Autore Topic: Pro Vercelli - Catania  (Letto 21776 volte)

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #90 il: 09 Settembre 2014, 02:18:54 pm »
sono solo punti di vista, amico mio.
ognuno la vede a modo proprio e non è detto
che la mia opinione sia quella esatta, lo dirà
solo il tempo.

...ecco...vedi, Luigi...ora il discorso assume un altro senso...perchè fin'ora tu, Bua ed altri, avete dato per assodato il fallimento di un intero progetto, già a due sole giornate di campionato...e che uno dei più famosi procuratori di calciatori, che immagino conoscerà morte, vita e miracoli delle società calcistiche, non possa fare l'A.D. di una società di calcio...cosa che francamente, a meno che siate addetti ai lavori, mi viene difficile comprendere da quale pulpito possiate asserirlo con tanta sicurezza...  :-D ...quando vi leggo sull'argomento, mi sembrate i pensionati davanti ai cantieri che devono insegnare agli operai come si scava una strada  ::) :-D



per quanto riguarda peruzzi non conosco il suo curriculum e non mi interessa,

so solo che da quando è arrivato lo scorso campionato ha messo in difficoltà

la squadra in partite FONDAMENTALI facendosi espellere oltre a commettere

svarioni difensivi.

questo campionato ha iniziato provocando il rigore con il lanciano e commettendo

un fallo ingenuo al limite dell'area a vercelli da cui è scaturito il gol.

sardo per molto meno lo avete crocifisso.

...guarda che non sto difendendo Peruzzi...i limiti che hai citato hanno fatto accapponare la pelle pure a me...figurati poi, abituato da quel mostro di Pablo Alvarez  :-D

Solo che Gino Peruzzi...se non un curricula ricco vista la giovane età...ha avuto delle recensioni da parte di un signore che si chiama Xavier Zanetti, che lo avrebbe portato all'Inter se non avesse avuto quell'infortunio grazie alla quale potè prenderlo il Catania...sulla convocazione in Nazionale, poi, l'esempio con Marco Biagianti è molto semplicistico...ma ognuno è libero di scriverlo...
Insomma, anche qui, aspetterei qualche altra partita prima di bocciarlo definitivamente o ritenerlo inadatto ad un campionato da fabbroferrai come la B...la storia di Giovanni Marchese ha o non ha insegnato qualcosa!?  ;-)

Quindi...non sono di certo io che do per scontato qualcosa...mi attengo alla carta...casomai siete voi che lo state facendo...

Ciao  ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #91 il: 09 Settembre 2014, 02:47:21 pm »

Non mi pare abbiano mai fatto sfracelli. E soprattuto in Italia!
Il curriculum di Pellegrino, come quello dei giocatori, per me non è una pregiudiziale. Vale il discorso fatto per i giocatori: se la società ha puntato su di loro nonostante la disastrosa stagione scorsa, a maggior ragione deve difendere Pellegrino adesso, avendolo giudicato valido nonstanteil CV.

 8-) ...non so tu cosa intenda per sfracelli...ma prima che s'infortunasse, 23 goal in 64 presenze col Panathinaikos (no ca Sivoriana  8D ) da parte di Leto, è poco!?...40 presenze e 8 goal nella serie A Francese fra Nizza e Olimpic Lione (squadra che fa pure la Champion's!) da parte di Monzon, è poco!?...o per te fare sfracelli si deve essere Messi e Di Maria!?  :-D

...cioè...arrivi a farmi difendere gente che, in questo momento soprattutto, mi sta pesantemente sui co..leotteri!!...ti rendi conto!?  :-D   
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5542
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #92 il: 09 Settembre 2014, 03:00:24 pm »

Non mi pare abbiano mai fatto sfracelli. E soprattuto in Italia!
Il curriculum di Pellegrino, come quello dei giocatori, per me non è una pregiudiziale. Vale il discorso fatto per i giocatori: se la società ha puntato su di loro nonostante la disastrosa stagione scorsa, a maggior ragione deve difendere Pellegrino adesso, avendolo giudicato valido nonstanteil CV.

 8-) ...non so tu cosa intenda per sfracelli...ma prima che s'infortunasse, 23 goal in 64 presenze col Panathinaikos (no ca Sivoriana  8D ) da parte di Leto, è poco!?...40 presenze e 8 goal nella serie A Francese fra Nizza e Olimpic Lione (squadra che fa pure la Champion's!) da parte di Monzon, è poco!?...o per te fare sfracelli si deve essere Messi e Di Maria!?  :-D

...cioè...arrivi a farmi difendere gente che, in questo momento soprattutto, mi sta pesantemente sui co..leotteri!!...ti rendi conto!?  :-D

Ma il cammpionato greco e quello francese non sono al livello di quello italiano. Almeno non ancora, anche se non dubito del fatto che ci supereranno presto.
Poi ono due giocatori reduci da infortuni seri. Ripeto, sono sempre in tempo a riscrivere la loro storia in rossazzurro, ma finor a le loro prestazioni. CV a parte, non sono sstate all'altezza delle nostre ambizioni.
Può darsi non siano funzionali al progetto, speriamo di no.

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #93 il: 09 Settembre 2014, 03:26:21 pm »
Anche io concordo con Luis.
Non dico che Cosentino sia uno sporco affarista che vuole fare fallire i progetti di Pulvirenti (anche perché meglio gli vanno le cose e più guadagna, anche se di certo non ci rimetterebbe di tasca propria in caso di fallimento dell'obiettivo), dico però che è uno che sta facendo un mestiere che non ha mai fatto e pertanto sta pagando, sulla nostra pelle, la propria inesperienza e, al momento, incompetenza nel ruolo.

Poi stiamo dando per scontato chei vari Peruzzi, Monzon, Leto, ma anche Spolli, che pure quando affiancato ad un compagno che sapesse fare bene il proprio ruolo ha fatto molto bene anche lui, siano giocatori di livello assoluto.
In realtà questo è tutto da dimostrare. Per dirla alla Pulvirenti: "che film hanno fatto?". Peruzzi, a parte la celeberrima dichiarazione di Zanetti e la convocazione in nazionale che vale quanto quella di Biagianti, non ha mai impressionato. Idem per gli altri due. Se Cosentino dice che hanno avuto offerte importanti? Senza offesa non è una fonte attendibile essendo parte in causa. Per me sono giocatori che se non sono al 100% e ben catechizzati non possono fare la differenza, anzi. Sauro è un gran colpo per che ha fatto 35 presenze in due anni al Basilea e ha giocato in CL? Forse si, ma si sa che gli stranieri hanno bisogno di un certo tempo per ambientarsi, quindi sarebbe stato eglio essere nelle condizioni di non catapultarlo subito nella mischia.

Riguardo a Pellegrino, esonerarlo ora vuol dire ammettere di avere sbagliato a confermarlo.
Stiamo parlando di uno che non è un emergente, bensì uno che non ha mai completato un campionato, in nessuna categoria, oltre ad aver avuto un percorso di carriera anomalo che non lo ha visto progredire sul piano tecnico tattico nell'ardco dei 10 anni. Almeno a me non pare.
Se viene esonerato bisogna puntare su uno specialista in promozioni (tipo Iachini) o un grande motivatore autorevole e non autoritario (tipo Sinisa). Ovviamente non loro due che non sono disponibili.

Al di là di come vada questo campionato (sono convinto che andrà bene), non si può negare che i fatti ti diano ragione.  Ho aspettato molto tempo prima di farmi un'idea, anche perché alcune considerazioni mi sembravano non tempestive. Ad ogni modo, sembra che qualcosa nella gestione del gruppo non vada bene. E sono cose che prescindono dal ruolo dell'allenatore, ma richiedono l'espletamente di un ruolo che non è occupato.
Io credo che Cosentino possa essere un buon AD, ma non credo che abbia la stessa capacità che aveva Lo Monaco nell'occupare vari ruoli.  Che ci piaccia o no, i fatti parlano chiaro.

E ora passiamo ai giocatori che hai citato.

Mi hai rubato la battuta, diavolo di un Bua!  :-D :-D :-D

Ovviamente, sono d'accordo, l'ho scritto qualche post più in alto. Capisco perfettamente quello che vuoi dire.

Quando dissi che non hanno fatto film, documentari e cartoni animati, non volevo sminuire il potenziale di questi calciatori. Semplicemente, considero assurdo che siano invitati ad essere umili. Sono onesti calciatori di provincia, che non hanno nulla con cui giustificare un'eventuale mancanza di umiltà.

Il loro CV? un CV da calciatori di provincia, nulla di esaltante. Faccio solo qualche esempio: Spolli ha giocato  nei NOB e nel Catania. Non è mai stato convocato in Nazionale, cosa oltretutto non difficile, giacché quella maglia l'hanno ciauràta anche i colossali bidoni; Peruzzi ha alle spalle delle buonissime prestazioni in Copa Libertadores, ma il campionato italiano è un'altra cosa. Tuttavia, sono convinto che sia un giocatore promettente; Monzon ha giocato a Nizza, che non era uno squadrone, poi è passato al Lione, cui sono bastate 5 partite per capire di avere preso un pacco e spedirlo nel campionato brasiliano, dove la tattica difensiva è "un ipotesi un poco più in là". E così il pacco è passato a noi.

Ergo, sono dei buoni giocatori, adeguati al contesto in cui si trovano, cioé la serie B.
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 03:31:28 pm da Nelson »
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #94 il: 09 Settembre 2014, 03:31:46 pm »
santo, secondo il mio parere (opinabilissimo) il problema è sempre lo stesso.

la struttura attuale della società è fondata su un procuratore che svolge le funzioni di amministratore delegato con compiti operativi sul mercato, quindi svolge le mansioni a tutti gli effetti  di direttore sportivo pur non avendo nessuna competenza in materia (quindi nel costruire una squadra di calcio che sia tale).

Per intenderci è come se in una azienda metti un sindacalista (che solitamente tutela gli interessi dei dipendenti) a gestire il personale.

viene inevitabilmente a mancare quell'equilibrio tra il dare e l'avere che implicitamente va a nuocere nella mente dei dipendenti (nel nostro caso giocatori) con la conseguenza di avere un rendimento altalenante ed incerto, senza contare che l'incompetenza porta a scegliere giocatori caratterialmente e tecnicamente inadeguati.

voglio dire che a perugia con pellegrino o con chi altro al suo posto magari si può fare risultato
ma tra due o tre giornate probabilmente saremo punto e a capo a commentare l'ennesimo svarione
di peruzzi o l'indisponenza di castro o dei soliti nomi che ormai conosciamo ormai dallo scorso campionato.

Quando Thor asserisce che pellegrino ha pesanti responsabilità, la prima avere accettato tutte le scelte societarie, ha ragione, ma io sottolineo che questa società (non questa al dire il vero) ci aveva abituato che l’allenatore trovava come si dice  “La tavola cunzata” e non si doveva preoccupare altro che di mettere in campo i giocatori.
In passato gli allenatori, nella maggior parte dei casi, hanno sempre accettato le scelte societarie, la differenza è che quelle scelte erano giuste o quasi tutte giuste.

Santo, quando tu dici che i giocatori si comportano come se fossero di passaggio ed aspettano da un momento all’altro di giocare contro il bayern ti sei dato la risposta da solo.
Prima una cosa dl genere era impensabile perché c’era un fascista con l’anello che sta antipatico a Gaspare, evidentemente di ideologie opposte :-)), che li avrebbe presi a calci nel sedere.

Per venirne a capo, secondo sempre il mio ragionamento, non basta prendere un direttore
Sportivo competente (che comunque non accetterebbe un ruolo di secondo piano) ma si deve rimuovere del tutto il problema (se questa rimozione sia sempre possibile).

Noi come tifosi non possiamo fare proprio nulla, solo sostenere, altro sarebbe inutile e dannoso perché aggraverebbe lo stato delle cose.

Chi prende le decisioni deve avere il coraggio e soprattutto l’umiltà di tornare indietro nelle proprie scelte, se possibile, o di trovare valide alternative perché tutti questi risultati negativi alla fine si ripercuoteranno anche sui bilanci e sul futuro di questa società.

Santo, scusa se ti ho annoiato ma questo è solo quello che penso io.

Concordo con Luis quasi al 100%.
Secondo me però il problema principale del Catania non è tanto colui che è stato messo alla guida della società, ma colui che ce lo ha messo, vale a dire Nino Pulvirenti. Quando dico ca u pisci feti da testa, voglio dire proprio questo. Questo incaponirsi di Pulvirenti a tenere "la risorsa" su un palmo di mano, a proporlo e riproporlo in seno all'organigramma societario in più ruoli e funzioni e di non poterne fare a meno. Secondo me questo è il vero problema del Catania. Cosentino non è un dirigente di società calcistiche. Non è un amministratore aziendale. È solamente un fenomeno nella compravendita di calciatori. Non sa come costruire una squadra di calcio, e ancora meno come si gestisce uno spogliatoio. Prova ne è il fatto che la squadra quest'anno è stata costruita incompleta con la mancanza di alternative sulle fasce in difesa, e l'anarchia e la malavoglia con cui parecchi giocatori rossazzurri continuano a scendere in campo.
Secondo me però la soluzione ai problemi del Catania non è il ritorno di Lo Monaco, bensì quello di Gasparin, o l'ingaggio di un AD simile al buon Sergio. Mai vorrei il ritorno di uno che ha vomitato veleno sul Catania e su Catania, anche se gli riconosco i meriti di aver allestito e gestito uno dei migliori Catania di sempre. Io auspico invece il ritorno del grande comunicatore veneto, con cui il Catania ha raggiunto l'apice della sua storia calcistica con il record di punti.
Se il Catania dovesse continuare con il suo trend negativo, ovviamente il primo a pagarne le conseguenze sarà l'allenatore Pellegrino (anche per demeriti suoi). Ma se si dovesse continuare a deludere fino alla fine del girone di andata, mi auguro che Cosentino venga allontanato da Pulvirenti, e che venga ingaggiato un vero AD che possa ovviare ai problemi cronici della squadra nel mercato di gennaio. Non oso neanche pensare il futuro del Catania se non ci ritroviamo in Serie A a fine campionato. La mancata promozione sarebbe ancora più una disgrazia della retrocessione dello scorso anno.

Sempri
FOZZA CATANIA
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 03:33:44 pm da Davide da Miami »

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #95 il: 09 Settembre 2014, 03:41:03 pm »

Non sa come costruire una squadra di calcio, e ancora meno come si gestisce uno spogliatoio. Prova ne è il fatto che la squadra quest'anno è stata costruita incompleta con la mancanza di alternative sulle fasce in difesa, e l'anarchia e la malavoglia con cui parecchi giocatori rossazzurri continuano a scendere in campo.
Secondo me però la soluzione ai problemi del Catania non è il ritorno di Lo Monaco, bensì quello di Gasparin, o l'ingaggio di un AD simile al buon Sergio. Mai vorrei il ritorno di uno che ha vomitato veleno sul Catania e su Catania, anche se gli riconosco i meriti di aver allestito e gestito uno dei migliori Catania di sempre. Io auspico invece il ritorno del grande comunicatore veneto, con cui il Catania ha raggiunto l'apice della sua storia calcistica con il record di punti.

Sempri
FOZZA CATANIA


Ma quale Lo Monaco! è un ciclo chiuso!  ;-)

Il perseverare di alcuni problemi dello scorso anno mi fa credere che la figura del DS ci stia mancando.

Lo scorso anno la pensavo diversamente, ma a quanto pare quei problemi non erano contestuali. Probabilmente qualche carenza da questo punto di vista c'è. E sono d'accordo con te e con quelli che lo pensavano già dallo scorso anno.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #96 il: 09 Settembre 2014, 04:20:26 pm »
Non so a voi, ma a me pare che stiamo discutendo delle stesse situazioni e degli stessi personaggi dello scorso anno, e questomi pare preoccupante, perché vorrebbe dire che l'esperienza dell'anno passato non è servita a nulla, con l'aggravante che per salvare la stagione lo scorso anno bastava fare una quarantina di punti e raggiungere la salvezza, mentre quest'anno di punti ne occorreranno almeno il doppio per agguantare il secondo posto.

Io sono ancora convinto che nonostante tutto, questa squadra sia competitiva per la categoria e che basterebbe prendere un valido condottiero con esperienza di B per raggiungere l'obbiettivo. Che pena domenica vedere i nostri, sul calcio di punizione conseguente all'espulsione di Sauro, chiedere istruzioni ad un tipo che se ne stava in piedi davanti la panchina a braccia conserte.

Sapete quale è il limite di questo mio ragionamento? È che anche lo scorso anno, a campionato più che inoltrato, pensavo di avere una squadra molto competitiva per la salvezza. :^(
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #97 il: 09 Settembre 2014, 05:35:12 pm »
Mah, sinceramente mi pare prematuro, dopo appena due giornate, parlare di fallimento degli obiettivi stagionali.....una galleria di utopie ....
 Non capisco come si possa gia' avanzare un cambio dei vertici societari e si chieda a gran voce, ripeto alla fine della seconda di campionato, la testa dell'AD  8-).....un processo ancora senza prove, o quantomeno ancora poco indiziario per decretarne la condanna.
L'unica colpa che mi sento di dargli e' l'insistenza nel voler sosstenere che il reparto  difensivo va be ne cosi' e non  ha bisogno di ulteriori puntelli sulle due fasce, piu' precisamente nei settori di competenza di Peruzzi e di Monzon.
 Allo stato attuale e'innegabile che il maggiore indiziato del brutto inizio campionato e' nell'insieme tutto il reparto, portiere compreso, e anche se i due esterni hanno mostrato dei limiti specialmente nella fase difensiva e' anche vero che non hanno nemmeno fornito un sensibile contributo  alla fase di assistenza in termini di proposizione e di attacco. Forse meno deficitario l'apporto fornito da Monzon rispetto a quello deludentissimo di Peruzzi......pero', ne vogliamo parlare della posizione di Castro e Martinho? La presenza di un Castro caotico e sconclusionato obbliga
l'allenatore(?) A SCHIERARE GIOCO FORZA  Martinho in una posizione a lui non congeniale, posizione di interno
destro che non ha mai ricoperto....nemmeno in emergenza....
 Questo equivoco crea squilibrio nei settori di centrocampo ee attacco. Non bisogna farsi impressionare dalle bellle
prestazioni del brasiliano ma, nell'interesse del gruppo, bisogna soprattutto che non si perdano di vista gli equilibri tra
i reparti.
 Credo che le colpe dell'allenatore , oltre a quelle tecno-strategiche,siano anche quelle di assecondare e accettare
supinamente gli ordini che gli vengono trasmessi dall'alto. E qui bisogna chiamare in causa Pablo Cosentino: che influenza ha il nostro AD nella compilazione della formazione che ogni settimana scende in campo?
 Non voglio entrare nel merito, succede a tutte le latitudini e in tutte le societa', ma mi pare che se a una politica aziendale non corrispondono i risultati  del campo e questa risulta fortemente autolesionista , e' cosa giusta e assennata che qualcosa vada rivisto ,  nell'interesse della stessa societa' e nel rispetto dei tifosi e di tutta la citta'.
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 05:43:55 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #98 il: 09 Settembre 2014, 05:54:38 pm »
 
Citazione
..Credo che le colpe dell'allenatore , oltre che quelle tecno-strategiche,siano anche quelle di assecondare e accettare supinamente gli ordini che gli vengono trasmessi dall'alto....

Non è nuovo a queste cose: ricordo nella sua prima esperienza in serie cadetta con noi, doveva gioco forza far giocare insieme Gatti e Grieco per volere dei Gaucci, con la conseguenza di schierare un centrocampo dove tutti si pestavano i piedi a vicenda...
E' l'atteggiamento della squadra che non va e la posizione di molti giocatori non è consona alle caratteristiche (Rosina su tutte..).
E di questo la responsabilità è solo del tecnico!!!!
Non ci vuole tanto a rendersene conto.....
Comunque capisco l'esperienza ancora fresca della retrocessione, ma non penso sia il momento dei processi e delle sentenze: per me questa squadra può tranquillamente vincere il campionato a patto che la dirigenza non pecchi di presunzione.. 

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5542
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #99 il: 09 Settembre 2014, 06:02:44 pm »
Ancora c'è tempo di recuperare, nel senso di corregegre gli errrori. Siccome lo scorso anno anbbiamo atteso fin troppo prima di analizzarli, mi osno portato avanti, ma naturalmente ancora è presto per fare processi e sentenze.
Ho solo voluto sottolineare che finora i dubbi già espressi in sede di calciomercato sono stati alimentati da risultati poco confortanti. E' stato un inizio talmente sconcertante che spero non possa durare, ma è bene analizzare i fatti, per quello che conta la nostra opinione. Almeno per sapere cosa aspettarci.


Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #100 il: 09 Settembre 2014, 06:04:14 pm »

Secondo me invece sono due cose diverse come dice Nelson. Arretrando Rinaudo sulla linea dei difensori, quanto meno Pellegrino ha riconosciuto la necessità di riportare la difesa a quattro, solo che lo ha fatto impiegando il giocatore sbagliato. Poi se il trio di farfalle si è smesso a svolazzare liberamente per il campo, questa è un'altra storia. Non capisco però perché Pellegrino non è ricorso all'impiego di Capuano una volta raggiunto il pari sul 2-2, e fare uscire Calello che già non aveva più fiato da inizio ripresa, con conseguente arretramento di Martinho in mediana. Evidentemente un gravissimo errore di supponenza e di presunzione da parte del nostro allenatore che probabilmente si sentiva più forte ed era sicuro di vincere.
Comunque Pellegrino secondo me è il male minore di questa squadra. U pisci feti da testa.


[/quote]E secondo te la difesa a quattro la si fa arretrando a  centrale di difesa con l'unico centrocampista di ruolo che hai?  E la panchina a cosa serve se non a rinforzare un reparto con gli uomini che hai a disposizione ?....Davide, o frati, mi pari ca funnisti chiossai ddi Pellegrinu, l'ha spiegato correttamente Aldo nel suo post. Sarebbe bastaato l'ingresso di un difensore , togliere uno tra Peruzzi e Monzon e il gioco era presto fatto. ;-)
 Un abbraccio....
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 06:06:24 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #101 il: 09 Settembre 2014, 06:05:40 pm »
Mah, sinceramente mi pare prematuro, dopo appena due giornate, parlare di fallimento degli obiettivi stagionali.....una galleria di utopie ....
 Non capisco come si possa gia' avanzare un cambio dei vertici societari e si chieda a gran voce, ripeto alla fine della seconda di campionato, la testa dell'AD  8-).....un processo ancora senza prove, o quantomeno ancora poco indiziario per decretarne la condanna.
L'unica colpa che mi sento di dargli e' l'insistenza nel voler sosstenere che il reparto  difensivo va be ne cosi' e non  ha bisogno di ulteriori puntelli sulle due fasce, piu' precisamente nei settori di competenza di Peruzzi e di Monzon.
 Allo stato attuale e'innegabile che il maggiore indiziato del brutto inizio campionato e' nell'insieme tutto il reparto, portiere compreso, e anche se i due esterni hanno mostrato dei limiti specialmente nella fase difensiva e' anche vero che non hanno nemmeno fornito un sensibile contributo  alla fase di assistenza in termini di proposizione e di attacco. Forse meno deficitario l'apporto fornito da Monzon rispetto a quello deludentissimo di Peruzzi......pero', ne vogliamo parlare della posizione di Castro e Martinho? La presenza di un Castro caotico e sconclusionato obbliga l'allenatore(?) A SCHIERARE GIOCO FORZA  Martinho in una posizione a lui non congeniale, posizione di interno destro che non ha mai ricoperto....nemmeno in emergenza....
 Questo equivoco crea squilibrio nei settori di centrocampo ee attacco. Non bisogna farsi impressionare dalle bellle
prestazioni del brasiliano ma bisogna soprattutto che non si perdano di vista gli equilibri tra i reparti.
 Credo che le colpe dell'allenatore , oltre che quelle tecno-strategiche,siano anche quelle di assecondare e accettare supinamente gli ordini che gli vengono trasmessi dall'alto. E qui bisogna chiamare in causa Pablo Cosentino: che influenza ha il nostro AD nella compilazione della formazione che ogni settimana scende in campo?
 Non voglio entrare nel merito, succede a tutte le latitudini, ma mi pare che se a una politica aziendale non corrispondono i risultati  del campo e questa risulta fortemente autolesionista , mi pare assennato che qualcosa vada rivisto ,  nell'interesse della stessa societa' e nel rispetto dei tifosi e di tutta la citta'.

GP se ti riferisci a quanto ho scritto riguardo alla sostituzione del nostro AD, a me non sembra giusto che solo il nostro allenatore si trovi sulla graticola e ad un bivio già alla terza di campionato: se non vince a Perugia, salterà già il primo allenatore in Serie B (anzi è già fortunato che ha mantenuto il suo posto e non è stato esonerato dopo la sconfitta di Vercelli). Secondo me è giusto che anche l'AD senta la pressione della piazza e lo si metta di fronte alle sue responsabilità. Dopo tutto la squadra l'ha costruita Cosentino e l'allenatore lo ha scelto lui.
Per quanto riguarda Pellegrino, se fossi in lui, opterei per un cambiamento radicale dello schema di gioco già a partire da Perugia. Sono daccordo con te riguardo alle considerazioni su Castro e Martinho: per fare giocare Castro nel suo ruolo preferito, Martinho è costretto a giocare fuori ruolo, riducendone così il suo potenziale offensivo. Non solo, ma anche Rosina è costretto a partire da una zona di campo molto lontana dalla porta avversaria, rendendolo inefficace sotto porta. Fossi Pellegrino con un solo cambio in formazione eproverei a risolvere i problemi del Catania, cioè mettere in panchina Castro e inserire un terzo difensore centrale, e giocare quindi con un 3-4-2-1, con i terzini sulla linea di centrocampo (così risolviamo anche i problemi delle fasce), e Rosina e Martihno dietro alla prima punta. Se poi come dici tu Cosentino impone all'allenatore non solo i giocatori da schierare in campo, ma anche lo schema di gioco da impiegare, allora io dico che è necessario liberarci della risorsa ancor prima di provare a rilanciarci con un nuovo allenatore nel caso di risultato negativo a Perugia.

Sempri
FOZZA CATANIA

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #102 il: 09 Settembre 2014, 06:16:19 pm »
Davide....mi pare che un po' di colpe...cci ccullai ed e' bene che si prenda ancora le sue responsabilita'...e'innegabile che Pellegrino e' funzionale al sistema aziendale imposto dalla societa', ma se questa politica non e' proficua per nessuno necessita' cambiare.
E'sotto gli occhi di tutti che non c'e' un reparto che funzioni seguendo gli schemi che avrebbe dovuto trasmettere l'allenatore....e lui non e' capace di far quadrare il cerchio, perche' alle lacune tecniche non sopperisce con quelle caratteriali...ma no viri comu sta 'mpanchina?  Pari 'ncanuzzu...
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #103 il: 09 Settembre 2014, 06:16:22 pm »


Secondo me invece sono due cose diverse come dice Nelson. Arretrando Rinaudo sulla linea dei difensori, quanto meno Pellegrino ha riconosciuto la necessità di riportare la difesa a quattro, solo che lo ha fatto impiegando il giocatore sbagliato. Poi se il trio di farfalle si è smesso a svolazzare liberamente per il campo, questa è un'altra storia. Non capisco però perché Pellegrino non è ricorso all'impiego di Capuano una volta raggiunto il pari sul 2-2, e fare uscire Calello che già non aveva più fiato da inizio ripresa, con conseguente arretramento di Martinho in mediana. Evidentemente un gravissimo errore di supponenza e di presunzione da parte del nostro allenatore che probabilmente si sentiva più forte ed era sicuro di vincere.
Comunque Pellegrino secondo me è il male minore di questa squadra. U pisci feti da testa.


E secondo te la difesa a quattro la si fa arretrando a  centrale di difesa con l'unico centrocampista di ruolo che hai?  E la panchina a cosa serve se non a rinforzare un reparto con gli uomini che hai a disposizione ?....Davide, o frati, mi pari ca funnisti chiossai ddi Pellegrinu, l'ha spiegato correttamente Aldo nel suo post. Sarebbe bastaato l'ingresso di un difensore , togliere uno tra Peruzzi e Monzon e il gioco era presto fatto. ;-)
 Un abbraccio....

GP... a mia mi pari ca chiddu ca funniu si tu :-D :-D :-D
Se togli uno tra Peruzzi o Monzon e metti un difensore, ti ritrovi sempre con una difesa a tre.
Se rileggi i miei post precedenti, ti renderai conto che ho scritto ben due volte che doveva uscire Calello per fare posto a Capuano. Così si restaurava la difesa a quattro con quattro difensori effettivi (anche se chiamare difensori i nostri due terzini è un eufemismo).
Un abbraccio anche a te.

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #104 il: 09 Settembre 2014, 06:16:51 pm »
Scusate...onestamente non capisco!!
Ricordo le premesse di Lo Monaco durante le interviste: "....questa squadra ha il 4-3-3 nel proprio dna.." . Dava disposizioni su come si doveva giocare in base ai giocatori che portava. Non mi ricordo altro modulo a Catania degno di nota..
A mio avviso Cosentino ha portato giocatori in grado di vincere questo campionato che, sempre a mio modesto parere, è di per se scarso.
E' palese l'errata posizione di alcuni giocatori fondamentali, come sono fuori logica le sostituzioni..(contro il Lanciano togli Rosina l'unico in grado di tenere palla  e ripartire..). Anche l'utilizzo di Cani è dubbio....: perchè non Barisic dall'inizio o quanto meno a partita in corso???
Non bisogna essere esperti calciofili per rendersi conto di tali nefandezze..