mai terrore? Dovrei averlo io il terrore, almeno ogni volta che vedrò due scarpe seguire da vicino il mio sedere...  brrrrr rabbrividiamo...

Per il resto credo si tratti di un'ottima palestra per capire che, malgrado le dottrine illuminate che andarono e vanno per la maggiore, gli uomini non sono tutti uguali: per educazione, per intelligenza, per cultura, per argomenti.

E questo farà sempre la differenza, caro Marco Tullio.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #69 il: 07 Ottobre 2013, 12:40:44 pm »
Casorezzo (MI), 7 Ottobre 2013
Caro Dario,
l'equivoco consiste nel fatto che l'uguaglianza riguarda i diritti, non coinvolge le differenze culturali o individuali. Per usare una metafora, quando comincia il campionato, tutte le squadre hanno zero punti in classifica e si parte dalle stesse regole che prevedono tre punti a vittoria, e questa è l'uguaglianza. Poi si inizia ed emergono le differenze, alcune accettabili, per cui se giochi a Milano nove volte su dieci perdi, altre meno, qualora gli arbitri favoriscano, più o meno inconsapevolmente, le grandi squadre. Nella vita è peggio perché spesso non si parte dalla stessa posizione. Ciao,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8880
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #70 il: 07 Ottobre 2013, 02:21:17 pm »
Casorezzo (MI), 7 Ottobre 2013
Caro Dario,
l'equivoco consiste nel fatto che l'uguaglianza riguarda i diritti, non coinvolge le differenze culturali o individuali. Per usare una metafora, quando comincia il campionato, tutte le squadre hanno zero punti in classifica e si parte dalle stesse regole che prevedono tre punti a vittoria, e questa è l'uguaglianza. Poi si inizia ed emergono le differenze, alcune accettabili, per cui se giochi a Milano nove volte su dieci perdi, altre meno, qualora gli arbitri favoriscano, più o meno inconsapevolmente, le grandi squadre. Nella vita è peggio perché spesso non si parte dalla stessa posizione. Ciao,
Marco Tullio

Non si può partire dalla stessa posizione, proprio per le differenze sociali, culturali e, purtroppo, economiche cui facevi cenno tu, quindi l'uguaglianza fra gli uomini resta un mero esercizio sofistico. Poi, estendendo il concetto alla vita di tutti i giorni, oltre ai diritti ci sono pure i doveri e in quel caso le qualità da me elencate sono ancora più determinanti.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #71 il: 07 Ottobre 2013, 02:30:45 pm »
Casorezzo (MI), 7 Ottobre 2013
Caro Dario,
giustissimo, ma io credo e spero che le differenze individuali siano più determinanti di quelle culturali o peggio biologiche, altrimenti in che cosa consisterebbe la libertà, se tutto fosse già prestabilito dal luogo di nascita, dal milieux e dal dna? Poi non basta essere nato a Torino da famiglia autoctona, intendersi di economia e parlare dieci lingue, per avere le stesse possibilità dei rampolli di casa Agnelli, giusto per non scomodare il presidente del Milan. Ciao,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8880
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #72 il: 07 Ottobre 2013, 03:10:16 pm »
Casorezzo (MI), 7 Ottobre 2013
Caro Dario,
giustissimo, ma io credo e spero che le differenze individuali siano più determinanti di quelle culturali o peggio biologiche, altrimenti in che cosa consisterebbe la libertà, se tutto fosse già prestabilito dal luogo di nascita, dal milieux e dal dna?

Esatto, per questo intelligenza ed educazione sono già un buon elemento discriminante e le differenze individuali che, come hai detto tu, esistono, dovrebbero essere fonte di ricchezza e non essere svilite e appiattite, per dottrina.

Il discorso sugli Agnelli et similia purtroppo è vicenda vecchia, viaggia insieme alla storia dell'uomo. E qui in Italia il discorso vale più che rispetto ad altre Nazioni.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline amenano60

  • Utente
  • **
  • Post: 60
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • RA
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #73 il: 08 Ottobre 2013, 02:30:30 am »
State buoni, non vi arrabiate....fra di voi!

indignarsi.....si, almeno questo e' doveroso!

