Autore Topic: Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino  (Letto 91062 volte)

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #210 il: 03 Luglio 2015, 06:06:17 pm »
E, adesso, aspetto le tue di scuse, perché, hai voluto,"ironicamente",infierire.

Dai, le scuse su un forum sarebbero troppo banali. Ma poi per cosa? Non ho ben capito: perchè ti ho detto che sei ridicolo nell'estrapolare un concetto da una discussione svolta in un determinato contesto storico? Catanisazzu, la verità è che a voi piace sentire solo quello che vi piace e vi conviene solo quello che vi conviene, il momento storico non c'entra nulla perché fino a un giorno prima dell'autoctonia eravate nei guai con Gaucci che avevate accolto come il Messia e un giorno prima di Gaucci eravate nel limbo con gli eredi Massimino che a differenza di un Ferrara qualsiasi nemmeno erano stati in grado di riportarvi autoctonamente in serie B.

Avete mitizzato l'autoctonia, quando i falsi miti cadono bisogna mettere in conto anche che qualcuno ve lo faccia notare. Magari la prossima volta sarete più cauti prima di ostentare facile superiorità verso gli altri. Ma non credo.

Comprendo che il tuo modo di fare ed il tuo carattere, "duro e puro",non ti consentono di ascoltare le repliche, come diritto, ovviamente!
Però, vedi, oltre ad essere un abile estrapolatore, ti sei rivelato anche un maldestro manipolatore.
A dire il vero, ho detto io che tu estrapoli un concetto da una discussione di un determinato contesto storico. Non è accaduto il contrario.
Io non mi sento superiore a nessuno. Tu sei come me, naturalmente.
Solo che usiamo le facoltà intellettive in modo diverso, non c'è dubbio.
E ognuno le usa per come crede.
Per i miti, mi pare che, da ciò che scrivi, tu cerchi di incarnarli, piuttosto che essere critico, come lo sono io, ammesso che io abbia alzato agli onori del piedistallo un uomo, presidente di una squadra di calcio.
Continua e divertiti a confermare ciò che tutti noi abbiamo riconosciuto in pulvirenti, se questo ti sollazza.

Io mi trastullerò a leggere di te che mi dici ridicolo!

Riguardo le tue scuse non concesse... non avevo alcun minimo dubbio e se non comprendi il perché, stavolta non lo spiegherò.

E questa è l' ultima che scrivo, perché, come dice bene Santo... haiu pessu macari troppu tempu.

Adieu!!!


#STAMUAVVULANNU!

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8715
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #211 il: 03 Luglio 2015, 06:40:34 pm »
E, adesso, aspetto le tue di scuse, perché, hai voluto,"ironicamente",infierire.

Dai, le scuse su un forum sarebbero troppo banali. Ma poi per cosa? Non ho ben capito: perchè ti ho detto che sei ridicolo nell'estrapolare un concetto da una discussione svolta in un determinato contesto storico? Catanisazzu, la verità è che a voi piace sentire solo quello che vi piace e vi conviene solo quello che vi conviene, il momento storico non c'entra nulla perché fino a un giorno prima dell'autoctonia eravate nei guai con Gaucci che avevate accolto come il Messia e un giorno prima di Gaucci eravate nel limbo con gli eredi Massimino che a differenza di un Ferrara qualsiasi nemmeno erano stati in grado di riportarvi autoctonamente in serie B.

Avete mitizzato l'autoctonia, quando i falsi miti cadono bisogna mettere in conto anche che qualcuno ve lo faccia notare. Magari la prossima volta sarete più cauti prima di ostentare facile superiorità verso gli altri. Ma non credo.
Però, vedi, oltre ad essere un abile estrapolatore, ti sei rivelato anche un maldestro manipolatore.
A dire il vero, ho detto io che tu estrapoli un concetto da una discussione di un determinato contesto storico. Non è accaduto il contrario.

Ero ironico, avevo letto e capito benissimo che eri stato tu a dirmi quelle cose, avevo riportato tale e quale il tuo passo.

Citazione
E questa è l' ultima che scrivo, perché, come dice bene Santo... haiu pessu macari troppu tempu.

