Autore Topic: Il Catania 2010/2011  (Letto 40581 volte)

Offline tomsriver

  • Utente
  • ****
  • Post: 502
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Il Catania 2010/2011
« il: 19 Aprile 2010, 09:53:51 am »
Alla luce di quanto visto sin quì, credo si possano fare alcune valutazioni su quella che potrebbe essere la squadra del prossimo campionato 2010/2011, soprattutto avuto riguardo alle correzioni e agli innesti.

1) La difesa (portiere compreso !) secondo me va bene così:  non appare necessario apportare alcuna correzione.  Io la confermerei in blocco !!

2) Il centrocampo andrebbe anch'esso bene..........se non fosse che Ricchiuti ha già 32 anni (e il prossimo campionato saranno 33 !) e nei suoi polmoni c'è fiato solo per un tempo.  Occorre pertanto individuare un buon regista che, gradualmente, prenda le redini del centrocampo etneo.
Lo stesso Ledesma ancora non si è ripreso dal grave infortunio di un anno fa: è opportuno, pertanto, valutare se affiancargli un altro centrocampista.

3) Facendo seguito al punto sub 2), Sinisa potrebbe provare a lanciare Barrientos, per vedere di che pasta è fatto l'oggetto misterioso della squadra, dato che se Barrientos è veramente il fior di regista che tanti hanno decantato, il problema del centrocampo sarebbe già bello e risolto !!!

4) L'attacco: dando per scontata la partenza di Martinez (e dando per scontato il recupero di Llama),  se rimane Maxi Lopez non credo che la società si debba scervellare più di tanto.  Purtroppo, se aspettavamo i gol di Morimoto, a quest'ora staremmo lottando per non finire in serie B, o forse ci saremmo già !!
Credo che, riguardo il nipponico, sia venuto il momento per la società di cercare di monetizzare ed eventualmente fare rientrare quell'Antenucci che in serie B ha dimostrato di avere un ottimo fiuto della rete.
Naturalmente, se Maxi L. dovesse andar via, occorrerà cercare una punta di sicura affidabilità (alla Maccarone o Pellissier), poichè tutto il girone di andata ha già ampiamente dimostrato che il problema principale della squadra era di non riuscire a concretizzare la gran mole di lavoro fatta dalla squadra.

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #1 il: 19 Aprile 2010, 10:28:14 am »
Tom...
Premesso che e' un gioco, ma tu che obiettivi vorresti per il prossimo anno?

Perche' se dovessimo salvarci e' un conto.
Se volessimo stazionare sulla sx della classifica un altro.
Se volessimo l'UEFA..un altro ancora.

Fammi capire cosa ti aspetti.

Ti premetto che, per me, nel caso si volesse proseguire senza strappi, con un tranquilla salvezza..
Occorre un terzino in alternativa a Capuano.
E poi ci vorrebbe il rimpiazzo di Martinez.

Se volessimo altro..(punti due e tre)..
Tom..ci vogliono almeno 3 innesti, tre titolari..ovvero ci vuole un SOSTANZIOSO esborso.
E DEVE restare Mihailovic.

Chi vivra', vedra'!

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #2 il: 19 Aprile 2010, 11:14:02 am »
Propenderei per il secondo obiettivo prospettato da Marco: stazionare nella parte sx della calssifica.
In quel caso concordo che ci vuole qualche laternativa a Capuano, e forse pure ad Alvarez, considerate alcune prove da brivido di Potenza.
A metà campo si spera nel rigenerare Ledesma e Delvecchio, ma qualcosa arriverà.
In attacco, a parte il quasi certo arrivo di Pavone a sostituire Martinez, pare che torneranno Catellani e Antenucci, stavolta per restare, e si punterà di nuovo su Barrientos.
Immagino Maxi resterà almeno un altro anno (gli conviene per lanciarsi), e pure Sinisa.

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #3 il: 19 Aprile 2010, 11:29:27 am »
Tom...


Ti premetto che, per me, nel caso si volesse proseguire senza strappi, con un tranquilla salvezza..
Occorre un terzino in alternativa a Capuano.
E poi ci vorrebbe il rimpiazzo di Martinez.

ssshh Marco, che se ti sentono Gaspare e SantoPesaro poi ti parlano di Pesce e Marchese...ssshhhh...in silenzio dille queste cose ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::)

Offline tomsriver

  • Utente
  • ****
  • Post: 502
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #4 il: 19 Aprile 2010, 01:27:05 pm »
Tom...
Premesso che e' un gioco, ma tu che obiettivi vorresti per il prossimo anno?

Perche' se dovessimo salvarci e' un conto.
Se volessimo stazionare sulla sx della classifica un altro.
Se volessimo l'UEFA..un altro ancora.

Fammi capire cosa ti aspetti.

Ti premetto che, per me, nel caso si volesse proseguire senza strappi, con un tranquilla salvezza..
Occorre un terzino in alternativa a Capuano.
E poi ci vorrebbe il rimpiazzo di Martinez.

Se volessimo altro..(punti due e tre)..
Tom..ci vogliono almeno 3 innesti, tre titolari..ovvero ci vuole un SOSTANZIOSO esborso.


E DEVE restare Mihailovic.

Chi vivra', vedra'!

Marco
il gioco del calcio è tutt'altro che una scienza esatta.  Ti potrei fare l'esempio del Torino che l'anno scorso, con quel popò di campioni strapagati in squadra, è riuscito a retrocedere in B 8-).
E quest'anno guarda dove si trovano la Lazio e L'Udinese, senza contare la stessa Inter che, nonostante disponga di 2 squadre da scudetto, si ritrova sotto la Roma !!!!
Le ambizioni sono una cosa, la realtà è un'altra cosa.
Ribadisco che se rimane anche per il prossimo campionato 2010/2011  la stessa squadra (escluso Martinez che dovrà essere adeguatamente rimpiazzato:^()), magari con il solo innesto di un buon centrocampista e, come giustamente suggerisci tu, di un difensore che sia alternativo a Capuano, il Catania potrà puntare decisamente alla ""parte sinistra"" della classifica che, come ben sai, va dal 1° al 10° posto  ;-) ;-) ;-) ;-) ;-) (Non metto limiti alla Provvidenza divina !! ::) ::) ::))

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #5 il: 19 Aprile 2010, 06:49:53 pm »
Tom...
Premesso che e' un gioco, ma tu che obiettivi vorresti per il prossimo anno?

Perche' se dovessimo salvarci e' un conto.
Se volessimo stazionare sulla sx della classifica un altro.
Se volessimo l'UEFA..un altro ancora.

Fammi capire cosa ti aspetti.

Ti premetto che, per me, nel caso si volesse proseguire senza strappi, con un tranquilla salvezza..
Occorre un terzino in alternativa a Capuano.
E poi ci vorrebbe il rimpiazzo di Martinez.

Se volessimo altro..(punti due e tre)..
Tom..ci vogliono almeno 3 innesti, tre titolari..ovvero ci vuole un SOSTANZIOSO esborso.


E DEVE restare Mihailovic.

Chi vivra', vedra'!