Questo spinoso ed umano problema, di sicuro non sara' risolto in questo forum,
la cosa che piu' mi lascia perplesso, dopo aver letto i vari interventi e' (scusate ma e' questa la mia impressione) che i giudizi e le soluzioni sono dettate dalle varie correnti politiche che ogniuno di noi ha acquisito!

La realta' e' che dare delle opinioni estreme, sia la chiusura delle frontiere o le porte aperte a tutti....rischia, se adottate in toto di creare problemi inimmaginabili!

Innanzi tutto dobbiamo decidere se il nostro deve essere un paese che accoglie e protegge (la costituzione e' chiara) i perseguitati per levproprie idee e dissidenti dei vari paesi, oltre a chi fugge dalle guerre, come tutti gli altri paesi civili!

Se si....bene facciamolo e facciamolo nel modo piu' chiaro e burocraticamente piu' veloce possibile!

Altra cosa e' la migrazine economica, c'e' e' evidente, sara' difficile contenerla ma deve essere regolamentata.....con una legge chiara inconfutabile che dia la possibilita' a chi ne ha i requisiti (e qui sta l'arcano) di poter rimanere nel territorio europeo-comunitario.
Anche perche' chi arriva in Italia spesso il nostro paese non e' la destinazione finale!

Per non farla tanto lunga, si a chi ne ha i requisiti, respingimento a tutti quelli che senza uno specifico permesso vogliono ingrossare le fila di disoccupati; senza tetto e venditori di fazzolettini o lavavetri che si vedono solo nelle citta' italiane, non ne ho visto in Francia; Spagna o Inghilterra!

Piu' facile a dirlo che a farlo, mene rendo conto, ma la particolarita' che un certo flusso di migranti arriva via mare su barconi traballanti alla merce' di varie organizazioni mafiose oltre ai flutti del mare, sta facendo diventare un enorme cimitero il mare nostrum!

Quindi....equilibrio, porte sbarrate o spalancate non porta a niente di buono!
Catanae:natus amo vos, vivo ego in honor!

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:O.T. Lampedusa
« Risposta #74 il: 08 Ottobre 2013, 03:38:19 pm »

Provate a rispettare un po' l'altrui pensiero, prima di fare i soliti professorini della ciricoppula...


...MA VAF,FANKU.LO!!!!  :-D :-D ...rispetto...sta gentaglia chiede rispetto...VA-F-F-A-N-C-U-L-O!!!!


...e la chiudo qui davvero!

Ti sei rivelato per quello che sei veramente. Fai una faccia qui e con i tuoi compari su FB te ne esci al naturale. Pensavo fossi un avversario leale, invece sei solo un  poveretto.

Uno dei due cessi di Palermo, una delle mer.de ti saluta per sempre.

p.s. chiedo alla redazione la cortesia di non toccare questo topic: lo ibernino e lo lascino come pietra miliare di questa comunità.

...se ti fa piacere...te lo dico anche qui: SEI UN CES.SO!!...e su questi argomenti non ho una doppia faccia...che scriva su FB che su questo forum...e lo sleale da sempre sei stato tu...perchè, a differenza tua, TU non reggi il confronto...ti ricordo il più clamoroso dei colpi bassi su questo Forum (dunque pubblico, accessibile a chiunque e non solo a chi dai amicizia!) sul mio presunto essere un pubblico dipendente fannullone...dunque non fare la vittima, che non attacca!

A differenza di Umastru, che fa (incredibilmente!!) il buon samaritano, io oltre a non voler bere manco un bicchiere d'acqua alla fontana con quelli come te...macari du scappi ndo cu.lu c'infilu...ok!?

No...NON TI RISPETTO...perchè in ossequio con la gentaglia (come vedi lo ripeto tranquillamente!) che frequenti non hai il coraggio delle tue idee...il facciolo sei tu e non io!

E sai perchè!? (ma lo sai benissimo!)

Perchè quelli come te, come al solito, oltre a non avere rispetto per l'immane tragedia lampedusana, almeno col silenzio...mentite, sapendo di mentire, sul perchè questi disperati arrivano in Italia e indorate la vostra ca.c.ca ideologica con motivazioni politico/giuridiche tra il patetico ed il ridicolo...per non avere il coraggio di ammettere che una NEGRA ministro è inaccettabile (e addirittura Obama presidente USA!)...e lo jus soli (che nel caso di specie non c'entra con lo sbarco di siriani che fuggono dalla guerra!) un attacco all'INTEGRITA' DELLA RAZZA BIANCA!!!

