Autore Topic: Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino  (Letto 91055 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8715
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #165 il: 02 Luglio 2015, 06:40:49 pm »
Casorezzo (MI), 2 Luglio 2015
Caro Dario,
benvenuto in questa discussione in cui noi prendiamo atto della fine ingloriosa della nostra illusione autoctona. Io mi chiedo ancora se Pulvirenti ci abbia ingannato fin dall'inizio o se sia vittima egli stesso di qualche diabolico seduttore e della propria fragilità umana. "Chi non persevera fino alla fine non sarà salvo". Ognuno ha le proprie illusioni: noi, che è buona cosa una proprietà autoctona, voi Palermitani, che Zamparini vi debba ringraziare del privilegio. Forse entrambi abbiamo un concetto troppo alto di noi stessi. Stammi vicino. Ciao,
Marco Tullio

Carissimo Marco Tullio, io farei una differenza fra illusione e conti economici. Che Zamparini, ancorché non autoctono, abbia conseguito ottimi risultati a Palermo, è un dato di fatto. Posso dirti che mentre tali risultati venivano conseguiti nessuno di noi si è mai minimamente preoccupato della vulgata etnea, quella secondo cui il friulano ci avrebbe ridotto come il Venezia. Il motivo è presto detto: il Venezia fruttava a Zamparini soltanto debiti, il Palermo frutta 70 milioni di euro all'anno, da investire bene o meno bene, da sperperare talvolta, come è purtroppo successo. E Zamparini dovrebbe mollare tutto questo ben di Dio? Palermo, Genova, Firenze varranno sempre più di Venezia a livello calcistico, è la legge dei grandi numeri o dei tanti contratti PPV, fai tu.

Un privilegio? Sì, per certi versi è così. Il giorno un cui il Palermo non gli renderà più come in questi primi tredici anni, Zamparini venderà la società. Non la farà fallire, non gli conviene. Poi, le vie del calcioscommesse sono infinite: dovessimo e dovessero scoprire che anche lui è un piccolo Pulvirenti, che compra le partite per amore della sua squadra e si gioca i soldi sopra le stesse partite per finanziare questo suo redditizio (in termini di punti) amore, allora le cose ci metterebbero un niente a precipitare e nemmeno Palermo e il suo valore sul tristissimo mercato dei diritti televisivi  potrebbero far nulla per evitare la catastrofe (sportiva).

Fino ad allora mi permetto di continuare a sperare in un cambio di proprietà e che la stessa vada non ad un tifoso (con milioni di euro di giro solo degli sprovveduti ammucalapuna potrebbero credere alla poetica fantasia di un proprietario tifoso), ma a qualcuno che abbia una politica gestionale diversa da quella del nostro attuale presidente, che comunque ringrazierò sempre per avermi fatto vedere certo calcio e certi calciatori e, soprattutto, per avermi fino ad oggi tenuto lontano da certe vergogne.

Di doman non c'è certezza, ma fino ad oggi N.S.S. da tanti.

Con stima.

 

...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #166 il: 02 Luglio 2015, 07:59:46 pm »
Non ha capito nulla del Catania e del tifo catanese

E' il problema di avere un presidente non autoctono: non sarà mai tifoso della squadra che possiede e non capirà quindi i suoi tifosi. Viva l'autoctonia!

Templare, il problema non è essere autoctoni o stranieri, ma essere scemi o intelligenti e, tanto per essere subito chiari, ti dico che Zamparini è intelligente (oltre che furbo, affarista ecc. ecc.).
Quanto alle vergogne, esse sono come la responsabilità penale: sono "personali". E ad oggi non c'è uno dico uno dei tifosi del Catania che abbia approvato o giustificato quanto fatto dall' "autoctono" (a differenza di tanti "zebrati" ad esempio che ancora giustificano Moggi & C. e chiedono indietro gli scudetti e se li stampano sul retro dei pantaloni). Per cui, mi sento di parlare a nome di tutti e ti dico che anche da questa parte della Sicilia noi tifosi N.S.S. e a lungo.

Un saluto cordiale.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #167 il: 02 Luglio 2015, 08:11:55 pm »
Casorezzo (MI), 2 Luglio 2015
Caro Dario,
 se Zamparini si è arricchito grazie ai Palermitani, deve esservi grato veramente, perché lo amate sul serio, dal momento che non avete accordato lo stesso favore ai Sensi o ai tanti ancora prima di loro. E speriamo che gli infondiate anche l'amore per l'onestà, perché mi ricordo un Venezia-Bari molto strano nel 2001, in cui egli, da presidente, fece il pompiere con zelo sospetto. Purtroppo da tifosi noi non possiamo influire molto sulle scelte dei presidenti e dobbiamo soltanto sperare che non prendano sentieri malvagi. Ciao,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8715
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #168 il: 02 Luglio 2015, 08:15:01 pm »
Non ha capito nulla del Catania e del tifo catanese

E' il problema di avere un presidente non autoctono: non sarà mai tifoso della squadra che possiede e non capirà quindi i suoi tifosi. Viva l'autoctonia!

Templare, il problema non è essere autoctoni o stranieri, ma essere scemi o intelligenti e, tanto per essere subito chiari, ti dico che Zamparini è intelligente (oltre che furbo, affarista ecc. ecc.).
Quanto alle vergogne, esse sono come la responsabilità penale: sono "personali". E ad oggi non c'è uno dico uno dei tifosi del Catania che abbia approvato o giustificato quanto fatto dall' "autoctono" (a differenza di tanti "zebrati" ad esempio che ancora giustificano Moggi & C. e chiedono indietro gli scudetti e se li stampano sul retro dei pantaloni). Per cui, mi sento di parlare a nome di tutti e ti dico che anche da questa parte della Sicilia noi tifosi N.S.S. e a lungo.

Un saluto cordiale.

Sì, Vasco lo so che ve la sentite aspirata da sempre dalle vostre parti. Uno dei motivi di tanta aspirata aspirazione era avere il "presidente uno di voi". Non lo è più?
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8715
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #169 il: 02 Luglio 2015, 08:21:51 pm »
Casorezzo (MI), 2 Luglio 2015
Caro Dario,
 se Zamparini si è arricchito grazie ai Palermitani, deve esservi grato veramente, perché lo amate sul serio, dal momento che non avete accordato lo stesso favore ai Sensi o ai tanti ancora prima di loro. E speriamo che gli infondiate anche l'amore per l'onestà, perché mi ricordo un Venezia-Bari molto strano nel 2001, in cui egli, da presidente, fece il pompiere con zelo sospetto. Purtroppo da tifosi noi non possiamo influire molto sulle scelte dei presidenti e dobbiamo soltanto sperare che non prendano sentieri malvagi. Ciao,
Marco Tullio

Caro Marco Tullio, Sensi era un Gaucci leggermente meno osannato di quanto lo sia stato il vostro ex-proprietario. Non ricordo giochi pirotecnici ed ostentazione di carretti siciliani, paste di mandorla e torroncini per il nostro Sensi. Ricordo invece che era il proprietario della Roma ed il Palermo solo un espediente per fare quadrare derti conti, che D'Antoni provò a cavalcare la tigre venendo politicamente seppellito e che gli lasciammo (io no, non ci riesco) lo stadio deserto nelle ultime partite, quando ci accorgemmo tutti di cosa stesse succedendo. Noi tifosi possiamo fare capire a chiunque se siamo o meno ammuccalapuna.

Comunque Zamparini non si è arricchito grazie al Palermo, ha continuato ad arricchirsi godendo di una vetrina molto luminosa a costi ormai dal 2006 praticamente azzerati. Non è poco.

...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #170 il: 02 Luglio 2015, 08:27:34 pm »
Mi sembr quantomeno fanciullesco questo spacchiamento.Ma e' tempo tuo.

E' visto che so cosa vuol dire per un tifoso non ti auguro di passarlo.Mi auguro solo che noi si possa tornare in auge per darti sonore scoppole in campo.

Il resto lo reputo puerile

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #171 il: 02 Luglio 2015, 08:30:16 pm »
Casorezzo (MI), 2 Luglio 2015
Caro Dario,
 i tifosi ammirano alcuni per definizione, se no utilizzerebbero il loro tempo diversamente. Ciao,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #172 il: 02 Luglio 2015, 08:35:41 pm »
Non ha capito nulla del Catania e del tifo catanese

E' il problema di avere un presidente non autoctono: non sarà mai tifoso della squadra che possiede e non capirà quindi i suoi tifosi. Viva l'autoctonia!

Templare, il problema non è essere autoctoni o stranieri, ma essere scemi o intelligenti e, tanto per essere subito chiari, ti dico che Zamparini è intelligente (oltre che furbo, affarista ecc. ecc.).
Quanto alle vergogne, esse sono come la responsabilità penale: sono "personali". E ad oggi non c'è uno dico uno dei tifosi del Catania che abbia approvato o giustificato quanto fatto dall' "autoctono" (a differenza di tanti "zebrati" ad esempio che ancora giustificano Moggi & C. e chiedono indietro gli scudetti e se li stampano sul retro dei pantaloni). Per cui, mi sento di parlare a nome di tutti e ti dico che anche da questa parte della Sicilia noi tifosi N.S.S. e a lungo.

Un saluto cordiale.

Sì, Vasco lo so che ve la sentite aspirata da sempre dalle vostre parti. Uno dei motivi di tanta aspirata aspirazione era avere il "presidente uno di voi". Non lo è più?

Perché fai una domanda a cui hai avuto già risposta? Era "uno dei motivi" non "il motivo".

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #173 il: 02 Luglio 2015, 08:54:31 pm »
In questi giorni se ne sono sentite di tutti i colori. Da chi quasi quasi prefigura un complotto dei vertici del calcio paragondando il caso attuale a quello del 1993 (roba da vilipendio alla bandiera) a chi fin troppo realisticamente si aspetta una mannaia senza precedenti. Premesso che ai tifosi, in quanto non addetti ai lavori, specie in un periodo di confusione e dolore si perdona tutto, comprese le minch.ate che io per primo sparo, mi sorge spontanea una domanda per i giornalisti, siano essi pubblicisti, professionisti o copincollisti. Dico io, santi cristiani, ora che averte porto il microfono a pregiudicati, politici, presentatori nazionalpopolari e devastatori di aziende, meglio se sportive, a volte riuscendo a beccare in un unico individuo ben rappresentate due o più di queste categorie, non vi sembra il caso di contattare un esperto di diritto sportivo che possa rispondere ad una domanda che a mio parere è stata di gran lunga dottovalutata e cioè: la confessione di Pulvirenti, che sicuramente lo aiuterà a tornare libero prima di quanto meriti, aiuterà ad ottenere clemenza sul piano del processo sportivo o piuttosto  affosserà ancor di più considerato che esso si baserà sugli atti fin qui raccolti?
No perché guardate che la deduzione secondo cui aiuterà è ultraforzata perché è la primisisma volta che il massimo diirgente di una squadra si accusa di una cosa così grave.
Poi se non ci sono prove così schiaccianti come il passaggio di denari e le scommesse sarebbe sicuramente stato meglio negare anche l'evidenza ocme hano sempre fatto i suoi predecessori.
Alcune cose mi confortano: considerato la facilità da rubagalline con cui si è fatto beccare, mi pare evidente che è una matricola degli affari di questo tip, e quindi non dovrebbe essere una storia che va avanti da tempo.
Nel nostro piccolo pure noi siamo una gallina d'oro per chi vuole investire e siamo una piazza cazzuta come tifoseria e interessante per Sky, quindi risalire sarà fisiologico, è solo questione di tempo.

Poi suggerisco alcune strade che permetterebbero a Pulvirenti di recuperare un tre per cento di dignità. Escludendo il suicidio che procurerebbe altro dolore ai suoi familiari e lo catapulterebbe per direttissima fra i candidati alla santificazione, potrebbe cedere la società al più affidabile degli offerenti accollandosi i costi delle cause perse di recente che hanno messo i bastoni fra le ruote alle trattative per il passaggio di proprietà (riascoltate l'intervista di D'angelo che ho postato ieri pse non capite bene). E poi potrebbe andarsene a godersi i suoi soldi nel paradiso fiscale che preferisce astenendosi dal rilasciare dichiarazioni pubbliche per il resto della vita, specialità nella quale si è allenato tutto lo scorso anno.
Dimenticavo: che restituisca all'istante le chiavi della città conferitegli al tempo del crack WJ per meriti sportivi. O almeno o che gliele chiedano indietro il sindaco e i suoi compari.
« Ultima modifica: 02 Luglio 2015, 08:59:53 pm da bua »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8715
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #174 il: 02 Luglio 2015, 08:57:57 pm »
Mi sembr quantomeno fanciullesco questo spacchiamento.Ma e' tempo tuo.

E' visto che so cosa vuol dire per un tifoso non ti auguro di passarlo.Mi auguro solo che noi si possa tornare in auge per darti sonore scoppole in campo.

Il resto lo reputo puerile

Santo, a parte qualche breve e circoscritta parentesi, è tempo mio dal 1900 ad oggi. Comunque non è spacchiamento, è solo mettere i puntini finali sulla parola autoctonia.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8715
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #175 il: 02 Luglio 2015, 09:00:43 pm »
Casorezzo (MI), 2 Luglio 2015
Caro Dario,
 i tifosi ammirano alcuni per definizione, se no utilizzerebbero il loro tempo diversamente. Ciao,
Marco Tullio

Caro Marco Tullio, ammirazione e venerazione ci stanno, ostentazione è un po' più rischioso, visto anche il personaggio. E Pulvirenti io lo inquadrai la sera del derby di febbraio, quando venne in sala stampa accusando e promettendo ricorsi. Un pover uomo. Ma a qualcuno piaceva proprio per questo.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8715
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #176 il: 02 Luglio 2015, 09:10:13 pm »
Non ha capito nulla del Catania e del tifo catanese

E' il problema di avere un presidente non autoctono: non sarà mai tifoso della squadra che possiede e non capirà quindi i suoi tifosi. Viva l'autoctonia!

Templare, il problema non è essere autoctoni o stranieri, ma essere scemi o intelligenti e, tanto per essere subito chiari, ti dico che Zamparini è intelligente (oltre che furbo, affarista ecc. ecc.).
Quanto alle vergogne, esse sono come la responsabilità penale: sono "personali". E ad oggi non c'è uno dico uno dei tifosi del Catania che abbia approvato o giustificato quanto fatto dall' "autoctono" (a differenza di tanti "zebrati" ad esempio che ancora giustificano Moggi & C. e chiedono indietro gli scudetti e se li stampano sul retro dei pantaloni). Per cui, mi sento di parlare a nome di tutti e ti dico che anche da questa parte della Sicilia noi tifosi N.S.S. e a lungo.

Un saluto cordiale.

Sì, Vasco lo so che ve la sentite aspirata da sempre dalle vostre parti. Uno dei motivi di tanta aspirata aspirazione era avere il "presidente uno di voi". Non lo è più?

Perché fai una domanda a cui hai avuto già risposta? Era "uno dei motivi" non "il motivo".

Sì, l'avevo appena scritto, uno dei motivi. Ti faccio una domanda: siccome ho letto in giro e sentito da quelle anime in pena di Micale e Patanè che il Catania è importante per Sky, che Pulvirenti ha solo cercato di comprare le partite, forse è stato truffato (però fortunatissimo, le partite che doveva comprare poi il Catania le ha vinte tutte lo stesso), Delli Carri millantatore, muoia Sansone con tutti i Filistei, altrimenti sarebbe persecuzione, tu credi che se i giudici sportivi dovessero basarsi sull'ovvio e comminare quindi una penalizzazione un po' più pesante di quella che molti di voi si aspettano, ci sarà di nuovo la possibilità di far interrompere le ferie ai giudici di via Milano 42/B 95127 e di vivere una nuova estate all'insegna della carta bollata?

Dimmi di sì, ti prego!
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #177 il: 02 Luglio 2015, 09:14:20 pm »
Casorezzo (MI), 2 Luglio 2015
Caro Dario,
 i tifosi ammirano alcuni per definizione, se no utilizzerebbero il loro tempo diversamente. Ciao,
Marco Tullio

Caro Marco Tullio, ammirazione e venerazione ci stanno, ostentazione è un po' più rischioso, visto anche il personaggio. E Pulvirenti io lo inquadrai la sera del derby di febbraio, quando venne in sala stampa accusando e promettendo ricorsi. Un pover uomo. Ma a qualcuno piaceva proprio per questo.


Vedi Templare, il tuo MEGAARCIGIGASUPERIO non ti fa comprendere come sia tu sia ridicolo nel' estrapolare un concetto da una discussione svolta in un determinato momento storico.
Ravvedersi non significa essere con il cervello corto, significa, avere cervello.
È come se tu, vissuto nel periodo fascista, venissi accusato oggi di condividere ancora le nefandezze fatte dal duce nei confronti degli uomini e della democrazia... ma il nocciolo della discussione è estensibile a qualsiasi dittatore sanguinario del passato.
 Non so se rendo l' idea....

Certo, poi, leggo la frase  di Videla che metti in calce ad ogni tuo commento e qualche dubbio mi viene.... ma non mi interessa entrare nel merito.
Il resto lo puoi dedurre tu, che ne vai fiero.

O, forse, è la solita tua ironia che ad "oriente" nessuno è in grado di comprendere?
#STAMUAVVULANNU!

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #178 il: 02 Luglio 2015, 09:40:25 pm »
Mi sembr quantomeno fanciullesco questo spacchiamento.Ma e' tempo tuo.

E' visto che so cosa vuol dire per un tifoso non ti auguro di passarlo.Mi auguro solo che noi si possa tornare in auge per darti sonore scoppole in campo.

Il resto lo reputo puerile

Santo, a parte qualche breve e circoscritta parentesi, è tempo mio dal 1900 ad oggi. Comunque non è spacchiamento, è solo mettere i puntini finali sulla parola autoctonia.

1900....mi sfugge qualcosa.

I puntini lo sai dove metterli...ma accetto lo sfotto....savva a pezza ppi quannu veni u puttusu...il calcio e' bello per questo

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:Mandato di arresto per Pulvirenti e Cosentino
« Risposta #179 il: 03 Luglio 2015, 01:17:42 am »
Casorezzo (MI), 2 Luglio 2015
Caro Dario,
 anzitutto, nel mio messaggio iniziale dell'altro filone, "Il perduto onore", ma anche in precedenza, ho espresso le mie riserve proprio sulle sue reazione per i fatti del 2 Febbraio, ma lì c'erano le attenuanti emotive. Il personaggio, tu dici? Ma ogni persona è un mondo complesso: in tutti coesistono un uomo naturale, vittima dei peggiori impulsi, e un uomo spirituale, che sa perfettamente che differenza ci sia tra bene e male e quale sia la scelta che si impone. Nulla mi toglie dalla testa che fino a tre o due anni fa l'uomo naturale era tenuto in catene in un cantuccio dell'anima di Pulvirenti e di rado levava qualche guaito di protesta. Poi l'orgoglio, la strumento prediletto dell'antico avversario, l'ha fatto sragionare - mi riferisco a Pulvirenti - e gli ha dato a intendere che il successo giustificasse ogni suo tipo di scelte, scatenando confusione nella sua vita professionale e familiare. L'uomo naturale, privato di ogni sorta di freni, ha iniziato a ululare impazzito e l'avvicendamento delle sorti, con le sconfitte che hanno preso il posto delle vittorie, hanno indirizzato l'infelice sulla china della perdizione fino alla più completa abiezione. Mi domando, inoltre, se per Pulvirenti, per cui provo una grande compassione, dal momento che non si può invidiare la sua vita futura tra la disapprovazione sociale a cui è andato incontro e il disprezzo di sé che è conseguenza della sua condotta, sia prevista una qualsiasi forma di riscatto. Mi rifiuto di credere che un'economia superiore della realtà non contempli la possibilità di rialzarsi dopo una caduta così infame. O forse devo pensare che Pulvirenti trascorrerà il resto della sua vita in fuga da Catania con il desiderio di nascondersi e far dimenticare l'ignominia del suo gesto? In ogni caso, tutto è cominciato dell'orgoglio, dalla tracotanza, dall'assurda pretesa di potere andare oltre ogni limite. Nelle tue parole, Dario, avverto troppo orgoglio, come se non fossimo tutti preda delle stesse forze malefiche. Nessuno può dirsi mai sicuro. Fraternamente,
Marco Tullio
« Ultima modifica: 03 Luglio 2015, 01:21:08 am da Marco Tullio »
Nuovo Catania, nuovo nome