Autore Topic: Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino  (Letto 91066 volte)

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #225 il: 05 Luglio 2015, 06:34:30 pm »
Citazione
Chi vuole il Catania deve comprare tutto il pacchetto solo cosi' verra' un proprieta' veramente interessato a gestire bene il Catania.

Concordo, un eventuale acquirente che non si volesse accollare anche TDG, secondo me non offre garanzie di serietà, perchè comunque si tratta di un investimento immobiliare, quindi qualcosa di concreto, e non aleatorio come lo è, per esempio, il parco giocatori.
Se no si corre il rischio di trovare il manenti, o il ferrero, di turno, pare che quest'ultimo non abbia scucito fin'ora un euro per la sampdoria, e sia andato avanri con i soldi del vecchio proprietario, prima o poi farà la fine del parma.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #226 il: 05 Luglio 2015, 07:18:51 pm »

Purtroppo non siamo in America e il plenipotenziario non è una terza parte, ma agisce in questo momento nell'interedse del suo datore di lavoro che è Pulvirenti.


E nel frattempo allora che si fa? Bonanno? Boh....non mi convince.

Le cose potrebbero andare per le lunghe, molto per le lunghe, e sono daccordo con Santo, con GP e con Ivan che bisogna evitare che la Società vada in mano al primo che si presenta, che sò un viperetta o, il che è lo stesso, un tanu 'cca lapa.

Non derebbe garanzie di indipendenza nemmeno un AD individuato autonomamente e nominato dal Sindaco?
Certo mi rendo conto che è quasi fantascienza, considerato il personaggio Pulvirenti. Ma questi non può pensare di andare avanti come se nulla fosse successo o come se la memoria collettiva si possa resettare premendo un tasto.
Questo sarebbe il vero atto di riconoscimento del valore non solo privato della squadra di calcio (non voglio tirare in ballo altri valori che non credo adeguati a questa situazione e ai personaggi coinvolti).  Un AD competente e preparato, con il patrimonio giocatori attuale, se non ci sono gravi perdite di cui non sappiamo, può andare avanti nella categoria inferiore, anche senza nuove risorse economiche.

La domanda diventa piuttosto chi accetterebbe un tale incarico?
« Ultima modifica: 05 Luglio 2015, 07:21:27 pm da vasco »

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #227 il: 05 Luglio 2015, 08:10:44 pm »
Occasionale,da nessuna parte,sembra ma senza certezze che vogliono PROVARE  a scorporare gli immobili (Tdg e terreno stadio che e' iscritto a bilancio per 1 milione di euro 8-))dalla gestione sportivo

Anni fa lo fece la roma con trigoria(che infatti non gli appartiene piu' da anni)per pagarsi le tasse e non fallire.

Lo fece anni fa anche il Parma ;-)

Il discorso Tdg e' molto ma molto piu' complicato.Nessun centro sportivo e' costato cosi' tanto,60 milioni di euro.Lo stadio della giuventus ne e' costato 130 8-) 8-) 8|

Vinovo 24 8|


Carusi vorrei ricordarvi Gaucci,Sensi,Preziosi  che hanno fatto all'incirca le stesse cose.ma sono ancora li' o ci sono rimasti per anni

Solo per ricordare

Inoltre se la squadra verra' iscritta il parco giocatori del Catania ha un valore molto alto.


Dalle intercettazioni di delli carri non sembra che i soldi erano finiti....ma che erano spariti.....

Comunque al momento dobbiamo aspettare l'iscrizione

 

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #228 il: 05 Luglio 2015, 08:51:44 pm »

Purtroppo non siamo in America e il plenipotenziario non è una terza parte, ma agisce in questo momento nell'interedse del suo datore di lavoro che è Pulvirenti.


E nel frattempo allora che si fa? Bonanno? Boh....non mi convince.

Le cose potrebbero andare per le lunghe, molto per le lunghe, e sono daccordo con Santo, con GP e con Ivan che bisogna evitare che la Società vada in mano al primo che si presenta, che sò un viperetta o, il che è lo stesso, un tanu 'cca lapa.

Non derebbe garanzie di indipendenza nemmeno un AD individuato autonomamente e nominato dal Sindaco?
Certo mi rendo conto che è quasi fantascienza, considerato il personaggio Pulvirenti. Ma questi non può pensare di andare avanti come se nulla fosse successo o come se la memoria collettiva si possa resettare premendo un tasto.
Questo sarebbe il vero atto di riconoscimento del valore non solo privato della squadra di calcio (non voglio tirare in ballo altri valori che non credo adeguati a questa situazione e ai personaggi coinvolti).  Un AD competente e preparato, con il patrimonio giocatori attuale, se non ci sono gravi perdite di cui non sappiamo, può andare avanti nella categoria inferiore, anche senza nuove risorse economiche.

La domanda diventa piuttosto chi accetterebbe un tale incarico
?

Gasparin forse? I tifosi del Catania lo amano (io primo di tutti, e ogni volta che sento dire "AD" il nome di Gasparin mi viene immediatamente in mente), e il ricciolone tinto, come lo chiama UMastru, ha lasciato un pezzo di cuore in Sicilia, quindi se chiamato in causa potrebbe anche tornare. La competenza e la preparazione sicuramente ce le ha, quindi credo che sarebbe la persona giusta al posto giusto per portare a termine il compito in questione.

Sempri
FOZZA CATANIA

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #229 il: 05 Luglio 2015, 09:27:31 pm »
Capisco che cerchiamo di esorcizzare in tutti i modi questo bruttissimo momento, dato dalla delusione e dall'incertezza, ma voglio ricordarVi che, a tutt' oggi,  abbiamo fatto solo conti senza l' oste.
E l'oste, ci piaccia o no, è ancora quel lestofante infangatore di popoli.


A cu ni l' ava diri? ... cui?

Maledetto...
#STAMUAVVULANNU!

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #230 il: 06 Luglio 2015, 12:41:15 pm »
Ragazzi,
ripeto che la mia era una provocazione. Il rubagalline dovrebbe avere almeno la dignità di non mettere i bastoni fra le ruote di una trattativa e cedere a chi si presenta meglio in termini di garanzie umane ed economiche (per valutare questo dovrebbe farsi aiutare da qualcuno un po' più dotato di lui, chiaramente).
Se vogliamo che qualcuno si accolli TdG con la squacra in C e pesantissimamente penalizzata allora possiamo sperare solo in uno sceicco, perché nessun'altro potrebbe permettersi una spesa di 40-60 milioni, molto meglio aspettare il cadavere della società e poi prendersela al tribunale, lasciando TdG alle banche.
Fra l'altro gli sceicchi, che  non sono certo interessati al Calcio Catania, sarebbero una garanzia di un futuro roseo o alla loro dipartita ci ritroveremmo peggio di adesso?
Per me l'ipotesi dello scorporo di TdG, almeno in attesa di venire fuori dal fango, è sensata, nell'ottica di salvare la matricola che tanto ci sta a cuore.

P.S.: l'oste ha fratto sapere di voler vendere.
P.S.2: speriamo che, dopo Antenna Sicilia,  la prossima vittima  dei problemi con la giustizia dell'editore non siano proprio il quotidiano.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #231 il: 06 Luglio 2015, 03:16:23 pm »
No Bua,insisto,se scorpori gli immobili qualsiasi avventuriero capiterebbe.

Piu' di uno parla di Mimmo Costanzo,patron di Tecnis e Cogip..

Io non lo conosco

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #232 il: 06 Luglio 2015, 04:28:27 pm »
No Bua,insisto,se scorpori gli immobili qualsiasi avventuriero capiterebbe.

Piu' di uno parla di Mimmo Costanzo,patron di Tecnis e Cogip..

Io non lo conosco

Si ho sentito.Ho raccolto qualche informazione. Persona più povera rispetto a Pulvirenti, ma anche più affidabile. Potenzialmente potrebbe riportarci in B in pochi anni.
Però è anche quello della metropolitana mai finita e del ponte franato in autostrada.
Appoggerei comunque una simile candidatura.
« Ultima modifica: 06 Luglio 2015, 04:30:51 pm da bua »

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #233 il: 06 Luglio 2015, 04:59:40 pm »
Se si tornasse a certi valori, prassi e comportamenti, e a quella conduzione competente della società che si è avuta per 8 anni, non credo occorrerebbero grandi investimenti per avere il Catania nelle serie maggiori A o B.

TdG, lo ripeto, è prima di tutto un affare immobiliare e come tale va gestito e trattato. Ciò non esclude lo scorporo dall'attività sportiva vera e propria, ma lo scorporo comporterebbe pur sempre un voce attiva in bilancio, visto che è un patrimonio del Catania...quindi non so se certi discorsi siano fattibili.

Lo Monaco parlava di sostenibilità economica della struttura che, a suo dire, si mantiene da sé. Se potessi gli chiederei se ciò era previsto anche a prescindere dalle sorti sportive (Serie A, B o C) del Catania, perché in tal caso basterebbe tornare da una corretta gestione della struttura e recuperare le perdite, se ci sono, magari allungando i tempi del mutuo.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #234 il: 06 Luglio 2015, 05:22:45 pm »
Se si tornasse a certi valori, prassi e comportamenti, e a quella conduzione competente della società che si è avuta per 8 anni, non credo occorrerebbero grandi investimenti per avere il Catania nelle serie maggiori A o B.

TdG, lo ripeto, è prima di tutto un affare immobiliare e come tale va gestito e trattato. Ciò non esclude lo scorporo dall'attività sportiva vera e propria, ma lo scorporo comporterebbe pur sempre un voce attiva in bilancio, visto che è un patrimonio del Catania...quindi non so se certi discorsi siano fattibili.

Lo Monaco parlava di sostenibilità economica della struttura che, a suo dire, si mantiene da sé. Se potessi gli chiederei se ciò era previsto anche a prescindere dalle sorti sportive (Serie A, B o C) del Catania, perché in tal caso basterebbe tornare da una corretta gestione della struttura e recuperare le perdite, se ci sono, magari allungando i tempi del mutuo.

Dovrebbero spiegarci meglio in questi giorni.
La cosa vitale al momento è iscriversi. Il resto credo in un modo o in un altro si sistemrà in modo relativamente facile.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #235 il: 06 Luglio 2015, 07:06:22 pm »
No Bua,insisto,se scorpori gli immobili qualsiasi avventuriero capiterebbe.

Piu' di uno parla di Mimmo Costanzo,patron di Tecnis e Cogip..

Io non lo conosco

Mimmo Costanzo, componente del Consiglio Direttivo Confindustria Catania e socio del Comitato Leonardo, è impegnato sui temi della difesa della legalità, della responsabilità sociale dell’impresa e del rispetto della legalità e delle regole. Nel 2012 si è distinto per aver consentito alla Magistratura ed alle Forze dell’Ordine di portare a termine una vasta operazione antimafia e antiestorsione.
Almeno in fatto di legalità è una garanzia...
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Francesco ( Rovigo)

  • Utente
  • ****
  • Post: 547
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #236 il: 06 Luglio 2015, 08:43:49 pm »

Purtroppo non siamo in America e il plenipotenziario non è una terza parte, ma agisce in questo momento nell'interedse del suo datore di lavoro che è Pulvirenti.


E nel frattempo allora che si fa? Bonanno? Boh....non mi convince.

Le cose potrebbero andare per le lunghe, molto per le lunghe, e sono daccordo con Santo, con GP e con Ivan che bisogna evitare che la Società vada in mano al primo che si presenta, che sò un viperetta o, il che è lo stesso, un tanu 'cca lapa.

Non derebbe garanzie di indipendenza nemmeno un AD individuato autonomamente e nominato dal Sindaco?
Certo mi rendo conto che è quasi fantascienza, considerato il personaggio Pulvirenti. Ma questi non può pensare di andare avanti come se nulla fosse successo o come se la memoria collettiva si possa resettare premendo un tasto.
Questo sarebbe il vero atto di riconoscimento del valore non solo privato della squadra di calcio (non voglio tirare in ballo altri valori che non credo adeguati a questa situazione e ai personaggi coinvolti).  Un AD competente e preparato, con il patrimonio giocatori attuale, se non ci sono gravi perdite di cui non sappiamo, può andare avanti nella categoria inferiore, anche senza nuove risorse economiche.

La domanda diventa piuttosto chi accetterebbe un tale incarico?

A me sembra abbastanza evidente che siamo in una situazione interlocutoria. Non possiamo pretendere che colui che di fatto rappresenta il passato del Catania Calcio, possa scegliere allenatori direttori tecnici o giocatori. Quasiasi operazione fatta fino a questo punto ha lo scopo di gestire l' immediato e le scelte fatte non avranno secondo me, la minima possibilita' di rappresentare l' organigramma della stagione che verra', qualsiasi potra' essere la nostra serie di appartenenza. L' unica  azione reale che dovra' fare la vecchia societa' e' quella di presentare la fidejussione e contestualmente cercare di cedere l' intera proprieta' . Se cio' non dovesse accadere e' molto probabile , sempre a mio modo di vedere, la nascita di una nuova societa' con la perdita della nostra amata matricola e la conseguente ripartenza dalla quarta serie.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #237 il: 06 Luglio 2015, 10:20:16 pm »

(@SportSicilia) ha twittato alle 7:40 PM on Lun, Lug 06, 2015:
Fideiussione ok, pagamenti calciatori in via di perfezionamento, l'iscrizione del Catania non è a rischio. A.V.
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #238 il: 06 Luglio 2015, 11:56:56 pm »
Ho letto che Costanzo faceva l'assessore nella prima giunta Bianco.... 8-)

Vediamo



Bianco ha subito messo sul tappeto la situazione stadio,ad un imprenditore nel campo delle costruzioni dovrebbe interessare parecchio.


Io dalla confessione di Pulvirenti la penso in maniera diametralmente opposta alla maggioranza(ma va :-D)sulla punizione.

Gli amici miei lo sanno.

Vediamo Palazzi dove si orienta

Al momento nessun giocatore e' stato arrestato .



Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #239 il: 07 Luglio 2015, 03:00:16 am »
Se un imprenditore catanese serio, che si chiami Costanzo o in altro modo, ha la buona volontà di prendere le redini o meglio la proprietà del Catania, ben venga e va incoraggiato in tutti i modi. E bene ha fatto il Sindaco a mostrare disponibilità ad agevolare il progetto stadio, che in ogni caso sarebbe un affare immobiliare corposo.

Le alternative? La favola dello sceicco della Perla Ionica? Fino ad ora gli arabi hanno investito solo in Inghilterra e in Francia, mentre in Italia abbiamo visto per il pluriblasonato Milan visto solo Bee (chi  é costui, compare di Nelio Lucas  e quindi conoscente di Cosentino....azzz Pulvirenti  aveva ragione quando ci redarguiva magnificando le relazioni di Cosentino che neanche potevamo immaginare) e il "povero" Tohir, ma fino a quando? Qualcuno insinua che i soldi per la campagna acquisti botti botti dell'Inter siano di Moratti, ricco da fare schifo. E pensare che le fortune della sua famiglia iniziarono nel dopo guerra ad Augusta, con l'aquisto dei depositi carburanti militari dismessi.
Abbiamo visto anche in che mani sono finite piazze con un blasone importante come genova: ad un "viperetta" squattrinato che batte cassa ai Garrone. O al "magnate" Preziosi, già beccato con le dita nella marmellata delle combine (ma i genoani sono pragmatici e si accontentano......forse hanno ragione....pensiero indecente della notte)

Quanto agli obiettivi sportivi personalmente non mi aspetto mirabilanti proclami da un nuovo proprietario, ma solo la volontà di riprendere quella strada tracciata per 8 lunghi anni e che aveva permesso al Catania di stare a testa alta nelle serie maggiori. In questo chi verrà sarà avvantaggiato visto che é stato già dimostrato che si può fare.