Marco
il gioco del calcio è tutt'altro che una scienza esatta.  Ti potrei fare l'esempio del Torino che l'anno scorso, con quel popò di campioni strapagati in squadra, è riuscito a retrocedere in B 8-).
E quest'anno guarda dove si trovano la Lazio e L'Udinese, senza contare la stessa Inter che, nonostante disponga di 2 squadre da scudetto, si ritrova sotto la Roma !!!!
Le ambizioni sono una cosa, la realtà è un'altra cosa.
Ribadisco che se rimane anche per il prossimo campionato 2010/2011  la stessa squadra (escluso Martinez che dovrà essere adeguatamente rimpiazzato:^()), magari con il solo innesto di un buon centrocampista e, come giustamente suggerisci tu, di un difensore che sia alternativo a Capuano, il Catania potrà puntare decisamente alla ""parte sinistra"" della classifica che, come ben sai, va dal 1° al 10° posto  ;-) ;-) ;-) ;-) ;-) (Non metto limiti alla Provvidenza divina !! ::) ::) ::))
Credo che nella logica dello "step by step" e di crescita graduale della squadra e della societa' gli innesti per il prossimo campionato saranno non piu' di tre calciatori nuovi di zecca.
In difesa ci ritroviamo con tre centrali di alto livello,dacche' e' cambiata la conduzione tecnica e' la difesa meno perforata della serie A.
Ci siamo ritrovati un Terlizzi(la cura Lo Monaco ha prodotto i suoi effetti),che solo uno prevenuto come Lippi,visto  che Cannavaro e Nesta sono gia' al crepuscolo,fa finta di non accorgersi del rendimento e del valore tecnico del nostro difensore,si era perso per strada ma che pian piano ha saputo conquistarsi la stima ela fiducia dell'allenatore,che di bocca buona lo sta impiegando in ogni partita.
Certo qualcuno potra' storcere il naso,non sempre e' stato attento e concentrato a dovere,vedi partita con la Juve dello scorso anno,ma diamogli atto che ha gia' pagato abbastanza e che quest'anno,se ce ne fosse stato bisogno,ha messo in mostra tutte le sue peculiarita'.
Grande colpitore di testa,piede buoni(che per un difensore potrebbe essere un handicap),sa fare salire i compagni di reparto e grande personalita' ne fanno diluiuno dei migliori centrli di difesa del nostro campionato.
Allora si operera' solo al miglioramento delle corsie esterne della difesa con l'innesto di qualche altro difensore ma,attenzione pero',perche' quest'anno potremmo perdere Silvestre che ha richieste di club pronti a pagarlo il giusto prezzo e che percio' potrebbe rimpiazzarlo un difensore che abbia capacita' sopratutto nei recuperi e quindi rapido e veloce.
Per quanto riguarda il centrocampo,con il recupero di Sciacca,Ledesma e Del Vecchio(voluutamente in ordine di valore tecnico e di prospettiva), il materiale che gia' abbiamo in casa ci fa dormire sonni tranquilli,fermo restando ,pero',che non venga ceduto qualche pezzo da novanta(vedi Biagianti) ,e servirebbe solo qualche rimpiazzo per fare tirare il fiato alla bisogna.
Infine l'attacco credo sia il reparto che maggiormente deve essere attenzionato,perche' i risultati arrivano,statistiche alla mano, solo quando haiun potenziale offensivo davvero consistente.
Una premessa;gli schemi del calcio moderno prevedono un attaccante di ruolo e due e talvolta anche tre a supportare l'azione d'attacco,i classici trequartisti,oggi evoluti,capaci anche di dare una mano a centrocampo e di ripiegare sinanco in difesa(Mascara e' stato l'antesignano prima ancora di Rooney).
Sostengo,come gia' detto,che Martinez e Morimoto,a meno di clamorosi colpi di scena, hanno le valigie pronte e andare ad attraversare la Manica,e percio' il reparto dove maggiormente operera' il Catania sara' proprio l'attacco.
L'anno prossimo,che Dio calcistico lo voglia,avremo il recupero di Barrientos e Llama,il rientro alla base di Antenucci(piu' questo) e di Catellani,mettiamoci ancora l'innesto (che ne dite di Maccarrone?) di un altro elemento magari ancora argentino,l'a.d. ne ha visionati trecento,e il gioco e' presto fatto.....cuattru puppetta o palemmu....e io godo....ah come godo...
Poi ,come dice Tom, sono discorsi che vanno bene sulla carta ma hanno bisogno poi delle conferme del campo perche' il calcio e' fatto di equilibri sottili, precari e strani e basta un dettaglio che all'apparenza puo' sembrare trascurabile e tutto viene annullato e vanificato.
Ora,senza voler creare allarmismi,a proposito di Mihajlovic,circolano indiscrezioni secondo cui sono sorti problemi circa il rinnovo di contratto del tecnico doriano Del Neri e che la societa' di Sanpiedarena starebbe pensando ,come suo eventuale sostituto,al nostro Sinisa.
Che possa prendere fuoco tutta la benzina di Garrone!
Confido di piu' nell'infondatezza ,e' sempre cosi',dell'informazione stampa e se no, come diceva il Barone Nils Liedholm non dobbiamo rammaricarci piu' di tanto perche' il contributo di un allenatore ,per quanto bravo sia ,in termini di risultati non e' mai superiore al dieci per cento.
Un caro saluto a tutti.
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline tomsriver