Ma si sà...quando mancano gli argomenti...bisogna cambiare le carte in tavola...fare confusione perchè non si capisca nulla e si possa fare le vittime di purghe staliniane...ed allora berlusconi, i centri sociali, casa Pound...etc etc.

Del resto questa è stata sempre la vostra storia...quella dei spolcri imbiancati, più propriamente dei vigliacchi...avete cercato di far sparire, ieri, oggi ed in futuro, le prove dell'olocausto...negato e nascosto le stragi in Eritrea ed Abissinia con la favoletta degli italiani brava gente e della dittatura all'acqua di rose...i "ragazzi di Salò" uguali, se non vittime, di quelli che hanno fatto la Resistenza...usato le Foibe per leggittimare il vostro "fot,te e chiagne" e per fa passare il concetto del "tutti colpevoli, dunque nessun colpevole"...la strategia della tensione, con le stragi che hanno insanguinato un decennio, con la "difesa dal comunismo"...

NON TI RISPETTO...perchè siete voi stessi la negazione di questa parola...
...perchè cercate di boicattare i Gay Pride e qualsiasi forma di unione civile...in quanto non tollerate nemmeno lontanamente possa esistere una famiglia diversa dalla retorica di quella vostra...

...perchè vi infiltrate, per screditarle, nelle manifestazioni PACIFICHE studentesche e no global...perchè potete manifestare solo voi..ed allora, siccome vi fa comodo, vi appellate a quell'art.21 di quella Costituzione che però non riconoscete e infangate......

...perchè non tollerate una società multietnica che è la base stessa della parola ripetto, anzi la vostra idea di società è quella di razza bianca ed ariana...con una ed una sola religione, quella oscurantista e ipocrita di un cattolicesimo pre concilio Vaticano II...una società che non comprende alcuna forma di democrazia...anzi la parola democrazia nel vostro lessico non esiste nemmeno, perchè la democrazia comporta una serie di regole e contrappesi per voi inaccettabili...mentre nel vostro lessico usate solo la parola libertà...ma la vostra! L'unica! ...la legge delle Jungla, quella del più forte!

IL RISPETTO GENERA RISPETTO!! ...imparate prima a darlo, poi potete pretenderlo!   

...per tutto questo...e chissà cos'altro...MI FATE SCHIFO!

Adesso iberna pure questo post!!


P.S.:...credo che da oggi avrò meno appetito e più insonnia dal fatto che mi hai cancellato dalla tua NOBILE vita...

Almeno 4-5 volte ho cliccato il tasto "rispondi" e dopo aver scritto un paio di righe, accortomi che le mie frasi erano di insulto e di offesa nei tuoi confronti, ho cancellato tutto e ho annullato la risposta.

Mi era sfuggito "un piccolo particolare" tale da non cogliere a pieno il testo del tuo messaggio.

I miei avi mi dicevano sempre: "A MEGGHIU PARUOLA E CHIDDA CA UN SI  RICI" e l'educazione che mi è stata insegnata è quella di non offendere e rispettare le idee altrui, anche se non si condividono, oltre a non sentirsi né superiore e neanche inferiore agli altri.

Avresti fatto più figura fermandoti al primo post di non commentarmi (l'avrei anche capito, visto che la pensiamo differentemente), ma hai voluto offendere ed insultare solo perchè ti ho toccato un ministro a te particolarmente caro (tenitillu).

Avrei anche capito un eventuale richiesta dei motivi che mi spingono ad odiare “la ministra” che non sono per il colore della pelle, ma solo politiche.

Ho sempre diviso il dolore per la tragedia avvenuta pensando alla brutalità della morte di queste persone dalla soluzione politica, ma avete voluto per forza far passare il concetto che io abbia voluto fare di tutta un erba un fascio. (andate a rileggere i  miei messaggi)

L’unica cosa positiva di questo tuo intervento è che mi sento superiore rispetto alla tua persona, e mi fa pena pensare chi possa essere inferiore ad una mer.da o ad un  ces.so !!!

Adesso la chiudo qui, potrai rispondermi/offendermi ancora se vuoi, io non risponderò più !!!

Saluti
“Pozzi & Ginori”
(così mi sono pure firmato)  :-D :-D
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO