Autore Topic: Pro Vercelli - Catania  (Letto 16370 volte)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #105 il: 09 Settembre 2014, 06:23:39 pm »
Davide...mi pare che abbiamo un linguaggio diverso....ma ti pare la stessa cosa inserire Rinaudo come centrale di difesa piuttosto che un difensore di quel ruolo?....su sapi La Palisse si pigghia a timbulati  :-D
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #106 il: 09 Settembre 2014, 06:29:50 pm »
Mah, sinceramente mi pare prematuro, dopo appena due giornate, parlare di fallimento degli obiettivi stagionali.....una galleria di utopie ....
 Non capisco come si possa gia' avanzare un cambio dei vertici societari e si chieda a gran voce, ripeto alla fine della seconda di campionato, la testa dell'AD  8-).....un processo ancora senza prove, o quantomeno ancora poco indiziario per decretarne la condanna.
L'unica colpa che mi sento di dargli e' l'insistenza nel voler sosstenere che il reparto  difensivo va be ne cosi' e non  ha bisogno di ulteriori puntelli sulle due fasce, piu' precisamente nei settori di competenza di Peruzzi e di Monzon.
 Allo stato attuale e'innegabile che il maggiore indiziato del brutto inizio campionato e' nell'insieme tutto il reparto, portiere compreso, e anche se i due esterni hanno mostrato dei limiti specialmente nella fase difensiva e' anche vero che non hanno nemmeno fornito un sensibile contributo  alla fase di assistenza in termini di proposizione e di attacco. Forse meno deficitario l'apporto fornito da Monzon rispetto a quello deludentissimo di Peruzzi......pero', ne vogliamo parlare della posizione di Castro e Martinho? La presenza di un Castro caotico e sconclusionato obbliga
l'allenatore(?) A SCHIERARE GIOCO FORZA  Martinho in una posizione a lui non congeniale, posizione di interno
destro che non ha mai ricoperto....nemmeno in emergenza....
 Questo equivoco crea squilibrio nei settori di centrocampo ee attacco. Non bisogna farsi impressionare dalle bellle
prestazioni del brasiliano ma, nell'interesse del gruppo, bisogna soprattutto che non si perdano di vista gli equilibri tra
i reparti.
 Credo che le colpe dell'allenatore , oltre a quelle tecno-strategiche,siano anche quelle di assecondare e accettare
supinamente gli ordini che gli vengono trasmessi dall'alto. E qui bisogna chiamare in causa Pablo Cosentino: che influenza ha il nostro AD nella compilazione della formazione che ogni settimana scende in campo?
 Non voglio entrare nel merito, succede a tutte le latitudini e in tutte le societa', ma mi pare che se a una politica aziendale non corrispondono i risultati  del campo e questa risulta fortemente autolesionista , e' cosa giusta e assennata che qualcosa vada rivisto ,  nell'interesse della stessa societa' e nel rispetto dei tifosi e di tutta la citta'.


Carissimo Giuseppe (scusa se mi permetto :-))) io non chiedo a gran voce nulla.
la mia è una considerazione che rimane tale, poi quando vado allo stadio, sostengo e basta, ci mancherebbe.
però permettimi, la mia utopia è basata sul fatto che, rispetto allo scorso campionato, mi sembra
non sia cambiato nulla, strategie tecniche a parte.
mi spiego, alla prima giornata ribalti una partita sul 3-2  e poi ti fai uccellare al 94' per l'ennesimo svarione difensivo.
seconda giornata, chiudi immeritatamente il primo tempo in vantaggio in superiorità numerica,
nel secondo tempo invece di giocare cinici e concentrati si fanno mettere sotto facendosi ribaltare
il risultato.seconda espulsione in due giornate.
non è cambiato nulla.
forse potrebbe cambiare la situazione con un allenatore di carisma che si faccia rispettare all'interno dello spogliatoio per sopperire alla carenza societaria in fatto di gestione ma lo scorso campionato con il sergente de canio non cambiò nulla.
pertanto, lo so che due giornate sono poche ma secondo me il problema è:

1)la gestione dei giocatori
2)la rosa costruita male (vedi difesa e centrocampo dove non c'è nessuno che organizza il gioco e costringe rosina a giocare arretrato)
3)giocatori eternamente non pronti fisicamente che occuperebbero ruoli chiave(leto, almiron)
4)giocatori inadeguati che da oltre un anno non rendono per quello che era nelle aspettative e che puntualmente alternano errori su errori(peruzzi, castro, monzon)

naturalmente spero adesso di essere smentito e che il catania faccia un filotto di risultati ma secondo
il mio parere, con questi presupposti (che sono uguali allo scorso campionato ) disputeremo un campionato altalenante.
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 06:36:29 pm da LUIS »

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #107 il: 09 Settembre 2014, 06:36:13 pm »
Davide...mi pare che abbiamo un linguaggio diverso....ma ti pare la stessa cosa inserire Rinaudo come centrale di difesa piuttosto che un difensore di quel ruolo?....su sapi La Palisse si pigghia a timbulati  :-D

GP, permettimi di intervenire perché la domanda l'avevo posta anche io, solo che poi ci livai manu perché stava capitando il medesimo simpatico malinteso.

Orbene, quello che vogliamo dire io e Davide è il seguente concetto:

- uno lamenta che Pellegrino ha lasciato la difesa a 3 (Peruzzi - Spolli - Monzon);

- l'altro lamenta che aveva retrocesso a centrale Rinaudo.

Ma a questo punto, la difesa diventa a 4. Giusto o sbagliato, poco importa.

Quello che ci chiediamo è questo: ha giocato con 4 difensori o con 3? Perché, ripeto, avete detto due cose differenti.

Insomma, chi cumminau::)
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #108 il: 09 Settembre 2014, 06:43:58 pm »
Scusate...onestamente non capisco!!
Ricordo le premesse di Lo Monaco durante le interviste: "....questa squadra ha il 4-3-3 nel proprio dna.." . Dava disposizioni su come si doveva giocare in base ai giocatori che portava. Non mi ricordo altro modulo a Catania degno di nota..
A mio avviso Cosentino ha portato giocatori in grado di vincere questo campionato che, sempre a mio modesto parere, è di per se scarso.
E' palese l'errata posizione di alcuni giocatori fondamentali, come sono fuori logica le sostituzioni..(contro il Lanciano togli Rosina l'unico in grado di tenere palla  e ripartire..). Anche l'utilizzo di Cani è dubbio....: perchè non Barisic dall'inizio o quanto meno a partita in corso???
Non bisogna essere esperti calciofili per rendersi conto di tali nefandezze..

 

Lo Monaco si riferiva al "4-3-3 nel DNA" perché una squadra si costruisce in base al modulo base.
Poi gli allenatori schieravano la squadra a seconda delle necessità.

Marino a partita in corso passava, spesso, al 4-4-2; Baldini iniziò il capionato col 4-2-3-1, correggendolo dopo due giornate; Zenga a Atzori, spesso, giocavano col 3-5-2; Giampaolo a volte giocò col 4-3-1-2 e Montella ha fatto tutti i moduli che voleva.

No, Lo Monaco non diceva a nessuno come dovevano giocare.

E dubito che Cosentino abbia detto agli allenatori come debbano giocare. Per quanto riguarda Pellegrino, sono d'accordo con GP, ma credo che in questo momento - al di là degli errori - sia un capro espiatorio.

Ciao!
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 06:48:02 pm da Nelson »
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #109 il: 09 Settembre 2014, 06:51:13 pm »
Scusate...onestamente non capisco!!
Ricordo le premesse di Lo Monaco durante le interviste: "....questa squadra ha il 4-3-3 nel proprio dna.." . Dava disposizioni su come si doveva giocare in base ai giocatori che portava. Non mi ricordo altro modulo a Catania degno di nota..
A mio avviso Cosentino ha portato giocatori in grado di vincere questo campionato che, sempre a mio modesto parere, è di per se scarso.
E' palese l'errata posizione di alcuni giocatori fondamentali, come sono fuori logica le sostituzioni..(contro il Lanciano togli Rosina l'unico in grado di tenere palla  e ripartire..). Anche l'utilizzo di Cani è dubbio....: perchè non Barisic dall'inizio o quanto meno a partita in corso???
Non bisogna essere esperti calciofili per rendersi conto di tali nefandezze..
  Antonio,  manuale allaa mano, c'e' una serie infinita di errori e una sommatoria di equivoci tattici e di posizionamento che hanno determinato la situazione di cui si sta discutendo....se poi ci aggiugi chePellebgrino deve fare di necessita' virtu' con le scelte non operate autonomamente il risultato e' un punto in due partite....e'un allenatore aziendalista che non ha voce in capitolo nemmeno nella compilazione della formazione : " questi sono gli uomini che devi schierare, incaricati di sistemarli alla meglio".
Abbiamo bisogno di un allenatore ca sapi arriminari i catti boni e uno che sappia usare all'occorrenza bastone e carota....
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #110 il: 09 Settembre 2014, 06:52:59 pm »
Ancora c'è tempo di recuperare, nel senso di corregegre gli errrori. Siccome lo scorso anno anbbiamo atteso fin troppo prima di analizzarli, mi osno portato avanti, ma naturalmente ancora è presto per fare processi e sentenze.
Ho solo voluto sottolineare che finora i dubbi già espressi in sede di calciomercato sono stati alimentati da risultati poco confortanti. E' stato un inizio talmente sconcertante che spero non possa durare, ma è bene analizzare i fatti, per quello che conta la nostra opinione. Almeno per sapere cosa aspettarci.

Bua sei stato chiaro. Io non ho letto alcuna sentenza.

Nonostante qualche lacuna, la squadra ha un grandissimo potenziale.

Le riflessioni sono inevitabili, perché il più forte avversario del Catania sembra essere il Catania stesso.

Alla prossima.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #111 il: 09 Settembre 2014, 06:58:57 pm »
Scusate...onestamente non capisco!!
Ricordo le premesse di Lo Monaco durante le interviste: "....questa squadra ha il 4-3-3 nel proprio dna.." . Dava disposizioni su come si doveva giocare in base ai giocatori che portava. Non mi ricordo altro modulo a Catania degno di nota..
A mio avviso Cosentino ha portato giocatori in grado di vincere questo campionato che, sempre a mio modesto parere, è di per se scarso.
E' palese l'errata posizione di alcuni giocatori fondamentali, come sono fuori logica le sostituzioni..(contro il Lanciano togli Rosina l'unico in grado di tenere palla  e ripartire..). Anche l'utilizzo di Cani è dubbio....: perchè non Barisic dall'inizio o quanto meno a partita in corso???
Non bisogna essere esperti calciofili per rendersi conto di tali nefandezze..
  Antonio,  manuale allaa mano, c'e' una serie infinita di errori e una sommatoria di equivoci tattici e di posizionamento che hanno determinato la situazione di cui si sta discutendo....se poi ci aggiugi chePellebgrino deve fare di necessita' virtu' con le scelte non operate autonomamente il risultato e' un punto in due partite....e'un allenatore aziendalista che non ha voce in capitolo nemmeno nella compilazione della formazione : " questi sono gli uomini che devi schierare, incaricati di sistemarli alla meglio".
Abbiamo bisogno di un allenatore ca sapi arriminari i catti boni e uno che sappia usare all'occorrenza bastone e carota....

Altrimenti non si spiegherebbe come cerca di fare quadrare una sorta di 4-2-3-1 (per fare coesistere Castro, Martinho e Rosina), pur avendo due terzini che non gli garantiscono alcun equilibrio.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #112 il: 09 Settembre 2014, 07:11:36 pm »
Davide...mi pare che abbiamo un linguaggio diverso....ma ti pare la stessa cosa inserire Rinaudo come centrale di difesa piuttosto che un difensore di quel ruolo?....su sapi La Palisse si pigghia a timbulati  :-D

GP, permettimi di intervenire perché la domanda l'avevo posta anche io, solo che poi ci livai manu perché stava capitando il medesimo simpatico malinteso.

Orbene, quello che vogliamo dire io e Davide è il seguente concetto:

- uno lamenta che Pellegrino ha lasciato la difesa a 3 (Peruzzi - Spolli - Monzon);

- l'altro lamenta che aveva retrocesso a centrale Rinaudo.

Ma a questo punto, la difesa diventa a 4. Giusto o sbagliato, poco importa.

Quello che ci chiediamo è questo: ha giocato con 4 difensori o con 3? Perché, ripeto, avete detto due cose differenti.

Insomma, chi cumminau::)
.... :-Dcumminau minkiati supra a minkiati
 Mi spiego meglio....dopo l'uscita di Sauro ,per sommatoria di cartellini gialli, la difesa resta invariata ....tre uomini che difendono senza che Pellegrino si preoccupi di intregare con un altro difensore il rossazzurro espulso....la difesa rimane a tre fino a dieci minuti  piu'recupero , in quel momente chissa'per quale sortilegio saltano tutti gli schemi  e come ultimo baluardo, a difesa della nostra area, rimane il solo Rinaudo ridotto a uno straccio di calciatore in quanto in debito di ossigeno...il mio appunto era concentrato sul fatto che invece  dellArretramento di Rinaudo, si poteva operare una qualunque sostituzione con un qualunque altro difensore che hai in panchina lasciando al centrocampista il lavoro che sa fare meglio....o credi anche tu come Pellegrino che Rinaudo possa essere all'altezza di interpretare altrettanto bene il ruolo di centrale di difesa?  ;-)....conoscendoti, non credo proprio...
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #113 il: 09 Settembre 2014, 07:13:42 pm »
Davide...mi pare che abbiamo un linguaggio diverso....ma ti pare la stessa cosa inserire Rinaudo come centrale di difesa piuttosto che un difensore di quel ruolo?....su sapi La Palisse si pigghia a timbulati  :-D

No GP....non è stata la mossa giusta, ed infatti io ho detto che è stato un errore arretrare Rinaudo in difesa. Però io ho avuto l'erronea impressione che anche dopo il 2-2, Pellegrino avesse continuato a schierare la difesa a tre con i nostri terzini-farfalle ai fianchi do longammatulu scunchiurutu.
Da come Rosina si è affrettato a recuperare il pallone dalla rete dopo aver trasformato il rigore, si capisce come il Catania la volesse vincere la partita. Forse Pellegrino ha pensato che lasciando gli stessi uomini in campo, ma arretrando Rinaudo in difesa per fargli fare i lanci lunghi dalle retrovie, la partita si poteva vincere. O forse il mister non si fida troppo di Capuano (unico difensore in panchina) che quest'anno pare destinato a fare la chioccia alla squadra, e quindi a starisi assittatu 'n panchina a fari l'ova.
 

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #114 il: 09 Settembre 2014, 07:16:41 pm »
Davide...mi pare che abbiamo un linguaggio diverso....ma ti pare la stessa cosa inserire Rinaudo come centrale di difesa piuttosto che un difensore di quel ruolo?....su sapi La Palisse si pigghia a timbulati  :-D

O forse il mister non si fida troppo di Capuano (unico difensore in panchina) che quest'anno pare destinato a fare la chioccia alla squadra, e quindi a starisi assittatu 'n panchina a fari l'ova.

E pensare che si è fatto tutto il precampionato. Mah!
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #115 il: 09 Settembre 2014, 07:33:38 pm »
Mah, sinceramente mi pare prematuro, dopo appena due giornate, parlare di fallimento degli obiettivi stagionali.....una galleria di utopie ....
 Non capisco come si possa gia' avanzare un cambio dei vertici societari e si chieda a gran voce, ripeto alla fine della seconda di campionato, la testa dell'AD  8-).....un processo ancora senza prove, o quantomeno ancora poco indiziario per decretarne la condanna.
L'unica colpa che mi sento di dargli e' l'insistenza nel voler sosstenere che il reparto  difensivo va be ne cosi' e non  ha bisogno di ulteriori puntelli sulle due fasce, piu' precisamente nei settori di competenza di Peruzzi e di Monzon.
 Allo stato attuale e'innegabile che il maggiore indiziato del brutto inizio campionato e' nell'insieme tutto il reparto, portiere compreso, e anche se i due esterni hanno mostrato dei limiti specialmente nella fase difensiva e' anche vero
che non hanno nemmeno fornito un sensibile contributo  alla fase di assistenza in termini di proposizione e di attacco. Forse meno deficitario l'apporto fornito da Monzon rispetto a quello deludentissimo di Peruzzi......pero', ne vogliamo parlare della posizione di Castro e Martinho? La presenza di un Castro caotico e sconclusionato obbliga
l'allenatore(?) A SCHIERARE GIOCO FORZA  Martinho in una posizione a lui non congeniale, posizione di interno
destro che non ha mai ricoperto....nemmeno in emergenza....
 Questo equivoco crea squilibrio nei settori di centrocampo ee attacco. Non bisogna farsi impressionare dalle bellle
prestazioni del brasiliano ma, nell'interesse del gruppo, bisogna soprattutto che non si perdano di vista gli equilibri tra
i reparti.
 Credo che le colpe dell'allenatore , oltre a quelle tecno-strategiche,siano anche quelle di assecondare e acceta supinamente gli ordini che gli vengono trasmessi dall'alto. E qui bisogna chiamare in causa Pablo Cosentino: che influenza ha il nostro AD nella compilazione della formazione che ogni settimana scende in campo?
 Non voglio entrare nel merito, succede a tutte le latitudini e in tutte le societa', ma mi pare che se a una politica aziendale non corrispondono i risultati  del campo e questa risulta fortemente autolesionista , e' cosa giusta e assennata che qualcosa vada rivisto ,  nell'interesse della stessa societa' e nel rispetto dei tifosi e di tutta la citta'.

Carissimo Giuseppe (scusa se mi permetto :-))) io non chiedo a gran voce nulla.
la mia è una considerazione che rimane tale, poi quando vado allo stadio, sostengo e basta, ci mancherebbe.
però permettimi, la mia utopia è basata sul fatto che, rispetto allo scorso campionato, mi sembra non sia cambiato nulla, strategie tecniche a parte.
mi spiego, alla prima giornata ribalti una partita sul 3-2  e poi ti fai uccellare al 94' per l'ennesimo svarione difensivo.
seconda giornata, chiudi immeritatamente il primo tempo in vantaggio in superiorità numerica,
nel secondo tempo invece di giocare cinici e concentrati si fanno mettere sotto facendosi ribaltare
il risultato.seconda espulsione in due giornate.
non è cambiato nulla.
forse potrebbe cambiare la situazione con un allenatore di carisma che si faccia rispettare all'interno dello spogliatoio per sopperire alla carenza societaria in fatto di gestione ma lo scorso campionato con il sergente de canio non cambiò nulla.
pertanto, lo so che due giornate sono poche ma secondo me il problema è:

1)la gestione dei giocatori
2)la rosa costruita male (vedi difesa e centrocampo dove non c'è nessuno che organizza il gioco e costringe rosina a giocare arretrato)
3)giocatori eternamente non pronti fisicamente che occuperebbero ruoli chiave(leto, almiron)
4)giocatori inadeguati che da oltre un anno non rendono per quello che era nelle aspettative e che puntualmente alternano errori su errori(peruzzi, castro, monzon)

naturalmente spero adesso di essere smentito e che il catania faccia un filotto di risultati ma secondo
il mio parere, con questi presupposti (che sono uguali allo scorso campionato ) disputeremo un campionato altalenante.

Carissimo Luigi, le tue sono considerazioni serie  e in parte condivisibili, tranne....nella riesumazione di un alter ego di PLM...
Nessuno nega che ci sono e continuano ad esserci degli errori nella gestione e nella composizione della rosa messa a disposizione dell'allenatore ma, come dice la Merkel, cu mangia fa muddichi e Cosentino ha sulle spalle la responsabilita' di una retrocessione ,e per questo ci sentiamo in diritto-dovere di riappropriarci di quanto ci e'stato tolto, non fosse altro per i proclami sbandierati in tutte le sedi. Devi convenirne, pero', che sarebbe bastato maggior acume tattico e qualche scelta migliore di uomini da schierare e, a quest'ora, staremmo qui a fare l'apoteosi alla societa' e all'allenatore...non credi?
Un abbraccio
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #116 il: 09 Settembre 2014, 07:42:53 pm »
Davide...mi pare che abbiamo un linguaggio diverso....ma ti pare la stessa cosa inserire Rinaudo come centrale di difesa piuttosto che un difensore di quel ruolo?....su sapi La Palisse si pigghia a timbulati  :-D

No GP....non è stata la mossa giusta, ed infatti io ho detto che è stato un errore arretrare Rinaudo in difesa. Però io ho avuto l'erronea impressione che anche dopo il 2-2, Pellegrino avesse continuato a schierare la difesa a tre con i nostri terzini-farfalle ai fianchi do longammatulu scunchiurutu.
Da come Rosina si è affrettato a recuperare il pallone dalla rete dopo aver trasformato il rigore, si capisce come il Catania la volesse vincere la partita. Forse Pellegrino ha pensato che lasciando gli stessi uomini in campo, ma
arretrando Rinaudo in difesa per fargli fare i lanci lunghi dalle retrovie, la partita si poteva vincere. O forse il mister non si fida troppo di Capuano (unico difensore in panchina) che quest'anno pare destinato a fare la chioccia alla squadra, e quindi a starisi assittatu 'n panchina a fari l'ova.
Davide...non ha saputo leggere....un errore e una superficialita'che non ti puoi consentire nemmeno nei campionati aziendali...questi momenti ti danno la misura di quanto l'allenatore puo'essere artefice delle fortune  o sfortune della squadra....il momento in cui puoi fare pendere la bilancia dalla tua parte....
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2417
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #117 il: 09 Settembre 2014, 08:22:13 pm »

...ecco...vedi, Luigi...ora il discorso assume un altro senso...perchè fin'ora tu, Bua ed altri, avete dato per assodato il fallimento di un intero progetto, già a due sole giornate di campionato...e che uno dei più famosi procuratori di calciatori, che immagino conoscerà morte, vita e miracoli delle società calcistiche, non possa fare l'A.D. di una società di calcio...cosa che francamente, a meno che siate addetti ai lavori, mi viene difficile comprendere da quale pulpito possiate asserirlo con tanta sicurezza...  :-D ...quando vi leggo sull'argomento, mi sembrate i pensionati davanti ai cantiri che devono insegnare agli operai come si scava una strada 


Nel mio primo commento  "a caldo"  dopo la sconfitta di Vercelli ho sostenuto che bisogna tenere i nervi saldi e aspettare  fino alla quinta giornata. Continuo ad essere di quell'opinione anche dopo la lettura dell'interessantissima discussione che si é sviluppata in questo topic. Nonostante non abbia visto importanti passi avanti dalla prima di coppa Italia a domenica scorsa, ritengo che non vada trascurata l'incidenza della preparazione sui non-risultati sin qui ottenuti. Mi spiego meglio. Tutti noi, penso, abbiamo esperienza di partitelle in cui abbiamo giocato ad es. scapoli contro ammogliati, operai contro dirigenti, detenuti contro secondini   8D ::), ecc. e sicuramente vi sará capitato di fare giocate degne del miglior Maradona, nei primi 20 minuti di partita, poi però il fiato viene meno e a palla ni passa macari d'aricchi senza ca n'arrinescia un tintu stop. Facendo le dovute proporzioni, credo che la stessa cosa si verifichi anche ai livelli professionistici. É possibile quindi che certi errori dipendano proprio dalla preparazione, specie al cospetto di squadre preparate invece per partire "sparate" . La differenza spesso consiste in "attimi" di reattivitá. Non mi spiegherei infatti come Sauro, che magari non sará veramente "il migliore" ma sicuramente non é un calciatore del CND che gioca in serie B, si é fatto "uccellare" a Vercelli da un giocatore proveniente dalla Lega Pro.
Anche il gioco fin qui visto,anche a parer mio molto carente e limitato negli schemi in base ai giocatori a disposizione, potrebbe dipendere da un limite fisico della squadra. Giocare "palla e vai" per vie centrali é meno dispendioso di correre su e giù per le fasce laterali, allargando il gioco ed entrando in area dal fondo.
Per questo concludo che é saggio aspettare qualche altra partita, ma non per molto perché ci sono tempi "tecnici" oltre i quali non si può andare.

Sulla "Risorsa" invece, trovo divertente l'immagine degli anziani pensinati che vuardano i lavori e danno consigli agli operai; una cosa che anch'io noto sempre, specie quando c'é in atto un cantiere-scuola. Peró devo far rilevare che questa volta analoga considerazione sulle doti di dirigente del nostro AD sono venute anche dagli "addetti ai lavori" dagli "ingegneri". Qualcuno potrá anche malignamente osservare che non fa testo perché é interessato, ma il nostro ex ad Sergio Gasparin (che, ricordo, mai ha parlato male di societá, presidente di Cosentino o di Catania) messo alle strette per esprimere un giudizio su Cosentino, in un'intervista di qualche mese fa (quindi in tempi non sospetti e dopo la "promozione")ha osservato che "la professionalitá in questo mestiere -il dirigente di una squadra- non si improvvisa ma si acquisisce con anni di esperienza". Credo che sia profondamente vero e valga per ogni mestiere. Senza offesa per il nostro attuale AD che ha un'altissima professionalitá come operatore di mercato.

Ora però sull' AD taccio, non vorrei che ci fosse un altro avanzamento di grado. :-))
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 08:24:43 pm da vasco »

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #118 il: 09 Settembre 2014, 08:30:46 pm »
Luis non sono d'accordo ma non e' importante


Questa la devo ricopiare

trovata su .com

stamattina leggo il giornale chiddu p'ammugghiari u pisci......
un articolo esordiva con le frasi "Mièrdà Mièrdà Mièrdà" riferite sicuro al nostro caro AD Miami beach!
allora mi sono fatto un flash delle possibili cose che lui abbia detto hai giocatori cioe io ho aggiunto: siete delle emerite Mèrdè ieri sembravate delle signorine che passeggiavate al lungomare da trizza, ad un tratto uno dei giocatori a bassa voce dice "scusi direttore" e lui incazzato lo stoppa tu stai zitto, ve li meritate con il nervo bagnato còglìònì!!! tutto e soltanto pi farisi sentiri de giunnalisti ca u spittavunu fora...... poi allultimo chiede se i giornalisti erano andati via allora a quel punto gli dice a spolli di attaccare lo stereo scandendo il tempo per una festa tra di loro!!!
flash
INSOMMA VA SI NI STANUFUTTENNU ALLA GRANDE......
secondo me!


 :-D

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Pro Vercelli - Catania
« Risposta #119 il: 09 Settembre 2014, 09:22:33 pm »
Nel mio primo commento  "a caldo"  dopo la sconfitta di Vercelli ho sostenuto che bisogna tenere i nervi saldi e aspettare  fino alla quinta giornata. Continuo ad essere di quell'opinione anche dopo la lettura dell'interessantissima discussione che si é sviluppata in questo topic. Nonostante non abbia visto importanti passi avanti dalla prima di coppa Italia a domenica scorsa, ritengo che non vada trascurata l'incidenza della preparazione sui non-risultati sin qui ottenuti. Mi spiego meglio. Tutti noi, penso, abbiamo esperienza di partitelle in cui abbiamo giocato ad es. scapoli contro ammogliati, operai contro dirigenti, detenuti contro secondini   8D ::), ecc. e sicuramente vi sará capitato di fare giocate degne del miglior Maradona, nei primi 20 minuti di partita, poi però il fiato viene meno e a palla ni passa macari d'aricchi senza ca n'arrinescia un tintu stop. Facendo le dovute proporzioni, credo che la stessa cosa si verifichi anche ai livelli professionistici. É possibile quindi che certi errori dipendano proprio dalla preparazione, specie al cospetto di squadre preparate invece per partire "sparate" . La differenza spesso consiste in "attimi" di reattivitá. Non mi spiegherei infatti come Sauro, che magari non sará veramente "il migliore" ma sicuramente non é un calciatore del CND che gioca in serie B, si é fatto "uccellare" a Vercelli da un giocatore proveniente dalla Lega Pro.
Anche il gioco fin qui visto,anche a parer mio molto carente e limitato negli schemi in base ai giocatori a disposizione, potrebbe dipendere da un limite fisico della squadra. Giocare "palla e vai" per vie centrali é meno dispendioso di correre su e giù per le fasce laterali, allargando il gioco ed entrando in area dal fondo.
Per questo concludo che é saggio aspettare qualche altra partita, ma non per molto perché ci sono tempi "tecnici" oltre i quali non si può andare.

Giustissima considerazione Vasco. Ricordiamoci inoltre che a Vercelli il Catania ha giocato con Frison che aveva appena recuperato da un infortunio (e fino a un paio di giorni prima della partita sembrava dovesse giocare addirittura l'ultimo arrivato Anania), Calello che negli ultimi due anni ha giocato appena dieci spezzoni di partita (e anche lui reduce da multipli interventi chirurgici e quindi bisognoso di recuperare dopo la lunga inattività), e Cani che è stato reintegrato in rosa appena due giorni prima della chiusura del mercato (dopo che "la risorsa" non è riuscito ad accaparrarsi centravanti più appetibili come Pavoletti o Ragusa).



Sulla "Risorsa" invece, trovo divertente l'immagine degli anziani pensinati che vuardano i lavori e danno consigli agli operai; una cosa che anch'io noto sempre, specie quando c'é in atto un cantiere-scuola. Peró devo far rilevare che questa volta analoga considerazione sulle doti di dirigente del nostro AD sono venute anche dagli "addetti ai lavori" dagli "ingegneri". Qualcuno potrá anche malignamente osservare che non fa testo perché é interessato, ma il nostro ex ad Sergio Gasparin (che, ricordo, mai ha parlato male di societá, presidente di Cosentino o di Catania) messo alle strette per esprimere un giudizio su Cosentino, in un'intervista di qualche mese fa (quindi in tempi non sospetti e dopo la "promozione")ha osservato che "la professionalitá in questo mestiere -il dirigente di una squadra- non si improvvisa ma si acquisisce con anni di esperienza". Credo che sia profondamente vero e valga per ogni mestiere. Senza offesa per il nostro attuale AD che ha un'altissima professionalitá come operatore di mercato.

Ah unn'è du beddu Gasparin? Quanto manca Sergio a questo Catania!



Ora però sull' AD taccio, non vorrei che ci fosse un altro avanzamento di grado. :-))

A proposito: ma Puvvirenti unn'è? L'anno scosso n'addumannaumu unn'era Cusintinu, av'annu m'addumannu unn'è Puvvirenti.
Come mai non dice niente e non si fa vedere? Ma la settimana precedente contro il Lanciano era seduto in panchina come era solito fare durante i suoi dieci anni di presidenza?
A me quel Pulvirenti zitto zitto, messo in un angolo della sala conferenze durante la presentazione dei nuovi giocatori mi ha fatto una brutta impressione.
« Ultima modifica: 09 Settembre 2014, 09:30:15 pm da Davide da Miami »