Autore Topic: Catania Chievo  (Letto 8641 volte)

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1960
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #60 il: 30 Settembre 2013, 07:39:42 pm »
Forse quella di ieri non è stata la migliore partita del Catania, forse non è stata nemmeno una bella partita, ma è stata una partita giocata come la si DOVEVA giocare e con essa sono arrivati i tre punti ed una settimana di maggior serenità. Miser Maran è tornato ad utilizzare una schema collaudato che è nel DNA di questa squadra e si è affidato ai vecchi, anche se rientranti da infortuni e non perfettamente in forma e la squadra ha risposto in quanto, sempre premettendo di averla vista solo per televisione, mi è sembrata più compatta e meno sfilacciata di quella vista nelle precedenti occasioni. La difesa, con un sontuoso Legrottaglie ha corso pochissimi rischi, con una buona copertura anche sulle fasce dove Izco e Biraghi hanno, finalmente, trovato la collaborazione degli esterni alti, grazie allo spirito di sacrificio di Barrientos e Castro. Buona anche, complessivamente, la prova dei tre centrocampisti, dove a mio modesto avviso ha giganteggiato Plasil, un giocatore essenziale, di quelli che piacciono a me, non più di due tocchi e via la palla. Quando sarà completata la sua intesa con gli argentini, ci farà divertire. Veniamo adesso a Tachtsidis. Per me il greco oggi complessivamente, pur avendomi fatto arrabbiare, con due zeta, per dei banali errori nel primo tempo, non ha demeritato. Nel secondo tempo ha eliminato quelle leggerezze del primo tempo e sul finale, in concomitanza dell'uscita di Almiron (forse perché si è sentito più responsabilizzato ed ha sentito una maggior fiducia nei suoi confronti?) è migliorato notevolmente. Credo che vada riproposto, e bene ha fatto Maran a farlo restare in campo fino alla fine. Bene anche l'attacco che tornando al consueto schieramento a tre, ha ricominciato a produrre azioni da gol. Apprezzabile lo spirito di sacrificio di Bergessio, che, pur non segnando, ha messo lo zampino su entrambe le marcature. Adesso bisognerà dare continuità a questa vittoria con il Genoa, orfano di Liverani. Io penso che si possa fare. :-))

FORZA CATANIA! SEMPRE.

P.S. Nell'euforia per i primi tre punti dell'anno, dimenticavo l'unica cosa negativa di ieri, i fischi del pubblico a Tachtsidis e Maxi Lopez, che volete sarò antico, ma come ha già scritto marco-69, un giocatore del Catania non si fischia durante la gara. MAI! >:(

Caro Aldo condivido tutto anche io ho visto la partita in TV e non ho avuto il tempo di commentare per conto mio adesso arriverei tardi e quindi quoto il tuo di commento in tutto.
Vorrei aggiungere una nota circa il centrocampo del Catania
Sono stato uno di quelli che durante il calcio mercato non ho considerato in modo negativo lo scambio lodi-taxi pensavo e lo penso ancora che il ragazzo greco avesse maggiori prospettive per quanto insieme ad una certa componente di rischio.
Mi pare che stia confermando le due cose alternando momenti (come quasi tutto il primo tempo di ieri) che fanno arrabbiare con 4 zeta non con due... a cose discrete, lo considero globalmente in crescita.
Adesso Maran potra' gestire gli uomini di centrocampo perche' taxi izco almiron e plasil se la giocano per tre posti partita per partita...gli altri sono da considerare panchina.
Personalmente ritengo Plasil e Izco imprenscidibili e se consideriamo Taxi il solo che possa giocare centrale davanti alla difesa (a proposito...ma l'ho visto solo io o mi pare che lo schema di ieri piu' che un 433 fosse da vedere come un 4141 ??? ) il centrocampo titolare e' fatto!
Ritengo inoltre Plasil il solo che possa prendere il posto di Taxi all'occorrenza.

Ora il Genoa di quel simpaticone di Preziosi e del nostro vecchio amico ciccio...se gioca!

Fozza Catania

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #61 il: 30 Settembre 2013, 08:22:15 pm »

Sono sempre stato convinto che gli alibi sulle assenze fossero un po' imbarazzanti per un allenatore come Maran; e lo confermo adesso. Ieri mancavano i difensori che solitamente compongono il pacchetto arretrato, eppure, il Catania ha fatto la migliore gara delle sei fin ora giocate e non ha concesso nulla all'avversario, che sperava di poter fare la partita aspettando l'errore/orrore di giornata.

Ma è anche vero che l'assenza di un giocatore come Bergessio è determinante. Non è questione di sostituti, potremmo avere un bomber prolifico in panchina, ma non sarà completo come Bergessio. Per il resto, la “confusione” di cui si è parlato e che dà tanto fastidio al buon Maran, c'era ed era dimostrata dagli esperimenti senza frutto delle scorse settimane. Spero che le assenze in futuro non inducano l'allenatore a cambiare sistema di gioco, perché non serve a nulla, semmai fa perdere dei riferimenti su cui confidare nei momenti di difficoltà. Se Maran vorrà cambiare sistema di gioco e passare, ad esempio, al 3-5-2, lo faccia per una sua rispettabile idea di gioco, ma non per adattare i calciatori, perché ne ha due per ruolo e l'undici da mandare in campo lo troverà sempre. Inoltre, le gerarchie sui titolari credo siano molto discutibili: a Monzon, preferisco Biraghi; Tachtsidis lo vedo titolare; non so se si possa fare a meno di Castro per puntare su Leto; e chi può negare che Legrottaglie sia più affidabile di Bellusci?
Sarete d'accordo con me che tali preferenze siano ragionevoli.

La partita. 4-3-3.

Andujar è stato inoperoso e questo la dice lunga sull'avversario, che meritava rispetto, ma non doveva essere affrontato con timore. Il Chievo è stato pericoloso (si fa per dire) solo su palla inattiva, ma questa volta non ci sono stati errori grossolani e la difesa ha retto bene. Mancavano i giocatori più in forma, Alvarez e Spolli, spero recuperino presto, ma per il momento voglio sottolineare la prova di carattere e professionalità del solito Izco, ma anche la grinta e la concretezza di un Rolin che rappresenta il futuro della nostra difesa.

Accennavo in un post precedente che Tachtsidis è stato molto più utile di quanto si pensi. Sono mesi che ne parlo, anche andando contro al 4-2-3-1 che lo stesso Maran ha più volte accantonato: questa squadra ha bisogno di un regista basso. I problemi del Catania sono stati la mancanza di compattezza, uno scarso collegamento tra i reparti, la mancanza di filtro a centrocampo e la difficoltà da parte dei centrocampisti di supportare i giocatori d'attacco.
Ieri ho visto Taxi regista basso davanti ai due difensori centrali, Almiron mezz'ala sinistra a metà strada e Plasil mezz'ala destra che giostrava tra le linee. Il risultato è che il Catania in fase di possesso palla attaccava con Barrientos, Castro, Bergessio e Plasil (vi ricordate Barrientos da solo e Bergessio isolato? Ieri non è andata così).
Ora, se pensiamo che Taxi era in scarsissima vena di fraseggio e Almiron non è un calciatore che eccelle in dinamismo, dovremmo pensare che il centrocampo del Chievo facesse pena. Invece, a mio modesto parere, Rigoni e Radovanovic sono stati tra i migliori. Il punto è che il Catania vinceva sulle fasce, proprio contro un avversario che si affida al gioco sulle fasce.
Tachtsidis ha senso della posizione, a mio avviso era sempre al posto giusto e regolava il baricentro della squadra confidando sugli esterni Izco e Biraghi, che erano uomini in più sulla mediana.
Detto questo, è apparso evidente che il ragazzo greco, talvolta, s'ammucciava e manifestava molta timidezza nel giocare il pallone. A volte dà la sensazione di volere scaricare immediatamente la palla, con passaggi di pochi metri, che paradossalmente sbaglia. Deve pensare di meno, con quei piedi non sbaglierebbe mai simili appoggi. Deve avere fiducia, può diventare bravo e, soprattutto, ci serve.