Adieu!!!

Vabbene, ciao.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #212 il: 03 Luglio 2015, 09:37:00 pm »
Vabbe' ora basta parlare di m....i.n.c......h......i....ate

In questo momento trovo inutile disquisirie su quello che e' successo.Dobbiamo metterci una pietra sopra  e guardare avanti.

3 punti fondamentali

1)iscrizione
2)approntare stagione lega pro.Comunque se l'iscrizione e' regolare il Catania ha un parco calciatori di assoluto livello e quindi monetizzare.Che e' la cosa principale per aver speranze di poter portare avanti la stagione regolarmente

3)avvenute queste due cose ....spingere per un cambio di proprieta'.Non al Manenti di turno 

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #213 il: 03 Luglio 2015, 09:48:00 pm »
Santo, mi sorge il sospetto che, non essendo state mandate le raccomandate ai giocatori per il ritiro dell'otto di luglio, gli adempimenti per 'iscrizione non possano essere accettate ..sai di notizie più precise?..Abodi ha dichiarato che l'incartamento era quasi completo e che mancavano solo i documenti relativi alle due mensilità non corrisposte...
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #214 il: 03 Luglio 2015, 09:50:35 pm »
Bene.

Dopo tutta questa catartica discussione, che ogni tanto ci vuole anche se sfocia in concetti puerili, credo che nessuno di noi potrà mai tranciare quel filo leggero, ma tanto leggero, che spesso non sentiamo nemmeno.
Quel filo è così naturale per noi, così come è naturale l' ordine delle cose, che ti assicura che domani sorge il sole o che la pioggia, prima o poi, cadrà o che il fiume scorre verso il mare.
Questo filo, malgrado noi, è così forte e robusto che nessuno riuscirà a spezzarlo.
Perché regge da millenni, ha superato guerre e terremoti, ma è sempre lì.
Indisturbato.
Quel filo lega, indissolubilmente, noi tutti Siciliani.
Se è vero, come è vero,che " con il fratello contro il cugino e con il cugino contro l' estraneo", questo filo, non riusciremo a romperlo certo noi.
E, di questo, io, da Siciliano, ne sono orgoglioso e fiero.
Vi voglio a tutti con la salute!
#STAMUAVVULANNU!

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #215 il: 03 Luglio 2015, 11:09:07 pm »
GP francamente non lo so

A me hanno detto che era presente tutto tranne le liberatorie.

Il 7 si dovrebbe sapere

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3859
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #216 il: 04 Luglio 2015, 12:14:34 am »
Dovrebbe mancare anche la fideiussione. Così avevo dedotto dalla risposta ermetica di Vagliasindi ad una mia esplicita domanda in tal senso, così c'è scritto nella GdS di ieri. D'altra parte quadrerebbe con i timori dei giorni precedenti. Io penso comunque che l'iscrizione sarà completata per tempo, non voglio nemmeno prendere in considerazione l'ipotesi contraria per quanto pessimista io sia sulla non florida situazione finanziaria in cui versa la società. L'ipotesi contraria vorrebbe dire che oltre a comprare/vendere le partite abbiano anche falsificato il bilancio. Va bene che abbiamo accertato di aver avuto a che fare con delinquenti, ma a tutto c'è un limite!
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #217 il: 04 Luglio 2015, 10:35:56 am »
Aldo,la fidejussione non puo' essere rilasciata con pegno Tdg o il terreno?chiedo a te non ho competenze in merito.

Oltretutto  le notizie che escono sulla cessioni dei calciatori possono portare a un gran gruzzolo.

Elenco dei calciatori di proprieta'.

GILLET
TERRACCIANO
SPOLLI
DELPRETE
SCHIAVI
CECCARELLI
PARISI
LODI
CANI
MANIERO
CALAIO'
ROSSETTI
ODJER
CHRAPEK
ESCALANTE
ROSINA
Frison
Cabalceta
Ramos
Gyomber
Ficara
Belmonte
Rinaudo
Moretti
Sciaudone
Coppola
Martinho
Garufi
Petkovic
Barisic


E' un grosso potenziale economico

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #218 il: 04 Luglio 2015, 01:58:24 pm »

E' un grosso potenziale economico

A patto che sia ben sfruttato, e potrebbe permettere al Catania di fare bene nei prossimi campionati.

Il problema è che qui sembra che il prossimo campionato non debba mai iniziare. Ma lo sanno che, se non convocano il ritiro, possono andare incontro a responsabilità nei confronti dei calciatori attualmente sotto contratto?





Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #219 il: 04 Luglio 2015, 10:56:23 pm »
Come volevasi dimostrare il piano di salvataggio che si sta tentando di mettere in piedi prevede di scorporare TdG dalla società, così l'acquirente eventuale non dovrebbe sobbarcarsi i 23 milioni del mutuo, discussione già affrontata a suo tempo nella trattativa con Bartolini.
Mi sembra il male minore se si vuoel salvare la matricola. Ora restano gli oneri derivanti da debiti pregressi. Si tratta di richieste di vecchie proprietà che non si è voluto pagare andando a causa, però nel frattempo la cifra è lievitata. Quini il rubagalline dovrebbe farci l'ultima cortesia prima di levarsi dai cosiddetti, cioè cedere la società a costo zero, con solo l'accollamento di queste pendenze. Dopodicché si potrà ripartire.

« Ultima modifica: 04 Luglio 2015, 10:59:16 pm da bua »

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #220 il: 05 Luglio 2015, 01:42:39 pm »
Come volevasi dimostrare il piano di salvataggio che si sta tentando di mettere in piedi

Ma allora c'è in corso realmente una trattativa?

Su TdG vanno fatte alcune considerazioni, perché sembra che sia diventata una palla al piede. Innanzitutto è un grande investimento immobiliare. Il costo di 53 milioni di Euro è stato pagato, mi attengo alle dichiarazioni fatte in più occasioni da Pietro Lo Monaco, per metà cash (utili reinvestiti provenienti da operazioni di compravendita di giocatori) e per metà con un mutuo ventennale acceso presso il credito sportivo. Quindi una rata di 1 milione e 300 mila euro all'anno circa. Sempre secondo Lo Monaco, il centro sportivo si autofinanzia: certamente con i proventi dei servizi venduti ai terzi e - ciò va considerato senza guardare che si tratta di una partita di giro - con i servizi venduti alla Società Calcio Catania (che in ogni caso dovrebbe sostenere delle spese per avere la disponibilità di una struttura dove "vivere"). Ora poiché non c'è motivo di ritenere che Lo Monaco menta, il Centro sportivo di TdG non è una palla al piede semmai una "risorsa", vera questa volta.

Scorporarlo, se è questo che si intende fare, rende più semplice la vendita della Società Calcio, visto che gli acquirenti non dovrebbero impegnarsi a pagare non il rimanente delle rate, ma il valore attuale del Centro Sportivo. Una complicazione in meno e un ampliamento del ventaglio dei possibili acquirenti.

La vendita "simbolica" del Catania non mi pare assolutamente possibile: gli acquirenti dovranno mettere sul banco dei soldi veri in quanto, come più volte ricordato da me e da Santo, il Catania ha ancora un parco giocatori di valore (oltre alla valorizzazione economica di TdG che, in caso di "scorporo" entrerebbe in bilancio). E qui sta il punto: se la società attuale intende monetizzare il parco giocatori e poi vendere massimizzando l'introito, avrà poca voglia di investire in una squadra competitiva per il prossimo campionato. E quindi poi dovrebbe provvedervi la futura proprietà. Viceversa, se si mettesse mano seriamente a mettere in piedi una squadra competitiva con parte dei proventi dalla vendita del parco giocatori, gli acquirenti dovrebbero aprire il portafogli e pagare per il valore della squadra. Strada più complicata perché rinvierebbe tutto alla trattativa (che sarebbe più complicata) e sicuramente meno conveniente per il venditore. Va sciogghicci ssi nummiri.

Credo che al momento l'unica strada per assicurare l'interesse del Catania, della proprietà e del futuro acquirente, sia la nomina di un "blind trust" all'americana, un amministratore plenipotenziario che agisce nell'esclusivo interesse del Club, in modo da salvaguardare il valore economico della società, mettere in chiaro le cose per i futuri acquirenti, assicurare ai tifosi competanza e professionalità  nella creazione di una squadra competitiva, senza le certezze che lo sport (quello vero e non comprato) non può dare, ma con la sicurezza di aver fatto le cose per bene che alla fine paga sempre.
« Ultima modifica: 05 Luglio 2015, 02:10:43 pm da vasco »

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #221 il: 05 Luglio 2015, 04:23:41 pm »
Come volevasi dimostrare il piano di salvataggio che si sta tentando di mettere in piedi

Ma allora c'è in corso realmente una trattativa?

Su TdG vanno fatte alcune considerazioni, perché sembra che sia diventata una palla al piede. Innanzitutto è un grande investimento immobiliare. Il costo di 53 milioni di Euro è stato pagato, mi attengo alle dichiarazioni fatte in più occasioni da Pietro Lo Monaco, per metà cash (utili reinvestiti provenienti da operazioni di compravendita di giocatori) e per metà con un mutuo ventennale acceso presso il credito sportivo. Quindi una rata di 1 milione e 300 mila euro all'anno circa. Sempre secondo Lo Monaco, il centro sportivo si autofinanzia: certamente con i proventi dei servizi venduti ai terzi e - ciò va considerato senza guardare che si tratta di una partita di giro - con i servizi venduti alla Società Calcio Catania (che in ogni caso dovrebbe sostenere delle spese per avere la disponibilità di una struttura dove "vivere"). Ora poiché non c'è motivo di ritenere che Lo Monaco menta, il Centro sportivo di TdG non è una palla al piede semmai una "risorsa", vera questa volta.

Scorporarlo, se è questo che si intende fare, rende più semplice la vendita della Società Calcio, visto che gli acquirenti non dovrebbero impegnarsi a pagare non il rimanente delle rate, ma il valore attuale del Centro Sportivo. Una complicazione in meno e un ampliamento del ventaglio dei possibili acquirenti.

La vendita "simbolica" del Catania non mi pare assolutamente possibile: gli acquirenti dovranno mettere sul banco dei soldi veri in quanto, come più volte ricordato da me e da Santo, il Catania ha ancora un parco giocatori di valore (oltre alla valorizzazione economica di TdG che, in caso di "scorporo" entrerebbe in bilancio). E qui sta il punto: se la società attuale intende monetizzare il parco giocatori e poi vendere massimizzando l'introito, avrà poca voglia di investire in una squadra competitiva per il prossimo campionato. E quindi poi dovrebbe provvedervi la futura proprietà. Viceversa, se si mettesse mano seriamente a mettere in piedi una squadra competitiva con parte dei proventi dalla vendita del parco giocatori, gli acquirenti dovrebbero aprire il portafogli e pagare per il valore della squadra. Strada più complicata perché rinvierebbe tutto alla trattativa (che sarebbe più complicata) e sicuramente meno conveniente per il venditore. Va sciogghicci ssi nummiri.

Credo che al momento l'unica strada per assicurare l'interesse del Catania, della proprietà e del futuro acquirente, sia la nomina di un "blind trust" all'americana, un amministratore plenipotenziario che agisce nell'esclusivo interesse del Club, in modo da salvaguardare il valore economico della società, mettere in chiaro le cose per i futuri acquirenti, assicurare ai tifosi competanza e professionalità  nella creazione di una squadra competitiva, senza le certezze che lo sport (quello vero e non comprato) non può dare, ma con la sicurezza di aver fatto le cose per bene che alla fine paga sempre.

Naturalmente se ci sono personaggi interessati al momento non ce lo vengono a dire, anche perché nonappena ci retrocederanno il valore della società scenderà.
Purtroppo non siamo in America e il plenipotenziario non è una terza parte, ma agisce in questo momento nell'interedse del suo datore di lavoro che è Pulvirenti.
La mia provocazione sul fatto di dover cedere gratuitamente la società era solo di carattere etico: se il proprietario volesse essere ricordato non come un malato di mente ma come qualcuno che realmente ha ad un certo punto anteposto gli interessi del club ai propri, considertato che ha preso la squadra in B e, se ci va di lusso, la lascia in C.
Su TdG il problema è proprio che ci sono i 23 milioni di mutuo e quanto ha detto LM aveva forse un senso per una squadra di A, non certo per una di C. Già è difficile trovare chi sborsi 15 o 20 milioni, figurarsi con un investiemnto obbligato e programmato da altri 23 milioni. Una nuova proprietà preferirebbe di certo essere libera di investire sulle strutture in modo autonomo, non accollandosi scelte di altri.

A mio avviso finirà ceh l'attuale proprietà farà quello che deve fare fino a sentenza avvenuta, poi venderàalle condizioni  che si riusciranno a mediare, penso con l'aiuto del sindaco.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #222 il: 05 Luglio 2015, 04:46:30 pm »
Ed invece mi auguro proprio che non la regalino.O volete il manenti di turno o il ferrero?

La forza di questa societa' al contrario di tantissime altre che non siano le strisciate e' l'enorme immobiliarizzazione..
Tdg e terreno per lo stadio.

Chi vuole il Catania deve comprare tutto il pacchetto solo cosi' verra' un proprieta' veramente interessato a gestire bene il Catania.

Qua nella fretta di licenziare pulvirenti vi accollereste anche tano ca lapa de gelati 8| 8|

Il ritiro lo puoi convocare quando vuoi tu.

Secondo me un segnale positivo,da adre anche agli sciacalli che vogliono i giocatori a costo zero,potrebbe essere la convocazioni del ritiro per il 8 o 9 luglio....significherebbe che si sentono sicuri dell'iscrizione

Attendiamo

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #223 il: 05 Luglio 2015, 05:50:45 pm »
Ma dove ho letto che TdG lo hanno messo fuori dal pacchetto in vendita..?

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #224 il: 05 Luglio 2015, 06:11:12 pm »
Io seguo meglio il discorso di Santo. Mi pare evidente, se non utopistico, pensare che Pulvirenti ceda la società gratis et amore dei.
Chi deve venire a Catania, sempre che questa possibilità si possa concretizzare, non può essere uno ca allicca a sadda. Deve avere possibilità economiche comparate alla dimensione della città e possa allo stesso tempo garantire una scalata quanto più rapida possibile. Chiaro che ,pur se il quadro socio-economico che in questo momento vive la città non si presta a questo tipo di operazioni, tutto diventa ancora più difficile, anche se  le due cose venissero scorporate...a Ciancio sono stati sequestrati 17 ml di euro riconducibili a conti in Svizzera, si appresta a resettare AS....in questo quadro, pensate sia facile trovare qualcuno disposto ad accollarsi ssa bella cutra?...in Sicilia e al Sud in genere , purtroppo , l'imprenditore, quando non è un prestanome, è un lestofante alla stregua di un delinquente, e se ne sta fottendo delle regole e dei valori pregnanti dello sport ...
Da parte nostra ragionevolezza impone pensare a una progressione step by stepIntanto, e per qualunque altro discorso, diventa basilare l'accettazione da parte della Covisoc della documentazione attestante la validità della fideiussione bancaria con relativi pagamenti di tasse e cazzolini vari e, infine, il pagamento delle mensilità maturate ai calciatori e conseguente liberatoria. E da qui bisogna partire. Entro il mese di agosto la commissione giudicante presieduta da Palazzi emetterà il suo giudizio che per necessità di cose ne condizionerà la vendita.... e poi vediamo quello che succede. Avendo capito il personaggio in ritardo , se non addirittura fuori tempo massimo,,le aspettative per un cambio di proprietà, almeno da parte mia, non sono per niente ottimistiche...bella stati ni sta facennu passari...bastaddu, sarai ricordato più per tutto il male che hai fatto in questi due anni piuttosto che per gli otto anni di serie A   
« Ultima modifica: 05 Luglio 2015, 06:23:36 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM