Autore Topic: Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.  (Letto 1508 volte)

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3819
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« il: 15 Maggio 2022, 11:12:13 am »
Si era parlato del 18 maggio come data in cui il Consiglio Federale avrebbe assegnato la categoria dei dilettanti dalla quale far ripartire il Catania. Ieri guardando l’ordine del giorno della seduta non vedevo alcun punto che potesse riguardare tale argomento. Oggi sulla pagina regionale della rosea arriva la conferma, il presidente Gravina informa che come sempre la situazione di Catania, come quella di altre località che si trovano nelle medesime condizioni, sarà affrontata a fine stagione agonistica, quindi fine giugno, inizio di luglio. Tutto normale direi, se ………. se una domanda non mi sorgesse spontanea. È possibile, in questa città, che anche per un fatto così notorio, o che per lo meno dovrebbe essere notorio a chi dell’informazione sportiva fa la sua professione, vengano veicolate informazioni non conformi alla verità, creando aspettative, a me per primo, che alla prova dei fatti risultano inconsistenti e producono ulteriori scoramenti ed incazzature?

Evidentemente non è possibile. Come tante altre cose a Catania ……

Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bonfanti58

  • Utente
  • ****
  • Post: 787
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #1 il: 15 Maggio 2022, 07:49:27 pm »
Ciao, Aldo, grazie per le info.
Assolutamente concorde con le tue perlessità.
Il rosso come il fuoco dell'Etna L'azzurro come il cielo e il mare

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1908
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #2 il: 16 Maggio 2022, 12:01:28 pm »
Caro Aldo,
devo dire che non ho bisogno di ulteriori conferme per avere prove del pressappochismo giornalistico catanese...piuttosto mi spiace proprio per le sorti di una futura società capire come questo mese in meno a disposizione possa essere cruciale per l'organizzazione di un prossimo campionato del futuro Catania. Avere la risposta della federazione tra oltre un mese significa partire con il bando da parte del comune solo a quel punto con un effetto trascinamento che ci porterà temo ad essere ancora in bilico per l'inizio del prossimo campionato...per non parlare di creare una rosa un gruppo tecnico e cosi via...la data del 18 maggio era già in ritardo ma era la migliore possibile...postare di un mese rende tutto ancora più difficile.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #3 il: 16 Maggio 2022, 11:38:24 pm »
Spiace dirlo perché non metto in dubbio la buona fede e l'impegno, oltre che la passione, senza contare che si tratta di onesti lavoratori.
Ma davvero assistiamo a gaffe giornalistiche a ripetizione.
Non era difficile andare un po' più a fondo, magari anche intervistare Gravina, per chiarire la situazione della procedura per l'assegnazione del titolo di D, se proprio non bastava andare a cercare su internet come si è svolta negli anni scorsi.
Ma ancora c'è margine di peggioramento.
Stasera ho casualmente visto una parte di Corner in cui interveniva un presunto advisor, tale signor  Quaglia,  di un presunto gruppo arabo pronto a presentarsi al bando insieme ad alcuni non meglio identificati industriali del nord.

A parte che non ha risposto alla domanda se avessero pensato a presentarsi ai bandi precedenti guadagnando una categoria, ha detto in pratica che avrebbero messo mano alla squadra solo dopo aver saputo la categoria, cioè a luglio.
In studio sembravano tutti spaesati e non hanno posto domande significative, nemmeno hanno chiesto a questo signore di cosa si occupasse, né tanto meno delle dichiarazioni di Lugnan che ha fatto capire di non conoscerlo così bene.
Poi la spiegazione su cosa fosse il gruppo Tamima è stata tutto un programma...

Va bene trattare con educazione l'ospite, ma uno che interviene in una trasmissione dovrebbe chiarire per bene le proprie intenzioni.

In effetti a me, ma credo a chiunque abbia assistito alle dichiarazioni di questo tizio,  è chiaro che questa pista non porta a nulla, se non a perdere tempo, e che non c'è da fidarsi di questi strampalati personaggi, ma io non sono giornalista e non posso certo insegnare a chi lo è come si reagisce in queste situazioni.

Intanto però è abbastanza per tanti post e tante trasmissioni anche in questi giorni in cui non ci sarebbe nulla di cui parlare...

