Autore Topic: Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino  (Letto 91068 volte)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #495 il: 03 Agosto 2015, 08:50:10 pm »
...l'unica analogia che mi sono permesso di fare è tra tifosi a tutte le latitudini

...in questo caso ,ancora presidente u monucu spugghiatu, non credo proprio...con una nuova e sana dirigenza ci potremmo allineare anche noi...ma fino a quando vorrà imporci la sua presenza stanne certo che faremo valere la nostra dignità..i giochi sono finiti, ha abbondantemente sbagliato e deve andare via ...GAME OVER...a prescindere dalla categoria il calcio è passione, amore ed emozioni...  e lui non è più in grado di garantirceli...è andato fuori tempo massimo
Io Palazzi?..no..semmai esternavo il pensiero uguale a quello di tantissimi tifosi che si sono sentiti traditi...spero che anche a lui la vita gli riservi la stessa delusione...
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #496 il: 03 Agosto 2015, 11:11:58 pm »
Secretate le dichiarazioni dell'ex presidente 8| 8|

Chi spaks ci rissi 8| 8|?

Per questo Sorrentino lo vuole risentire...e' sabato sono di nuovo da Palazzi

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #497 il: 04 Agosto 2015, 09:51:50 am »
Secretate le dichiarazioni dell'ex presidente 8| 8|

Chi spaks ci rissi 8| 8|?

Per questo Sorrentino lo vuole risentire...e' sabato sono di nuovo da Palazzi

Penso che sia la prassi.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #498 il: 04 Agosto 2015, 11:59:48 am »
Certo che a leggere di un Brescia ripescato in B al posto del Parma la rabbia, il rimpianto, il disprezzo per quello che è successo montano ancora di più.
Un vero Presidente - tifoso mai avrebbe trascinato il Catania in questa situazione. E ponendomi sempre la,stessa domanda - c'è o ci fa? - sono andato a rileggermi le dichiarazioni di Lo Monaco ai tempi del "divorzio", trovando fra le righe di espressioni liquidate frettolosamente, ma giustamente in quel momento, come attacchi personali da guapperia, come astio e odio, molte "verità nascoste", quasi fossero una previsione per ciò che sarebbe accaduto.

Pretendere uno sport, un calcio pulito, non è un'illusione da ingenui nostalgici, per cui non si è al passo coi tempi se non si è sufficientemente cinici da passare sopra alle malefatte: è il punto di partenza o se volete l' ultimo baluardo, di una società in cui le parole "regola - lealtà - rispetto" hanno ancora un senso. Credo che dovremmo cogliere questa occasione, per noi catanesi drammatica, per chiedere a fran voce un'opera di pulizia totale del Calcio, una riforma radicale a partire dai vertici e continuando con il fenomeno collaterale delle scommesse. I tifosi, sempre sotto accusa per le colpe di pochi idioti, potrebbero avere la forza per ottenerlo, perchè sono quelli che con la loro passione e i loro abbonamenti tengono in piedi il circo del calcio. Tutti dovrebbero rendersi conto che quello che è capitato al Catania, in un sistema marcio, potrebbe capitare a tutti.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #499 il: 04 Agosto 2015, 01:49:41 pm »

Pretendere uno sport, un calcio pulito, non è un'illusione da ingenui nostalgici, per cui non si è al passo coi tempi se non si è sufficientemente cinici da passare sopra alle malefatte: è il punto di partenza o se volete l' ultimo baluardo, di una società in cui le parole "regola - lealtà - rispetto" hanno ancora un senso. Credo che dovremmo cogliere questa occasione, per noi catanesi drammatica, per chiedere a fran voce un'opera di pulizia totale del Calcio, una riforma radicale a partire dai vertici e continuando con il fenomeno collaterale delle scommesse. I tifosi, sempre sotto accusa per le colpe di pochi idioti, potrebbero avere la forza per ottenerlo, perchè sono quelli che con la loro passione e i loro abbonamenti tengono in piedi il circo del calcio. Tutti dovrebbero rendersi conto che quello che è capitato al Catania, in un sistema marcio, potrebbe capitare a tutti.

...belle parole che sottoscrivo...figurati poi, io che sono zemaniano convinto!

Il problema però, caro Vasco...è che i discorsi sui massimi sistemi sono sempre belli e condivisibili, appunto... però bisogna guardare la realtà con un pò più di disincanto...perchè vedi, intanto ciò che è successo a Catania è già capitato ai tempi della Juve di Moggi-Giraudo e Bettega...e già allora si disse che doveva servire da lezione, da monito affinchè non capitassero più cose del genere...abbiamo visto che così non è stato!

Poi, secondo me...il calcio deve cambiare alla base...non è sempre vero che i tifosi sono comunque l'agnello sacrificale di quattro dirigenti farabbutti...insisto, noi tifosi spesso siamo attori, a tutti gli effetti e anche se in buonafede, di questo circo...

Il giorno in cui la smetteremo di pretendere campagne acquisti milionarie...e la smetteremo di credere ai fanfaroni del giornalismo sportivo che invece ci fanno credere che solo così si può fare calcio seriamente....

Il giorno in cui accetteremo di andare allo stadio in massa perchè giocano i nostri ragazzi, qualunque nome abbiano, e non per il blasone dell'avversario e la categoria d'appartenenza...

Il giorno in cui inizieremo ad accettare la sconfitta, perchè non si può sempre vincere...senza creare clima da tregenda e aut aut da ultima spiaggia...

Il giorno in cui non si vedranno più società ricattate dal cosiddetto tifo duro e puro per avere ingressi omaggio e ingerenze di vario genere sulle decisioni economico-operative della stessa...e poi avere la faccia tosta di indignarsi per le malefatte del presidente o del dirigente che ne fa le veci...

Il giorno in cui potremmo vedere un derby o una partita definita "ad alto rischio" senza bisogno di blindare lo stadio, ma tutti assieme limitandoci solo agli sfottò ed alle coreografie...

...ecco, Vasco...quando verrà questo giorno il calcio potrà cambiare...altrimenti, con tutto rispetto, sono solo discorsi da salotto...

Che è la stessa cosa di quando ci si lamenta della politica, quando si pretende di cambiare l'amministrazione della cosa pubblica...senza capire che se non cambia la base elettorale ed il senso civico...avremo sempre una classe di amministratori corrotta e collusa....

per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti


...cantava il grande Faber!

Ciao
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #500 il: 04 Agosto 2015, 02:17:12 pm »
Secretate le dichiarazioni dell'ex presidente 8| 8|

Chi spaks ci rissi 8| 8|?

Per questo Sorrentino lo vuole risentire...e' sabato sono di nuovo da Palazzi

Penso che sia la prassi.

Non mi sembra Bua,rileggendo il passato

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #501 il: 04 Agosto 2015, 03:18:42 pm »
Bravo Gaspare. Per quanto possa sembrare utopia, bisogna ribellarsi alle assurdità del calcio moderno, come il Sassuolo che compra lo stadio della Reggiana.
Come sempre il calcio inglese indica la strada molto in anticipo:

http://www.repubblica.it/rubriche/la-storia/2011/05/24/news/wimbledon-16696897/

i tifosi possono fare molto, moltissimo se solo mettessero da parte lo scetticismo. Basti pensare che fu lo stadio pieno per un derby di terza serie a convincere i Gaucci a comprare il Catania.
« Ultima modifica: 04 Agosto 2015, 03:20:19 pm da bua »

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #502 il: 04 Agosto 2015, 04:28:02 pm »
Gaspare, che su questo argomento i discorsi abbiano una forte impronta "salottiera" non ci piove. Ma non per questo va evitato di farli, perchè bisognerà prima o poi mettere in circolo delle idee e poi, magari, sulla spinta di esse, passare dalle parole ai fatti. E le cose che dici sulle responsabilità e sul ruolo del pubblico nel calcio sono assolutamente condivisibili.

È certo però che se non si cambia si andrà di male in peggio: la juventus non è stata la prima e il Catania non sarà l'ultimo.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #503 il: 05 Agosto 2015, 09:32:56 am »
Bravo Gaspare. Per quanto possa sembrare utopia, bisogna ribellarsi alle assurdità del calcio moderno, come il Sassuolo che compra lo stadio della Reggiana.
Come sempre il calcio inglese indica la strada molto in anticipo:

http://www.repubblica.it/rubriche/la-storia/2011/05/24/news/wimbledon-16696897/

i tifosi possono fare molto, moltissimo se solo mettessero da parte lo scetticismo. Basti pensare che fu lo stadio pieno per un derby di terza serie a convincere i Gaucci a comprare il Catania.

...ma i tifosi catanesi...siciliani, meridionali ingenere, caro Bua, non possono essere minimamente paragonati al tifoso inglese...che il catanese riconosca il senso di appartenenza, il senso del bene comune che non sia limitato alla sua famiglia e agli amici...poi cu campa campa e cu mori mori, che possa concepire una qualche forma di azionariato popolare senza che poi si senta il padrone assoluto della società picchì ci misi 10 euro...è un'utopia ben più grande di quelle elencate da me  :-D

E comunque...nell'articolo, si parla di una società che pur di ripartire ha rinunciato alla sua storia...se mi permetti, una cosa simile venne tentata con l'operazione Atletico "Protese"....non mi pare abbia avuto un grande successo...e poi, anche qui insisto, ricordiamoci che per la nostra matricola, la nostra storia, Angelo Massimino si è ammalato fino a morire su un'autostrada...francamente no, non ci sto! ...non la baratto con nulla pur di fare uscire di scena il Capostazione...
Resto convinto che ci siano altre strade per salvare la baracca e ripartire...

Ciao   
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #504 il: 05 Agosto 2015, 09:53:16 am »
Gaspare, che su questo argomento i discorsi abbiano una forte impronta "salottiera" non ci piove. Ma non per questo va evitato di farli, perchè bisognerà prima o poi mettere in circolo delle idee e poi, magari, sulla spinta di esse, passare dalle parole ai fatti. E le cose che dici sulle responsabilità e sul ruolo del pubblico nel calcio sono assolutamente condivisibili.

È certo però che se non si cambia si andrà di male in peggio: la juventus non è stata la prima e il Catania non sarà l'ultimo.

Vasco...permettimi con molta umiltà non voglio insegnare nulla a nessuno...è vero quello che ribadisci...ma il cambiamento va effettuato su ognuno di noi...
Nel mio piccolo ho sempre cercato di mettere in circolo un'idea diversa di calcio...anche e soprattutto con i fatti, ossia il mio stile di vita....questo insegno a mio figlio....ma in gran parte mi veniva risposto che ero filosocietario, addirittura stipendiato dalla società, figghiozzu di Lo Monaco...perchè non mi sono mai allineato al puvvirenti nesciiii i sssooddi

Cioè...oggi sono costretto a vedere quegli stessi individui che dal 2 febbraio 2007, mi hanno costretto a starmene a casa per tutta la seconda metà del campionato...fare i capipopolo dell'indignazione antipulvirenti...che straparlano di vergogna, di infamità, di discredito verso la Maglia e la Città...

Di chi stamu parrannu, Vasco...  :-D

Ciao
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #505 il: 05 Agosto 2015, 10:47:48 am »
 ::)..inqualificabile...curve a 10 euro e tribuna A a 25 euro...tribuna B chiusa...VERGOGNA!!!!!!!
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #506 il: 05 Agosto 2015, 04:51:05 pm »
Bravo Gaspare. Per quanto possa sembrare utopia, bisogna ribellarsi alle assurdità del calcio moderno, come il Sassuolo che compra lo stadio della Reggiana.
Come sempre il calcio inglese indica la strada molto in anticipo:

http://www.repubblica.it/rubriche/la-storia/2011/05/24/news/wimbledon-16696897/

i tifosi possono fare molto, moltissimo se solo mettessero da parte lo scetticismo. Basti pensare che fu lo stadio pieno per un derby di terza serie a convincere i Gaucci a comprare il Catania.

...

Ciao

Beh, se ti riferisci allo United di Manchester in parte è vero, ma il Wimbledon è stato deportato a 100 km di distanza, dunque la storia gli è stata scippata. Comunque alla fine riuscirono ad ottenere indietro anche i trofei, oltre al cambio di denominazione degli usurpatori. La definirei una storia quasi opposta a quella che abbiamo vissuto con la Protese.

Ad ogni modo, concordo che ci vorranno generazioni e generazioni per evolvere verso un altro tipo di concezione, tuttavia, bisogna pur cominciare ed in Italia si sta cominciando.
Bisogna essere un po' visionari per cambiare la storia, non so se ci  riusciremo, come comunità.

Io spero che si trovi un nuovo proprietario che ci consenta di mantenere la matricola, ma se non dovesse essere possibile e facile ipotizzare che non potremo sopravvivere a più di una stagione in terza serie e in quel caso dovremo risorgere in altra forma. Sarebbe uno scenario terribile che non mi auguro, credo però che riuscirei a digerirlo meglio che se fosse concretizzato davvero nel 1993.
Mi accollerei certamente una onlus democratica tipo United Of Manchester, anche se dovessi limitarmi al dilettantismo.

Certamente se si presentasse un simil-Proto millantando un futuro impossibile dovrei definitivamente rinunciare al calcio perché vorebbe dire che non abbiamo speranza, anche perché è facile riconoscere chi ha progetti strampalati e magari cerca solo di assecondare il proprio protqagonismo.
In quest'ottica il Marletta mi pare un tipo assai pericoloso.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #507 il: 05 Agosto 2015, 08:22:25 pm »
Continuando in questo "ozioso"scambio di idee che, visto il periodo, la calura e la mancanza dell'attrattiva della nostra squadra, ci può stare, trovandolo molto stimolante, metto sul tavolo un'altra riflessione.

Premetto che parto sempre dal punto di vista ingenuo e sognatore dell'appassionato del calcio come sport, con valori e principi  ampiamente condivisi mi pare con la maggior parte dei participanti al forum.

Mi chiedo pertanto, quanto può durare ancora un sistema calcio che ha istituzionalizzato la corruzione? Dai vertici della Fifa, ai campionati più importanti del mondo (http://www.gqitalia.it/sport/calcio/calcio-europeo/2015/03/09/calcioscommesse-calciatori-inglesi-combine/) sembra che la corruzione sia diventata la regola. C'è un sistema in cui un Pulvirenti che si è comportato molto bene per 8 anni, ad un certo punto può decidere di deviare ed entrare in un giro già pronto ed operativo: dapprima limitandosi alle compravendite dei giocatori e poi, cambiando tavolo, per ottenere i risultati sportivi che non arrivano dal campo e, stando alle accuse del procuratore federale, per guadagnare dalle scommesse. E non sono i comportamenti dei singoli che hanno dato questa possibilità a Pulvirenti, ma il sistema.

In questo contesto, la condanna del Catania, invocata da tutti, in particolar modo dalla stampa specializzata, dura e molto pesante per noi tifosi, sarà come puttari a cafè un incidente di percorso, mentre il sistema continuerà fino al prossimo scandalo.

E' indubbiamente vero quel che dice Gaspare, che molti tifosi non possiedono la coerenza per parlare di onore, di principi, di valori, di sport. Ma, a parer mio, vi è una maggioranza alla quale questo sistema non va bene. E la stampa, pomoposamente ancora definita come "opinione pubblica",  rimane incapace di cogliere l'enormità del problema, di denunciarlo e di chiedere a gran voce una radicale riforma. Forse perché anch'essa viene nutrita molto bene dal sistema e quindi le sta bene soltanto la punizione esemplare per il Catania del caso.

Tanto per fare un paragone. Il ciclismo ha provato, in tanti casi riuscendoci, a reagire al fenomeno diffuso e sistemico del doping. E non sono state necessarie molte generazioni, come paventa Bua.
Il Calcio no! Vuol sembrare puro come acqua di sorgente d'altura, inquinata qua e là da qualche debosciato escursionista che non trova di meglio che fare la pipì nel ruscello.

Al ciclismo tuttavia, come a tutto il mondo dello sport, rimane sul groppone il problema trasversale delle scommesse
che, a parer mio, andrebbero proibite a livello mondiale con confisca totale dei beni degli allibratori, ma un grosso passo avanti quello sport lo ha fatto. Il Calcio deve ancora iniziare......


Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3859
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #508 il: 06 Agosto 2015, 12:40:30 am »
::)..inqualificabile...curve a 10 euro e tribuna A a 25 euro...tribuna B chiusa...VERGOGNA!!!!!!!
c

Tutto normale per l 'infame, ata nesciri i soddi Come la truffa dei biglietti Wind Jet venduti fino al giorno prima che smettesse di volare. Questo è sempre stato il personaggio, dove è la novità? a dda passà a nuttata......
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #509 il: 06 Agosto 2015, 09:28:53 am »
Vasco, ti dico solo che la "Gazzetta dello Sport" ha come sponsor una grossa agenzia di scommesse.
E' proprio da quando si è fatto questo salto di qualità che la tua (e la nostra) premessa sul calcio inteso come valore non può più nemmeno essere classificata come utopia, ma al massimo come illusione.