Autore Topic: In qualità di tifoso del Palermo  (Letto 18963 volte)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
In qualità di tifoso del Palermo
« il: 17 Marzo 2015, 03:39:45 pm »
Ho dato uno sguardo alla classifica di serie B, specie per quel che riguarda la zona bassa. Penso che si commenti da sola.
Bisogna necessariamente fare una distinzione: non si può non essere solidali con i tifosi rossazzurri che scrivono in questo forum. Sono anni che ci si scambiano i propri umori a vicenda, momenti di gioia, pochi, ma anche momenti tristissimi, ahimè!, i più numerosi. Le cose in casa rossazzurra non stanno andando come previsto, tutt’altro: ad oggi sarebbe retrocessa in legapro.  Non provo certo appagamento nel leggere tutta la preoccupazione espressa nei loro post (spesso si è rasentata la costernazione), e non tralascio nemmeno quelli con cui non ci si càca da tempo per motivi che non sto qui a elencare perché si va in OT ma che comunque io, antipacifista occasionale, purchè le armi siano la penna e/o la testiera, alla fin fine non porto rancore a nessuno purchè non si passi per fesso.
Fatta questa doverosa premessa con annessa distinzione, focalizzo adesso l’attenzione sulla tifoseria rossazzurra in genere, quella rappresentabile non da questo forum ma dagli spalti del Massimino, quella a cui interamente dedico questo post. Il mio pensiero, in questi primi mesi del 2015, visto l’andazzo del campionato rossazzurro, visto che il sogno promozione diveniva via via sempre più flebile fino a scomparire del tutto, non è potuto non andare al quel fatidico 21/04/2013 e a tutte quelle B che in 20 mila ci sbatterono in faccia. Per dovere di cronaca, onde evitare cattive interpretazioni, faccio copio e incolla del mio pensiero espresso in questo forum in data 24 aprile 2013 inerente a quella coreografia in occasione del derby e di cosa sia lecito o non sia lecito fare, secondo il mio punto di vista, quando si ha addosso la sciarpa della propria squadra.

Ci stanno i cori, gli sfottò,i cartelloni con B, l’uovo di pasqua con "C1 tornerete", ci stanno i tifosi che urlano “serie B”, ci stanno anche le dichiarazioni scomposte e inopportune di qualche giocatore che nella circostanza veste la casacca della sua città (e mi riferisco a Rinaudo che fece storcere il naso a qualcuno con quello che disse), ci stanno i tifosi oltranzisti che augurano tutto il male possibile alla squadra rivale e ci stanno invece quelli sportivi, pansiciliani che, derby a parte, al rivale augurano le migliori fortune.  (…) A fronte di tutto ciò, per me è scorretto dire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato, cosa si fa e cosa invece non va fatto. Ogn’uno viva il derby come meglio creda e lasci agli altri la libertà di viverlo come meglio piace.

E per la serie del oggi a me domani a te, mi appresto a scrivere quanto segue:
@stono2746 “BBBBBBBBBrendo esempio da mio BBBBBBBadre” aveva twittato poco tempo fa Stefano Sorrentino ai tifosi rossazzurri che dal web tentarono di schernirlo,  augurandosi  che tenessero ancora conservate quelle lettere B. E se sono state conservate, per me è giunto il momento di tirarle fuori: in quelle B c’era quello che per noi avrebbe dovuto essere (e che comunque è stato) un affronto all’opulenza sportiva ostentata negli anni precedenti (piazzamenti nel calcio europeo (rimasto un miraggio per i rossazzurri), grandi giocatori e alcuni dei quali con l’azzurro addosso, grandi nomi come Cavani, Pastore, Toni) e mai eguagliata dai rossazzurri (non hanno potuto superarci nel raggiungimento di risultati sportivi però poi li abbiamo fatti passare avanti a noi per il nostro decadimento). Quella B che ci furono sbattute in faccia il Tifoso Rosanero non l’ha vista semplicemente come una burla folkloristica, troppo riduttivo. C’era semmai espresso il marchio del disonore,  dell’onta, della nostra vergogna, con impresso il nostro fallimento sportivo. Quella serie B che oggi di casa è a Catania, svergognata 20 mila volte quel pomeriggio al Massimino, rischia di smaterializzarvisi , di volatilizzarsi, portando seco l’immagine di infallibilità e di efficienza che la deduzione “autoctonia necessaria”, in antitesi con il “mercenario sfruttatore e senza cuore del nord” si è voluta promuovere e propagandare per forza quale bene indispensabile oltre che imprescindibile per la realizzazione di una realtà solida, stabile e in perfetta simbiosi con il territorio d’appartenenza. L’idea che oggi quella tifoseria concupisca ciò che ieri ha rappresentato il nostro affronto,  e ce l’hanno stigmatizzato con un intero stadio che d’improvviso si era tinto di bianco (la carta) e di nero (la B), rende la nostra vendetta sportiva un succulento piatto di una prelibatezza unica. E’ proprio vero: la vendetta (vendetta sportiva, s’intende) è un piatto che va consumato freddo.  Peccato, non c’è un Catania Palermo quest’anno e quindi non ci potrò andare allo stadio con il mio foglietto A4 con su scritto un bel LEGAPRO. Ma ce l’ho di sicuro nella mia immaginazione quando sento il risultato sportivo sortito dalle gare etnee.
Una menzione a Garreccio grandissimo premonitore e al contempo infausto profeta che al nostro caro utente  Occasionale Rosanero che si era augurato “ci vediamo tra due anni”, ironicamente gli rispose: “sei troppo ottimista”. Vero è Garreccio, troppo ottimista, già l’anni addivintaru tri ::) e non si sa se cresceranno ancora.
Il Sergio che scrive al forum si può condolere dell’abbattimento morale in cui versano i cari e vecchi interlocutori di sempre (e per alcuni di loro, saranno sei, sette, otto, mi dispiace davvero). Ma il tifoso rosanero che c’è in me non può non compiacersi di tutti gli eventi sfavorevoli che stanno attraversando i tifosi rossazzurri, capitanati da quell’arripuddutu di “non faremo la fine del Palermo” (e bravo! Hai avuto ragione, non ci sei riuscito a fare la “fine” del Palermo, né ieri, né oggi).  Si, quelle lettere B, chi le ha conservate ha fatto bene. Adesso servono. Adesso servono per voi! Per voi che ieri avete disprezzato ciò che oggi vi appare come linfa vitale. Occhio: la B potrebbe sfuggire anche quella. Tirateli fuori quei foglietti A4 e fatele vedere alla vostra squadra quando scende in campo. Che la salvino a tutti i costi. Un nuovo passo indietro, seguendo le (opinabili)  leggi del tifo di cui, poco ma non mai, io mi avvalgo, sarebbe un nuovo scialo.

8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #1 il: 17 Marzo 2015, 04:17:24 pm »
Caro Sergio, quella coreografia, assolutamente non offensiva, è stata una delle più belle di sempre, tanto è vero che a distanza di due anni non riuscite a dimenticarla.
Era il derby e nel derby più lo sfottò colpisce nel segno è più è azzeccato è quello a quanto pare si è rilevato azzeccatissimo.
Quanto al resto sarà quel che dovrà essere e con quelle lettere B non c'entrerà nulla. Noi ci saremo in ogni caso, in qualunque serie, e sottolineo in qualunque serie.
Ciao.

PS Su una cosa condivido il tuo pensiero, la vendetta è un piatto che si gusta freddo ed io ho pazienza. Molta pazienza.  :-D
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1828
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #2 il: 17 Marzo 2015, 04:20:26 pm »
Ma il tifoso rosanero che c’è in me non può non compiacersi di tutti gli eventi sfavorevoli che stanno attraversando i tifosi rossazzurri...Un nuovo passo indietro, seguendo le (opinabili)  leggi del tifo di cui, poco ma non mai, io mi avvalgo, sarebbe un nuovo scialo.
Esattamente la differenza che passa tra me e te, di cui evidentemente mi rallegro.
Il sottoscritto, infatti, non si è mai compiaciuto delle disgrazie rosanero, tutt'altro. A patto di non considerare tale l'innocente sfottò del "sei troppo ottimista"...
Ma evidentemente il tuo non illimitato orizzonte culturale ti impedisce di cogliere la differenza tra le due cose. Prendo atto, non mi curo ma guardo e passo (come disse qualcuno più illustre di me).

P.S.: uno dei post più squallidi e venati di cattiveria che abbia mai letto. Questo forum si merita ben altro (e qua non c'entra niente il tifoso rosanero che c'è in te; c'entra qualcos'altro, che evito di identificare in questa sede perché rischierei di portare la discussione ad un livello troppo infimo, forse a te più congeniale, ma non a me).
Post che comunque conserverò gelosamente, per la cinematografica teoria della vita come una scatola di cioccolattini... 

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #3 il: 17 Marzo 2015, 04:40:13 pm »
Caro Sergio, quella coreografia, assolutamente non offensiva, è stata una delle più belle di sempre, tanto è vero che a distanza di due anni non riuscite a dimenticarla.
Caro Aldo, l'avevo anche scritto nel post: non c'è un Palermo Catania dove io possa esporre il mio foglietto A4 con su scritto LEGAPRO. Ergo, ho usato il forum. ::) ::)

PS Su una cosa condivido il tuo pensiero, la vendetta è un piatto che si gusta freddo ed io ho pazienza. Molta pazienza.  :-D
Verissimo. Il calcio come la vita, è una ruota che gira. Ma questo i rossazzurri lo dimenticano sempre. ;-)
Ciao.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #4 il: 17 Marzo 2015, 04:51:29 pm »
Caro Sergio è il vostro momento ed è giusto che ne godiate!
La "vendetta" ci sta tutta e noi ne siamo  stati sempre consapevoli...
Personalmente penso che a Catania, anche se nel modo peggiore, si sia chiuso un ciclo entusiasmante per la maggior parte della sua durata.
Pulvirenti è stato un grande presidente per dinamismo, intuito ed ambizioni, ma allo stesso tempo, il peggiore in quanto a presunzione e cultura sportiva!
Ha mandato via i suoi uomini migliori pensando di essere diventato infallibile... onnipotente, circondandosi di gente incapace ed incompetente, ma soprattutto ha perseverato sugli errori, quasi volesse dimostrare al mondo intero la propria infallibilità..
Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.
Comunque vada caro Sergio, il Calcio Catania con il suo misero ottavo posto e con un solo giocatore dato alla nazionale (per giunta in una sola amichevole..) rappresenta uno dei tanti meriti di una realtà meravigliosa che è la nostra, dove nulla è dato per scontato e dove ogni cosa nasce dall'esigenza ed il desiderio di mettersi ogni giorno in gioco contro tutti e contro se stessi.
La nostra autoctonia rimane forte ugualmente e tiene vive le speranza che siamo in grado in qualsiasi momento, di produrre altri cento Pulvirenti....e forse meglio.
Il Massimino tappezzato di "B" è stato un altro aspetto di una cultura vivace e fantasiosa, unica nella sua ironia e nel suo senso dell'humor. Sventolateli pure i vostri fogliettini A4 come segno di vendetta agognata e goduta, ma come sempre priva di quella originalità che non avete mai avuto. Godetevi questo momento, perché quando toccherà a noi gioire e sfottervi sarà sicuramente molto più doloroso ,perché troveremo sempre un modo unico e speciale per rimarcare la vostra eterna sudditanza  ::)  ::)
A presto caro amico....


Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #5 il: 17 Marzo 2015, 05:02:42 pm »
Caro Sergio è il vostro momento ed è giusto che ne godiate!
La "vendetta" ci sta tutta e noi ne siamo  stati sempre consapevoli...
Personalmente penso che a Catania, anche se nel modo peggiore, si sia chiuso un ciclo entusiasmante per la maggior parte della sua durata.
Pulvirenti è stato un grande presidente per dinamismo, intuito ed ambizioni, ma allo stesso tempo, il peggiore in quanto a presunzione e cultura sportiva!
Ha mandato via i suoi uomini migliori pensando di essere diventato infallibile... onnipotente, circondandosi di gente incapace ed incompetente, ma soprattutto ha perseverato sugli errori, quasi volesse dimostrare al mondo intero la propria infallibilità..
Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.
Comunque vada caro Sergio, il Calcio Catania con il suo misero ottavo posto e con un solo giocatore dato alla nazionale (per giunta in una sola amichevole..) rappresenta uno dei tanti meriti di una realtà meravigliosa che è la nostra, dove nulla è dato per scontato e dove ogni cosa nasce dall'esigenza ed il desiderio di mettersi ogni giorno in gioco contro tutti e contro se stessi.
La nostra autoctonia rimane forte ugualmente e tiene vive le speranza che siamo in grado in qualsiasi momento, di produrre altri cento Pulvirenti....e forse meglio.
Il Massimino tappezzato di "B" è stato un altro aspetto di una cultura vivace e fantasiosa, unica nella sua ironia e nel suo senso dell'humor. Sventolateli pure i vostri fogliettini A4 come segno di vendetta agognata e goduta, ma come sempre priva di quella originalità che non avete mai avuto. Godetevi questo momento, perché quando toccherà a noi gioire e sfottervi sarà sicuramente molto più doloroso ,perché troveremo sempre un modo unico e speciale per rimarcare la vostra eterna sudditanza  ::)  ::)
A presto caro amico....