Questo Catania può crescere e deve crescere. I giocatori sono validi e, soprattutto, può contare su professionisti come Izco e Bergessio, che non si risparmiano, nonostante fossero seriamente acciaccati. In generale, comunque, tutti si sono sempre impegnati al massimo dimostrando di seguire (anche negli errori) il loro mister, che ieri ha stravinto la partita contro Sannino.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #62 il: 30 Settembre 2013, 09:37:05 pm »
piccolissimo record nella storia rossazzurra:  battuto il Chievo al Massimino con uno scarto di reti maggiore di uno. Non era mai accaduto.
Attendiamo record decisamente più pesanti per intravedere un più splendente orizzonte nell'attuale stagione 8D

Abbracci
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #63 il: 30 Settembre 2013, 09:56:12 pm »
 8-)  :-D...quante belle parole sulla partita peggiore degli ultimi due anni....ma, va bene anche cosi'... ;-)
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #64 il: 30 Settembre 2013, 10:09:26 pm »
8-)  :-D...quante belle parole sulla partita peggiore degli ultimi due anni....ma, va bene anche cosi'... ;-)

 8|

La partita peggiore degli ultimi due anni?

Non è vero  :-))

Si sono viste anche alcune belle azioni.

Del resto, peggio delle prime 5 partite non si poteva fare. Gli errori che abbiamo visto nelle ultime quattro, poi , non si erano mai visti nei nostri 8 campionati di serie A.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Catania Chievo
« Risposta #65 il: 30 Settembre 2013, 10:36:23 pm »
8-)  :-D...quante belle parole sulla partita peggiore degli ultimi due anni....ma, va bene anche cosi'... ;-)

 8|

La partita peggiore degli ultimi due anni?

Non è vero  :-))

Si sono viste anche alcune belle azioni.

Del resto, peggio delle prime 5 partite non si poteva fare. Gli errori che abbiamo visto nelle ultime quattro, poi , non si erano mai visti nei nostri 8 campionati di serie A.

Non possiamo che migliorare, ma dobbiamo farlo prima possibile.
Molto peggio di questa partita alcune del fine stagione montelliano, vedi le sconfitte interne con Bologna e Udinese. Ma non facciamo classifiche, perché ieri ci colpava pure l'avversario votato all'anticalcio.

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #66 il: 30 Settembre 2013, 11:03:54 pm »
8-)  :-D...quante belle parole sulla partita peggiore degli ultimi due anni....ma, va bene anche cosi'... ;-)

 8|

La partita peggiore degli ultimi due anni?

Non è vero  :-))

Si sono viste anche alcune belle azioni.

Del resto, peggio delle prime 5 partite non si poteva fare. Gli errori che abbiamo visto nelle ultime quattro, poi , non si erano mai visti nei nostri 8 campionati di serie A.

Non possiamo che migliorare, ma dobbiamo farlo prima possibile.
Molto peggio di questa partita alcune del fine stagione montelliano, vedi le sconfitte interne con Bologna e Udinese. Ma non facciamo classifiche, perché ieri ci colpava pure l'avversario votato all'anticalcio.

Nessuna classifica, Bua.

A me e GP ( ;-)) piace arricchire di argomenti il post gara, in attesa della prossima sfida contro il Genoa.

L'avversario è stato modesto, ma lo sapevamo anche prima della partita. Il Catania, per quanto in difficoltà, non doveva avere timore - al Cibali - del  Chievo, tanto decantato per aver messo in difficoltà la Juventus. A detta di Pellissier, hanno perso per aver preso dei gol “sciocchi”. Io direi  che il primo gol (molto bello) è stato inventato da un giocatore di qualità e il secondo  è stato prodotto grazie all'impegno di un centravanti acciaccato ma sempre grintoso. Belle o brutte, le partite si vincono anche così.

Che l'avversario fosse l'anticalcio, con me sfondi una porta aperta, lo dissi anche prima della partita. Non smetterò di chiedermi cosa ci faccia Sannino in serie A (ma questo è un parere personale, che posso anche mettere in discussione).

P.S.: stiamo migliorando
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #67 il: 01 Ottobre 2013, 12:50:57 am »
8-)  :-D...quante belle parole sulla partita peggiore degli ultimi due anni....ma, va bene anche cosi'... ;-)

 8|

La partita peggiore degli ultimi due anni?

Non è vero  :-))

Si sono viste anche alcune belle azioni.

Del resto, peggio delle prime 5 partite non si poteva fare. Gli errori che abbiamo visto nelle ultime quattro, poi , non si erano mai visti nei nostri 8 campionati di serie A.

Non possiamo che migliorare, ma dobbiamo farlo prima possibile.
Molto peggio di questa partita alcune del fine stagione montelliano, vedi le sconfitte interne con Bologna e Udinese. Ma non facciamo classifiche, perché ieri ci colpava pure l'avversario votato all'anticalcio.

Nessuna classifica, Bua.

A me e GP ( ;-)) piace arricchire di argomenti il post gara, in attesa della prossima sfida contro il Genoa.

L'avversario è stato modesto, ma lo sapevamo anche prima della partita. Il Catania, per quanto in difficoltà, non doveva avere timore - al Cibali - del  Chievo, tanto decantato per aver messo in difficoltà la Juventus. A detta di Pellissier, hanno perso per aver preso dei gol “sciocchi”. Io direi  che il primo gol (molto bello) è stato inventato da un giocatore di qualità e il secondo  è stato prodotto grazie all'impegno di un centravanti acciaccato ma sempre grintoso. Belle o brutte, le partite si vincono anche così.

Che l'avversario fosse l'anticalcio, con me sfondi una porta aperta, lo dissi anche prima della partita. Non smetterò di chiedermi cosa ci faccia Sannino in serie A (ma questo è un parere personale, che posso anche mettere in discussione).

P.S.: stiamo migliorando
Rispettabilissimi,ognuno ha il suo punto di vista e lo esprime secondo le proprie convinzioni .Nel mio post ho evidenziato l'utilità di essere ritornati a un modulo che si adatta meglio alle specificità dei ragazzi di Maran e l'incidenza che ha avuto sulla partita l'impiego dei due esterni alti Castro e Barrientos.Ho contato quattro azioni degne di tal nome:le azioni che hanno portato ai gol,un cross sulla testa di Plasil che incredibilmente mette fuori da due passi e un servizio in verticale di Tachs per Barrientos che il portiere para...sinceramente credo siamo sotto la media delle opportunità che il Catania solitamente e in condizioni normali crea nell'arco dei novanta minuti.Se a questo ci aggiungi una manovra farriginosa,asfittica , poco fluida e condizionata dal dover fare risultato a qualunque costo, il risultato non può essere che un gioco poco appariscente e poco appetibile dal punto di vista dello spettacolo.Chiaro che il mio punto di vista e' puramente estetico e non guarda tanto all'utilità del risultato raggiunto.Mi e' concesso di dirlo questo?
Non me ne vogliate, ma succede che ormai i nostri pareri e le nostre idee sul calcio non sono una espressione del nostro libero pensiero e per molti di noi fa scuola il modo di interpretare il gioco del calcio secondo le regole dettate dal giornalismo. Succede che il bel gioco e il risultato per il giornalista sono un tutt'uno e spesso l'analisi risulta incompleta e sommaria in quanto viene mortificato l'aspetto tecnico a discapito del risultato.
La visione del calcio spettacolo e' fortemente distorta e influenzata dai media che ci bombardano con le loro notizie non propriamente attinenti alle regole della disciplina sportiva.... personaggi passati alla storia come grandi giornalisti sportivi abili a creare senzazionalismo propinandolo per annotazioni tecniche o pillole di saggezza tattica....la storia e' piena di millantatori narratori del calcio.....Brera docet,un ubriacone,antesignano leghista, che appiccicava etichette a questo e a quel giocatore senza nessun supporto o motivazione tecnica...famose le sue previsioni su eventi calcistici che mai azzeccò.....sono gente come lui che ha influenzato fortemente il modo di pensare dettandone le regole secondo una visione sicuramente personale ma non per questo corretta....eppure era un santone del giornalismo sportivo, obbedito e ossequiato da tutti...   
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #68 il: 01 Ottobre 2013, 01:25:31 am »

Rispettabilissimi,ognuno ha il suo punto di vista e lo esprime secondo le proprie convinzioni .Nel mio post ho evidenziato l'utilità di essere ritornati a un modulo che si adatta meglio alle specificità dei ragazzi di Maran e l'incidenza che ha avuto sulla partita l'impiego dei due esterni alti Castro e Barrientos.Ho contato quattro azioni degne di tal nome:le azioni che hanno portato ai gol,un cross sulla testa di Plasil che incredibilmente mette fuori da due passi e un servizio in verticale di Tachs per Barrientos che il portiere para...sinceramente credo siamo sotto la media delle opportunità che il Catania solitamente e in condizioni normali crea nell'arco dei novanta minuti.Se a questo ci aggiungi una manovra farriginosa,asfittica , poco fluida e condizionata dal dover fare risultato a qualunque costo, il risultato non può essere che un gioco poco appariscente e poco appetibile dal punto di vista dello spettacolo.Chiaro che il mio punto di vista e' puramente estetico e non guarda tanto all'utilità del risultato raggiunto.Mi e' concesso di dirlo questo?

Caro GP, il tuo post che parla del modulo che meglio si adatta al Catania è bello come tutti gli altri che scrivi. E l'ho quotato.
In quello che sto quotando adesso parli di manovra asfittica e di poche occasioni da gol, ma, detto fra noi, cosa ti aspettavi? Eravamo stati un disastro e la formazione era rimaneggiata, cosa vai a cercare, l'estetica?

Ad ogni modo, a te e a chiunque, è concesso dire quel che ti pare (ovviamente, nel rispetto degli altri, concedimi la banalità).
Per quanto non abbia importanza, resto del parere che non è vero che si tratti della più brutta partita che abbia fatto il Catania negli ultimi due anni. (mi è concesso?  :-)))


Non me ne vogliate, ma succede che ormai i nostri pareri e le nostre idee sul calcio non sono una espressione del nostro libero pensiero e per molti di noi fa scuola il modo di interpretare il gioco del calcio secondo le regole dettate dal giornalismo. Succede che il bel gioco e il risultato per il giornalista sono un tutt'uno e spesso l'analisi risulta incompleta e sommaria in quanto viene mortificato l'aspetto tecnico a discapito del risultato.
La visione del calcio spettacolo e' fortemente distorta e influenzata dai media che ci bombardano con le loro notizie non propriamente attinenti alle regole della disciplina sportiva.... personaggi passati alla storia come grandi giornalisti sportivi abili a creare senzazionalismo propinandolo per annotazioni tecniche o pillole di saggezza tattica....la storia e' piena di millantatori narratori del calcio.....Brera docet,un ubriacone,antesignano leghista, che appiccicava etichette a questo e a quel giocatore senza nessun supporto o motivazione tecnica...famose le sue previsioni su eventi calcistici che mai azzeccò.....sono gente come lui che ha influenzato fortemente il modo di pensare dettandone le regole secondo una visione sicuramente personale ma non per questo corretta....eppure era un santone del giornalismo sportivo, obbedito e ossequiato da tutti...   

In tutta franchezza, non capisco cosa voglia dire. Noi esprimiamo pareri in base a quanto dice la carta stampata? Figurati se io pensi questo di te. Ti leggo con tanta attenzione e credibilità e non lo penso.
Avaja...
Per quanto mi riguarda, il mio parere, semmai fazioso, è dettato dal tifo e non dalle parole di chissacchì.

