Autore Topic: Mihajlovic allenatore del Milan  (Letto 3326 volte)

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Mihajlovic allenatore del Milan
« il: 04 Giugno 2015, 11:57:37 pm »
Casorezzo (MI), 4 Giugno 2015
Cari forensi,
non che mi freghi più di tanto, ma quando ai bei tempi Mihajlovic decise di rescindere il contratto con il Catania come contentino dichiarò che non avrebbe mai allenato il Milan, il Genoa e il Palermo, facendo riferimento ai suoi trascorsi calcistici su sponde opposte alle summenzionate squadre (non disse niente su Roma e Lazio perché aveva vestito entrambe le maglie). Al che Zamparini ribatté: "Mihajlovic è uno s.tron.zo ruffiano". A cinque anni di distanza mi chiedo se Zamparini per caso non avesse ragione e se noi tifosi non siamo degli ingenui a farci menare per il naso così facilmente con la scusa del campanile, perché allora la verità semplicemente era che Catania rappresentava solo un trampolino di lancio per Mihajlovic, dopo la sfortunata esperienza a Bologna, in vista di traguardi più ambiziosi. Per me Mihajlovic potrebbe anche andare ad allenare il Palermo senza che ciò mi faccia né caldo né freddo. Certo dopo il Milan non sarebbe certo un progresso per il nostro ambizioso ex allenatore... Cordialmente,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1778
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #1 il: 05 Giugno 2015, 12:27:29 am »
E ci perdi pure tempo con gente del genere ?
Appena hai un pò di tempo rileggiti il giorno della civetta del maestrodi Ragalmuto , soffermati sulla scala di classificazione degli uomini e poi decidi tu dove mettere lo slavo. 8D
"U Mastru"
« Ultima modifica: 05 Giugno 2015, 12:33:21 am da U mastru »

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #2 il: 06 Giugno 2015, 03:41:36 am »
E ci perdi pure tempo con gente del genere ?
Appena hai un pò di tempo rileggiti il giorno della civetta del maestrodi Ragalmuto , soffermati sulla scala di classificazione degli uomini e poi decidi tu dove mettere lo slavo. 8D
"U Mastru"

Per quanto riguarda me, tifoso catanese, lo inserisco nella categoria degli uomini e gli auguro le migliori fortune rossonere. Il giorno che dovesse andare al Palermo, potrei rivedere la mia opinione su di lui.  ;-)
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2446
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #3 il: 06 Giugno 2015, 10:08:31 am »
Che il Catania fosse un trampolino di lancio e non un punto di arrivo,  lo sapevamo tutti, ne eravamo consapevoli. E proprio questo rendeva la determinazione e la motivazione di questi tecnici ancora più forte. La bravura della dirigenza di allora (che comunque aveva una prcentuale di errore del 50%: solo Marino, Zenga e Montella hanno iniziato e finito la stagione; non considero Maran perché appartiene ad un'altra dirigenza) stava nel saperli scegliere e nel supportarli a dovere. Abbiamo esempi recenti in serie A di sonori fiaschi di tecnici giovani e famosi buttati allo sbaraglio in situazioni societarie confuse (es. duello irrisolto Barbara - Galliani; o quello, risolto, fra Sabatini e Baldini).

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #4 il: 06 Giugno 2015, 11:13:37 am »
E ci perdi pure tempo con gente del genere ?
Appena hai un pò di tempo rileggiti il giorno della civetta del maestrodi Ragalmuto , soffermati sulla scala di classificazione degli uomini e poi decidi tu dove mettere lo slavo. 8D
"U Mastru"
..per il momento è un problema milanese...poi, diversamente, se ne può parlare...nella vita si cambia
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #5 il: 06 Giugno 2015, 12:30:06 pm »
Si ma io dico: non si può cambiare legittimamente idea? Quante volte siamo stati assoluti rimangiandoci tutto dopo, al cambio delle condizioni?
Poi un altro aspetto: quanti di noi a fronte di un raddoppio di stipendio rifiuterebbero ? Onestamente: io no!
Ultimo ma non ultimo: è andato al Milan, società che, anche se odio, è blasonata e piena di trofei legittimamente conquistati …. Potevo capire se andava al Palermo :-)) :-D :-))

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #6 il: 06 Giugno 2015, 06:12:44 pm »
...mah!  8D ...sembra che il calcio lo seguiate da mezz'ora  :-D :-D

Cioè...ancora state appresso alle dichiarazioni degli addetti ai lavori!!??...

...ancora ricercate la coerenza in un mondo dove circolano tutti questi soldi!!??...

Avaia va  :-D :-D
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #7 il: 06 Giugno 2015, 11:48:10 pm »
Casorezzo (MI), 6 Giugno 2015
Caro Antonino,
una sola precisazione: quelle parole di Sciascia sono messe in bocca a un capo mafioso e dunque non condivise dall'autore, che vuole presentare una visione del mondo distorta da falsi valori. Per il resto, non sono così candido da non sapere che giocatori e allenatori nel migliore dei casi sono professionisti, ma non mi piace essere preso per i fondelli, anche se a qualcuno basta farsi solleticare il ventre con dichiarazioni che fanno leva sul campanilismo. Aldo, piantala di fare il tifo sotto sotto per il Milan. Come dice San Paolo, una sola fede. Cordialmente,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2446
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #8 il: 07 Giugno 2015, 03:44:00 pm »
una sola precisazione: quelle parole di Sciascia sono messe in bocca a un capo mafioso e dunque non condivise dall'autore, che vuole presentare una visione del mondo distorta da falsi valori.

Non per confutare questa interpretazione ma per esprimere una perplessità. A me pare che Sciascia, mettendo in bocca queste parole ad un personaggio rozzo, prepotente ed ignorante, come il capomafia, gli doni un fascino che colpisce il lettore e che lo rende indimenticabile, di uno che ha capito tutto della vita e degli uomini. Un fascino che neanche il personaggio positivo del romanzo, il capitano dei Carabinieri, riesce ad ignorare, quando riconosce l'essere "uomo" del capomafia.

Non so se Sciascia non condividesse quella "classificazione" o se piuttosto non l'abbia buttata lì come un "dato" culturale, che ancora oggi riconosciamo come vero, attuale. Classificazione che del resto riprende un'aspirazione atavica degli uomini: la fatica di "essere" (e non solo di apparire o di velleitariamente aspirare ad essere) un uomo, con la schiena diritta, fermo sulle proprie convinzioni (di mafioso o di capitano dei carabinieri).

Sto sbagliando?
« Ultima modifica: 07 Giugno 2015, 03:46:08 pm da vasco »

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #9 il: 07 Giugno 2015, 05:14:06 pm »
Casorezzo (MI), 7 Giugno 2015
Caro Vasco,
a dire il vero, non saprei se tu stia sbagliando: il tuo pensiero è molto interessante e, non appena ne avrò il tempo, andrò a ripescare il libro per riflettere su quell'episodio alla luce delle tue parole. Certo, Sciascia non intendeva porre sullo stesso piano un probo carabiniere e un capomafia, ma forse voleva stigmatizzare il comportamento di chi non ha il coraggio di fare una scelta netta tra bene e male, tra giustizia e illegalità, ma vive al confine per paura o per interesse. Ciao,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1778
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Mihajlovic allenatore del Milan
« Risposta #10 il: 07 Giugno 2015, 06:28:15 pm »
Casorezzo (MI), 6 Giugno 2015
Caro Antonino,
una sola precisazione: quelle parole di Sciascia sono messe in bocca a un capo mafioso e dunque non condivise dall'autore, che vuole presentare una visione del mondo distorta da falsi valori. Per il resto, non sono così candido da non sapere che giocatori e allenatori nel migliore dei casi sono professionisti, ma non mi piace essere preso per i fondelli, anche se a qualcuno basta farsi solleticare il ventre con dichiarazioni che fanno leva sul campanilismo. Aldo, piantala di fare il tifo sotto sotto per il Milan. Come dice San Paolo, una sola fede. Cordialmente,
Marco Tullio
Vasco ha spiegato in maniera esemplare il mio pensiero, mettici pure che lo slavo non mi fà impazzire per la sua visione politica.... ::)
Che poi come allenatore abbia ottenuto dei buoni risultati è un'altro discorso.
"U Mastru"
P.S. riprendilo in mano "tutto" Sciascia, purtroppo i suoi scritti sono attualissimi.