Poche parole: tra quei sei, sette, otto tifosi per cui mi dispiace davvero, tu ci stai sicuramente.  Spero di rifare presto un bel derby perchè anche le coreografie del Barbera non sono da meno.
Ciao.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2423
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #6 il: 17 Marzo 2015, 06:28:09 pm »
https://www.youtube.com/watch?v=uoh6SahRpZc

https://www.youtube.com/watch?v=VvgpMlboHkw

 ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::)

Saluti
Enzo
PS: quattro cartoncini A4 buffetti ciclostilati !! e ancora sento parlare di coreografia !!! Mahhh !!!
 8| 8| 8| 8| 8| 8|
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8847
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #7 il: 17 Marzo 2015, 07:04:52 pm »
PS: quattro cartoncini A4 buffetti ciclostilati !! e ancora sento parlare di coreografia !!! Mahhh !!!
 8| 8| 8| 8| 8| 8|

Primi in Italia, terzi in Europa, piccolo Barcellona. Amico Mio è come un diamante: è per sempre.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #8 il: 17 Marzo 2015, 07:05:57 pm »
https://www.youtube.com/watch?v=uoh6SahRpZc

https://www.youtube.com/watch?v=VvgpMlboHkw

 ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::)

Saluti
Enzo
PS: quattro cartoncini A4 buffetti ciclostilati !! e ancora sento parlare di coreografia !!! Mahhh !!!
 8| 8| 8| 8| 8| 8|
Se ancora ne parlate è evidente che ha funzionato!  ::)
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #9 il: 17 Marzo 2015, 07:07:11 pm »
Caro Sergio, quella coreografia, assolutamente non offensiva, è stata una delle più belle di sempre, tanto è vero che a distanza di due anni non riuscite a dimenticarla.
Caro Aldo, l'avevo anche scritto nel post: non c'è un Palermo Catania dove io possa esporre il mio foglietto A4 con su scritto LEGAPRO. Ergo, ho usato il forum. ::) ::)

Ma non è la stessa cosa, e tu lo sai bene.  ;-)
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #10 il: 17 Marzo 2015, 07:25:15 pm »
Tutto lecito.Fa parte del calcio.

Senza rivalita' a chiacchere passerebbe anche la voglia di seguirlo certe  volte questo sport

Non so se si riuscira' a conservare la categoria.In 2 anni sono stati commessi troppi errori,non sempre dipesi dalla qualita' della squadra.

Certo i fatti non si discutono.Mai il Palermo e' riuscito con una Proprieta' autoctona a raggiungere i risultati sportivi e immobiliari del Catania.

Ed e' una soddisfazione difficilmente raggiungibile.

Per non di meno se arriva uno sceicco e mi fa vincere lo scudetto non ci sputo sopra :-D

Ma parliamo di qualcosa di diverso.

So u signuri mi runa a saluti speriamo di non far passare troppo tempo prima di abbiaravinni nautri 4.D'altronde ormai a quattro a quattro si viaggiava in casa e fuori  :-D

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8847
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #11 il: 17 Marzo 2015, 07:36:40 pm »
https://www.youtube.com/watch?v=uoh6SahRpZc

https://www.youtube.com/watch?v=VvgpMlboHkw

 ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::)

Saluti
Enzo
PS: quattro cartoncini A4 buffetti ciclostilati !! e ancora sento parlare di coreografia !!! Mahhh !!!
 8| 8| 8| 8| 8| 8|
Se ancora ne parlate è evidente che ha funzionato!  ::)

Dai, sinceramente, non ha funzionato o se vogliamo essere cattivi ha funzionato con un anno di ritardo. Se quella coreografia con quattro fogli di buffetti è un vanto, mi sa che a livello di inventiva a est state perdendo colpi. Giustamente ENZO ha postato la nostra coreografia di fine anno, nemmeno confrontabile con quei ventimila cartoncini monotematici.

Poi, se può darvi sollievo, liberissimi di credere che avete organizzato uno spettacolo magnifico come eravate liberissimi di pensare che con la squadra fatta in estate avreste vinto il campionato già a gennaio, come diceva u surciuni o che lo scorso anno non vi siete salvati per un punto o per la vittoria regalata al Sassuolo dalla Fiorentina, come se invece voi le vittorie su Roma, Sampdoria e Atalanta le avevate ottenute limpidamente e perché eravate stati più forti e non perché, anche queste, farse di fine campionato.

Il bello è che su quelle vittorie il vostro autoctono proprietario, che di calcio, senza un Lo Monaco accanto, ne capisce meno di Santopesaro, ha basato la convinzione di potere ripartire da un gruppo finito e con un allenatore ridicolo e magari ci credeva veramente di vincere il campionato. Del resto è uno di voi. Stessa apertura orale.

p.s. il giorno in cui comincerete a pensare di meno al Palermo e a Palermo e di più ai vostri obiettivi, forse qualche soddisfazione ve la prenderete sul serio e non parlo di vincere un derby o di portare 20000 cartoncini allo stadio.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #12 il: 17 Marzo 2015, 07:39:27 pm »

Mai il Palermo e' riuscito con una Proprieta' autoctona a raggiungere i risultati sportivi e immobiliari del Catania.

Ed e' una soddisfazione difficilmente raggiungibile.

Per non di meno se arriva uno sceicco e mi fa vincere lo scudetto non ci sputo sopra :-D


Mi permetto di dissentire, nel calcio l'autoctonia è un valore solo se applicata integralmente come fa qualche squadra basca, non ricordo quale. altrimenti ha scarso valore, anche tenendo conto che fino a qualche anno fa tutte le proprietà erano autoctone. Adesso, che i tempi sono cambiati e i soddi finenu, per la mia squadra ambirei ad una persona seria, che poi venga da Catania, Palermo, Roma, Dubai o Tumbtuku, per me sarebbe secondario.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #13 il: 17 Marzo 2015, 07:48:38 pm »

Mai il Palermo e' riuscito con una Proprieta' autoctona a raggiungere i risultati sportivi e immobiliari del Catania.

Ed e' una soddisfazione difficilmente raggiungibile.

Per non di meno se arriva uno sceicco e mi fa vincere lo scudetto non ci sputo sopra :-D


Mi permetto di dissentire, nel calcio l'autoctonia è un valore solo se applicata integralmente come fa qualche squadra basca, non ricordo quale. altrimenti ha scarso valore, anche tenendo conto che fino a qualche anno fa tutte le proprietà erano autoctone. Adesso, che i tempi sono cambiati e i soddi finenu, per la mia squadra ambirei ad una persona seria, che poi venga da Catania, Palermo, Roma, Dubai o Tumbtuku, per me sarebbe secondario.

Aldo,non mischiamo le cose.Sai a cosa mi riferisco.Se poi una volta per tutte ci mettessimo il cuore in pace ed accettare gli errori e la fine di un ciclo andrebbe meglio senza buttare il bambino con l'acqua sporca.

Troppo accanimento verso chi ha dato i migliori risultati della storia.

Salviamo la categoria,poi vedremo se Pulvirenti vorra' proseguire con un progetto vincente e futuribile o passera' la mano

Iu soddi per rilevare il Catania non nnaiu,tu non lo so

E' sicuramente non voglio Taci o Manenti

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:In qualità di tifoso del Palermo
« Risposta #14 il: 17 Marzo 2015, 07:49:14 pm »
https://www.youtube.com/watch?v=uoh6SahRpZc

https://www.youtube.com/watch?v=VvgpMlboHkw

 ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::)

Saluti
Enzo
PS: quattro cartoncini A4 buffetti ciclostilati !! e ancora sento parlare di coreografia !!! Mahhh !!!
 8| 8| 8| 8| 8| 8|
Se ancora ne parlate è evidente che ha funzionato!  ::)

Dai, sinceramente, non ha funzionato o se vogliamo essere cattivi ha funzionato con un anno di ritardo. Se quella coreografia con quattro fogli di buffetti è un vanto, mi sa che a livello di inventiva a est state perdendo colpi. Giustamente ENZO ha postato la nostra coreografia di fine anno, nemmeno confrontabile con quei ventimila cartoncini monotematici.

Poi, se può darvi sollievo, liberissimi di credere che avete organizzato uno spettacolo magnifico come eravate liberissimi di pensare che con la squadra fatta in estate avreste vinto il campionato già a gennaio, come diceva u surciuni o che lo scorso anno non vi siete salvati per un punto o per la vittoria regalata al Sassuolo dalla Fiorentina, come se invece voi le vittorie su Roma, Sampdoria e Atalanta le avevate ottenute limpidamente e perché eravate stati più forti e non perché, anche queste, farse di fine campionato.

Il bello è che su quelle vittorie il vostro autoctono proprietario, che di calcio, senza un Lo Monaco accanto, ne capisce meno di Santopesaro, ha basato la convinzione di potere ripartire da un gruppo finito e con un allenatore ridicolo e magari ci credeva veramente di vincere il campionato. Del resto è uno di voi. Stessa apertura orale.

p.s. il giorno in cui comincerete a pensare di meno al Palermo e a Palermo e di più ai vostri obiettivi, forse qualche soddisfazione ve la prenderete sul serio e non parlo di vincere un derby o di portare 20000 cartoncini allo stadio.

Siete voi che continuate a parlare dei cartoncini, da due anni a questa parte, non io, per cui ribadisco quella coreografia ha colto nel segno ed ancora rosicate.

Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