Brera? Me lo ricordo bene. Di Brera lessi tante, tantissime cose. Era un maestro della prosa, un Gadda spiegato al popolo disse Umberto Eco. Leggerlo era un piacere, ma come prosatore. Era inaccettabile quanto fosse ostile al più grande talento di quegli anni, l'immenso Gianni Rivera.
Tutto quel che dici su Brera, non fa una piega. Su tante cose siamo d'accordo.

Un abbraccione.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #69 il: 01 Ottobre 2013, 07:18:52 am »
Amici, io la penso un po' come Voi due: da una parte serviva vincere per scuotere ambiente e classifica, dall' altra occorreva avere certezze su una qualità di gioco che era totalmente assente  nelle precedenti partite.
Gippì, è vedro che non abbiamo visto una partita gradevole, a parte la vittoria, ma occorre sottolineare un po' di cose.
Eravamo rimaneggiati, che per quanto infastidisca Nelson, è vero... non capivo Barrientos così arretrato... poi, ascoltando l' intervista a Maran, scopro che Barrientos aveva anche il compito di coprire Izco mezzo acciaccato.
Domenica avevamo un' infermeria zeppa di ospiti!
Siamo arrivati 5-6 volte davanti al portiere e abbiamo fallito tante palle-gol.
Due le abbiamo realizzate.
La difesa ha reso inoperoso il citofono (meno male!) e non abbiamo preso reti.
Qualche azione imbastita bene si è vista e la volontà di fare risultato era evidente.
Certo, c' è tanto da fare. A partire dai reparti che, per quanto rabberciati e accorpati, risultano ancora molto sfilacciati e poco fluidi nella cooperazione. Ma, per onestà, occorre anche dire che non abbiamo avuto ancora la possibilità di disporre di tutta la rosa a disposizione.
Il problema più evidente, a mio modo di vedere, è il centrocampo ancora confuso, senza schemi e senza affiatamento... questi si vedranno con il tempo ed andranno a migliorare, partita dopo partita, almeno spero. Comunque sia, qualità ne abbiamo ed è evidente, dobbiamo solo concentrarla nella produttività di gioco e sarà fatta. Vedremo bel gioco e finalizzazioni. io sono fiducioso. Quanto c' è qualità, prima o poi, verrà fuori.
La cosa chiesta domenica ai ragazzi ed a Maran era vincere. Lo hanno fatto. E questo, per il momento, mi basta.
#STAMUAVVULANNU!

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1960
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #70 il: 01 Ottobre 2013, 08:33:10 am »
8-)  :-D...quante belle parole sulla partita peggiore degli ultimi due anni....ma, va bene anche cosi'... ;-)

 8|

La partita peggiore degli ultimi due anni?

Non è vero  :-))

Si sono viste anche alcune belle azioni.

Del resto, peggio delle prime 5 partite non si poteva fare. Gli errori che abbiamo visto nelle ultime quattro, poi , non si erano mai visti nei nostri 8 campionati di serie A.

Non possiamo che migliorare, ma dobbiamo farlo prima possibile.
Molto peggio di questa partita alcune del fine stagione montelliano, vedi le sconfitte interne con Bologna e Udinese. Ma non facciamo classifiche, perché ieri ci colpava pure l'avversario votato all'anticalcio.

Nessuna classifica, Bua.

A me e GP ( ;-)) piace arricchire di argomenti il post gara, in attesa della prossima sfida contro il Genoa.

L'avversario è stato modesto, ma lo sapevamo anche prima della partita. Il Catania, per quanto in difficoltà, non doveva avere timore - al Cibali - del  Chievo, tanto decantato per aver messo in difficoltà la Juventus. A detta di Pellissier, hanno perso per aver preso dei gol “sciocchi”. Io direi  che il primo gol (molto bello) è stato inventato da un giocatore di qualità e il secondo  è stato prodotto grazie all'impegno di un centravanti acciaccato ma sempre grintoso. Belle o brutte, le partite si vincono anche così.

Che l'avversario fosse l'anticalcio, con me sfondi una porta aperta, lo dissi anche prima della partita. Non smetterò di chiedermi cosa ci faccia Sannino in serie A (ma questo è un parere personale, che posso anche mettere in discussione).

P.S.: stiamo migliorando
Rispettabilissimi,ognuno ha il suo punto di vista e lo esprime secondo le proprie convinzioni .Nel mio post ho evidenziato l'utilità di essere ritornati a un modulo che si adatta meglio alle specificità dei ragazzi di Maran e l'incidenza che ha avuto sulla partita l'impiego dei due esterni alti Castro e Barrientos.Ho contato quattro azioni degne di tal nome:le azioni che hanno portato ai gol,un cross sulla testa di Plasil che incredibilmente mette fuori da due passi e un servizio in verticale di Tachs per Barrientos che il portiere para...sinceramente credo siamo sotto la media delle opportunità che il Catania solitamente e in condizioni normali crea nell'arco dei novanta minuti.Se a questo ci aggiungi una manovra farriginosa,asfittica , poco fluida e condizionata dal dover fare risultato a qualunque costo, il risultato non può essere che un gioco poco appariscente e poco appetibile dal punto di vista dello spettacolo.Chiaro che il mio punto di vista e' puramente estetico e non guarda tanto all'utilità del risultato raggiunto.Mi e' concesso di dirlo questo?
Non me ne vogliate, ma succede che ormai i nostri pareri e le nostre idee sul calcio non sono una espressione del nostro libero pensiero e per molti di noi fa scuola il modo di interpretare il gioco del calcio secondo le regole dettate dal giornalismo. Succede che il bel gioco e il risultato per il giornalista sono un tutt'uno e spesso l'analisi risulta incompleta e sommaria in quanto viene mortificato l'aspetto tecnico a discapito del risultato.
La visione del calcio spettacolo e' fortemente distorta e influenzata dai media che ci bombardano con le loro notizie non propriamente attinenti alle regole della disciplina sportiva.... personaggi passati alla storia come grandi giornalisti sportivi abili a creare senzazionalismo propinandolo per annotazioni tecniche o pillole di saggezza tattica....la storia e' piena di millantatori narratori del calcio.....Brera docet,un ubriacone,antesignano leghista, che appiccicava etichette a questo e a quel giocatore senza nessun supporto o motivazione tecnica...famose le sue previsioni su eventi calcistici che mai azzeccò.....sono gente come lui che ha influenzato fortemente il modo di pensare dettandone le regole secondo una visione sicuramente personale ma non per questo corretta....eppure era un santone del giornalismo sportivo, obbedito e ossequiato da tutti...   

Caro GP su Brera ti quoto al 1000% !!!
Resta alla storia la sua previsione sui mondiali del '82...quando disse con la sua famose certezza ( mai avuto un dubbio lui ) che l'Italia non avrebbe superato il turno preliminare battuto da Polonia e Peru' !!!
Un grande...

Offline MsssNY

  • Utente
  • ***
  • Post: 133
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #71 il: 01 Ottobre 2013, 03:49:41 pm »
per quello che avevamo visto finora, domenica
è stata una grande partita..perché abbiamo giocato
da squadra!!Ho visto carattere e determinazione e
soprattutto concentrazione fino al 90.
Ripeto che alcuni giocatori sono imprescindibili
in questa squadra Nicola,Marianito e Gonzalo sono
la nostra spina dorsale e quello che legano il gruppo
dando l'esempio. Credo che da quest'anno potremmo
aggiungere anche Jaroslav,gran professionista e ottimo
giocatore. La nostra partita è terminata col gol di Castro.
Avevano fatto il loro dovere e volevano portare a casa la vittoria.
Il Chievo non è stato mai pericoloso. Un appunto su Rolin che
secondo me giocando a fianco a Nicola può migliorare tanto
essendo un amante degli anticipi e avendo le spalle coperte,
e due parole sul Pitu che adesso gioca per tutta la squadra
e corre da pazzi e fa ammattire ed ammonire mezza squadra
avversaria. Taxi non appena si sblocca sarà un gran acquisto
molto più imponente e presente nell'azione di Lodi.
Maran..ha fatto bene a tornare al vecchio modulo che 2/3 della
squadra giocano da 2-3 anni..almeno c'è stato equilibrio in campo
è soprattutto al centrocampo.
Siamo sulla buona strada..
Un saluto da Orange County
Mss