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3819
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #4 il: 17 Maggio 2022, 02:52:44 pm »
Caro Aldo,
devo dire che non ho bisogno di ulteriori conferme per avere prove del pressappochismo giornalistico catanese...piuttosto mi spiace proprio per le sorti di una futura società capire come questo mese in meno a disposizione possa essere cruciale per l'organizzazione di un prossimo campionato del futuro Catania. Avere la risposta della federazione tra oltre un mese significa partire con il bando da parte del comune solo a quel punto con un effetto trascinamento che ci porterà temo ad essere ancora in bilico per l'inizio del prossimo campionato...per non parlare di creare una rosa un gruppo tecnico e cosi via...la data del 18 maggio era già in ritardo ma era la migliore possibile...postare di un mese rende tutto ancora più difficile.
Ciao Giovanni, ho fatto delle sommarie ricerche ed ho notato che nei casi che ho potuto verificare (Bari, Carpi Palermo e Reggiana, l'avviso per la manifestazione di interesse è stato pubblicato dalla seconda metà di luglio e quella di agosto, con più o meno una decina di giorni per presentare la documentazione. Tieni conto che i campionati dilettantistici dovrebbero cominciare solo a fine settembre, per cui ci sarebbe in ogni caso tutto il tempo per costruire la squadra. per cui da questo punto di vista non ci dovrebbero essere problemi.

La mia preoccupazione fondamentale è, però, un'altra. L'inadeguatezza di chi dovrà gestire tale procedura, che, fra l'altro, non dovrebbe essere estraneo alla messa in circolazione della voce del 18 maggio.

A tale proposito ho letto stamane, e chiedo cortesemente a chi è a Catania se può darmene conferma, che su La Sicilia, a proposito del mancato inizio dei lavori di ammodernamento dello stadio, oggetto di uno specifico finanziamento, l'assessore allo sport del Comune di Catania, abbia dichiarato che tale progetto era stato presentato in pompa magna lo scorso anno, palesandone un'imminente realizzazione, solo con l'intento di rendere appetibile al nuovo compratore, Tacopina, l'acquisto del Calcio Catania 1946, rappresentandogli che avrebbe trovato uno stadio praticamente nuovo. Mi auguro che tale dichiarazione non sia vero, altrimenti tremo solo al pensiero delle condizioni in cui "pataccari" del genere possano aver ridotto la nostra città, da cui, purtroppo, manco da due anni.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #5 il: 17 Maggio 2022, 07:47:53 pm »

La mia preoccupazione fondamentale è, però, un'altra. L'inadeguatezza di chi dovrà gestire tale procedura, che, fra l'altro, non dovrebbe essere estraneo alla messa in circolazione della voce del 18 maggio.

Purtroppo questo è il livello della classe dirigente catanese (e non solo catanese).
L'unico acquirente che aveva i soldi (veri) per acquistare il Catania è stato fatto fuggire altrove, anche a causa di questi giochetti. I presuntuosi (tali perché - tranne qualcuno - non avevano i soldi veri da mettere nel Catania, o forse non volevano) esponenti della SIGI pensavano di aver trovato il "pollo americano" da spennare e guadagnarci su. L'amministrazione comunale che credeva di avere a che fare con un tonto da abbindolare con il giochino del "sole nel pozzo".  Fuori dalla Sicilia l'epoca dei "gattopardi" è finita da un pezzo e chi vuole veramente portare soldi in Sicilia richiede serietà e competenza. A partire da quelle famose 5 componenti che ai tempi belli ci venivano ricordate continuamente. L'unica componente che ha imparato la lezione della serie A credo siano i tifosi. Tutti gli altri... lasciamo perdere.

Questo è il contesto in cui il Catania è prima fallito e poi non è riuscito a salvare la categoria. E da qui dovrebbe ripartire? Permettetemi qualche dubbio.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3819
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #6 il: 28 Maggio 2022, 01:54:46 am »
L’avviso della procedura competitiva è stato pubblicato. Il Catania dovrebbe riemergere dalle nebbie in cui è stato avvolto verso la fine di giugno. Vedremo …..
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #7 il: 18 Giugno 2022, 09:37:52 pm »
Con il deposito delle "manifestazioni di interesse" si sta chiudendo questa fase caratterizzata dall'attesa e dalla curiosità.

Ora tutto passa nelle mani di che ha il compito di valutare le proposte e scegliere quella migliore, quella più convincente, almeno sulla carta.

A sensazione, mi sembra che il gruppo Pelligra sia quello più solido economicamente. 

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #8 il: 19 Giugno 2022, 10:48:17 am »
Alla fine aveva ragione chi diceva, primi fra tutti alcuni addetti ai lavori - da Angelozzi a Tacopina, passando per Caffo e Legrottaglie - che ripartire dalla D era la strada migliore. Peccato che nessuno di coloro che ha raccolto queste dichiarazioni ha chiesto il motivo per cui questa soluzione sia migliore di quella del fallimento pilotato, sarebbe stato utile a spegnere polemiche basate su slogan e, per chi come me è digiuno di  competenze economiche, avere spiegazioni esaurienti.

Ad ogni modo, nonostante i tempi durissimi per l'economia, la fila per far rinascere il Club c'è stata e almeno tre proposte su cinque sembrano serie e ben strutturate, niente a che vedere con Mancini o Sigi.

Nell'attesa della prossima notizia, che arriverà entro giugno, cioè l'incoronazione del vincitore, spero ci si concentri sul fare l'unica cosa possibile, cioè presentare i candidati, magari rassicurando sull'assenza di ex-siggini, mettendo in guardia su Palella e su chiunque si metta in affari con lui e approfondendo i vari businness plan, qualora si abbia accesso ad essi.

Per il momento si conferma la superficialità del tifoso medio che, senza avere accesso alle carte ha già fatto la propria scelta sulla base di un comunicato finalmente ben scritto (d'altra parte Angelo Scaltriti su questo aspetto è una sicurezza).
D'altra parte, per quanto facciamo parte di una comunità numerosa siamo provinciali - e badate bene che questo per me è sempre stato un punto di forza.
Però stendere i tappeti rossi a chi ancora ha fatto solo il passo zero e rinvigorire la cultura del sospetto sull'eventuale voglia di autodistruzione dei rappresentanti del Comune, o dare credito agli influencer dei poveri che sfornano decine di post al giorno rivendicando fonti certissime, guardandosi bene da fare nomi, mi sembra un modo sbagliato di porsi.

Personalmente direi di goderci la giusta soddisfazione per quello che obiettivamente è stato un risultato positivo, ma aspettare e chiedere i fatti, senza dare credito incondizionato a nessuno, nonostante le ottime premesse.
Dovremmo sapere benissimo che nessuno sta facendo un favore a nessuno e che, nel lungo termine, ci saranno alti e bassi.

Ma che si stia concretizzando una ripartenza dal quarto livello del calcio nazionale è già qualcosa di cui essere felici.

P.S.: eccovi un buon riassunto della carne attualmente sul fuoco:
http://www.calciocatania.com/articoli/articoli.php?Verso-il-nuovo-Catania-ecco-cosa-sappiamo-dei-gruppi-interessati-9839
« Ultima modifica: 19 Giugno 2022, 10:51:11 am da bua »

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #9 il: 19 Giugno 2022, 07:37:18 pm »

Per il momento si conferma la superficialità del tifoso medio che, senza avere accesso alle carte ha già fatto la propria scelta sulla base di un comunicato finalmente ben scritto (d'altra parte Angelo Scaltriti su questo aspetto è una sicurezza).

Bua, questa tua affermazione sulla "superficialità del tifoso medio" è vera e falsa allo stesso tempo.

Personalmente risonosco di essermi fatto attirare dal nome del gruppo. Poi ho fatto qualche ricerca su internet, girando nei siti internet australiani, per vedere la dimensione economica e la credibilità del gruppo Pelligra. E quindi ho espresso la mia opinione, sottolineando che si basava su una "sensazione" (anche se era qualcosa di più).

Tanti altri tifosi avrano fatto lo stesso e tanti altri si saranno fidati dei social o del "sentito dire" per maturare la loro idea. Del resto è così nella maggior parte dei casi. Quante volte possiamo dire, in ambito sportivo, di fondare le nostre opinioni su informazioni certe?

La cosa importante è adesso il lavoro di chi ha gli elementi concreti per valutare le proposte. La loro è una grande responsabilità perché dovranno scegliere la soluzione migliore. E dovranno farlo non "a sensazione" ma "a ragione" valutando la documentazione richiesta dal bando.
E' in quella sede che non sarà ammessa nessuna superficialità, perché decideranno per tutti noi la ripartenza del Catania.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3819
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #10 il: 20 Giugno 2022, 11:10:46 am »



Per il momento si conferma la superficialità del tifoso medio che, senza avere accesso alle carte ha già fatto la propria scelta sulla base di un comunicato finalmente ben scritto (d'altra parte Angelo Scaltriti su questo aspetto è una sicurezza).


Quindi il comunicato del gruppo Pelligra è stato scritto da Angelo Scaltriti?
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #11 il: 20 Giugno 2022, 01:47:00 pm »



Per il momento si conferma la superficialità del tifoso medio che, senza avere accesso alle carte ha già fatto la propria scelta sulla base di un comunicato finalmente ben scritto (d'altra parte Angelo Scaltriti su questo aspetto è una sicurezza).


Quindi il comunicato del gruppo Pelligra è stato scritto da Angelo Scaltriti?

Sì evidentemente lo hanno reclutato come futuro addestto stampa. Maestri invece ha puntato su Sapienza (ex Milan)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #12 il: 20 Giugno 2022, 01:54:48 pm »

Per il momento si conferma la superficialità del tifoso medio che, senza avere accesso alle carte ha già fatto la propria scelta sulla base di un comunicato finalmente ben scritto (d'altra parte Angelo Scaltriti su questo aspetto è una sicurezza).

Bua, questa tua affermazione sulla "superficialità del tifoso medio" è vera e falsa allo stesso tempo.

Personalmente risonosco di essermi fatto attirare dal nome del gruppo. Poi ho fatto qualche ricerca su internet, girando nei siti internet australiani, per vedere la dimensione economica e la credibilità del gruppo Pelligra. E quindi ho espresso la mia opinione, sottolineando che si basava su una "sensazione" (anche se era qualcosa di più).
....

Vasco, per carità, io ho fatto la media in effetti solo su Fb, dove non si contano gli utenti che parlano per slogan del tipo "Catania ha scelto" e a me viene  l'orticaria.
Prima di parlare a nome di una comunità, tifoseria o città, devi andare porta a porta a farti dare le deleghe da ogni cittadino o tifoso;-)

Poi noto  una radicata cultura del sospetto che capisco (noi siciliani siamo abituati a spendere molto tempo a pensare a come fregare il prossimo per non essere fregati per primi), ma nella fattispecie mi pare che sia palese come i nostri interessi e quelli delle istituzioni coincidano.
Comunque rimpiango sempre il tempo che spendo su social, spero di disintossicarmene presto, anche se già li  uso poco.
Basta un "influencer de noialtri" che adombra la possibilità ceh ritornino i siggini o che il Comune voglia favorire questo o quello che la cosa diventa vera.
Io non vedo logica nell'eventuale intromissione dei siggini, che peraltro potrebebro aggirare qualunque veto in mille modi.
Trattandosi di squattrinati afflititda megalomania non credo siano interessati a stare nell'ombra, né che abbiamo possibilità di riciclarsi.

Per il resto non sto nella pelle all'idea che si possa riprendere a parlare di calcio, ma non mi esalto perché so che non sarà una passeggiata.
Mi compiaccio però che siano arrivate almeno tre offerte sensate e serie (per quel poco che possiamo saperne).

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5429
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #13 il: 24 Giugno 2022, 01:09:04 pm »
Ufficiale: si riparte con il gruppo Pelligra.
Sono sodddisfatto e ottimista, ma ancora non abbiamo vinto nulla.
Aspettiamo i fatti, la materia prima pare ci sia.

Offline bonfanti58

  • Utente
  • ****
  • Post: 787
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Sarà ancora lunga la vita della squadra che non c’è.
« Risposta #14 il: 25 Giugno 2022, 10:17:44 pm »
Apprendo che Pelligra ha intenzione di investire anche a Varese, nel basket, per rinverdire gli antichi fasti.
Che dire? In entrambi i casi auguriamogli il miglior successo...  :-))
Il rosso come il fuoco dell'Etna L'azzurro come il cielo e il mare