Autore Topic: Mercato del Catania  (Letto 61626 volte)

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #375 il: 03 Settembre 2010, 09:42:46 am »

Gaspare,
io non concordo affatto, ancora una volta ha perso una buona occasione per tacere, sicuramente queste dichiarazioni non incentivano nè a fare altri abbonamenti nè a far venire più gente allo stadio la prossima partita, anzi tutt'altro, io non discuto la campagna acquisti di quest'anno, anche se non lascia intravedere l'innalzamento di quella asticella, di cui ha parlato il ns. presidente, nè lascia intravedere quella crescita costante che dovrebbe portare, sempre parole del ns. presidente, in 5 anni in europa, anzi adesso 4, le dichiarazioni del ns. AD, in completa contraddizione con le suddette dichiarazioni di Pulvirenti, ai più  lasciano intravedere piuttosto un progetto di indebolimento, se già all'inizio del campionato si fa capire che l'anno prossimo saranno venduti i pezzi migliori, che entusiasmo credi possano creare intorno alla squadra queste prospettive, se quest'anno siamo a quota 8.000 l'anno prossimo saranno ancora di meno,  purtroppo non tutti sono come me o te che si abbonano e sostengono la squadra comunque e a prescindere, molti hanno bisogno di essere in un certo qual senso "stimolati" e fanno confronti con piazze sicuramente con bacini d'utenza meno importanti, come parma ad esempio, che partono con progetti più ambiziosi dei nostri, sicuramente anche tu senti questi discorsi in giro, adesso mi dirai che quello che conta è il risultato sul campo, ed io concordo, ma prima che inizi il campionato nessuno può prevedere cosa succederà, e l'entusiasmo e quindi gli abbonamenti si fanno in base alle sensazioni positive che si riescono a infondere nella testa dei potenziali clienti/tifosi, la nostra dirigenza invece pare che fa di tutto per ottenere esattamente il contrario, se poi ci sta bene che allo stadio ci ridurremo ad andare i soliti 5/6 mila, quando non si gioca contro le strisciate e forse roma e palermo, "picchì tantu stamu chiu larghi" o "picchì megghiu picca ma boni", continui pure la società con questa politica, ma eviti però di lamentarsi di quanti sono gli abbonati e dello scarso entusiasmo attorno alla squadra, e facciamo finta che io non abbia scritto tutto ciò.


Mah...che vuoi che ti dica Ivan? Rispetto assolutamente il tuo punto di vista, ma non lo condivido nemmeno un pò...ma non m'interessa nemmeno convincerti che non si può parlare di indebolimento o di macata crescita o di mancato innalzamento dell'asticella e quant'altro, il 3 settembre.... 8-)

Nè m'interessa farti notare come in sei anni di presidenza Pulvirenti...spessissimo le dichiarazioni dell'A.D. sono state contraddittorie con quelle del Presidente e (quasi) mai "stimolanti" per il tifoso/cliente...eppure i risultati sono arrivati, le promesse mantenute...e la crescita è sotto gli occhi di tutti...se uno la vuole vedere, altrimenti... 8-)

Del resto hai stabilito pure tu che "gli altri" sanno "vendersi" meglio....è la tua opinione sul calcio. Io ne ho un'altra...ma, ripeto, la rispetto tantissimo  ;-)  

Dico solo che storicamente i catanesi (non tutti, ma una grossa maggioranza) passano dall'entusiasmo al totale disfattismo (parola orribile, ma necessaria!)....in tutto, non solo nel caso di specie...e, pure qui, i risultati sono sotto gli occhi di tutti.... 8-)
Salvo poi rimpiangere a lacrime amare...quando le cose buone non ce le abbiamo più...Massimino docet!

Comunque...se t'interessa...Lo Monaco ha "rettificato" per Catanista e La Sicilia le sue dichiarazioni, spiegando che il "pentimento" è riferito al fatto che vuole provare per il Presidente, i tifosi e la città a puntare su traguardi un pò più prestigiosi... 8D

Ciao...è stato un piacere conoscerti personalmente!  ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3800
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #376 il: 03 Settembre 2010, 06:59:46 pm »
Ciao Aldo. Quando parli di buon centrocampista, suppongo ti riferisca ad un interno che sappia garantire una discreta sintesi tra qualità e quantità, insomma uno che –  oltre a garantire impegno e affidabilità in fase di non possesso palla – abbia anche una buona visione di gioco.

A fine calciomercato,  abbiamo in rosa gli stessi interni di centrocampo dello scorso anno, eccetto Moretti. E lo scorso anno, alcuni di noi sostenevano che serviva un po’ di qualità, soprattutto a causa delle assenze dovute ad infortunii. Ed era vero, infatti il giusto equilibrio fu trovato da Mihajlovic arretrando Ricchiuti. Certo, Biagianti e Izco facevano un lavoro straordinario, ma ne valse la pena.

Ora, ad inizio campionato, sostenere che doveva essere preso un centrocampista di qualità, può significare non considerare il recupero di Ledesma, che risponde, credo, alle caratteristiche di cui sopra. Di certo  è un giocatore di talento, anche se, in due anni - soprattutto a causa dell’infortunio - non ha reso come nelle aspettative.Ma  se quast’anno andrà bene, per quel ruolo e per quelle caratteristiche, non avremo bisogno di riprendere questo discorso per il mercato del prossimo gennaio.

Ad ogni modo, buoni o cattivi, bravi o meno bravi, escludendo i centrocampisti con caratteristiche da esterni, al centro del campo abbiamo: Biagianti, Izco, Ledesma, Carboni, Del Vecchio e Sciacca. In rosa contiamo 27 calciatori; bisogna sfoltirla, prima di investire, valutando il rendimento di alcuni (è vero, Ledesma, Antenucci e Barrientos erano già del Catania, ma per motivazioni diverse, devono ancora dare qualcosa. Ledesma ha reso meno di quanto possa rendere, Antenucci e Barrientos erano tesserati, ma di fatto sono una novità a disposizione dell’allenatore).

Non sappiamo con certezza quale sarà il modulo principale, quindi direi di aspettare qualche settimana. Vediamo se tra i centrocampisti a disposizione, il mister riuscirà a trovare la giusta quadratura. Perché il dubbio è proprio sull'equilibrio a centrocampo. Per il resto, la difesa è completa , l’attacco è molto valido e l’allenatore è affidabile e credibile.

Nelson, partiamo da un dato di fatto, la squadra mantenendo l'organico dell'anno scorso non è stata indebolita e questo va bene, ma, a mio modo di vedere, la campagna estiva dovrebbe tendere a rafforzare la squadra intervenendo nei reparti ove si ritiene di essere carenti.

Secondo me è indiscutibile che il centrocampo l'anno scorso si siano manifestate delle carenze, dovute sopratutto alla scarsa qualità,  superate grazie all'invenzione di Mihajlovic di schierare Ricchiuti a centrocampo. Ed i dialoghi tra Ricchiuti, Mascara, Martinez e Maxi Lopez hanno fatto la differenza a nostro favore nei primi 45 minuti. Con l'uscita di Ricchiuti spesso calava in verticale la nostra pericolosità perchè  dimuniva la nostra capacità di costruire gioco. Quest'anno abbiamo riproposto la stessa situazione ed a Verona ne abbiamo avuto il primo esempio, buon primo tempo, secondo tempo, calo atletico di Ricchiuti, pericolosità sottoporta vicina allo zero. E' vero abbiamo altri centrocampisti ma Delvecchio e Carboni sono di quantità e Sciacca non gioca ormai da un anno e non leggo che sia in procinto di rientrare. Resta Ledesma e lui merita un discorso a parte. Sono un estimatore di Ledesma, ma ormai è un anno che lo aspettiamo. Gli allenatori che si sono succeduti nella guida del Catania, che vedono i giocatori a lavoro quotidianamente, lo hanno trascurato e devo dar loro atto che ogni volta che Pablo è stato schierato abbiamo visto in campo, la brutta copia del bel giocatore che conoscevamo. Riuscirà a riprendersi? Lo speriamo tutti, ma non abbiamo nessuna certezza in merito ed, anche in questo caso la prima uscita contro il Chievo, non è stata confortante.

Ma ammettiamo pure di recuperare Ledesma. A mio parere sia che giochiamo con il centrocampo a tre, che con quello a quattro, occorre schierare almeno tre centrocampisti. Posto che due sarebbero Biagianti e Ledesma, chi sarebbe il terzo centrocampista? Izco? Delvecchio? Carboni? Sciacca? Pesce? L'unico che non conosco è Pesce, ma anche in questo caso sarebbe un adattamento perchè è un esterno. Ecco perchè ritengo sarebbe stato necessario un supporto a centrocampo, sacrificando uno o due degli altri in rosa.

A dire il vero ci sarebbe un modulo di gioco che ci permetterebbe di non rendere necessario il centrocampista aggiuntivo il 4-2-4, con Biagianti ed un altro in mezzo e due tra Mascara, Ricchiuti, Barrientos e Gomez, sulle fasce e due tra Maxi Lopez, Antenucci e Morimoto al centro. Ma sarebbe un modulo oltremodo sbilanciato al limite, più consono al modo di intendere il calcio di Zeman o Marino che a quello di Gianpaolo. :-D

Ciao
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #377 il: 03 Settembre 2010, 08:44:53 pm »

Nelson, partiamo da un dato di fatto, la squadra mantenendo l'organico dell'anno scorso non è stata indebolita e questo va bene, ma, a mio modo di vedere, la campagna estiva dovrebbe tendere a rafforzare la squadra intervenendo nei reparti ove si ritiene di essere carenti.

Secondo me è indiscutibile che il centrocampo l'anno scorso si siano manifestate delle carenze, dovute sopratutto alla scarsa qualità,  superate grazie all'invenzione di Mihajlovic di schierare Ricchiuti a centrocampo. Ed i dialoghi tra Ricchiuti, Mascara, Martinez e Maxi Lopez hanno fatto la differenza a nostro favore nei primi 45 minuti. Con l'uscita di Ricchiuti spesso calava in verticale la nostra pericolosità perchè  dimuniva la nostra capacità di costruire gioco. Quest'anno abbiamo riproposto la stessa situazione ed a Verona ne abbiamo avuto il primo esempio, buon primo tempo, secondo tempo, calo atletico di Ricchiuti, pericolosità sottoporta vicina allo zero. E' vero abbiamo altri centrocampisti ma Delvecchio e Carboni sono di quantità e Sciacca non gioca ormai da un anno e non leggo che sia in procinto di rientrare. Resta Ledesma e lui merita un discorso a parte. Sono un estimatore di Ledesma, ma ormai è un anno che lo aspettiamo. Gli allenatori che si sono succeduti nella guida del Catania, che vedono i giocatori a lavoro quotidianamente, lo hanno trascurato e devo dar loro atto che ogni volta che Pablo è stato schierato abbiamo visto in campo, la brutta copia del bel giocatore che conoscevamo. Riuscirà a riprendersi? Lo speriamo tutti, ma non abbiamo nessuna certezza in merito ed, anche in questo caso la prima uscita contro il Chievo, non è stata confortante.

Ma ammettiamo pure di recuperare Ledesma. A mio parere sia che giochiamo con il centrocampo a tre, che con quello a quattro, occorre schierare almeno tre centrocampisti. Posto che due sarebbero Biagianti e Ledesma, chi sarebbe il terzo centrocampista? Izco? Delvecchio? Carboni? Sciacca? Pesce? L'unico che non conosco è Pesce, ma anche in questo caso sarebbe un adattamento perchè è un esterno. Ecco perchè ritengo sarebbe stato necessario un supporto a centrocampo, sacrificando uno o due degli altri in rosa.

A dire il vero ci sarebbe un modulo di gioco che ci permetterebbe di non rendere necessario il centrocampista aggiuntivo il 4-2-4, con Biagianti ed un altro in mezzo e due tra Mascara, Ricchiuti, Barrientos e Gomez, sulle fasce e due tra Maxi Lopez, Antenucci e Morimoto al centro. Ma sarebbe un modulo oltremodo sbilanciato al limite, più consono al modo di intendere il calcio di Zeman o Marino che a quello di Gianpaolo. :-D

Ciao


Ledesma è stato messo da parte solo a causa dell’infortunio e durante la fase del recupero.
Solo Mihajlovic, di fatto, lo ha tenuto in panchina, ma semplicemente perché il giocattolo funzionava. Chi glielo faceva fare a rompere quell’equilibrio composto da Biagianti, Izco, Ricchiuti?
Aldo, e se il terzo fosse Izco? Merita considerazione, in quattro campionati ha collezionato 111 presenze in campionato. Se tutti gli allenatori lo hanno tenuto in campo con continuità ci sarà un motivo; e lo scorso anno ha giocato un girone di ritorno ad alti livelli. Non sarà un fenomeno, ma è un calciatore affidabile.
Un interno di qualità potrebbe migliorare la squadra, certo, ma credo che fin quando non sapremo quale sarà lo schieramento in campo  (di cui l’unica certezza è la difesa a 4), non possiamo avere alcuna idea su ciò che possa essere utile nel prossimo calciomercato invernale. Perché, attualmente, ampliare la rosa ulteriormente (27 calciatori), a mio avviso, non è utile.
Inoltre credo che la qualità sugli esterni non manchi. Certo, è tutto da dimostrare, ma io credo che se l’AD ha preso Gomez, molto probabilmente è un calciatore di buon valore; abbiamo atteso Barrientos, stiamo recuperando Llama, abbiamo la duttilità tattica di Mascara, ecc..
Credo che una squadra giri quando il tecnico riesce a trovare la giusta compattezza, a prescindere dai singoli ruoli. Quindi, giacché abbiamo 27 calciatori in rosa, anziché pensare ad altri calciatori da acquistare, mi incuriosisce capire come giocherà la squadra nelle prossime settimane e quali calciatori saranno utilizzati.

He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #378 il: 03 Settembre 2010, 09:59:59 pm »
Bua e Gaspare,

quanto ho scritto non è l'espressione di un mio parere, io sono assolutamente in linea con voi, ma la descrizione degli umori che sento in giro nei confronti della società e delle giustificazioni che molti danno al fatto di non essersi abbonati o di essersi un po' allontanati, facendosi poi forti di determinate dichiarazioni di Lo Monaco, sia chiaro che per me sono solo scuse, come ho scritto tante volte sul muro di .com, io sono convinto invece che questi tentativi di giustificazione nascondano solo il fatto che in molti sono solo tifosi della serie A, i cosidetti modaioli, che vanno allo stadio solo per vedere gli squadroni, e fattti due conti si sono resi conto che non gli conviene abbonarsi, se poi in effetti a loro interessa vedere 3/4 o al massimo 5 partite.

Gaspare, non sapevo della rettifica di Lo Monaco, ma comunque resta il fatto, che se si facesse fare un corso specifico sulla comunicazione o meglio ancora di illusionismo dal tuo "idolo" silvio, sicuramente riscuoterebbe più consensi ;-)
anche per me è stato un piacere conoscerti personalmente, ciao.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3800
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #379 il: 04 Settembre 2010, 12:29:09 am »
Nelson, attualmente il terzo è Izco, indubbiamente. Ecco perchè ritengo che si doveva migliorare. Io stimo Mariano per l'applicazione, l'impegno e la generosità, ma tecnicamente ha limiti evidenti, e di base. A mio modo di vedere può essere un buon rincalzo, un titolare in una situazione di emergenza come l'anno scorso, ma il titolare sin dall'inizio no. D'altra parte quando anche tu dici che un interno di qualità potrebbe migliorare la squadra, vieni dalla mia parte. Io reputavo opportuno che sin dall'inizio si dovesse rinforzare il reparto, senza dover attendere gennaio se le cose dovessero andar male. Abbiamo una rosa troppo ampia? E' vero, ma non c'era nessun impedimento ad acquistare un giocatore ed a cederne qualcun altro. Non credo che la piazza si sarebbe ribellata se acquistato un centrocampista, fosse stato ceduto, anche in prestito, uno o due tra Carboni, Delvecchio o Sciacca.
Perchè siamo rimasti con 27 giocatori se il numero viene ritenuto eccessivo? Non lo so, però devo notare che siamo bravi a cedere i giocatori di "primo piano" (Vargas e Martinez), mentre abbiamo difficoltà a cedere le "seconde scelte" per i quali, in genere, si aspetta la scadenza contrattuale o si sceglie la risoluzione del contratto.
Comunque ormai la campagna estiva è terminata, la squadra è questa, speriamo bene.
Ciao.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #380 il: 04 Settembre 2010, 01:32:46 am »

Perchè siamo rimasti con 27 giocatori se il numero viene ritenuto eccessivo? Non lo so, però devo notare che siamo bravi a cedere i giocatori di "primo piano" (Vargas e Martinez), mentre abbiamo difficoltà a cedere le "seconde scelte" per i quali, in genere, si aspetta la scadenza contrattuale o si sceglie la risoluzione del contratto.

Ci hanno tentato, con Del Vecchio e Pesce, ma non ci sono riusciti. Carboni francamente non l'avrei dato, troppo utile, Sciacca infortunato non  l'avrebbero preso, e in prestito magari lo rompevano per affrettarne la guarigione.

ciao.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #381 il: 04 Settembre 2010, 04:39:24 pm »

Gaspare, non sapevo della rettifica di Lo Monaco, ma comunque resta il fatto, che se si facesse fare un corso specifico sulla comunicazione o meglio ancora di illusionismo dal tuo "idolo" silvio, sicuramente riscuoterebbe più consensi ;-)

 :-D :-D ...per carità...per carità...Ivan 8|

Mio nonno, che era cresciuto con la saggezza contadina, diceva di coloro che come silvio sapevano "comunicare" : "U Sceccu arrirennu arrirenu cia misi ndo C... al Bue" 

Ciao  ::) ;-)

Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Famiglia46

  • Newbie
  • Post: 3
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #382 il: 30 Settembre 2010, 11:10:03 pm »
Ciao a tutti. Ho letto una notizia di mercato su Morimoto che potrebbe andare via a gennaio. Adesso la posto, ma prima vorrei fare una riflessione. Perchè non aver ceduto già adesso il giapponese? Non trova spazio nemmeno in panchina, credo sia sbagliato tenere in squadra un giocatore potenzialmente molto bravo ma che non riesce a giocare. secondo me potrebbe essere lui il sostituto di maxi lopez quando questo l'anno prossimo andrà via (perchè andrà via, ne sono sicuro). Comunque io intanto sarei favorevole a cederlo in prestito a gennaio.

tuttocalciocatania.com

Ritorno di fiamma per Samb e via Morimoto a gennaio?

Potrebbe esserci un ritorno di fiamma del Catania per l'attaccante del Monza Amadou Samb (22). Il giocatore ha svolto tempo fa uno stage in Germania con il Friburgo ed è seguito da alcune società del massimo campionato italiano: Chievo, Cagliari e appunto Catania. Molti lo davano in partenza quest'estate, alla fine il Monza ha deciso di tenerlo ritenendo insoddisfacenti le offerte pervenute, ma adesso emerge la possibilità che a gennaio il giocatore lasci la Brianza. Nella recente sfida pareggiata col Sorrento, infatti, il tecnico del Monza De Petrillo non ha convocato Samb ufficialmente per scelta societaria. Questo perchè il promettente attaccante ha chiesto un adeguamento dello stipendio al Monza, ma l'accordo tra le parti non è stato raggiunto. E' probabile che a gennaio verrà definita la sua cessione. Il trasferimento a Catania è una possibilità. Attualmente la società rossoazzurra ha diversi attaccanti in organico, ma alla riapertura del mercato ci potrebbe essere qualche movimento in uscita. Ad esempio non sarebbe utopia l'eventuale partenza di Takayuki Morimoto, tenuto in grande considerazione da Alberto Zaccheroni nella Nazionale giapponese ma che fatica a trovare spazio addirittura in panchina col Catania.

Offline Famiglia46

  • Newbie
  • Post: 3
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Mercato del Catania
« Risposta #383 il: 04 Ottobre 2010, 06:22:24 pm »
04-10-2010 Maxi Lopez distratto dalle voci di mercato? Intanto torna di moda Bianchi (tuttocalciocatania.com)

L'attaccante argentino del Catania Maxi Lopez non ha mai nascosto il desiderio di misurarsi in palcoscenici importanti e avrà accolto con piacere gli ultimi accostamenti a Manchester United e Wolfsburg. Tuttavia questi rumors possono essere deleteri sia per la squadra che per il rendimento dello stesso bomber ex Barcellona. Secondo le ultime indiscrezioni il Catania starebbe già valutando addirittura la possibilità di cedere Maxi Lopez a gennaio nel caso in cui riuscisse a reperire sul mercato una valida alternativa. In questo senso si riapre una pista che sembrava impercorribile fino a non molto tempo fa, quella che porterebbe all'attaccante del Torino Rolando Bianchi.