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania Chievo
« Risposta #72 il: 01 Ottobre 2013, 07:20:55 pm »

Non me ne vogliate, ma succede che ormai i nostri pareri e le nostre idee sul calcio non sono una espressione del nostro libero pensiero e per molti di noi fa scuola il modo di interpretare il gioco del calcio secondo le regole dettate dal giornalismo. Succede che il bel gioco e il risultato per il giornalista sono un tutt'uno e spesso l'analisi risulta incompleta e sommaria in quanto viene mortificato l'aspetto tecnico a discapito del risultato.
La visione del calcio spettacolo e' fortemente distorta e influenzata dai media che ci bombardano con le loro notizie non propriamente attinenti alle regole della disciplina sportiva.... personaggi passati alla storia come grandi giornalisti sportivi abili a creare senzazionalismo propinandolo per annotazioni tecniche o pillole di saggezza tattica....la storia e' piena di millantatori narratori del calcio.....Brera docet,un ubriacone,antesignano leghista, che appiccicava etichette a questo e a quel giocatore senza nessun supporto o motivazione tecnica...famose le sue previsioni su eventi calcistici che mai azzeccò.....sono gente come lui che ha influenzato fortemente il modo di pensare dettandone le regole secondo una visione sicuramente personale ma non per questo corretta....eppure era un santone del giornalismo sportivo, obbedito e ossequiato da tutti...   

In tutta franchezza, non capisco cosa voglia dire. Noi esprimiamo pareri in base a quanto dice la carta stampata? Figurati se io pensi questo di te. Ti leggo con tanta attenzione e credibilità e non lo penso.
Avaja...
Per quanto mi riguarda, il mio parere, semmai fazioso, è dettato dal tifo e non dalle parole di chissacchì.

Brera? Me lo ricordo bene. Di Brera lessi tante, tantissime cose. Era un maestro della prosa, un Gadda spiegato al popolo disse Umberto Eco. Leggerlo era un piacere, ma come prosatore. Era inaccettabile quanto fosse ostile al più grande talento di quegli anni, l'immenso Gianni Rivera.
Tutto quel che dici su Brera, non fa una piega. Su tante cose siamo d'accordo.

Un abbraccione.

[/quote] Caro Nelson, si, lo so, a volte mi capita di non farmi capire in quanto posso apparire non attinente al tema del dialogo.La mia mente vaga liberamente e fantasticamente poi si ricollega a impressioni che a prima vista possono sembrare fuori luogo ma che poi a farci caso trovano spazio e attinenza con la realtà del tifo italico.
Era un discorso di costume,di come spesse volte le opinioni vengono influenzate da comportamenti non propriamente ortodossi
ma che paradossalmente diventano regole di uso comune.Tutto questo in riferimento ai mass-media.
Credi che esista una corretta informazione?Oppure i mass-media, anche nel calcio dell'Italia pallonara, hanno fissato delle linee guida del pensiero e dell'espressione comune di tutti i tifosi? i quali si rifanno a questo o a quel giornalista della carta stampata o della televisione  che li influenza maggiormente in quanto sa propinare meglio degli altri le informazioni artatamente manipolate. Cosicche' succede che chi e' "schierato" ha l'effetto di rafforzare le proprie convinzioni....ah,se l'ha detto quel tale giornalista ...l'ha detto pure...lo hanno detto pure a Sky....
E cosi' nel nostro piccolo  succede anche in questo forum..ci sono linee di pensiero formattate che molti seguono per motivi piu' di opportunità piuttosto che di effettiva condivisione...e credimi, in tutta franchezza e con il doveroso rispetto che tutti meritano, la gente che naviga nei nostri dintorni  e' di livello....superiore alla media e...ai media
Un abbraccio anche a te e a tutti gli amici del forum
FOZZA CATANIA       
« Ultima modifica: 01 Ottobre 2013, 07:35:10 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM