Autore Topic: Pisa Palermo  (Letto 215 volte)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4895
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Pisa Palermo
« il: 04 Marzo 2023, 03:59:56 pm »
Sono tra coloro che quando ci è stato assegnato il rigore ero più che certo che sarebbe stato sprecato. E qui occorre una riflessione perchè se dopo già 3 rigori falliti il solito nostro rigorista calcia malamente l'ennesimo rigore non c'è solo la responsabilità del rigorista che antepone il suo percorso personale agli interessi della squadra, ma anche del nostro allenatore a cui ormai va ascritto il fatto che se non è lui stesso a calciare il rigore il problema è di altri. Non funziona così, ho smesso di stimare Pergolizzi subito dopo l'ennesimo rigore tirato malissimo da Ricciardi contro il Troina (li tirava male ma li aveva segnati tutti tranne l'ultimo). Oggi siamo già al quarto errore dal dischetto e mi chiedo sino a quando dovrà continuare questa farsa. A Brunori vogliamo tutti un gran bene ma dovrebbe rendersi conto lui stesso che dal dischetto non ci sa fare e per il bene del Palermo sarà meglio che lasci l'incarico a qualcun altro.
Il primo tempo ai punti l'ha stravinto il Palermo ed il risultato di 0-1 ci sta strettissimo. Vediamo di portarla a casa questa vittoria.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4895
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pisa Palermo
« Risposta #1 il: 04 Marzo 2023, 05:00:35 pm »
Finisce in pareggio, vittoria sprecata negli ultimi minuti. Sfruttiamo le rimanenti gare per crescere e consolidare quei 18 elementi che dovranno poi giocarsi i playoff dove non partiamo certamente battuti.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2327
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pisa Palermo
« Risposta #2 il: 04 Marzo 2023, 07:53:53 pm »
Due punti buttati grazie anche ad un tiro che riesce ogni morte di Papa.
L'uscita di Di Mariano, Saric, Damiani e Verre che ha finito la benzina negli ultimi 15 minuti ha permesso al Pisa di creare qualche azione.
Su Brunori sono d'accordo: si cambi rigorista.
Io personalmente non rinuncerei mai a Di Mariano, penso che il centrocampo schierato oggi debba essere quello titolare.
Vittoria buttata via. Ho apprezzato la sincerità del tecnico pisano che ha ammesso di avere preso un punto importante e che il Palermo ha fatto meglio. Sotto con la prossima.
« Ultima modifica: 04 Marzo 2023, 07:56:30 pm da turiddu »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8778
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pisa Palermo
« Risposta #3 il: 05 Marzo 2023, 12:46:29 am »
Sulla partita: visto solo il primo tempo, poi sono arrivati i clienti. Il miglior primo tempo della stagione, unico torto non averlo chiuso con almeno il doppio vantaggio. Mi hanno quindi ampiamente smentito, visto che prevedevo una disfatta. Grazie per averlo fatto.

Non so se arriveremo ai play off, in tal caso non so in che condizioni ci arriveremo. Lo scorso anno non avevamo il gruppo tecnicamente piu' forte, ma ci siamo arrivati nelle migliori condizioni psicofisiche possibili. Se succedera' anche quest'anno ci sara' da divertirsi. In ogni caso, la base e' ottima, con un paio di innesti in stile Verre, il prossimo anno questa squadra puo' fare tantissimo anche per giocarsi le prime due posizioni.

Capitolo a parte, per concludere: io credo che sia arrivato il momento di capire quanto tecnico e societa' siano d'accordo sul fatto che si giochino partite del tipo Pisa-Brunori piuttosto che Pisa-Palermo. Brunori, i cui meriti sono altissimi, giornata dopo giornata sembra piu' giocare per se' stesso che per la squadra, se la cosa in C aveva un minimo di senso, visto che lui emergeva in mezzo alla non eccelsa qualita' di molti suoi compagni, quest'anno, in una categoria diversa e con un livello tecnico molto differente, la cosa non e' tollerabile.

Insistere a tirare i calci di rigore, cosa di cui, purtroppo, non e' assolutamente capace, significa fottersene di societa', tecnico e compagni e pensare solo a se' stesso. Il rigore di oggi e' quanto di piu' osceno si possa vedere ed e' la copia degli altri tre sbagliati in questa stagione. Brunori non ha la freddezza di guardare il portiere fino all'ultimo istante e poi scegliere cosa fare e non ha nemmeno la capacita' di tirare una gran botta angolata a prescindere da cio' che fara' il portiere. Bravissimo in tanti altri frangenti, non lo e' dal dischetto.

In piu', continua a ignorare compagni liberi, che potrebbero essere liberati davanti al portiere, per giocare palla da solo. Francamente penso sia giunto il momento di fargli capire che si puo' essere grandi anche facendo la cosa piu' umile e semplice e giocando per la squadra, piu' che per se' stessi.

Finito.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4895
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pisa Palermo
« Risposta #4 il: 06 Marzo 2023, 03:48:33 pm »
Il rigore di oggi e' quanto di piu' osceno si possa vedere ed e' la copia degli altri tre sbagliati in questa stagione.

Sinceramente questo rigore io l'ho visto peggio degli altri 3. Molto peggio. Non ci ho visto voglia, determinazione, impegno, a differenza delle altre volte dove almeno l'impegno c'è stato, l'angolo l'ha cercato ma il tiro era quello che era. A Pisa a tirato alla viva il parroco. Troppo poco per portieri affermati di serie B.
Vorrei sbagliarmi ma in questo rigore di sabato scorso io ci vedo tutto il malessere del giocatore che è già a digiuno da parecchie gare e palloni giocabili che possano tramutarsi in offesa per la porta avversaria ne trova meno. L'anno scorso, con 3 trequartisti dietro che gli "suggerivano" la profondità, Brunori si è trovato a meraviglia. In questo Palermo dove si gioca molto sugli esterni quando si crossa in area questa è già invasa da parecchi difensori. Insomma vedo un Brunori un po' incazzato e che credo stia pensando più a cosa farà domani dato che oggi, qui gli riesce ben poco.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO