Autore Topic: SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??  (Letto 35907 volte)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #30 il: 16 Maggio 2014, 09:06:33 pm »
Bologna, Catania, Siena, Livorno, forse Lecce, Perugia...
O ci si attrezza, e per bene, o la serie cadetta rischia di essere un calvario...

garreccio sempre i soliti discorsi

Il Catania retrocedera' da terzultima,quindi e' la massima pretendente alla A.
Che ci riesca o meno

Livorno e Bologna hanno grossi problemi ecomici
Il Siena se non sale quest'anno e' spacciato altro che ambire alla A

Lecce(ca ancora a rrivari) e Perugia sono dalla C

Di cosa discutiamo

Non ci dobbiamo preoccupare di nessuno

Se falliremo sara' solo colpa della societa'.
::)  ::) ::)  ::)
...secunnu tia,su n'acchianamu a cuppa è sempri da società?...se il Milan o l'Inter non vincono il campionato è sempre e solo colpa della società....se il Real Madrid quest'anno non vince la CL è colpa della società....
La società ha una sola colpa: la disgrazia di avere un seguito di tifosi che pensa che fare una squadra vincente è come fare l'album Panini....
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #31 il: 16 Maggio 2014, 09:11:50 pm »

Un grosso ringraziamento va a Pellegrino che quantomeno ha saputo regalarci partite VERE ed è riuscito nel compito di dare stimoli a un "cadavere" che non dava piu' segni di vita...


Una vittoria domenica sarebbe un segno importante che Pellegrino è riuscito a guadagnarsi la fiducia dello "spogliatoio". Ma di QUESTO spogliatoio "storico" del Catania. Non sappiamo ancora nulla, ma è presumibile che l'anno prossimo sarà profondamente diverso, con tanti giocatori nuovi da mettere immediatamente a "regime"....
Non sò, se pensassero di andare ancora su un "emergente", con poca esperienza di promozioni...........si rischierebbe un'altra frittata. E allora perché no Pellegrino?
..pensavo che si potrebbe trovare di meglio...con uno score migliore di quello illustrato da Aldo....se frittata potrebbe essere facciamola con ...uova fresche di giornata e possibilmente biologiche  :-D
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4869
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #32 il: 16 Maggio 2014, 09:34:16 pm »
Secondo me fanno più testo le fallimentari esperienze di Pellegrino in B (mi pare con il Padova oltre che col Catania del 2003) che le ultime partite in A.
A mio parere ci vorrebbe qualcosa di più, con tutto il rispetto per Pellegrino.

Ciao Bua, ti leggo sempre con piacere. Se mi permetti, secondo me, fresco dell'esperienza palermitana di quest'anno, prim'ancora di pensare al tecnico si dovrebbe pensare ad un DS di livello. E per livello non intendo un Corvino o un Marotta gente che la B la vive e l'ha vissuta pochissimo, ma un DS di categoria. Io su Perinetti devo purtroppo cospargermi il capo di cenere e riconoscere che più del 50% del merito della promozione è suo. Quindi un bravo DS che faccia il punto della situazione sui giocatori che resteranno a Catania e su quelli che lui avrebbe in testa di tesserare e dalla summa di questi due elementi tracciare il profilo del nuovo tecnico che non deve essere necessariamente un tecnico di grido. Potrebbe anche essere un emergente, ce ne sono diversi in B quest'anno che stanno facendo non bene ma benissimo. Questa è la mia opinione.
Ciao.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #33 il: 16 Maggio 2014, 10:57:41 pm »
Salgono intanto le quotazioni di Pellegrino, che protrebbe essere riconfermato sulla panchina rossazzurra..
Per quel che si è visto in queste 5 partite, Verona a parte (!), ammia mister "ma tu lo sai chi sono io" non dispiacerebbe..

Secondo me fanno più testo le fallimentari esperienze di Pellegrino in B (mi pare con il Padova oltre che col Catania del 2003) che le ultime partite in A.
A mio parere ci vorrebbe qualcosa di più, con tutto il rispetto per Pellegrino.
Anche a me Pellegrino andrebbe benissimo come allenatore in B. Non posso giudicarlo per quello che ha fatto più di dieci anni fa, ma in queste ultime partite con il Catania ha fatto bene (Verona a parte).
Cu s'avissi aricogghiri i pupi inveci è Cusintinu. Ma puttroppu.....
Davide, premesso che il nostro parere non conta un ***, come ci è stato spiegato in un'altra discussione, io ad uno con questo score non affiderei la mia squadra se volessi fare un campionato vincente.
2001/02           Serie C1                            Catania, subentra il 25-5, 3°, promosso dopo i play off
2002/03           Serie B                              Catania esonerato il18-11
2003/4             Serie C1                            Comprensorio Normanno , 16° ai play out, persi contro la Vis Pesaro, retrocede in serie C2
2004/5              Serie C1                           Virtus Lanciano, 7°
2005/6             Serie C1                            Padova esonerato il 17-12-05
2007/8             serie C1                            Martina Franca esonerato il 16-10-07
2008/9             Lega Pro 1^ divisione       Lecco subentra il 2-1-09, 15°, ai play out, vinti contro la Sambenedettese
2009/10            Lega Pro 2^ divisione      Nuova Cassino esonerato l’1-2-10, richiamato l’1-3-10, 8°
2010/11           Lega Pro 1^ divisione       Sudtirol-Alto Adige subentra il 21-3,  ai play out, persi contro il Ravenna, retrocede Lega Pro 2^ divisione 
2011/12           serie D                              Lecco, subentra il 4-10-11, esonerato 17-1-12

 ::)

Aldo sicuramente lo score che hai elencato non è per niente entusiasmante. Però io non ho idea quali fossero le circostanze in cui ha allenato Pellegrino in tutte quelle piazze che hai elencato.
Per quel poco che ho visto in questo finale di campionato a me Pellegrino è piaciuto (tranne a Verona dove ha toppato clamorosamente). In primis Pellegrino ha avuto le palle di mettere in panchina a quel peso morto di Lodi che come tutti sapete a mia mi fa troppu malu sangu. Poi il tecnico siracusano ha un forte attaccamento alla maglia rossazzurra, componente importantissima che quest'anno è completamente mancata nel Calcio Catania. Infine Pellegrino è riuscito a mettere in campo una squadra razionale e omogenea, con un gioco semplice e lineare ma allo stesso tempo produttivo ed efficace (tranne sempre a Verona).
Certo se Cosentino riesce a mettere sulla panchina del Catania qualcuno migliore che lo faccia pure. Ma la mia fiducia su Cosentino amministratore delegato è pari a zero in quanto Pulvirenti si è affidato ad un esordiente assoluto nel ruolo, privo della necessaria esperienza e formazione. Poi anche Cosentino è libero di smentirmi e di sorprendermi così come ha fatto Pellegrino in queste poche giornate di campionato.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #34 il: 16 Maggio 2014, 11:12:03 pm »
.................................................
Aldo sicuramente lo score che hai elencato non è per niente entusiasmante. Però io non ho idea quali fossero le circostanze in cui ha allenato Pellegrino in tutte quelle piazze che hai elencato.
Per quel poco che ho visto in questo finale di campionato a me Pellegrino è piaciuto (tranne a Verona dove ha toppato clamorosamente). In primis Pellegrino ha avuto le palle di mettere in panchina a quel peso morto di Lodi che come tutti sapete a mia mi fa troppu malu sangu. Poi il tecnico siracusano ha un forte attaccamento alla maglia rossazzurra, componente importantissima che quest'anno è completamente mancata nel Calcio Catania. Infine Pellegrino è riuscito a mettere in campo una squadra razionale e omogenea, con un gioco semplice e lineare ma allo stesso tempo produttivo ed efficace (tranne sempre a Verona).
........................................................
Tanto per esercitarci nel pour parler. 5 partite sono troppo poche per poter esprimere un giudizio ragionevolmente fondato su Maurizio Pellegrino. Si è confrontato con pochi allenatori e in una situazione particolarissima. Avrei voluto vederlo all'opera per tutto il girone di ritorno (questo detto col "senno dei poi"), confrontarsi con altri allenatori "navigati" e con altre squadre motivate.
Però se si intende fare l'ennesima "scommessa" tanto vale scommettere su Maurizio Pellegrino, per quel poco che abbiamo visto.
Omenu sapemu cu è ::) .

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #35 il: 16 Maggio 2014, 11:17:09 pm »
Secondo me fanno più testo le fallimentari esperienze di Pellegrino in B (mi pare con il Padova oltre che col Catania del 2003) che le ultime partite in A.
A mio parere ci vorrebbe qualcosa di più, con tutto il rispetto per Pellegrino.

Ciao Bua, ti leggo sempre con piacere. Se mi permetti, secondo me, fresco dell'esperienza palermitana di quest'anno, prim'ancora di pensare al tecnico si dovrebbe pensare ad un DS di livello. E per livello non intendo un Corvino o un Marotta gente che la B la vive e l'ha vissuta pochissimo, ma un DS di categoria. Io su Perinetti devo purtroppo cospargermi il capo di cenere e riconoscere che più del 50% del merito della promozione è suo. Quindi un bravo DS che faccia il punto della situazione sui giocatori che resteranno a Catania e su quelli che lui avrebbe in testa di tesserare e dalla summa di questi due elementi tracciare il profilo del nuovo tecnico che non deve essere necessariamente un tecnico di grido. Potrebbe anche essere un emergente, ce ne sono diversi in B quest'anno che stanno facendo non bene ma benissimo. Questa è la mia opinione.
Ciao.

Ciao Sergio, ben ritrovato.
Senza dubbio hai ragione. Ti dirò di più ancor prima io cercherei di ricostruire quello spirito di appartenenza che ci ha portato a collezionare risultati importanti senza fuoriclasse assoluti. Per farlo ci vorrebbe anche un AD di altro spessore, ma è solo uan mia opinione.
Un grande vantaggio per il Palermo è stato aver risolto il  problema DS già nella primavera della retrocessione.
A noi non è dato di sapere cosa abbia in mente Pulvirenti. Dopo le voci sulla possibile nomina di Diego Caniggia, un azzardo che sarebbe impossibile spiegare (ma tanto ci accontenteremmo probabilmente di pensare "il presidente dei record non può essere impazzito"), si parla adesso di Capozucca.
Tornando al tecnico anche io non ho pregiudizi sugli emergenti. Un Drago non mi dispiacerebbe. Fra l'altro mi pare sia quel Massimo Drago ceh giocò con noi nel 1995 in CND. Pellegrino secondo me le sue occasioni le ha perse non per caso. Quindi non insisterei.

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #36 il: 16 Maggio 2014, 11:21:45 pm »
.................................................
Aldo sicuramente lo score che hai elencato non è per niente entusiasmante. Però io non ho idea quali fossero le circostanze in cui ha allenato Pellegrino in tutte quelle piazze che hai elencato.
Per quel poco che ho visto in questo finale di campionato a me Pellegrino è piaciuto (tranne a Verona dove ha toppato clamorosamente). In primis Pellegrino ha avuto le palle di mettere in panchina a quel peso morto di Lodi che come tutti sapete a mia mi fa troppu malu sangu. Poi il tecnico siracusano ha un forte attaccamento alla maglia rossazzurra, componente importantissima che quest'anno è completamente mancata nel Calcio Catania. Infine Pellegrino è riuscito a mettere in campo una squadra razionale e omogenea, con un gioco semplice e lineare ma allo stesso tempo produttivo ed efficace (tranne sempre a Verona).
........................................................
Tanto per esercitarci nel pour parler. 5 partite sono troppo poche per poter esprimere un giudizio ragionevolmente fondato su Maurizio Pellegrino. Si è confrontato con pochi allenatori e in una situazione particolarissima. Avrei voluto vederlo all'opera per tutto il girone di ritorno (questo detto col "senno dei poi"), confrontarsi con altri allenatori "navigati" e con altre squadre motivate.
Però se si intende fare l'ennesima "scommessa" tanto vale scommettere su Maurizio Pellegrino, per quel poco che abbiamo visto.
Omenu sapemu cu è ::) .

Vasco a me ciò che è piaciuto in particolare di Pellegrino è che perquanto fosse stato messo sulla panchina del Catania per fare il traghettatore, lui invece ci ha veramente creduto nel miracolo della salvezza, e il suo pensiero ha corrisposto con la mia indole battagliera di non mollare fino a quando la matematica non ci ha condannato (io anzi ancora spero in un improbabile ripescaggio).
Certo cinque partite sono poche. Vediamo che succede con l'Atalanta.
Come hai detto tu, ammenu sapemu cu è.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #37 il: 16 Maggio 2014, 11:33:47 pm »
VOX Populi...con pernacchione fantastico incluso.....

http://www.youtube.com/watch?v=-xn-XDCSBE0


Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3856
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #38 il: 16 Maggio 2014, 11:47:30 pm »
Salgono intanto le quotazioni di Pellegrino, che protrebbe essere riconfermato sulla panchina rossazzurra..
Per quel che si è visto in queste 5 partite, Verona a parte (!), ammia mister "ma tu lo sai chi sono io" non dispiacerebbe..

Scusatemi ma io continuo a ragionare "all'antica". Io partiredi dall'assetto tecnico di base che si vuole dare alla squadra. Se si vuole ad es. passare dal 4-3-3 al 4-2-2 bisogna andare a cercare un tecnico che lo fa fare bene e di conseguenza i giocatori adatti. Inoltre credo (l'esperienza di quest'anno dei nostri conterranei insegna) che in serie B è importante l'esperienza, la capacità di gestire IN TUTTO e PER TUTTO, ad alto livello, una stagione lunghissima, fisicamente e mentalmente stressante, nella quale a volte ci si deve accontentare anche solo di far andare avanti la classifica.

Va bene Pellegrino per tutto ciò o si può trovare di meglio?
1 o 2 sicuro  ;-)

Questo è solo un gioco, perché il problema vero per l'anno prossimo non é la scelta dell'allenatore, quella sarà una conseguenza ...... stiamo a vedere, credo che a questo punto non dovrebbe mancare molto per saperne di più .... anche se dalle premesse e dalle voci che circolano, personalmente, ....... a viru niura  :-|
  :-D....fossi in te cambierei occhiali...quali premesse?...voci di chi?...
Un grosso ringraziamento va a Pellegrino che quantomeno ha saputo regalarci partite VERE ed è riuscito nel compito di dare stimoli a un "cadavere" che non dava piu' segni di vita...
Il lotto degli allenatori papabili?..non c'è granchè di "mercanzia" in giro...però posso fare l'identikit dell'allenatore che mi garba.....deve prediligere il gioco offensivo e propositivo che sfrutti anche l'ampiezza del campo ( 3-5-2 o 4-2-3-1, visto che il 4-3-3 è un falso..d'autore) e, dulcis in fundo, carattere e determinazione le peculiarità del suo DNA di allenatore...uno che sappia praticare il metodo del bastone e della carota....
Se non vedi le premesse e non senti le voci non è un problema mio, :-)) :-D comunque  .... tu pensa ai tuoi di occhiali .... ca e me ci pensu iu  :-)) :-D..... 'ccà semu! Ormai non c'è molto da aspettare, i fuochi d'artificio stanno per cominciare .....
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #39 il: 17 Maggio 2014, 12:45:57 am »
Attenzione agli allenatori alla Maran, quelli che per funzionare hanno bisogno di una forte presenza societaria, nella figura dell'AD o del DS!!!! Non vorrei che ne abbiamo appena lasciato uno e ce ne ritroviamo un'altro subito subito.

Probabilmente, infatti, se le cose continueranno nella strada intrapresa, avremo un DS "debole" epressione diretta di Cosentino, senza alcuna propria "autorevolezza".
Il tecnico invece, giovane o anziano che sia, deve avere di suo una spiccata personalità ed un forte ascendente sui calciatori che comporranno la squadra.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #40 il: 17 Maggio 2014, 07:34:22 am »
Secondo me non vi è' proprio chiara......la serie b. A parte la squadra che deve essere adeguata dov'è adeguata non significa solo più' forte ma con la testa della b, l' allenatore giusto per una piazza che deve vincere in B e' senza dubbio Walter Novellino....per pellegrino  e' più' facile allenare in A, in b si vince con logiche completamente diverse.....

Offline bonfanti58

  • Utente
  • ****
  • Post: 788
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #41 il: 17 Maggio 2014, 01:10:00 pm »
Salgono intanto le quotazioni di Pellegrino, che protrebbe essere riconfermato sulla panchina rossazzurra..
Per quel che si è visto in queste 5 partite, Verona a parte (!), ammia mister "ma tu lo sai chi sono io" non dispiacerebbe..

Ho letto tutti i Vs. commenti. Ognuno di Voi ha un pò di ragione.
Tenete solo conto che dopo la lunga, interminabile agonia sofferta con Maran e con De Canio, con Pellegrino mi sembrava di avere Sir Alex Ferguson in panchina.. In ogni caso la scelta del tecnico deve essere meditata bene.
Il rosso come il fuoco dell'Etna L'azzurro come il cielo e il mare

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #42 il: 17 Maggio 2014, 04:07:31 pm »
Bologna, Catania, Siena, Livorno, forse Lecce, Perugia...
O ci si attrezza, e per bene, o la serie cadetta rischia di essere un calvario...

garreccio sempre i soliti discorsi

Il Catania retrocedera' da terzultima,quindi e' la massima pretendente alla A.
Che ci riesca o meno


Gp,stamu parrannu di palluni non di cocco fresco.

Torna quannu ti rimetti in sesto

Livorno e Bologna hanno grossi problemi ecomici
Il Siena se non sale quest'anno e' spacciato altro che ambire alla A

Lecce(ca ancora a rrivari) e Perugia sono dalla C

Di cosa discutiamo

Non ci dobbiamo preoccupare di nessuno

Se falliremo sara' solo colpa della societa'.
::)  ::) ::)  ::)
...secunnu tia,su n'acchianamu a cuppa è sempri da società?...se il Milan o l'Inter non vincono il campionato è sempre e solo colpa della società....se il Real Madrid quest'anno non vince la CL è colpa della società....
La società ha una sola colpa: la disgrazia di avere un seguito di tifosi che pensa che fare una squadra vincente è come fare l'album Panini....

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #43 il: 17 Maggio 2014, 08:21:40 pm »
...consentimi di rettificare il tuo pensiero, PIPPO...

...gli obiettivi centrati o falliti, sono sempre merito o colpa della società...perchè sono i dirigenti a fare le scelte, è ovvio no!?

...semmai, dovevi dire, che ci sono tifosi che nonostante siano beddi pagghioli pensano che nel calcio 1 + 1 faccia sempre 2...o a usu ca stanu jucanno co PES...e poi si lamentano... 8D
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:SERIE B 2014/2015 CATANIA CALCIO: quali prospettive??
« Risposta #44 il: 17 Maggio 2014, 09:38:55 pm »
Secondo me fanno più testo le fallimentari esperienze di Pellegrino in B (mi pare con il Padova oltre che col Catania del 2003) che le ultime partite in A.
A mio parere ci vorrebbe qualcosa di più, con tutto il rispetto per Pellegrino.

Ciao Bua, ti leggo sempre con piacere. Se mi permetti, secondo me, fresco dell'esperienza palermitana di quest'anno, prim'ancora di pensare al tecnico si dovrebbe pensare ad un DS di livello. E per livello non intendo un Corvino o un Marotta gente che la B la vive e l'ha vissuta pochissimo, ma un DS di categoria. Io su Perinetti devo purtroppo cospargermi il capo di cenere e riconoscere che più del 50% del merito della promozione è suo. Quindi un bravo DS che faccia il punto della situazione sui giocatori che resteranno a Catania e su quelli che lui avrebbe in testa di tesserare e dalla summa di questi due elementi tracciare il profilo del nuovo tecnico che non deve essere necessariamente un tecnico di grido. Potrebbe anche essere un emergente, ce ne sono diversi in B quest'anno che stanno facendo non bene ma benissimo. Questa è la mia opinione.
Ciao.


E' da questa estate che scrivo che in questa società non c'è una persona che capisce di calcio, dico una.
pulvirenti non è mai stato un intenditore di calcio, cosentino è un procuratore, bonanno, bravissima persona, era uno dei tanti collaboratori di lo monaco.
Il problema principale non è l'allenatore, che comunque deve essere uno che la categoria la deve conoscere (.....e pellegrino non la conosce), ma la struttura societaria che manca di un direttore sportivo competente.
In poco tempo sono stati bruciati 8 anni di lavoro di lo monaco grazie al quale si è costruito il centro sportivo.
ma tanto, è tutto tempo perso....................................
« Ultima modifica: 17 Maggio 2014, 10:04:56 pm da LUIS »