Autore Topic: L'autodistruzione  (Letto 9942 volte)

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #30 il: 27 Agosto 2015, 01:44:50 am »
C.V.D., ecco dimostrato perché tieni tanto al che l'infame rimanga.  ::) ::) ::) ::) ::)

Alt! Ci sono casi in cui alcuni post sono alla stessa stregua dell'antico testamento: non vanno presi interamente alla lettera. Ho voluto solo enfatizzare la risposta a Nelson per dare un tono rafforzativo al concetto di indifferenza alle sorti rossazzurre. In realtà una radiazione non la si augura a nessuno. Già un retrocessione  in terza categoria è di per se appagante e ricordiamolo che i tifosi rossazzurri sono si quelli che scrivono in questo forum ma sono anche quelli con i foglietti A4 in mano.
Io non c'ero, ma se ci fossi stato, avrei tenuto volentieri in mano, il foglietto A4 di ordinanza.  ::)
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #31 il: 27 Agosto 2015, 02:10:32 am »

Sergio, senza offesa, se tu pensi questo na caputu nenti di quantu sta succirennu a Catania.
Su una cosa la tifoseria rossazzurra è compatta, l'infame si 'nna ghiri ro Catania ppi subbitu

Anche per te valgono le considerazioni di cui sopra: secondo me, IMHO IMHO IMHO IMHO, Ninuzzu non regalerà mai la società, nemmeno se le cose andassero male male male male. Ci vogliono i soddi. E se non c'è il compratore con i soddi, la situazione a Catania non vedo come possa cambiare.

Quello che continui a non capire, o a far finta di non capire, è che resta l'infame, la situazione del Catania è già segnata, solo una nuova proprietà ci potrà salvare, ecco perché se ne deve andare prima possibile. Con lui proprietario il Catania non avrà futuro.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #32 il: 27 Agosto 2015, 09:10:08 am »
 8-) ...inkia tri pila have the pig...the pig iavi tri pila  8D

...allora solo una domanda...Sergio o chi mi vuol rispondere:

Preferireste un calcio in cui si usano le schede telefoniche o i foglietti A4 o anche i finti funerali?


 8D 
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #33 il: 27 Agosto 2015, 09:41:09 pm »
Ci vuole un investimento. Credo che con un progetto serio, ambizioso e lungimirante, il centro sportivo diventerebbe un valore aggiunto determinante (o c'è qualcuno che lo considera una palla al piede?).

E’ l’uno e l’altro. Dipende da chi vuol comprare. Senza il bene patrimoniale una società in C varrebbe 4 lire. Con il centro sportivo l’impegno diventa non indifferente.
C’è confusione anche qui a Palermo dove non si capisce (e non si capirà mai) se non esiste un compratore o se è proprio Zampa che non ha mai ponderato l’ipotesi di cedere la società. E qui in vendita ci sarebbe solo un titolo sportivo.
Una nuova proprietà autoctona? Ho forti perplessità che in Sicilia possa esistere una figura che possa sostenere quest’impegno così oneroso ed essere al contempo passionale e competente in ambito calcistico. Una proprietà esterna? Arabi, sceicchi, un industriale del nord? Un grossissimo investimento per una squadra in terza serie e pertanto i primi anni darà solo passivi? E si che il centro sportivo diventa una palla piede.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #34 il: 27 Agosto 2015, 09:46:40 pm »
Io non c'ero, ma se ci fossi stato, avrei tenuto volentieri in mano, il foglietto A4 di ordinanza.  ::)

Non ci vedo assolutamente nulla di strano. Il foglietto a4 fa parte delle regole del gioco, del folklore, del campanile. La cosa strana semmai è che ci si faccia meraviglia se adesso qualche rosanero ci ride sopra sulle disgrazie del Catania e si prende la sua meritata rivincita. Non è il tuo caso ovviamente, so che queste cose ti scivolano sopra come l'olio.  A me però dispiace solo per alcuni di voi ma con il doppio scivolone posso ritenermi appagato. Poi se voleste darmi qualche altra soddisfazione.... ::)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #35 il: 27 Agosto 2015, 09:49:34 pm »
Quello che continui a non capire, o a far finta di non capire, è che resta l'infame, la situazione del Catania è già segnata, solo una nuova proprietà ci potrà salvare, ecco perché se ne deve andare prima possibile. Con lui proprietario il Catania non avrà futuro.

Questa considerazione la trovo a dir poco onirica. Acquistare una società di calcio non è come acquistare un auto usata, alla portata di chiunque. Quante persone credi ci possano essere al mondo che siano al contempo facoltosi, passionali, competenti ed interessati specificatamente al Catania e non ad un altra, che offra condizioni d’acquisto più vantaggiose, tipo impegno meno oneroso, migliore collocazione geografica, miglior campionato d’affiliazione?
Ninuzzu dice: “voglio vendere, fare calcio a Catania è difficilissimo”. Quanto c’è di vero in queste parole, quanto appeal gode Catania come risorsa e i relativi tifosi dal punto di vista ambientale? Sono tutte cose che vanno considerate e che deve considerare anche chi come te si aspetta un cambio societario immediato, necessario e irrinunciabile. Insomma Aldo, credo che tu stia facendo i conti senza l'oste.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #36 il: 27 Agosto 2015, 09:53:35 pm »
Preferireste un calcio in cui si usano le schede telefoniche o i foglietti A4 o anche i finti funerali?

Io potrei anche avere le mie preferenze. Ma adesso una domanda te la faccio io: in qualità di tifosi, abbiamo forse possibilità di scegliere? Mi sa che quando partono i campionati, presidenti e tifosi navigano tutti sulla stessa nave e seguono tutti il medesimo destino.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:L'autodistruzione
« Risposta #37 il: 28 Agosto 2015, 01:08:13 am »
Ci vuole un investimento. Credo che con un progetto serio, ambizioso e lungimirante, il centro sportivo diventerebbe un valore aggiunto determinante (o c'è qualcuno che lo considera una palla al piede?).

E’ l’uno e l’altro. Dipende da chi vuol comprare. Senza il bene patrimoniale una società in C varrebbe 4 lire. Con il centro sportivo l’impegno diventa non indifferente.
C’è confusione anche qui a Palermo dove non si capisce (e non si capirà mai) se non esiste un compratore o se è proprio Zampa che non ha mai ponderato l’ipotesi di cedere la società. E qui in vendita ci sarebbe solo un titolo sportivo.
Una nuova proprietà autoctona? Ho forti perplessità che in Sicilia possa esistere una figura che possa sostenere quest’impegno così oneroso ed essere al contempo passionale e competente in ambito calcistico. Una proprietà esterna? Arabi, sceicchi, un industriale del nord? Un grossissimo investimento per una squadra in terza serie e pertanto i primi anni darà solo passivi? E si che il centro sportivo diventa una palla piede.

Sì, anche se il centro sportivo dovrebbe permettere una fonte di guadagno da non sottovalutare a chi sappia organizzare un vero e proprio vivaio.

Comunque, in questo momento a Palermo non ci sarebbe solo un titolo sportivo da vendere. Il parco giocatori ha un valore rilevante e se azzecca un campionato come quello dello scorso anno, il valore di alcuni giocatori potrebbe anche raddoppiare. Sai benissimo che un campionato vincente aumenta il valore della rosa, a maggior ragione se è composta prevalentemente da ragazzi del '92 e del '93.
Anche lì, ci volunu i szoooddi!  :-))
« Ultima modifica: 28 Agosto 2015, 01:11:13 am da Nelson »
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)