  • Utente
  • ****
  • Post: 502
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #6 il: 19 Aprile 2010, 08:04:07 pm »

Che possa prendere fuoco tutta la benzina di Garrone!
Confido di piu' nell'infondatezza ,e' sempre cosi',dell'informazione stampa e se no, come diceva il Barone Nils Liedholm non dobbiamo rammaricarci piu' di tanto perche' il contributo di un allenatore ,per quanto bravo sia ,in termini di risultati non e' mai superiore al dieci per cento.Un caro saluto a tutti.

Caro Gpalermo
apprezzo tanto la tua competenza, per come espressa nel tuo post.
In effetti quoto tutto ciò che hai scritto.
L'unica cosa in cui mi trovi in disaccordo è la parte finale del tuo post.  Riconosco che anch'io, fino a qualche mese addietro, pensavo che un allenatore potesse incidere sul rendimento della squadra per non più del 10%.
Anch'io non sapevo spiegarmi come una squadra fatta da giocatori di serie B e C fosse riuscita a salvarsi soprattutto nei primi 2 anni (stagione 2006/07 e 2007/08).  Ed invece una squadra sicuramente ed adeguatamente rafforzata ad inizio di stagione stava per precipitare miseramente nel baratro.
Poi è venuto Sinisa ed ho dovuto ricredermi !!!!!
Non è una questione di capacità tecnica o di sapere interpretare gli schemi tattici (mi riferisco agli arcinoti 4-3-3, 4-1-4-1, 5-3-2, ecc.), quanto piuttosto al carattere, alle motivazioni ed alla coscienza delle proprie forze che un buon allenatore riesce ad iniettare nella testa dei propri calciatori !!!! Insomma Sinisa credo che sia uno dei migliori "mental coach" che attualmente circolano dalle nostre parti e sarebbe un vero peccato tornare ad un allenatore "aziendalista" alla Baldini o alla Atzori che magari erano preparatissimi alla voce "schemi tattici", ma non sapevano motivare adeguatamente i calciatori.
In conclusione è ciò che vado ripetendo, anche in altri topic, da oltre un mese:  non è possibile trattenere nessuno con le catene, poichè siamo una piccola società !!!! Però c'è da tenere conto che un allenatore come Sinisa, al prezzo di un piccolo sforzo economico, sarebbe una certezza, poichè riuscirebbe a garantire alla società un ritorno (economico e di immagine) che forse neppure allenatori strapagati potrebbero fare.
Ciao

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #7 il: 19 Aprile 2010, 08:20:29 pm »

Che possa prendere fuoco tutta la benzina di Garrone!
Confido di piu' nell'infondatezza ,e' sempre cosi',dell'informazione stampa e se no, come diceva il Barone Nils Liedholm non dobbiamo rammaricarci piu' di tanto perche' il contributo di un allenatore ,per quanto bravo sia ,in termini di risultati non e' mai superiore al dieci per cento.Un caro saluto a tutti.

Caro Gpalermo
apprezzo tanto la tua competenza, per come espressa nel tuo post.
In effetti quoto tutto ciò che hai scritto.
L'unica cosa in cui mi trovi in disaccordo è la parte finale del tuo post.  Riconosco che anch'io, fino a qualche mese addietro, pensavo che un allenatore potesse incidere sul rendimento della squadra per non più del 10%.
Anch'io non sapevo spiegarmi come una squadra fatta da giocatori di serie B e C fosse riuscita a salvarsi soprattutto nei primi 2 anni (stagione 2006/07 e 2007/08).  Ed invece una squadra sicuramente ed adeguatamente rafforzata ad inizio di stagione stava per precipitare miseramente nel baratro.
Poi è venuto Sinisa ed ho dovuto ricredermi !!!!!
Non è una questione di capacità tecnica o di sapere interpretare gli schemi tattici (mi riferisco agli arcinoti 4-3-3, 4-1-4-1, 5-3-2, ecc.), quanto piuttosto al carattere, alle motivazioni ed alla coscienza delle proprie forze che un buon allenatore riesce ad iniettare nella testa dei propri calciatori !!!! Insomma Sinisa credo che sia uno dei migliori "mental coach" che attualmente circolano dalle nostre parti e sarebbe un vero peccato tornare ad un allenatore "aziendalista" alla Baldini o alla Atzori che magari erano preparatissimi alla voce "schemi tattici", ma non sapevano motivare adeguatamente i calciatori.
In conclusione è ciò che vado ripetendo, anche in altri topic, da oltre un mese:  non è possibile trattenere nessuno con le catene, poichè siamo una piccola società !!!! Però c'è da tenere conto che un allenatore come Sinisa, al prezzo di un piccolo sforzo economico, sarebbe una certezza, poichè riuscirebbe a garantire alla società un ritorno (economico e di immagine) che forse neppure allenatori strapagati potrebbero fare.
Ciao
E che dire ? Era solo per farmi coraggio!!!!!
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline umastru2

  • Newbie
  • Post: 5
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #8 il: 19 Aprile 2010, 09:50:45 pm »
Siamo nelle mani dello Slavo.
Se è più furbo di Zenga si fà un altro anno a Catania. Anche con la partenza di Martinez e di Biagianti, con pochi innesti si potrebbe togliere tante belle soddisfazioni.
Se poi anche lui attratto da qualche suadente sirena và via, pazienza, vuol dire che come al solito ripartiremo con un nuovo allenatore, con tutti i rischi connessi, ma con un gruppo che ha sulle spalle un anno di esperienza ad alto livello in più, e non è poco.
"U Mastru"
« Ultima modifica: 19 Aprile 2010, 10:00:17 pm da umastru2 »

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #9 il: 19 Aprile 2010, 09:52:45 pm »
Tom, il Torino e' l'esempio di come NON fare calcio..
Di Michele, Recoba, Corini...

Gente alla frutta, in cerca del'unltimo ingaggio..
Sai bene che il Catania e' a squadra dell'Elefante..Ma non cerca vecchi elefanti.
Ma per volere l'UEFA occorre una squadra con almeno due titolari per ruolo..titolari, non riserve.

L'esempio e' il Genoa..O la Fiorentina.
Queste squadre non hanno fatto incetta di vecchi elefanti..

E stazionano sul lato sx..a Fiorentina ha giocato la Champions, il Genoa l'UEFA.

Questi sono i modelli calcistici, non certo il vecchio Toro. Ma su questa fascia occorre allargare il budget, di PARECCHIO.

Poi c'e' una fascia intermedia. Palermo, Parma, Cagliari. Il Parma ha recuperato subito il passo falso. Il Palermo sta investendo anche lui sui giovani di talento Pastore ed Hernandez su tutti. Il Parma punta su elementi dal buon passato e con buone esperienze in campionati esteri Zaccardo, Bojnov..Entrambe si sono affidate a tecnici di esperienza.

Anche questo comporterebbe un allargamento del budget ..

Tom sapremo presto le reali intenzioni.

Offline umastru2

  • Newbie
  • Post: 5
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #10 il: 19 Aprile 2010, 10:09:56 pm »
Tom, il Torino e' l'esempio di come NON fare calcio..
Di Michele, Recoba, Corini...

Gente alla frutta, in cerca del'unltimo ingaggio..
Sai bene che il Catania e' a squadra dell'Elefante..Ma non cerca vecchi elefanti.
Ma per volere l'UEFA occorre una squadra con almeno due titolari per ruolo..titolari, non riserve.

L'esempio e' il Genoa..O la Fiorentina.
Queste squadre non hanno fatto incetta di vecchi elefanti..

E stazionano sul lato sx..a Fiorentina ha giocato la Champions, il Genoa l'UEFA.

Questi sono i modelli calcistici, non certo il vecchio Toro. Ma su questa fascia occorre allargare il budget, di PARECCHIO.

Poi c'e' una fascia intermedia. Palermo, Parma, Cagliari. Il Parma ha recuperato subito il passo falso. Il Palermo sta investendo anche lui sui giovani di talento Pastore ed Hernandez su tutti. Il Parma punta su elementi dal buon passato e con buone esperienze in campionati esteri Zaccardo, Bojnov..Entrambe si sono affidate a tecnici di esperienza.

Anche questo comporterebbe un allargamento del budget ..

Tom sapremo presto le reali intenzioni.
Guarda che quest'anno la rosa del catania non è così male. Basta vedere che solo con l'innesto del cono gelato abbiamo fatto un girone di ritorno da brividi.
Secondo me quello che manca a gli etnei è la convinzione della loro forza.
Per questo ci farebbe tanto comodo un'altro anno di Sinisa, grandissimo motivatore. Io personalmente sono convinto che il tattico della squadra sia il suo secondo, ma è lui quello che ha convinto Ricchiuti a cambiare ruolo, Izco che può giocarsela con chiunque. Per tacere della ricostruzione morale di Alvarez e del recupero di Terlizzi. Se fa esplodere anche Morimoto, SANTO SUBITO! 8D
"U Mastru"

Offline tomsriver

  • Utente
  • ****
  • Post: 502
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #11 il: 20 Aprile 2010, 10:17:37 am »
L'ho letta proprio adesso. Pare che il Milan stia seguendo Maxi Lopez.

Vorrei sapere però una cosa:  se quel bidone di Amaurì è stato venduto dal Palermo alla Juve per 25 milioni, quanto vale il nostro Maxi Lopez  8|

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #12 il: 20 Aprile 2010, 11:06:13 am »
Che dire? Dipende tutto dal budget e dagli obiettivi.

Se l'obiettivo sarà di avere un piazzamento da metà classifica (e non una risicata salvezza), andrei nel modo seguente. Eviterei innanzi tutto di fare come di solito si fa a Catania, distruggere i giocatori che giocano male 4-5 partite ed esaltarli se giocano bene 4-5 volte.

Difesa:
DC: Silvestre, nel corso dei campionati, ha dimostrato valore. Spolli ha fatto bene. Terlizzi molto meno, ha altalenato ottime prestazioni ad altre pessime, lasciamo stare la nazionale (allora la Samp cosa dovrebbe dire sui suoi due centrali?) e direi che l'anno prossimo lo potremmo utilizzare assieme a Bellusci (se non lo faccaimo giocare l'anno prox nel suo ruolo, quando? Al limite mandiamolo in prestito, perchè il giocatore c'è ed ha bisogno di giocare).
Forse 4 titolari sono troppi...

A sx, di un sostituto (o meglio, valida alternativa), a Capuano, Santo, Gaspare e Spina permettendo, ho già detto l'anno scorso.  8-)
A destra con Alvarez e Potenza siamo messi bene.

Centrocampo:
a giocatori invariati, siamo messi bene. Non darei via Biagianti, perchè nello schema di Sinisa, il mediano deve essere di movimento, e Carboni é un pò troppo statico (invece è utilissimo a partita in corso).
Con i recuperi di Barrientos, Ledesma e Sciacca ci sarà da divertirsi.

Attacco: Antenucci potrà giocare da esterno destro nel 433?????? Andando via Martinez, come ho detto, ci serve qualcuno che faccia quei 8-9 goals che faceva il Malaka. In ogni caso, un nuovo attaccante esterno probabilmente ci servirà, insieme ad una punta di riserva (prendioamocelo dal retrocesso Siena). dirò un'eresia, ma Morimoto, che ho visto domenica con un buon dribbling, se non richiesto a suon di euro, potrebbe anche sperimentarsi in quella posizione (dovrebbe imparare un pò a difendere).

Insomma, se andrà via Martinez potrebbero volerci solo un paio di limature. In caso di ulteriori cessioni invece ci sarà da lavorare di più...

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2399
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #13 il: 20 Aprile 2010, 12:05:41 pm »
L'ho letta proprio adesso. Pare che il Milan stia seguendo Maxi Lopez.

Vorrei sapere però una cosa:  se quel bidone di Amaurì è stato venduto dal Palermo alla Juve per 25 milioni, quanto vale il nostro Maxi Lopez  8|

Ma almeno 50 milioni ve li dovrebbe dare, visto che ha venduto quel bidone di Kakà per molto di più, i soldi ce li dovrebbe avere!!!!
 8-) 8-) 8D 8D 8-) 8-)

Per quest'anno, speriamo che Zamparini qualche bidone non lo venda e lo teniamo per l'eventuale champions (se arriva), altrimenti per l'Europa League dovrebbero andar bene anche in panchina.
 :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

Saluti
Enzo
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il Catania 2010/2011
« Risposta #14 il: 20 Aprile 2010, 06:34:20 pm »
Vedo che siamo tutti sulla stessa lunghezza d'onda.......quasi.
Bene vuol dire che c'e' unita' di vedute.
Pero' vorrei sottolineare un particolare non da poco,che in altra parte ho accennato,e cioe' che l'allestimento della squadra per il prossimo anno dipendera' anche dalla posizione di classifica che il Catania avra' a fine campionato.
Detto da lui,l'a.d. Lo Monaco ha siglato un accordo con i calciatori per ulteriori premi,oltre quello della salvezza,dopo il superamento della soglia dei quarantuno punti.
Mi pare chiaro che la societa' cerchi,attraverso l'incentivazione,di motivare meglio i giocatori e cosi' raggiungere un piazzamento migliore rispetto alle solite squadre che lottano in bassa classifica.
Nel campionato 2010-11 ci sara' la spartizione collettiva dei proventi delle tv secondo i parametri stabiliti negli accordi raggiunt tra societa' di serie A e l'allora presidente della Lega Matarrese che dopo tante sceneggiate riusci' a mettere d'accordo quasi tutti e a fare sottoscrivere un accordo,sub judice del ministro Melandri,in cui si stabilivano i criteri per quanto riguarda la spartizione.
In breve sintesi la ripartizione dei proventi delle televisioni tiene conto di una prima trance del 40% divisa in parti uguali,una seconda trance ripartita in base al bacino di utenza e numero di abitanti,e in ultimo una trance da spartirsi per risultati raggiunti con coefficiente calcolato in base al piazzamento in classifica(20 per la prima classificata 1 per l'ultima).
E allora perche' lo scudetto deve andare alla Roma?
Perche' Cellino, che non e' fesso e che non ha mai sborsato una lira,che e' pure legittimo,licenzia il buon Allegri che quest'anno aveva vinto la Panchina d'oro?
Aggiungo ancora che tutto questo fa si che la quota salvezza non si alzera',il Catania e' salvo e ogni partita a venire non sara' biscottata.
L'Atalanta non sta lottando per non retrocedere ma solo per non essere ultimo o penultimo.
Scusate sono solo fantasie......se sbaglio mi ricovero in neuro....
Ergo,attenzione a domenica ........Siena docet......ma ce la faremo comunque.
Un saluto.
CATANIA USQUE AD FINEM