Autore Topic: E adesso?  (Letto 360 volte)

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1725
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
E adesso?
« il: 11 Aprile 2022, 02:53:18 pm »
Cari forumisti, dagli otto anni di illuminata serie A al sibillino e tombale pronunciamento del Tribunale etneo: e adesso? Che succede? Quale futuro e come uscire da questo pantano, ammesso che se ne possa uscire, almeno nel breve?
Non aprivo un topic non so da quanti anni, ma, davvero, se l'ho fatto è proprio per poter avere il conforto delle Vs. opinioni, per sapere cosa ne pensate e come immaginate possa essere il futuro prossimo. Forse inconsciamente cerco solo che qualcuno di voi mi faccia intravedere una pur flebile luce in fondo al tunnel perchè, credetemi, io vedo solo nero.
E' vero, verissimo, che dalle disgrazie si può rinascere più forti ma è altrettanto vero che per fare ciò c'è bisogno di un briciolo di metodo...di progetto...di disponibilità a crederci fino in fondo.
Mi chiedo e vi chiedo: come siamo messi noi da questo punto di vista?
Un salutone a tutti voi.   

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1899
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E adesso?
« Risposta #1 il: 11 Aprile 2022, 02:59:01 pm »
Io la vedo nerissima...l'ho anche detto in alcuni miei post recenti.
Poi nutro sempre la speranza di essere smentito, che i fatti mi diano torto e ne sarei felice...ma se dovessi dire che aspettative ho adesso direi praticamente zero.

Non so cosa sia successo sotto banco in questa storia...perchè mi sembra di vedere qualcosa di anomalo in una decisione di un tribunale presa di sabato pomeriggio...

Tre partite in casa e una a Palermo...mi fa rabbia pensare che non si giocheranno.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2992
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:E adesso?
« Risposta #2 il: 11 Aprile 2022, 03:04:45 pm »
L'ho detto che la storia del sabato era sospetta, ma mi è stato risposto che in ogni caso mancini è un fetente.
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2992
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:E adesso?
« Risposta #3 il: 11 Aprile 2022, 03:29:50 pm »
E certo fete davvero.
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1899
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E adesso?
« Risposta #4 il: 11 Aprile 2022, 03:38:39 pm »
L'ho detto che la storia del sabato era sospetta, ma mi è stato risposto che in ogni caso mancini è un fetente.

La mia componente di elevato livello di malfidamento (si lo so professore che non si dice!) tutto catanese...mi ha fatto addirittura pensare che Mancini fosse (per la modica cifra di 125mila Euro) lo stopper vecchio stile di una qualsiasi altra iniziativa...e che avesse come scopo fare casino per arrivare a questa conclusione...perchè diciamolo se avesse voluto veramente comprare il Catania di occasioni ne ha avute e pure tante.

Quindi Mancini è un fetente...ma questo non esclude che il tribunale non abbia avuto pressioni a chiudere la cosa in tempi improvvisamente molto brevi.

Ripeto 3 partite in casa e una a Palermo...con l'entusiasmo che c'era in questi giorni a Catania sarebbero stati almeno 5000 spettatori al Massimino per 3 partite quindi circa 15000 persone per una media di 10 euro a biglietto significa 150 mila euro, sarebbero stati i tifosi a far completare il campionato in queste condizioni.


Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 2992
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:E adesso?
« Risposta #5 il: 11 Aprile 2022, 03:55:57 pm »
Così parlò Giovanni. Enrico, a te la parola.
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1725
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E adesso?
« Risposta #6 il: 11 Aprile 2022, 04:01:50 pm »
Ma davvero dobbiamo dare credito alle parole dell'allenatore Baldini, secondo cui qualcuno (ma cu è?) avrebbe fatto in modo che si arrivasse a ciò per poter acquisire il Catania dalla D a prezzi stracciati e condizioni vantaggiose?
Ma poi, è così sicuro che, laddove si riuscisse a ripartire, lo si farebbe dalla D?
Si lo so, oggi riesco a formulare solo domande...ma semplicemente perchè non ho risposte: chiedo venia...

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5385
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E adesso?
« Risposta #7 il: 11 Aprile 2022, 05:03:06 pm »
Fra qualche guiorno avremo le idee più chiare.
Probabilmente si ripartirà come hanno fatto tutti: chiedendo l'iscrizione in sovrannumero di una nuova società in D da scegliere tramite bando del Comune.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5385
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E adesso?
« Risposta #8 il: 11 Aprile 2022, 06:55:41 pm »
Non capisco quale interesse potesse avere il tribunale oltre a quello, istituzionale, di non aggravare  la situazione debitoria.
Finché ha potuto muoversi nei confinid ell'interpretabilità della legge, lo ha fatto a favore dei creditori, e di conseguenza del Calcio Catania.
Una volta svanita l'illusione di una disponibilità di 375 keuro è chiaro che non c'era più spazio per fare nulla, coem dimostra la vicenda della partenza per Potenza.
Certamente annunciare  la cosa martedì  invece che venerdì scorso avrebbe aiutato a capire ma immagino, mancando una versione ufficiale, che si sia cercato ogni tipo di soluzione possibile, fino alla patetica richiesta finale alla lega.
Io non ho detto che Mancini è un fetente, comunque è evidente e noto da tempo che si tratta di uno che non va mai fino in fondo, tanto è vero che la sua manifestazione di interesse non è servita a scongiurare il fallimento a dicembre.

Il tibunale, che non sarà certamente il migliore d'Italia, a mio avviso è l'ultimo colpevole su cui dovremmo interrogarci.
Poi ripeto, io vado per logica non difendo nessuno e non devo convincere nessuno.

Gli errori che paghiamo adesso sono molto più lontani nel tempo e dipendono a mio avviso da un'opinione pubblica troppo attendista e troppo grata per gli anni di Serie A, di un'amministrazione troppo prudente e di una stampa che è convinta che fare copia e incolla dei comunicati ufficiali delle parti in causa esaurisca il proprio ruolo.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2406
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E adesso?
« Risposta #9 il: 11 Aprile 2022, 09:18:33 pm »
Ma davvero dobbiamo dare credito alle parole dell'allenatore Baldini, secondo cui qualcuno (ma cu è?) avrebbe fatto in modo che si arrivasse a ciò per poter acquisire il Catania dalla D a prezzi stracciati e condizioni vantaggiose?
Ma poi, è così sicuro che, laddove si riuscisse a ripartire, lo si farebbe dalla D?
Si lo so, oggi riesco a formulare solo domande...ma semplicemente perchè non ho risposte: chiedo venia...
Paradossalmente, se questa ipotesi fosse fondata, ci troveremmo fra qualche mese a dover ringraziare l’ispiratore di questa manovra che poi si metterebbe alla testa della nuova società (in serie D o in altra serie), accolto con tutti gli onori del caso e portabandiera dei nostri sogni di tifosi. Dico subito che non credo al complotto.

Per me è ancora è troppo presto per le "visioni" di futuro. Sto cercando di mettere ordine nella sequenza delle vicende del Catania e tutto mi riporta al 23 giugno 2015. È quello, a mio parere, il momento in cui il Catania fallisce di fatto: era fin troppo chiaro che lo scialacquio dei due anni precedenti mai e poi mai sarebbe stato ripagato con la squadra in serie C.
Da allora sono stati anni di accanimento terapeutico (con qualche buona possibilità di risveglio bruciata nei play-off). Abbiamo voluto coltivare un’illusione, cosa del tutto naturale per dei tifosi che non hanno “strisciate” a cui pensare.

I conti peggiori li ha fatti la SIGI con il suo velleitario proposito di salvare la matricola, finito a “schifio” con qualcuno che ci ha messo davvero i quattrini ed altri che hanno fatto solo la parte. Ennesima dimostrazione che da noi fare cose “insieme” e senza “futtacumpagnu” è impossibile. Non giudico la vicenda Tacopina, ma ciò che l'avvocato americano ha ripetutamente dichiarato a proposito della situazione economica del Catania, si sono rivelate purtroppo vere: evidentemente i conti li sa fare bene.
Su Mancini preferisco stendere un “telo” (…si proprio un telo) pietoso.

Attribuire al Tribunale un ruolo collaborativo in un disegno finalizzato al fallimento del Catania mi sembra “fantascientifico”. Il tribunale (ed i curatori) sono vincolati ai dettami rigorosi della legge: è chiaro che non c’erano più spazi; neanche per disputare un'altra partita (con relative spese) e per far finire la stagione, rinviando tutto alla “mancata iscrizione” al prossimo campionato.

Ma era così difficile capirlo per gli addetti ai lavori? Dove era la stampa, la politica? Forse era intenta a sperare ancora nel profeta venuto da lontano? Patetica poi la raccolta fondi delle ultime 24 ore.

E adesso? Innanzitutto ci vogliono i soldini, veri, depositati. Vediamo chi li metterà, con quale spirito sportivo, con quali competenze. Poi potremo parlare di modelli a cui ispirarsi e di sogni sportivi. Per ora, per me, c’è la cruda realtà: il Catania non esiste più.
« Ultima modifica: 11 Aprile 2022, 09:23:41 pm da vasco »

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3772
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E adesso?
« Risposta #10 il: 12 Aprile 2022, 09:51:27 am »
E adesso? Ricominciamo.

FOZZA CATANIA!



Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